Microsoft Lync, la comunicazione unificata completata

Redmond presenta la nuova iterazione della sua piattaforma per le comunicazioni aziendali. Dopo cinque anni di sviluppo, Lync è pronto a unificare messaging, chiamate e videochat. Anche su Xbox

Roma – Il progetto unified communication di Microsoft arriva finalmente a compimento con Lync , una piattaforma di gestione centralizzata delle comunicazioni in ambito enterprise che ha richiesto tra i 5 e i 6 anni di sviluppo. Lync prende il posto del vecchio brand Office Communications Server e offre un buon numero di caratteristiche aggiuntive, flessibilità nell’utilizzo dei componenti – anche di terze parti – e la promessa di un risparmio sostanzioso sui costi aziendali .

Disponibile dal primo dicembre nelle versioni Client, Server Standard Edition e Server Enterprise Edition, Lync permette di gestire da una stessa interfaccia instant messaging, chiamate vocali, videochiamate, riunioni, sessioni di “lavagna” condivisa ed eventualmente anche il centralino aziendale. Microsoft promette inoltre la piena integrazione di Lync con le sue applicazioni enterprise “classiche”: Office, SharePoint ed Exchange.

Lync è in grado di accedere alla lista di contatti (Live) Messenger per intrattenere conversazioni vocali o videochat, gestire in automatico i disturbi sulla linea e attivare la modalità di chiamata “ad alta definizione” – posto che sia il chiamante che il ricevente siano in grado di supportare tale modalità.

“Lync porta a compimento la nostra visione di unificazione di tutte le modalità della comunicazione aziendale moderna – dice il vicepresidente Microsoft Gurdeep Singh Pall – fornendo alle persone un’esperienza maggiormente collaborativa, personale e con funzionalità come il video in alta definizione, la registrazione dei meeting e caratteristiche sociali quali gli aggiornamenti di stato e i feed di attività”.

Della stessa opinione è Bill Gates, che per l’occasione fa una comparsata in videoconferenza su Lync con il vicepresidente della divisione Office Chris Capossela. Lo storico ex-CEO di BigM sostiene che Lync rappresenta “probabilmente la cosa più importante capitata all’impiegato d’ufficio dall’avvento del PC”, una piattaforma la cui idea è nata in un epoca in cui i dipendenti dotati di smartphone, le videocamere e i display ad alta definizione erano tutto fuorché all’ordine del giorno .

Oggi la situazione dell’hardware è completamente differente, e non a caso Microsoft delinea la compatibilità con periferiche specifiche uno dei tratti distintivi della nuova piattaforma di comunicazione unificata. Mentre si preannuncia la possibilità di utilizzare Xbox 360 in congiunzione con Lync, Redmond assicura che i futuri dispositivi dotati del marchio “Ottimizzato per Lync” offriranno un’esperienza garantita e a prova di problemi.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti