In arrivo la prossima evoluzione di Thunderbird

Mozilla annuncia le novità che saranno introdotte con i prossimi aggiornamenti di Thunderbird: restyling dell'interfaccia e migliore supporto a Gmail.

Mozilla apre il nuovo anno con un post condiviso sulle pagine del blog ufficiale in cui vengono elencate alcune delle novità che nel corso del 2019 saranno introdotte in Thunderbird. Il team impegnato sul client di posta elettronica, fino ad oggi composto da otto persone, si amplierà grazie all’ingresso di sei nuovi membri. Uno sforzo reso economicamente possibile, come sottolinea la software house, dalle donazioni degli utenti.

Thunderbird, le novità del 2019

Focus anzitutto sulle performance, con ritocchi che stanno per essere apportati al codice in modo da rendere il programma più leggero e ottimizzazioni il cui obiettivo sarà quello di evitare qualsiasi tipo di rallentamento. Parte della squadra si concentrerà inoltre su un restyling dell’interfaccia, intervenendo in modo prioritario su quegli aspetti segnalati dalla community, da sempre vero e proprio valore aggiunto del progetto.

Il post cita inoltre un migliore supporto per gli account Gmail, in particolare al fine di rendere il client compatibile con le etichette utilizzate dalla posta elettronica di Google e con altre sue funzionalità specifiche. Un obiettivo comprensibile, se si pensa che si tratta di uno dei servizi più diffusi al mondo. Ancora, una maggiore integrazione con le modalità di visualizzazione e gestione delle notifiche impiegati in modo nativo dai diversi sistemi operativi (Windows, macOS, Linux) contribuirà a migliorare l’esperienza offerta all’utente finale.

L'interfaccia di Thunderbird 60 su Windows 10

Mozilla promette novità anche per quanto concerne sicurezza e privacy, ad esempio con l’implementazione di un sistema per la crittografia delle comunicazioni, garantendo così che nessuna delle informazioni trasmesse possa essere intercettata o compromessa.

L'interfaccia di Thunderbird 60

Lanciato dalla software house nel 2003, Thunderbird è giunto all’inizio del mese scorso alla versione 60, introducendo tra le altre cose il nuovo logo visibile nell’immagine di apertura. Tra le caratteristiche che nel tempo ne hanno decretato il successo su computer desktop e laptop, nonostante le alternative di certo non siano mai mancate, il supporto a estensioni e componenti aggiuntive che ne estendono le funzionalità, andando così a rispondere alle più svariate esigenze.

Fonte: Mozilla

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • carlo scrive:
    Utilizzando openSUSE Leap come distribuzione Gnu/Linux utilizzo Kmal che è il client mail in ambiente Kde e lo trovo ottimo, in quanto ricevendo mail di lavoro in svariate lingue Kmail offre un ottimo traduttore integrato. Su Thunderbird non ho trovato niente, nemmeno con estensione. Speriamo facciano qualcosa in proposito, anche se per il momento mi trovo benissimo con Kmail.
  • Giulia scrive:
    Tutto bello, ma semonkey ?
    • Lorenzo scrive:
      SeaMonkey langue, purtroppo. Accontentiamoci del fatto che Mozilla non abbia ancora tarpato le ali definitivamente all'eccellente Thunderbird, dai!
Chiudi i commenti