Microsoft, WGA in tribunale senza class action

Big siederà al banco degli imputati per replicare all'accusa di aver sniffato dati personali degli utenti attraverso uno strumento di controllo spacciato come security update

Roma – Il processo a Microsoft per l’innesto del sistema Windows Genuine Advantage (WGA) in milioni di PC si farà, ma non si tratterà di una class action: lo ha stabilito il giudice distrettuale Richard Jones. Ciò vuol dire che comunque vada, BigM eviterà di pagare centinaia di milioni di dollari per risarcire tutti gli utenti che nel 2006, all’epoca del lancio di WGA, utilizzavano Windows XP.

Al tribunale resterà in ogni caso il compito di stabilire la natura del tool che verifica l’autenticità del sistema operativo: spyware che viola la privacy dell’utente o legittimo strumento di controllo? I consumatori che avevano avviato la procedura sono convinti che Microsoft abbia agito in maniera illegale, ma ora dovranno accontentarsi di seguire lo svolgersi del processo come semplici osservatori.

Inizialmente la data della prima udienza era stata fissata per il 25 gennaio, ma il giudice della corte distrettuale di Seattle ha chiesto di rimandare l’avvio del processo . Microsoft dal canto suo ha tempo fino al 12 febbraio per consegnare una lista delle spese sostenute.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • dovrebbero vergognars i scrive:
    mi fanno schifo
    Prendere così per i fondelli della povera gente che magari "ci crede"Fra le aziende più attive: Red Hat con il 12%, Intel con l'8%, IBM e Novell con rispettivamente il 6%, e infine Oracle con il 3%.Non credo che tali aziende investano così tanti soldi (arrivando a finanziare milioni di righe di codice ogni anno) per il bene dellumanità o per il cosidetto ideale dellopen source che sta tanto a cuore ai fondamentalisti di mezzo mondo.Una cosa che fa veramente male è sapere poi che esiste ancora una discreta percentuale (18% di sforzi volontari, 7% di attività non classificabile) di professionisti altrettanto validi ma non pagati ! che abbagliati dalla chimera di un ideale che ormai non esiste più in quanto totalmente stravolto dalle logiche del mercato lavorano gratis per multinazionali quali: IBM, Oracle, Red Hat, Novell e compagnia bella.Ma non cè limite al peggio: esistono anche quelli che per portare avanti i loro ideali scrivono virus per il nemico Windows
    • Ball Gheyz scrive:
      Re: mi fanno schifo
      - Scritto da: dovrebbero vergognars i
      Prendere così per i fondelli della povera gente
      che magari "ci crede"
      Non credo che tali aziende investano così tanti
      soldi (arrivando a finanziare milioni di righe di
      codice ogni anno) per il bene dellumanità o per
      il cosidetto ideale dellopen source che sta
      tanto a cuore ai fondamentalisti di mezzo
      mondo.L'open source è semplicemente un modello di business differente che invece che basarsi sul costo di licenza si basa sull' "indotto" derivante dalla diffusione del software, su servizi offerti, su contratti di manutenzione o su personalizzazioni.La differenza è che di solito ad avere bisogno di queste ultime cose sono le aziende piu che gli utenti domestici, i quali quindi possono usufruire della tecnologia necessaria ai loro piccoli fabbisogni da piccoli utenti senza per questo dover esssere salassati da aziende tipo M$ che per fare i conti di casa su un foglio elettronico o per spedire mail agli amici ti chiedono praticamente un intero stipendio mensile.poi de gustibus, se si ritiene di aver bisogno di software proprietario da 1000 euro per "andare su facebook" e per scrivere la ricerchina del figlio che va alle elementari , beh ognino è padrone del proprio portafoglio.
      • quello di prima scrive:
        Re: mi fanno schifo
        Software proprietario da 1000 euro ?Guarda che office home and student 2007 lo trovi a meno di 100 euro e lo puoi attivare su 3 pc.Mentre windows 7 professional (Che include anche XP in macchina virtuale) quindi 2 sistemi operativi in uno lo paghi 120 in licenza OEM col pc.Poi riguardo a IBM non credo che finanzino per amore delle ideologieLeggi un pò qua di cosa sono capaci:http://www.ibmandtheholocaust.com/
        • panda rossa scrive:
          Re: mi fanno schifo
          - Scritto da: quello di prima
          Software proprietario da 1000 euro ?

          Guarda che office home and student 2007 lo trovi
          a meno di 100 euro e lo puoi attivare su 3
          pc.Se ti mando il mio numero di conto corrente, me lo fai un bonifico da 100 euro? Tanto che cosa sono 100 euro al giorno d'oggi.Anzi, fammelo da 200 gia' che ci sei...
          • quello di prima scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: quello di prima

            Software proprietario da 1000 euro ?



            Guarda che office home and student 2007 lo trovi

            a meno di 100 euro e lo puoi attivare su 3

            pc.

            Se ti mando il mio numero di conto corrente, me
            lo fai un bonifico da 100 euro? Tanto che cosa
            sono 100 euro al giorno
            d'oggi.

            Anzi, fammelo da 200 gia' che ci sei...Te lo faccio volentieri se tu vieni da me e mi programmi office 2007 !non mi interessano i sorgenti, solo il risultato finito.Il software di qualità è giusto pagarlo (io faccio il programmatore)La tua è una polemica senza senso, il tuo collega fondamentalista diceva che ci vogliono 1000 euro (basandosi evidentemente sul sentito dire).
          • krane scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: quello di prima
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: quello di prima


            Software proprietario da 1000 euro ?





            Guarda che office home and student 2007 lo
            trovi


            a meno di 100 euro e lo puoi attivare su 3


            pc.



            Se ti mando il mio numero di conto corrente, me

            lo fai un bonifico da 100 euro? Tanto che cosa

            sono 100 euro al giorno

            d'oggi.



            Anzi, fammelo da 200 gia' che ci sei...

            Te lo faccio volentieri se tu vieni da me e mi
            programmi office 2007
            !
            non mi interessano i sorgenti, solo il risultato
            finito.
            Il software di qualità è giusto pagarlo (io
            faccio il
            programmatore)

            La tua è una polemica senza senso, il tuo collega
            fondamentalista diceva che ci vogliono 1000 euro
            (basandosi evidentemente sul sentito
            dire).Quanto costa a me non studente ma hobbista : Visual Studio + office + windows ?
          • mestesso medesimo scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: quello di prima

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: quello di prima



            Software proprietario da 1000 euro ?







            Guarda che office home and student 2007 lo

            trovi



            a meno di 100 euro e lo puoi attivare su 3



            pc.





            Se ti mando il mio numero di conto corrente,
            me


            lo fai un bonifico da 100 euro? Tanto che cosa


            sono 100 euro al giorno


            d'oggi.





            Anzi, fammelo da 200 gia' che ci sei...



            Te lo faccio volentieri se tu vieni da me e mi

            programmi office 2007

            !

            non mi interessano i sorgenti, solo il risultato

            finito.

            Il software di qualità è giusto pagarlo (io

            faccio il

            programmatore)



            La tua è una polemica senza senso, il tuo
            collega

            fondamentalista diceva che ci vogliono 1000 euro

            (basandosi evidentemente sul sentito

            dire).

            Quanto costa a me non studente ma hobbista :
            Visual Studio + office + windows
            ?Scusa ma sei veramente disinformato (o pieno di pregiudizi).Office home and student si intende anche per la casa NON DEVI essere studente.Visual Studio express ti costa ZERO(le altre versioni sono tipicamente collegate ad abbonamenti MSDN) e te lo consiglio vivamente così ti fai un'idea di quanto è evoluto.Windows 7 professional (con virtual machine XP) lo paghi 120 euro in licenza OEM.e poi prima parlavamo di andare su facebook 1000 euro.adesso avete corretto il tiro con il tool di sviluppo...ma lol.
          • krane scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: mestesso medesimo
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: quello di prima


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: quello di prima




            Software proprietario da 1000 euro ?




            Guarda che office home and student 2007 lo


            trovi




            a meno di 100 euro e lo puoi attivare su 3




            pc.







            Se ti mando il mio numero di conto corrente,

            me



            lo fai un bonifico da 100 euro? Tanto che
            cosa



            sono 100 euro al giorno



            d'oggi.







            Anzi, fammelo da 200 gia' che ci sei...





            Te lo faccio volentieri se tu vieni da me e mi


            programmi office 2007


            !


            non mi interessano i sorgenti, solo il
            risultato


            finito.


            Il software di qualità è giusto pagarlo (io


            faccio il


            programmatore)





            La tua è una polemica senza senso, il tuo

            collega


            fondamentalista diceva che ci vogliono 1000
            euro


            (basandosi evidentemente sul sentito


            dire).



            Quanto costa a me non studente ma hobbista :

            Visual Studio + office + windows

            ?

            Scusa ma sei veramente disinformato (o pieno di
            pregiudizi).Se fossi stato informato frase non sarebbe finita con un punto interrogativo, l'hai notato : " ? ".
            Office home and student si intende anche per la
            casa NON DEVI essere studente.
            Visual Studio express ti costa ZERO
            (le altre versioni sono tipicamente collegate ad
            abbonamenti MSDN)
            e te lo consiglio vivamente così ti fai un'idea
            di quanto è evoluto.Non uso un SO compatibile, spiacente :)
            Windows 7 professional (con virtual machine XP)
            lo paghi 120 euro in licenza OEM.
            e poi prima parlavamo di andare su facebook 1000
            euro.
            adesso avete corretto il tiro con il tool di
            sviluppo...Avete ???
            ma lol.
          • panda rossa scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: quello di prima
            ...
            Cosa quella cacata antidiluviana di open office ?
            ...
            Ma ti rendi conto che sei offensivo e totalmente
            privo di logica Quindi l'offensivo sarei io.Allora non ti abbassare a rispondermi.
          • gruppolo scrive:
            Re: mi fanno schifo
            OpenOffice non è davvero paragonabile ad Office 2007, dovresti piantarla di fare sempre un paragone a vuoto.Per cose semplici puo' ancora andare bene..piu' o meno (su diverse cose come la stampa non funziona ancora benissimo).Ma Office rimane a tutt'oggi ancora lo stato dell'arte.
          • panda rossa scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: gruppolo
            OpenOffice non è davvero paragonabile ad Office
            2007, dovresti piantarla di fare sempre un
            paragone a
            vuoto.l'ho sempre sostenuto che il paragone non e' possibile.Open Office utilizza una interfaccia a menu, ben consolidata e comprensibile.MSO2007 utilizza una porcheria che non mi viene neppure un termine sufficientemente dispregiativo per definirla.
            Per cose semplici puo' ancora andare bene..piu' o
            meno (su diverse cose come la stampa non funziona
            ancora benissimo).Questo della stampa e' un problema tuo, un problema della tua stampante, o un problema dei tuoi documenti.doc che cerchi di aprire con OOo per mandarli in stampa?
            Ma Office rimane a tutt'oggi ancora lo stato
            dell'arte.Quale arte? Quella della presa in giro a pagamento?MSO ha un insormontabile limite iniziale: e' vincolato alla sua piattaforma, e basta solo questo per definirlo roba da serie C.La portabilita' di qualunque software e' il prerequisito minimo nel 2010.
          • krane scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: panda rossa

            Ma Office rimane a tutt'oggi ancora lo stato

            dell'arte.
            Quale arte? Quella della presa in giro a
            pagamento?Standing ovation e pretendo vada nelle virgolette di PI...Pertanto questa me la segno (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • un amico scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: gruppolo
            OpenOffice non è davvero paragonabile ad Office
            2007, dovresti piantarla di fare sempre un
            paragone a
            vuoto.

            Per cose semplici puo' ancora andare bene..piu' o
            meno (su diverse cose come la stampa non funziona
            ancora
            benissimo).

            Ma Office rimane a tutt'oggi ancora lo stato
            dell'arte.Te lo dico da amico: non dargli a mente.su questo forum si danno convegno un sacco difondamentalisti del sistema linux che odiano tutto quello cheè estraneo al loro "mondo" e covano tanto tantissimo rancoreper un sistema che sanno essere anni luce avanti mentre il loro "ideale" ha portato solo a del software a malapena passabile."non ragioniam di lor, ma guarda e passa"
        • angros scrive:
          Re: mi fanno schifo

          Poi riguardo a IBM non credo che finanzino per
          amore delle
          ideologie
          Leggi un pò qua di cosa sono capaci:

          http://www.ibmandtheholocaust.com/Questo non ha nulla a che fare con il software libero. Anzi, la FSF ha dimostrato chiaramente che il concetto di software libero riguarda solo il software, non concetti più generali: la licenza Hacktivismo, ad esempio, non è considerata libera, perchè impone delle limitazioni sull'uso del software (anche se tali limitazioni sono fatte per proibire, ad esempio, la violazione dei diritti umani)
          • mestesso medesimo scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: angros

            Poi riguardo a IBM non credo che finanzino per

            amore delle

            ideologie

            Leggi un pò qua di cosa sono capaci:



            http://www.ibmandtheholocaust.com/

            Questo non ha nulla a che fare con il software
            libero. Anzi, la FSF ha dimostrato chiaramente
            che il concetto di software libero riguarda solo
            il software, non concetti più generali: la
            licenza Hacktivismo, ad esempio, non è
            considerata libera, perchè impone delle
            limitazioni sull'uso del software (anche se tali
            limitazioni sono fatte per proibire, ad esempio,
            la violazione dei diritti
            umani)Ma chi è fra i maggiori finanziatori del kernel linux se non IBM ???Perchè credi che lo faccia ?
          • angros scrive:
            Re: mi fanno schifo
            Non so perchè lo faccia, e non me ne importa molto: basta che lo faccia, e che faccia in modo che linux rimanga un software libero. Se nel fare ciò ci guadagna, tanto meglio (così in futuro continuerà a farlo)
          • un amico scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: angros
            Non so perchè lo faccia, e non me ne importa
            molto: basta che lo faccia, e che faccia in modo
            che linux rimanga un software libero. Se nel fare
            ciò ci guadagna, tanto meglio (così in futuro
            continuerà a
            farlo)Se io ti finanzio la tua attività per oltre 3/4 del lavoro tu sei libero ?non credi che prima o poi io venga a chiederti il conto ?non credi che mi aspetti qualche cosa in cambio ?quanto sei ingenuo...certo lo so fa male, ma l'ideale è morto: travolto dalla logica di mercato.
    • krane scrive:
      Re: mi fanno schifo
      - Scritto da: dovrebbero vergognars i
      Prendere così per i fondelli della povera gente
      che magari "ci crede"
      Fra le aziende più attive: Red Hat con il 12%,
      Intel con l'8%, IBM e Novell con rispettivamente
      il 6%, e infine Oracle con il 3%.
      Non credo che tali aziende investano così tanti
      soldi (arrivando a finanziare milioni di righe di
      codice ogni anno) per il bene dellumanità o per
      il cosidetto ideale dellopen source che sta
      tanto a cuore ai fondamentalisti di mezzo mondo.Ti do' una notizia : neanche chi costruisce autobus e metropolitane lo fa per farti viaggiare meglio; ne' chi produce cibo in scatola lo fa per farti mangiare... Pensa te che criminali !!!
      Una cosa che fa veramente male è sapere poi che
      esiste ancora una discreta percentuale (18% di
      sforzi volontari, 7% di attività non
      classificabile) di professionisti altrettanto
      validi ma non pagati ! che abbagliati dalla
      chimera di un ideale che ormai non esiste più in
      quanto totalmente stravolto dalle logiche del
      mercato lavorano gratis per multinazionali quali:
      IBM, Oracle, Red Hat, Novell e compagnia bella.Sara' ma io i pezzi di programma che ho rilasciato open erano modifiche di programmi che mi servivano, e che non mi serviva tenere chiusi in un cassetto... Se vuoi puoi chiamarli scarti da cui non avevo modo di guadagnare.
      Ma non cè limite al peggio: esistono anche
      quelli che per portare avanti i loro ideali
      scrivono virus per il nemico WindowsA si ?Chi per esempio ? Fai nomi e cognomi.
      • mestesso medesimo scrive:
        Re: mi fanno schifo
        Nomi e cognomi saranno le forze dell'ordine a doverli fare.riguardo alla tua filosofia "OPEN" è finanziata da aziende confronto cui microsoft è un agnellino !
        • Ball Gheyz scrive:
          Re: mi fanno schifo
          Non per ripetere quanto detto .. ma l'open source non è solo una filosofia... è un modello di business , non solo per chi lo produce.Se oggi la mia azienda spende X0000 euro per fare una infrastruttura basata su sw proprietario e domani l'azienda produttrice lo dismette, tu cliente come campi?non hai piu aggiornamenti non hai piu manutenzione, a parte il breve periodo di garanzia, Tanto meno puoi andare a chiedere a qualcun'altro di mettere mano ai sorgenti o al programma, non solo perchè i sorgenti non li hai, cosa alla quale si può ovviare, ma perchè la licenza non lo permetterebbe e si finirebbe in tribunale a parlar di milioni.L'open source è un modo di pararsi il c*** anche per le aziende che con sw proprietario potrebbero fare magari un investimento importante e poi dopo 3 o 4 anni sono punto e a capo e devon rifare tutto, ri spendendo danè.Open source non significa Freeware, il punto essenziale è nell'"open" non nel "free".
          • quello di prima scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: Ball Gheyz
            Non per ripetere quanto detto .. ma l'open source
            non è solo una filosofia... è un modello di
            business , non solo per chi lo
            produce.

            Se oggi la mia azienda spende X0000 euro per fare
            una infrastruttura basata su sw proprietario e
            domani l'azienda produttrice lo dismette, tu
            cliente come
            campi?

            non hai piu aggiornamenti
            non hai piu manutenzione, a parte il breve
            periodo di garanzia,

            Tanto meno puoi andare a chiedere a qualcun'altro
            di mettere mano ai sorgenti o al programma, non
            solo perchè i sorgenti non li hai, cosa alla
            quale si può ovviare, ma perchè la licenza non lo
            permetterebbe e si finirebbe in tribunale a
            parlar di
            milioni.

            L'open source è un modo di pararsi il c*** anche
            per le aziende che con sw proprietario potrebbero
            fare magari un investimento importante e poi dopo
            3 o 4 anni sono punto e a capo e devon rifare
            tutto, ri spendendo
            danè.

            Open source non significa Freeware, il punto
            essenziale è nell'"open" non nel
            "free".Il tuo discorso è assurdo.se un'azienda fallisce allora i sorgenti diventano pubblici.oppure vengono acquistati da un'altra azienda che porta avanti il progettoSi è visto con mySql.open sourcema in quanto a pararvi il XXXX ?
          • krane scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: quello di prima
            - Scritto da: Ball Gheyz

            Non per ripetere quanto detto .. ma l'open
            source

            non è solo una filosofia... è un modello di

            business , non solo per chi lo

            produce.



            Se oggi la mia azienda spende X0000 euro per
            fare

            una infrastruttura basata su sw proprietario e

            domani l'azienda produttrice lo dismette, tu

            cliente come

            campi?



            non hai piu aggiornamenti

            non hai piu manutenzione, a parte il breve

            periodo di garanzia,



            Tanto meno puoi andare a chiedere a
            qualcun'altro

            di mettere mano ai sorgenti o al programma, non

            solo perchè i sorgenti non li hai, cosa alla

            quale si può ovviare, ma perchè la licenza non
            lo

            permetterebbe e si finirebbe in tribunale a

            parlar di

            milioni.



            L'open source è un modo di pararsi il c*** anche

            per le aziende che con sw proprietario
            potrebbero

            fare magari un investimento importante e poi
            dopo

            3 o 4 anni sono punto e a capo e devon rifare

            tutto, ri spendendo

            danè.



            Open source non significa Freeware, il punto

            essenziale è nell'"open" non nel

            "free".

            Il tuo discorso è assurdo.
            se un'azienda fallisce allora i sorgenti
            diventano pubblici.Dove dove ???VOGLIO i sorgenti del workbench Amiga e gli schemi dei chipset ! Dove li trovo ?
            oppure vengono acquistati da un'altra azienda che
            porta avanti il progetto
            Si è visto con mySql.Cosa si e' visto ?
            open source
            ma in quanto a pararvi il XXXX ?Se ce lo pariamo vuol dire che non e' ancora rotto...
          • quello di prima scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: krane
            Dove dove ???
            VOGLIO i sorgenti del workbench Amiga e gli
            schemi dei chipset ! Dove li trovo
            ?Quarda che amigaos è stato acquistato ed il progetto viene portato avanti tuttora ?- Scritto da: krane
            Se ce lo pariamo vuol dire che non e' ancora
            rotto...ma che avete paura di rompervelo.chi lavora con strumenti microsoft non ha certo questa paura ;)ti rode vero ?
          • krane scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: quello di prima
            - Scritto da: krane

            Dove dove ???

            VOGLIO i sorgenti del workbench Amiga e gli

            schemi dei chipset ! Dove li trovo

            ?
            Quarda che amigaos è stato acquistato ed il
            progetto viene portato avanti tuttora
            ?

            - Scritto da: krane

            Se ce lo pariamo vuol dire che non e' ancora

            rotto...
            ma che avete paura di rompervelo.
            chi lavora con strumenti microsoft non ha certo
            questa paura
            ;)
            ti rode vero ?Visto il 90' a cui sono sottoposti i clienti lautamente paganti di altri SO e le cause relative alla sospetta violazione della privacy degli utenti direi che se c'e' qualcuno che ce'ha sano sono gli utenti free software.(rotfl)
          • Ball Gheyz scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: quello di prima
            Il tuo discorso è assurdo.
            se un'azienda fallisce allora i sorgenti
            diventano
            pubblici.NO.
            oppure vengono acquistati da un'altra azienda che
            porta avanti il
            progettoCapita. Ma se non capita?
            Si è visto con mySql.
            open source
            ma in quanto a pararvi il XXXX ?Non credo tu sappia di cosa stai parlando...magari ti piacerebbe che fosse come dici tu.. ma non lo è, vatti a studiare le leggi, mi spiace.Comunque ho detto "se l'azienda dismette il software" non "se fallisce", perchè una azienda può decidere di smettere di produrlo.
        • krane scrive:
          Re: mi fanno schifo
          - Scritto da: mestesso medesimo
          Nomi e cognomi saranno le forze dell'ordine a
          doverli fare.Quindi o sei delle forze dell'ordine oppure per adesso e' calunnia.
          riguardo alla tua filosofia "OPEN" è finanziata
          da aziende confronto cui microsoft è un agnellino !E quindi ?Anche chi costruisce ambulanze non lo fa per carita'.
          • antonio scrive:
            Re: mi fanno schifo

            Quindi o sei delle forze dell'ordine oppure per
            adesso e' calunnia.Ha detto che c'è gente che scrive virus per il nemico windowsmica che siete voi linarimica solo per voi è il "nemico"lo è anche per tutti quei criminali che lucrano creando debolezze nella rete.
            Anche chi costruisce ambulanze non lo fa per
            carita'.Si ma non va a fare questo:http://www.ibmandtheholocaust.com/
          • krane scrive:
            Re: mi fanno schifo
            - Scritto da: antonio

            Quindi o sei delle forze dell'ordine oppure per

            adesso e' calunnia.
            Ha detto che c'è gente che scrive virus per il
            nemico
            windows
            mica che siete voi linari
            mica solo per voi è il "nemico"
            lo è anche per tutti quei criminali che lucrano
            creando debolezze nella
            rete.


            Anche chi costruisce ambulanze non lo fa per

            carita'.
            Si ma non va a fare questo:
            http://www.ibmandtheholocaust.com/Costruivano solo carri armati prima delle ambulanze.Ha !!! Dimenticavo... Tuo figlio gioca con il meccano ? Attento che se sbagliano ad inscatolare ti trovi una pistola dentro alla confezione.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 gennaio 2010 17.38-----------------------------------------------------------
  • MAH scrive:
    Calma, è bene precisare
    Quando si dice che Linux è da cantinari,si intende Linux-desktop.Che il kernel sia apprezzato e sviluppato da professionisti,questo è ovvio (anche se l'organizzazione è da ridiscutere, vedi l'opinione di Torvalds).Sono KDE, Gnome, le distro in generale ad avere una eccessiva presenza di dilettanti allo sbaraglio.
    • collione scrive:
      Re: Calma, è bene precisare
      - Scritto da: MAH
      Quando si dice che Linux è da cantinari,
      si intende Linux-desktop.
      si vede che non l'hai mai usato
      Sono KDE, Gnome, le distro in generale ad avere
      una eccessiva presenza di dilettanti allo
      sbaraglio.dilettanti? a chi ti riferisci? a redhat e novell che sono direttamente coinvolte tramite i loro ingegneri nello sviluppo sia di kde che di gnome?a me pare che qui l'unico dilettante sei tu
    • Super_Treje scrive:
      Re: Calma, è bene precisare
      Per cantinari intendi ???Se significa amanti del buon vino o produttori di buon vino e/o altri tipi di alcoolinci mi ci metto in prima fila ad abitare in cantina !!! :D
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Calma, è bene precisare
      Vedendo la qualità del tuo trolling, se c'è un dilettante allo sbaraglio quello sei tu...(rotfl)
    • Non Registrato scrive:
      Re: Calma, è bene precisare
      - Scritto da: MAH
      Quando si dice che Linux è da cantinari,
      si intende Linux-desktop.

      Che il kernel sia apprezzato e sviluppato da
      professionisti,
      questo è ovvio (anche se l'organizzazione è da
      ridiscutere, vedi l'opinione di
      Torvalds).

      Sono KDE, Gnome, le distro in generale ad avere
      una eccessiva presenza di dilettanti allo
      sbaraglio.Zitto Ms-Nerd !
  • paolinovaiv aivai scrive:
    Mi sembra ovvio
    Che ormai i veri soldi non si fanno sulla licenza software ma sull'assistenza e consulenza.
  • gnulinux86 scrive:
    Ma comeeee!!!
    Ricordo spesso che su questo sito molti utenti troll, si riempivano la bocca usando termine del tipo" opensource peracottari, cantinari, su linux mettono mano tutti, il pinguino e solo per hobbysti ecc...ecc.. "
    • LeoC scrive:
      Re: Ma comeeee!!!
      Non ti allarmare. E' l'ennesimo schiaffo che pigliano. Non ti dimenticare inoltre che gli animali diventano più feroci quando messi in un angolo.Nel mio piccolo è sempre divertente vedere le facce di alcuni lautamente pagati sysadmin win quando si riesce a fare lo stesso lavoro che fa un blade+win con una virtual+linux occupando meno di un decimo su disco, impiegando una frazione millesimale di energia, a costo asintoticamente nullo e per finire, che funziona pure meglio.E' una rivincita che ci prendiamo ogni giorno.
      • collione scrive:
        Re: Ma comeeee!!!
        effettivamente stare ad ascoltare i troll è inutilealla fin fine sono le multinazionali che fanno la storia non i trollil fatto che ibm usi linux ovunque vale più delle chiacchiere di trollvellae comunque concordo sul fatto che con linux fai ciò che puoi fare con windows ma con hardware che ha 1/3 della potenza
        • Xunhuan scrive:
          Re: Ma comeeee!!!
          - Scritto da: collione
          effettivamente stare ad ascoltare i troll è
          inutile

          alla fin fine sono le multinazionali che fanno la
          storia non i
          troll

          il fatto che ibm usi linux ovunque vale più delle
          chiacchiere di
          trollvella
          Questa non sta né in cielo né in terra...Evidentemente devo essermi perso qualcosa..Come prima scelta IBM prova sempre a vendere il pacchetto completo, hardware + software, il che significa AIX come OS non Linux
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma comeeee!!!
        - Scritto da: LeoC
        Non ti allarmare. E' l'ennesimo schiaffo che
        pigliano. Non ti dimenticare inoltre che gli
        animali diventano più feroci quando messi in un
        angolo.

        Nel mio piccolo è sempre divertente vedere le
        facce di alcuni lautamente pagati sysadmin win
        quando si riesce a fare lo stesso lavoro che fa
        un blade+win con una virtual+linux occupando meno
        di un decimo su disco, impiegando una frazione
        millesimale di energia, a costo asintoticamente
        nullo e per finire, che funziona pure
        meglio.

        E' una rivincita che ci prendiamo ogni giorno.Lo dimostra il fatto che noi possiamo passare le nostre giornate a cazzeggiare su P.I. mentre loro sono tutti presi con backup, aggiornamenti e tirar madonne...
        • LeoC scrive:
          Re: Ma comeeee!!!

          Lo dimostra il fatto che noi possiamo passare le
          nostre giornate a cazzeggiare su P.I. mentre loro
          sono tutti presi con backup, aggiornamenti e
          tirar
          madonne...ma non solo, i miei capetti quando vedono un server win vedono una versione più cresciuta del loro desktop xp, questo perché il sysadmin di oggi cresce dal basso, cioè dai sistemi desktop per poi approdare ai server.invece quando capita di mettere un progetto e si buttalì un server pinguinato o magari biessedizzato la reazione è del tipo "aaa, conosci unix?".
          • panda rossa scrive:
            Re: Ma comeeee!!!
            - Scritto da: LeoC

            Lo dimostra il fatto che noi possiamo passare le

            nostre giornate a cazzeggiare su P.I. mentre
            loro

            sono tutti presi con backup, aggiornamenti e

            tirar

            madonne...

            ma non solo, i miei capetti quando vedono un
            server win vedono una versione più cresciuta del
            loro desktop xp, questo perché il sysadmin di
            oggi cresce dal basso, cioè dai sistemi desktop
            per poi approdare ai
            server.
            invece quando capita di mettere un progetto e si
            buttalì un server pinguinato o magari
            biessedizzato la reazione è del tipo "aaa,
            conosci
            unix?".C'e' una ignoranza impressionante che dilaga nel mondo dell'informatica di questo nuovo millennio.Anni fa non mi sarebbe mai venuto in mente di specificare in un curriculum cose come la conoscenza della lingua inglese, o di linguaggi di programmazione o di sistemi operativi: la dicitura sistemista/programmatore era omnicomprensiva di tutto.Oggi invece si leggono nei curricula cose come "so anche usare il tasto destro del mouse" o "conosco la console dei comandi: l'ho vista una volta a casa di un mio amico..."
          • xxx scrive:
            Re: Ma comeeee!!!
            Questo se lo merita la categoria dei sistemisti... troppo attiva a spalare -beep- sugli altri... sei un sistemista Windows?? Allora sei uno "sparagestionale"... sei un sistemista *nix?? Allore sei un "cantinaro"...Se invece TUTTI assieme ci si fosse rispettati e fatta crescere la professione...- Scritto da: panda rossa
            Oggi invece si leggono nei curricula cose come
            "so anche usare il tasto destro del mouse" o
            "conosco la console dei comandi: l'ho vista una
            volta a casa di un mio
            amico..."
    • gruppolo scrive:
      Re: Ma comeeee!!!
      Beh il vero problema di Linux rimane sempre nel desktop.Nel multimedia per esempio, le limitazioni sono molto forti rispetto a Windows o OSX.
      • panda rossa scrive:
        Re: Ma comeeee!!!
        - Scritto da: gruppolo
        Nel multimedia per esempio, le limitazioni sono
        molto forti rispetto a Windows o
        OSX.Talmente forti che tutte le unita' di mediacenter (tranne xbox e quell'altra che fa la M$) montano linux.
  • iced scrive:
    Notizia vecchia
    Nessun stupore: è da tempo che è così. Già 2 anni fa la notizia era stata riportata proprio su PI:http://punto-informatico.it/2243670/PI/News/kernel-linux-pochi-fanno-gratis.aspxVorrei però ricordare un paio di cose.Le aziende hanno cominciato a contribuire solo quando hanno visto la possibilità di un ritorno economico: nessuna di essere "crede" nel SW libero, ma solo nella moneta sonante. All'inizio il contributo era esclusivamente della comunità.
    • collione scrive:
      Re: Notizia vecchia
      all'inizio nessuno credeva nell'opensource, oggi invece ci sono aziende che usano linux, gli serve per fare il loro lavoro e quindi contribuisconotu parli di aziende che lo fanno solo per i soldi, allora intel che ci fa lì in mezzo? il business di intel non è certo la vendita di software o di contratti di assistenzae infineon? xilinx? questa gente che c'entra?evidentemente non è solo questione di soldi, ma anche di avere un sistema operativo usabile, potente, scalabile e customizzabile e questo basta per giustificare il contributo che danno allo sviluppo
      • iced scrive:
        Re: Notizia vecchia
        - Scritto da: collione
        tu parli di aziende che lo fanno solo per i
        soldi, allora intel che ci fa lì in mezzo? il
        business di intel non è certo la vendita di
        software o di contratti di
        assistenza
        Ci sono molti modi per fare soldi. A memoria. Intel produce anche schede grafiche, una fettina del loro fatturato. Rilasciano i driver open source (onore al merito!). In cambio sperano di avere una quota migliore di mercato, adesso dominato da Nvidia e ATI.
        e infineon? xilinx? questa gente che c'entra?
        E questi non li conosco! :-)
        evidentemente non è solo questione di soldi, ma
        anche di avere un sistema operativo usabile,
        potente, scalabile e customizzabile e questo
        basta per giustificare il contributo che danno
        allo
        sviluppoMa soprattutto un sistema operativo alternativo al leader di mercato che fa quello che vuole, e comanda la catena di produzione informatica sia verso i produttori hardware sia verso quelli software. In questo momento (e anche nei prossimi anni) avere almeno 2-3 sistemi operativi farà bene a tutti! Consumatori e produttori.
        • collione scrive:
          Re: Notizia vecchia
          - Scritto da: iced
          Ci sono molti modi per fare soldi. A memoria.
          Intel produce anche schede grafiche, una fettina
          del loro fatturato. Rilasciano i driver open
          source (onore al merito!). In cambio sperano di
          avere una quota migliore di mercato, adesso
          dominato da Nvidia e
          ATI.
          certo, ma intel lo fa anche perchè usa linux all'interno delle proprie struttureoppure spessissimo si parla di google e del fatto che non contribuisca all'opensource, cosa non vera visto che google è dietro svariate patch per linux che vanno dallo scheduling fino alla gestione dei filesystemun esempio recentissimo è l'assunzione da parte di google di Theodore Tso ( autore di ext4 )google non ci guadagna direttamente vendendo linux o schede grafiche, ci guadagna rendendo i suoi datacenter più performanti e robusti
  • MAH scrive:
    Il sucXXXXXre di Torvalds
    ci sarà da divertirsi.Prevedo mille fork del kernel.Ogni azienda tenterà di assumerne il controllo.
    • forkone per te scrive:
      Re: Il sucXXXXXre di Torvalds
      torvalds troverà il modo di digitalizzare la sua mentee vivere in eterno, ovviamente su un sistema linux.al che ballmer proverà a fare la stessa cosa su wine rimarrà imprigionato a vita in una schermata blu,decretando così la fine di MS
      • collione scrive:
        Re: Il sucXXXXXre di Torvalds
        scherzi a parte, per allora l'IA si sarà sicuramente sviluppata moltissimo e non è difficile pensare che sarà un computer a prendere il posto di Torvaldsper Ballmer, beh, la vedo dura, tra black screen of death e driver incompatibili :D
      • cantinaro scrive:
        Re: Il sucXXXXXre di Torvalds
        - Scritto da: forkone per te
        torvalds troverà il modo di digitalizzare la sua
        mente
        e vivere in eterno, ovviamente su un sistema
        linux.

        al che ballmer proverà a fare la stessa cosa su
        win
        e rimarrà imprigionato a vita in una schermata
        blu,
        decretando così la fine di MSL'unico posto dove Ballmer può restare imprigionato a vita è allo zoo di San Diego. Assieme ai gorilla suoi fratelli.
      • TheGynius scrive:
        Re: Il sucXXXXXre di Torvalds
        :D bellissima!m'immagino uno schermo nero con la scritta:developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers developers ...
        • KaysiX scrive:
          Re: Il sucXXXXXre di Torvalds
          - Scritto da: TheGynius
          :D bellissima!
          m'immagino uno schermo nero con la scritta:
          developers developers developers developers
          ...10 PRINT "developers "20 GOTO 10
          • TheGynius scrive:
            Re: Il sucXXXXXre di Torvalds
            uh, conosci questo video?http://video.google.com/videoplay?docid=6304687408656696643#
          • KaysiX scrive:
            Re: Il sucXXXXXre di Torvalds
            Purtroppo sì... : ti serve una versione multimediale del programma?in K-- sarebbe una cosa del genereMissingLink Steve // not inheritable, for God's sake!while Steve.Vivo() {Steve.EseguiPassoDiDanza()Steve.Urla("developers")}
      • Axel scrive:
        Re: Il sucXXXXXre di Torvalds
        LOL (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)- Scritto da: forkone per te
        torvalds troverà il modo di digitalizzare la sua
        mente
        e vivere in eterno, ovviamente su un sistema
        linux.

        al che ballmer proverà a fare la stessa cosa su
        win
        e rimarrà imprigionato a vita in una schermata
        blu,
        decretando così la fine di MS
  • Marco scrive:
    Il sistema Linux
    Molte aziende hanno scommesso su Linux già da diversi anni e parecipano in modo sostanziale allo sviluppo del kernel, direttamente o sponsorizzando alcuni progetti. D'altra parte, il sistema operativo GNU/Linux è costituito dal kernel, dalle utility di sistema, librerie, documentazione, traduzioni, server grafico, script di configurazione e dei servizi di sistema, in una configurazione minima, che può essere estesa ad altri componenti che fanno parte comunque del sistema moderno, come ad esempio il Desktop Manager che non è un programma applicativo acXXXXXrio. Tutti questi componenti eono sviluppati dalla comunity a cui partecipano volontari e fondazioni. Le stesse distribuzioni altro non sono che un lavoro di creazione dei pacchetti ed organizzazione del sistema di modo che sia stabile, oltre che funzionante e questo anche è lavoro molto spesso svolto da volontari. Molte di queste persone lavorano per puro diletto, molti altri investono sul proprio futuro, sulle proprie capacità tecniche, sulle prospettive professionali, in un contesto che ovviamente consente una crescita o anche all'interno di un modello di business. Questa, secondo me, è la vitalità di Linux.
    • LuNa scrive:
      Re: Il sistema Linux
      Tutti questi componenti eono sviluppati dalla comunity a cui partecipano volontari e fondazioniE' il contrario."Tutti questi componenti eono sviluppati da professionisti del settore, che investono denaro, a cui partecipano volontari e fondazioni"
      • Nome scrive:
        Re: Il sistema Linux
        bhe, ci sonno moltti proggramatorti che svilupano grati.Sallo!
        • LuNa scrive:
          Re: Il sistema Linux
          non lo metto in dubbio. ribadisco però che non è questo un modello di business renumerativo. o vuoi contestare anche questo ? progetti grossi come KDE vanno avanti con le DONAZIONI, e qualche sparuto contributo, non significativo, di altri che posseggono DENARO.Come mai M$, Mela, e gli altri che INVESTONO in risorse, in ricerca, in ergonomia, hanno il loro MERITATO sucXXXXX ? Come mai si organizzano a PIRAMIDE e non a BAZAAR ? perchè gli piace ? eh no, XXXXX, perchè FUNZIONA.Ripeterò fino alla nausea, perchè qui la gente non legge i post e non capisce una mazza, il modello OPEN community Driven è utile a questo mondo da un punto di vista ETICO, ma solo da quello.
          • collione scrive:
            Re: Il sistema Linux
            mozilla va avanti di donazioni però e pure apachecome la mettiamo?del resto la croce rossa non è una multinazionale, così pure agire, telethon, ecc....se riesci ad avere un mucchio di donazioni puoi benissimo lavorare in tranquillità senza dover essere necessariamente uno squalo come microsoft
          • gruppolo scrive:
            Re: Il sistema Linux
            lol ingenuo.
          • outdated scrive:
            Re: Il sistema Linux
            balle.qui hai compreso ben poco non del sistema open bensi' dell'economia in generale.come se l'economia fosse ancora basata sulla valuta-oro.Cambia paradigmi che l'era industriale e' finita.
          • paolinovaiv aivai scrive:
            Re: Il sistema Linux
            Il tuo modo di concepire l'economia e l'informatica in generale è molto limitato.
          • Shu scrive:
            Re: Il sistema Linux
            - Scritto da: LuNa
            non lo metto in dubbio. ribadisco però che non è
            questo un modello di business renumerativo. o
            vuoi contestare anche questo ?Vedo che nonostante tutte le spiegazioni, continui a non capire niente.L'open source è remunerativo economicamente e direttamente? No.L'open source è remunerativo? Sì.E lo è sia che tu sviluppi nel tempo libero o come dipendente di un'azienda. Sia che tu venda software open source, che tu venda l'assistenza per software open source o che tu non lo venda affatto, ma lo usi e basta.Semplicemente perché "remunerativo" != "soldi".Perché pensi che IBM, Novell, RedHat, ecc. contribuiscano a un software open source? In pratica stanno regalando tempo di sviluppo ad altri concorrenti! Quanto sono cretini?Zero! Perché per 1 che contribuiscono ricevono indietro 100 da parte degli altri. Quindi per ogni sviluppatore che impiegano a portare avanti il kernel è come se ne avessero 100 che lavorano per noi.
            progetti grossi come KDE vanno avanti con le
            DONAZIONI, e qualche sparuto contributo, non
            significativo, di altri che posseggono
            DENARO.E anche con contributi al codice di aziende, esattamente come il kernel.Per i motivi suddetti.
            Come mai M$, Mela, e gli altri che INVESTONO in
            risorse, in ricerca, in ergonomia, hanno il loro
            MERITATO sucXXXXX ? Come mai si organizzano a
            PIRAMIDE e non a BAZAAR ? perchè gli piace ? eh
            no, XXXXX, perchè
            FUNZIONA.Non fare confusione. La distinzione è tra cattedrale e bazaar, non tra bazaar e piramide."cattedrale" = "una persona che, dal pulpito, dice ai fedeli cosa fare""bazaar" = "una moltitudine di persone che decidono in autonomia cosa fare per migliorare"Quasi tutti i progetti open source sono bazaar organizzati a piramide.Questo non vuol dire che la mattina Linus si svegli e dica a tutti "tu fai il tal filesystem e tu il tal driver video". Significa che si sveglia la mattina, legge la posta, controlla cosa gli propongono e decide cosa integrare nel kernel.Bazaar, non Cattedrale.Apple e Microsoft ragionano a "Cattedrale" perché vogliono mantenere il controllo di quello che si sviluppa, perché hanno sempre avuto quell'impostazione e perché devono giustificare la "mission" aziendale agli azionisti.Google, invece, lavora molto più "a Bazaar", visto che ogni dipendente è obbligato a usare il 20% del suo tempo per progetti nuovi e inventati da lui, che poi possono essere adottati da Google stessa.E non mi pare sia fallimentare, come scelta.
            Ripeterò fino alla nausea, perchè qui la gente
            non legge i post e non capisce una mazza, il
            modello OPEN community Driven è utile a questo
            mondo da un punto di vista ETICO, ma solo da
            quello.Mi sa che quello che non capisce una mazza sei tu, perché continui a insistere senza voler capire.Community != massa di programmatori non pagati da grosse aziende.Community = massa di programmatori intorno a un progetto.Giusto per riportare il "solito" esempio: Gimp non è finanziato da nessuno, però ancora nessuno riesce a fare un software migliore, tranne (per molti versi ma non per tutti) Adobe.Ma potrei fare altri esempi, anche se, ammetto, non li ho verificati direttamente: Transmission, Handbrake, LXDE, MPLayer, Inkscape, VLC, ...Bye.
          • Darius scrive:
            Re: Il sistema Linux
            metti il naso fuori dalla finestra
        • LuNa scrive:
          Re: Il sistema Linux
          parli di correttezza e poi mi scrivi gratis senza la s e "Sallo" ?ma LOL
      • Marco scrive:
        Re: Il sistema Linux
        Nessuno ha mai detto che Linux sia un gioco. La gran parte dei volontari sono professionisti, come già detto. Ci sono anche volontari che non sono strettamente professionisti, o che non lo sono nel campo del software, ma che svolgono un lavoro consistente ed anche questo credo sia un dato di fatto. Dato che siamo d'accordo sul fatto che il tempo sia prezioso per tutti e appurato che un sistema operativo è il risultato di molte componenti di lavoro, come molti altri prodotti software, che tra l'altro non riguardano esclusivamente righe di codice, pur quantificando tale contributo non capisco perchè bisogna sminuirlo. Per quanti riguarda utility e librerie di sistema, queste sono sviluppate in gran parte da GNU, che è una fondazione. Le fondazioni sono finanziate da chi vuole finanziarle e coordinano la propria attività, gran parte della quale è svolta da persone (professionisti e non) che svolgono un'attività volontaria e non retribuita direttamente.
  • LuNa scrive:
    ravvedimento
    cdo. speriamo che chi insiste con questa cosa della community capisca una volta per tutte che i grossi risultati si fanno organizzando e soprattutto PAGANDO i dev.
    • DarkOne scrive:
      Re: ravvedimento
      - Scritto da: LuNa
      cdo. speriamo che chi insiste con questa cosa
      della community capisca una volta per tutte che i
      grossi risultati si fanno organizzando e
      soprattutto PAGANDO i
      dev.Non ti preoccupare, quando la smetteranno di vivere da parassiti sulle spalle dei genitori capiranno anche loro che se non si muove un soldo, non si muove nulla ;)Certamente la community è importante, molto importante, nessuno lo mette in dubbio...ma non è il fulcro.Piuttosto mi viene una domanda...chi sono questi programmatori pagati per sviluppare il kernel? 75% mi sembra un pò tanto e vedendo le percentuali riportate dei paganti, c'è qualcosa che non torna...chi lo sta sviluppando 'sto kernel?
      • LuNa scrive:
        Re: ravvedimento

        Certamente la community è importante, molto importante, nessuno lo mette
        in dubbio...ma non è il fulcro.Assolutamente SI, è indispensabile dal punto di vista etico, ma puoi benissimo buttarla alle ortiche da quello PRATICO.Sviluppare a quel modo non porta a risultati tangibili di larga scala e diffusione mondiale, nel 99% dei casi, e il market share mi pare lo dimostri senza alcuna possibilità di dubbio ne di alcuna discussione.
        .chi lo sta sviluppando 'sto kernel?bella domanda, difficile dare risposta. ad ogni modo è organizzato a piramide con incima linus, con importanti contributi da gente assolutamente sconosciuta come redhat, come oracle, come novell.la cosa che mi lascia se vuoi con un punto interrogativo, è come mai Canonical sia praticamente ultima nella lista. E' il distributore con il market share più alto in ambito home e Shuttleworth lo mena continuamente con sta diffusione di linux. Sacre parole, ma allora CONTRIBUISCI.
        • Nome scrive:
          Re: ravvedimento
          Contribuiamo in modo concreto a un dialogo grammaticalmente corretto, nonchè sintatticamente accettabile, vieppiù.L'italiano è la lingua più bella del mondo, se non si è in grado di evitare codesti errori, meglio stare in silenzio, piuttosto che confermare quel che si evince dalla lettura della missiva elettronica che precede quella del sottoscritto ;)Ho parlato, augh!
          • markoer scrive:
            Re: ravvedimento
            Bah, tanto bello l'Italiano non è. Non è un linguaggio ricco se non di un sacco di verbi complicatissimi. Non è certo pu musicale o suona meglio di tanti altri. È una lingua mediocre.Cordiali saluti
          • mavala scrive:
            Re: ravvedimento
            Potevi risparmiarti la trollata.L'italiano deriva direttamente dal latino che è la madre di tutte le lingue.Ha una struttura grammaticale rigorosa come un teorema matematico.Per chi la conosce ovviamente, altri potrebbero trovare complicatissimi coniugazioni dei verbi e uso degli ausiliari per esempio, come ogni cosa che non si conosce.La lingua italiana inoltre è una lingua talmente mediocre che, nella lirica, è storicamente preferita alle altre proprio in virtù della sua musicalità.
          • markoer scrive:
            Re: ravvedimento
            - Scritto da: mavala
            Potevi risparmiarti la trollata.
            L'italiano deriva direttamente dal latino che è
            la madre di tutte le
            lingue.Di tutte quelle (poche) che conosci tu, forse.
            Ha una struttura grammaticale rigorosa come un
            teorema matematico.Sicuro, infatti l'80% dei madrelingua sbaglia a coniugarne i verbi regolarmente, tanto che questo teorema viene adesso notevolmente semplificato.
            Per chi la conosce ovviamente, altri potrebbero
            trovare complicatissimi coniugazioni dei verbi e
            uso degli ausiliari per esempio, come ogni cosa
            che non si conosce.Anche il giapponese è semplice per un madrelingua, questo non significa che lo sia in assoluto.
            La lingua italiana inoltre è una lingua talmente
            mediocre che, nella lirica, è storicamente
            preferita alle altre proprio in virtù della sua
            musicalità.Cosa intendi per lirica? forse intendi l'opera lirica, che casomai è meglio abbreviare con opera, visto che "lirica" potrebbe significare un sacco di altre cose. Ed era molto semplicemente tradizione fino a metà dell'800 quella di usare l'italiano - come è tradizione scrivere i tempi della musica in italiano - per l'appunto una tradizione, il che non significa che l'italiano fosse necessariamente più adatto.Infatti la Carmen di Bizet, cantata in francese, è notoriamente molto meno musicale, lo sanno tutti.Infatti Mozart non appena ha potuto, ha iniziato ad usare libretti in tedesco, e notoriamente Il Flauto Magico è molto meno musicale del Don Giovanni.Parli per luoghi comuni e dai del troll altri altri? notevole.Cordiali saluti
          • Bruno scrive:
            Re: ravvedimento
            per la cronaca, il giapponese è difficile anche per i madrelingua, dato che hanno 3 alfabeti e 2 grammatiche totalmente differenti da imparare.'gnurant
          • markoer scrive:
            Re: ravvedimento
            - Scritto da: Bruno
            per la cronaca, il giapponese è difficile anche
            per i madrelingua, dato che hanno 3 alfabeti e 2
            grammatiche totalmente differenti da
            imparare.Per la cronaca, hanno un solo alfabeto ed una sola grammatica, ma fino a sette registri di comunicazione diversi, che devono variare a seconda dello status e del genere delle persone coinvolte nella conversazione.Questo comunque non testimonia assolutamente nulla sul livello di difficoltà del linguaggio. Infatti i madrelingua giapponesi di solito hanno grosse difficoltà con i linguaggi Europei. Non solo l'inglese - lo so in prima persona perché li sento balbettare in tedesco.

            'gnurantSenti chi parla, quello che dà degli ingnoranti agli altri scopiazzando da Wikipedia. Per tua conoscienza, vivo nella città Europea con il più alto tasso di presenza giapponese, in un quartiere a prevalenza giapponese ed a 700 metri da un asilo giapponese, ed inizio il corso di giapponese a febbraio - ho già fatto tre mesi di introduzione.Cordiali saluti
          • TheGynius scrive:
            Re: ravvedimento
            Standing ovation :)
          • Bruno scrive:
            Re: ravvedimento
            - Scritto da: markoer
            - Scritto da: Bruno

            per la cronaca, il giapponese è difficile anche

            per i madrelingua, dato che hanno 3 alfabeti e 2

            grammatiche totalmente differenti da

            imparare.

            Per la cronaca, hanno un solo alfabeto ed una
            sola grammatica, ma fino a sette registri di
            comunicazione diversi, che devono variare a
            seconda dello status e del genere delle persone
            coinvolte nella
            conversazione.bene, allora i sistemi di traslitterazione, se non alfabeti, cosa sono? metodologie per perdere tempo inventandosi dei caratteri che mappano dei fonemi di altre lingue?
            Questo comunque non testimonia assolutamente
            nulla sul livello di difficoltà del linguaggio.
            Infatti i madrelingua giapponesi di solito hanno
            grosse difficoltà con i linguaggi Europei. Non
            solo l'inglese - lo so in prima persona perché li
            sento balbettare in
            tedesco.Il tedesco lo balbettano un po' tutti quelli che non lo parlano bene eh




            'gnurant

            Senti chi parla, quello che dà degli ingnoranti
            agli altri scopiazzando da Wikipedia. Per tua
            conoscienza, vivo nella città Europea con il più
            alto tasso di presenza giapponese, in un
            quartiere a prevalenza giapponese ed a 700 metri
            da un asilo giapponese, ed inizio il corso di
            giapponese a febbraio - ho già fatto tre mesi di
            introduzione.


            Cordiali salutiIoioio non abito vicino a nessun asilo giapponese, mi limito a riportare quello che la mia ragazza giapponese mi ha raccontato della sua lingua.ma evidentemente per essere esperti di giapponese bisogna abitare vicino a un asilo giapponese.scusami tanto
          • mortacci scrive:
            Re: ravvedimento
            - Scritto da: mavala
            Potevi risparmiarti la trollata.
            L'italiano deriva direttamente dal latino che è
            la madre di tutte le
            lingue.infatti l'uomo di Neanderthal parlava in toscano con lieve accento partenopeo...
            La lingua italiana inoltre è una lingua talmente
            mediocre che, nella lirica, è storicamente
            preferita alle altre proprio in virtù della sua
            musicalità.argomento granitico, direi(adesso mi metto a cantare)
          • Bruno scrive:
            Re: ravvedimento
            Peccato che di tanti linguisti famosi e indottrinati, tu sia l'unico a sostenere questa tesi...- Scritto da: markoer
            Bah, tanto bello l'Italiano non è. Non è un
            linguaggio ricco se non di un sacco di verbi
            complicatissimi. Non è certo pu musicale o suona
            meglio di tanti altri. È una lingua
            mediocre.

            Cordiali saluti
          • markoer scrive:
            Re: ravvedimento
            - Scritto da: Bruno
            Peccato che di tanti linguisti famosi e
            indottrinati, tu sia l'unico a sostenere questa
            tesi...Ci sono fior fiore di scienziati "famosi ed indottrinati" che sostengono il creazionismo. Questo sarebbe un argomento contro il darwinismo?"Se non hai un argomento concreto, è meglio se taci". (anonimo, ma saggio ed indottrinato, LOL :-))Cordiali saluti
          • Bruno scrive:
            Re: ravvedimento
            tu quale argomento concreto hai portato?dai il buon esempio e cita questi esperti secondo i quali l'italiano sarebbe una lingua "non ricca" e "non musicale"- Scritto da: markoer
            - Scritto da: Bruno

            Peccato che di tanti linguisti famosi e

            indottrinati, tu sia l'unico a sostenere questa

            tesi...

            Ci sono fior fiore di scienziati "famosi ed
            indottrinati" che sostengono il creazionismo.
            Questo sarebbe un argomento contro il
            darwinismo?

            "Se non hai un argomento concreto, è meglio se
            taci". (anonimo, ma saggio ed indottrinato, LOL
            :-))


            Cordiali saluti
        • oops scrive:
          Re: ravvedimento
          - Scritto da: LuNa

          la cosa che mi lascia se vuoi con un punto
          interrogativo, è come mai Canonical sia
          praticamente ultima nella lista. E' il
          distributore con il market share più alto in
          ambito home e Shuttleworth lo mena continuamente
          con sta diffusione di linux. Sacre parole, ma
          allora
          CONTRIBUISCI.Questa cosa è stata già smentita molto tempo fa e il dipendente Novell che l'ha detta si è poi dovuto scusare. Canonical in base al numero di anni in cui è entrata nel mercato e al numero di sviluppatori ha contributo attivamente, solo che molte patch hanno il nome e cognome dello sviluppatore e non dell'azienda.
          • LuNa scrive:
            Re: ravvedimento
            quindi le patch le ha fatte lo sviluppatore per suo buonismo o le ha fatte con i soldi di canonical ? dove lavora non vuoldire un tubo.
          • oops scrive:
            Re: ravvedimento
            - Scritto da: LuNa
            quindi le patch le ha fatte lo sviluppatore per
            suo buonismo o le ha fatte con i soldi di
            canonical ? dove lavora non vuoldire un
            tubo.Che le mandassero nel tempo libero te lo sei sognato tu di notte e non l'ha detto nessuno. Non c'era nessun obbligo di segnarle con il nome dell'azienda. Quello di Novell ha voluto fare una statistica basandosi su questo dato e ha preso una cantonata.
          • LuNa scrive:
            Re: ravvedimento
            segnalami, perfavore dove ho scrittoChe le mandassero nel tempo libero te lo sei sognato tu di notte e non l'ha detto nessuno. DOVE ? Ma vi inventate le cose, percaso ? A me sembra di si. Ho chiesto casomai: da chi dipende, in prima battuta, la creazione di queste patch ? chi paga ? sono gratis ? sono a pagamento ? sono regalate ? sono lanciate nella schiena ?NON HO SCRITTO tempo libero NON HO SCRITTO che me lo sogno di notte.
          • oops scrive:
            Re: ravvedimento
            - Scritto da: LuNa
            segnalami, perfavore dove ho scritto

            Che le mandassero nel tempo libero te lo sei
            sognato tu di notte e non l'ha detto nessuno.
            Sei ridicolo, mica ho quotato quella frase. Il senso è sempre quello: "quindi le patch le ha fatte lo sviluppatore per suo buonismo ?". Buonismo e tempo libero il senso è sempre quello. Domanda cmq abbastanza stupida perché già era implicito che lo fanno perché lavorano per Canonical. Ma a quanto pare a certe persone bisogna spiegare tutto con i disegnini.

            DOVE ? Ma vi inventate le cose, percaso ?
            A me sembra di si. Ho chiesto casomai: da chi
            dipende, in prima battuta, la creazione di queste
            patch ? chi paga ? sono gratis ? sono a pagamento
            ? sono regalate ? sono lanciate nella schiena
            ?
            NON HO SCRITTO tempo libero NON HO SCRITTO che me
            lo sogno di
            notte.Mi sa che hai scarse capacità di comprensione.
        • eaman scrive:
          Re: ravvedimento
          - Scritto da: LuNa
          Sacre parole, ma
          allora
          CONTRIBUISCI.Evvabbe' loro fanno una distro: quanto codice e patch hanno prodotto per questo?
      • sxs scrive:
        Re: ravvedimento

        percentuali riportate dei paganti, c'è qualcosa
        che non torna...chi lo sta sviluppando 'sto
        kernel?Su un noto motore di ricerca ho messo:"Linux kernel development":http://www.linuxfoundation.org/publications/whowriteslinux.pdfNon e' che ci voglia molto...certo che PI e' frequentato daveri accher!
    • vavava scrive:
      Re: ravvedimento
      - Scritto da: LuNa
      cdo. speriamo che chi insiste con questa cosa
      della community capisca una volta per tutte che i
      grossi risultati si fanno organizzando e
      soprattutto PAGANDO i
      dev.Se ritenete che Open sia uguale al gratis NON avete capito un piffero di questa filosofia!Prima di postare andate ad informarvi.Ciao
      • LuNa scrive:
        Re: ravvedimento
        vavavasei tu che non hai capito un tubo di ciò che ho scritto.DOVE è scritto che OPEN = GRATIS ? Se riesci a trovarmelo, hai ragione.Ciao
    • collione scrive:
      Re: ravvedimento
      ti sbagli, perchè oggi linux è sviluppato dalla communityti chiederai perchè e se ci pensi l'insieme di sviluppatori delle varie aziende coinvolte nello sviluppo non forma una community?è forse qualcosa di simile al vecchio modello di una singola azienda che sviluppa software in outsourcing in India?come vedi la community c'è ma è una community di aziende prim'ancora che una community di programmatoriquesto è ciò che Raymond ha definito opensource in contrasto con free softwarenessuno ha mai detto o obbligato i programmatori opensource ad essere dei poveri cantinari sfigati mantenuti dai genitoril'opensource è una filosofia di sviluppo aziendale non un centro sociale pieno di anarchici e pseudo-comunisti
Chiudi i commenti