Motorola - Apple, in Germania 1-0

Apple rischia il blocco dei suoi prodotti nel paese dove ha concesso una vittoria automatica a Motorola su un'ingiunzione preliminare. Analogie col caso Samsung

Roma – Motorola si è aggiudicata un’ingiunzione contro Apple nella causa brevettuale che le vede contrapposte in Germania.

Motorola contesta a Cupertino la violazione nei suoi dispositivi mobile di due suoi brevetti europei, il numero 1010336 e il numero 0847654 , il primo relativo a un “metodo per effettuare una funzione di countdown durante un trasferimento di dati da dispositivo mobile” e legato agli standard ETSI (GSM, UMTS, 3G), il secondo relativo alla sincronizzazione dello status di più pagine.

Come nel caso delle ingiunzioni preliminari subite da Samsung, Apple teoricamente rischia il blocco delle sue importazioni nel Paese : tuttavia, nonostante la soddisfazione di Motorola, Apple si è limitata a commentare che la decisione del giudice “non compromette il merito della questione”.

In effetti, la causa vede sul banco degli imputati Apple e Apple Germany: mentre quest’ultima si è difesa, Cupertino non ha preso parte al processo subendo automaticamente la decisione preliminare. Tuttavia a occuparsi della distribuzione e della vendita dei prodotti con la Mela in Germania è Apple Germany e non Apple, per cui l’ingiunzione non dovrebbe avere effetti concreti immediati, se non dal punto di vista procedurale.

Apple, in effetti, ha confermato che il suo non intervento che ha portato a questa ingiunzione è il risultato di una tattica : in pratica ha a che fare con la possibilità di presentare in appello in Germania solo gli argomenti non sollevati in prima istanza, e quindi la possibilità ora di presentarli tutti.

Resta il rischio, che anzi appare più concreto di quanto si presupporrebbe dalla frase di Cupertino, di veder applicata questa sentenza preliminare, rischio che riguarderebbe soprattutto gli ordini smistati da Apple.com/de e Apple.de, domini entrambi di proprietà di Apple e l’eventuale tentativo di Motorola di veder riconosciuta la natura sussidiaria di Apple Germany rispetto a Apple.

Per quest Apple probabilmente chiederà la sospensione dell’ingiunzione fino alla pronuncia di una sentenza sul merito: Cupertino, in ogni caso, corre effettivamente un rischio più concreto di veder bloccati i suoi prodotti.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonymous scrive:
    Se è vero..
    Per la cina è la fine. Nel caso in cui il regime comunista cinese svanisca, tutto sto capitalismo sfrenato, sparirà anche lì, iniziando la rivoluzione industriale, con l'introduzione dei sindacati. Ergo, fine delle scemenze e dello sfruttamento.
Chiudi i commenti