Mozilla si guarda dentro

Tra obiettivi per il futuro e risultati finanziari, la celebre Foundation mobilita gli utenti per un ecosistema digitale sano. Con la speranza in Firefox OS e un fatturato da 163 milioni di dollari

Roma – L’ultima edizione del rapporto sullo Stato di Mozilla, in un report interattivo pubblicato dall’omonima fondazione per analizzare al dettaglio gli obiettivi raggiunti – con il fondamentale supporto dell’intera comunità – e la situazione finanziaria registrata alla fine dell’anno 2011.

Per “continuare a mantenere un sano ecosistema web”, la celebre fondazione statunitense ha annunciato la sua nuova offerta educativa nel progetto Webmaker . Offrendo strumenti ed eventi per aiutare educatori, media e consumatori per intraprendere il processo evolutivo da semplici fruitori di servizi a veri e propri creatori del web . “Nel 2013 Webmaker mobiliterà una comunità globale di mentori, istruttori e giovani per insegnare e imparare insieme – annuncia la fondazione del popolare browser – La leva essenziale per far progredire Internet e gli obiettivi di Mozilla è e continuerà a essere il browser web Firefox”.

Tra gli obiettivi futuri , lo sviluppo planetario del nuovo sistema operativo mobile Firefox OS , basato su HTML5. “Oggi il 50 per cento dei 2,3 miliardi di utenti online si collega a Internet utilizzando principalmente un dispositivo mobile e le previsioni dicono che questa percentuale è destinata ad aumentare”, spiegano i responsabili della Foundation .

Particolare attenzione alla tutela della privacy, con l’adozione della feature anti-tracciamento Do Not Track e di Mozilla Collusion , che permette agli utenti di Firefox di vedere chi sta tracciando i loro movimenti all’interno di quel vasto oceano digitale che è il web .

Dagli obiettivi ai risultati finanziari nell’anno 2011: il fatturato consolidato di Mozilla (Mozilla Foundation e tutte le consociate) è stato pari a 163 milioni di dollari, circa 128 milioni di euro . Con un aumento del 33 per cento rispetto ai 123 milioni (circa 97 milioni di euro) nell’anno 2010.

“Il web è diventato l’infrastruttura fondamentale della vita moderna in soli vent’anni – ha commentato il presidente di Mozilla Mitchell Baker – Oggi il web può fare ancora un altro passo avanti in termini di utilità, divertimento, opportunità di business e prestazioni sociali. Mozilla sta lavorando per costruire questo mondo: abbiamo la visione, l’architettura, la tecnologia, i piani di prodotto e le risorse finanziarie per sostenere questi sforzi”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ana Trollo scrive:
    Effetto Santa Chiara
    "A seguito dell'accaduto, la NASA ha ordinato la cifratura di tutti i dati presenti sui laptop interni, precisando che, fino alla fine delle operazioni di messa in sicurezza, è vietato trasferire fuori dall'edificio qualsiasi PC che contenga dati sensibili."EFFETTO SANTA CHIARA:Una volta rubate le reliquie, i frati decisero che bisognava mettere il cancello al portone della chiesta...
Chiudi i commenti