Mozilla, HTML5 per gioco

BrowserQuest è un giochino interamente basato su tecnologie web: mezz'ora di divertimento "casual" per perorare la causa di HTML5 e dell'abbandono dei plug-in per browser come Adobe Flash

Roma – Mozilla collabora con Little Workshop e riscopre gli anni ’90 videoludici con BrowserQuest , piccolo casual game (multiplayer) ascrivibile al genere action RPG e dotato di grafica colorata, colonna sonora, effetti speciali e tutto quanto. Tecnicamente comparabile a una versione molto semplificata di Zelda per SNES, il nuovo progetto di Mozilla serve in realtà a dimostrare le supposte potenzialità dei nuovi standard web per lo sviluppo di intrattenimento fruibile tra le nuvole telematiche, e non solo.

La caratteristica distintiva di BrowserQuest è infatti il suo essere interamente basato su tecnologie web standard, con al centro la coppia HTML5+JavaScript: gli elementi Canvas di HTML sono usati per renderizzare su schermo la grafica 2D basata su tile , le API HTML5 si occupano dell’audio, WebSockets facilita la comunicazione con il server di backend e lo storage locale (“localstorage”) viene impiegato per salvare la partita del giocatore.

Per i giocatori interessati all’interazione in-game, BrowserQuest offre la possibilità di intrattenersi in chat tra un combattimento e un dungeon. Si può inoltre ricorrere a una sorta di party improvvisato per affrontare gli avversari con più giocatori in contemporanea.

Il codice di BrowserQuest è distribuito sotto licenza open source, e Mozilla non manca di sottolineare opportunamente la universalità di accesso grazie all’impiego delle tecnologie web più recenti: il gioco è fruibile su PC così come (in via sperimentale) su smartphone e tablet, e la foundation di Firefox è convinta del fatto che BrowserQuest offra oggi un antipasto di quelli che saranno i videogiochi universali, mobile e “cloud” del futuro. Perché Flash e gli altri plug-in per browser sarebbero inutili e dannosi , suggerisce Mozilla.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bibi 3 The Undead scrive:
    LOL
    l'equivalente del fatto che tutti i soggetti sono stati sottoposti a iniezione chimica in base a quanto detto dal dottor Alexandrov, è equivalente al fatto che 2+2=4, ovvero l'inevitabilità dell'inevitabile, che si differenzia da un panino al prosciutto solo dal fatto che il panino non respira, al contrario del maiale, quindi, deduco che se io sono X e tu sei Y, io sono la stessa persona che Z era una volta. Forse il fatto di restare da solo, in quella caverna a leggere gli appunti di Jack mi ha influenzato la mente, deve essere così. Io sono un panino... Oppure il panino è me? non capisco, è tutto confuso, devo recarmi a Clock town, forse li, trovero le risposte...
  • bibi scrive:
    EHI!!
    BRUTTI MASCALZONI! NON CANCELLATEMI IL COMMENTO O GIURO CHE VI PISCIO NELLA CAMOMILLA STANOTTE, PER POI METTERVI UNO XXXXXXX IN BOCCA MENTRE DORMITE! NON FATELO PIù SENNò MI ARRABBIO!
    • ioio scrive:
      Re: EHI!!
      si ma il commento qual'è? cos'è, un caso di commento iterativo :D ?
      • bibi scrive:
        Re: EHI!!
        - Scritto da: ioio
        si ma il commento qual'è? cos'è, un caso di
        commento iterativo :D
        ?Ciao caro, avevo fatto un commento per fare pubblicità del nuovissimo caffè sguaraus, ricavato dalla XXXXX del mattino, e qualche cattivone me l'ha cancellato. Il caffè è buonissimo e io ne bevo circa 4 tazze al giorno :D. se volete comprarlo andate su www.sguarauscoffee.com, costa solo 2,99 euro! :D :) ;) :P :O XD -.- :/ : :D :D :D
  • bibi scrive:
    caffè sguaraus!
    Mmmmm lo sentite anche voi sto profumino? è il profumo del caffè SGUARAUS! il caffè che nasce direttamente dalla XXXXX del mattino! Il caffè sguaraus con il suo gusto formidabile, è ideale per iniziare la giornata al meglio! Prova anche tu il caffè sguaraus, non potrai più farne a meno!Disponibile anche in edizione Tarzanellus! con piccoli tarzanelli all'interno che aumentano il sapore e l'energia del caffè!
  • prova123 scrive:
    La cosa positiva è che politici
    incompetenti portano avanti persone loro pari ... prevedo decenni di scarico selvaggio ... (rotfl)la cosa positiva è che adesso i bimbominkia che cercano qualcosa non la trovano più e c'è più banda disponibile.. :)
  • Fininsvest scrive:
    che scoperta, lo fanno da anni...
    chissa perchè i siti furbi usano anonimizzatori come anonym.to per linkare i contenuti...
  • unaDuraLezione scrive:
    E' chiaro.
    contenuto non disponibile
    • eleirbag scrive:
      Re: E' chiaro.
      Come spesso accade, e questo in tutto ilmondo, chi sentenzia non è competente perfarlo oppure è del tutto ignorante nellamateria che viene dibattuta.Evidentemente siamo difronte al ennesimocaso del genere.
    • ThEnOra scrive:
      Re: E' chiaro.
      No, Google non c'entra proprio una mazza.Qui si parla di sito ove il link RS è postato.Non facciamo confusione.Ad ogni modo, è una caxxata.A me basterebbe che RS avesse una procedura e tempi certi per la gestione delle segnalazioni, utilizzabile non solo per violazioni (C).L'imposizione di verifiche preventive assolutamente no, ma (esempio) se il contenuto che segnalo presente nel server A01 fosse memorizzato anche nel server A02, RS dovrebbe rimuoverlo da entrambi. Se non lo facesse vorrebbe dire prendere per il ciulo! Un po' come per il caso MU.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: E' chiaro.
        contenuto non disponibile
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: E' chiaro.
          - Scritto da: unaDuraLezione
          i tempi sono dettati dal DMCA, non da RS.
          Rapidsahare non è americana, quindi il DMCA non c'entra.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: E' chiaro.
            contenuto non disponibile
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: unaDuraLezione


            i tempi sono dettati dal DMCA, non da
            RS.






            Rapidsahare non è americana, quindi il DMCA
            non

            c'entra.

            Sì, certo.
            Vallo a dire al tizio tedesco con sede hong kong
            e residenza in nuova
            zelanda.
            ROTFL.Il tizio non ha sede a hong kong, al massimo l'azienda ha la sede e lui ha la residenza in Nuova Zelanda. La sai quale è la differenza? Che la Nuova Zelanda aveva accordi per l'estradizione diversi dai paesi a quali si appoggia Rapidshare. Fesso lui a non essersi informato. Quindi sì il DMCA non c'entra.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: E' chiaro.
            contenuto non disponibile
          • i puntini sulle i scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Rapidsahare non è americana, quindi il DMCA non
            c'entra.ma visto che è rapidshare <b
            .com </b
            ...http://punto-informatico.it/3470255/PI/News/usa-domini-sono-cosa-nostra.aspxhttp://punto-informatico.it/3397763/PI/News/uk-dolori-del-giovane-admin.aspx
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: i puntini sulle i
            - Scritto da: Dottor Stranamore


            Rapidsahare non è americana, quindi il DMCA
            non

            c'entra.

            ma visto che è rapidshare <b
            .com
            </b

            ...

            http://punto-informatico.it/3470255/PI/News/usa-do
            Un motivo in più per chiudere Internet visto che è in mano degli americani. Comunque meglio cambiare dominio che andare in galera.
            http://punto-informatico.it/3397763/PI/News/uk-dolLo conoscevo già e comunque come ho detto sopra dipende dai trattati che un paese ha con gli Stati Uniti. Nel caso di Rapidshare ci avevano già provato ed è andata buca.
          • i puntini sulle i scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: i puntini sulle i

            - Scritto da: Dottor Stranamore




            Rapidsahare non è americana, quindi il
            DMCA

            non


            c'entra.



            ma visto che è rapidshare <b
            .com

            </b


            ...




            http://punto-informatico.it/3470255/PI/News/usa-do



            Un motivo in più per chiudere Internet visto che
            è in mano degli americani.A qualcuno farebbe molto comodo che venisse chiusa. Ma Internet rimane operativa. Il "qualcuno" si rassegni.
            Comunque meglio
            cambiare dominio che andare in
            galera.
            Appunto: visto l'andazzo si cambia dominio. Tanto difficile?


            http://punto-informatico.it/3397763/PI/News/uk-dol

            Lo conoscevo già e comunque come ho detto sopra
            dipende dai trattati che un paese ha con gli
            Stati Uniti.evidenzio questo passo:"Ma le autorità statunitensi hanno ribadito quanto già affermato in passato: <b
            tutti </b
            i domini .com, .org o .net sono sequestrabili perché soggetti alle leggi federali di Washington."da:http://punto-informatico.it/3470255/PI/News/usa-domini-sono-cosa-nostra.aspx
            Nel caso di Rapidshare ci avevano
            già provato ed è andata
            buca.Rapidshare dev'essersi comunque presa una bella strizza, visto che subito dopo il caso megaupload ha limitato drasticamente la velocità di download degli utenti free a 30 kB/s e continua a mantenerla tale, a differenza di altri "colleghi" tipo fileserve che nelle immediate settimane successive impedivano addirittura lo sharing ma ora, passata la bufera, sono già tornati a regime.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: i puntini sulle i

            Lo conoscevo già e comunque come ho detto
            sopra

            dipende dai trattati che un paese ha con gli

            Stati Uniti.

            evidenzio questo passo:
            "Ma le autorità statunitensi hanno ribadito
            quanto già affermato in passato: <b
            tutti
            </b
            i domini .com, .org o .net sono
            sequestrabili perché soggetti alle leggi federali
            di
            Washington."
            da:
            http://punto-informatico.it/3470255/PI/News/usa-doGuarda che stai quotando la mia risposta che riguardava l'arresto del ragazzo inglese. L'ho letto che possono sequestrare i domini e ti ho già risposto.

            Rapidshare dev'essersi comunque presa una bella
            strizza, visto che subito dopo il caso megaupload
            ha limitato drasticamente la velocità di download
            degli utenti free a 30 kB/s e continua a
            mantenerla tale, a differenza di altri "colleghi"
            tipo fileserve che nelle immediate settimane
            successive impedivano addirittura lo sharing ma
            ora, passata la bufera, sono già tornati a
            regime.Vabbe' chi se ne frega
    • Dottor Stranamore scrive:
      Re: E' chiaro.
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Intendono dire che rapidshare deve verificare il
      referrer del
      browser.
      Quello che in un secondo può essere impostato
      www.google.com tanto per
      chiarire.

      Fail.Tecnicamente se ci fosse la buona volontà ne potrebbero fare di cose per eliminare i contenuti pirata. Guarda Youtube dopo le denunce come è diventata efficiente nell'eliminare i video di mediaset.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: E' chiaro.
        contenuto non disponibile
        • Dottor Stranamore scrive:
          Re: E' chiaro.
          - Scritto da: unaDuraLezione
          http://www.youtube.com/watch?v=l8oO_Drz_J0
          http://www.youtube.com/watch?v=Aki4PJuTUTY
          .
          .
          .
          v
          a
          d
          o

          a
          v
          a
          n
          t
          i

          p
          e
          r

          t
          u
          t
          t
          o

          i
          l

          g
          i
          o
          r
          n
          o
          .
          .
          .
          .
          .Certo mettimi pure due video sfuocati delle guerre puniche. Hai capito quale era il problema per Mediaset? Che tu stasera anziché guardare le Iene aspettavi il giorno dopo e le guardavi su Youtube con la pubblicità di Google.
          • i puntini sulle i scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Certo mettimi pure due video sfuocati delle
            guerre puniche. Hai capito quale era il problema
            per Mediaset? Che tu stasera anziché guardare le
            Iene aspettavi il giorno dopo e le guardavi su
            Youtube con la pubblicità di
            Google.Il loro problema si risolverebbe solo facendo sparire google quale motore di ricerca, visto che il giorno dopo fa trovare la versione HD senza pubblicità, altro che video sfuocati delle guerre puniche.PS: la pubblicità di google? Mai vista: ci sono apposite estensioni del browser.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: i puntini sulle i
            Il loro problema si risolverebbe solo facendo
            sparire google quale motore di ricerca, visto che
            il giorno dopo fa trovare la versione HD senza
            pubblicità, altro che video sfuocati delle guerre
            puniche.
            Sì come se la comodità di youtube e cercarsi i file e scaricarli sia la stessa cosa.
            PS: la pubblicità di google? Mai vista: ci sono
            apposite estensioni del
            browser.Quello che fai è irrilevante. Mediaset ha costretto Google a togliere i suoi contenuti in maniera più efficace. Questo è il punto.
          • Sgabbio scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: Dottor Stranamore


            Quello che fai è irrilevante. Mediaset ha
            costretto Google a togliere i suoi contenuti in
            maniera più efficace. Questo è il
            punto.certo.. :D Costretta.... lo sai che hanno pure levato via dei video che erano tutelati dal diritto di critica e cronaca e altri che non violavano il copyright mediaset in quanto tutelati anche dalle leggi italiani, riguardo l'equivalente del "fair use" ?Solo che quando fai un raid notturno all'una di notte è difficile che qualcuno si metta a protestare...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: E' chiaro.
            contenuto non disponibile
          • incuriosito scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: unaDuraLezione
            si certo.
            La gente adesso aspetta il giorno dopo..
            AHAHAHAHAHAHAHAHUn programma di prima serata termina di solito che son quasi le 23, tempo per un minimo di editing e per l'up ed è disponibile in Internet che mezzanotte è già passata, quindi tecnicamente è già il giorno dopo.Ma dal LOL ne sai di più: illuminaci!
          • incuriosito scrive:
            Re: E' chiaro.

            - Scritto da: unaDuraLezione


            si certo.

            La gente adesso aspetta il giorno dopo..

            AHAHAHAHAHAHAHAH

            - Scritto da: incuriosito
            Un programma di prima serata termina di solito
            che son quasi le 23, tempo per un minimo di
            editing e per l'up ed è disponibile in Internet
            che mezzanotte è già passata, quindi tecnicamente
            è già il giorno
            dopo.
            Ma dal LOL ne sai di più: illuminaci!Come supponevo: una smargiassata! 8)
          • Sgabbio scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            Certo mettimi pure due video sfuocati delle
            guerre puniche. Hai capito quale era il problema
            per Mediaset? Che tu stasera anziché guardare le
            Iene aspettavi il giorno dopo e le guardavi su
            Youtube con la pubblicità di
            Google.per la legge italiana quei video son tutelati dal diritto di cronaca...ergo al primo tentativo legale, mediaset falli ai tempi.E' comunque l'idiota è mediaset che poteva fare accordi con youtube, come ha fatto la RAI e La7 :D
          • Basta Pirateria scrive:
            Re: E' chiaro.
            - Scritto da: Sgabbio[...]
            E' comunque l'idiota è mediaset che poteva fare
            accordi con youtube, come ha fatto la RAI e La7
            :DNon lo avrei mai creduto possibile eppure sono d'accordo con te :D
Chiudi i commenti