Microsoft e Nokia a tutto tablet e Windows 8.1

Espoo è al lavoro sul tablet basato su Windows RT, e anche Redmond prepara la prossima generazione di tavolette ARM e x86. La nuova release del sistema operativo, nel frattempo, approda alla RTM
Espoo è al lavoro sul tablet basato su Windows RT, e anche Redmond prepara la prossima generazione di tavolette ARM e x86. La nuova release del sistema operativo, nel frattempo, approda alla RTM

Gli ultimi rumor comparsi in Rete confermano – per l’ennesima volta – che Nokia sta sviluppando una propria versione di tablet basato su chip ARM e sistema operativo Windows RT, un tablet noto anche con il nome in codice di Sirius e che sarà pronto al debutto entro il prossimo 26 settembre.

The Verge cita le solite fonti anonime ben informate sui fatti parlando di Sirius come di un gadget dotato di schermo da 10,1 pollici con risoluzione Full HD ed espressamente ottimizzato per la visione all’aperto, coppia di fotocamere su fronte (2 megapixel) e retro (6 megapixel), processore ARM Qualcomm Snapdragon 800 quad-core, 2 gigabyte di RAM, storage da 32GB (espandibile tramite porta microSD), connettore Micro HDMI, porta microUSB, connettività LTE e batteria dalla durata di 10 ore.

Nokia pianifica di presentare Sirius in occasione di un evento a tema che si terrà a New York, dicono ancora le fonti anonime, e il tablet Windows RT avrà tutte le caratteristiche (prezzo in primis) proprie di un dispositivo che intende confrontarsi in maniera diretta sul mercato con l’iPad di Apple.

Sirius costerà 499 dollari come iPad, conferma Paul Thurrott, un prezzo non esattamente ideale considerando che l’altra caratteristica significativa del dispositivo – l’uso del sistema Windows RT – è stata sin qui bocciata dal mercato e dagli utenti.

Ma apparentemente Microsoft continua a spingere sulla strategia RT ed è alacremente al lavoro sulla nuova generazione di gadget Surface, una linea che senza molta fantasia si chiamerà Surface 2 ma senza il suffisso RT . La versione del tablet con processori x86 continuerà invece a distinguersi con la dicitura Pro.

Anche i lavori su Windows 8.1 procedono speditamente, anzi raggiungono la fase conclusiva con l’approdo dell’OS a piastrelle alla fase RTM (Release to Manufacturers) – il 23 agosto scorso – come indicato dalle fonti ufficiose prima e sul blog ufficiale di Windows poi.

Il numero della build di Windows 8.1 RTM è 9600.16384.130821-1623, rivela Paul Thurrott con un tweet , ed è confermata la non disponibilità della versione finale dell’OS ai sottoscrittori MSDN e del defunto programma Technet almeno fino al 18 ottobre e alla distribuzione del prodotto ai consumatori nei negozi. I leak di Windows 8.1, per il momento, si limitano agli screenshot .

Alfonso Maruccia

[fonte immagini[http://winsupersite.com/]

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 08 2013
Link copiato negli appunti