Mozilla Firefox tra bug e DNS sicuri

Lo sviluppatore di un popolare adblocker evidenzia l'esistenza di baco vecchio di anni in Firefox, mentre Mozilla pensa ai test per le comunicazioni DNS sicure attraverso un canale HTTPS

Roma – Il browser Firefox è affetto da un bug nella gestione della funzionalità nota come “password principale”, un problema vecchio di nove anni che mette a rischio la sicurezza della “master password” usata dagli utenti ma potrebbe essere facilmente risolto dagli sviluppatori di Mozilla. Qualora ne avessero la voglia.

A svelare l’esistenza del baco è stato Wladimir Palant , sviluppatore già noto per aver realizzato il popolare adblocker noto come AdBlock Plus . Gli utenti possono servirsi di una password principale alla stessa stregua dei password manager esterni, proteggendo il database delle password di Firefox con una parola chiave univoca a tutto vantaggio della praticità d’uso per chi non gode di buona memoria.

Ma stando a Palant la master password di Firefox è insicura , visto che Mozilla ha deciso di usare una singola iterazione di hashing tramite algoritmo SHA-1 nel processo di generazione della chiave crittografica da usare per proteggere il database delle password.

Vista la potenza del moderno hardware informatico – e delle GPU in particolare – una singola iterazione SHA-1 non è sufficiente, ha spiegato Palant, considerando che un attacco a forza bruta potrebbe compromettere la master password in appena qualche minuto di calcolo intensivo in tecnologia GPGPU.

Mozilla dovrebbe quindi usare “almeno 100.000 iterazioni” per generare una chiave a prova di attacco a forza bruta, ha suggerito Palant, ma forse la corporation di Firefox ha obiettivi diversi per il prossimo futuro : Lockbox, un password manager collegato alla registrazione di un Account Mozilla, dovrebbe presto uscire dalla fase sperimentale per entrare a far parte del novero di funzionalità del browser open source.

Mozilla lavora per la sicurezza delle comunicazioni Web degli utenti che a questi piaccia o meno , e in tal senso va intesa anche l’esperimento di utilizzo di una tecnologia chiamata DNS-Over-HTTPS: le richieste ai server DNS viaggiano al momento non protette, ma sfruttando un canale HTTPS cifrato si potrebbe ovviare a questo inconveniente. Il server di test usato da Mozilla verrà ospitato sul network CDN di Cloudflare, anche se la corporation rassicura gli utenti sul rispetto della riservatezza della loro navigazione.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Jennifer scrive:
    Ottieni una possibilità
    Migliore offerta ", Google paga ora da 8000 a 10.000 euro a settimana per lavorare online da casa, ho ricevuto 34745 euro per il primo pagamento del mese per 4-5 ore di lavoro al giorno e ho pensato di condividere con te un vero e modo garantito per vincere una grande somma di denaro a casa, chiunque sia interessato dovrebbe visitare il sito web, sono più che sicuro che otterrete il miglior risultato.Ecco il link ... ....=====



    http://www.Lavori5.com
  • Max scrive:
    Complimentoni all’italiano dell’articolo
    A fatto infine capolino anche la prima versione preliminare Windows Server 2019E non ultima, la competenza: Windows Server un OS per worstation?Annamo bene.... della serie manco il nome fa capire... de coccio proprio.Comincio seriamente a pensare che Panda Rossa sia Maruccia, stesso livello.
    • lorenzo scrive:
      Re: Complimentoni all’italiano dell’articolo
      al supermercato avevano finito le h :P , povera mutina bistrattata ...
      • Orso yoogi scrive:
        Re: Complimentoni all’italiano dell’articolo
        - Scritto da: lorenzo
        al supermercato avevano finito le h :P , povera
        mutina bistrattata
        ...Sbagliato sono io che scrivo i pezzi nella realtà. (rotfl)
    • Orso yoogi scrive:
      Re: Complimentoni all’italiano dell’articolo
      - Scritto da: Max
      A fatto infine capolino anche la prima versione
      preliminare Windows Server
      2019

      E non ultima, la competenza: Windows Server un OS
      per
      worstation?
      Annamo bene.... della serie manco il nome fa
      capire... de coccio
      proprio.

      Comincio seriamente a pensare che Panda Rossa sia
      Maruccia, stesso
      livello.Ho tenero cuoricino di un winaro ferito nell'orgoglio, del suo super stupendo OS. Ma come si permettono questi infedeli!
    • Moana Pozzi scrive:
      Re: Complimentoni all’italiano dell’articolo
      - Scritto da: Max
      A fatto infine capolino anche la prima versione
      preliminare Windows Server
      2019

      E non ultima, la competenza: Windows Server un OS
      per
      worstation?
      Annamo bene.... della serie manco il nome fa
      capire... de coccio
      proprio.

      Comincio seriamente a pensare che Panda Rossa sia
      Maruccia, stesso
      livello.ahahahahaah, e' vero e dopo una settimana ancora non l' hanno correggiuto..
      • cazzo ridi scrive:
        Re: Complimentoni all’italiano dell’articolo
        - Scritto da: Moana Pozzi
        - Scritto da: Max

        A fatto infine capolino anche la prima versione

        preliminare Windows Server

        2019



        E non ultima, la competenza: Windows Server un
        OS

        per

        worstation?

        Annamo bene.... della serie manco il nome fa

        capire... de coccio

        proprio.



        Comincio seriamente a pensare che Panda Rossa
        sia

        Maruccia, stesso

        livello.

        ahahahahaah, e' vero e dopo una settimana ancora
        non l' hanno
        correggiuto..come da oggetto.Stiamo aspettando il prossimo bimboXXXXXXX, che con le parole del prof che risuonano ancora nella memoria, passi di qua, e ci ragale lasua ennesima grande perla: IMPARA A SCRIVERE L'itaGliano prima! (rotfl)
  • Posei e Olenta scrive:
    Windows 10, HEIF e non solo
    Windows 10, HEIF e non solooWindows 10, SCHIF e non solo?Meditate gente, meditate
  • Pollo scrive:
    Piuttosto dubbioso
    L'uscita di Edge innanzi tutto è stata una zappa sui piedi per Microsoft: mentre prima si continuava a usare IE se non altro per "retrocompatibilità" con certi siti, adesso Edge non viene manco aperto. A livello aziendale vedo che nelle macchine windows 10 Edge viene subito rimosso dai menù, si lasciano chrome e firefox, il vecchio IE se serve per qualche motivo particolare. Capisco quindi il tentativo di volerlo in qualche modo spingere, magari è pure un buon prodotto, non lo so, ma ormai il browser di Microsoft si è bruciato, la gente lo associa a schifezza e non lo usa più.Seconda cosa: ma nel 2018 ancora si usa il client di posta? sempre a livello aziendale io vedo che vanno molto le soluzioni web-based, volendo anche exchange, poi ce ne sono una miriade di altre piattaforme, da Zimbra a gmail (a pagamento) ecc. Perché perdere tempo con la configurazione di un client (mi fa schifo anche thunderbird sinceramente), quando basta mettere un link in tutti i computer dell'aizenda?Ed a livello privato invece, ma davvero qualcuno usa ancora il computer ed il client di posta per vedere le mail? Ormai per le mail ci sono i telefoni o i tablet con i loro client minimali, roba sotto mano che apri al volo, non sarà comodo per rispondere ma neppure devi aspettare 5 minuti che parta il PC e consumare 100W di corrente per leggere le mail 4 volte al giorno. E se così ci fosse l'esigenza di norma tanti usano webmail del fornitore. L'unico vantaggio che ti offre un client in un desktop è che puoi scrivere nuove mail o leggere le vecchie anche in assenza di connettività, non credo sia l'esigenza della maggior parte delle persone.Concludendo: promuovere nel 2018 il client di posta che apre i link con Edge mi pare una mossa da dinosauri in via di estinzione.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Piuttosto dubbioso

      Ed a livello privato invece, ma davvero qualcuno
      usa ancora il computer ed il client di posta per
      vedere le mail? Per leggere mi è indifferente cosa utilizzare, se sono al PC, controllo con il PC; se ho in mano uno smartphone, controllo con il dispositivo mobile. Però, dal momento che la MIA documentazione preferisco conservarla sui MIEI hard disk, per scaricare la posta dal server utilizzo Thunderbird.
      • Pollo scrive:
        Re: Piuttosto dubbioso


        Per leggere mi è indifferente cosa utilizzare, se
        sono al PC, controllo con il PC; se ho in mano
        uno smartphone, controllo con il dispositivo
        mobile. Però, dal momento che la MIA
        documentazione preferisco conservarla sui MIEI
        hard disk, per scaricare la posta dal server
        utilizzo
        Thunderbird.In pratica stai dicendo che usi IMAP ma che quando lo usi dal PC la scarichi in locale cancellando dal server (POP3)? Perché se usi imap anche dal PC allora di default una copia rimane anche nei server del tuo fornitore come ben saprai.
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Piuttosto dubbioso
          Si, su smartphone leggo solamente; su altri PC che ho in uso, accedo via webmail; con il PC principale, ad ogni avvio di Thunderbird, scarico ed elimino dal server; o almeno, non vedo più le mail in arrivo.
      • uno con la testa scrive:
        Re: Piuttosto dubbioso
        - Scritto da: Joe Tornado

        Ed a livello privato invece, ma davvero
        qualcuno

        usa ancora il computer ed il client di posta
        per

        vedere le mail?

        Per leggere mi è indifferente cosa utilizzare, se
        sono al PC, controllo con il PC; se ho in mano
        uno smartphone, controllo con il dispositivo
        mobile. Però, dal momento che la MIA
        documentazione preferisco conservarla sui MIEI
        hard disk, per scaricare la posta dal server
        utilizzo
        Thunderbird.Bravo continua così, e spiega a quel sapientone che anche cancellando la posta da web mail, per davvero non viene cancellata dai server, le copie ISP rimancono SEMPRE!!! Dal web sui servizi altrui non si cancella nulla!! C'hanno copie e copie rindondanti alla facciazza tua e mia!
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Piuttosto dubbioso
          C'hanno copie e copie rindondanti alla
          facciazza tua e
          mia!Purtroppo possiamo farci poco.
          • Orso yoogi scrive:
            Re: Piuttosto dubbioso
            - Scritto da: Joe Tornado
            C'hanno copie e copie rindondanti alla

            facciazza tua e

            mia!

            Purtroppo possiamo farci poco.Certo, non sto mica dandoti torto, o facendoti una colpa, era solo per far capire ai grandi sapientoni di PI, che da web mail non cambia un bel XXXXX di nulla.Almeno che non iniziamo a parlare di altre cose, come scaricare via client le email viaggiano in chiaro ecc, ecc.Ma poi mica vogliamo metterci a parlare di tecnicismi su di un sito di grandi guru, infoiatici!?Almeni io non ne ho intenzione, anche perché io sono ignorante. o)
          • Joe Tornado scrive:
            Re: Piuttosto dubbioso
            Ah io più di te, uso Windows, pensa ;)
          • Orso yoogi scrive:
            Re: Piuttosto dubbioso
            - Scritto da: Joe Tornado
            Ah io più di te, uso Windows, pensa ;)Ah io ti frego alla grande, io uso ancora l'abaco pensa un pò tu. :)
        • nome e cognome scrive:
          Re: Piuttosto dubbioso

          Dal web sui servizi altrui non si cancella
          nulla!! C'hanno copie e copie rindondanti alla
          facciazza tua e
          mia!Oh dal server pop3 del provider invece cancelli tutto...
    • uno con la testa scrive:
      Re: Piuttosto dubbioso
      - Scritto da: Pollo
      L'uscita di Edge innanzi tutto è stata una zappa
      sui piedi per Microsoft: mentre prima si
      continuava a usare IE se non altro per
      "retrocompatibilità" con certi siti, adesso Edge
      non viene manco aperto. A livello aziendale vedo
      che nelle macchine windows 10 Edge viene subito
      rimosso dai menù, si lasciano chrome e firefox,
      il vecchio IE se serve per qualche motivo
      particolare. Capisco quindi il tentativo di
      volerlo in qualche modo spingere, magari è pure
      un buon prodotto, non lo so, ma ormai il browser
      di Microsoft si è bruciato, la gente lo associa a
      schifezza e non lo usa
      più.

      Seconda cosa: ma nel 2018 ancora si usa il client
      di posta? sempre a livello aziendale io vedo che
      vanno molto le soluzioni web-based, volendo anche
      exchange, poi ce ne sono una miriade di altre
      piattaforme, da Zimbra a gmail (a pagamento) ecc.
      Perché perdere tempo con la configurazione di un
      client (mi fa schifo anche thunderbird
      sinceramente), quando basta mettere un link in
      tutti i computer
      dell'aizenda?
      Ed a livello privato invece, ma davvero qualcuno
      usa ancora il computer ed il client di posta per
      vedere le mail? Ormai per le mail ci sono i
      telefoni o i tablet con i loro client minimali,
      roba sotto mano che apri al volo, non sarà comodo
      per rispondere ma neppure devi aspettare 5 minuti
      che parta il PC e consumare 100W di corrente per
      leggere le mail 4 volte al giorno. E se così ci
      fosse l'esigenza di norma tanti usano webmail del
      fornitore. L'unico vantaggio che ti offre un
      client in un desktop è che puoi scrivere nuove
      mail o leggere le vecchie anche in assenza di
      connettività, non credo sia l'esigenza della
      maggior parte delle
      persone.

      Concludendo: promuovere nel 2018 il client di
      posta che apre i link con Edge mi pare una mossa
      da dinosauri in via di
      estinzione.Io uso ESPRESSAMENTE client locali, per tutte le mode mi sto attrezzando. (rotfl)
      • Pollo scrive:
        Re: Piuttosto dubbioso


        Io uso ESPRESSAMENTE client locali, per tutte le
        mode mi sto attrezzando.
        (rotfl)Posizione più che legittima e così ho fatto anche io finché non sono esistiti gli smartphone e successivamente i tablet. Ma ho chiesto anche a Joe Tornado: cosa vuol dire client locali? se tu consulti in IMAP è, dal punto di vista del server, la stessa cosa di una web mail perché la tua posta la trattiene il fornitore del servizio, quindi non risolvi un problema "privacy", hai solo il vantaggio che puoi aprirti il client senza connessione ad internet.Se invece il problema è di salvataggio dei dati, ognuno fa le sue scelte, io sinceramente ritengo più affidabile lasciarle nel server del mio fornitore.Ultima considerazione: se si teme lo "spionaggio", che tu usa imap, pop3 o webmail non cambia nulla, passa sempre dal fornitore e lui può farci quello che gli pare. L'unica soluzione è non passare per server esterni ma averlo in casa, ovviamente bisognerebbe fidarsi anche del fornitore di connettività ecc ecc. C'è una sola risposta a questi problemi: la crittografia end-to-end, tutto ciò che passa in chiaro da qualche parte può essere intercettato.
        • Orso yoogi scrive:
          Re: Piuttosto dubbioso
          - Scritto da: Pollo



          Io uso ESPRESSAMENTE client locali, per
          tutte
          le

          mode mi sto attrezzando.

          (rotfl)

          Posizione più che legittima e così ho fatto anche
          io finché non sono esistiti gli smartphone e
          successivamente i tablet.

          Ma ho chiesto anche a Joe Tornado: cosa vuol dire
          client locali? se tu consulti in IMAP è, dal
          punto di vista del server, la stessa cosa di una
          web mail perché la tua posta la trattiene il
          fornitore del servizio, quindi non risolvi un
          problema "privacy", hai solo il vantaggio che
          puoi aprirti il client senza connessione ad
          internet.
          Se invece il problema è di salvataggio dei dati,
          ognuno fa le sue scelte, io sinceramente ritengo
          più affidabile lasciarle nel server del mio
          fornitore.
          Ultima considerazione: se si teme lo
          "spionaggio", che tu usa imap, pop3 o webmail
          non cambia nulla, passa sempre dal fornitore e
          lui può farci quello che gli pare. L'unica
          soluzione è non passare per server esterni ma
          averlo in casa, ovviamente bisognerebbe fidarsi
          anche del fornitore di connettività ecc ecc. C'è
          una sola risposta a questi problemi: la
          crittografia end-to-end, tutto ciò che passa in
          chiaro da qualche parte può essere
          intercettato.Anche per questo uso protonmail.
      • p.pallino scrive:
        Re: Piuttosto dubbioso
        Un client locale non necessariamente mantiene costantemente la connessione al server IMAP, infatti può scaricare in locale copia della mail e indicizzarla in modo da rendere immediate le ricerche di messaggi eliminando il roundtrip e permettere di leggere i messaggi anche in assenza di connessione.
    • ... scrive:
      Re: Piuttosto dubbioso
      - Scritto da: Pollo
      Seconda cosa: ma nel 2018 ancora si usa il client
      di posta? sempre a livello aziendale io vedo che
      vanno molto le soluzioni web-based, volendo anche
      exchange, poi ce ne sono una miriade di altre
      piattaforme, da Zimbra a gmail (a pagamento) ecc.
      Perché perdere tempo con la configurazione di un
      client (mi fa schifo anche thunderbird
      sinceramente), quando basta mettere un link in
      tutti i computer dell'aizenda?perche' avere un serve di posta interno all'azienda? perche, povero XXXXXXXX, qualche Manager IT di vecchia guardia ancora restiste e ha a cuore almeno una parvenza di privacy e sicurezza aziendale. Andati in pensione loro, le aziende metteranno felici i propri dati in mano a Google perche "costa meno".
      Ed a livello privato invece, ma davvero qualcuno
      usa ancora il computer ed il client di posta per
      vedere le mail? perche', povero XXXXXXXX, c'e' ancora gente che col pc ci lavora sul serio (CAD, programmazione, ecc) e serve di consegenza un display grosso e un hardware cazzuto.i frocetti che usano tablet/cellofoni per la mail significa che non hanno bisogno di un pc "vero".
      Ormai per le mail ci sono i
      telefoni o i tablet con i loro client minimali,
      roba sotto mano che apri al volo, non sarà comodo
      per rispondere ma neppure devi aspettare 5 minuti
      che parta il PC e consumare 100W di corrente per
      leggere le mail 4 volte al giorno. E se così ci
      fosse l'esigenza di norma tanti usano webmail del
      fornitore. L'unico vantaggio che ti offre un
      client in un desktop è che puoi scrivere nuove
      mail o leggere le vecchie anche in assenza di
      connettività, non credo sia l'esigenza della
      maggior parte delle persone.

      Concludendo: promuovere nel 2018 il client di
      posta che apre i link con Edge mi pare una mossa
      da dinosauri in via di estinzione.attento che a un dinosauro basta un morso per staccarti la testa fino a meta' torace...
      • Pollo scrive:
        Re: Piuttosto dubbioso


        perche' avere un serve di posta interno
        all'azienda? perche, povero XXXXXXXX, qualche
        Manager IT di vecchia guardia ancora restiste e
        ha a cuore almeno una parvenza di privacy e
        sicurezza aziendale. Andati in pensione loro, le
        aziende metteranno felici i propri dati in mano a
        Google perche "costa
        meno".Quando avrai finito di dire "XXXXXXXX" a vanvera, forse capirai che puoi benissimo avere un server di posta interno accessibile con webmail, non è che "web" vuol dire "fuori dall'azienda", vuol dire che ci accedi con un browser. Questa funzionalità è ormai incorporata in tutte le piattaforme che mi vengono in mente, da Exchange a Zimbra passando per mdaemon o le 10.000 interfacce per MTA linux.Risultato: ho un unico punto dove memorizzo le mail (backup centralizzato), ai client basta un link per accedere, anche da sedi remote o dall'esterno, non devo configurare client.


        Ed a livello privato invece, ma davvero qualcuno

        usa ancora il computer ed il client di posta per

        vedere le mail?

        perche', povero XXXXXXXX, c'e' ancora gente che
        col pc ci lavora sul serio (CAD, programmazione,
        ecc) e serve di consegenza un display grosso e un
        hardware
        cazzuto.Quando avrai finito di dire "XXXXXXXX" a vanvera forse leggerai che ho scritto "a livello privato", se tu "lavori sul serio" non sei in quella categoria. Personalmente a casa preferisco controllare le mail sui device mobili e solo se devo dare risposte lunghe o altre attività più complesse mi vado ad accendere il computer, risparmio tempo e denaro. Tu sei libero di tenere a casa acXXXXX il tuo hardware cazzuto, sia chiaro.

        i frocetti che usano tablet/cellofoni per la mail
        significa che non hanno bisogno di un pc
        "vero".
        Significa più che altro che per vedere le mail di groupon o roba simile non hanno bisogno di accendere un PC. Poi ognuno faccia quel che vuole, sia chiaro.

        attento che a un dinosauro basta un morso per
        staccarti la testa fino a meta'
        torace...A parte il fatto che bisogna vedere se è un erbivoro o un carnivoro e le sue dimensioni, comunque, assumendo che parli di roba tipo il t-rex, il discorso non è tanto se mangerà me o no (personalismo inutile), il discorso è che per sopravvivere ha bisogno di mangiare tanto. Quindi, tornando alla mia visione d'insieme sulla strategia Microsoft, personalmente sostengo che promuovere edge attraverso il client di posta mi pare sarà poco incisivo. Avesse windows 10 su tanti tablet capirei anche, ma windows mi sembra sia solo su pc fissi in pratica.
        • ... scrive:
          Re: Piuttosto dubbioso
          - Scritto da: Pollo



          perche' avere un serve di posta interno

          all'azienda? perche, povero XXXXXXXX, qualche

          Manager IT di vecchia guardia ancora
          restiste
          e

          ha a cuore almeno una parvenza di privacy e

          sicurezza aziendale. Andati in pensione
          loro,
          le

          aziende metteranno felici i propri dati in
          mano
          a

          Google perche "costa

          meno".


          Quando avrai finito di dire "XXXXXXXX" a vanvera,
          forse capirai che puoi benissimo avere un server
          di posta interno accessibile con webmail, non è
          che "web" vuol dire "fuori dall'azienda", vuol
          dire che ci accedi con un browser. Questa
          funzionalità è ormai incorporata in tutte le
          piattaforme che mi vengono in mente, da Exchange
          a Zimbra passando per mdaemon o le 10.000
          interfacce per MTA
          linux.
          Risultato: ho un unico punto dove memorizzo le
          mail (backup centralizzato), ai client basta un
          link per accedere, anche da sedi remote o
          dall'esterno, non devo configurare
          client.





          Ed a livello privato invece, ma davvero
          qualcuno


          usa ancora il computer ed il client di
          posta
          per


          vedere le mail?



          perche', povero XXXXXXXX, c'e' ancora gente
          che

          col pc ci lavora sul serio (CAD,
          programmazione,

          ecc) e serve di consegenza un display grosso
          e
          un

          hardware

          cazzuto.

          Quando avrai finito di dire "XXXXXXXX" a vanvera
          forse leggerai che ho scritto "a livello
          privato", se tu "lavori sul serio" non sei in
          quella categoria. Personalmente a casa preferisco
          controllare le mail sui device mobili e solo se
          devo dare risposte lunghe o altre attività più
          complesse mi vado ad accendere il computer,
          risparmio tempo e denaro. Tu sei libero di tenere
          a casa acXXXXX il tuo hardware cazzuto, sia
          chiaro.




          i frocetti che usano tablet/cellofoni per la
          mail

          significa che non hanno bisogno di un pc

          "vero".



          Significa più che altro che per vedere le mail di
          groupon o roba simile non hanno bisogno di
          accendere un PC. Poi ognuno faccia quel che
          vuole, sia
          chiaro.





          attento che a un dinosauro basta un morso per

          staccarti la testa fino a meta'

          torace...

          A parte il fatto che bisogna vedere se è un
          erbivoro o un carnivoro e le sue dimensioni,
          comunque, assumendo che parli di roba tipo il
          t-rex, il discorso non è tanto se mangerà me o no
          (personalismo inutile), il discorso è che per
          sopravvivere ha bisogno di mangiare tanto.
          Quindi, tornando alla mia visione d'insieme sulla
          strategia Microsoft, personalmente sostengo che
          promuovere edge attraverso il client di posta mi
          pare sarà poco incisivo. Avesse windows 10 su
          tanti tablet capirei anche, ma windows mi sembra
          sia solo su pc fissi in
          pratica.ma che XXXXX! io scrivo per scatenere un flame, offendo apposta e tu che mi fai? rispondi oggettivamente e con pacatezza? Ma non sai come ci si comporta qui su PI? ecXXXXX!
          • Pollo scrive:
            Re: Piuttosto dubbioso


            ma che XXXXX! io scrivo per scatenere un flame,
            offendo apposta e tu che mi fai? rispondi
            oggettivamente e con pacatezza? Ma non sai come
            ci si comporta qui su PI?
            ecXXXXX!Scusa non me ne ero accorto, ho dormito poco, ci riprovo:XXXXXXXXXX XXXXXXXX! ormai la posta si legge solo dal cell con la ROM che ho solo io e mi parte in modalità shell, con il telnet mi collego al pop3 e mi sacarico le mail rigorosamente in plain-text, chi scrive in html deve morire, e così le ho solo io e siccome scrivo cose incomprensibili con i miei amici disadatti nessuno ci capisce niente, anche perché impersono personalità multiple (senza volerlo). XXXXXXXX! E capra!
          • ... scrive:
            Re: Piuttosto dubbioso
            - Scritto da: Pollo



            ma che XXXXX! io scrivo per scatenere un
            flame,

            offendo apposta e tu che mi fai? rispondi

            oggettivamente e con pacatezza? Ma non sai
            come

            ci si comporta qui su PI?

            ecXXXXX!

            Scusa non me ne ero accorto, ho dormito poco, ci
            riprovo:

            XXXXXXXXXX XXXXXXXX! ormai la posta si legge solo
            dal cell con la ROM che ho solo io e mi parte in
            modalità shell, con il telnet mi collego al pop3
            e mi sacarico le mail rigorosamente in
            plain-text, chi scrive in html deve morire, e
            così le ho solo io e siccome scrivo cose
            incomprensibili con i miei amici disadatti
            nessuno ci capisce niente, anche perché impersono
            personalità multiple (senza volerlo). XXXXXXXX! E
            capra!oh, ecco. C'e' modo e modo, XXXXX.
          • Orso yoogi scrive:
            Re: Piuttosto dubbioso
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Pollo





            ma che XXXXX! io scrivo per scatenere un

            flame,


            offendo apposta e tu che mi fai? rispondi


            oggettivamente e con pacatezza? Ma non sai

            come


            ci si comporta qui su PI?


            ecXXXXX!



            Scusa non me ne ero accorto, ho dormito poco, ci

            riprovo:



            XXXXXXXXXX XXXXXXXX! ormai la posta si legge
            solo

            dal cell con la ROM che ho solo io e mi parte in

            modalità shell, con il telnet mi collego al pop3

            e mi sacarico le mail rigorosamente in

            plain-text, chi scrive in html deve morire, e

            così le ho solo io e siccome scrivo cose

            incomprensibili con i miei amici disadatti

            nessuno ci capisce niente, anche perché
            impersono

            personalità multiple (senza volerlo). XXXXXXXX!
            E

            capra!

            oh, ecco. C'e' modo e modo, XXXXX.E sti XXXXX nun ce li volete aggiungere voi due teste di XXXXXXX? ha ha ha........(rotfl)
          • ... scrive:
            Re: Piuttosto dubbioso
            cosa XXXXX vuoi? ma chi ti ha chiesto niente, cretinoma XXXXXXXXXXXXXXXXXX, scemo
          • panda rossa scrive:
            Re: Piuttosto dubbioso
            - Scritto da: Pollo



            ma che XXXXX! io scrivo per scatenere un
            flame,

            offendo apposta e tu che mi fai? rispondi

            oggettivamente e con pacatezza? Ma non sai
            come

            ci si comporta qui su PI?

            ecXXXXX!

            Scusa non me ne ero accorto, ho dormito poco, ci
            riprovo:

            XXXXXXXXXX XXXXXXXX! ormai la posta si legge solo
            dal cell con la ROM che ho solo io e mi parte in
            modalità shell, con il telnet mi collego al pop3
            e mi sacarico le mail rigorosamente in
            plain-text, chi scrive in html deve morire, e
            così le ho solo io e siccome scrivo cose
            incomprensibili con i miei amici disadatti
            nessuno ci capisce niente, anche perché impersono
            personalità multiple (senza volerlo). XXXXXXXX! E
            capra!A malincuore, ma devo darti ragione: chi scrive mail in html deve morire, e di morte atrocissima!plain-text forever, ASCII-7!!!
      • Orso yoogi scrive:
        Re: Piuttosto dubbioso
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Pollo


        Seconda cosa: ma nel 2018 ancora si usa il
        client

        di posta? sempre a livello aziendale io vedo che

        vanno molto le soluzioni web-based, volendo
        anche

        exchange, poi ce ne sono una miriade di altre

        piattaforme, da Zimbra a gmail (a pagamento)
        ecc.

        Perché perdere tempo con la configurazione di un

        client (mi fa schifo anche thunderbird

        sinceramente), quando basta mettere un link in

        tutti i computer dell'aizenda?

        perche' avere un serve di posta interno
        all'azienda? perche, povero XXXXXXXX, qualche
        Manager IT di vecchia guardia ancora restiste e
        ha a cuore almeno una parvenza di privacy e
        sicurezza aziendale. Andati in pensione loro, le
        aziende metteranno felici i propri dati in mano a
        Google perche "costa
        meno".



        Ed a livello privato invece, ma davvero qualcuno

        usa ancora il computer ed il client di posta per

        vedere le mail?

        perche', povero XXXXXXXX, c'e' ancora gente che
        col pc ci lavora sul serio (CAD, programmazione,
        ecc) e serve di consegenza un display grosso e un
        hardware
        cazzuto.
        i frocetti che usano tablet/cellofoni per la mail
        significa che non hanno bisogno di un pc
        "vero". Però chi l'avrebbe mai detto, che un giorno mi sarei trovato daccordo con uno dei ... puntini. Robba da non crederci!! (love)(love)
    • panda rossa scrive:
      Re: Piuttosto dubbioso
      - Scritto da: Pollo
      L'uscita di Edge innanzi tutto è stata una zappa
      sui piedi per Microsoft: mentre prima si
      continuava a usare IE se non altro per
      "retrocompatibilità" con certi siti, adesso Edge
      non viene manco aperto. A livello aziendale vedo
      che nelle macchine windows 10 Edge viene subito
      rimosso dai menù, si lasciano chrome e firefox,
      il vecchio IE se serve per qualche motivo
      particolare. Capisco quindi il tentativo di
      volerlo in qualche modo spingere, magari è pure
      un buon prodotto, non lo so, ma ormai il browser
      di Microsoft si è bruciato, la gente lo associa a
      schifezza e non lo usa
      più.La gente non e' poi cosi' scema, in effetti.
      Seconda cosa: ma nel 2018 ancora si usa il client
      di posta? Certo.Il client, soprattutto se open, concede all'utilizzatore PIENO POTERE.
      sempre a livello aziendale io vedo che
      vanno molto le soluzioni web-based, volendo anche
      exchange, poi ce ne sono una miriade di altre
      piattaforme, da Zimbra a gmail (a pagamento) ecc.
      Perché perdere tempo con la configurazione di un
      client (mi fa schifo anche thunderbird
      sinceramente), quando basta mettere un link in
      tutti i computer
      dell'aizenda?Perche' l'utilizzatore vuole avere PIENO POTERE e CONTROLLO TOTALE.
      Ed a livello privato invece, ma davvero qualcuno
      usa ancora il computer ed il client di posta per
      vedere le mail?E che altro si dovrebbe usare?
      Ormai per le mail ci sono i
      telefoni o i tablet con i loro client minimali,
      roba sotto mano che apri al volo, non sarà comodo
      per rispondere ma neppure devi aspettare 5 minuti
      che parta il PC e consumare 100W di corrente per
      leggere le mail 4 volte al giorno.Guarda che per le XXXXXXXte esistono le chat, o meglio ancora niente.La mail serve per ricevere documentazione, allegati, roba importante, che richiede il computer e saggia archiviazione.
      E se così ci
      fosse l'esigenza di norma tanti usano webmail del
      fornitore. L'unico vantaggio che ti offre un
      client in un desktop è che puoi scrivere nuove
      mail o leggere le vecchie anche in assenza di
      connettività, non credo sia l'esigenza della
      maggior parte delle persone.Tu non sei la maggior parte delle persone.
      Concludendo: promuovere nel 2018 il client di
      posta che apre i link con Edge mi pare una mossa
      da dinosauri in via di
      estinzione.La XXXXXXXta colossale e' che apre i link con edge, non client di posta in quanto tale.
      • Pollo scrive:
        Re: Piuttosto dubbioso


        La XXXXXXXta colossale e' che apre i link con
        edge, non client di posta in quanto
        tale.Si ma la cagata è pure il client, credo di avere aperto qualche volta windows mail anni fa, mai più da allora.Scusate ragazzi ma per me chiara, semplice e veloce come l'interfaccia in openajax di zimbra non ne ho mai viste, ho il pieno potere anche io visto che il server è mio, gli allegati e la loro archiviazione non dipendono dal client che usi, anzi, io li elimino dalla posta di solito, inutile appesantire la mailbox con roba che non apro mai.Anni fa non era male neppure quella di Exchange, adesso ci vogliono 16 gb di RAM solo per ricevere 4 mail ed un sacco di problemi e lock-in, ma che vadano a quel paese.Concordo per il plain text, mai usato html per le mail.
        • Orso yoogi scrive:
          Re: Piuttosto dubbioso
          - Scritto da: Pollo



          La XXXXXXXta colossale e' che apre i link con

          edge, non client di posta in quanto

          tale.

          Si ma la cagata è pure il client, credo di avere
          aperto qualche volta windows mail anni fa, mai
          più da
          allora.

          Scusate ragazzi ma per me chiara, semplice e
          veloce come l'interfaccia in openajax di zimbra
          non ne ho mai viste, ho il pieno potere anche io
          visto che il server è mio, gli allegati e la loro
          archiviazione non dipendono dal client che usi,
          anzi, io li elimino dalla posta di solito,
          inutile appesantire la mailbox con roba che non
          apro
          mai.
          Anni fa non era male neppure quella di Exchange,
          adesso ci vogliono 16 gb di RAM solo per ricevere
          4 mail ed un sacco di problemi e lock-in, ma che
          vadano a quel
          paese.

          Concordo per il plain text, mai usato html per le
          mail.Beh certo, l'html nelle mail e per i XXXXXari del marketing. Mica per la gente comune, per gente comune non si intendono i macachi, amanti delle email in html.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Piuttosto dubbioso

      che parta il PC e consumare 100W di corrente per
      leggere le mail 4 volte al giorno. E se così ci
      fosse l'esigenza di norma tanti usano webmail del
      fornitore. L'unico vantaggio che ti offre un
      client in un desktop è che puoi scrivere nuove
      mail o leggere le vecchie anche in assenza di
      connettività, non credo sia l'esigenza della
      maggior parte delle
      persone.Già la maggior parte delle persone alle mail mica risponde...
    • Francesco scrive:
      Re: Piuttosto dubbioso
      L'ossessione del web è tipica degli IT manager, consulenti e quant'altro che vogliono togliersi i problemi di torno, togliere complessità dalla loro funzione e fare gli splendidi col c**o di chi ci deve lavorare sopra.Se fai il ganzino a giro per il pianeta ed il tuo lavoro è leggi & inoltra mail va benissimo usare un client di posta web, se col computer ci devi lavorare davvero le applicazioni web based sono solo rallentamento fastidio ed inefficienza.L'ultima "case istory" che ho sottomano è un vecchio PLM client/server sostituito con un modernissimo strumento web... i tempi di compilazione di una scheda costo sono passati da 1 ad 8 minuti e ci sono errori continui perché se l'impiegato si scorda di premere F5 in certe situazioni succede un disastro.E con la posta è uguale... in genere quelli che sono soddisfatti dei client web o sono dei fanatici oppure hanno qualcuno a cui telefonare per dire "mandami l'allegato che poi lo inoltro".
  • Attenzione Attenzione scrive:
    Imposizione Imposizione
    L'OS e nostro e ci facciamo quel XXXXX che vogliamo!!Tanto voi winari, che siete abituati a tenere la testa nel WC, terrete la testa china come sempre e lo itilizzerete!!PER FORZA! Tanto poi direte e bello, mi piace, non potento fare altro. :)
    • con ansia attendiamo ..... scrive:
      Re: Imposizione Imposizione
      - Scritto da: Attenzione Attenzione
      L'OS e nostro e ci facciamo quel XXXXX che
      vogliamo!!

      Tanto voi winari, che siete abituati a tenere la
      testa nel WC, terrete la testa china come sempre
      e lo
      itilizzerete!!

      PER FORZA! Tanto poi direte e bello, mi piace,
      non potento fare altro.
      :)L'altro XXXXXXXX di PI!ha ha ha (rotfl)
      • ... scrive:
        Re: Imposizione Imposizione
        [img]http://img.over-blog-kiwi.com/1/41/04/82/20151218/ob_8535b0_vieillard-impeccable-michel-castanier.png[/img]
        • Orso yoogi scrive:
          Re: Imposizione Imposizione
          - Scritto da: ...
          [img]http://img.over-blog-kiwi.com/1/41/04/82/2015Miiiiii che bell'omo!!Il partner di Bertuccia, che carinoooooo.
  • panda rossa scrive:
    Piu' lo imponi, meno se lo cagano
    Che edge facca XXXXXX e' un dato di fatto.Solo il fatto che esista IE fa si' che edge non stia all'ultimo posto nell'elenco delle preferenze dei browser, con ampio distacco.Se verra' imposta questa modalita' di usare edge anche se il browser predefinito e' un altro, il risultato sara' che la gente smettera' di usare quelle app.
    • giusto scrive:
      Re: Piu' lo imponi, meno se lo cagano
      infatti, se proprio si deve usare win10, basta usare per es. thunderbird e non l'app delle mail
      • uno con la testa scrive:
        Re: Piu' lo imponi, meno se lo cagano
        - Scritto da: giusto
        infatti, se proprio si deve usare win10, basta
        usare per es. thunderbird e non l'app delle
        mailecco un'altro dinosauro come il sottoscritto, ma volete adeguarvi ai dettami che ci impongono i 'nostri' padroni?Hanno spostato tutto su clud mica per fare davvero piacere a noi, ecchediamine!! Mettete tutto su clud e il padrone che vuole così.
        • Scottex scrive:
          Re: Piu' lo imponi, meno se lo cagano
          - Scritto da: uno con la testa
          - Scritto da: giusto

          infatti, se proprio si deve usare win10, basta

          usare per es. thunderbird e non l'app delle

          mail

          ecco un'altro dinosauro come il sottoscritto, ma
          volete adeguarvi ai dettami che ci impongono i
          'nostri'
          padroni?

          Hanno spostato tutto su clud mica per fare
          davvero piacere a noi, ecchediamine!! Mettete
          tutto su clud e il padrone che vuole
          così.Se ci mettiamo anche il quotidiano sul club gli servirà un sacco di carta igienica!!!
          • Scottex scrive:
            Re: Piu' lo imponi, meno se lo cagano
            - Scritto da: Scottex
            - Scritto da: uno con la testa

            - Scritto da: giusto


            infatti, se proprio si deve usare win10, basta


            usare per es. thunderbird e non l'app delle


            mail



            ecco un'altro dinosauro come il sottoscritto, ma

            volete adeguarvi ai dettami che ci impongono i

            'nostri'

            padroni?



            Hanno spostato tutto su clud mica per fare

            davvero piacere a noi, ecchediamine!! Mettete

            tutto su clud e il padrone che vuole

            così.
            Se ci mettiamo anche il quotidiano sul club gli
            servirà un sacco di carta
            igienica!!!... qulo....
          • Orso yoogi scrive:
            Re: Piu' lo imponi, meno se lo cagano
            - Scritto da: Scottex
            - Scritto da: uno con la testa

            - Scritto da: giusto


            infatti, se proprio si deve usare win10, basta


            usare per es. thunderbird e non l'app delle


            mail



            ecco un'altro dinosauro come il sottoscritto, ma

            volete adeguarvi ai dettami che ci impongono i

            'nostri'

            padroni?



            Hanno spostato tutto su clud mica per fare

            davvero piacere a noi, ecchediamine!! Mettete

            tutto su clud e il padrone che vuole

            così.
            Se ci mettiamo anche il quotidiano sul club gli
            servirà un sacco di carta
            igienica!!!non preoccuparti hanno cessi capienti, e altri ne sono in costruzione, voi mettete ad archiviare nei cessi ci pensano le agenzie governative.
Chiudi i commenti