Microsoft lancia il suo Sourceforge

Dopo quasi due mesi di beta testing ha fatto il debutto il nuovo portale collaborativo CodePlex, dedicato agli sviluppatori di Windows che vogliono creare progetti basati su licenze shared o open source. GPL compresa

Londra – BigM ha scelto una conferenza sul business open source per lanciare la versione finale di CodePlex , un portale che accoglie progetti software basati su un modello di sviluppo collaborativo e sulla condivisione del codice sorgente .

A differenza del celebre Sourceforge.net , che è aperto a qualsiasi iniziativa che rispetti i principi dell’Open Source, i progetti che entrano a far parte di CodePlex vengono attentamente selezionati dagli organizzatori in base a vari criteri , tra cui la loro utilità per i clienti (soprattutto aziendali) di Microsoft. La licenza non dovrebbe figurare tra i fattori discriminanti: oltre alla Shared Source sono infatti accettate tutte le licenze open source, inclusa la GPL .

“CodePlex fornisce un forum per far incontrare gli sviluppatori di ogni parte del mondo, e fornisce loro strumenti, codice sorgente e una piattaforma avanzata per progettare e sviluppare software”, ha afermato Jon Rosenberg, director of Community Source Programs di Microsoft. Rosenberg ha anche ricordato come la Shared Source Initiative abbia fino ad oggi coinvolto oltre 2 milioni di sviluppatori.

Basato sulle tecnologie del giovane Visual Studio 2005 Team Foundation Server, CodePlex fornisce agli sviluppatori strumenti per il controllo del codice, il bug tracking, la discussione e la creazione di feed RSS. Questa risorsa sembra destinata a mettere in secondo piano GoDotNet , la comunità dedicata agli sviluppatori di MS.NET Framework.

Il beta testing di CodePlex è partito in sordina lo scorso maggio, e da allora ha aperto le sue porte a più di 30 progetti : tra questi vi sono Ajax.NET Professional Starter Kit, “Atlas” Control Toolkit, IronPython e “Ascend.NET” Windows Forms Controls.

Microsoft afferma di aver già vagliato oltre 150 progetti candidati, parte dei quali riceveranno il supporto di CodePlex più avanti nel tempo. L’obiettivo del colosso è di accogliere nella propria comunità un minimo di 4-5 progetti ogni mese.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • burnit scrive:
    Ma che...
    ...diavolo di bug è se si modifica il codice???Auriemma ha già pubblicato un exploit proof of concept che mostra come sia possibile sostituire un file contenuto nella radice del drive C utilizzando soltanto una versione modificata del server di Quake 3.
    • AranBanjo scrive:
      Re: Ma che...
      Es.:- Io uso un server Quake modificato- Tu ti colleghi, effetti il download e ti vengono sovrascritti i file.Il bug è nel client.
      • Anonimo scrive:
        Ma non è un bug
        al massimo si può parlare di punto debole.
        • AranBanjo scrive:
          Re: Ma non è un bug
          Per me è un bug.Il client, se riceve risposte malformate, ti brasa dei file. Sicuramente non sarà voluto (o no?).Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma non è un bug
            - Scritto da: AranBanjo
            Per me è un bug.
            Il client, se riceve risposte malformate, ti
            brasa dei file. Sicuramente non sarà voluto (o
            no?).Quoto appieno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che...
      - Scritto da: burnit
      ...diavolo di bug è se si modifica il codice???
      Quoto: "L'informatico italiano afferma che, oltre a Quake III Arena, potrebbero essere interessati dal problema tutti o parte dei giochi basati sul motore della id"Se è tanto bravo perchè non ha decompilato il motore e ha ficcato il naso li?Son tutti bravi ad "hackerare" i sorgenti :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che...
        - Scritto da:
        Se è tanto bravo perchè non ha decompilato il
        motore e ha ficcato il naso
        li?
        Son tutti bravi ad "hackerare" i sorgenti :D Perché mai qualcuno dovrebbe perdere tempo a decompilarlo se ci sono già i sorgenti?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma che...


          Se è tanto bravo perchè non ha decompilato il

          motore e ha ficcato il naso

          li?

          Son tutti bravi ad "hackerare" i sorgenti :D

          Perché mai qualcuno dovrebbe perdere tempo a
          decompilarlo se ci sono già i
          sorgenti?I sorgenti del motore NON sono completi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma che...
        perche' e' inlegale e se leggi bene tutti gli articoli di PI su Auriemma vedrai che ha gia' avuto modo di lavorare su sorgenti reversati e ha rischiato grosso...son tutti bravi a parlare quando bisogna dire cazzate... vero?Ciao ;)
Chiudi i commenti