Mozilla sopprime Firefox 3.5

Alla fine di giugno la casa del panda rosso bloccherà la vecchia versione del browser costringendo gli utenti a passare ad una release più nuova e più sicura. Per il loro bene

Roma – Con una mossa a sorpresa, Mozilla sceglie di utilizzare le maniere forti pur di ottenere l’attenzione degli utenti più pigri, allergici ai cambiamenti. A partire dal 21 giugno la versione 3.5 di Firefox verrà definitivamente “terminata”. Un’iniezione letale mascherata da aggiornamento automatico metterà fine alla vita del browser, considerato troppo arretrato.

I 12 milioni di internauti che ancora utilizzano Firefox 3.5 saranno quindi costretti ad adeguarsi, passando almeno al più recente Firefox 3.6.18. Come noto, il software di navigazione è già arrivato alla release 4.0.1 , ma questa ultimissima versione stabile non è compatibile con le macchine Apple con architettura PowerPC e col sistema operativo Mac OS X 10.4.

Nel commentare la brutale decisione, il portavoce del laboratori Mozilla ha dichiarato di non voler più spendere tempo e risorse per aggiornare un browser lanciato nel “lontano” 2009, che non può comunque assicurare la giusta schermatura contro gli attacchi informatici più avanzati.

La casa del panda rosso sta galoppando velocemente sul sentiero degli update e chiede ai suoi seguaci di stare al passo, almeno un po’. A quanto pare, alla fine di giugno verrà rilasciato anche Firefox 5 . Browser che includerà funzioni avanzate per la gestione delle schede, player multimediali e integrazione con i social network.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    Ma per Linux?
    E il client per Linux?Ma soprattutto a che serve questo coso se non ha protocolli standard?Ok l'autoalimentazione e la connessione in rete. Ma se non ci metti un micro-server FTP, SCP, SMB, a che serve poi realmente? No di software proprietari non ne voglio sentire parlare, sennò che flessibilità avrebbe?
    • ruppolo scrive:
      Re: Ma per Linux?
      - Scritto da: iRoby
      E il client per Linux?

      Ma soprattutto a che serve questo coso se non ha
      protocolli
      standard?

      Ok l'autoalimentazione e la connessione in rete.
      Ma se non ci metti un micro-server FTP, SCP, SMB,
      a che serve poi realmente? No di software
      proprietari non ne voglio sentire parlare, sennò
      che flessibilità
      avrebbe?E chi se frega dei protocolli standard? Quando funziona con iOS basta e avanza. E pare funzionerà anche con Android, più avanti.
      • luca scrive:
        Re: Ma per Linux?

        E chi se frega dei protocolli standard? Quando
        funziona con iOS basta e avanza. E pare
        funzionerà anche con Android, più
        avanti.giá giá, poi un bel giorno Seagate si sveglia di cattivo umore e decide di non dare piú supporto anche per iOS: a quel punto che fai?seghi anche questo e lo rimandi al produttore per protesta?
        • attonito scrive:
          Re: Ma per Linux?
          - Scritto da: luca

          E chi se frega dei protocolli standard? Quando

          funziona con iOS basta e avanza. E pare

          funzionerà anche con Android, più

          avanti.


          giá giá, poi un bel giorno Seagate si sveglia di
          cattivo umore e decide di non dare piú supporto
          anche per iOS: a quel punto che
          fai?
          seghi anche questo e lo rimandi al produttore per
          protesta?solo dopo averci riversato dentro l'unica copia di dati importantisssimi. Se proprio bisogna darsi una martellata sui XXXXXXXX, meglio darsela bene, no?
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Ma per Linux?
        - Scritto da: ruppolo

        E chi se frega dei protocolli standard?Riassumere ruppolo in una frase.
  • ruppolo scrive:
    Per iOS e non per Android?
    Ma non era Android il sistema più diffuso? (rotfl)
    • Monster scrive:
      Re: Per iOS e non per Android?
      No, il più diffuso ERA iOS
      • ruppolo scrive:
        Re: Per iOS e non per Android?
        - Scritto da: Monster
        No, il più diffuso ERA iOSAh si? Allora quelli di Seagate sono rimbambiti?
        • Nome e Cognome scrive:
          Re: Per iOS e non per Android?
          No, sono rimbabiti i clienti Apple, e Seagate lo sa benissimo.Infatti a 199 dollari per 500Gb solo un fighetto applecorinato può pensare di comprarlo. Ne vederanno un tot ai macachi, poi porteranno il prezzo a cifre ragionevoli e nel mentre l'app android sarà bella che pronta.Brucate, macachi, brucate.
          • ruppolo scrive:
            Re: Per iOS e non per Android?
            - Scritto da: Nome e Cognome
            No, sono rimbabiti i clienti Apple, e Seagate lo
            sa
            benissimo.
            Infatti a 199 dollari per 500Gb solo un fighetto
            applecorinato può pensare di comprarlo. Ne
            vederanno un tot ai macachi, poi porteranno il
            prezzo a cifre ragionevoli e nel mentre l'app
            android sarà bella che
            pronta.
            Brucate, macachi, brucate.Mentre noi bruchiamo, tu che mangi? Mi indichi il prodotto alternativo per i VERI uomini, Duri & Puri?
          • sgabe scrive:
            Re: Per iOS e non per Android?
            hai presente quella cosa che non serve a nulla? Si quella bravo, la porta USB, io posso collegarlo un disco esterno o una pen usb, tu?
  • lallero scrive:
    primo disco esterno autonomo???
    eh, Time Capsule della apple?
    • Pel scrive:
      Re: primo disco esterno autonomo???
      - Scritto da: lallero
      eh, Time Capsule della apple?Time Capsule non ha la batteria, è alimentato a corrente ed è pensato per un uso fisso. Questo è fatto per essere portato in giro.
    • Int24 scrive:
      Re: primo disco esterno autonomo???
      - Scritto da: lallero
      eh, Time Capsule della apple?Time Capsule oltre che non essere il primo, di HD remoti wifi sono stati realizzati da prima che il prodotto Apple se' uscisse aggiungendo in piu' solo qualche curva. Poi non dispone della batteria, non è un prodotto autonomo.
      • lallero scrive:
        Re: primo disco esterno autonomo???
        - Scritto da: Int24
        - Scritto da: lallero

        eh, Time Capsule della apple?


        Time Capsule oltre che non essere il primo, di HD
        remoti wifi sono stati realizzati da prima che il
        prodotto Apple se' uscisse aggiungendo in piu'
        solo qualche curva. Poi non dispone della
        batteria, non è un prodotto
        autonomo.E chi ha detto che time capsule e' stato il primo...Cmq ora che ho visto la foto su un altro sito... ok. Non e' come time capsule.Mah non capisco perche' sto sito non mette le foto. E come se comprassi la Stampa per leggere le notizie e la Repubblica per vedere le foto.
Chiudi i commenti