Microsoft, patto segreto per Yahoo!?

Stando alle indiscrezioni, il colosso di Redmond sarebbe pronto ad investire in un consorzio per l'acquisizione della società in viola. Firmato un accordo confidenziale per la revisione dei libri contabili di Yahoo!

Roma – A rivelarlo in esclusiva è stato un recente articolo pubblicato tra le pagine online del quotidiano statunitense The New York Times . I vertici di Microsoft avrebbero firmato un accordo confidenziale con quelli di Yahoo! per avere libero accesso a tutti i libri contabili del colosso di Sunnyvale .

Stando alle indiscrezioni , BigM avrebbe stretto un’alleanza con investitori del calibro di Silver Lake e TPG Capital . In sostanza, il gigante di Redmond avrebbe messo da parte svariati miliardi di dollari per partecipare ad una succulenta offerta per l’acquisizione della società in viola .

Si tratterebbe del secondo tentativo dopo quello di tre anni fa, quando Microsoft offriva una cifra vicina ai 45 miliardi di dollari per rilevare gli asset di Yahoo!. Ma il co-founder Jerry Yang aveva risposto picche. Secondo gli osservatori di mercato, la posizione di Yahoo! sarebbe ora decisamente più debole, soprattutto in seguito all’esplosione di Facebook .

È chiaro che la platea di utenti dell’azienda di Sunnyvale rimane ambita, con più di 80 milioni di visitatori unici nello scorso agosto . Stando alle indiscrezioni pubblicate dal New York Times , Microsoft parteciperebbe all’interno di un consorzio di investitori pronto a lanciare l’ultima offensiva al fortino in viola.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rgb scrive:
    bocca larga
    europa a + velocità......
  • Funz scrive:
    Altra genuflessione
    alle major e ai padroni delle TV
  • attonito scrive:
    allert! T-1000 detected!
    lo avevano congelato con l'azoto liquido ma ha ripreso a funzionare, dannazione! dov'e' il lanciagranate?!?!?
  • Dottor Stranamore scrive:
    titolo fuorviante
    Non ha detto che Internet non sia servizio universale, ma che non lo è la banda larga. Infatti avere una linea telefonica che permetta di collegarsi a Internet è tra i servizi universali: </i
    Current EU rules (under the EUs Universal Service Directive of 2002) require Member States to ensure that citizens must be able to connect to the public phone network at a fixed location and access public phone services for voice and data communications with functional access to the Internet. </i
    Vedere su youtube un gatto nella lavatrice in Full HD non è servizio universale.
    • Allora ho ragione ... scrive:
      Re: titolo fuorviante
      e attaccato al ventilatore? :D[yt]http://www.youtube.com/watch?v=nRm-bb9xZts[/yt]
    • anon scrive:
      Re: titolo fuorviante
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      Vedere su youtube un gatto nella lavatrice in
      Full HD non è servizio universale.la locuzione: <i
      "...with functional access to the Internet" </i
      - sembrerebbe suggerire il contrario.ma immagino che tutto dipenda da come uno la interpreta.
      • ... scrive:
        Re: titolo fuorviante
        - Scritto da: anon
        - Scritto da: Dottor Stranamore


        Vedere su youtube un gatto nella lavatrice in

        Full HD non è servizio universale.

        la locuzione: <i
        "...with functional
        access to the Internet" </i
        - sembrerebbe
        suggerire il
        contrario.

        ma immagino che tutto dipenda da come uno la interpreta.a 56Kb al secondo della linea telefonica, ci si navigava a livello accettabile fino al 2002. adesso con i siti ripieni di XXXXX flash, immagini da 100K, banner, XXXXXXX varie, rimandi ad altri siti di profilazione e tutto il resto, non si riesce nenache ad accedere alla posta di tiscali o altre webmail. ma vaffanqlo, va!
        • anon scrive:
          Re: titolo fuorviante
          infatti, era proprio quello che intendevo dire. <i
          funzionale </i
          , aggettivo1. che svolge <b
          bene </b
          la funzione per cui è stato progettato.oppure <i
          funzionare </i
          , verbo intransitivo1. svolgere <b
          bene </b
          la propria funzione; detto di un meccanismo, di un organo o di un'attività organizzata.notare come ho evidenziato la parola <b
          bene </b
          .56 kbit/s, oggi, non si possono più considerare sufficienti per garantire un acXXXXX "funzionale" (e quindi, che funziona <i
          bene </i
          ) ad Internet.
          • ... scrive:
            Re: titolo fuorviante
            - Scritto da: anon
            infatti, era proprio quello che intendevo dire.

            <i
            funzionale </i
            , aggettivo
            1. che svolge <b
            bene </b
            la
            funzione per cui è stato
            progettato.

            oppure

            <i
            funzionare </i
            , verbo
            intransitivo
            1. svolgere <b
            bene </b
            la
            propria funzione; detto di un meccanismo, di un
            organo o di un'attività
            organizzata.

            notare come ho evidenziato la parola <b

            bene </b

            .

            56 kbit/s, oggi, non si possono più considerare
            sufficienti per garantire un acXXXXX "funzionale"
            (e quindi, che funziona <i
            bene
            </i
            ) ad
            Internet.nulla contro di te, il mio era solo un sfogo contro l'appesantimento subito dai vari siti negli anni che hanno reso la navigazione lenta oltre il gestibile. mi scuso per la poca chiarezza del mio precedente post.
          • anon scrive:
            Re: titolo fuorviante
            - Scritto da: ...
            nulla contro di te, mi scuso per la poca
            chiarezza del mio precedente post.no, non preoccuparti. ho solo "approfittato" del tuo post per chiarire meglio la mia posizione.
            il mio era solo un sfogo
            contro l'appesantimento subito dai vari siti
            negli anni che hanno reso la navigazione lenta
            oltre il gestibile."sfogo" perfettamente comprensibile, nonché condivisibile. ;)
        • ninjaverde scrive:
          Re: titolo fuorviante

          a 56Kb al secondo della linea telefonica, ci si
          navigava a livello accettabile fino al 2002.
          adesso con i siti ripieni di XXXXX flash,
          immagini da 100K, banner, XXXXXXX varie, rimandi
          ad altri siti di profilazione e tutto il resto,
          non si riesce nenache ad accedere alla posta di
          tiscali o altre webmail. ma vaffanqlo,
          va!Infatti certe cose non si capiscono senonchè sia solo un motivo di consumo.I falsh e "tupidaggini" varie non servono a nulla nella maggior parte dei casi, semmai servono a violare la privacy dei siti stessi che li usano.Per ricevere mail senza le solite immagini e pubblicità varie, per accedere alla banca, e per accedere ai informazioni e siti non occorrono certo il flash ed anche gli script vari per scopi puramente estetici non servono a nulla.Quindi la rete deve (dovrebbe) essere accessibile anche in modalità modem analogico. Se poi si vole vedere film in stream o altro il discorso è diverso, ma quello non è un servizio: è intrattenimento.Forse servirebbe una rete a due velocità. A chi basta navigare per ottenere informazioni e per la posta dovrebbe poterlo fare agevolmente come negli anni passati (e fino al 2002). Chi vole la banda larga pagherà un pò di più ed allora potrà vedersi i film e anche la TV, o gli spot pubblicitari in 3D.
      • Fesion scrive:
        Re: titolo fuorviante
        Basterebbe mettere dei numeri, ad esempio la connessione in download deve essere minimo 128k per dire, così si toglie il dubbio. E poi, la connessione telefonica deve essere accessibile, ok, è accessibile TECNICAMENTE, ok ma se per averla devo pagre un canone colossale alla fine della fiera la linea è difficilmente accessibile... numeri!!!
        • prova123 scrive:
          Re: titolo fuorviante
          Infatti attualmente in Italia l'unica ADSL decente è quella di Fastweb Business con banda minima garantita 256kbps... ma che costa uno squinterno. Tutto il resto è aria fritta. Non conosco il dettaglio della situazione in Europa... l'Europa inizia dopo le Alpi!
Chiudi i commenti