Movie Maker trova casa sul Web

Microsoft ha pubblicato la prima beta di Windows Live Movie Maker, un editor video ai minimi termini che si ispira a quello integrato in Windows e che, in futuro, farà parte della suite di servizi online Windows Live. Ecco cosa offre

Roma – Nella costellazione di servizi online Windows Live è ora accessibile, come beta , la versione web-based del famoso editor video Movie Maker di Windows. Questa release fa parte della terza “ondata” ( Weave 3 ) di beta che Microsoft ha pubblicato sul proprio portale live.com , ed è destinata a rivaleggiare con il già maturo Premiere Express di Adobe .

Per il momento, Windows Live Movie Maker è solo una pallida ombra della sua controparte desktop . Tutto ciò che l’attuale beta permette di fare, infatti, è disporre clip video e foto in sequenza temporale, aggiungere una colonna sonora ed esportare il tutto in formato WMV o direttamente su MSN Video. Davvero poco altro: attualmente sono disponibili solo un effetto di transizione e due filtri, bianco&nero e seppia.

Microsoft ha tuttavia promesso a breve molti altri filtri ed effetti. Per quanto riguarda le funzionalità, le verrà in aiuto l’architettura estensibile di Live Movie Maker, che permette agli sviluppatori indipendenti di creare propri plug-in . Questa è forse la caratteristica più interessante del neonato servizio, ed anche quella che potrebbe maggiormente distinguerlo dal programma integrato in Windows.

Le terze parti potranno scrivere i propri plug-in per Live Movie Maker utilizzando il Photo Gallery SDK , lo stesso tool di sviluppo progettato da BigM per il servizio Windows Live Photo Gallery.

Come riportato da BetaNews , Live Movie Maker contiene un filtro automatico che impedisce l’utilizzo, all’interno dei propri progetti, di musica protetta da copyright . Il servizio confronta l'”impronta” audio della canzone con quella contenuta in un database remoto, lo stesso a cui si appoggia anche Windows Media Player per recuperare titolo e autore delle tracce audio: in caso di positività, la traccia viene scartata.

Un po’ di storia
Movie Maker 1.0 ha fatto il suo debutto nel lontano 2000 in Windows Me, il successore di Windows 98. All’epoca il software venne criticato per essere eccessivamente semplicistico e rozzo, e per consentire il salvataggio dei file esclusivamente nel formato ASF di Microsoft.

La versione 1.1 è stata introdotta con Windows XP RTM, e ha apportato cambiamenti soprattutto all’interfaccia. Come la prima versione, però, anche questa soffriva di alcuni bug che, talvolta, portavano al crash dell’applicazione e alla perdita del lavoro non salvato.

La prima grande revisione a questo programma è arrivata con la release 2.0 , che Microsoft ha distribuito come aggiornamento gratuito a tutti i possessori di Windows XP. Sulle basi di questa è stata poi creata la versione 2.1 , che nel 2004 BigM ha incluso nel mastodontico Service Pack 2 per XP: tale release ha migliorato significativamente l’interfaccia grafica ed estese il numero di funzionalità.

Sempre nel 2004, la versione 2.5 ha debuttato all’interno di Windows XP Media Center Edition 2005, ed è rimasta confinata a questa edizione di Windows. La versione successiva è datata 2006, anno del rilascio di Windows Vista RTM e del relativo Movie Maker 6.0 : apparentemente il salto di versione, dal 2.x al 6.0, va ricercato nella volontà di Microsoft di uniformare il numero di versione di Movie Maker con quello di Windows. A ragion di logica, il futuro Windows 7 dovrebbe dunque includere Movie Maker 7.0 .

Pochi sanno che esiste anche una versione 2.6 di Movie Maker, e che questa – come si potrebbe evincere dal numero di release – non gira su XP, bensì su Vista. Microsoft afferma di aver sviluppato questa versione per gli utenti che, disponendo di schede grafiche datate, non possono far girare Movie Maker 6.0 sui loro PC.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Delian scrive:
    Ma...
    Ma google inizia a fare un po' paura solo a me....?Saro' paranoico.. ma mi immagino, a breve, un mondo controllato (direttamente o indirettamente) da BigG..
    • Paolino scrive:
      Re: Ma...
      - Scritto da: Delian
      Ma google inizia a fare un po' paura solo a me

      ....?Paura di cosa?Almeno google non guadagna da guerre o simili come le company che sponsorizzano il governo USA (tanto per fare un esempio)
      Saro' paranoico.. ma mi immagino, a breve, un
      mondo controllato (direttamente o indirettamente)
      da
      BigG..Per adesso e' controllato indirettamente da altre company...Pensi che i presidenti americani non abbiamo degli sponsors dietro?(Inutile fare esempi col governo italiano... :D )
    • vac scrive:
      Re: Ma...
      mi da più fastidio il mondo attuale controllato da Bush + Opec + Microsoz (*)Microsoz a finanziato la campagna elettorale di Bush e non vorrei che fosse implicata nei "disguidi" con il voto elettronicoSe dittatura dev'essere =
      meglio Google.
  • Pino scrive:
    E questo da dove sbuca?
    [yt]MT1YOifcyFA[/yt]
  • vac scrive:
    Chi ha ucciso l'auto elettrica?
    L'auto elettrica è gia stata uccisa 2 volte, speriamo che non succeda di nuovo!http://www.repubblica.it/2006/06/sezioni/scienza_e_tecnologia/macchine-elettriche/macchine-elettriche/macchine-elettriche.htmlP.S. Si trova anche il filmato con sottotitoli in italiano.
    • Ciccio scrive:
      Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
      Le auto elettriche inquinano almeno il doppio di quanto farebbero delle vetture con caratteristiche analoghe alimentate a benzina o a gasolio, quindi, speriamo che le uccidano definitivamente!
      • Giocatore110 scrive:
        Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
        Guarda che tenendo un motore a combustione perennemente alla massima efficienza, cioè bloccato alla velocità che produce più energia a pari consumo di carburante, e senza troppi processi d'attrito assieme si risparmia un sacco di energia rispetto all'uso dal motore alle ruote in un'auto completamente meccanica.Quanto ai motori elettrici, da decenni hanno una resa meccanica pazzesca se confrontati con quelli termici, anche perchè sprecano meno energia al variare della velocità di rotazione dell'albero motore principale.La qualità del risparmio energetico, del controllo della potenza e della potenza ottenuta ha fatto si che sin da prima che il diesel fosse usato per l'alimentazione di camion in grado di trasportare container standard i treni diesel già funzionavano mediante generatori elettrici diesel e motori elettromeccanici, con una resa esagerata e ben migliore di quella automobilistica. E si parla di treni, quindi addirittura in condizioni di viaggio abbastanza uniformi.Oggigiorno la tecnica è usata anche nell'industria navale, nonostante in passato i motori diesel venissero già usati in modo diretto grazie ad enormi camere di combustione.Quindi perchè ammazzare l'auto elettrica, se permette un risparmio di energia notevole?Guardati che cosa sono riusciti a fare con la tecnologia odierna: la Tesla. Un po' di youtube e capirai.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 settembre 2008 11.32-----------------------------------------------------------
        • Ciccio scrive:
          Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

          Quindi perchè ammazzare l'auto elettrica, se
          permette un risparmio di energia
          notevole?Rendimento centrale termoelettrica 45%Rendimento trasporto e trasformazione 80%Rendimento caricabatterie 90%Rendimento batterie 80%Rendimento inverter 90%Rendimento motore elettrico 90%Rendimento motore a combustione interna 35%Ipotizzando di partire da 100 unità di energia alla ruota arrivano:21 unità nell'auto elettrica.35 unità nelle auto tradizionaliSe poi consideri che le attuali batterie hanno una vita di poche centinaia di cicli e un costo SPAVENTOSO, il costo/km di un auto elettrica è esorbitante rispetto quello che potrebbe avere un'auto analoga con motore tradizionale.Per auto analoga intendo che non si può paragonare un'utilitaria tradizionale con 70CV e 1200Kg con una elettrica con 6CV e 350Kg.
          • vac scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Hai commesso diversi errori:"Rendimento centrale termoelettrica 45%"FALSO!Ho installato personalmente COgeneratori DIESEL che bruciano olio di palma di scarto con rendimento elettrico
            50% ed in più recuperano parte del calore prodotto (vedi teleriscaldamento)"Rendimento trasporto e trasformazione 80%"Se parti dalle centrali francesi forse sì, le centrali le fai in italia si sta sopra il 90%Ed il costo della trasformazione e trasporto del petrolio?"Rendimento caricabatterie 90%"Si arriva anche al 95%"Rendimento batterie 80%"Falso il rendimento delle batterie "buone" supera il 90%"Rendimento inverter 90%"Si superare il 95%"Rendimento motore elettrico 90%"Falso: 90% è il rendimento massimo "Rendimento motore a combustione interna 35%"RIDICOLO!!!!Questo dimostra che proprio non ne hai un idea!!Il rendimento di un buon motore diesel in città (=nel traffico) sta sotto al 5%Per per raggiungere il 35% devi essere nelle condizioni citate da "Giocatore110"Concludendo:La mia Saxo electrique (anni 10 batterie originali) con 12Kw/h percorre 80-110 Km
          • ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            - Scritto da: vac
            Hai commesso diversi errori:vediamo....
            "Rendimento centrale termoelettrica 45%"
            FALSO!
            Ho installato personalmente COgeneratori DIESEL.....Se il rendimento (compreso alternatore) supera il 50% vuol dire che il tuo motore diesel supera il 65% di rendimento. Ottimo, lo prenderò come riferimento per il rendimento del motore.
            "Rendimento trasporto e trasformazione 80%"
            Se parti dalle centrali francesi forse sì, le
            centrali le fai in italia si sta sopra il
            90%Se lo dici tu che in italia facciamo le cose meglio dei francesi mi fido sulla parola.
            Ed il costo della trasformazione e trasporto del
            petrolio?c'è anche per le centrali termoelettriche
            "Rendimento caricabatterie 90%"
            Si arriva anche al 95%Io lavoro per una azienda che produce convertitori statici professionali fra i piu importanti d'italia e quel rendimento non lo abbiamo MAI visto. (magari viene scritto sulle brochures).
            "Rendimento batterie 80%"
            Falso il rendimento delle batterie "buone" supera
            il
            90%Mai viste se hai dei link sono graditi.
            "Rendimento inverter 90%"
            Si superare il 95%Come per il caricabatterie (il 90 è estremamente ottimistico)
            "Rendimento motore elettrico 90%"
            Falso: 90% è il rendimento massimo Hai ragione era ottimistico.

            "Rendimento motore a combustione interna 35%"
            RIDICOLO!!!!Hi ragione, non credevo che si potesse raggiungere il 60-65% ma viste le prestazioni tei tuoi cogeneratori mi devo ricredere.
            Questo dimostra che proprio non ne hai un idea!!
            Il rendimento di un buon motore diesel in città
            (=nel traffico) sta sotto al 5%Sarà senz'altro vero, se poi sei bloccato nel traffico con aria condizionata, autoradio ecc, rende anche meno dello 0%....
            Per per raggiungere il 35% devi essere nelleé ovvio che si parla di rendimenti massimi, nelle condizioni migliori. Credi che quando ti dichiarano l'auto elettrica per 100Km con una ricarica si riferiscono a cento km di coda?
            Concludendo:
            La mia Saxo electrique (anni 10 batterie
            originali) con 12Kw/h percorre 80-110KmVista la quantità di energia disponibile è di tutta evidenza che l'economicità non è imputabile in se al fatto che è elettrica ma ai bassi consumi (attriti) meccanici.Lo sai che il record di percorrenza per veicoli mossi da un motore a combustione interna a benzina supera i 3400 KM (tremilaquattrocento) con 1 (uno) litro?
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Sai che se stai in coda il motore elettrico sta fermo, mica si muove a vuoto come quello termico?No, pare...
          • ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            - Scritto da: Giocatore110
            Sai che se stai in coda il motore elettrico sta
            fermo, mica si muove a vuoto come quello
            termico?VERAMENTE!?!Non sapevo che quello termico non si potesse spegnere.Continui a paragonare un'auto elettrica con una vettura ordinaria che è stata concepita per avere prestazioni che incontrino le richieste del mercato.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Dunque per te il motore a combustione non continua a lavorare mentre l'auto è ferma anzi consuma come quello elettrico?(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Di un po' non conosci manco i motori a combustione?
          • Newton scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

            Concludendo:
            La mia Saxo electrique (anni 10 batterie
            originali) con 12Kw/h percorre 80-110
            KmStavo leggendo il tuo intervento, con il quale sono abbastanza d'accordo, quando vedo la Madre di Tutti gli Errori:Kw/hA parte la "w" minuscola (http://it.wikipedia.org/wiki/Watt), l'energia si può misurare in KWh cioè KiloWatt PER ora, ovvero ad una potenza erogata PER un certo tempo.La scritta Kw/h non significa nulla in fisica se non, chessò, la variazione di potenza nel tempo. Ma sicuramente niente che riguardi l'energia.Non voglio fare il saputello, ma se facciamo un'analogia con le automobili è come dire che con un litro posso fare 20 Km/h/h: che senso ha?? Con il mio litro, invece, potrei tenere i 20 Km/h PER 1 h (o 40 PER mezz'ora e così via).Purtroppo è un errore abbastanza comune: i giornalisti lo fanno spesso... al contrario di chi ha letto fin qui...
          • Ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

            Non voglio fare il saputelloconcordo, altrimenti non avresti scritto KWh ma kWh.
          • Newton scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            - Scritto da: Ciccio

            Non voglio fare il saputello
            concordo, altrimenti non avresti scritto KWh ma
            kWh.Hai ragione, mi scuso.Spero che, per amor di scienza, vorrai farlo anche tu, che hai sempre usato la k maiuscola nei tuoi interventi.
          • Ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

            Spero che, per amor di scienza, vorrai farlo
            anche tu, che hai sempre usato la k maiuscola nei
            tuoi
            interventi.Lo so, e uso anche frequentemente la w per i Watt.Ho risposto al tuo intervento perchè di norma nei forum, news ecc. non si usa correggere l'ortografia, la grammatica e le espressioni comuni tanto più quando si tratta di errori commessi dall'80% della gente.
          • Newton scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

            Lo so, e uso anche frequentemente la w per i Watt.
            Ho risposto al tuo intervento perchè di norma nei
            forum, news ecc. non si usa correggere
            l'ortografia, la grammatica e le espressioni
            comuni tanto più quando si tratta di errori
            commessi dall'80% della
            gente.Ok, non voglio fare polemica, soprattutto sull'ortografia e le minuscole.Se ho voluto precisare sui kW/h vs kWh non è certo per trovarti da dire, ma piuttosto per fare divulgazione a chi legge questi post.Purtroppo hai ragione sull'80% di "erranti", infatti serve più cultura. Spero che dopo le nostre disquisizioni la percentuale sia un poco diminuita.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            - Scritto da: Ciccio

            Quindi perchè ammazzare l'auto elettrica, se

            permette un risparmio di energia

            notevole?

            Rendimento centrale termoelettrica 45%Dipende dai motori della centrale.
            Rendimento trasporto e trasformazione 80%Approssimativo.
            Rendimento caricabatterie 90%Dipende dal caricabatterie, ma nemmeno quelli cinesi fanno così schifo, sulle auto già ora ce ne mettono di meglio.
            Rendimento batterie 80%(rotfl)Ma che ne sai tu di auto elettriche?
            Rendimento inverter 90%
            Rendimento motore elettrico 90%Non è necessario l'inverter, fa parte del motore in quanto la frequenza di alternanza delle cariche deve essere controllata dal motore. Quindi un'altro calcolo alla cazzo di cane.
            Rendimento motore a combustione interna 35%Ma nemmeno nei sogni più bagnati dell'Euro17. Gli euro5 arrivano al 25% con un miracolo e se sono sempre al massimo rendimento, cioè quasi mai. In un'auto media americana, diciamo ecotec, il rendimento oscilla sul 10% dell'energia se è un bene.
            Ipotizzando di partire da 100 unità di energia
            alla ruota
            arrivano:So calcolare in percentuale non preoccuparti. :D
            21 unità nell'auto elettrica.Calcolo alla * di cane con molti valori sballati
            35 unità nelle auto tradizionaliBoiata pazzesca.
            Se poi consideri che le attuali batterie hanno
            una vita di poche centinaia di cicli e un costo
            SPAVENTOSO, Visto? Non sai niente nemmeno delle batterie funzionanti, manco parlassimo di quelle al piombo degli anni '30, che parli di auto elettriche a fare
            il costo/km di un auto elettrica è
            esorbitante rispetto quello che potrebbe avere
            un'auto analoga con motore
            tradizionale.Se fai i calcoli sbagliati si, se li fai corretti manco per sogno.
            Per auto analoga intendo che non si può
            paragonare un'utilitaria tradizionale con 70CV e
            1200Kg con una elettrica con 6CV e
            350Kg.Ragazzino, guardati i locomotori elettrici e diesel nei treni (cambia la fonte di energia elettrica, ma entrambi lavorano con un motore elettromeccanino).Ragazzino, guardati i motori negli impianti navali.Ragazzino, guardati cosa hanno fatto nella Tesla motors.Ragazzino, non parlare di motori da 6 cavalli in un'auto elettrica. Ragazzino, 70/1200= 5.83%
            6/350= 1.71%.Ragazzino, lo sai che la rivoluzione delle auto elettriche al momento passa per auto da corsa?
          • ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Grazie per il "ragazzino", magari potessi tornare indietro.Ma per caso ti brucia qualche cosa?
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Ragazzino, impara.Effettivamente mi brucia che delle persone vogliano usare tecnologie meno efficienti solo per alimentare la propria ignoranza. Come dire che i consumi delle auto statunitensi sono al massimo ignorando quanto percorrono al litro le Focus dei vari continenti.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 settembre 2008 14.45-----------------------------------------------------------
          • ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            - Scritto da: Giocatore110
            Ragazzino, impara.Grazie.
            Effettivamente mi brucia che delle persone
            vogliano usare tecnologie meno efficienti solo
            per alimentare la propria ignoranza. Hai ragione ma non consideri minimamente che senza inseguire auto elettriche, idrogeni e balle varie, gia oggi si potrebbero realizzare vetture con motore termico con rendimenti 10 (o più) volte superiori alle auto in commercio.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            - Scritto da: ciccio
            - Scritto da: Giocatore110

            Ragazzino, impara.
            Grazie.Cominicia.

            Effettivamente mi brucia che delle persone

            vogliano usare tecnologie meno efficienti solo

            per alimentare la propria ignoranza.

            Hai ragione ma non consideri minimamente che
            senza inseguire auto elettriche, idrogeni e balle
            varie, gia oggi si potrebbero realizzare vetture
            con motore termico con rendimenti 10 (o più)
            volte superiori alle auto in
            commercio.Ha giusto, prima il motore termico ha il rendimento del 35%, ora potrebbe essere del 350% , e il motore elettrico ha tutti quei numeri a caso che lo rendono tanto indecente che tutti i produttori di treni e navi sono degli emeriti imbecilli ad usarlo.Di un po' ti sei fatto tutta questa cultura automobilistica su quattroruote, lo stesso quattroruote che non dice che a poche centinaia di km a nord dell'Italia vendono già smart elettriche su richiesta, proprio perchè dannatamente efficienti?
          • vac scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Sarò anche ignorante ma io un automobile elettrice ce l'ho e se volete potete venire a vederla!* Porta 4 persone comode * Quando la ricarico il contatore dell'ENEL mi conta circa 10 KW/h* ...E ci faccio dagli 80 ai 120Km * Potenza Motore 20Kw/hQuesti non sono i dati ricavati in un laboratorio ideale in assenza di aria ed a 4°c ma è quello che faccio tutti i giorni con una Saxo Electrique immatricolata nel 1997Altri dettagli quì:http://vaconline.altervista.org/car/Caratteristiche.html
          • Ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

            * Quando la ricarico il contatore dell'ENEL mi
            conta circa 10 KW/h
            * ...E ci faccio dagli 80 ai 120Km
            * Potenza Motore 20Kw/h10kWh corrispondono a circa 2,90 Euro (poi può variare di un 10% in base agli scaglioni di consumo)La Fiat panda a metano fa 100Km con 3 Euro di gas.Dove stà il vantaggio dell'auto elettrica?
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Lasciami indovinare:1° può funzionare ancora meglio di 11 anni fa?2° può funzionare anche senza ottenere energia da combustibili fossili?3° può funzionare a 1.60 euro, visto che di notte con la tariffa giusta un kw/h di elettricità costa 0.16 euro e il resto sono tasse in misura variabile?
          • Ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

            3° può funzionare a 1.60 euro, visto che di notte
            con la tariffa giusta un kw/h di elettricità
            costa 0.16 euro e il resto sono tasse in misura
            variabile?4° se "il resto sono tasse" allora ricalcoliamo togliendo le tasse anche ai carburanti e vedrai che si scende sotto ad 1 euro per 100km.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Tranquillo, devi toglierlo anche ai carburanti usati nelle industrie energetiche italiane.Eppoi c'è l'inquinamento, ma il prezzo della salute non conta?
          • vac scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Grazie a "Giocatore110" del sostegno;Fa piacere sapere che qualcunaltro usa il cervello prima di parlare.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Figurati.Nemmeno io sono perfetto nè ottimo ma casi come questi mi sembrano eccessivi. :
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            A proposito quelle auto sono ancora in vendita? Un usato mi interesserebbe, ma non credo che costi poco.
          • vac scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Purtroppo non sono + in produzione da molto tempo.P.S. scarica "I problemi che ho avuto" da http://vaconline.altervista.org/car/Caratteristiche.html
          • Ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

            Ha giusto, prima il motore termico ha il
            rendimento del 35%, ora potrebbe essere del
            350% Forse non sai leggere. Giusto perchè sei tu semplifico:"gia oggi si potrebbero realizzare vetture con rendimenti 10 (o più)....."
            Di un po' ti sei fatto tutta questa cultura
            automobilistica su quattroruoteNo, non leggo 4 ruote. Magari ho appreso qualcosa dopo 26 anni passati a progettare convertitori statici impiegati nell'industria e nel militare. Ma probabilmente chi li compra è stupido.Lo sai che esistono prototipi di citycar con motore termicoche fanno 300km con 1 litro? ce n'è anche uno italiano che credo passi i 200/L
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            - Scritto da: Ciccio

            Ha giusto, prima il motore termico ha il

            rendimento del 35%, ora potrebbe essere del

            350%
            Forse non sai leggere. Giusto perchè sei tu
            semplifico:
            "gia oggi si potrebbero realizzare vetture con
            rendimenti 10 (o
            più)....."10*35%=350%. Ma nemmeno la matematica?

            Di un po' ti sei fatto tutta questa cultura

            automobilistica su quattroruote
            No, non leggo 4 ruote. Magari ho appreso qualcosa
            dopo 26 anni passati a progettare convertitori
            statici impiegati nell'industria e nel militare.
            Ma probabilmente chi li compra è
            stupido.Certo, lo stesso discorso non vale un * quando le industrie e i motori navali e tramvieri usano motori elettrici al massimo caricati da un generatore diesel perchè sono dannatamente efficienti. No, non è lo stesso discorso.
            Lo sai che esistono prototipi di citycar con
            motore
            termico
            che fanno 300km con 1 litro? ce n'è anche uno
            italiano che credo passi i
            200/LQuesto indica chiaramente che il rendimento degli odierni motori termici è inferiore al 10%, e sto tenendo conto di peso e aereodinamica.Piuttosto sai quanto fa un motore elettrico in quelle condizioni? Funziona persino con pannelli solari attaccati sopra la carrozzeria, in quelle auto.E dico meno di 8-10m^2 di pannelli commerciali non troppo costosi nè correttamente orientati verso il sole.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 settembre 2008 10.10-----------------------------------------------------------
          • Ciccio scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?

            10*35%=350%. Ma nemmeno la matematica?evidentemente non capisci un *, sei fissato sul rendimento del motore.Non si tratta di decuplicare l'efficienza del motore (tra l'altro, trattandosi di perdite, devi calcolare che 10 volte più efficiente non significa che rende il 350% ma che perde il 6,5% anzichè il 65%)ma di migliorare l'efficienza globale della vettura.
            Certo, lo stesso discorso non vale un * quando le
            industrie e i motori navaliI motori navali sono praticamente tutti diesel salvo alcuni casi che sono a turbina. Barche, yact, navi elettriche non ne esistono.
            motori elettrici al massimo caricati da un
            generatore diesel perchè sono dannatamente
            efficienti. "dannatamente efficiente" ?? ma se il motore diesel è sconveniente, trasformare l'energia meccanica in elettrica per poi alimentare un motore elettrico porta qualche vantaggio (in termini di energia)?
            Piuttosto sai quanto fa un motore elettrico in
            quelle condizioni? Il "motore elettrico" non c'entra un cazzo.Non è il motore in se a determinare l'efficienza (o l'inefficienza) dell'auto elettrica.Comunque la vuoi girare,la questione è che l'energia elettrica per muovere il tuo motore deriva praticamente solo dal petrolio e viste le perdite di trasporto, conversione, immagazzinamento, riconversione ed infine del motore il risultato è analogo a quanto puoi ottentere con una comune Panda Bifuel.Fin qui ci sarebbe il pareggio ma se consideri che la Saxo elettrica costa 10000 euro più della panda bifuel, anche considerando una vita di 150000km, ottieni un costo di oltre 9 euro per 100km (quasi come un suv).Il tutto per avere una macchina con prestazioni bassissime, con una utonomia ridicola e con l'impossibilità, in caso di necessità, di rifornire in pochi minuti.Concludendo confermo: speriamo che le uccidano definitivamente.Punto.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            - Scritto da: Ciccio

            10*35%=350%. Ma nemmeno la matematica?
            evidentemente non capisci un *, sei fissato sul
            rendimento del
            motore.
            Non si tratta di decuplicare l'efficienza del
            motore
            (tra l'altro, trattandosi di perdite, devi
            calcolare che 10 volte più efficiente non
            significa che rende il 350% ma che perde il 6,5%
            anzichè il
            65%)Ma se parli di quel senso si può fare lo stesso rendimento sull'auto elettrica, quindi di cosa cavolo stai parlando?
            ma di migliorare l'efficienza globale della
            vettura.Ahem, anche se so già la risposta e sono ripetitivo, ma qual'è l'ultima auto elettrica che hai vist0?

            Certo, lo stesso discorso non vale un * quando
            le

            industrie e i motori navali

            I motori navali sono praticamente tutti diesel
            salvo alcuni casi che sono a turbina. Barche,
            yact, navi elettriche non ne
            esistono.(rotfl)E' dagli anni '50 che nemmeno i militari che possono permetterselo usano più motori a combustione.USano solo GENERATORI con motori a combustione, il che li rende usabili al massimo del rendimento, assai e ancor più assai meglio che in via diretta, e mandano l'energia ai motori elettrici che spingono sul serio.Come nei treni da molto, ma molto prima.La tua ignoranza non paga. :D

            motori elettrici al massimo caricati da un

            generatore diesel perchè sono dannatamente

            efficienti.

            "dannatamente efficiente" ?? ma se il motore
            diesel è sconveniente, trasformare l'energia
            meccanica in elettrica per poi alimentare un
            motore elettrico porta qualche vantaggio (in
            termini di energia)?Che il motore diesel ha meno rogne di attrito e lavora al massimo dell'efficienza, e il motore elettrico non funzionando dal punto di vista meccanico come quello termodinamico (mica si produce rotazione e finita lì, mi chiedo se tu non sappia nemmeno questo). Il risultato è che si guadagna un sacco di energia e controllo e la tecnica è perennemente usata dove non ci si lamenta se il rumore del motore non è bello.

            Piuttosto sai quanto fa un motore elettrico in

            quelle condizioni?
            Il "motore elettrico" non c'entra un cazzo.
            Non è il motore in se a determinare l'efficienza
            (o l'inefficienza) dell'auto
            elettrica.Rifacciamo i coti?
            Comunque la vuoi girare,la questione è che
            l'energia elettrica per muovere il tuo motore
            deriva praticamente solo dal petrolioPer ora, perchè mai dovrebbe avvenire per sempre?
            e viste le
            perdite di trasporto, conversione,
            immagazzinamento, riconversione ed infine del
            motore il risultato è analogo a quanto puoi
            ottentere con una comune Panda
            Bifuel.Ma manco nei sogni più bagnati di Lapo. Che non è presidente ma ci guadagna assai dalle azioni di famiglia.Mio caro, rifatti i conti senza pregiudizi o testa un'auto elettrica fatta sul serio: in rendimento già da tempo fanno il culo a quelle termodinamiche. Anche se serve un generatore termodinamico, dove la potenza conta perennemente e non solo in accelerazione (trattori ferroviari).
            Fin qui ci sarebbe il pareggio ma se consideri
            che la Saxo elettrica costa 10000 euro più della
            panda bifuel, anche considerando una vita di
            150000km, ottieni un costo di oltre 9 euro per
            100km (quasi come un
            suv).Di grazia, perchè devi fermarti a 150000 km? non sei capace di riparare e ripulire e in alcune parti rinnovare nè le auto termodinamiche pure nè quelle elettriche?Il paragone con il suv, poi, in un'auto con quei consumi, è un insulto.
            Il tutto per avere una macchina con prestazioni
            bassissime, con una utonomia ridicola e con
            l'impossibilità, in caso di necessità, di
            rifornire in pochi
            minuti.1° E guardati cosa hanno fatto alla Tesla cars invece di ripetere 'ste cazzate. O anche l'accelerazione della Saxo in questione.2° Centinaia di km (al plurare) con una carica ti sembra un'autonomia ridicola?3° cosa credi, che sia impossibile installare le prese per la carica parziale da un quarto d'ora se il mercato lo chiedesse?
            Concludendo confermo: speriamo che le uccidano
            definitivamente.
            Punto.Speriamo che non siano tutti ottusi come te piuttosto.
          • vac scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Complimenti a tutti e 2 per la tenacia!!Normalmente non perdo tempo con chi ritiene che il futuro sia in qualche cosa di esauribile...Parlando di rendimenti: trasformare il moto (di un motore) in corrente per poi ritrasformarlo in movimento comporta una perdita del 10-15%; esattamente come cambio + differenziale!!(a buon intenditor poche parole)P.S. Sto per installare i pannelli FV sul tetto del Garage; dal tetto alla presa (passando per inveter e fili) le perdite dovrebbero essere inferiori al 3%Sì, costa molto ma per 30 anni (vita utile dei pannelli) avro' il prezzo dell'energia "bloccato"!!x Giocatore 110: Se passi da Forlì dimmelo che ti faccio fare un giretto sulla Saxo! vac[at]davide.itNel frattempo scarica "i problemi che ho avuto" da http://vaconline.altervista.org/car/Caratteristiche.html
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            Grazie dell'offerta! Ma non credo che avrò occasione di fare un giretto.Peccato, dovrò vedere se val la pena di prendersi una SMART elettrica di importazione da un'altro stato UE, ma non sono sicuro...:
          • wass scrive:
            Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
            ti sei dimenticato il recupero di energia in frenata, che secondo me e' fondamentale per lo sviluppo delle auto elettriche
    • melamarcia scrive:
      Re: Chi ha ucciso l'auto elettrica?
      io in attesa di avere sul mercato auto elettriche efficienti ed economiche (Voglio la Tesla!!!!!!!) vivo felicemente con il mio scooter elettrico, 1,5 KWh per 70km di autonomia, il mio portafoglio è felice, le mie orecchie sono felici, i miei polmoni ahimè non del tutto perché tocca girare in mezzo a dinosauri con auto a motori termici ultrainquinanti e rumorosi
  • Lokutus scrive:
    Progetto Utopistico
    Spero veramente che ci riescano.Per come vanno le cose ora, riuscire a sensibilizzare la gente comune sarebbe già un gran traguardo...
Chiudi i commenti