Mozilla contro Mozilla

Mozilla Foundation blocca lo sviluppo delle evoluzioni di Mozilla Suite concentrando ogni sforzo su Firefox e Thunderbird. Mozillone continuerà tuttavia a vivere grazie ad una comunità di volontari
Mozilla Foundation blocca lo sviluppo delle evoluzioni di Mozilla Suite concentrando ogni sforzo su Firefox e Thunderbird. Mozillone continuerà tuttavia a vivere grazie ad una comunità di volontari


Roma – In linea con lo storico cambio di rotta annunciato due anni or sono, Mozilla Foundation ha deciso di abbandonare lo sviluppo della sua omonima suite per Internet, anche nota con il nome in codice di Seamonkey , e concentrare le proprie energie su Firefox e Thunderbird.

L’ultimo ramo di sviluppo ufficiale di Mozilla Suite sarà l’1.7.x, mentre la versione 1.8, di cui era già stata rilasciata una beta, non vedrà mai la luce: almeno non come release ufficiale. La Foundation open source ha tuttavia promesso di continuare a supportare le attuali versioni e di rilasciare, nelle prossime settimane, la 1.7.6.

Sebbene l’ annuncio dello “sfratto” di Mozilla sia arrivato senza preavviso, la mossa era stata pianificata fin dal 2003, quando il team di sviluppo del famoso browser open source decise di rifocalizzare il proprio impegno su due progetti all’epoca ancora in fasce: il browser Phoenix, oggi noto come Firefox, e il client di posta elettronica Minotaur, oggi chiamato Thunderbird. I due giovani software, che condividono lo stesso cuore tecnologico, rappresentano l’evoluzione delle funzionalità di navigazione e posta elettronica integrate in Mozilla Suite.

L’uscita del progetto Seamonkey dalla roadmap di Mozilla Foundation non equivarrà alla sua morte. Un gruppo di sviluppatori volontari ha infatti già presentato un piano d’azione per portare avanti lo sviluppo del codice e aggiungervi, in futuro, alcune delle tecnologie oggi alla base di Firefox e Thunderbird.

Mozilla Foundation si è già detta disponibile a supportare iniziative di questo tipo mettendo a loro disposizione risorse come lo spazio Web, il servizio bugzilla, ecc. L’organizzazione ha tuttavia precisato che le future release di Seamonkey basate sull’attuale codice della 1.8 non potranno avvalersi del marchio “Mozilla”, questo per evidenziare che non si tratta di un prodotto rilasciato da Mozilla Foundation.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 03 2005
Link copiato negli appunti