MIT, il defibrillatore che rianima il software

Gli studiosi del MIT lavorano ad un strumento che risveglia i processi in stallo, interrompendo il loop infinito

Roma – Ogni moderno sistema operativo possiede uno strumento che permette di monitorare i processi in esecuzione sulla macchina, ma quando un programma si blocca irreparabilmente e la sua finestra resta impressa sul monitor si può solo tentare di forzare la chiusura. Con buona pace dei lavori in corso.

Per questo motivo i ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (MIT) stanno lavorando ad un innovativo sistema che prova a sbloccare il software in stallo, senza perdita di dati. Un vero e proprio defibrillatore da utilizzare con le applicazioni rimaste appese, che consentirà di salvare i dati e completare il lavoro prima di riavviare davvero.

Il freeze dei programmi è legato principalmente al loop infinito, all’esecuzione ripetuta di un singolo stralcio di codice. Per uscire da questa frustrante modalità, i ricercatori del MIT hanno messo a punto uno strumento chiamato Jolt che interrompe i cicli infiniti, spingendo il software sulla successiva riga di codice.

Il framework in questione è già stato sperimentato in diverse situazioni anche se per il momento funziona solamente con applicazioni “semplici”. La prima versione di Jolt non è in grado di rilevare tutte le condizioni che possono portare al blocco di un software in esecuzione e non può controllare i cicli di loop dei programmi più avanzati senza appesantire il sistema.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    Illuminante verità, deludente realtà
    Come si stanno usando idioti e fini tecniche di ingegneria sociale per istituire una dittatura. http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=8772
    • Pugno sul grugno scrive:
      Re: Illuminante verità, deludente realtà
      - Scritto da: iRoby
      Come si stanno usando idioti e fini tecniche di
      ingegneria sociale per istituire una dittatura.


      http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?Uno degli articoli più demenziali che abbia mai letto.
  • Panchiere cativo cativo scrive:
    Re: ecco cosa pensano i leader democratici
    - Scritto da: collione
    evidentemente a loro preme solo nascondere la
    polvere sotto il tappeto e lasciare tranquilli i
    banchieri, che hanno bisogno di tanta calma per
    pianificare la conquista del
    mondoZi, zi, zaremo patroni ti mondo... Non afete speranze, arendetefi, yuk yuk.
  • ninjaverde scrive:
    Re: BimbiMinkia
    I "ragazzi" poveri non sono delinquenti o vandali.I "Ragazzi poveri" che tu difendi spesso indossano vestiti firmati ed a casa lo non manca niente.Di "ragazzi poveri" che citi, forse quacuno di loro sarà anche povero sul serio, ma spesso sono ricchi che fingono di essere poveri.A parte queste considerazioni, probabilmente, se ti dessero fuoco alla casa e all'auto pracheggita in una via, forse cambieresti idea (almeno un tantino).E adesso spiegani come mai una manifestazione pacifica si sia trasformata in una rivolta senza senso.Ricordo che non molti anni fa ci fu una stuazione del genere in Francia, con danni e morti.Tutto scaturito dal fatto che un delinquentello cercò di sfuggire all'arresto infilandosi in una cabina elettrica e rimase folgorato poichè andò dentro seza capire che vi era l'alta tensione.Bene, contunuate così e sarete felici.Ricora però che le vere rivoluzioni, quelle che hanno fatto avanzare i popoli, non sono avvenute con atti di violenza senza senso, ma con atti ben più mirati, e sacrifici veri.Poi se vuoi trollare trolla pure.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 agosto 2011 12.49-----------------------------------------------------------
    • anony scrive:
      Re: BimbiMinkia
      - Scritto da: ninjaverde
      A parte queste considerazioni, probabilmente, se
      ti dessero fuoco alla casa e all'auto pracheggita
      in una via, forse cambieresti idea (almeno un
      tantino).beh, a voler essere pignoli, esistono tanto di assicurazioni contro <i
      eventi socio-politici, e atti vandalici </i
      . e direi che quello che è sucXXXXX rientra nella casistica.detto questo, sempre meglio non lasciare l'auto parcheggiata nella via...specie durante simili eventi.
  • alexio smithson scrive:
    london burning
    purtroppo per cambiare le cose ci vuole cervello, quando si rompono vetri e si danneggia il prossimo si è perdenti, sempre
  • uno nessuno scrive:
    Ottima notizia!
    La polizia criminalizza i social network.Ottima notizia! Significa che non sanno che pesci pigliare!(questo post NON è ironico)
  • Ottopuz scrive:
    Ragazzo italiano racconta da Manchester
    Raga, si raccontano un sacco di fesserie, ecco chi ha potuto raccontare la rivolta dall'interno e spiegato davvero come hanno funzionato i Social Network.http://www.atlantisway.com/articoli/web/item/588-manchester-uk-la-rivolta-vista-sui-social-network-e-dalla-finestra
    • nessuno scrive:
      Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
      - Scritto da: Ottopuz
      Raga, si raccontano un sacco di fesserie, ecco
      chi ha potuto raccontare la rivolta dall'interno
      e spiegato davvero come hanno funzionato i Social
      Network.

      http://www.atlantisway.com/articoli/web/item/588-mNon mi sembra che abbia detto niente di speciale.
    • froyone scrive:
      Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
      - Scritto da: Ottopuz
      Raga, si raccontano un sacco di fesserie, ecco
      chi ha potuto raccontare la rivolta dall'interno
      e spiegato davvero come hanno funzionato i Social
      Network.

      http://www.atlantisway.com/articoli/web/item/588-mCondivido quello che ha scritto il ragazzo di Manchester, anche se li ha visti solo dalla finestra.Io sono a londra e li ho visti bene muoversi.L'altra sera hanno dato fuoco fuoco ad un negozio vicino casa mia. Una volta arrivata la polizia inetta si sono spostati tutti da pc world e l'hanno ripulito con tutta calma. Sono una massa di ragazzini che si muovono tutti insieme in perfetto sync.Facebook centra poco. Usano piu' che altro i blackberry per comunicare.Rim ha gia' messo tutti i suoi dati a disposizione delle autorita' e sara' facile ricostruire tutti i loro movimenti ed individuarli. Ci sono anche tantissime riprese e non ci metteranno molto per riconoscerli tutti.La polizia inglese e' bravissima in questo.Rimane un fatto che mi ha lasciato sconcertato.Li hanno lasciati liberi di bruciare negozi e case.La prima notte hanno colpito Tottenham. Hanno bruciato tutto.La seconda notte i quartieri colpiti sono diventati 10 e hanno bruciato anche il mega capannone della sony. La polizia che ha fatto? gli e' andata incontro a cavallo!Il terza notte 25 quartieri. Addirittura hanno ripulito anche notting hill e oxford cyrcus indisturbati in pieno giorno!La sera quando sono arrivato a casa c'era gia' il coprifuoco. Sono uscito a fare delle foto. Al centro commerciale vicino casa c'era gia' molta gente e si sapeva che l'attacco era imminente. La polizia non c'era. C'erano ragazzini arrivavano con le biciclette, tanti altri erano li ad aspettare appoggiati a bere birre. A quel punto sono tornato a casa e il resto l'ho visto in televisione che era meglio!Poi hanno bruciato un mobilificio a croydon e il fuoco si e' propagato per tutto il quartiere. Tante famiglie sono rimaste senza casa, senza che neanche arrivassero i vigili del fuoco!Capisco che la tattica del lasciarli sfogare ha permesso di avere poche vittime, ma almeno i vigili del fuoco potevano mandarli!Non so se fosse sucXXXXX a Roma come ci saremmo comportati....
      • nessuno scrive:
        Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester

        Io sono a londra e li ho visti bene muoversi.Oppure hai messo insieme un po' di commenti presi da internet
        • froyone scrive:
          Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
          - Scritto da: nessuno

          Io sono a londra e li ho visti bene muoversi.

          Oppure hai messo insieme un po' di commenti presi
          da
          internetMa XXXXXXXXXX va
        • diffamante scrive:
          Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
          - Scritto da: nessuno

          Io sono a londra e li ho visti bene muoversi.

          Oppure hai messo insieme un po' di commenti presi
          da
          internetGuarda che mica sono tutti delle nullità come te, c'è anche gente che le cose le fa senza bisogno di inventarsele di sana pianta.
          • nessuno scrive:
            Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester


            Guarda che mica sono tutti delle nullità come te,
            c'è anche gente che le cose le fa senza bisogno
            di inventarsele di sana
            pianta.Secondo te nessuno dovrebbe preoccuparsi di essere una nullitá ?Cambia ancora nick e prova di nuovo.
          • froyone scrive:
            Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
            - Scritto da: nessuno



            Guarda che mica sono tutti delle nullità
            come
            te,

            c'è anche gente che le cose le fa senza
            bisogno

            di inventarsele di sana

            pianta.

            Secondo te nessuno dovrebbe preoccuparsi di
            essere una nullitá
            ?
            Cambia ancora nick e prova di nuovo.ahaha ma pensi che diffamante sono io con un altro nick?io quello che dovevo dirti te l'ho detto mi pare.
          • froyone scrive:
            Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
            - Scritto da: froyone
            - Scritto da: nessuno





            Guarda che mica sono tutti delle nullità

            come

            te,


            c'è anche gente che le cose le fa senza

            bisogno


            di inventarsele di sana


            pianta.



            Secondo te nessuno dovrebbe preoccuparsi di

            essere una nullitá

            ?

            Cambia ancora nick e prova di nuovo.


            ahaha ma pensi che diffamante sono io con un
            altro
            nick?
            io quello che dovevo dirti te l'ho detto mi pare.AH! vedo che mi hanno censurato il vaffa!vabe'... tanto la strada per andarci la conosci
      • Giovanni scrive:
        Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
        Negli USA li avrebbero arrestati ed ammazzati in tanti, sono contro la violenza ma in questo caso ci vuole, questa gente casinara è la feccia della società, non merita il libero arbitrio, e se danno fuoco alle case delle altre persone per senza niente non merita nemmeno la vita.
        • Controfuni Pomati scrive:
          Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
          - Scritto da: Giovanni
          Negli USA li avrebbero arrestati ed ammazzati in
          tantiEh sì certo, avrebbero fatto delle stragi. Magari tu non ci hai messo mai neanche piede in USA... probabile, visto come li descrivi.
          sono contro la violenza ma in questo caso
          ci vuoleEh sì certo quindi sei un non-violento guarda... a differenza invece di quelli che dicono che ci vuole SEMPRE eh?
          questa gente casinara è la feccia della
          società, non merita il libero arbitrioAh perché il libero arbitrio non è una caratteristica innata dell'uomo, è una cosa che bisogna meritarsi?
          e se
          danno fuoco alle case delle altre persone per
          senza niente non merita nemmeno la
          vitaAh quindi una vita umana vale meno di una casa.
        • collione scrive:
          Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
          negli USA li lasciano scorazzare senza nemmeno mandare la polizia http://www.foxnews.com/us/2011/06/18/top-five-most-brazen-flash-mob-robberies/
      • froyone scrive:
        Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
        Vorrei aggiungere una cosa per non essere OT.Quello che si dice di facebook e compagnia bella sono solo XXXXXXX che scrivono i giornali italiani.Qui tutti sanno che sara' proprio grazie a facebook, youtube, twitter, ecc che questi vandali saranno tutti identificati e puniti.E' vero che si sono organizzati tramite social network, ma proprio per questo il lavoro della polizia sara' ancora piu' facile.Chi di social network ferisce.....(speriamo)
        • nessuno scrive:
          Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
          - Scritto da: froyone
          Vorrei aggiungere una cosa per non essere OT.

          Quello che si dice di facebook e compagnia bella
          sono solo XXXXXXX che scrivono i giornali
          italiani.

          Qui tutti sanno che sara' proprio grazie a
          facebook, youtube, twitter, ecc che questi
          vandali saranno tutti identificati e
          puniti.
          Lo sanno tanto bene che ne hanno giá arrestati piú di mille.
      • Guybrush scrive:
        Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester
        - Scritto da: froyone
        - Scritto da: Ottopuz[...]
        Condivido quello che ha scritto il ragazzo di
        Non so se fosse sucXXXXX a Roma come ci saremmo
        comportati....Ma sei a Roma o a Londra? O sei di Roma e vivi a Londra?In entrambe i casi, da Romano ti dico che mi sarei affacciato al balcone, filmato il filmabile e consegnato la memoria della cam alla polizia appena possibile.Questo se non fosse accaduto nulla alla mia automobile.Viceversa avrei tenuto per me una copia del filmato e, una volta identificato i responsabili del sinistro, li avrei denunciati e chiesto un adeguato risarcimento danni alle rispettive famiglie.Non tanto per avere i soldi: la macchina ha una kasko sopra, quanto per far finire in miseria gli incendiari e chi li ha messi al mondo.GT
        • pippo75 scrive:
          Re: Ragazzo italiano racconta da Manchester

          In entrambe i casi, da Romano ti dico che mi
          sarei affacciato al balcone, filmato il filmabile
          e consegnato la memoria della cam alla polizia
          appena possibile.secondo me rischia ancora di andare in colpa, siamo in Italia.
          Non tanto per avere i soldi: la macchina ha una
          kasko sopra, quanto per far finire in miseria gli
          incendiari e chi li ha messi al
          mondo.E tra un poverino ed un poveretto i danni li avrebbero pagati gli altri.Si chiama buonismo.

          GT
  • froyone scrive:
    Anonymus in ogni caso se la ride
    http://www.rollingstone.com/music/news/sony-warehouse-destroyed-in-london-riots-20110809http://www.youtube.com/watch?v=-lac1pkxEJ0
    • nessuno scrive:
      Re: Anonymus in ogni caso se la ride
      - Scritto da: froyone
      http://www.rollingstone.com/music/news/sony-wareho

      http://www.youtube.com/watch?v=-lac1pkxEJ0Che c'entra anonymous ?
      • froyone scrive:
        Re: Anonymus in ogni caso se la ride
        - Scritto da: nessuno
        - Scritto da: froyone


        http://www.rollingstone.com/music/news/sony-wareho



        http://www.youtube.com/watch?v=-lac1pkxEJ0

        Che c'entra anonymous ?Beh, hanno fatto un danno enorme a sony!vuoi che non se la ride?Sony e' il male. E' stata bersaglio di anonymous ieri e di questi vandali oggi, che allo stesso modo si sono organizzati su internet per sferrare un attacco sincronizzato.Purtroppo questa volta l'attacco e' stato vero.Hanno bruciato il magazzino di 20 kmq che conteneva le scorte di dvd, bluray e cd audio (chissa' cos'altro) destinati al mercato di londra e uk.Immaginate sony che rimane senza mercato uk in una notte? Devono ristampare tutto, milioni di copie di dischi al piu' presto. :)
        • nessuno scrive:
          Re: Anonymus in ogni caso se la ride
          In pratica stai solo cercando una scusa per associare anonymous a questi delinquenti.
          • froyone scrive:
            Re: Anonymus in ogni caso se la ride
            - Scritto da: nessuno
            In pratica stai solo cercando una scusa per
            associare anonymous a questi
            delinquenti.Ovvio che anonimous non centri niente con questi delinquenti. Peró é anche evidente che ci sia stato un target comune.
  • froyone scrive:
    London is social
    2008http://www.youtube.com/watch?v=ofj18tPOc7s2011http://www.youtube.com/watch?v=KKhaT-pXHHc
  • cognome scrive:
    La gente è stanca
    La gente è stanca di essere presa per il XXXX.Succederà anche in questa italia, stuprata da arrampicatori, palazzinari, mazzettari che galleggiano in un mare di soli, mentre noi altri, disoccupati, facciamo la fame.Questa è la ragione della rivolta a Londra.Dovreste dare una informazione piu precisa, anche voi di PI, non gettare il solito fumo negli occhi come fanno i TG delle televisioni asservite al potere di pochi.L'informazione è di tutti e anche voi la state distorcendo.In questa faccenda ci sta tutto, anche gli sciacalli.Ma il motivo vero è che la gente si è strarotta i XXXXXXXX di essere controllata, telecontrolata, intercettata e quant'altro.VOGLIONO UNO STIPENDIO.Basta con la falsa informazione, con i giochini della apple e XXXXXXX varie, se fate un articolo di cronaca, fatelo come si deve.O siete anche voi a 90 gradi come il TG1 ?
    • pinco pallino scrive:
      Re: La gente è stanca
      se quella è la gente stanca io la definirei più che altro bastarda. Quelli reagiscono ad un presunto torto si uno distruggendo e rovinando degli innocenti. Sono solo degli schifosi, altro che stanchi. Pieni di adrenalina e ormoni che a quell'età fanno brutti scherzi. Vanno fermati con la forza bruta e basta se non vogliamo trovarci vittime per non aver fatto nulla di male!
      • ruppolo scrive:
        Re: La gente è stanca
        - Scritto da: pinco pallino
        se quella è la gente stanca io la definirei più
        che altro bastarda. Quelli reagiscono ad un
        presunto torto si uno distruggendo e rovinando
        degli innocenti. Sono solo degli schifosi, altro
        che stanchi. Pieni di adrenalina e ormoni che a
        quell'età fanno brutti scherzi. Vanno fermati con
        la forza bruta e basta se non vogliamo trovarci
        vittime per non aver fatto nulla di
        male!Concordo. Vandali e teppisti, gente da rinchiudere.
      • Teste Vuote Ossa Rotte scrive:
        Re: La gente è stanca
        - Scritto da: pinco pallino
        se quella è la gente stanca io la definirei più
        che altro bastarda. Quelli reagiscono ad un
        presunto torto si uno distruggendo e rovinando
        degli innocenti. Sono solo degli schifosi, altro
        che stanchi. Pieni di adrenalina e ormoni che a
        quell'età fanno brutti scherzi. Vanno fermati con
        la forza bruta e basta se non vogliamo trovarci
        vittime per non aver fatto nulla di
        male!Sono teppisti griffati, stupidi chav che vivono di sussidi e che non vogliono un lavoro (perché presuppone un lavoro), questi vivono alle spalle del welfare perché gli è stato consentito. Ora la pacchia sta finendo e passata la buriana ci sarà per loro un vero Rude Awakening.Gli auguro il più rude possibile.
        • albert scrive:
          Re: La gente è stanca
          - Scritto da: Teste Vuote Ossa Rotte
          Sono teppisti griffati, stupidi chav che vivono
          di sussidi e che non vogliono un lavoro (perché
          presuppone un lavoro),E tu che ne sai ? Li conosci così a fondo da essere così sicuro che sono dei pelandroni? Oppure parli solo per sentito dire? questi vivono alle spalle
          del welfare perché gli è stato consentito. Ora la
          pacchia sta finendo e passata la buriana ci sarà
          per loro un vero Rude
          Awakening.
          Gli auguro il più rude possibile.E secondo te è giusto così? E' giusto che il wealfare vada a puttane per far arricchire sempre di piu i soliti noti?
    • Francesco scrive:
      Re: La gente è stanca
      L'hai detta giusta... vogliono uno stipendio.Premetto che sono tempi duri, nessuno lo nega, ed i giovani sono quelli più tartassati dall'attuale sistema.Ma peraltro sono in contatto con molti 20-25enni figli di amici, vedo che spesso l'approccio è "cerco il lavoro che mi realizzi" "non voglio andare in favvrica magari perdo una occasione migliore" £mi impegnerò sul lavoro quando avrò una famiglia da mantenere".Se a questo aggiungi l'assoluta impreparazione scolastica e l'incapacità di impegnarsi a fondo...
      • shevathas scrive:
        Re: La gente è stanca


        Se a questo aggiungi l'assoluta impreparazione
        scolastica e l'incapacità di impegnarsi a
        fondo...bambini viziati convinti che la società debba accontentare tutti i loro capricci. Basta vedere le orde di ragazzini che, sapendo fare qualche trucchetto su win o che riescono ad installarsi ubuntu, credono di essere dei guru e pretendono che la società paghi le loro profonde conoscenze con stipendi faraonici. Finiranno a produrre chincaglieria e ChinPad da vendere a pechino. :D
    • nessuno scrive:
      Re: La gente è stanca
      Se fosse stato come dici tu avrebbero saccheggiato generi di prima necessitá. Invece no. Questa non é gente alla fame che si prende l'indispensabile. Hanno saccheggiato televisori, vestiti alla moda, telefonini e cose simili.Questi sono solo idioti convinti di potersi nascondere nel branco. Al punto che alcuni hanno pubblicati le loro foto su facebook mentre fanno i saccheggi. Altri stanno attivando telefonini e smartphones senza pensare che l'IMEI é univoco. Ne hanno giá arrestati centinaia.
    • UKBoy scrive:
      Re: La gente è stanca
      - Scritto da: cognome
      La gente è stanca di essere presa per il XXXX.
      Succederà anche in questa italia, stuprata da
      arrampicatori, palazzinari, mazzettari che
      galleggiano in un mare di soli, mentre noi altri,
      disoccupati, facciamo la
      fame.

      Questa è la ragione della rivolta a Londra.

      Dovreste dare una informazione piu precisa, anche
      voi di PI, non gettare il solito fumo negli occhi
      come fanno i TG delle televisioni asservite al
      potere di
      pochi.

      L'informazione è di tutti e anche voi la state
      distorcendo.

      In questa faccenda ci sta tutto, anche gli
      sciacalli.
      Ma il motivo vero è che la gente si è strarotta i
      XXXXXXXX di essere controllata, telecontrolata,
      intercettata e
      quant'altro.

      VOGLIONO UNO STIPENDIO.

      Basta con la falsa informazione, con i giochini
      della apple e XXXXXXX varie, se fate un articolo
      di cronaca, fatelo come si
      deve.
      O siete anche voi a 90 gradi come il TG1 ?Spero che ti rendi conto che la rivolta era composta di teenagers da 11 a 20 anni per la maggior parte, che non avevano nessun motivo politico se non 'we wanna show the police we can do whatever we want', come hanno ripetuto molte volte. E rubare roba a gratis.Ci leggi troppo dentro a sta rivolta e pensi che quegli XXXXXXXXX abbiano un cervello ben piu' evoluto.Io li avevo sotto casa l'altra sera, a clapham junction, dei completi rinco****niti che correvano in tutte le direzioni e spaccavano i negozi dove probabilmente i loro genitori lavorano.E cmq, si che hanno da perderci con questa rivolta, un bel po', perche' li hanno tutti mandati alla crown court, che puo' dargli sentenze fino a 10 anni. La prossima volta ci pensano due volte.
      • Teste Vuote Ossa Rotte scrive:
        Re: La gente è stanca
        - Scritto da: UKBoy
        E cmq, si che hanno da perderci con questa
        rivolta, un bel po', perche' li hanno tutti
        mandati alla crown court, che puo' dargli
        sentenze fino a 10 anni. La prossima volta ci
        pensano due
        volte.Nel frattempo mediteranno facendo le geishe in galera, oh yeah.
  • silvan scrive:
    causa primaria
    Tutto a tutti è di impossibile realizzazione quando l'aumento della popolazione mondiale è incontrollato. Non ci sono abbastanza risorse. Si generano così sacche di povertà sempre più grandi, e chi non ha nulla da perdere agisce come abbiamo visto sia in Francia che in Inghilterra, e con la nuova immigrazione dall'Africa e dall'Asia, continenti traboccanti di persone, succederà prima o poi anche in Italia.
    • Sgabbio scrive:
      Re: causa primaria
      E sucXXXXX anche prima, ma li non è il problema della sovrapopolazione, ma di come sono gestite male le risorse.Ci sono nazioni dove pochi si pigliano tutto e molti rimangono a secco, spesso fanno arie povere per costringere i poveri cristi a fare carirera dell'esercito.
    • .poz scrive:
      Re: causa primaria
      Concordo. Viviamo in una congiuntura storica PESSIMA.Ovvero:si stanno esaurendo i combustibili fossili. questo comporterà (stà gia comportando) un ENORME passo in dietro del tenore di vita a cui siamo abituati. Ed il pericolo peggiore non è la benzina per l'auto ma la petrolchimica con cui facciamo i fertilizzantila leadership economica mondiale sta passando di mano. storicamente le ultime 2 volte che è sucXXXXX è servita una guerra mondiale per completare il proXXXXX.la sovrappopolazione ed il cambiamento climatico creeranno ulteriore pressione e guerre per e risorse, l'acqua in primis.Ricordo di aver letto qualche anno fa un intervista a quello che è considerato il maggior esperto mondiale di petroli/pozzi petroliferi (un saudita)... alle fine la sua conclusione era "il mondo dovrà abituarsi ad uno stile di vita molto più frugale"
    • nessuno scrive:
      Re: causa primaria
      - Scritto da: silvan
      Tutto a tutti è di impossibile realizzazione
      quando l'aumento della popolazione mondiale è
      incontrollato. Non ci sono abbastanza risorse. Si
      generano così sacche di povertà sempre più
      grandi, e chi non ha nulla da perdere agisce come
      abbiamo visto sia in Francia che in Inghilterra,
      e con la nuova immigrazione dall'Africa e
      dall'Asia, continenti traboccanti di persone,
      succederà prima o poi anche in
      Italia.Ma quale povertá. I poveri qui ci hanno rimesso perché molti hanno perso la casa.Le risorse per vivere devono essere proprio scarse se per avere i tuoi vestiti alla moda devi saccheggiare i grandi magazzini.
      • silvan scrive:
        Re: causa primaria
        Guarda oltre il tuo naso. Le discriminazioni ci sono sempre state ma si sono ridotte sempre e solo dopo guerre e pestilenze, mai con il forte aumento della popolazione, quest'ultima ha prodotto solo immigrazione, leggiti la vera storia d'Italia, non quella scolastica.
        • silvan scrive:
          Re: causa primaria
          Errata corrige: non immigrazione ma emigrazione.
        • nessuno scrive:
          Re: causa primaria
          - Scritto da: silvan
          Guarda oltre il tuo naso. Le discriminazioni ci
          sono sempre state ma si sono ridotte sempre e
          solo dopo guerre e pestilenze, mai con il forte
          aumento della popolazione, quest'ultima ha
          prodotto solo immigrazione, leggiti la vera
          storia d'Italia, non quella
          scolastica.Tutto ció c'entra poco o niente con quelli che hanno fatto i saccheggi.
  • konnroy scrive:
    sono d'accordo
    basta social network.basta pedoterrosatanisti.è ora di chiudere con la pubblicazione facile, con le email, è ora di finirla con le telefonate.
    • .poz scrive:
      Re: sono d'accordo
      - Scritto da: konnroy
      basta social network.
      basta pedoterrosatanisti.
      è ora di chiudere con la pubblicazione facile,
      con le email, è ora di finirla con le
      telefonate.Chiudiamo le scuole ! Al popolino non serve saper legger e scrivere, basta saper lavorare. Ed un popolino ignorante si controlla meglio !
      • shevathas scrive:
        Re: sono d'accordo

        Chiudiamo le scuole ! Al popolino non serve saper
        legger e scrivere, basta saper lavorare. Ed un
        popolino ignorante si controlla meglio
        !Se per assurdo si proponesse la chiusura delle scuole te li faresti tutti amici; purtroppo lo studio presuppone lavoro e impegno. Cosa che a molti di loro di certo non aggrada.
        • krane scrive:
          Re: sono d'accordo
          - Scritto da: shevathas

          Chiudiamo le scuole ! Al popolino non serve
          saper

          legger e scrivere, basta saper lavorare. Ed
          un

          popolino ignorante si controlla meglio

          !

          Se per assurdo si proponesse la chiusura delle
          scuole te li faresti tutti amici; purtroppo lo
          studio presuppone lavoro e impegno. Cosa che a
          molti di loro di certo non aggrada.Strano allora che trasmissioni televisive come "non e' mai troppo tardi" abbiano avuto in passato tanto sucXXXXX. E' un problema culturale secondo me.
          • shevathas scrive:
            Re: sono d'accordo

            Strano allora che trasmissioni televisive come
            "non e' mai troppo tardi" abbiano avuto in
            passato tanto sucXXXXX. E' un problema culturale
            secondo
            me.il fatto krane è che negli anni 60/70 vedevi immediatamente il valore aggiunto che ti portava la cultura. Il figlio del minatore o del bracciante vedeva la differenza fra lo spaccarsi la schiena del padre e il lavoro dell'impiegato o del docente, capiva quali erano i vantaggi della cultura e quali sforzi servivano per raggiungerla. Se leggi il vero Don Milani, e non la mitizzazione moderna, lui sosteneva che i ragazzi dovevano essere messi in grado di farsi una cultura, non che si dovessero regalare titoli a caproni come invece intende qualcuno che sente parlare di scuole senza interrogazioni e senza esami. La scuola di Don Milani poi responsabilizzava estremamente i ragazzi. Oggi invece si ripete alla nausea che il sucXXXXX negli studi deve essere garantito a tutti, cosa irrealistica, e molti studenti vengono deresponsabilizzati all'inverosimile: se è andato male è colpa dei prof che mi hanno preso di mira, della scuola che è vecchia, del ministro, di berlusconi e delle scie chimiche. :s
          • Punto scrive:
            Re: sono d'accordo
            - Scritto da: shevathas
            il fatto krane è che negli anni 60/70 vedevi
            immediatamente il valore aggiunto che ti portava
            la cultura. Il figlio del minatore o del
            bracciante vedeva la differenza fra lo spaccarsi
            la schiena del padre e il lavoro dell'impiegato o
            del docente, capiva quali erano i vantaggi della
            cultura e quali sforzi servivano per
            raggiungerla. Se leggi il vero Don Milani, e non
            la mitizzazione moderna, lui sosteneva che i
            ragazzi dovevano essere messi in grado di farsi
            una cultura, non che si dovessero regalare titoli
            a caproni come invece intende qualcuno che sente
            parlare di scuole senza interrogazioni e senza
            esami. La scuola di Don Milani poi
            responsabilizzava estremamente i ragazzi. Oggi
            invece si ripete alla nausea che il sucXXXXX
            negli studi deve essere garantito a tutti, cosa
            irrealistica, e molti studenti vengono
            deresponsabilizzati all'inverosimile: se è andato
            male è colpa dei prof che mi hanno preso di mira,
            della scuola che è vecchia, del ministro, di
            berlusconi e delle scie chimiche.
            :sparole sante ;)
          • Sgabbio scrive:
            Re: sono d'accordo
            Luogho comune inverso.
        • iRoby scrive:
          Re: sono d'accordo
          Chi ha detto che lo studio deve presupporre lavoro e impegno? Può essere anche divertente e stimolante. Gli attuali programmi scolastici tolgono la voglia di vivere e creano zombie settorializzati per la società capitalista. Sir. Ken Robinson ha rivisto totalmente i paradigmi educativi... http://www.ted.com/talks/lang/ita/ken_robinson_says_schools_kill_creativity.html-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 agosto 2011 22.56-----------------------------------------------------------
          • Sgabbio scrive:
            Re: sono d'accordo
            nahh senza andare nel "complottismo" il fatto che la scuola italiana e strutturata male.Ci sono insegnati che ti appasionano alla materia, ci sono insegnati che sono degli scalzacani che non sanno spiegare o ti lasciano allo allo stato brado, con un libro di testo magari non proprio chiaro.Poi quando si ha un sistema scolastico pubblico che viene ridotto all'osso, i risultati sono evidenti.Non è che risolvi i problemi dell'istruzione, mettendo il voto in condotta per aumentare i bocciati, semmai bisognerebbe aumentare la qualità dei promossi, cioè ormai si è fatta l'idea che se in una classe "promuovono tutti", vuol dire che regalano la promozione...
          • shevathas scrive:
            Re: sono d'accordo

            Ci sono insegnati che ti appasionano alla
            materia, ci sono insegnati che sono degli
            scalzacani che non sanno spiegare o ti lasciano
            allo allo stato brado, con un libro di testo
            magari non proprio
            chiaro.
            mai negato. Come ci sono studenti che preferirebbero fare altro.
            Poi quando si ha un sistema scolastico pubblico
            che viene ridotto all'osso, i risultati sono
            evidenti.
            guarda in italia l'istruzione è troppo grassa e corre troppo dietro alla "soddisfazione" dello studente, soddisfazione che, fisiologicamente, nella maggior parte dei casi mira ad ottenere il mero pezzo di carta a costo zero.
            Non è che risolvi i problemi dell'istruzione,
            mettendo il voto in condotta per aumentare i
            bocciati, semmai bisognerebbe aumentare la
            qualità dei promossi, cioè ormai si è fatta
            l'idea che se in una classe "promuovono tutti",
            vuol dire che regalano la
            promozione...purtroppo è così. Per aumentare la qualità dei promossi devi anche non promuovere chi non arriva a quel livello minimo di qualità.
          • shevathas scrive:
            Re: sono d'accordo
            - Scritto da: iRoby
            Chi ha detto che lo studio deve presupporre
            lavoro e impegno? Può essere anche divertente e
            stimolante.queste due cose non sono in contraddizione fra di loro. Ti piace giocare a calcio ? per diventare un bravo giocatore di calcio non serve allenarsi ed impegnarsi seriamente negli allenamenti ? Non è detto che lo studio debba essere per forza palloso e penoso, ma anche se è divertente un poco di impegno devi mettercelo.
  • Alberto scrive:
    Strumento e utilizzo
    Speriamo che nella patria della democrazia non confondano lo strumento con gli idioti che lo usano male
    • ruppolo scrive:
      Re: Strumento e utilizzo
      - Scritto da: Alberto
      Speriamo che nella patria della democrazia non
      confondano lo strumento con gli idioti che lo
      usano
      maleHai ragione, propongo il libero porto d'armi in Italia.
      • Kralizec scrive:
        Re: Strumento e utilizzo
        - Scritto da: ruppolo
        Hai ragione, propongo il libero porto d'armi in
        Italia.Se io prendo una pistola per ferire qualcuno, la colpa ricadrà su di me, non certo sull'azienda che ha prodotto l'arma; per questo affermare che i mezzi di comunicazione di internet sono causa dei disordini sociali è irrazionale.
        • shevathas scrive:
          Re: Strumento e utilizzo

          Se io prendo una pistola per ferire qualcuno, la
          colpa ricadrà su di me, non certo sull'azienda
          che ha prodotto l'arma; per questo affermare che
          i mezzi di comunicazione di internet sono causa
          dei disordini sociali è
          irrazionale.se chi te l'ha venduta non ha registrato la vendita e/o verificato che tu abbia il porto d'arma, passa anche lui la sua brava dose di guai.
          • Kralizec scrive:
            Re: Strumento e utilizzo
            - Scritto da: shevathas

            Se io prendo una pistola per ferire
            qualcuno,
            la

            colpa ricadrà su di me, non certo
            sull'azienda

            che ha prodotto l'arma; per questo affermare
            che

            i mezzi di comunicazione di internet sono
            causa

            dei disordini sociali è

            irrazionale.

            se chi te l'ha venduta non ha registrato la
            vendita e/o verificato che tu abbia il porto
            d'arma, passa anche lui la sua brava dose di
            guai.In tal caso verrà perseguito per vendita di armi senza autorizzazione, non per omicidio,perchè viene a mancare il rapporto di causalità.Twitter fornisce la possibilità di comunicare fra i suoi utenti, alcuni suoi utenti utilizzano tale strumento per coordinare atti vandalistici, è evidente che tali utenti saranno perseguibili per il reato commesso, non Twitter.
      • iome scrive:
        Re: Strumento e utilizzo
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Alberto

        Speriamo che nella patria della democrazia
        non

        confondano lo strumento con gli idioti che lo

        usano male

        Hai ragione, propongo il libero porto d'armi in
        Italia.Negli stati uniti d'America il porto d'armi e' costituzionalemte riconosciuto e difeso. Paese che vai....
    • Rice scrive:
      Re: Strumento e utilizzo
      Il vero problema è CHI non deve confonderlo. Da questa risposta nasce la tragedia attuale.
  • say no scrive:
    geometria variabile...
    tunisia, egitto, libia, siria... - facebook e twitter si sono rivelati meravigliosi strumenti di libertà per gruppi di giovani coraggiosi che si oppongono ai tiranniuk - alcuni piccoli gruppi di delinquenti violenti e facinorosi hanno organizzato squallidi episodi di teppismo utilizzando pericolosi strumenti tecnologici di sovversione noti come fb e twitter (forti indizi fanno sospettare la complicità del gruppo hacker anonymous)qualche tempo fa queste cose si chiamavano propaganda a "geometria variabile"...
    • il nano curioso scrive:
      Re: geometria variabile...
      oppure potremmo dire che in entrambi i casi si trattava di teppisti (i ribelli in libia non mi sembrano un gran che pacifici) ma dato che ad americani e francesi faceva comodo levarsi gheddafi dalle palle i media occidentali hanno deciso di santificare quelle rivolte
      • shevathas scrive:
        Re: geometria variabile...
        - Scritto da: il nano curioso
        oppure potremmo dire che in entrambi i casi si
        trattava di teppisti (i ribelli in libia non mi
        sembrano un gran che pacifici) ma dato che ad
        americani e francesi faceva comodo levarsi
        gheddafi dalle palle i media occidentali hanno
        deciso di santificare quelle
        rivolteRealpolitik <i
        saranno anche dei figli di putt. ma sono i nostri figli di putt. </i
        H. Kissinger
        • say no scrive:
          Re: geometria variabile...
          - Scritto da: shevathas
          Realpolitikovvero oppressione, sfruttamento, repressione...
          <i
          saranno anche dei figli di putt. ma
          sono i nostri figli di putt. </i


          H. Kissingerche sarebbe stato più preciso dire:saranno anche dei figli di putt. ma NOI lo siamo molto ma molto di più...
    • Ittiointerp rete scrive:
      Re: geometria variabile...
      - Scritto da: say no
      tunisia, egitto, libia, siria... - facebook e
      twitter si sono rivelati meravigliosi strumenti
      di libertà per gruppi di giovani coraggiosi che
      si oppongono ai
      tiranni

      uk - alcuni piccoli gruppi di delinquenti
      violenti e facinorosi hanno organizzato squallidi
      episodi di teppismo utilizzando pericolosi
      strumenti tecnologici di sovversione noti come fb
      e twitter (forti indizi fanno sospettare la
      complicità del gruppo hacker
      anonymous)

      qualche tempo fa queste cose si chiamavano
      propaganda a "geometria
      variabile"...Secondo te un'overdose di informazioni attraveso internet sono sinonimo di libertà? Come fai a distinguere il vero dal falso?Vedi il caso di Amina, il blogger gay che raccontava delle difficili condizioni degli omosessuali in Sira ecc e che scatena la primavera Araba.Poi si scopre che è un uomo americano di 40 anni. Pensi sia solo un caso?Cerca Rami Nakhla o Hiyam Jamil.Cambia il mezzo ma la manipolabilità delle persone rimane uguale,anzi è molto più facile e veloce dare fuoco al pagliaio.
      • mda scrive:
        Re: geometria variabile...
        - Scritto da: Ittiointerp rete
        - Scritto da: say no
        (...)
        Cambia il mezzo ma la manipolabilità delle
        persone rimane
        uguale,
        anzi è molto più facile e veloce dare fuoco al
        pagliaio.Ma perchè c'è il "pagliaio"???Una situazione del genere scoppia se era già al colmo per altre situazioni se no non scoppiava!Se tutti sono felici e contenti più o meno in un Paese TUTTO questo non accade!!!Ciao
      • anony scrive:
        Re: geometria variabile...
        - Scritto da: Ittiointerp rete
        Secondo te un'overdose di informazioni attraveso
        internet sono sinonimo di libertà? Come fai a
        distinguere il vero dal
        falso?sempre meglio avere tante informazioni (con la <i
        possibilità </i
        che alcune siano false), che averne poche o nessuna (con la <i
        certezza </i
        che siano false, o comunque montate ad arte).
        Vedi il caso di Amina, il blogger gay che
        raccontava delle difficili condizioni degli
        omosessuali in Sira ecc e che scatena la
        primavera
        Araba.
        Poi si scopre che è un uomo americano di 40 anni.e infatti come si è scoperto? come si è diffusa la notizia che era tutta una montatura?di nuovo, tramite internet.il fatto che circolino tante notizie false e/o inventate non vanifica il pregio di avere a disposizione altrettante fonti attendibili che offrono notizie veritiere.se pensi che i media tradizionali siano meglio di internet, ti sbagli di grosso.
        • Ittiointerp rete scrive:
          Re: geometria variabile...
          Non ho detto che i mezzi di informazione abiatuali sono meglio di internet. Sto dicendo che internet non meglio o diverso dai soliti mezzi di informazione. Credi veramente che la maggioranza delle persone abbia sufficinete autocritica? Uno che ha la propria ideologia leggerà le notizie in linea coi propri pensieri, e nei luoghi dove si discute in modo contrario vi si precipiterà a commentare in modo avverso.Mi sembra che qui gli esempi non manchino.Vuoi fare un esperimento? Io penso tu sia una persona per bene ed onesta.Creati un falso profilo su FB, spacciandoti per una ragazzina di 14 anni che vive dalle tue parti, racconta la tua storia di abusi subiti mettendo indizi che riconducano un po' alla volta inequivocabilmente a te, o magari scrivilo ad uno dei centinaia di amici che ti farai.Verrai messo in croce in un baleno, tu scriverai anche la verità dopo una settimana intanto l'opinione pubblica ti avrà già processato e condannato centinaia di volte, perchè non interessera a nessuno verificare se è vera.No non provarci ti rovineresti la vita, anche venisse fuori la verità saresti condannato per procurato allarme.Dovrebbe essere il loro lavoro del giornalista quello di verificare le fonti, ma ormai pur loro devono mangiare, e l'informazione è diventata merce da vendere.La ciglieggina sulla torta: ci sono giornalisti pagati dai governi per muovere le opinioni, pensi veramente non cononoscano o non usino anche internet?Una volta morti i giornali la tv la radio cosa sarà internet?Internet sarà controllo.
          • anony scrive:
            Re: geometria variabile...
            - Scritto da: Ittiointerp rete
            Non ho detto che i mezzi di informazione
            abiatuali sono meglio di internet. Sto dicendo
            che internet non meglio o diverso dai soliti
            mezzi di informazione.in confronto alla tv, radio, ecc.? sicuramente l'internet odierna ne esce fuori come il "meno peggio", ergo la miglior scelta possibile attualmente disponibile.
            Credi veramente che la maggioranza
            delle persone abbia sufficiente autocritica?lo spero...
            Vuoi fare un esperimento? Io penso tu sia una
            persona per bene ed
            onesta.
            Creati un falso profilo su FB, spacciandoti per
            una ragazzina di 14 anni che vive dalle tue
            parti, racconta la tua storia di abusi subiti
            mettendo indizi che riconducano un po' alla volta
            inequivocabilmente a te, o magari scrivilo ad uno
            dei centinaia di amici che ti
            farai.
            Verrai messo in croce in un baleno, tu scriverai
            anche la verità dopo una settimana intanto
            l'opinione pubblica ti avrà già processato e
            condannato centinaia di volte, perchè non
            interesserà a nessuno verificare se è
            vera.per fortuna non uso FB. e quello che proponi è un esperimento che non mi interessa fare.ammesso (e non conXXXXX) che il risultato fosse quello che dici tu, sarebbero i vari politici e le autorità le prime in assoluto a sbandierare al vento quel profilo su FB e a condannarmi al pubblico ludibrio.la massa generalista raramente va in cerca di simili notizie spulciando i profili FB; a meno che, ovviamente, qualcuno non glielo sbatta sotto il naso. compito questo, di solito svolto dalle autorità e dai governi, che non vedono l'ora di scovare qualche nuovo "mostro" da esporre e condannare pubblicamente.l'opinione pubblica si ritroverebbe semplicemente ad essere vittima di tutta la propaganda politica e non che verrebbe fatta attorno a quel fantomatico profilo FB. ma non sarà mai il pubblico generalista il primo ad andarsi informare e ad andare in cerca di simili notizie.
            La ciglieggina sulla torta: ci sono giornalisti
            pagati dai governi per muovere le opinioni, pensi
            veramente non cononoscano o non usino anche
            internet?e allora? è proprio questo il bello di internet. così come ci sono quelli che spargono falsità e informazione-spazzatura, ci sono anche quelli che diffondono informazione vera e seria.sta poi ad ognuno di noi, tirarne le somme.
            Una volta morti i giornali la tv la radio cosa
            sarà
            internet?
            Internet sarà controllo.tra tutti i recenti mezzi d'informazione (radio, tv, telefono, ecc.) internet è quello più difficilmente controllabile (proprio per la sua stessa natura/struttura).questo lascia ben sperare.
          • shevathas scrive:
            Re: geometria variabile...

            ammesso (e non conXXXXX) che il risultato fosse
            quello che dici tu, sarebbero i vari politici e
            le autorità le prime in assoluto a sbandierare al
            vento quel profilo su FB e a condannarmi al
            pubblico
            ludibrio.
            mica tanto. C'è la bufala relativa al "non obbligo di arresto in flagranza" per violenza sessuale di minore gravità che puntualmente gira, anche se per fortuna la gente alle bufale preferisce gli inviti per i giochi idioti, molto più facili da filtrare.
            la massa generalista raramente va in cerca di
            simili notizie spulciando i profili FB; a meno
            che, ovviamente, qualcuno non glielo sbatta sotto
            il naso. compito questo, di solito svolto dalle
            autorità e dai governi, che non vedono l'ora di
            scovare qualche nuovo "mostro" da esporre e
            condannare
            pubblicamente.
            la calunnia è un venticello... basta che qualcuno faccia partire la catena e ti trovi un sacco di messaggi. Ricordo il caso della bufala degli account di presunti pedofili che chiedevano l'amicizia per carpire immagini di bambini continuamente rilanciata.
            e allora? è proprio questo il bello di internet.
            così come ci sono quelli che spargono falsità e
            informazione-spazzatura, ci sono anche quelli che
            diffondono informazione vera e
            seria.
            sta poi ad ognuno di noi, tirarne le somme.
            il problema è: come distinguere il grano dalla gramigna ? quello che manca a molti è la capacità di discernere l'attendibilità delle fonti e informarsi realmente. Giova ricordare la "beffa" della petizione contro il DHMO.
            tra tutti i recenti mezzi d'informazione (radio,
            tv, telefono, ecc.) internet è quello più
            difficilmente controllabile (proprio per la sua
            stessa
            natura/struttura).

            questo lascia ben sperare.è controllabile, la gente bene o male guarda le grosse fonti come i grossi siti di informazione e non gli oscuri blog con tre accessi al mese. Secondariamente è vulnerabile anche al rilascio di bufale massicce.
          • anony scrive:
            Re: geometria variabile...
            - Scritto da: shevathas
            il problema è: come distinguere il grano dalla
            gramigna ? quello che manca a molti è la capacità
            di discernere l'attendibilità delle fonti e
            informarsi realmente. Giova ricordare la "beffa"
            della petizione contro il
            DHMO.e questo è un problema di difficile soluzione. o sei intelligente e sveglio, e quindi alle "bufale" non ci credi; oppure, non sei <i
            né </i
            intelligente <i
            né </i
            sveglio, e credi a tutti quello che ti dicono.ma questo non c'entra niente con internet in sé. la stessa cosa può avvenire con qualsiasi altro mezzo di comunicazione, anche col semplice passaparola puoi spargere in giro quante "bufale" vuoi... è sufficiente avere a disposizione una 'massa critica' di creduloni ed il gioco è fatto!non vedo perché addossare ad internet colpe che non ha (quale mezzo neutrale).
            è controllabile, la gente bene o male guarda le
            grosse fonti come i grossi siti di informazione e
            non gli oscuri blog con tre accessi al mese.
            Secondariamente è vulnerabile anche al rilascio
            di bufale massicce.non ho mai detto che non sia controllabile in assoluto.ma solo che, rispetto ai classici mezzi di comunicazione, lo è meno, molto meno. e questo è un dato di fatto.
          • shevathas scrive:
            Re: geometria variabile...

            non vedo perché addossare ad internet colpe che
            non ha (quale mezzo
            neutrale).
            internet non è direttamente responsabile delle bufale però logicamente visto che facilita la diffusione delle notizie facilita anche la diffusione delle bufale. Serve urgentemente buon senso, anche se ormai l'ho letto su internet sta diventando l'analogo moderno de: l'ha detto la televisione degli anni '80
          • krane scrive:
            Re: geometria variabile...
            - Scritto da: shevathas

            non vedo perché addossare ad internet colpe
            che

            non ha (quale mezzo

            neutrale).


            internet non è direttamente responsabile delle
            bufale però logicamente visto che facilita la
            diffusione delle notizie facilita anche la
            diffusione delle bufale. Serve urgentemente buon
            senso, anche se ormai l'ho letto su internet sta
            diventando l'analogo moderno de: l'ha detto la
            televisione degli anni '80E non dimentichiamo che la televisione anni e' stato un utilissimo mezzo per inalzare la cultura dopo la 2' guerra "non è mai troppo tardi".
          • anony scrive:
            Re: geometria variabile...
            - Scritto da: shevathas
            internet non è direttamente responsabile delle
            bufale però logicamente visto che facilita la
            diffusione delle notizie facilita anche la
            diffusione delle bufale.il punto è che la stessa cosa si può dire di qualsiasi altro mezzo di comunicazione.ogni nuova tecnologia è potenzialmente in grado di facilitare "questo e quello", internet non è diversa.quello che conta non è quante cose "negative" vengono facilitate nella loro diffusione, ma se ce n'è anche soltanto <i
            una </i
            "positiva" che viene facilitata, allora bisogna correre il rischio. perché ne vale la pena.
            Serve urgentemente buon senso,e ma quello non lo puoi mica imporre dall'alto...il buon senso è qualcosa che hai o che non hai.lo si può anche acquisire volendo... ma ci vuole la predisposizione e la mentalità giusta per farlo. ergo, non è cosa da tutti.
          • Ittiointerp rete scrive:
            Re: geometria variabile...
            Il problema non è riconoscere le menzone. Il problema è scegliere tra una verità e un'altra verità uguale ma contraria.Come fare a controllare il popolo di internert? Creandogli un nemico.Creo un'entità che fornisca informazioni e anche un suo antagonista che cerchi di chiudergli la bocca (magari il governo). Tu da che parte stai?Questo è un concetto paranoico o prematuro forse, ma è un metodo che è stato usato una infinità di volte.Internet non è il male assoluto ma per questo non è nemmeno il bene massimo, internet è semplicemnete l'espressione delle persone che vi partecipano, quelle stesse che guardano la tv leggono i giornali ecc.Non è mancanza di speranza è solo il ripetersi della storia, Illuminismo e Decadenza.
          • anony scrive:
            Re: geometria variabile...
            - Scritto da: Ittiointerp rete
            Il problema non è riconoscere le menzone. Il
            problema è scegliere tra una verità e un'altra
            verità uguale ma contraria.di verità ce n'è soltanto <i
            una </i
            .non esistono "verità opposte" o "verità uguali ma contrarie".al massimo ci possono essere differenti interpretazioni della stessa verità, ma questo è un altro discorso.
      • say no scrive:
        Re: geometria variabile...
        - Scritto da: Ittiointerp rete
        - Scritto da: say no

        tunisia, egitto, libia, siria... - facebook e

        twitter si sono rivelati meravigliosi
        strumenti

        di libertà per gruppi di giovani coraggiosi
        che

        si oppongono ai

        tiranni



        uk - alcuni piccoli gruppi di delinquenti

        violenti e facinorosi hanno organizzato
        squallidi

        episodi di teppismo utilizzando pericolosi

        strumenti tecnologici di sovversione noti
        come
        fb

        e twitter (forti indizi fanno sospettare la

        complicità del gruppo hacker

        anonymous)



        qualche tempo fa queste cose si chiamavano

        propaganda a "geometria

        variabile"...

        Secondo te un'overdose di informazioni attraveso
        internet sono sinonimo di libertà? forse non hai colto il senso...e in entrambi i casi non si tratta di informazione (overdose o no) ma di propaganda con utilizzo di una specifica "tecnica" (internet) per fini di condizionamento (e controllo) sociale... e in entrambi i casi la propaganda "rigira" i fatti a proprio vantaggio
        Come fai a distinguere il vero dal falso?non sempre puoi, come non puoi per TV e stampa... la differenza è che in rete (che non è ancora del tutto sotto pieno controllo di poteri economici e politici) puoi trovare ANCHE il vero (mentre con TV e stampa hai quasi la certezza che sia solo tutto falso...)ma il punto non è come fare a distingure vero e falso... il punto, sia con la rete che con tv e stampa, è NON RINUNCIARE a esercitere il SENSO CRITICO, non essere pronti a bersi qualsiasi cosa, provare a porsi dei dubbi, a pensare che possano esistere una verità e una realtà anche COMPLETAMENTE diverse da quelle che ci vengono presentate...
        Cambia il mezzo ma la manipolabilità delle
        persone rimane uguale,
        anzi è molto più facile e veloce dare fuoco al
        pagliaio.concordo in pieno... non è mica per caso che fb è nata e prosperata con i soldi della cia, del mossad e via dicendo... non è mica per caso che fbi e nsa hanno pieno acXXXXX a tutti i db di G e via dicendo...
    • ruppolo scrive:
      Re: geometria variabile...
      - Scritto da: say no
      tunisia, egitto, libia, siria... - facebook e
      twitter si sono rivelati meravigliosi strumenti
      di libertà per gruppi di giovani coraggiosi che
      si oppongono ai
      tiranniSaccheggiando i negozi high tech?
      uk - alcuni piccoli gruppi di delinquenti
      violenti e facinorosi hanno organizzato squallidi
      episodi di teppismo utilizzando pericolosi
      strumenti tecnologici di sovversione noti come fb
      e twitter (forti indizi fanno sospettare la
      complicità del gruppo hacker
      anonymous)

      qualche tempo fa queste cose si chiamavano
      propaganda a "geometria
      variabile"...Il vandalismo non è certo un comportamento contemporaneo.
      • krane scrive:
        Re: geometria variabile...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: say no

        tunisia, egitto, libia, siria... - facebook e

        twitter si sono rivelati meravigliosi
        strumenti

        di libertà per gruppi di giovani coraggiosi
        che

        si oppongono ai

        tiranni

        Saccheggiando i negozi high tech?


        uk - alcuni piccoli gruppi di delinquenti

        violenti e facinorosi hanno organizzato
        squallidi

        episodi di teppismo utilizzando pericolosi

        strumenti tecnologici di sovversione noti
        come
        fb

        e twitter (forti indizi fanno sospettare la

        complicità del gruppo hacker

        anonymous)



        qualche tempo fa queste cose si chiamavano

        propaganda a "geometria

        variabile"...

        Il vandalismo non è certo un comportamento
        contemporaneo.Certo che no: http://it.wikipedia.org/wiki/Esproprio_proletario
  • NS256 scrive:
    Beh è ovvio
    Se nel medioevo un tizio tirava una freccia in fronte ad un'altro non era colpa dell'arcolaio.Se 15 anni fa uno sparava ad un'altro non era colpa della Beretta.Se oggi uno fa una sommossa organizzandola su Facebook o Twitter è colpa di Facebook o Twitter... Ovvio. tutto regolare.
    • ENGHEL ALBERTO scrive:
      Re: Beh è ovvio
      ORA VOI POTETE DIRE QUELLO CHE VOLETE MA SE IO USO UN SOCIAL NETWORK O IL BLACKBERRY PER ORGANIZZARE UNA RIVOLTA CRIMINALE (PERCHE' QUESTO E',DI SOCIALE DARE FUOCO AI PALAZZI NON HA UN BEATO XXXXX)E COORDINARSI UN GOVERNO HA IL D-O-V-E-R-E DI CHIUDERE E RENDERE INACCESSIBILI TALI SERVIZI FINO ALLA FINE DELLE RIVOLTE
      • collione scrive:
        Re: Beh è ovvio
        i governi dovrebbero pensare prima ai loro doveri costituzionali, cioè garantire giustizia ed eguaglianza per tutti i cittadini, nazionalizzare le banche centrali, dichiarare illecita la pratica del signoraggio bancario e arrestare i criminali in doppiopetto che si nascondono all'ombra delle borse valori e dei mercati finanziari
        • Urrrr scrive:
          Re: Beh è ovvio
          Ok per tutto ma... SIGNORAGGIO BANCARIO???Oddio il tuo hic ti rende giustizia, sei proprio un XXXXXXXX se credi a questa favola!!, ahahah!Questa la dice lunga sull'ignoranza e tracotanza che si legge sui altri tuoi post...Fatti curare mentecatto...Signoreggio...... Ahahahahah!
      • Sgabbio scrive:
        Re: Beh è ovvio
        Ok, stai trollando....sgamabile.
      • konnroy scrive:
        Re: Beh è ovvio
        mah si coordinassero in una bella fila indiana per succhiarmelo
      • mda scrive:
        Re: Beh è ovvio
        - Scritto da: ENGHEL ALBERTO
        ORA VOI POTETE DIRE QUELLO CHE VOLETE MA SE IO
        USO UN SOCIAL NETWORK O IL BLACKBERRY PER
        ORGANIZZARE UNA RIVOLTA CRIMINALE (PERCHE' QUESTO
        E',DI SOCIALE DARE FUOCO AI PALAZZI NON HA UN
        BEATO XXXXX)E COORDINARSI UN GOVERNO HA IL
        D-O-V-E-R-E DI CHIUDERE E RENDERE INACCESSIBILI
        TALI SERVIZI FINO ALLA FINE DELLE
        RIVOLTEQuanti milioni di rivolte sono scoppiate SENZA internet anzi che non esisteva ancora internet???NON serve ad una cippa!!! quelle sono le prole solo dei disperati!Ciao
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Beh è ovvio
        trltrltrl
      • waka_jawaka scrive:
        Re: Beh è ovvio
        - Scritto da: ENGHEL ALBERTO
        ORA VOI POTETE DIRE QUELLO CHE VOLETE MA SE IO
        USO UN SOCIAL NETWORK O IL BLACKBERRY PER
        ORGANIZZARE UNA RIVOLTA CRIMINALE (PERCHE' QUESTO
        E',DI SOCIALE DARE FUOCO AI PALAZZI NON HA UN
        BEATO XXXXX)E COORDINARSI UN GOVERNO HA IL
        D-O-V-E-R-E DI CHIUDERE E RENDERE INACCESSIBILI
        TALI SERVIZI FINO ALLA FINE DELLE
        RIVOLTEE se passano a telefonarsi uno per uno che facciamo? Spegniamo il telefono? E se spegniamo il telefono e loro cominciano ad usare i tam-tam? Aspiriamo tutta l'aria sopra Londra per impedire al suono di propagarsi?
      • DuDe scrive:
        Re: Beh è ovvio
        - Scritto da: ENGHEL ALBERTO
        ORA VOI POTETE DIRE QUELLO CHE VOLETE MA SE IO
        USO UN SOCIAL NETWORK O IL BLACKBERRY PER
        ORGANIZZARE UNA RIVOLTA CRIMINALE (PERCHE' QUESTO
        E',DI SOCIALE DARE FUOCO AI PALAZZI NON HA UN
        BEATO XXXXX)E COORDINARSI UN GOVERNO HA IL
        D-O-V-E-R-E DI CHIUDERE E RENDERE INACCESSIBILI
        TALI SERVIZI FINO ALLA FINE DELLE
        RIVOLTEQuindi eliminiamo le universita' le biblioteche e la cultura? sai, non esiste sono internet per comunicare, ti ricordo che la mafia usa i pezzi di carta, altro che internet.Possibile che sia cosi' difficile capire che e' l'uso del mezzo e non il mezzo in quanto tale ad essere possibilmente illegale? La vanga serve per rovoltare il terreno, ma posso pure darla in testa a qualcuno, se accade, vado in galera, ma la vanga in se non e' ne buona ne cattiva.
      • UKBoy scrive:
        Re: Beh è ovvio
        - Scritto da: ENGHEL ALBERTO
        ORA VOI POTETE DIRE QUELLO CHE VOLETE MA SE IO
        USO UN SOCIAL NETWORK O IL BLACKBERRY PER
        ORGANIZZARE UNA RIVOLTA CRIMINALE (PERCHE' QUESTO
        E',DI SOCIALE DARE FUOCO AI PALAZZI NON HA UN
        BEATO XXXXX)E COORDINARSI UN GOVERNO HA IL
        D-O-V-E-R-E DI CHIUDERE E RENDERE INACCESSIBILI
        TALI SERVIZI FINO ALLA FINE DELLE
        RIVOLTEE' stato discusso almeno in 3 occasioni, e RIM era sul punto di eseguire uno shut down di BBM nell'area di Londra. Poi i 16000 poliziotti che hanno chiamato hanno fermato la rivolta comunque, e quindi non e' stato necessario interrompere il servizio.
  • attonito scrive:
    non solo blackberry
    i responsabili della Metropolitana di Londra hanno rilasciato un comunicato nel quale deplorano e condannano i loro passeggeri che si sono abbandonati a violenze e saccheggi.Ma anche quelli che vendono i panini per strada, gli autisti degli autobus, i padroni delle discoteche, i barman dei bub... tutti, tutti a prendere le distanze, a deplorare e condannare i pripri clienti. Ma tutti, eh?
    • anony scrive:
      Re: non solo blackberry
      - Scritto da: attonito
      tutti, tutti a prendere le distanze,
      a deplorare e condannare i propri clienti.
      Ma tutti, eh?vorrà dire che presto non avranno più clienti, oppure si ritroveranno con un nugolo di clienti imbufaliti.di sicuro io in un bar che mi offende e condanna non ci vado più.a meno che non mi facciano qualche sconto o non mi porgano le loro più sentite scuse.
      • UKBoy scrive:
        Re: non solo blackberry
        - Scritto da: anony
        - Scritto da: attonito


        tutti, tutti a prendere le distanze,

        a deplorare e condannare i propri clienti.

        Ma tutti, eh?

        vorrà dire che presto non avranno più clienti,
        oppure si ritroveranno con un nugolo di clienti
        imbufaliti.

        di sicuro io in un bar che mi offende e condanna
        non ci vado
        più.
        a meno che non mi facciano qualche sconto o non
        mi porgano le loro più sentite
        scuse.Io vivo a Ldn, e ti assicuro che di quelle poche centinaia di ignoranti teenagers non gliene puo' XXXXXXX di meno a nessuno, si meritano la galera.Cercati i video della signora di colore che ha osteggiato sti XXXXXXXXX, o la registrazione delle due ragazze ubriache intervistate alle 9.30 del mattino piene come delle spugne di vino rose', a farfugliare che e' colpa del governo (conservatives...whoever is there) and the rich people (per rich people intendono i negozietti di quartiere che hanno bruciato, che erano la fonte di sostegno dei loro vicini)?Ma che vadano a quel paese.
  • Legge Marziale scrive:
    Tanto la festa sta per finire
    Poi vediamo chi ha voglia di fare tanto il gradasso.
    • krane scrive:
      Re: Tanto la festa sta per finire
      - Scritto da: Legge Marziale
      Poi vediamo chi ha voglia di fare tanto il
      gradasso.Gia... Bisogna solo capire per chi la festa sta per finire.
      • Burp scrive:
        Re: Tanto la festa sta per finire
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Legge Marziale

        Poi vediamo chi ha voglia di fare tanto il

        gradasso.

        Gia... Bisogna solo capire per chi la festa sta
        per
        finire.Se parte la rivolta in quei Paesi lì e i governati danno dei criminali ai rivoltosi e osteggiano Internet è perché sono dei governanti canaglia, se lo fanno in Europa, anzi in UK, be'... a quando un'azione internazionale, se il malvagio governo e i regnanti inglesi non si dimettono? :D
        • NS256 scrive:
          Re: Tanto la festa sta per finire
          Mi pare strano che qualcuno non abbia ancora tirato in causa gli Anonymous brutti e cattivi pirati
          • collione scrive:
            Re: Tanto la festa sta per finire
            sono troppo agitati, non hanno avuto ancora il tempo per pensarci :D
  • Sandro kensan scrive:
    Spegnamo Internet
    http://www.corriere.it/esteri/11_gennaio_29/egitto-internet-bloccato-cosi_c3b2032a-2bb3-11e0-8f5d-00144f02aabc.shtmlConsiglio di spegnere Internet, così le rivolte si risolvono.
    • mda scrive:
      Re: Spegnamo Internet
      - Scritto da: Sandro kensan
      http://www.corriere.it/esteri/11_gennaio_29/egitto

      Consiglio di spegnere Internet, così le rivolte
      si
      risolvono.Infatti la Rivoluzione Francese si è risolta spegnendo internet... Anzi internet non esisteva ancora! Anzi è finita con ZAC!Ciao
      • shevathas scrive:
        Re: Spegnamo Internet
        - Scritto da: mda
        - Scritto da: Sandro kensan


        http://www.corriere.it/esteri/11_gennaio_29/egitto



        Consiglio di spegnere Internet, così le
        rivolte

        si

        risolvono.

        Infatti la Rivoluzione Francese si è risolta
        spegnendo internet... Anzi internet non esisteva
        ancora! Anzi è finita con
        ZAC!

        Ciaoil problema è che la loro arma sono i "mi piace" su faccialibro. Senza non saprebbero cosa fare.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Spegnamo Internet
        - Scritto da: mda
        Infatti la Rivoluzione Francese si è risolta
        spegnendo internet... Anzi internet non esisteva
        ancora! Anzi è finita con
        ZAC!Però non è la stessa cosa, nella Rivoluzione francese la fame era tanta e le persone morte per mancanza di cibo tantissime. Le rivoluzioni si fanno con la pancia vuota. In Gran Bretagna la pancia non è proprio vuota anche se una certa parte della popolazione è in miseria. Nei paesi arabi la situazione è peggiore con la fame alle porte. Questo da quel poco che ho letto, non sono un esperto.Per queste piccole rivoluzioni la tentazione dei governi democratici autoritari di spegnere internet o equivalenti secondo me è forte.
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: Spegnamo Internet
          - Scritto da: Sandro kensan
          - Scritto da: mda


          Infatti la Rivoluzione Francese si è risolta

          spegnendo internet... Anzi internet non
          esisteva

          ancora! Anzi è finita con

          ZAC!

          Però non è la stessa cosa, nella Rivoluzione
          francese la fame era tanta e le persone morte per
          mancanza di cibo tantissime. Le rivoluzioni si
          fanno con la pancia vuota.


          In Gran Bretagna la pancia non è proprio vuota
          anche se una certa parte della popolazione è in
          miseria. Guarda che non deve essere l'intera popolazione alla fame per scatenare una rivoluzione, calcola che negli anni '70 le brigate rosse contavano su un numero di simpatizzanti di circa 300'000 persone eppure guarda per anni che XXXXXX hanno combinato e non avevano neanche Internet per comunicare in modo criptato. Figurati adesso in UK che c'è un tasso di disoccupazione spaventoso. Staccare Internet sarebbe un atto dovuto, ma purtroppo è come togliere la dose a uno strafatto, guardare il povero Mubarak che fine ha fatto...tutta questa rivoluzione in Egitto per cosa? Quelli che l'hanno sostituito pensate siano diversi da lui?
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Spegnamo Internet
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Guarda che non deve essere l'intera popolazione
            alla fame per scatenare una rivoluzione, calcola
            che negli anni '70 le brigate rosse contavano su
            un numero di simpatizzanti di circa 300'000
            persone eppure guarda per anni che XXXXXX hanno
            combinato e non avevano neanche Internet per
            comunicare in modo criptato.Sono d'accordo, le BR non potevano fare alcuna rivoluzione perché erano in 4 gatti, al massimo potevano uccidere ulcune persone con potere che è quello che hanno tentato di fare. Per fare una rivoluzione c'è bisogno del popolo.

            Figurati adesso in UK che c'è un tasso di
            disoccupazione spaventoso. Staccare Internet
            sarebbe un atto dovuto, ma purtroppo è come
            togliere la dose a uno strafatto, guardare il
            povero Mubarak che fine ha fatto...tutta questa
            rivoluzione in Egitto per cosa? Quelli che
            l'hanno sostituito pensate siano diversi da
            lui?penso anch'io che chi ha sostituito Mubarak non sia meglio.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Spegnamo Internet
            il tuo commento era serio, fino a quando non hai fatto l'anti internet ipocrita :D
  • nessuno scrive:
    Titolo articolo della bbc
    <i
    un articolo ..... sembrerebbe essere pronto a sparare a zero su Twitter e compagnia </i
    Non mi sembra proprio. L'articolo é una risposta a chi accusa i social networks e il titolo a differenza di quelli di PI é in tema con l'articolo.Ma il giornalista di PI che ha capito ? A sparare sui pedoterrosatanisti sono sempre i soliti.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Titolo articolo della bbc
      - Scritto da: nessunoc'e' bisogno di scatenare un po' di flame per le visite su PI...non c'e' la possibilità con m$ ne' con apple e quindi...

      Ma il giornalista di PI che ha capito ? A sparare
      sui pedoterrosatanisti sono sempre i
      soliti.
    • mcguolo scrive:
      Re: Titolo articolo della bbc
      - Scritto da: nessuno
      <i
      un articolo ..... sembrerebbe essere
      pronto a sparare a zero su Twitter e compagnia
      </i



      Non mi sembra proprio. L'articolo é una risposta
      a chi accusa i social networks e il titolo a
      differenza di quelli di PI é in tema con
      l'articolo.

      Ma il giornalista di PI che ha capito ? A sparare
      sui pedoterrosatanisti sono sempre i
      soliti. <i
      sembrerebbe essere pronto a sparare a zero su Twitter e compagnia, ma poi al suo interno vengono riportati una serie di esempi </i
      Forse valeva la pena di leggerlo tutto, sto giornalista di PI, no?
      • nessuno scrive:
        Re: Titolo articolo della bbc
        <i
        sembrerebbe essere pronto a sparare a zero su Twitter e compagnia, ma poi al suo interno vengono riportati una serie di esempi </i



        Forse valeva la pena di leggerlo tutto, sto
        giornalista di PI, no?A casa mia quella frase vuol dire che il titolo spara a zero su Twitter e compagnia il resto dell'articolo no.Solo che neanche il titolo spara a zero su Twitter, é solo una domanda indirizzata a politici e poliziotti.La stessa cosa vale per te. Che cacchio ha capito ?
        • nessuno scrive:
          Re: Titolo articolo della bbc
          Scusa per il typo: Che cacchio hai capito?
        • mcguolo scrive:
          Re: Titolo articolo della bbc
          A casa mia in questo caso il condizionale sta ad indicare che dal titolo l'articolo potrebbe sparare a zero, data l'inclinazione di certa carta stampata, ma invece non lo fa. Infatti è l'articolo il soggetto sottointeso, non certo il titolo!
  • Varie85 scrive:
    Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
    Ma come si fa a dichiarare una cosa simile?Adesso un post su Twitter E' CAUSA di una guerriglia civile? Ma stiamo scherzando?Come se una mia telefonata ad un amico in cui dico che voglio uccidere Obama causa una guerra mondiale. Allora puntiamo il dito sul telefono?Spero che qualcuno di autorevole prenda le distanze da questa XXXXXXXt... ehm, dichiarazione.
    • Unidraulico scrive:
      Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
      Il problema è che è pieno di scugnizzi che si fanno facilmente influenzare, e sentirsi in tanti ed organizzati rende decisamente facile lo scoppio di XXXXXX. Tuttavia dare tutte le colpe ad uno strumento per l'uso improprio di una minima parte dei fruitori in una unica occasione è abbastanza stupido, specie quando ci sono cause ben più importanti e si sta parlando di uno strumento che ha molto seguito e criticandolo ci si tira dietro la sfiducia di tutti quelli che che lo reputano molto importante e lo apprezzano.Per l'arresto degli aizzatori non so, ma di certo metterli tra gli indagati è il minimo.
      • collione scrive:
        Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
        a me pare che stanno accusando i social network per depistare chi vuole capirci qualcosal'Inghilterra è la terra della diseguaglianza, con enormi sacche di popolazione che vivono in condizioni miserabili e pochi eletti che passano la giornata ad incipriare i loro barboncinii social network sono serviti ai rivoltosi per comunicare, l'omicidio del giovane di colore è stato il pretesto, la latente diseguaglianza nella società inglese è stato il vero movente
        • BSD_like scrive:
          Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
          QUALE OMICIDIO???Ha forzato un posto di blocco?SIÈ scappato?SIHa rischiato di provocare incidenti e messo in pericolo la vita degli agenti e di altre persone?SIHa reagito con durezza al tentativo di fermalo speronando volontariamente o involontariamente le auto (comprese quelle della polizia)?SIHa provocato una serie di danni, alla società e ai privati che difficilmente (leggi impossibile) poteva mai ripagare?SI
          • krane scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
            - Scritto da: BSD_like
            QUALE OMICIDIO???
            Ha forzato un posto di blocco?
            SI
            È scappato?
            SI
            Ha rischiato di provocare incidenti e messo in
            pericolo la vita degli agenti e di altre
            persone?
            SI
            Ha reagito con durezza al tentativo di fermalo
            speronando volontariamente o involontariamente le
            auto (comprese quelle della
            polizia)?
            SI
            Ha provocato una serie di danni, alla società e
            ai privati che difficilmente (leggi impossibile)
            poteva mai ripagare?
            SIE secondo te questo in una soceta' sana provoca una rivolta ?Io trovo la cosa molto preoccupante, e' un pessimo sintomo che questa cosa abbia provocato la rivolta secondo me, indice del pessimo rapporto tra popolazione e governo/forze dell'ordine.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 agosto 2011 16.16-----------------------------------------------------------
          • ENGHEL ALBERTO scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
            - Scritto da: BSD_like
            QUALE OMICIDIO???
            Ha forzato un posto di blocco?
            SI
            È scappato?
            SI
            Ha rischiato di provocare incidenti e messo in
            pericolo la vita degli agenti e di altre
            persone?
            SI
            Ha reagito con durezza al tentativo di fermalo
            speronando volontariamente o involontariamente le
            auto (comprese quelle della
            polizia)?
            SI
            Ha provocato una serie di danni, alla società e
            ai privati che difficilmente (leggi impossibile)
            poteva mai
            ripagare?
            SI
          • collione scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
            in ogni caso è evidente che quello è solo un pretestopoi posso dirti per esperienza indiretta ( di alcuni amici andati a Londra anni fa ) che la polizia londinese è di una brutalità incredibileil punto è che c'è un fortissimo disagio sociale dovuto a diseguaglianze nella redistribuzione del reddito e questo porta, per forza di cose, a reagire violentemente o a mettersi all'angolo della strada col piattino in mano ad aspettare la mortetu quale delle due sceglieresti?
          • collione scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
            hai letto l'ultima? si parla di tagli agli stipendi, alla sanità alle pensioni e contemporaneamente di un fondo di salvataggio di 50 miliardi per le bancheno dico, ci hanno presi per fessi?è evidente ormai che i cospirazionisti forse non erano così pazzi ed effettivamente ci troviamo all'interno di un gigantesco sistema bancario parassitario che ci sta succhiando fino all'ultima goccia di sanguepurtroppo sembra che i governi per stupidità o per complicità ( io credo alla seconda ) ci stanno buttando sempre più tra le braccia dei banchieri
          • Pugno sul grugno scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
            - Scritto da: collione
            hai letto l'ultima? si parla di tagli agli
            stipendi, alla sanità alle pensioni e
            contemporaneamente di un fondo di salvataggio di
            50 miliardi per le
            banche

            no dico, ci hanno presi per fessi?

            è evidente ormai che i cospirazionisti forse non
            erano così pazzi ed effettivamente ci troviamo
            all'interno di un gigantesco sistema bancario
            parassitario che ci sta succhiando fino
            all'ultima goccia di
            sangue

            purtroppo sembra che i governi per stupidità o
            per complicità ( io credo alla seconda ) ci
            stanno buttando sempre più tra le braccia dei
            banchieriNon limiterei il discorso a "banchieri" o affini, quanto proprio ad una classe imprenditoriale e politica che raggiunta una posizione di privilegio (a volte per meriti, spesso per aver ereditato i "meriti" di qualcun altro o per favori di gente che aveva già potere) ha fatto di tutto per rimettersi sullo stesso piano di quelli che erano appunto quelli che una volta si erano auto-proclamati "nobili". E quindi abbiamo "politici" che si sentono in doverei di fare leggi per cui loro sono diversi dagli altri di fronte alla giustizia, corporation che si sentono in diritto di chiedere milioni di Euro per chi ha copiato un CD, gente che fa frodi per centinaia di milioni, va in bancarotta e manda sul lastrico centinaia o migliaia di lavoratori e non si fa un giorno di galera, etc.
        • mix scrive:
          Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
          finalmente qualcuno inizia a ribellarsi era ora non se ne può di divieti ci stanno soffocando siamo stufi di questo falso perbenismmo
    • NOME COGNOME scrive:
      Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
      Premettendo che i governi giocano sul fattore del "non gruppo" sparandoci 10 ore di lavoro, per sbarcare il lunario, onde evitare di passare la restante carica di energia a discutere di problemi sociali..Il fatto sta che fino ad ieri, quando internet non c'era, la probabilità di trovarsi in gruppo, parlarsi, discutere ed effettuare decisione era molto più lento e complesso. Che è si ha paura del cip e ciop ?
      • Albedo 0,9 scrive:
        Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...

        Che è si ha paura del cip e ciop ?O forse si ha paura dell'informazione e di ciò che può produrre...
        • collione scrive:
          Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
          e il bello è che questi signori si definiscono democratici, nonostante facciano di tutto per continuare a manipolarci e nascondere la verità al popolo
        • ENGHEL ALBERTO scrive:
          Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
          O FORSE SI HA PAURA CHE QUESTI XXXXXXX USINO I SOCIAL NETWORK E BLACKBERRY PER ORGANIZZARE LE AZIONI CRIMINALI CHE STANNO COMPIENDO?????
    • collione scrive:
      Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
      e fai caso da che pulpito viene la predica, ossia da coloro che hanno sparato a zero su Libia, Siria, ecc... e hanno idolatrato facebook e soci come i paladini della libertàovviamente per loro libertà significa poter mantenere i loro privilegi, dominare il mondo con le loro multinazionali e continuare a fingere che in Occidente ci sia vera democraziama del resto è da un pezzo che abbiamo capito che questi signori sono pronti anche ad uccidere i feti negli uteri delle madri se ciò servisse a mantenerli al poterebeh non posso che augurare ai social media eterna prosperità e che continuino a fungere da snodo di comunicazione per tutti i popoli del mondo, quelli oppressi con i carri armati e quelli oppressi con le carte bollate
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
        - Scritto da: collione
        e fai caso da che pulpito viene la predica, ossia
        da coloro che hanno sparato a zero su Libia,
        Siria, ecc... e hanno idolatrato facebook e soci
        come i paladini della
        libertàQuoto.Io consiglierei alla democratica Gran Bretagna di fare come in Egitto e cioè di spegnere Internet, così è chiaro che la differenza tra i due paesi sta a zero. Credo però che troveranno mezzi più "democratici" per fare la stessa cosa.
        • Pugno sul grugno scrive:
          Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
          - Scritto da: Sandro kensan
          - Scritto da: collione

          e fai caso da che pulpito viene la predica,
          ossia

          da coloro che hanno sparato a zero su Libia,

          Siria, ecc... e hanno idolatrato facebook e
          soci

          come i paladini della

          libertà

          Quoto.

          Io consiglierei alla democratica Gran Bretagna di
          fare come in Egitto e cioè di spegnere Internet,
          così è chiaro che la differenza tra i due paesi
          sta a zero. Credo però che troveranno mezzi più
          "democratici" per fare la stessa
          cosaCome stanno cercando di trovarli in Italia, d'altronde.D'altronde in Italia di recente c'era pure Emilio Fede che diceva che l'unica soluzione con chi manifestava era quella di "menarli"...
          • collione scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
            - Scritto da: Pugno sul grugno
            manifestava era quella di
            "menarli"...appunto, questi sono i nostri illuminati leader democratici
        • collione scrive:
          Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
          oddio, il livello di democrazia che c'è in UK si evince dal fatto che hanno ancora la monarchia :D
      • . . . scrive:
        Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
        Quoto.
    • mcguolo scrive:
      Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
      Ignoranza e faciloneria. E poi vuoi mettere, hanno trovato subito la causa! Sono stati bravissimi!
    • Anonymous scrive:
      Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...


      Spero che qualcuno di autorevole prenda le
      distanze da questa XXXXXXXt... ehm,
      dichiarazione.Questi accusano i social network di fomentare il vandalismo, ma se accade con l'IRAN e la Siria però, in quel caso va bene. Non commento.
    • mda scrive:
      Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
      - Scritto da: Varie85
      Ma come si fa a dichiarare una cosa simile?
      Adesso un post su Twitter E' CAUSA di una
      guerriglia civile? Ma stiamo
      scherzando?Sono impazziti! Anche perchè vogliono mettere il bavaglio alla gente per continuare il loro tram-tram. Peccato che sia impossibile!!!Quante sommosse sono iniziate perchè uno si è messo sopra una sedia? Proibiamo le sedie???Ecco il vero motivo delle sommosse: Sono un branco di C### quelli al potere.Ciao
    • Guybrush scrive:
      Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
      - Scritto da: Varie85
      Ma come si fa a dichiarare una cosa simile?Fai tre fatiche:ti inXXXXX, ti XXXXXX e mi saluti la sorella di Pia e Piera :-D
      Adesso un post su Twitter E' CAUSA di una
      guerriglia civile? Ma stiamo
      scherzando?Giornalisti...
      Come se una mia telefonata ad un amico in cui
      dico che voglio uccidere Obama causa una guerra
      mondiale. Allora puntiamo il dito sul
      telefono?ROTFLMAO non potevi dirla meglio :-D
      Spero che qualcuno di autorevole prenda le
      distanze da questa XXXXXXXt... ehm,
      dichiarazione.Au contraire, stamattina a "Radio anch'io" (Rai 1, ascoltata di straforo al bar) parlavano dei londinesi scesi in strada con scopa e ramazza, molti si erano dati appuntamento via twitterfaceg+ ecc...e dicevano quant'era comodo il social networking.GT
      • shevathas scrive:
        Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...

        Au contraire, stamattina a "Radio anch'io" (Rai
        1, ascoltata di straforo al bar) parlavano dei
        londinesi scesi in strada con scopa e ramazza,
        molti si erano dati appuntamento via
        twitterfaceg+
        ecc...
        e dicevano quant'era comodo il social networking.

        GTil problema non è lo strumento quanto il modo in cui questo viene usato. Rimane il fatto che l'impedire usi "impropri" non è che sia del tutto sbagliato.
        • krane scrive:
          Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
          - Scritto da: shevathas

          Au contraire, stamattina a "Radio anch'io"
          (Rai

          1, ascoltata di straforo al bar) parlavano
          dei

          londinesi scesi in strada con scopa e
          ramazza,

          molti si erano dati appuntamento via

          twitterfaceg+

          ecc...

          e dicevano quant'era comodo il social
          networking.



          GT

          il problema non è lo strumento quanto il modo in
          cui questo viene usato. Rimane il fatto che
          l'impedire usi "impropri" non è che sia del tutto
          sbagliato.Com'e' che se e' la libia allora non e' uso improprio anzi da lodare, mentre se e' qua e' uso improprio ???
          • shevathas scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...

            O tu sei quel qualcuno, oppure dovresti trovarlo
            improprio anche
            tu.quel qualcuno è monseur sarkosy. Imho in libia è stata fatta una gran XXXXXXX.
          • Rice scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
            Non credo ci siano usi "propri o impropri" nella comunicazione, non puoi impedire agli esseri umani di comunicare o dire loro come devono farlo.Il telefono, sms, twitter, facebook sono solo dei mezzi con cui le distanze vengono abbreviate. Se si vogliono adottare delle limitazioni alla comunicazioni la Cina è un ottimo esempio: oltre alla censura vietano alle persone di radunarsi ed essere insieme più di un tot anche solo per strada.L' uso Improprio in quel caso lo decide il regime, nel nostro caso lo deciderebbe la casta!
        • Guybrush scrive:
          Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
          - Scritto da: shevathas

          Au contraire, stamattina a "Radio anch'io"[...]
          il problema non è lo strumento quanto il modo in
          cui questo viene usato. Rimane il fatto che
          l'impedire usi "impropri" non è che sia del tutto
          sbagliato.Anche tu, dunque, ignori il funzionamento di una rete informatica o ti sei semplicemente dimenticato?GT
          • shevathas scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...

            Anche tu, dunque, ignori il funzionamento di una
            rete informatica o ti sei semplicemente
            dimenticato?
            ne l'uno e neppure l'altro. Ovviamente non puoi impedire in blocco gli usi impropri ma puoi limitarli fortemente.
          • Guybrush scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
            - Scritto da: shevathas

            Anche tu, dunque, ignori il funzionamento di
            una

            rete informatica o ti sei semplicemente

            dimenticato?


            ne l'uno e neppure l'altro.Se, vabbe'.
            Ovviamente non puoi
            impedire in blocco gli usi impropri ma puoi
            limitarli
            fortemente.Al massimo puoi limitare l'utilizzo della rete da parte di utenti inesperti e ci vuole poco per diventare sufficientemente abili, senza contare che qualsiasi computer della rete puo' essere usato per scrivere il programma che consente anche agli utenti inesperti come aggirare un eventuale blocco.GT
          • shevathas scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...

            Al massimo puoi limitare l'utilizzo della rete da
            parte di utenti inesperti e ci vuole poco per
            diventare sufficientemente abili,
            senza contare
            che qualsiasi computer della rete puo' essere
            usato per scrivere il programma che consente
            anche agli utenti inesperti come aggirare un
            eventuale
            blocco.è un eterno gioco a guardie e ladri. Una partita a scacchi dove ad una mossa corrisponde l'ovvia contromossa. Uno dei problemi delle reti è la loro struttura: essendo reti ad invarianza di scala per bloccarle basta bloccare pochi nodi. L'utente normale non ha la possibilità di costruire ulteriori collegamenti fra i nodi, la ferraglia è roba delle imprese di telecomunicazioni. Idem l'intercettare le comunicazioni a livello di rete. Non puoi renderlo impossibile ma puoi renderlo molto difficile.
          • Guybrush scrive:
            Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
            - Scritto da: shevathas[...]
            è un eterno gioco a guardie e ladri. Una partita
            a scacchi dove ad una mossa corrisponde l'ovvia
            contromossa. Uno dei problemi delle reti è la
            loro struttura: essendo reti ad invarianza di
            scala per bloccarle basta bloccare pochi nodi.Gia' il fatto che ogni nodo ha piu' connessioni rende intrinsecamente più difficile bloccare le comunicazioni e, proprio come dici, puoi solo bloccare le comunicazioni tout court.Purtroppo per te e quelli come che come te pensano che basta un "pulsante nel punto giusto" in questo modo seghi le gambe si agli usi "impropri" (secondo te, aggiungo) e agli usi propri. Questi ultimi hanno un valore economico piuttosto ingente e, come ci insegnagnano cina ed egitto, hanno ottimi argomenti per farti ripristinare le connessioni e pure di corsa.
            L'utente normale non ha la possibilità di
            costruire ulteriori collegamenti fra i nodi, la
            ferraglia è roba delle imprese di
            telecomunicazioni.Nyet, basta una coppia di access point wifi, un paio di tubi di pringles e tanta pazienza per allineare i due apparecchi.
            Idem l'intercettare le
            comunicazioni a livello di rete. Non puoi
            renderlo impossibile ma puoi renderlo molto
            difficile.Posso rendere impossibile, per chi è in ascolto, capire cosa sto dicendo e lasciargli la possibilità di capire cosa ho detto (molto tempo fa).Se sono un cittadino normale questo comporterà uno sperpero di denaro pubblico, se sono un kamikaze pronto a morire per la Causa... be', poco m'importa se tra qualche tempo la mia conversazione sara' decifrata.In entrambe i casi la strategia di "acXXXXX limitato" e "intercettazioni a go-go" si rivela fallimentare.GT
    • ruppolo scrive:
      Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
      - Scritto da: Varie85
      Ma come si fa a dichiarare una cosa simile?
      Adesso un post su Twitter E' CAUSA di una
      guerriglia civile? Ma stiamo
      scherzando?Forse più di uno.
      Come se una mia telefonata ad un amico in cui
      dico che voglio uccidere Obama causa una guerra
      mondiale. Allora puntiamo il dito sul
      telefono?La tua telefonata arriva ad una sola persona, un tweet può raggiungere migliaia o milioni di persone.
      Spero che qualcuno di autorevole prenda le
      distanze da questa XXXXXXXt... ehm,
      dichiarazione.Spero invece venga tolto l'anonimato da tutti i mezzi di comunicazione. Anche le pistole hanno un numero di serie registrato che conduce ad una persona. E la persona ha un porto d'armi. Naturalmente i malintenzionati sono generalmente anonimi e rifuggono le regole, ma questo rende più semplice distinguere i criminali dalle persone oneste.Alcuni sistemi di comunicazione via Internet hanno dimostrato la loro potenziale pericolosità per le persone innocenti, quindi tali sistemi vanno regolamentati alla stregua delle armi.
      • krane scrive:
        Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Varie85

        Ma come si fa a dichiarare una cosa simile?

        Adesso un post su Twitter E' CAUSA di una

        guerriglia civile? Ma stiamo

        scherzando?

        Forse più di uno.


        Come se una mia telefonata ad un amico in cui

        dico che voglio uccidere Obama causa una
        guerra

        mondiale. Allora puntiamo il dito sul

        telefono?

        La tua telefonata arriva ad una sola persona, un
        tweet può raggiungere migliaia o milioni di
        persone.


        Spero che qualcuno di autorevole prenda le

        distanze da questa XXXXXXXt... ehm,

        dichiarazione.

        Spero invece venga tolto l'anonimato da tutti i
        mezzi di comunicazione. Anche le pistole hanno un
        numero di serie registrato che conduce ad una
        persona. E la persona ha un porto d'armi.
        Naturalmente i malintenzionati sono generalmente
        anonimi e rifuggono le regole, ma questo rende
        più semplice distinguere i criminali dalle
        persone
        oneste.
        Alcuni sistemi di comunicazione via Internet
        hanno dimostrato la loro potenziale pericolosità
        per le persone innocenti, quindi tali sistemi
        vanno regolamentati alla stregua delle
        armi.Va visto che ti vanti di essere tecnico... Dicci tecnicamente come faresti ?
      • kurdt scrive:
        Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
        Ma devi smetterla.In ogni caso se si vuole sapere chi ha tweettato cosa, si può fare, il punto è che :Non c'è niente di male nel tweettare qualcosa, può esserci nel mettere in opera quel "Consiglio".
      • Sgabbio scrive:
        Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
        Stai trollando alla grande.Ti faccio un esempio per farti capire: Tu usi impropriamente il tuo mac, scrivento robe estremistiche senza logica e sei totalmente asservito alle multi nazionali come apple e sony.Allora doppiamo dedurre che tutti i possessori di un mac siano come te ?PS: poi la tua equazione Anonimato = criminale/codardo fa sorridere... non è che se qui ti prendono in giro per le corbellerie che dici, allora l'anonimato è un male. (che poi alcuni esagerano, d'accordo, ma basta non prenderli sul serio).-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 agosto 2011 09.52-----------------------------------------------------------
      • Funz scrive:
        Re: Queste cose mi fanno XXXXXXXre...
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Varie85

        Ma come si fa a dichiarare una cosa simile?

        Adesso un post su Twitter E' CAUSA di una

        guerriglia civile? Ma stiamo

        scherzando?

        Forse più di uno.


        Come se una mia telefonata ad un amico in cui

        dico che voglio uccidere Obama causa una
        guerra

        mondiale. Allora puntiamo il dito sul

        telefono?

        La tua telefonata arriva ad una sola persona, un
        tweet può raggiungere migliaia o milioni di
        persone.


        Spero che qualcuno di autorevole prenda le

        distanze da questa XXXXXXXt... ehm,

        dichiarazione.

        Spero invece venga tolto l'anonimato da tutti i
        mezzi di comunicazione. Anche le pistole hanno un
        numero di serie registrato che conduce ad una
        persona. E la persona ha un porto d'armi.
        Naturalmente i malintenzionati sono generalmente
        anonimi e rifuggono le regole, ma questo rende
        più semplice distinguere i criminali dalle
        persone
        oneste.
        Alcuni sistemi di comunicazione via Internet
        hanno dimostrato la loro potenziale pericolosità
        per le persone innocenti, quindi tali sistemi
        vanno regolamentati alla stregua delle
        armi.Riesumo questo post perché devo proprio dirlo: sei un imbe*ille fanatico e pericoloso. Però non dirò che devi essere azzittito a sprangate, non scendo ai tuoi livelli.
Chiudi i commenti