Microsoft, un brevetto per intercettarli tutti?

Copre i metodi utili a intercettare e registrare le comunicazioni in formato digitale, che si tratti di VoIP o di altro poco importa. Panico in rete

Roma – Il nuovo brevetto concesso dallo United States Patent & Trademark Office (USPTO) a Microsoft è di quelli destinati a sollevare un vespaio di polemiche, a cominciare dal titolo. Il brevetto numero 20.110.153.809 si chiama appunto “Intercettazione legale”, e descrive un metodo per “registrare silenziosamente le comunicazioni” attraverso la modifica dei dati necessari a stabilire una comunicazione con l’introduzione di un “recording agent” esterno.

In sostanza Microsoft avrebbe ottenuto il brevetto di una tecnologia di intercettazione digitale pensata da cima a fondo per lo spionaggio “legale” delle comunicazioni degli utenti , specificando persino che una delle clientele privilegiate a cui tale tecnologia si rivolge è quella delle varie agenzie governative che hanno necessità – per un motivo o per un altro – di imbastire un bell’archivio di nastri e file digitali con le chiamate vocali dei netizen statunitensi.

Microsoft si premura di specificare che per avviare le intercettazioni occorrerebbe comunque una “appropriata autorizzazione legale”, nondimeno la sola esistenza del brevetto ha scatenato polemiche furenti sulla presunta volontà di Redmond di lucrare sul business delle intercettazioni facili del governo USA senza curarsi della legittima aspirazione alla privacy degli utenti.

Redmond avrebbe addirittura preventivato l’ acquisizione di Skype al solo scopo di “iniettare” un cavallo di Troia tecnologico nel software VoIP per facilitare le “intercettazioni legali”, in questa direzione montano le suddette polemiche, e poco importa che la richiesta del brevetto risalga a due anni fa e non certo all’altro ieri. Il panico , insomma, corre sul filo. Intercettato.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Luigia Turri scrive:
    Viaggio a Cuba
    Fedeli al nostro impegno, ci uniamo a tutti quelli che sulla faccia della terra pregano per il Messico, per Cuba e anche per la Siria.Con i nostri migliori auguri per San Giuseppe, i tuoi fedeli di Carugo.Conta su di noi. Buon viaggio a Te Santo Padre e a gli angeli che ti accompagnano.
  • Luigia Turri scrive:
    Madagascar
    il mio pensiero va anzitutto alle care popolazioni del Madagascar, che recentemente sono state colpite da violente calamità naturali, con gravi danni alle persone, alle strutture e alle coltivazioni. Mentre assicuro la mia preghiera per le vittime e per le famiglie maggiormente provate, auspico e incoraggio il generoso soccorso della comunità internazionale.O.K. Preghiamo anche noi con te per il Madagascar.
  • Luigia Turri scrive:
    "Se due di voi sulla terra..." sono O.K.
    Come abbiamo sentito all'Angelus di ieri, preghiamo insieme per la cara popolazione del Madagascar colpita da una calamità. O.K.
  • Luigia Turri scrive:
    SILENZIO
    Gesù disse:- "Pregando non sprecate parole... il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno..." Caro Papa, dall'ascolto della tua catechesi mi pare di capire che proponi come migliore preghiera il SILENZIO! Quindi, fino a nuovo ordine:- pregare in SILENZIO! O.K.
  • Luigia Turri scrive:
    Preghiere
    Gesù dice (Vangelo di Matteo 18, 19): "In verità, se due di voi sulla terra si metteranno d'accordo per chiedere qualunque cosa, il Padre mio che è nei cieli gliela concederà". I miei amici ed io, allora, ti comunichiamo che siamo sempre d'accordo con Te, Santo Padre, per chiedere al Padre nostro che è nei cieli:- 1° che sia santificato il suo Nome, che venga il Suo Regno e che sia fatta la Sua volontà.(...) 2°)"Chiediamo" e preghiamo con te, per la fame nel nel mondo, per la Chiesa in Cina, per le vocazioni ecc. ecc. e per tutte le intenzioni del tuo cuore. O. K.? Sempre a tua disposizione, cerchiamo di essere attenti alle tue parole. Grazie infinitamente di tutto. Ti ammiriamo e ti vogliamo molto bene. Grazie ancora di tutto e saluti da S. Adriano (il santo di turno oggi) e dagli altri santi di Carugo (il mio paesello) compresa la XXXXXXX di S. Zeno.
  • Luigia Turri scrive:
    Grazie
    È veramente cosa buona e giusta rendere grazie, sempre e in ogni luogo, a te Santo Padre... Grazie per la Scuola di Preghiera. Grazie perchè ci insegni a conoscere l'unico vero Dio e colui che ha mandato, Gesù Cristo (cfr. Gv 17,3). Grazie perchè ci guidi sulla via della Vita.Grazie perché mi fai felice. Il tuo linguaggio è mite, semplice e chiaro. E veramente tu parli "lingue nuove" (Mc 16,17).Grazie per questo spazio su "News.va" per cui possiamo raggiungerti.Grazie perché sappiamo che tu perdoni quelli, come me, che "non sanno"... Grazie perché certamente, tu preghi sempre per il "buon ladrone" (come me) che sta con te sulla croce... e grazie perché "oggi, con te, sono Già nel paradiso".Prega anche per tutti i miei amici e nemici...Grazie a tutti quelli che lavorano per "News.va"Grazie. Lui-Già
  • Luigia Turri scrive:
    Uno sgurdo dal cielo
    Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno e, mentendo diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia. Rallegratevi ed esultate, perchè ... lo sapete!
  • Maria Cantoro scrive:
    complimenti!
    la tecnologia quando aiuta l'uomo a trovare il senso della vita, collabora al suo divenire e lo aiuta a diventare più uomo.Sua Santità è una Persona che sa che la Chiesa ha bisogno di adeguarsi ai segni dei tempi.
  • Fetente scrive:
    miracoli e prodigi
    Migliaia di anni di miracoli, apparizioni, guarigioni, santi, reliquie più o meno magiche... però anche loro senza corrente elettrica e computer non è che riescono a fare chissà cosa...
  • cima scrive:
    Non male
    Ho visto siti peggiori, come un certo italia.it .
  • Ateo Anticleric ale scrive:
    www.uaar.it il portale degli Atei
    Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalistihttp://www.uaar.it Il portale degli Atei e degli AgnosticiGiusto per bilanciare un po' la notizia @^
    • blablabla scrive:
      Re: www.uaar.it il portale degli Atei
      - Scritto da: Ateo Anticleric ale
      Unione degli Atei e degli Agnostici
      Razionalisti

      http://www.uaar.it

      Il portale degli Atei e degli Agnostici

      Giusto per bilanciare un po' la notizia @^Carino il test, un ottimo sistema di smaltire la sbornia... ho scoperto anche di essere "spiritualista"; non condivido appieno comunque ne' questo ne' gli altri post in risposta ad un commento di una mamma evidentemente religiosa, li trovo vagamente irrispettosi; no irrispettosi e' troppo, diciamo di dubbio gusto, no neanche questo rende l'idea, non saprei. Diciamo che personalmente non me la sentirei di appoggiare e condividere la sviolinata, ma anche postarle in risposta dei commenti completamente opposti mi pare una nota un po' stonata.
      • blablabla scrive:
        Re: www.uaar.it il portale degli Atei
        - Scritto da: blablabla
        tante idiozieho quotato l'unico commento che non era in risposta alla mamma... proprio smaltito tutto, sisi... scusate
      • Pepito il breve scrive:
        Re: www.uaar.it il portale degli Atei
        poveracci, capitanati da quel cialtrone di Odifreddi che per chi non lo sapesse e' diventato ateo e anticlericale dopo che per anni e' stato in SEMINARIO .. !! sara' una sua vendetta personale presumo ...
        • A s d f scrive:
          Re: www.uaar.it il portale degli Atei
          O forse ha capito che gli sono state raccontante secchiate di razzate
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            fate vobis, ma l'alternativa e' la nuova religione della "scienza" dove dettano legge personaggi come lui e ben peggio.apparte che se questo venisse tirato all'estremo si arriverebbe allo sdoganamento dell'eugenetica e di persone come lo stesso odifreddi visto le sue deficenze genetiche ed ereditarie come il suo nasone e la sua faccia come il c... e la voce da fr...
          • ateo scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei

            l'alternativa e' la nuova religione della "scienza"La Scienza non è una religione.La Scienza è intellettualmente onesta perché adatta le proprie teorie alla realtà mentre le religioni sono intellettualmente disoneste perché distorcono la realtà per adattarla ai loro dogmi.Ergo, la Scienza è lo strumento che davvero ci permette di comprendere la realtà.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            strumento che pero' in quanto tale diventa religione o setta e in ogni caso anti-religione.tutte le religioni si ergono a verita' assoluta e dogmatica, ma la scienza si erge al di sopra di esse, di fatto diventandone "giudice".
          • Elf scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            - Scritto da: Pepito il breve
            strumento che pero' in quanto tale diventa
            religione o setta e in ogni caso
            anti-religione.

            tutte le religioni si ergono a verita' assoluta e
            dogmatica, ma la scienza si erge al di sopra di
            esse, di fatto diventandone
            "giudice".La scienza, a differenza delle religioni, si basa su quello che osserva, non su quello che dice un tizio con una palandrana, e soprattutto non vuole imporre niente a nessuno. Non vuoi l'inseminazione artificiale? Non farla!Non vuoi la diagnosi preimpianto? Non farla?Non vuoi essere curato con le staminali? Non farlo!Le religioni, invece di imporre divieti solo ai loro fedeli, che è giusto che li seguano in quanto fedeli, cercano di imporli a tutti.Quindi prima di parlare della scienza come anti-religione fatti un esame di coscienza.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            sara' ma appena apro bocca mi rinfacciano che "secondo recenti studi pubblicati su xyz ... bla blablabla" e fine del discorso, se oso obiettare sono un ciarlatano o uno che crede che la terra sia piatta.
          • Fetente scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            Se credi ai serpenti che parlano e ai tizi che camminano sulle acque, puoi benissimo credere che la terra sia piatta.Auguri...
          • ateo scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei

            strumento che pero' in quanto tale diventa
            religioneNo, perché la scienza non è dogmatica come le religioni.Sono mondi totalmente distinti.
            tutte le religioni si ergono a verita' assoluta e
            dogmatica,Sbagliando.
            ma la scienza si erge al di sopra di esse, di fatto diventandone
            "giudice".Ed è giusto che lo faccia per mettere in evidenza le incoerenze insanabili che emergono dai dogmi religiosi.Dogmi che la Scienza non ha in quanto si adatta ai fatti.
          • A s d f scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei

            fate vobis, ma l'alternativa e' la nuova
            religione della "scienza" dove dettano legge
            personaggi come lui e ben
            peggio.La scienza non è una religione. Dettano legge i fatti e le dimostrazioni.Se affermi qualcosa di non dimostrabile scientificamente, hai sprecato fiato.
            apparte che se questo venisse tirato all'estremo
            si arriverebbe allo sdoganamento dell'eugeneticaLa morale non è prerogativa della religione.Anzi, sono concetti dissociabili, dissociati e spesso in contrasto.
            e di persone come lo stesso odifreddi visto le
            sue deficenze genetiche ed ereditarie come il suo
            nasone e la sua faccia come il c... e la voce da
            fr...Argomentazioni validissime, complimenti.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            ti bastano 20 persone del tutto casuali usate come cavie per pubblicare un articolo "scientifico" accettato sulle maggiori testate.puoi immaginare la corruzione che c'e' sotto.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            e lo dico per esperienza diretta, da ridere !!
          • A s d f scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            SI! Però basta una persona che fa uno studio di revisione dei tuoi dati per sbugiardarti e renderti ridicolo davanti a tutta la comunità scientifica dopo una settimana..
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            potenzialmente, ma nei fatti raramente accade, esempio Franz Boas.
        • Elf scrive:
          Re: www.uaar.it il portale degli Atei
          - Scritto da: Pepito il breve
          poveracci, capitanati da quel cialtrone di
          Odifreddi che per chi non lo sapesse e' diventato
          ateo e anticlericale dopo che per anni e' stato
          in SEMINARIO .. !! sara' una sua vendetta
          personale presumo
          ...Di solito si diventa atei dopo aver letto la Bibbia (e dico letta veramente, non solo le parti comode alla CCAR)
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            nessuno sano di mente diventerebbe cattolico solo leggendo la bibbia o i vangeli, lo puo' solo diventare nel momento che ottiene la "fede", tutto il resto sono propaganda per il popolino.
          • ateo scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei

            lo puo' solo diventare nel momento che ottiene la "fede"Se le persone non vengono indottrinate magicamente la fede non compare...
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            esatto, si manifesta in altre forme, come la fede cieca verso la scienza, tipica degli atei appunto che la vedono come "religione" con annessi papi e figure sacre.
          • ateo scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei

            fede cieca verso la scienza...ovvero fede cieca nell'onestà intellettuale di modificare la propria visione della realtà se questa viene contraddetta dai fatti. Si, ce l'ho, e ne vado orgoglioso.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            ma per carita', questa e' propaganda laicista e se la prendi sul serio sei piu' fessacchiotto tu delle vecchiette che vanno a fare il rosario.se prese alla lettera tutte le religioni sono ridicole, e ci mancherebbe, il punto chiave e' che la civilta' cattolica offre valori morali ed etici che sono tanto piu' necessari oggigiorno che non in passato, checche' ci sia gente come berlusconi che si dice "credente" e "cristiano" ... facciamoci due risate.
          • Elf scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            - Scritto da: Pepito il breve
            ma per carita', questa e' propaganda laicista e
            se la prendi sul serio sei piu' fessacchiotto tu
            delle vecchiette che vanno a fare il
            rosario.

            se prese alla lettera tutte le religioni sono
            ridicole, e ci mancherebbe, il punto chiave e'
            che la civilta' cattolica offre valori morali ed
            etici che sono tanto piu' necessari oggigiorno
            che non in passato, checche' ci sia gente come
            berlusconi che si dice "credente" e "cristiano"
            ... facciamoci due
            risate.I valori morali non sono appannaggio della religione.Credere nella scienza non è una fede cieca come quella nelle religioni, dove tutto è così e basta.Quando la scienza dice "questa cosa funziona così", sottintende sempre "fino a prova contraria", cosa che la religione non fa mai (nonostante le prove contrarie siano innumerevoli, vedasi l'evoluzione)
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            l'evoluzionismo e' la piu' grande truffa del secolo, al pari della teoria anzi dogma "out of africa".tu adori la scienza e gli scienziati perche' non sei coinvolto e non sei a conoscenza di come funziona la ricerca, se lo sapessi ti verrebbe da vomitare.
          • krane scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            - Scritto da: Pepito il breve
            l'evoluzionismo e' la piu' grande truffa del
            secolo, al pari della teoria anzi dogma "out of
            africa".E secondo te com'e' andata ???
            tu adori la scienza e gli scienziati perche' non
            sei coinvolto e non sei a conoscenza di come
            funziona la ricerca, se lo sapessi ti verrebbe da
            vomitare.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            non abbiamo i dati per spiegare questi fenomeni quindi e' inutile darsi una risposta a ogni costo come fanno i razionalisti.per lo stesso motivo nessuno sa che fine hanno fatto i neanderthal, ne' da dove XXXXX siano venuti se e' per questo.tutto sta a rassegnarsi e metterci una pietra sopra, ma come sempre c'e' gente che motivi abbietti si accanisce su una teoria spacciandola per vera e dimostrata ... mi spieghino l'uomo di Flores allora, tanto per citare qualcosa di recente che lor signori bollano come "eccezione".
          • krane scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            - Scritto da: Pepito il breve
            non abbiamo i dati per spiegare questi fenomeni
            quindi e' inutile darsi una risposta a ogni costo
            come fanno i razionalisti.Il concetto di "ipotesi" ti sfugge, ok.
            per lo stesso motivo nessuno sa che fine hanno
            fatto i neanderthal, ne' da dove XXXXX siano
            venuti se e' per questo.
            tutto sta a rassegnarsi e metterci una pietra
            sopra, ma come sempre c'e' gente che motivi
            abbietti si accanisce su una teoria spacciandola
            per vera e dimostrata ... mi spieghino l'uomo di
            Flores allora, tanto per citare qualcosa di
            recente che lor signori bollano come "eccezione".
          • ateo scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei

            questa e' propaganda laicistaSto parlando di Scienza, non di Laicità. Non sai neppure distinguerle...
            la civilta' cattolica offre valori morali ed
            etici che sono tanto piu' necessari oggigiorno
            che non in passato,Balle. L'etica è indipendente dalle religioni.Certo che un filo cinese che parla di morale cattolica... anche come troll hai le idee molto confuse.
          • A s d f scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            Quoto.Come ho già affermato religione ed etica sono concetti nettamente distinti.Posso essere una persona morale e religiosaPosso essere una persona immorale e religiosaPosso essere una persona morale e non religiosaPosso essere una persona immorale e non religiosa.Ma dire che "la morale cattolica" è necessaria "in questi tempi" mi pare un'affermazione risibile.- Scritto da: ateo

            questa e' propaganda laicista

            Sto parlando di Scienza, non di Laicità. Non sai
            neppure
            distinguerle...


            la civilta' cattolica offre valori morali ed

            etici che sono tanto piu' necessari oggigiorno

            che non in passato,

            Balle. L'etica è indipendente dalle religioni.

            Certo che un filo cinese che parla di morale
            cattolica... anche come troll hai le idee molto
            confuse.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            dico solo che in un mondo che va a puttane non fa certo male che qualcuno segua principi moralmente condivisi dal senso comune, non c'e' da farci su tanti dogmi o diatribe.
          • A s d f scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei

            dico solo che in un mondo che va a puttane nLascia stare le puttane, per favore.
            non fa certo male che qualcuno segua principi moralmente
            condivisi dal senso comune, non c'e' da farci su
            tanti dogmi o
            diatribe.Senso comune != giusto.
          • Fetente scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            Ma chi l'ha detto che un ateo ha fede verso la scienza? Questa è una fesseria. Io non mi fido neanche del mio gommista, ci mancherebbe. So benissimo che la scienza sbaglia, e spesso. Ma sbagliare è diverso dall'inventarsi favole per gonzi.
          • Elf scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            - Scritto da: Pepito il breve
            nessuno sano di mente diventerebbe cattolico solo
            leggendo la bibbia o i vangeli, lo puo' solo
            diventare nel momento che ottiene la "fede",
            tutto il resto sono propaganda per il
            popolino.L'idea di Dio data dalla Bibbia (ripeto, letta tutta) è quella di un dio violento, maschilista, vendicativo e maligno.La Chiesa parla chiaro, per essere un vero cattolico devi attenerti agli insegnaamenti della Bibbia e dei Vangeli. Se non lo fai o hai una spiritualità tutta tua (ed in questo caso hai tutto il mio rispetto), o sei un cattolico all'acqua di rosse che prende solo quello che gli fa comodo dalla religione (es. il sesso prima del matrimonio, giusto per citarne uno), come gran parte degli italiani che si professano cattolici. Tra parentesi questo per la Chiesa si chiama "eresia".
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            tutta la chiesa attuale e' eresia.e i dogmi sono per i preti, non per il popolino.
          • Elf scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            - Scritto da: Pepito il breve
            tutta la chiesa attuale e' eresia.

            e i dogmi sono per i preti, non per il popolino.Allora non sei cattolico :)
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            e chi ha mai detto di esserlo ? ma non sopporto le XXXXXXX degli atei, agnostici & friends.
          • Elf scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            - Scritto da: Pepito il breve
            e chi ha mai detto di esserlo ? ma non sopporto
            le XXXXXXX degli atei, agnostici &
            friends.Atei, agnostici & friends non sopportano le XXXXXXX dei credenti... mi sa che è un circolo abbastanza vizioso.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            il problema e' che la fede, come qualunque altra cosa non simulabile al 100% in laboratorio e' di per se' anti-scientifica e quindi anatema per i soloni come Odifreddi & friends.i signorini cioe' si alzano la mattina pretendendo di ergersi a giudici e pretendendo che l'imputato sia colpevole in partenza e che sia a lui a dover dimostrare di essere innocente anziche' viceversa, esattamente come negli "show trial" comunisti e della rivoluzione francese, d'altronde e' proprio li' che nasce la loro corrente di pensiero.
          • Elf scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            - Scritto da: Pepito il breve
            il problema e' che la fede, come qualunque altra
            cosa non simulabile al 100% in laboratorio e' di
            per se' anti-scientifica e quindi anatema per i
            soloni come Odifreddi &
            friends.

            i signorini cioe' si alzano la mattina
            pretendendo di ergersi a giudici e pretendendo
            che l'imputato sia colpevole in partenza e che
            sia a lui a dover dimostrare di essere innocente
            anziche' viceversa, esattamente come negli "show
            trial" comunisti e della rivoluzione francese,
            d'altronde e' proprio li' che nasce la loro
            corrente di
            pensiero.Oggettivamente l'esistenza di un dio è qualcosa che non può essere dimostrata in alcun modo, quindi o ci si crede o non ci si crede. Io personalmente non ci credo, ma rispetto chi ci crede, fintanto che non cerchi di imporre le regole della sua religione anche a me.Il problema è che il mondo ora come ora è controllato da quelli che ci credono e spesso questa gente impone i precetti della propria religione anche a quelli che ne professano un'altra o non ne professano proprio (i paesi arabi).In particolare l'ateismo, visto che sfugge completamente al controllo di questi signori, è visto come una minaccia e quindi osteggiato e messo a tacere in tutti i modi (anche in Italia).Personaggi come Dawkins ed Odifreddi sono un risultato di questa società: se nel mondo venisse rispettato il diritto della gente di non credere a nessun dio e le leggi dei paesi venissero fatte indipendentemente da quali siano le religioni dominanti per quel paese, l'ateismo militante non esisterebbe nemmeno, perché gli atei (o almeno la maggior parte), vogliono semplicemente essere lasciati in pace.
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            mah a me invece sembra invece in occidente comandino a larghe mani atei, femministe, e anticlericali.certo non si puo' dimostrare l'esistenza dell'aldila' ma gli atei la negano tout court e questo alla lunga diviene una sorta di dogma non differente da chi sostiene il contrario di loro.comunque nessuno lascera' mai in pace gli atei perche' se anche riuscirete a seppellire i cristiani verra' il turno dei musulmani e di mille altre nuove sette, rassegnatevi, meglio tenersi il papa almeno si sa di che morte morire perche' chi verra' dopo di lui potrebbe essere molto meno tollerante verso voi deviazionisti.
          • A s d f scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei

            mah a me invece sembra invece in occidente
            comandino a larghe mani atei, femministe, e
            anticlericali.AHAHAHHAAHinfatti il matrimonio omosessuale è garantito in ogni stato laicoinfatti esiste una parità dei sessi nelle posizioni di comandoinfatti esiste una parità dei sessi nei luoghi di lavoroinfatti se una donna gira in vestiti succinti nessuno dice "si merita di essere violentata"infatti nella pubblicità dei celluari non c'è Belen con le tette al ventoinfatti non esistono diverse declinazioni di donne mercificate in televisioneinfatti le donne vengono pagate quanto gli uomini e hanno le stesse opportunità di essere assunteinfatti se una donna con il velo si reca ad un colloquio di lavoro in un paese laico viene immediatamente considerata per le sue attitudini.
            certo non si puo' dimostrare l'esistenza
            dell'aldila' ma gli atei la negano tout court e
            questo alla lunga diviene una sorta di dogma non
            differente da chi sostiene il contrario di
            loro.Negare quello di cui non è dimostrabile l'esistenza non è un dogma.Si veda, per dimostrazione, l'esempio dell'invisibile unicorno rosa.
            comunque nessuno lascera' mai in pace gli atei
            perche' se anche riuscirete a seppellire i
            cristiani verra' il turno dei musulmani e di
            mille altre nuove sette, rassegnatevi,Si. Tutta gente che ha bisogno della scienza e della razionalità per sopravvivere. Basta che persone di scienza incrocino le braccia e poi si vede la fede dove finisce. Annegata negli stomaci vuoti o sepolta sotto 80 cm di terra. meglio
            tenersi il papa almeno si sa di che morte morireSi può anche rifiutare lui e scegliere un'altra morte
            perche' chi verra' dopo di lui potrebbe essere
            molto meno tollerante verso voi
            deviazionisti.LOL @ deviazionisti.Guarda il calendario, il 1492 è passato
          • Pepito il breve scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            hahaha guarda che la scienza occidentale e' fondata in primis sulla scienza dei cristiani, anche Galileo era cattolico (volente o meno).quanto alla tua visione dello stato laico mi sembra tu alluda all'isola di utopia.
          • A s d f scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            Non si basa sulla scienza dei cristiani.Non esiste la scienza dei cristiani.Sei di una disonestà intellettuale imbarazzante. Spero per te che tu sia solo un troll e che non giri per il mondo con in testa queste convinzioni.Semplicemente sino ad un certo momento il MONOPOLIO ASSOLUTO della cultura era detenuto da religiosi che si tenevano strette le conoscenze e le tecniche per mantenere un dominio sulla vastità di un popolo bue ed ignorante.Chiunque volesse studiare qualcosa doveva finire in un convento o seguire scuole religiose, che ne fosse convinto o meno.
          • A s d f scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            E in ogni caso non hai risposto a nulla del resto.Sei pure deboluccio come troll.
          • Fetente scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            non credo che sia un troll. I ragionamenti (!) che espone mi fanno pensare che sia proprio convinto.
          • A s d f scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            Che povertà :(
          • Fetente scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            Gli atei non raccontano XXXXXXX. Si limitano ad un divertito "mavalà" quando qualcuno tenta di raccontare le favolette.
          • Deus Ex scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            - Scritto da: Pepito il breve
            nessuno sano di mente diventerebbe cattolico solo
            leggendo la bibbia o i vangeli, lo puo' solo
            diventare nel momento che ottiene la "fede",
            tutto il resto sono propaganda per il
            popolino.Siamo in Italia. Diventi cattolico nel momento in cui vieni battezzato, e questo avviene quando non sei ancora capace di intendere e di volere.
          • Fetente scrive:
            Re: www.uaar.it il portale degli Atei
            Fede = "credere in assenza di evidenza"Quindi quando hai ottenuto la Fede, puoi diventare cattolico, o anche scintoista, o anche il draghetto Grisù. Eventualmente puoi anche adorare le mucche volanti. A scelta.
        • ateo scrive:
          Re: www.uaar.it il portale degli Atei

          poveracci, capitanati daPoveraccio, capitanato da ratzinger....
  • anna casati scrive:
    auguri caro Papa
    Caro Papa, sono una bambina di un anno e mezzo e aspetto il mercoledì per vederti.Quando ti vedo sorrido e sono contenta. Ti voglio tanto bene e anche a me piace sentire gli uccellini cinguettare.Auguri e a presto.Agnese con la sorellina Margherita e la mamma.
    • Ateo Anticleric ale scrive:
      Re: auguri caro Papa

      Quando ti vedo sorrido e sono contenta.Cara Agnese, semmai sarà la tua mamma a sorridere e ad essere contenta, dato che alla tua età tu non hai la più pallida idea di cosa sia la religione.Come ha giustamente fatto notare Richard Dawkins in L'illusione di Dio (un libro veramente stupendo), non esistono bambini cristiani o ebrei o mussulmani o induisti... ma solo bambini figli di genitori cristiani o ebrei o mussulmani o induisti...
      • Anonimo scrive:
        Re: auguri caro Papa
        Come non concordare...
      • A s d f scrive:
        Re: auguri caro Papa
        Plus, se la tua mamma sapesse leggere fuggirebbe a gambe levate da una religione sessista che la vede come schiava e come incubatrice e farebbe fuggire te sia da detta religione che da uno pseudoleader mascherato che vaneggia da un balcone su questioni che non gli competono.
        • ciccio pasticcio quello vero scrive:
          Re: auguri caro Papa
          - Scritto da: A s d f
          Plus, se la tua mamma sapesse leggere fuggirebbe
          a gambe levate da una religione sessista che la
          vede come schiava e come incubatrice e farebbe
          fuggire te sia da detta religione che da uno
          pseudoleader mascherato che vaneggia da un
          balcone su questioni che non gli
          competono.se la sua mamma sapesse leggere si accorgerebbe che hai sparato una marea di min***te grosse come case, tipiche degli ignoranti che criticano senza conoscere nulla di quello di cui parlano. ma ahimè, in italia è professione diffusa. cresci, bimbo.
          • A s d f scrive:
            Re: auguri caro Papa
            Conosco proprio bene, invece :)A lungo ho sostenuto le tesi che tu (con scarsissima eloquenza) sostieni ora quindi conosco profondamente tutte le ragione che potresti (ma che non riesci ad) addurre.Leggendo, confrontandomi con altre persone della tua e della mia opinione ed osservando in prima persona ho dovuto smontare una per volta tutte queste dimostrazioni.Mi dispiace che tu la prenda così sul personale.Ma che la religione Cristiana (e nella fattispecie la confessione Cattolica) sia profondamente sessista è un fatto. Se ti va posso addurre anche delle dimostrazioni, ma credo che con un po' di onestà intellettuale ci puoi arrivare benissimo da solo.Anche il fatto che il papa sia un monarca assoluto che vaneggia da un balcone su questioni di cui non è competente, è un fatto.
          • Fetente scrive:
            Re: auguri caro Papa
            Anche una persona totalmente ignorante e priva di cultura, è in grado di criticare qualsiasi religione: ad esempio, nel caso della religione cristiana, è sufficiente che risponda con una grossa risata quando gli raccontano del serpente parlante e del tizio che camminava sulle acque.Oppure, una grossissima risata quando gli propongono di sacrificarsi e sottomettersi finchè è vivo e vegeto, sperando in una ricompensa che arriverà quando sarà morto.
      • Fetente scrive:
        Re: auguri caro Papa
        Già, uno dei pezzi più belli del libro.
    • Ruppolo scrive:
      Re: auguri caro Papa
      auhuahauhah ma porkiddio, un troll mejo de me!
Chiudi i commenti