Moonlight 1.0 porta Silverlight su Linux

Il progetto Mono ha rilasciato la versione 1.0 di Moonlight, l'ormai noto plug-in per Firefox che permette agli utenti di Linux di riprodurre i contenuti basati sulla tecnologia Silverlight di Microsoft
Il progetto Mono ha rilasciato la versione 1.0 di Moonlight, l'ormai noto plug-in per Firefox che permette agli utenti di Linux di riprodurre i contenuti basati sulla tecnologia Silverlight di Microsoft

Progetto Mono , nota iniziativa open source sponsorizzata da Novell , ha completato lo sviluppo della prima versione stabile di Moonlight , implementazione open source del giovane plug-in Silverlight di Microsoft . Grazie a Moonlight 1.0, gli utenti di Linux possono utilizzare Firefox per visualizzare i contenuti web dinamici basati sulla tecnologia Silverlight 1.0, rilasciata da BigM circa un anno e mezzo fa.

Disponibile per tutte le principali distribuzioni Linux, incluse SUSE, Fedora, Red Hat e Ubuntu, Moonlight 1.0 è il risultato di una collaborazione tecnica tra Microsoft e Novell per estendere l’interoperabilità tra Windows e Linux. I formati multimediali Windows Media Video (.wmv), Windows Media Audio (.wma) e MP3 vengono supportati da Moonlight attraverso il Microsoft Media Pack, un insieme di decoder software che il big di Redmond ha concesso in licenza a Novell. Chi non desidera utilizzare i codec proprietari di Microsoft, può tentare questa procedura per far funzionare Moonlight in coppia con la suite di codec open source FFmpeg .

“Microsoft Silverlight è la più completa e potente soluzione per la creazione di applicazioni rich internet e multimedia e viene utilizzato da centinaia di migliaia di sviluppatori nel mondo”, ha proclamato Scott Guthrie, dirigente della MS.NET Developer Division di Microsoft. “Abbiamo lavorato con il team di Moonlight e con Novell al fine di consentire l’interoperabilità tra le piattaforme Windows e Linux e ampliare le prestazioni interattive Web e video a beneficio della comunità Linux”.

Va detto che non tutti i siti che utilizzano Silverlight funzionano anche con il plug-in per Linux: c’è ad esempio chi lamenta l’impossibilità di visualizzare i contenuti video presenti sulle pagine di NBC Olympics e di Netflix . Spesso questa incompatibilità, affermano gli esperti, è dovuta semplicemente ad un errato design del sito, e può essere risolta dagli sviluppatori web con pochi minuti di lavoro.

Il progetto Mono è già da tempo al lavoro sulla versione 2.0 di Moonlight, che implementerà le funzionalità dell’equivalente versione di Silverlight e migliorerà le performance dei flussi video. Attualmente Moonlight 2.0 può essere scaricato in versione alpha.

Microsoft afferma che, ad oggi, i download di Silverlight sono stati “centinaia di milioni”, ma è difficile dire quale sia la reale penetrazione di questa tecnologia. I siti di un certo calibro che hanno migrato i propri contenuti verso Silverlight non sono molti, ma il numero complessivo cresce di settimana in settimana. Tra gli ultimi arrivati c’è il rinnovato portale Rai.tv , il cui player per lo streaming dei video e delle dirette TV si basa per l’appunto sulla tecnologia Silverlight. Una scelta, quella intrapresa dalla RAI, per altro fortemente criticata dai sostenitori degli standard aperti.

Il plug-in di Moonlight per Firefox può essere scaricato da qui nelle versioni a 32 e a 64 bit.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 02 2009
Link copiato negli appunti