Microsoft porta RFID in Biztalk

La nuova release R2 di BizTalk Server 2006 supporta la tecnologia RFID e i relativi lettori di tag, che possono ora essere collegati a BizTalk in modalità plug-and-play

Redmond (USA) – Microsoft ha rilasciato una versione aggiornata di BizTalk Server 2006, la R2 , che introduce per la prima volta un supporto mirato alla tecnologia RFID.

Il software, utilizzato per la gestione dei processi di business, contiene funzionalità pensate per semplificare l’adozione e la gestione dei tag RFID e per ridurne il costo d’implementazione.

“Molte aziende navigano in un mare di dati RFID perché non sono in grado di distinguere con facilità quali informazioni siano rilevanti per il business dell’azienda”, ha spiegato Burley Kawasaki, director of product management di Microsoft.

BizTalk Server 2006 tenta di risolvere il problema fornendo alle imprese dei filtri capaci di selezionare, aggregare ed elaborare i dati collezionati dai dispositivi RFID, preoccupandosi anche di eliminare automaticamente doppioni e altre informazioni superflue.

Il software include anche un nuovo layer di astrazione che permette di collegare a BizTalk un device RFID in modalità plug-and-play, dunque in modo simile a quanto si fa con mouse e tastiere. Perché ciò sia possibile i produttori hardware devono sviluppare appositi driver per la piattaforma di Microsoft.

BizTalk Server 2006 R2 aggiunge, infine, il supporto agli standard Electronic Data Interchange (EDI) e AS2 e migliora il supporto a Office 2007 e Windows Vista.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enjoy with Us scrive:
    Iniziativa utile?
    Per carita' qualsiasi cosa possa agevolare la vita in Africa penso sia benvenuta, penso pero' che in quei posti le priorita' siano altre, in ordine di importanza:1. cessazione dei conflitti tribali2. Acqua potabile3. Alimentazione sana e sufficiente4. Istruzione5. Trasporti6. Ospedali
    • Stargazer scrive:
      Re: Iniziativa utile?
      "agevolare" portare quella merda di concetto di telefonia mobile?P.s.i punti che tu hai elencato non producono soldi anzi se ne devono sprecareportare il gsm in africa dal mio punto di vista significa nient'altro che portare esclusivamente la comodità del telefonino al ricco turista che va a vedersi i safari
      • Netsurfer scrive:
        Re: Iniziativa utile?
        - Scritto da: Stargazer
        "agevolare" portare quella merda di concetto di
        telefonia
        mobile?

        P.s.
        i punti che tu hai elencato non producono soldi
        anzi se ne devono
        sprecare

        portare il gsm in africa dal mio punto di vista
        significa nient'altro che portare esclusivamente
        la comodità del telefonino al ricco turista che
        va a vedersi i
        safariMa almeno le società di telefonia mobile africane posso sostenersi con i diritti d'interconnessione e di roaming..pagati dai gestori del Nord del mondo. Esistono poi applicazioni del telefono mobile che hanno beneficiato i commerci anche nei PVS. In paesi come la Somalia, il Kenya, ecc..ci sono moltissimi esempi del genere che producono benessere (non solo economico).
      • localhost scrive:
        Re: Iniziativa utile?
        - Scritto da: Stargazer
        "agevolare" portare quella merda di concetto di
        telefonia
        mobile?

        P.s.
        i punti che tu hai elencato non producono soldi
        anzi se ne devono
        sprecare

        portare il gsm in africa dal mio punto di vista
        significa nient'altro che portare esclusivamente
        la comodità del telefonino al ricco turista che
        va a vedersi i
        safariIl solito argomento insulso e populista del ricco occidentale che pensa che i poveri negretti prima devono mangiare e lavarsi e poi, ma solo poi, pian pianello gli si porta la corrente elettrica, il cesso in casa, etc. etc. e solo alla fine, se sono stati bravi, allora gli si da anche la tecnologia.Il solo fatto che pensi che la possibilità di comunicare a distanza serva solo ai turisti la dice lunga sull'opinione che hai della gente che vive nei villaggi africani.Non è che forse è stata proprio la capacità di poter comunicare liberamente che ha prodotto il progresso in occidente? Non è forse l'ora che oltre a portare armi e droga a questa gente cominciamo anche a portare loro tecnologia utile?
    • Elias scrive:
      Re: Iniziativa utile?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Per carita' qualsiasi cosa possa agevolare la
      vita in Africa penso sia benvenuta, penso pero'
      che in quei posti le priorita' siano altre, in
      ordine di
      importanza:
      1. cessazione dei conflitti tribali
      2. Acqua potabile
      3. Alimentazione sana e sufficiente
      4. Istruzione
      5. Trasporti
      6. OspedaliUff, ogni volta che si parla d'Africa arriva un commento del genere "le priorita' sono altre".E' facile elencare le priorita', prova ad elencare le soluzioni.Ed eccone una: la telefonia, perche' anche la comunicazione e' sviluppo e con una telefonata puoi affrontare concretamente molti dei problemi che hai elencato, puoi sconfiggere la poverta' (se un tassista trova piu' clienti, come citato ad esempio nell'articolo, benvenga), puoi procurarti lavoro che significa cibo e prodotti validi, puoi chiamare un ospedale lontano e informarti su una malattia o far venire un medico, puoi in genere comunicare e se serve far arrivare aiuti mirati.Se parliamo d'Africa parliamo anche di telefonia senza paura di dover sempre dire che non possiamo se non ci stracciamo prima le vesti in merito alla fame.
      • localhost scrive:
        Re: Iniziativa utile?
        quoto in pieno, viviamo nella società dell'informazioneio ho fiducia che le persone, se dotate dello stesso tipo di capacità di comunicazione, siano in grado di conoscere ed informarsi e progredire in modo autonomo, senza bisogno di essere imboccateoltretutto:
        1. cessazione dei conflitti tribalie come? magari smettendola di vendere armi? noooooo, quello porta soldi e poi i conflitti servono, che così si controlla meglio il territorio
        2. Acqua potabile
        3. Alimentazione sana e sufficienteFino a quando? Finchè ci sarà il buon missionario bianco "buana", poi quando l'acqua finisce e il cibo pure e il missionario non c'è più chi è che continua?
        4. IstruzioneSu cosa? Su quante cose belle si fanno in occidente che in Africa non esistono e non esisteranno mai? Leggere e scrivere è una buona cosa, ma dopo la prima elementare cos'altro gli insegni? E la pratica, e l'aggiornamento tecnologico? Il mondo è diverso dal 1600, non basta solo saper leggere, bisogna anche saper capire
        5. Trasporti
        6. OspedaliSi? Gestiti da chi e come? Dalle stesse persone che vengono invogliate ad emigrare perchè a casa loro non riescono a trovare un lavoro qualificato che sia uno?"Maestà il popolo non ha pane!" "Che mangino brioches"
  • Scam scrive:
    ERA ORA
    Gli autori delle "truffe nigeriane" è da tempo che si lamentano della carenza di segnale, mi pare giusto premiare il loro lavoro con nuove antenne e -per che no- con un paio di laptop di negroponte... :
    • Elias scrive:
      Re: ERA ORA
      - Scritto da: Scam
      Gli autori delle "truffe nigeriane" è da tempo
      che si lamentano della carenza di segnale, mi
      pare giusto premiare il loro lavoro con nuove
      antenne e -per che no- con un paio di laptop di
      negroponte...
      :Un continente sta cambiando volto e tu sei fermo alle truffe nigeriane...
    • Herduk scrive:
      Re: ERA ORA
      - Scritto da: Scam
      Gli autori delle "truffe nigeriane" è da tempo
      che si lamentano della carenza di segnale, mi
      pare giusto premiare il loro lavoro con nuove
      antenne e -per che no- con un paio di laptop di
      negroponte...
      :Certo, perchè le "truffe nigeriane" secondo te nascono in Nigeria?
Chiudi i commenti