Microsoft, un cinguettio fuori dal becco

Il manager di Windows Phone Joe Marini non è più in Microsoft. Potrebbe aver violato le policy interne sull'utilizzo dei social media rivelando su Twitter alcuni dettagli su un inedito dispositivo Nokia

Roma – Il principal program manager Joe Marini, della squadra dedicata a Windows Phone, non è più dipendente di Microsoft. Poco prima del suo cambio di direzione, una breve recensione in 140 caratteri, ad anticipare uno degli smartphone del colosso finlandese Nokia.

Trattasi di un device non ancora in commercio, svelato dallo stesso Marini con una serie di cinguettii su Twitter. Marini ha addirittura assegnato un 8 al dispositivo.

Le conseguenze della rivelazione cinguettata sembrerebbero essere state pessime. I primi Nokia basati sull’OS di Microsoft sono attesi non prima dell’imminente autunno: i vertici di BigM potrebbero così aver deciso di licenziare Joe Marini sulla base delle condizioni relative all’utilizzo dei social media. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ciccio bello scrive:
    ,scd.as
    bla bla
  • Tok scrive:
    Ai posteri l'ardua sentenza
    Scollare la gente da FB non e' facile. Uno che ha entrambi deve scegliere se scrivere le sue cagate su uno o sull'altro ed e' molto probabile che continui a scriverle su FB perche ha tutti gli amici li. Google deve tirare qualcosa fuori dal cappello per spstare le masse, vedremo se ci riuscira
  • yoghi scrive:
    Supporto aziende?
    Qualcuno sa se è possibile creare pagine aziendali?Tempo fà, mi pareva di aver letto che G+ non vedeva di buon occhio le pagine aziandali, ma poi qualcosa è cambiato, ma non saprei come fare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Supporto aziende?
      devono ancora gestirlo per le pagine businness che io sappia
    • Anonimo scrive:
      Re: Supporto aziende?
      devono ancora gestirlo per le pagine businness che io sappia
    • Mettiuz scrive:
      Re: Supporto aziende?
      Non è che non le vedeva di buon occhio, ma consigliava a chi vuole creare una pagina per l'azienda di attendere che queste fossero ben supportate.Sembra che vogliano fare pagine speciali e autenticate per dare strumenti appositi.
  • PuzzettaSoporifera scrive:
    GooglePus
    Ostico per i bimbiXXXXXXX, inutile se c'è già facebook.Rimarrà un profiletto degli utenti di Big G.G+ un flop come wave.
    • lol scrive:
      Re: GooglePus
      Consiglio da troll a troll:- Cambia nick, così è fin troppo evidente e rischi di non ricevere molte risposte...- Immagine, anche qui non è molto interessante, quasi noiosa diciamo.- Sii più subdolo, altrimenti è difficile che ti rispondono, anche se su certe notizie puoi trollare alla grande.Mi raccomando, il potenziale può esserci, ma tocca a te sfruttarlo.(troll4) :D
  • Alessandro Cadenelli scrive:
    e dai!! un po' di chiarezza!!
    "Google Plus ha i "Circoli" che offrono agli utenti un metodo diretto per gestire i propri contatti e una stretta integrazione con il motore di ricerca di Google."1) Circles...per piacere non traducete circoli!!! se proprio proprio cerchie, ma NON circoli!!2)Ahimè Facebook è corsa ai ripari copiando il meccanismo della suddibisioni per aree tematiche degli amici...
    • sentinel scrive:
      Re: e dai!! un po' di chiarezza!!
      - Scritto da: Alessandro Cadenelli
      1) Circles...per piacere non traducete circoli!!!
      se proprio proprio cerchie, ma NON
      circoli!!Giusto, se no vi possono essere i soliti fraintendimenti...
      2)Ahimè Facebook è corsa ai ripari copiando il
      meccanismo della suddibisioni per aree tematiche
      degli amici...Premettendo che non uso Facebook, credo invece chesia una cosa utilissima: vuoi mettere l'utilità dicreare gruppi tipo "bimbiminkia vari", "pagliacci da circo","rXXXXXXXXXti cronici", ecc...
    • Mettiuz scrive:
      Re: e dai!! un po' di chiarezza!!
      è corsa ai ripari mettendo una toppa e la differenza è enorme.io ho circa 300 amici, li conosco tutti ma certamente non passo un pomeriggio a organizzarli in gruppi, su g+ al momento in cui uno ti aggiunge puoi decidere se e dove inserirlo tra le cerchie.Su fb non esiste raggruppamento per le pagine e i gruppi e il risultato è che devi impostare gli aggiornamenti pagina per pagina per evitare spam sullo stream.Al momento G+ è quello che era FB prima della follia degli ultimi 2 anni: un mezzo di comunicazione utile.
  • Domenico Rossi scrive:
    HElP
    Ciao a tutti, non so voi ma io non riesco ad impostare la foto Profilo.Ogni qual volta che vado ad aggiungere una foto (sia album che foto di te stesso) mi crea un album con nome "data del giorno di pubblicazione"Come faccio?Grazie in anticipo per un eventuale aiutoDomenico
  • giordano bruno scrive:
    no comment
    E io che mi son rotto anche di facebook !!!
  • giordano bruno scrive:
    no comment
    Ma se io mi sono stancato anche di facebook !!!
  • TuttoaSaldo scrive:
    Basta google+
    Aperto a tutti !!!Aperto a tutti !!!Che disastro. Finché era esclusivo e potevo dare gli inviti solo a chi volevo io era appagante.. Adesso che lo possono usare tutti torno su Facebook !!!
    • ziovax scrive:
      Re: Basta google+
      Bhà.... basta un bimbominkia che invita 150 bimbiminkia che invitano 150 bimbiminkia ognuno, e così via, che il social network sarà pieno di bimbiminkia.... non cambia nulla il fatto che tutti possano utilizzarlo, i miei contatti sono solo le persone, i locali, i negozi, etc. che frequento realmente.L'esclusività al social network gliela do io.Per quel che ho potuto constatare, google+ non ha molto da offrire in più rispetto a facebook, che però ha il vantaggio di avere già tutti gli utenti dalla sua.
    • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
      Re: Basta google+
      - Scritto da: TuttoaSaldo
      Aperto a tutti !!!
      Aperto a tutti !!!
      Che disastro. Finché era esclusivo e potevo dare
      gli inviti solo a chi volevo io era appagante..
      Adesso che lo possono usare tutti torno su
      Facebook
      !!!io non ci vedo nulla di male. ma sempre contro qualcosa? mai qualcuno che dica "che bello, hanno fatto questo e quello" siamo tutti italianetten (pure io).
  • renato evangelist i scrive:
    commento
    salve. quanto rammarico provo per non poter partecipare a tante belle novità in questa era moderna. sono arrivato molto tardi a conoscenza di internet e con una punta di invidia osservo gli altri navigare con molta facilità. purtroppo dovrò e debbo limitare le mie capacità. Vi ringrazio per quanto fate e farete .
    • hermanhesse scrive:
      Re: commento
      Ehi, c'è sempre tempo per imparare!Posso chiederti perchè sei arrivato tardi? Se si tratta di una questione di età credo che il problema può essere risolvibile!
      • panda rossa scrive:
        Re: commento
        - Scritto da: hermanhesse
        Ehi, c'è sempre tempo per imparare!
        Posso chiederti perchè sei arrivato tardi? Se si
        tratta di una questione di età credo che il
        problema può essere
        risolvibile!E soprattutto chi e' che sta ringraziando l'amico?
    • Funz scrive:
      Re: commento
      - Scritto da: renato evangelist i
      salve. quanto rammarico provo per non poter
      partecipare a tante belle novità in questa era
      moderna. sono arrivato molto tardi a conoscenza
      di internet e con una punta di invidia osservo
      gli altri navigare con molta facilità. purtroppo
      dovrò e debbo limitare le mie capacità. Vi
      ringrazio per quanto fate e farete
      .non mollare, e soprattutto non dar da mangiare ai troll ;)
      • il solito bene informato scrive:
        Re: commento
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: renato evangelist i

        salve. quanto rammarico provo per non poter

        partecipare a tante belle novità in questa
        era


        moderna. sono arrivato molto tardi a
        conoscenza

        di internet e con una punta di invidia
        osservo

        gli altri navigare con molta facilità.
        purtroppo

        dovrò e debbo limitare le mie capacità. Vi

        ringrazio per quanto fate e farete

        .

        non mollare, e soprattutto non dar da mangiare ai
        troll
        ;)... e al Gremlin dopo la mezzanotte!
    • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
      Re: commento
      - Scritto da: renato evangelist i
      salve. quanto rammarico provo per non poter
      partecipare a tante belle novità in questa era
      moderna. sono arrivato molto tardi a conoscenza
      di internet e con una punta di invidia osservo
      gli altri navigare con molta facilità. purtroppo
      dovrò e debbo limitare le mie capacità. Vi
      ringrazio per quanto fate e farete
      .beh, già il fatto che sei qui...se hai meno di 150 anni e hai voglia non è mai tardi. . . anzi . . . forse hai anche il tempo libero per farlo.e se mi prendi in giro, va bene lo stesso, non è mai tardi finchè non è finita.; )
  • Google plus scrive:
    Meglio di Facebook
    Sicuramente è meglio di Facebook! Si controlla tutto con l'account Google che comprende cose fantastiche come docs e reader. Se la gente capisse davvero le potenzialità di un account Google non ci sarebbero i primi 3 commenti..
    • dj giuseppe scrive:
      Re: Meglio di Facebook
      - Scritto da: Google plus
      Sicuramente è meglio di Facebook! Si controlla
      tutto con l'account Google che comprende cose
      fantastiche come docs e reader. Se la gente
      capisse davvero le potenzialità di un account
      Google non ci sarebbero i primi 3
      commenti..Quali potenzialità?Sono servizi triti e ritriti, che tra l'altro nulla hanno che fare con i social network e possono benissimo esistere senza questi.I social network sono solo per bimbi minkia e gente che non si fa i razzi suoi.Fine della storia.Ah google: <i
      vai a caaaasa </i
      .
      • Shu scrive:
        Re: Meglio di Facebook
        - Scritto da: dj giuseppe
        - Scritto da: Google plus
        Quali potenzialità?
        Sono servizi triti e ritriti, che tra l'altro
        nulla hanno che fare con i social network e
        possono benissimo esistere senza
        questi.
        I social network sono solo per bimbi minkia e
        gente che non si fa i razzi
        suoi.Infatti G+ non è (o non sta diventando) un social network come Facebook.Per esempio, su G+ puoi fare un hangout anche con audio e video con fino a 9 persone "attive" e migliaia di spettatori, e puoi anche condividere il desktop o una lavagna virtuale. Molto utile a livello lavorativo per fare conferenze o riunioni di lavoro.Allo stesso modo integrando i servizi di Google (Docs e soci, Picasa, Youtube, ecc.) puoi condividere documenti, video, foto con cerchie specifiche di persone. L'integrazione non e` ancora completa, ma ci stanno lavorando.Insomma, su G+ non trovi (ancora?) i bimbiminkia, ma ci puoi fare discussioni serie anche tecniche.E se deve restare una cosa grande l'1% di Facebook, meglio.Bye.
        • mr_caos scrive:
          Re: Meglio di Facebook
          L'integrazione dei servizi è sopravvalutata. Cliccare un link interno a una pagina web, un bookmark nel browser o aprire un'applicazione desktop cambia poco la vita.Per le operazioni che descrivi uso gmail, office, skype e facebook. Non mi serve altro e sono molto piu' efficiente.
          • lucio scrive:
            Re: Meglio di Facebook
            sei un bimboXXXXXXX, quindi per te fb è sufficiente...del resto un bimboXXXXXXX non saprebbe mai sfruttare le potenzialità di google+ perché non gli servono e non saprebbe neppure da dove cominciare.
          • Mettiuz scrive:
            Re: Meglio di Facebook
            - Scritto da: mr_caos
            Per le operazioni che descrivi uso gmail, office,
            skype e facebook. Non mi serve altro e sono molto
            piu'
            efficiente.Tutti servizi estranei uno all'altro, mentre qui è tutto integrato puoi fare modifiche a uno stesso documento insieme ad altri colleghi in videochat vedendo tutte le modifiche in tempo reale e condividerlo con chi vuoi sempre con lo stesso servizio.
          • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
            Re: Meglio di Facebook
            - Scritto da: mr_caos
            L'integrazione dei servizi è sopravvalutata.
            Cliccare un link interno a una pagina web, un
            bookmark nel browser o aprire un'applicazione
            desktop cambia poco la
            vita.
            Per le operazioni che descrivi uso gmail, office,
            skype e facebook. Non mi serve altro e sono molto
            piu'
            efficiente.scusa, usa il telefono a gettone, fai prima. no? mia nonna di 94 anni la pensa esattamente come te. "a che mi serve?": )
        • mammolo scrive:
          Re: Meglio di Facebook
          E' giusto che facebook resti ai ragazzini. Per le cose serie ora si sa dove andare
          • panda rossa scrive:
            Re: Meglio di Facebook
            - Scritto da: mammolo
            E' giusto che facebook resti ai ragazzini. Per le
            cose serie ora si sa dove
            andareIl forum di PI esiste da ben prima di fessbuk, ed e' altrettanto blu.
    • hermanhesse scrive:
      Re: Meglio di Facebook
      Quoto. Secondo me è molto più utile.C'è comunque ancora pochissima gente...
    • mr_caos scrive:
      Re: Meglio di Facebook
      - Scritto da: Google plus
      Sicuramente è meglio di Facebook! Si controlla
      tutto con l'account Google che comprende cose
      fantastiche come docs e reader. Se la gente
      capisse davvero le potenzialità di un account
      Google non ci sarebbero i primi 3
      commenti..Se tu capissi veramente come va il mondo, capiresti che quelli dei 3 commenti di sopra conoscono benissimo tutti i servizi google. Hanno un account e magari usano gmail. Hanno anche un account microsoft, uno amazon, uno itunes, uno linkedin, uno facebook, etc.Ed ecco il punto, ne hanno già uno facebook e cosi' tutti i loro amici.Non c'è bisogno di andare oltre immagino.
    • 1977 scrive:
      Re: Meglio di Facebook
      - Scritto da: Google plus
      Sicuramente è meglio di Facebook! Si controlla
      tutto con l'account Google che comprende cose
      fantastiche come docs e reader. Se la gente
      capisse davvero le potenzialità di un account
      Google non ci sarebbero i primi 3
      commenti..sottoscrivo. poi con l'uso delle cerchi puoi usarlo contemporaneamente sia come blog professionale sia come archivio per le foto da sbronzo. fantastico-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 settembre 2011 12.25-----------------------------------------------------------
      • gnakko scrive:
        Re: Meglio di Facebook
        basta che non posti le foto da sbronzo mentre sei sbronzo, rischi di postarle sulla cerchia sbagliata!! :-P
        • 1977 scrive:
          Re: Meglio di Facebook
          - Scritto da: gnakko
          basta che non posti le foto da sbronzo mentre sei
          sbronzo, rischi di postarle sulla cerchia
          sbagliata!!
          :-Psagace
  • il conte takkia scrive:
    già morto
    non conosco praticamente nessuno che lo usi.
  • io che non so niente scrive:
    Credo che...
    I tizi qui sopra siano dei poveri troll :D
  • silvio 4_N_ever scrive:
    Bellissimo! Ci vuole....
    Un brindisi!!![img]http://www.iphonesavior.com/images/2008/02/29/windows_vista_fail.jpg[/img]
  • io che so tutto scrive:
    GooglePlus?
    [img]http://joarsenault8.files.wordpress.com/2008/10/hyena-laughing.jpg[/img]
  • Nymwars scrive:
    Nymwars
    Niente da fa', G+ non vuole che io usi il mio Nick ma pretende che io renda non solo pubblico il mio nome e cognome, ma offra addirittura la possibilità di conoscerlo a chiunque abbia la mia email (spammer inclusi). Non vedo perché i contatti in rete non possano rimanere distinti dalla richiesta di indicare il dato anagrafico...
    • panda rossa scrive:
      Re: Nymwars
      - Scritto da: Nymwars
      Niente da fa', G+ non vuole che io usi il mio
      Nick ma pretende che io renda non solo pubblico
      il mio nome e cognome, ma offra addirittura la
      possibilità di conoscerlo a chiunque abbia la mia
      email (spammer inclusi). Non vedo perché i
      contatti in rete non possano rimanere distinti
      dalla richiesta di indicare il dato
      anagrafico...Per lo stesso motivo non mi sottoscrivo pure io.Io non ho nessuna difficolta' a dire se qualcosa della rete mi piace o meno, ma lo devo poter fare senza rendere nota la mia identita', ne' devo far sapere le mie preferenze ad amici di qualunque cerchia.
      • hermanhesse scrive:
        Re: Nymwars
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Nymwars

        Niente da fa', G+ non vuole che io usi il mio

        Nick ma pretende che io renda non solo
        pubblico

        il mio nome e cognome, ma offra addirittura
        la

        possibilità di conoscerlo a chiunque abbia
        la
        mia

        email (spammer inclusi). Non vedo perché i

        contatti in rete non possano rimanere
        distinti

        dalla richiesta di indicare il dato

        anagrafico...

        Per lo stesso motivo non mi sottoscrivo pure io.
        Io non ho nessuna difficolta' a dire se qualcosa
        della rete mi piace o meno, ma lo devo poter fare
        senza rendere nota la mia identita',D'accordo con il tuo pensiero.
        ne' devo far
        sapere le mie preferenze ad amici di qualunque
        cerchia.Non sono d'accordo: tanto vale allora fare un blog anonimo... altrimenti che "social network" sarebbe?
        • panda rossa scrive:
          Re: Nymwars
          - Scritto da: hermanhesse
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Nymwars


          Niente da fa', G+ non vuole che io usi
          il
          mio


          Nick ma pretende che io renda non solo

          pubblico


          il mio nome e cognome, ma offra
          addirittura

          la


          possibilità di conoscerlo a chiunque
          abbia

          la

          mia


          email (spammer inclusi). Non vedo
          perché
          i


          contatti in rete non possano rimanere

          distinti


          dalla richiesta di indicare il dato


          anagrafico...



          Per lo stesso motivo non mi sottoscrivo pure
          io.

          Io non ho nessuna difficolta' a dire se
          qualcosa

          della rete mi piace o meno, ma lo devo poter
          fare

          senza rendere nota la mia identita',

          D'accordo con il tuo pensiero.


          ne' devo far

          sapere le mie preferenze ad amici di
          qualunque

          cerchia.

          Non sono d'accordo: tanto vale allora fare un
          blog anonimo... altrimenti che "social network"
          sarebbe?E il forum di PI che social network sarebbe?A me piace conoscere il tuo parere, ma di chi tu sia non me ne puo' e non me ne deve fregar di meno.Quindi qui io e te siamo panda rossa ed hermanhesse e abbiamo determinate idee e un determinato rapporto.Magari altrove, per esempio su youporn, io sono cavallo30cm e tu invece sei speedygonzales, e ci mettiamo a commentare i video, ma ancora a nessuno dei due frega niente di chi sia nella vita l'altro.Un social network puo' sussistere anche senza nessuna necessita' del reale.Io in rete mi faccio le cerchie di "amici" per interessi e argomenti, ma a nessuno deve XXXXXXX niente di chi io sia nella vita.
        • Anonimo scrive:
          Re: Nymwars
          guarda che è possibile limitare i dati visibili a seconda delle cerchie...
      • Wolf01 scrive:
        Re: Nymwars
        - Scritto da: panda rossa
        Io non ho nessuna difficolta' a dire se qualcosa
        della rete mi piace o meno, ma lo devo poter fare
        senza rendere nota la mia identita'Il solito "gettare il sasso e nascondere la mano", io invece non ho problemi a dirlo usando la mia identità, semplicemente uso il nick per abitudine. Il discorso cambia se chi fornisce un servizio vuole i dati per profilarti, allora li invento di sana pianta, e che vengano pure a rompermi le balle per contraffazione di identità.
        • panda rossa scrive:
          Re: Nymwars
          - Scritto da: Wolf01
          - Scritto da: panda rossa

          Io non ho nessuna difficolta' a dire se
          qualcosa

          della rete mi piace o meno, ma lo devo poter
          fare

          senza rendere nota la mia identita'

          Il solito "gettare il sasso e nascondere la
          mano", io invece non ho problemi a dirlo usando
          la mia identità, semplicemente uso il nick per
          abitudine.Non si tratta di gettare il sasso e di nascondere la mano.Io non nascondo affatto la mano, e piu' di 10000 messaggi solo su questo forum sono li' a dimostrare che non mi sottraggo al confronto.Semplicemente pretendo che l'idea sia scissa dalla persona.Chi vuole discutere le idee, lo fa contrapponendo altre idee, e non ricorrendo a minacce personali.L'unico vero motivo per cui qualcuno vuole conoscere l'identita' di chi porta avanti una idea e' solo per poter fare ritorsioni.
          Il discorso cambia se chi fornisce un
          servizio vuole i dati per profilarti, allora li
          invento di sana pianta, e che vengano pure a
          rompermi le balle per contraffazione di
          identità.Questo e' un altro paio di maniche, dal quale mi so difendere, fermo restando che se neanche mi profilano, e' ancora meglio.
          • doc allegato velenoso scrive:
            Re: Nymwars

            Semplicemente pretendo che l'idea sia scissa
            dalla
            persona.
            Chi vuole discutere le idee, lo fa contrapponendo
            altre idee, e non ricorrendo a minacce
            personali.
            L'unico vero motivo per cui qualcuno vuole
            conoscere l'identita' di chi porta avanti una
            idea e' solo per poter fare
            ritorsioni.


            Il discorso cambia se chi fornisce un

            servizio vuole i dati per profilarti, allora
            li

            invento di sana pianta, e che vengano pure a

            rompermi le balle per contraffazione di

            identità.

            Questo e' un altro paio di maniche, dal quale mi
            so difendere, fermo restando che se neanche mi
            profilano, e' ancora
            meglio.Concordo.+1 :D
          • kaiserxol scrive:
            Re: Nymwars
            Bè, io trovo giusto che chi ha il potere di scrivere ciò che vuole su internet possa essere subito riconosciuto. Abbiamo avuto la possibilità di avere un internet come un paradiso, salvo poi aprire gli occhi e renderci conto che tra pirateria, denunce, diffamazioni ecc...le cose sono ben diverse dall'ideologia che molti di noi hanno in mente.A mio parere l'anonimato su internet è fallito e seppur mi dà un gran fastidio rinunciare al mio nick che coltivo da praticamente 15 anni, me ne farò una ragione se così molta gente prima di prendere e, ad esempio, insultare qualcun'altro solo perchè ha un'idea differente dalla propria ci dovrà pensare 10 volte per evitare una querela rapida rapida e senza sforzi.La rete è piena di IGNORANTI, IMMATURI (leggasi bimbiminkia) e persone che si nascondo dietro all'anonimato. Questo sito ne è un esempio LAMPANTE!Se qualcuno poi vorrà darmi del cogl***e lo farà comunque, ma almeno dall'altra parte si saprà subito chi è...e non nel mondo virtuale!
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Nymwars

            A mio parere l'anonimato su internet è fallito e
            seppur mi dà un gran fastidio rinunciare al mio
            nick che coltivo da praticamente 15 anni, me ne
            farò una ragione se così molta gente prima di
            prendere e, ad esempio, insultare qualcun'altro
            solo perchè ha un'idea differente dalla propria
            ci dovrà pensare 10 volte per evitare una querela
            rapida rapida e senza
            sforzi.
            La rete è piena di IGNORANTI, IMMATURI (leggasi
            bimbiminkia) e persone che si nascondo dietro
            all'anonimato.Come te, che stai insultando. Vuoi essere denunciato?
            Questo sito ne è un esempio
            LAMPANTE!Allora perchè non te ne vai? Nessuno ti ha costretto a venire su internet.
          • kaiserxol scrive:
            Re: Nymwars
            Se hai voglia di giocare fallo con quelli che ti dan corda, se vuoi un confronto da persone adulte scrivi qualcosa che abbia una sostanza.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: kaiserxol
            Se hai voglia di giocare fallo con quelli che ti
            dan corda, se vuoi un confronto da persone adulte
            scrivi qualcosa che abbia una
            sostanza.Se volessi un confronto con una persona adulta non lo chiederei certo a te.
          • kaiserxol scrive:
            Re: Nymwars
            Bò...abbiamo idee veramente opposte su questo.Io non devo offendere. Punto. In faccia, per strada, sui muri o su un blog...non mi interessa...modi di esprimersi ce ne sono molti, ma senza offendere nessuno. Il 99% delle volte che mi è sucXXXXX però in effetti avrei semplicemente voluto avere quel 14enne davanti a me per potergli dare una sberla come forse i genitori non hanno mai dato ai propri figli e come purtroppo oggi molti di dimenticano di fare.Mio padre ha 56 anni e su un forum un ragazzino si è messo ad insultarlo per idee contrastanti....ok...levando il fatto che mio padre dovrebbe bersi un aperitivo al bar anzichè "giocare" su internet.....ma questo come si permette?? Insulta una persona solo perchè è tranquillo che tanto nessuno si bsatterà mai di andare a vedere a che ip è associato il nick, alla mail o chissà cos'altro??Io non lo trovo corretto, se insulto qualcuno non ho nessun problema a dirlo in faccia, mentre su internet è facile lanciare il sasso e nascondere la mano....e molti lo fanno. Questo non vuol dire che lo facciano tutti, ma per colpa di qualcuno non si fa più credito a nessuno.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: kaiserxol
            Bò...abbiamo idee veramente opposte su questo.
            Io non devo offendere. Punto.E allora perchè l'hai fatto, chiamando tutti "IGNORANTI e IMMATURI"?
            In faccia, per
            strada, sui muri o su un blog...non mi
            interessa...modi di esprimersi ce ne sono molti,
            ma senza offendere nessuno. Il 99% delle volte
            che mi è sucXXXXX Ti sei mai chiesto perchè ti è sucXXXXX? Forse te lo meritavi.
            però in effetti avrei
            semplicemente voluto avere quel 14enne davanti a
            me per potergli dare una sberlaAtti violenti contro minorenne. Sei da denunciare, davvero.
            Insulta una persona solo perchè è
            tranquillo che tanto nessuno si bsatterà mai di
            andare a vedere a che ip è associato il nick,
            alla mail o chissà
            cos'altro??E allora? Un insulto non fa male.Insultalo anche tu, se la cosa ti fa sentire meglio... oppure comportati da adulto e ignoralo.Ma no, tu vuoi rispondere con la violenza. E vuoi usare la violenza fisica, per giunta.
            Io non lo trovo corretto, se insulto qualcuno non
            ho nessun problema a dirlo in faccia, mentre su
            internet è facile lanciare il sasso e nascondere
            la mano....e molti lo fanno.Già, mentre tu, fuori da internet, dopo un insulto vuoi metterti a tirare schiaffi. Il web serve proprio per permettere lo scambio di opinioni senza che individui violenti come te possano fare danni.
          • kaiserxol scrive:
            Re: Nymwars
            sfigato
          • panda rossa scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: kaiserxol
            sfigatoEcco, bravo. Vedo che hai capito.Cosi' si fa.Si manifesta il disaccordo passando all'offesa, in questo modo tutti coloro che stanno seguendo il thread in lettura si rendono conto che hai finito gli argomenti a tuo favore quindi hai perso.
          • kaiserxol scrive:
            Re: Nymwars
            No guarda...ad uno così manco perdo tempo di rispondere...veramente...se è complessato per qualcosa della sua vita son problemi suoi, di sicuro non sto a seguire i suoi sfoghi. Le altre mie risposte mi sembrano di tutt'altro tipo. Uno che dice che son da denuncia per un esempio fatto o che si attacca al mio definire ignorante parte della popolazione (non mi sembra una gran novità) non merita neanche risposta.
          • 444 scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: kaiserxol[...]
            Mio padre ha 56 anni e su un forum un ragazzino
            si è messo ad insultarlo per idee
            contrastanti....ok...levando il fatto che mio
            padre dovrebbe bersi un aperitivo al bar anzichè
            "giocare" su internet.....ma questo come si
            permette?? Insulta una persona solo perchè è
            tranquillo che tanto nessuno si bsatterà mai di
            andare a vedere a che ip è associato il nick,
            alla mail o chissà
            cos'altro??Scusa ma per questo non esistono i moderatori? Se poi un forum non è ben moderato basta non andarci.
          • jaro scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: kaiserxol
            Bò...abbiamo idee veramente opposte su questo.
            Io non devo offendere. Punto. In faccia, per
            strada, sui muri o su un blog...non mi
            interessa...modi di esprimersi ce ne sono molti,
            ma senza offendere nessuno. Il 99% delle volte
            che mi è sucXXXXX però in effetti avrei
            semplicemente voluto avere quel 14enne davanti a
            me per potergli dare una sberla come forse i
            genitori non hanno mai dato ai propri figli e
            come purtroppo oggi molti di dimenticano di
            fare.
            Mio padre ha 56 anni e su un forum un ragazzino
            si è messo ad insultarlo per idee
            contrastanti....ok...levando il fatto che mio
            padre dovrebbe bersi un aperitivo al bar anzichè
            "giocare" su internet.....ma questo come si
            permette?? Insulta una persona solo perchè è
            tranquillo che tanto nessuno si bsatterà mai di
            andare a vedere a che ip è associato il nick,
            alla mail o chissà
            cos'altro??
            Io non lo trovo corretto, se insulto qualcuno non
            ho nessun problema a dirlo in faccia, mentre su
            internet è facile lanciare il sasso e nascondere
            la mano....e molti lo fanno. Questo non vuol dire
            che lo facciano tutti, ma per colpa di qualcuno
            non si fa più credito a
            nessuno.Per dire queste cose bisogna avere un senso delle priorità quantomeno sballato. Ti da fastidio che qualcuno dia "del XXXXXXXX a kaiserxol con l'avatar di stewie griffin", come ha scritto efficacemente Panda Rossa, e ok. Questo posso anche sforzarmi di capirlo. Ma per evitare questo fastidio addirittura vorresti che ci si liberasse di una <i
            garanzia </i
            qual'è l'anonimato su Internet?Non so, forse sarò io ad essere strano, ma per me questa è <i
            follia pura </i
            .
          • kaiserxol scrive:
            Re: Nymwars
            La censura scavalca l'anonimato, che senso ha oggi essere anonimi? Una finta protezione? A me non cambierebbe nulla, ma ripeto mi dispiacerebbe per il mio kaiserxol :-(
          • jaro scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: kaiserxol
            La censura scavalca l'anonimato, che senso ha
            oggi essere anonimi? Ha senso nel momento in cui, ad esempio, mi venisse in mente un'ottima ragione per cui le uova alla coque vanno rotte dall'estremità più stretta anziché da quella più larga. Se dovessi esporla su Facebook, con il mio nome, cognome, e le mie foto da cui è possibile riconoscermi, dovrei preoccuparmi di trovare l'auto con i vetri rotti quando esco di casa perché alcuni miei vicini sono dei fanatici big endian, o di subire discriminazioni al lavoro perché è un big endian abbastanza convinto anche il mio capo, o di venire calunniato da qualcuno a cui non piacciono le mie idee ecc.Se invece la esprimo in forma anonima su un forum o su un newsgrup, non mi dovrò preoccupare di queste cose, e altri potranno leggere e convertirsi, o controbattere con argomenti a cui non avevo pensato e convertire al big endianism pure me. E' un vantaggio per tutti. Beh, sì, può anche capitare che qualcuno dica che jaro è uno str****, anche lui in forma anonima, per cui non saprei dove andare per rompergli i vetri dell'auto. Ma francamente gli insulti rivolti a jaro posso sopportarli, e comunque i vetri dell'auto io personalmente non li romperei a nessuno perché non sono uno di quei prepotenti a cui l'abolizione dell'anonimato in rete farebbe tanto comodo.
            Una finta protezione? A me
            non cambierebbe nulla, ma ripeto mi dispiacerebbe
            per il mio kaiserxol
            :-(Fortunatamente siamo in uno stato in cui <i
            teoricamente </i
            la censura è un atto illegittimo. Il fatto che un atto in teoria illegittimo in effetti sia praticato non è una buona ragione per legittimarlo.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: jaro
            - Scritto da: kaiserxol

            La censura scavalca l'anonimato, che senso ha

            oggi essere anonimi?

            Ha senso nel momento in cui, ad esempio, mi
            venisse in mente un'ottima ragione per cui le
            uova alla coque vanno rotte dall'estremità più
            stretta anziché da quella più larga.Chissà quanti riconoscono la citazione...
          • jaro scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Ha senso nel momento in cui, ad esempio, mi

            venisse in mente un'ottima ragione per cui le

            uova alla coque vanno rotte dall'estremità
            più

            stretta anziché da quella più larga.


            Chissà quanti riconoscono la citazione...Citazione? Aspetta che controllo ... Oh, no, è vero. E io che volevo brevettare la metafora. :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: uno qualsiasi
            - Scritto da: jaro

            - Scritto da: kaiserxol


            La censura scavalca l'anonimato, che
            senso
            ha


            oggi essere anonimi?



            Ha senso nel momento in cui, ad esempio, mi

            venisse in mente un'ottima ragione per cui le

            uova alla coque vanno rotte dall'estremità
            più

            stretta anziché da quella più larga.


            Chissà quanti riconoscono la citazione...Immaginavo che ci fosse un riferimento dietro alle uova, ma non lo conosco.Un aiutino?
          • kaiserxol scrive:
            Re: Nymwars
            Levando la mia esagerazione la pensiamo uguale!
          • Ubunto scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: kaiserxol
            Bè, io trovo giusto che chi ha il potere di
            scrivere ciò che vuole su internet possa essere
            subito riconosciuto. Abbiamo avuto la possibilità
            di avere un internet come un paradiso, salvo poi
            aprire gli occhi e renderci conto che tra
            pirateria, denunce, diffamazioni ecc...le cose
            sono ben diverse dall'ideologia che molti di noi
            hanno in
            mente.
            A mio parere l'anonimato su internet è fallito e
            seppur mi dà un gran fastidio rinunciare al mio
            nick che coltivo da praticamente 15 anni, me ne
            farò una ragione se così molta gente prima di
            prendere e, ad esempio, insultare qualcun'altro
            solo perchè ha un'idea differente dalla propria
            ci dovrà pensare 10 volte per evitare una querela
            rapida rapida e senza
            sforzi.
            La rete è piena di IGNORANTI, IMMATURI (leggasi
            bimbiminkia) e persone che si nascondo dietro
            all'anonimato. Questo sito ne è un esempio
            LAMPANTE!
            Se qualcuno poi vorrà darmi del cogl***e lo farà
            comunque, ma almeno dall'altra parte si saprà
            subito chi è...e non nel mondo
            virtuale!Eh certo, perché ovviamente tu distribuisci querele per diffamazione a destra e a manca nel mondo reale no? E chiaramente l'insulto verso "pupy82" è riconducibile alla persona fisica, non al nickname che è tecnicamente il signor "nessuno" pupy82.Nel mondo reale le querele per diffamazione le fa chi può permettersele, e nemmeno è detto che questo accada per validi motivi, basta avere i quattrini necessari e mettere le persone fastidiose in difficoltà vere: anche senza che si abbia ragione.Nel mondo reale per parlare con qualcuno non c'è alcuna necessità di fornire i propri dati anagrafici, non vedo perché sul web dovrebbe essere diverso.
          • kaiserxol scrive:
            Re: Nymwars
            Sul ragionamento querela = ricco sono completamente in disaccordo. Vai dai carabinieri, ti identifichi, esponi la tua problematica e loro sono OBBLIGATI a receXXXXX e far partire la querela. Se non hai soldi per un tuo avvocato ne nominano uno d'ufficio che viene scelto nell'ordine con minimo d'esperienza di 2 anni e almeno 3 casi penali all'anno. Questi i requisiti MINIMI.La querela poi mica deve portare a milioni di euro di danni o simili...possono dare un'ammenda di poche centinaia di euro, come archiviarla e non fare nulla, come dare giorni di galera veri e proprio che poi in casi banali vengono convertiti in pena economica (di sicuro non ti mettono in galera per un vaff***).Ovviamente non dico che ad ogni insulto debba scattare una querela...sarebbe una cosa folle, ma internet viene anche usato per diffamare delle persone. Seguendo i giornali capita di trovarci di fronte a persone che ricorrono in sede legale per difendere il proprio nome o la propria ditta solo perchè qualcuno non ha nulla da fare che scrivere cavolate su internet.Vado sul personale e ti racconto di una persona, sistemista, che nell'ufficio di mia madre aveva fatto dei lavori. Questo non era tutto "finito" e ha fatto grandi XXXXXX finchè i suoi soci lo han scaricato, i suoi dipendenti sono rimasti con gli altri soci e l'ufficio di mia madre ha cambiato del tutto ditta non fidandosi più. Il risultato? Ad ogni Natale, Pasqua, capodanno, compleanno di mia madre e del suo compagno questo qui pubblica sul suo blog "storielle", ovviamente inventate, per diffamare loro sia nell'attività professionale, che nella privata. E' arrivato persino ad attaccare me che l'ho visto una volta di sfuggita. La cosa assurda è che questi fatti continuano da circa 11 anni!!!Essendo però un blog anonimo, senza riferimenti e solo con nick non ci è possibile fare nulla. Se ognuno di noi non potesse essere anonimo questo non succederebbe. Il mio è un caso fastidioso, ma non da uccidersi, ma capita di leggere di geometri, lo lessi un po' di mesi fa, diffamati. Cercando il loro nome o il nome dell'attività c'erano solo storie false su presunti XXXXXX/furti di denaro ecc fatti ai clienti. La persona, libero professionista, si è visto cadere la clientela drasticamente (tanti siti che parlavano di lui, tutti fatti dalla stessa persona con layout diversi e indirizzi diversi). Può succedere a 1 su 1 milione...ma perchè deve accadere?Se uno mi insulta per strada gli dò del maleducato o lo reinsulto a mia volta e me ne vado. Se però magari si mette ad insultarmi gridando, davanti alla mia attività e cercando di attivare l'attenzione molto probabilmente chiamo la polizia che lo identifica e dopodichè sporgo denuncia. Inoltre, al limite dell'assurdo ovviamente, potrei chiamare le autorità anche solo per un insulto...anche se dubito che qualcuno si farà mai vivo dopo la chiamata :-D
          • Ubunto scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: kaiserxol
            Sul ragionamento querela = ricco sono
            completamente in disaccordo. Vai dai carabinieri,
            ti identifichi, esponi la tua problematica e loro
            sono OBBLIGATI a receXXXXX e far partire la
            querela. Se non hai soldi per un tuo avvocato ne
            nominano uno d'ufficio che viene scelto
            nell'ordine con minimo d'esperienza di 2 anni e
            almeno 3 casi penali all'anno. Questi i requisiti
            MINIMI.A parte il fatto che quello è "l'avvocato dei poveri", e già questo fatto dovrebbe far riflettere sull'iniquità del sistema (in base a quanti soldi hai puoi disporre della miglior/peggior - accusa/difesa), ma il discorso mio non era "solo se sei ricco te lo puoi permettere" bensì " <u
            sopratutto </u
            se sei ricco te lo puoi permettere, anche se sai di avere torto".Tu che sei *ipoteticamente* un poveraccio, o anche uno qualsiasi che ha un lavoro nella media, quante "udienze" presso il giudice di pace o il tribunale puoi permetterti per difendere il tuo diritto di espressione?Questa parentesi comunque era per dirti che *anche nel mondo reale* la giustizia non è necessariamente "giusta" né tanto meno "equa", come invece m'è parso che tu ritenga.
            Ovviamente non dico che ad ogni insulto debba
            scattare una querela...sarebbe una cosa folle, ma
            internet viene anche usato per diffamare delle
            persone. Folle di sicuro, ma quanto lo sia chiedilo a quella tizia americana a cui RIAA chiede periodicamente, in tribunale, svariati milioni di dollari per 21 files mp3 condivisi dai suoi figli.
            Vado sul personale e ti racconto di una persona,
            sistemista, che nell'ufficio di mia madre aveva
            fatto dei lavori. Questo non era tutto "finito" e
            ha fatto grandi XXXXXX finchè i suoi soci lo han
            scaricato, i suoi dipendenti sono rimasti con gli
            altri soci e l'ufficio di mia madre ha cambiato
            del tutto ditta non fidandosi più. Il risultato?
            Ad ogni Natale, Pasqua, capodanno, compleanno di
            mia madre e del suo compagno questo qui pubblica
            sul suo blog "storielle", ovviamente inventate,
            per diffamare loro sia nell'attività
            professionale, che nella privata. E' arrivato
            persino ad attaccare me che l'ho visto una volta
            di sfuggita. La cosa assurda è che questi fatti
            continuano da circa 11
            anni!!!
            Essendo però un blog anonimo, senza riferimenti e
            solo con nick non ci è possibile fare nulla. Se
            ognuno di noi non potesse essere anonimo questo
            non succederebbe. Non esistono blog anonimi, l'anonimato del nickname è fittizio, da una parte c'è un'IP che invia, dall'altra uno che riceve. E almeno uno dei due indirizzi non è anonimo. Quello che cambia è che non sei tu direttamente a poter identificare una persona (e non c'è alcun motivo per cui questo ti debba essere conXXXXX) ma devi rivolgerti alle autorità competenti. E' un principio di civiltà questo.
            Se uno mi insulta per strada gli dò del
            maleducato o lo reinsulto a mia volta e me ne
            vado. Se però magari si mette ad insultarmi
            gridando, davanti alla mia attività e cercando di
            attivare l'attenzione molto probabilmente chiamo
            la polizia che lo identifica e dopodichè sporgo
            denuncia.E nulla ti vieta di fare lo stesso sul web, infatti la anonimità del nickname contrapposta a sistemi come quello di G+ o Facebook, non centra niente con la non rintracciabilità delle persone, la quale - nickname o no - è comunque possibile. E se qualcuno ti ha detto diversamente, ti ha riferito una cosa errata.L'anonimità fornita dal nickname invece, impedisce l'abuso *privato* di un'informazione per scopi non legittimi: non ha nulla a che fare con la legalità ed il diritto.
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: panda rossa[...]
            Semplicemente pretendo che l'idea sia scissa
            dalla
            persona.
            Chi vuole discutere le idee, lo fa contrapponendo
            altre idee, e non ricorrendo a minacce
            personali.[...]Condivido (e, conseguentemente, quoto).Probabilmente se ci fosse sufficiente rispetto per le opinioni altrui e se le ideologie non fossero soggette a metastasi verso il fanatismo non ci sarebbe bisogno di nickname.Sottolineo che stiamo parlando di idee ed opinioni. Se da queste si trascende ai fatti (es. qualcuno prende un randello nodoso e mi viene a cercare), ad a maggior ragione quando tali "fatti" limitano o cercano di limitare la libertà di tutti di esprimere le proprie opinioni, allora l'anonimato non mi trova più d'accordo.Ma siamo OT, quindi chiedo venia e chiudo qui il mio intervento :P
          • jaro scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: PinguinoCattivo
            Probabilmente se ci fosse sufficiente rispetto
            per le opinioni altrui e se le ideologie non
            fossero soggette a metastasi verso il fanatismo
            non ci sarebbe bisogno di
            nickname.Se gli esseri umani fossero creature razionali ci potremmo liberare di una sacco di fardelli inutili e spiacevoli. Primi tra tutti i concetti di calunnia, istigazione all'odio, ecc. Per come stanno le cose bisogna trovare dei compromessi, ok. Tuttavia, mi dispiace, ma la mia libertà di esprimermi liberamente e anonimamente, e il mio diritto di sentire opinioni altrui che altrimenti verrebbero zittite, non è negoziabile.
            Sottolineo che stiamo parlando di idee ed
            opinioni. Se da queste si trascende ai fatti (es.
            qualcuno prende un randello nodoso e mi viene a
            cercare), ad a maggior ragione quando tali
            "fatti" limitano o cercano di limitare la libertà
            di tutti di esprimere le proprie opinioni, allora
            l'anonimato non mi trova più
            d'accordo.Può succedere ... Ma in quel caso a maggior ragione ci vuole l'anonimato. E' più facile andare a cercare, che so, Nicola Fabbri, piuttosto che PinguinoCattivo.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: panda rossa
            L'unico vero motivo per cui qualcuno vuole
            conoscere l'identita' di chi porta avanti una
            idea e' solo per poter fare
            ritorsioni.Paranoico? (idea)
          • krane scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: panda rossa

            L'unico vero motivo per cui qualcuno vuole

            conoscere l'identita' di chi porta avanti una

            idea e' solo per poter fare

            ritorsioni.

            Paranoico? (idea)C'e' della gente in giro che dice cose del genere..."...avrei semplicemente voluto avere quel 14enne davanti a me per potergli dare una sberla come forse..."
          • Ubunto scrive:
            Re: Nymwars
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: panda rossa

            L'unico vero motivo per cui qualcuno vuole

            conoscere l'identita' di chi porta avanti una

            idea e' solo per poter fare

            ritorsioni.

            Paranoico? (idea)Dottor Stranamore, a me non me ne frega niente di sapere il tuo nome e cognome, dove abiti, chi frequenti, quali sono i tuoi gusti e "come persona" quali sono i tuoi orientamenti politici, sessuali e quant'altro. <b
            Non c'è alcun motivo valido </b
            per cui IO che sono uno qualsiasi debba sapere a priori se il "Dottor Stranamore" che scrive su PI si chiama Giuseppe Verdi o Giovanni Pascoli, figuriamoci poi se cercando "Giuseppe Verdi" chiunque dovesse poter sapere vita, morte e miracoli del fortunato.A te - credo - non importa nulla di sapere "a priori" se io mi chiamo in realtà Mario Rossi o Marco Gialli.E' la differenza fra profilazione e schedatura. La prima è anonima ed è *giustamente* inaffidabile (giustamente perché CHIUNQUE, anche se a differenti livelli di affidabilità la può fare), la seconda è illegittima.
      • Ubunto scrive:
        Re: Nymwars
        - Scritto da: panda rossa
        Per lo stesso motivo non mi sottoscrivo pure io.
        Io non ho nessuna difficolta' a dire se qualcosa
        della rete mi piace o meno, ma lo devo poter fare
        senza rendere nota la mia identita', ne' devo far
        sapere le mie preferenze ad amici di qualunque
        cerchia.Non ho provato a registrarmi (e nemmeno lo farò credo) ma non capisco la difficoltà di fornire a google dati verosimili ma falsi.Se io mi registro come Arturo PiglianXXXX che ne sa Google se mi chiamo realmente così?
        • panda rossa scrive:
          Re: Nymwars
          - Scritto da: Ubunto
          - Scritto da: panda rossa

          Per lo stesso motivo non mi sottoscrivo pure
          io.

          Io non ho nessuna difficolta' a dire se
          qualcosa

          della rete mi piace o meno, ma lo devo poter
          fare

          senza rendere nota la mia identita', ne'
          devo
          far

          sapere le mie preferenze ad amici di
          qualunque

          cerchia.

          Non ho provato a registrarmi (e nemmeno lo farò
          credo) ma non capisco la difficoltà di fornire a
          google dati verosimili ma
          falsi.
          Se io mi registro come Arturo PiglianXXXX che ne
          sa Google se mi chiamo realmente
          così?Tu non lo so.Io google sa perfettamente chi sono e che cosa faccio.Tuttavia ci sono altre cose che faccio ma delle quali non voglio che google sappia.
Chiudi i commenti