Guida alle eSIM: cosa sono e migliori del 2024

Guida completa alle eSIM: cosa sono e quale scegliere

Giuseppe Vanni
Pubblicato il 16 mag 2024

Il termine “eSIM” sta per “embedded SIM” e indica una SIM virtuale “incorporata” direttamente nel device tramite un chip, è la versione digitale della tradizionale schedina di plastica fornita dall’operatore.

Sono compatibili con smartphone, smartwatch, tablet e altri device e vengono sfruttate soprattutto nei viaggi all’estero per attivare un operatore locale invece di pagare i costi di roaming previsti dal proprio operatore.

Una eSIM incorporata è comoda per anche per altri motivi, dalla semplicità dell’attivazione con QR code alla sicurezza (in caso di furto del dispositivo non può essere fisicamente eliminata).

In questa guida spiegheremo cos’è una eSIM e come funziona, quali sono gli operatori da cui acquistarne una e come attivarla. La selezione presenta le migliori offerte per costi e compatibilità.

eSIM: cos’è e come funziona

Per cominciare vediamo cos’è una eSIM. Questa, chiamata anche SIM virtuale, è un sistema di riconoscimento degli utenti che non si avvale dell’inserimento di una scheda fisica, ma utilizza un chip già presente all’intero del dispositivo su cui è possibile installare un profilo fornito direttamente dall’operatore.

Una volta attivata, l’eSIM fornirà i dati d’accesso per la specifica rete dati mobile a cui è assegnata, mostrando così la potenza del segnale (nella parte superiore del telefono) e fornendo accesso alle chiamate vocali tradizionali e alla connettività Internet tramite reti 4G o 5G. Una eSIM funziona come una classica SIM e quindi fornisce la stessa connettività ma si possono attivare più piani tariffari diversi e più numeri su uno stesso dispositivo.

Questo sistema è presente su una moltitudine di smartphone di nuova generazione (in questa guida troverai anche una lista dei telefoni compatibili con eSIM) ma anche sugli smartwatch, su alcuni portatili e tablet, vista la facilità con cui è possibile inserire il chip eSIM all’interno dei dispositivi al posto del classico slot che ospitano micro e nano SIM.

Differenza tra SIM e eSIM

La differenza tra una SIM e una eSIM è del tutto “fisica”; con la SIM tradizionale è necessario inserire una scheda di plastica con il chip all’interno dello slot laterale del telefono, mentre con la eSIM è necessario agire da uno specifico menu del telefono per effettuare l’aggiunta e l’attivazione del profilo SIM virtuale.

Non ci sono altre differenze, non si otterrà un segnale migliore o una maggiore velocità utilizzando uno o l’altro sistema.

 

A cosa serve un eSIM

Come già intuibile nei paragrafi precedenti una eSIM può essere adoperata in vari scenari d’uso:

  • Dual SIM adattivo: è possibile sfruttare il Dual SIM ibrido (una SIM fisica e una eSIM) o il Dual eSIM, adattandoci così alle varie esigenze degli utenti;
  • Viaggi all’estero: una delle situazioni in cui l’uso di una eSIM si dimostra vantaggioso. Invece di attendere di dover atterrare nel luogo di destinazione è possibile acquistare una SIM virtuale ancor prima di partire, installandola su telefono e attivandola solo all’arrivo, risparmiando soldi e tempo;
  • Rottura slot SIM: se lo slot SIM del telefono è rotto o danneggiato può essere utile installare un profilo eSIM per continuare a chiamare o a navigare su Internet a prezzi vantaggiosi.
  • Cambio rapido operatore: se si vuole provare un nuovo operatore è sufficiente sceglierlo con uno dei servizi dedicati e installarlo sul telefono, senza dover raggiungere un negozio fisico o attendere l’arrivo della SIM tramite corriere espresso.

Questi sono gli scenari dove è possibile testare subito i vantaggi della eSIM, di cui si parlerà successivamente.

 

Quali operatori hanno eSIM? Le migliori del 2024

Se si vuole scoprire subito quali sono le migliori offerte eSIM, qui in basso sono presenti le informazioni sugli operatori che propongono questo prodotto con le tariffe più convenienti. La lista comprende sia opzioni da attivare esclusivamente all’estero come supporto alla connettività, sia eSIM in Italia da usare quotidianamente.

1. Saily

Saily
4.8

🌍 Paesi disponibili: 150+

🧳 Tariffe estero: ✔️

💾 GB: da 1 a 20 GB

⏱️ Piani: 7 e 30 giorni

📲 Attivazione: online

💰 Costo: da 3.99 US$

🆘 Servizio clienti: chat 24/7

Per configurare velocemente un profilo eSIM per l’estero sul proprio telefono è possibile utilizzare il servizio Saily, creato da Nord Security (la stessa azienda di NordVPN) disponibile come app per Android e iPhone.

Saily fornisce ai propri utenti piani eSIM pensati per i viaggiatori, con la possibilità di selezionare pacchetti da 7 o 30 giorni, che includono piani dati che partono da 1 GB fino a 20 GB (in base alla nazione in cui si vuole viaggiare). Il tutto attivabile con un QR code. Si tratta della eSIM più economica per l’estero.

Tra le caratteristiche di rilievo spiccano la semplicità di configurazione della eSIM dall’app o dal sito, gli oltre 150 nazioni in cui è possibile attivare un piano e l’assistenza 24/7 tramite live chat.

Pro
  • Semplice da utilizzare
  • Oltre 150 nazioni disponibili
  • Piani eSIM configurabili
  • Assistenza via chat 24/7
Contro
  • App e assistenza in inglese

 

2. Vodafone

Vodafone
4.5

🌍 Paesi disponibili: 100+

🧳 Tariffe estero: ✔️

💾 GB: in base al proprio piano

⏱️ Piani: giornaliero/settimanale/mensile

📲 Attivazione: online

💰 Costo di attivazione: 10 euro

🆘 Servizio clienti: Assistenza telefonica dalle 8 alle 22

Vodafone è stato uno dei primi operatori di telefonia mobile italiani a supportare le eSIM, rendendole compatibili con iPhone e successivamente con Apple Watch.

La particolarità di Vodafone è che non fa distinzione tra SIM ed eSIM, considerandole tecnologie alla pari, permettendo quindi di usare la stessa tariffa; l’unica vera differenza è che, cambiando da una SIM ad una virtuale (e viceversa), è necessario pagare 10 euro, lo stesso prezzo necessario per richiedere la sostituzione della SIM.

Anche con la eSIM è possibile beneficiare delle offerte Vodafone dedicate all’estero: Travel Mondo, Smart Passport+ e Internet Passport+, tutte dotate di piani in linea con la concorrenza in Italia.

Pro
  • Configurazione semplice
  • Migrazione tariffa e numero di telefono
  • Attivabile in negozio o online
Contro
  • Costo di attivazione eSIM
  • Tariffe per l'estero poco convenienti

 

3. Airalo

Airalo
4.6

🌍 Paesi disponibili: 200+

🧳 Tariffe estero: ✔️

💾 GB: da 1 a 20 GB

⏱️ Piani: 7 / 15 / 30 giorni

📲 Attivazione: online

💰 Costo: da 4.50 US$

🆘 Servizio clienti: via messaggi dal sito, FAQ

Per chi viaggia molto all’estero una buona alternativa può essere Airalo. Quest’app si presenta come un vero e proprio store di eSIM, pensato per fornire una mano ai viaggiatori che cercano sempre nuovi piani dati quando viaggiano in giro per il mondo.

All’interno dell’app sono presenti abbonamenti settimanali o mensili, adattabili ai viaggi vacanze e ai viaggi di lavoro. Per la nuova eSIM è possibile scegliere tra più di 200 Paesi con diversi piani tariffari, con soglie di dati variabili in base alla nazione.

Pro
  • Semplice da utilizzare
  • Oltre 200 nazioni compatibili
  • Piani eSIM configurabili
Contro
  • Assistenza in inglese

 

4. TIM

TIM
4.4

🌍 Paesi disponibili: 100+

🧳 Tariffe estero: ✔️

💾 GB: in base al piano (Europa) / Resto del mondo: da 400Mega a 5GB

⏱️ Piani: 10 giorni / mensile

📲 Attivazione: negozio

💰 Costo di attivazione: 10 euro

🆘 Servizio clienti: Assistenza telefonica

TIM permette sia di attivare un nuovo numero su eSIM sia di migrare una SIM fisica su eSIM; l’unico vero limite è che in ogni caso è necessario recarsi in uno dei punti vendita fisici presenti sul territorio nazionale per poter ottenere la nuova SIM virtuale.

TIM permette di attivare una nuova eSIM al costo di 10 euro; gli utenti che necessitano di passare un vecchio numero SIM il costo da sostenere sale a 15 euro.

Le eSIM TIM sono compatibili con qualsiasi tariffa dell’operatore, incluse le tariffe per l’estero: TIM in Viaggio Pass, TIM in Viaggio Pass Mondo e TIM in Viaggio Full, giusto per citare quelle più famose.

Pro
  • Configurabile su nuovo numero
  • Migrazione numero SIM fisico su eSIM
  • Compatibile con tutti i piani tariffari TIM
Contro
  • Costi d'attivazione eSIM
  • Spese di trasferimento maggiorate

 

5. Iliad

Iliad
4.1

🌍 Paesi disponibili: 60

🧳 Tariffe estero: ✔️ (solo Europa)

💾 GB: da 100 a 300 GB

⏱️ Piani: mensile

📲 Attivazione: online

💰 Costo di attivazione: 9,99 euro

🆘 Servizio clienti: assistenza telefonica

L’operatore Iliad è compatibile con le eSIM ma ad una condizione: qualsiasi sia l’abbonamento attivo in quel momento o che si vuole attivare è necessario pagare una spesa aggiuntiva di 9,99€ una sola volta. Unica eccezione riguarda chi è già cliente Iliad e vuole passare da SIM a eSIM: in questo specifico caso il passaggio è gratuito.

Tutte le SIM virtuali possono essere attivate direttamente online, senza dover raggiungere stand o negozi fisici.

Le tariffe sono le stesse viste per le SIM tradizionali e, al momento, non è uno dei migliori operatori per chi vuole viaggiare fuori dall’Unione Europea, visto che presenta dei costi extra roaming anche su eSIM.

Pro
  • Tariffe economiche
  • Migrazione numero SIM fisico su eSIM
  • Configurabile direttamente online
  • Attivazione gratuita
Contro
  • Costi di roaming Extra UE

 

6. Fastweb

Fastweb
4.0

🌍 Paesi disponibili: 224

🧳 Tariffe estero: ✔️

💾 GB: da 150 a 300GB

⏱️ Piani: mensili

📲 Attivazione: online

💰 Costo di attivazione: 10 euro

🆘 Servizio clienti: assistenza telefonica

Fastweb supporta la tecnologia eSIM per tutti i suoi piani tariffari e permette di ottenere un nuovo numero o di trasferire il vecchio numero a 10€, in linea con il costo d’attivazione visto anche per gli altri operatori italiani.

Le tariffe Fastweb, anche in modalità virtuale, sono valide in Unione Europea, Regno Unito, Svizzera e Ucraina, con una variazione del numero di Giga inclusi. Se si viaggia nel resto del mondo viene applicata una tariffa al secondo e si può navigare su Internet con una tariffa al KB, meno conveniente rispetto a una eSIM pensata per l’estero.

Pro
  • Migrazione numero SIM fisico su eSIM
  • Configurabile su nuovo numero
  • Tariffe utilizzabili in molte nazioni estere
  • Adatta a uso quotidiano in Italia
Contro
  • Tariffe poco convenienti in Extra UE
  • Costi d'attivazione eSIM

 

7. Very Mobile

Very Mobile
3.8

🌍 Paesi disponibili: 23

🧳 Tariffe estero: ✔️

💾 GB: da 7,3 a 300 GB

⏱️ Piani: settimanali / mensili

📲 Attivazione: online

💰 Costo di attivazione: 10 euro

🆘 Servizio clienti: assistenza telefonica, FAQ

Anche l’operatore virtuale Very Mobile permette di gestire una eSIM per la propria tariffa preferita, tramite una procedura totalmente online.

Se si è nuovi utenti è sufficiente scegliere una nuova tariffa, acquistare la eSIM nel negozio online, scansionare il codice QR assegnato, aggiungere la scheda virtuale al telefono ed effettuare una video identificazione per l’attivazione definitiva.

Gli utenti già Very Mobile possono convertire una scheda fisica portandoci nel menu Offerta > Info SIM e PUK dell’app, premendo su Scrivici ed chiedendo la sostituzione gratuita della scheda in una nuova eSIM. Arriverà in poco tempo un’email con la video identificazione e con il codice QR da usare per aggiungerla allo smartphone.

Pro
  • Migrazione numero SIM fisico su eSIM
  • Configurabile su nuovo numero
  • Procedura totalmente online
Contro
  • Tariffe poco convenienti in Extra UE

 

8. WindTre

WINDTRE
3.9

🌍 Paesi disponibili: 100+

🧳 Tariffe estero: ✔️

💾 GB: da 75 a 150 GB

⏱️ Piani: settimanali / mensili

📲 Attivazione: online

💰 Costo di attivazione: nuovo numero 10 euro, sostituzione 15 euro

🆘 Servizio clienti: assistenza telefonica, FAQ

WindTre supporta senza problemi le schede virtuali ma tutti i clienti interessanti devono raggiungere un punto vendita fisico per poter portare a termine l’operazione. Tutte le tariffe WindTre possono essere applicate su eSIM, senza alcuna discriminante.

La eSIM WindTre può essere attivata al prezzo di 10€, mentre se si vuole effettuare il passaggio da SIM fisica a SIM virtuale il costo sale a 15€.

Pro
  • Migrazione numero SIM fisico su eSIM
  • Configurabile su nuovo numero
Contro
  • Attivabile solo nel negozio fisico
  • Costi di trasferimento maggiorati

 

Quali telefoni sono compatibili con eSIM oggi

Non tutti i telefoni in commercio permettono di configurare un profilo eSIM. La presenza del Dual SIM nella scheda tecnica o nella scheda informativa non è sinonimo di supporto alla tecnologia eSIM; vale la pena quindi scoprire quali sono i telefoni compatibili per ogni produttore.

Samsung

Per Samsung gli smartphone compatibili con eSIM sono:

  • Samsung S20 e modelli successivi
  • Samsung Z Fold e modelli successivi
  • Samsung Z Flip e modelli successivi

iPhone

Gli iPhone su cui si può usare una eSIM sono:

  • iPhone XR
  • iPhone XS
  • iPhone SE (terza generazione)
  • iPhone 11 e modelli successivi

Per sfruttare il Dual eSIM è necessario utilizzare un iPhone SE (terza generazione) o iPhone 13 e modelli successivi.

HUAWEI

I telefoni Huawei compatibili con le eSIM ad oggi sono:

  • HUAWEI P40
  • HUAWEI P40 Pro
  • HUAWEI Mate 40 Pro

Google

Per i dispositivi Google la sim virtuale può essere attivata:

  • Google Pixel 3a o versioni successive

Per sfruttare il Dual eSIM è necessario utilizzare un Pixel 7, 7 Pro e modelli successivi.

Sony

Infine, gli smartphone Sony compatibili con eSIM:

  • Sony Xperia 10 III Lite
  • Sony Xperia 1 IV
  • Sony Xperia 5 IV
  • Sony Xperia 10 IV
  • Sony Xperia 1 V
  • Sony Xperia 5 V
  • Sony Xperia 10 V

 

Tutti i vantaggi delle eSIM

Analizziamo i vantaggi che si possono ottenere installando un profilo eSIM su un telefono compatibile:

  • Evitare i costi roaming: si possono evitare i costi di roaming previsti dal proprio operatore di telefonia mobile quando si viaggia all’estero;
  • Profili e numeri di telefono multipli: si possono salvare anche più profili eSIM sullo stesso telefono e attivare quello compatibile con la nazione in cui si viaggia, rispettando i limiti del telefono (che può attivare uno o due profili contemporaneamente in base al modello in uso);
  • Paghi solo quello che usi: all’estero si paga solo per la quantità di chiamate e di traffico incluso, spendendo cifre decisamente inferiori rispetto alle offerte dedicate ai viaggiatori degli operatori italiani;
  • Meno sprechi: la scelta dell’eSIM è anche una scelta ecologica, visto che non si utilizza plastica e metalli necessari per la scheda fisica, ma solo il chip già presente sul telefono (che può essere riscritto più volte). Grazie a questa tecnologia anche gli smartphone si evolveranno non dovendo più far spazio alla scheda, aumentando ad esempio lo spazio per la batteria;
  • Compatibilità su ogni dispositivo: i profili eSIM sono compatibili con tutti i propri device dagli smartphone agli smartwatch.

Anche se i vantaggi sono notevoli, sono presenti anche alcuni svantaggi che possono condizionare l’utilizzo di questa tecnologia: per l’attivazione di una eSIM è necessaria una connessione a Internet (Wi-Fi o altra connessione dati) e non è possibile trasferire una eSIM da un dispositivo a un altro se il primo device non è connesso ad Internet o non funziona, rendendo più complessa la procedura quando già si è all’estero.

 

Le eSIM sono sicure?

Le eSIM sono una tecnologia molto sicura, specie se paragonata all’alternativa classica.

Prima di tutto non è possibile rimuovere fisicamente la eSIM dal telefono, essendo un chip saldato sulla scheda logica: in caso di furto o smarrimento non è possibile resettarlo senza conoscere il precedente profilo utente o senza resettare il profilo eSIM tramite l’operatore, rendendo quindi facile ritrovare il telefono non appena esso è acceso (anche senza aver ancora effettuato l’accesso).

A questo si aggiunge anche il rispetto della privacy dei dati custoditi sulla eSIM: non potendo rimuoverla nessuno può usarla per chiamare o inviare messaggi con il numero di telefono personale, spacciandosi per l’utente a cui il telefono è stato rubato (cosa fattibile con una SIM fisica, specie se non è attivo il codice PIN).

 

Come attivare un’eSIM

Per attivare una eSIM la procedura cambia in base al sistema operativo, oltre che all’operatore o all’app scelta per aggiungere il profilo scelto.

Android

La procedura è abbastanza simile tra tutti i modelli di telefoni Android, con piccole differenze nei menu delle impostazioni.

Per aggiungere una eSIM è sufficiente aprire l’app Impostazioni, portarsi su Rete e Internet, aprire il menu Rete mobile, premere su Vuoi scaricare una eSIM? e seguire le istruzioni fornite dal telefono.

L’aggiunta della eSIM può avvenire in due modi: tramite importazione del profilo o tramite scansione del codice QR, entrambi validi per aggiungere la scheda virtuale al telefono.

iPhone

Sui modelli di iPhone compatibili è possibile aggiungere una eSIM premendo sull’app Impostazioni, cliccando successivamente su Cellulare ed infine su Aggiungi piano cellulare.

A questo punto il telefono ci chiederà se si vuole trasferire l’eSIM attiva da un altro iPhone personale o se si vuole scansionare un codice QR, mostrando una procedura diversa in base alla scelta effettuata.

Con alcuni operatori è possibile anche convertire una scheda SIM fisica in una eSIM, portandoci nel menu Impostazioni -> Cellulare e premendo su Converti in eSIM (se presente).

 

Come abbiamo fatto la classifica

Per scegliere il miglior servizio eSIM configurabile sul telefono e stilare la classifica si è tenuto conto dei seguenti criteri:

  • Costi: le tariffe sono un importante parametro per scegliere un provider rispetto ad un altro, anche in rapporto alla quantità di dati inclusi nell’offerta (possono esserci più piani tra cui scegliere);
  • Compatibilità: in questo caso, considerando che le eSIM sono compatibili con tutti i dispositivi che prevedono questa tecnologia, vale la pena analizzare il numero di dispositivi compatibili con un solo piano;
  • Facilità di richiesta e attivazione: anche la facilità con cui è possibile attivare il profilo passando dall’app o scansionando un codice QR può fare la differenza tra un prodotto e un altro;
  • Misure di sicurezza: la presenza di app o pagine web con autenticazione a due fattori e disconnessione rapida del servizio possono aiutare molto, specie chi viaggia all’estero e teme di perdere o di vedersi rubare il telefono;
  • Servizio clienti: come ogni buon servizio è necessario puntare su un’ottima assistenza, in grado di fornire soluzioni immediate e semplici da applicare in caso di problemi con l’attivazione o con l’accesso alla rete mobile per cui si è pagato.

Queste caratteristiche possono essere visionate per ogni operatore eSIM analizzato, facilitando così la scelta dell’offerta giusta per le esigenze di qualsiasi utente.

 

Conclusioni

Per riassumere cos’è una eSIM si può considerarla una scheda SIM virtuale che può essere aggiunta al telefono al posto della vecchia di plastica, rendendo molto più semplice passare da un operatore all’altro senza dover portarsi dietro una spilla per aprire lo slot.

Le eSIM sono particolarmente vantaggiose quando si viaggia all’estero: anche se esistono eSIM degli operatori italiani è quando si viaggia che i vantaggi riemergono con forza, considerando che esistono operatori internazionali per qualsiasi paese fuori dall’Unione Europea.

Questi provider, come Saily, forniscono piani con GB e connessione dati attivabili ancor prima di iniziare il viaggio, così da avere subito una linea Internet da sfruttare non appena l’aereo atterra, avvisando tutti del proprio arrivo e navigando su Internet con tariffe concorrenziali ed evitando i rischi nascosti delle reti WiFi pubbliche.

Domande Frequenti sulle eSIM

Come si fa ad avere eSIM?

Per avere un’eSIM è possibile fare richiesta all’operatore di telefonia mobile personale o utilizzare servizi come Saily o Airalo per ottenere rapidamente un profilo eSIM ed aggiungerlo al telefono compatibile.

Come faccio a sapere se il mio telefono supporta eSIM?

Per scoprire se il telefono in uso supporta le eSIM è sufficiente controllare il menu Rete mobile o Cellulare e verificare se è possibile aggiungere una eSIM o una scheda virtuale tramite apposita voce di menu.

Quante eSIM si possono installare su un telefono?

Attualmente è possibile attivare due eSIM sullo stesso telefono, ma solo se il dispositivo dispone di una modalità Dual eSIM completa. In alternativa è possibile comunque utilizzare una SIM fisica e una eSIM su tutti i telefoni che supportano questa tecnologia in Italia.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione nel rispetto del codice etico. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.