Mozilla.org: dobloni per chi scopre i bug

Con l'aiuto di due sponsor, la Mozilla Foundation offre ricompense a chi scoprirà i più gravi bug di sicurezza che si celano nei propri software. L'iniziativa precede di circa un mese l'atteso debutto di Firefox 1.0


Mountain View (USA) – Per incentivare gli utenti a segnalare i bug di sicurezza scoperti nei propri browser, Mozilla Foundation ha deciso di offrire una ricompensa di 500 dollari a tutti coloro che segnaleranno per primi gravi bug di sicurezza presenti in Mozilla, Firefox o Thunderbird.

L’iniziativa, chiamata Mozilla Security Bug Bounty Program (MSBBP), è sponsorizzata da Linspire (ex Lindows) e dall’imprenditore americano Mark Shuttleworth: quest’ultimo metterà a disposizione dell’iniziativa i primi 5.000 dollari.

“Questo programma riflette il nostro impegno nel proteggere gli utenti dai cracker”, ha affermato Mitchell Baker, president della Mozilla Foundation. “I recenti avvenimenti hanno mostrato la necessità di assumersi questo tipo di impegni. Sebbene nessun software sia immune alle vulnerabilità di sicurezza, nei progetti open source i bug vengono spesso identificati e corretti molto più velocemente”.

Il varo dell’MSBBP, su cui è possibile reperire maggiori informazioni qui , arriva a pochi giorni di distanza dalla scoperta, nei browser della famiglia Mozilla, di una vulnerabilità di sicurezza relativa alla gestione dei certificati digitali. Proprio ieri Secunia ha inoltre riportato una vulnerabilità classificata “highly critical” che interessa le versioni di Mozilla precedenti alla 1.7 e Netscape 7.x.

I più critici affermano che i prodotti di Mozilla.org non sono più sicuri di Internet Explorer perché contengono meno bug ma, semplicemente, perché sono assai meno diffusi. La Mozilla Foundation ha ammesso che “è virtualmente impossibile produrre software che siano assolutamente sicuri da qualsiasi attacco”, tuttavia ha anche sottolineato come i propri software siano costruiti su “basi solide e affidabili” e che l'”MSBBP fornisce un meccanismo addizionale di sicurezza per l’identificazione di potenziali vulnerabilità”.

La celebre organizzazione non profit si avvia alla conclusione del suo secondo anno di vita, un anno particolarmente importante perché vedrà l’imminente debutto delle prime versioni mature del browser Firefox e del client e-mail Thunderbird, destinati a divenire i due prodotti di punta della fondazione open source. Il rilascio della versione 1.0 di Firefox è stata fissata per il 14 settembre, ma già a partire dalla prossima settimana dovrebbe arrivare la prima release candidate. La prima versione stabile di Thunderbird è invece attesa per l’autunno inoltrato, mentre questo mese verrà rilasciata la release 0.8.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Io Uscito da pedoporno
    Ho scritto gia' la mia storia alla replica di io Inquisito Bene vi scrivo che a breve ne usciro'da questa brutta storia dopo quasi due mesi dal sequestro ho riavuto senza fare domanda di dissequestro il mio portatile e i due floppy e a parer mio è un buon segno; forse gia' per settembre ne saro' uscito completamente, rimane il disgusto su come viene sparato sul mucchio pur di arrivare ad acchiappare dei colpevoli; di certo in queste indagini c'e qualcosa che non va'!Io credo che ci si approfitta dato che di queste cose raramente uno ne parla. Io di certo quando ne saro' uscito mi guardero' bene dal richiedere un rimborso per i danni subiti .Bah speriamo che le cose cambino.. Sì alla lotta alla pedofilia ma senza sparare a zero.Ciao e un consiglio state attenti a navigare !ps a proposito non so' ancora come ci sono capitato in questa brutta storiaAlberto
    • Anonimo scrive:
      Re: Io Uscito da pedoporno
      - Scritto da: Anonimo
      ps a proposito non so' ancora come ci sono
      capitato in questa brutta storiaCioè vuoi dire che sul mandato di perquisizione non c'è scritto il motivo preciso per cui ti hanno indagato?Il tuo caso è stato parte di un'operazione o un sequestro isolato?
      • Anonimo scrive:
        Re: Io Uscito da pedoporno
        No sul mandato non c'e scritto di preciso (io vorrei sapere a quale sito mi sono rivolto)ma solo che si tratta di scambio o acquisto di materiale pedopornografico ed è questa la cosa sorprendente visto che io non ho mai scaricato nemmeno della musica o scambiato alcunche' e di acquisti ne ho fatti pochi due videocassette dei queen biglietti aerei e rinnovo licenze l'unico acquisto che ho dei dubbi è stato l'abbonamento ad un sito (www.absolutagency.com) ma io non vi ho trovato nulla di illecito.Alla tua seconda domanda è sì si tratta di una operazione che riguarda tutta l'Italia il nome in codice è peterpan 2.Ciao Alberto
        • Anonimo scrive:
          Re: Io Uscito da pedoporno
          - Scritto da: Anonimo
          No sul mandato non c'e scritto di preciso
          (io vorrei sapere a quale sito mi sono
          rivolto)ma solo che si tratta di scambio o
          acquisto di materiale pedopornografico ed"Scambio o acquisto"? O ti venivano contestati entrambi?
          Alla tua seconda domanda è sì
          si tratta di una operazione che riguarda
          tutta l'Italia il nome in codice è
          peterpan 2.Appunto per questo l'avevo chiesto, quando fanno queste operazioni sparano nel mucchio e chi colgono colgono, quando invece fanno un sequestro isolato vanno generalmente a colpo sicuro.Non mi stupirebbe che nella stessa operazione ci stessero altri indagati nelle tue condizioni.In bocca al lupo e grazie per la testimonianza.
  • Anonimo scrive:
    Re: Bè:)

    come qualcuno ha scritto non e' punita la
    navigazione in se ma il commercio di ste
    cose, certo chq qualche grattacapo potresti
    averlo , ripeto se ci stai su un totr di
    tempo, se la cosa e' fugace e non si ripete,
    non credo rischi qualcosa che io sappia è punita anche la navigazione, anche senza commercio.
  • Anonimo scrive:
    E questo post non si censura, eh ?
    Questo : " [OT] Re: anche punto-informatico sito ... "Accusare Bush di essere terrorista è " in " per la gente di sinistra ma se si fa notare il fattto che sono sempre i preti a tirar fuori 'ste storie di presunti siti pedofili il post si censura , eh?
  • Anonimo scrive:
    Il potere della Chiesa.. post censurato.
  • Anonimo scrive:
    Re: PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
    - Scritto da: Akaal
    la
    maggior parte delle persone ha il primo
    rapporto intorno ai 16/17 anni.Cala, cala...
    Se non sbaglio esistono anche leggi che
    regolamentano il sesso minorile.Non è diversa dalla legge esistente, che ho già citato e spiegato qui:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=708316
    • Anonimo scrive:
      Re: PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
      - Scritto da: Anonimo

      Se non sbaglio esistono anche leggi che

      regolamentano il sesso minorile.
      Non è diversa dalla legge esistente,
      che ho già citato e spiegato qui:
      punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=708316Con correzione qui: http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=708501
    • Anonimo scrive:
      Re: PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
      - Scritto da: Anonimo

      la

      maggior parte delle persone ha il primo

      rapporto intorno ai 16/17 anni.

      Cala, cala...Ok, allora sono arrivato tardi ;)Però non so quanto puoi calare, forse ai 15. Al di sotto mi sembra poco, dopotutto parliamo di una media.

      Se non sbaglio esistono anche leggi che

      regolamentano il sesso minorile.

      Non è diversa dalla legge esistente,
      che ho già citato e spiegato qui:
      punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=708316Si, la conoscevo più o meno anche io.Però che io sappia prostituirsi è sempre reato :o
      • Anonimo scrive:
        Re: PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
        - Scritto da: Akaal
        Però non so quanto puoi calare, forse
        ai 15. Al di sotto mi sembra poco, dopotutto
        parliamo di una media.Proprio perché parlo di una media ritengo che la *media* sia più bassa, non tanto più bassa a dire la verità, azzarderei 14.
        Però che io sappia prostituirsi
        è sempre reato :oNo, è reato lo sfruttamento della prostituzione. Quindi è imputabile il magnaccia, è (non sempre) imputabile il cliente, ma non è imputabile la prostituta soprattutto se lo fa per conto proprio e senza un'organizzazione dietro che la costringa o che le richieda una percentuale.
  • Anonimo scrive:
    Re: DON S-FORTUNATO
    - Scritto da: Anonimo
    Allora è meglio così che se un
    poveraccio cade nella rete degli "errori"
    della magistratura per qualsiasi motivo poco
    importa che sia totalmente innocente, e se
    si è scaricato anche migliaia di MP3
    è giusto sbatterlo in galera con
    l'accusa di pedofilia.. Mentre poi si
    liberano gli assassini, ma se ti copi delle
    canzoni sei un criminale ... Prima o poi
    faranno pure la pena di morte per far gioire
    MPAA,RIAA, BSA e soci.. così il
    medioevo sarà compiuto. Alla gogna
    per reati non reati che alimentano il
    mercato e l'industria in genere ed in
    libertà le persone che uccidono senza
    pensarci un attimo per sete di sangue,
    divertimento, follia...
    Che bello, eh?Tempo 10, 20 anni massimo e ci arriviamo. Che succederà dopo è facilmente intuibile, la gente si ribellerà e sarà il caos totale.
  • Anonimo scrive:
    Re: DON S-FORTUNATO
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ma io questo concetto di

    responsabilità lo porterei
    avanti a

    meno del reato.



    Dovrebbero, cioé, rispondere
    sempre

    per gli errori giudiziari che rovinano
    la

    vita di onesti cittadini.

    Peccato che per come funge la giustizia in
    italia ci sarebbe un bordello pazzesco, il
    gip che dice che e' stato tizio il quale
    dice che e' stato caio, il quale dice che e'
    colpa delle forze dell'ordine, e cosi' via,
    innescandosi questo perverso meccanismo,
    nessuno denunzierebbe nulla ne, farebbe
    segnalazioni anche chi ne avrebbe dei motiviAllora è meglio così che se un poveraccio cade nella rete degli "errori" della magistratura per qualsiasi motivo poco importa che sia totalmente innocente, e se si è scaricato anche migliaia di MP3 è giusto sbatterlo in galera con l'accusa di pedofilia.. Mentre poi si liberano gli assassini, ma se ti copi delle canzoni sei un criminale ... Prima o poi faranno pure la pena di morte per far gioire MPAA,RIAA, BSA e soci.. così il medioevo sarà compiuto. Alla gogna per reati non reati che alimentano il mercato e l'industria in genere ed in libertà le persone che uccidono senza pensarci un attimo per sete di sangue, divertimento, follia...Che bello, eh?
  • DaanPanik scrive:
    Re: anche punto-informatico sito ...

    Senza specificare, l'articolo non vale
    nulla, perché probabilmente ci
    saranno link a siti che al più
    parleranno della pedofilia in maniera non
    negativa (il che non vuol dire per forza
    positiva) che sono siti perfettamente
    legali, sia negli Stati Uniti (esiste il
    Primo Emendamento) sia in Europa (Italia
    compresa, checché ne dica don
    Fortunato il 19enne accusato di apologia
    è stato giustamente rimesso in
    libertà).la mia impressione è che queste associazioni tipo telefonoarcobaleno abbiano,in realtà ,l'interesse a chiamare pedofilia tutto e a vedere pedofili dappertutto.Il problema è quando la loro posizione morale integralista trova sponde e supporto nella stampa,nella poliziae infine nella legislazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: anche punto-informatico sito ...
      - Scritto da: DaanPanik


      Senza specificare, l'articolo non vale

      nulla, perché probabilmente ci

      saranno link a siti che al più

      parleranno della pedofilia in maniera
      non

      negativa (il che non vuol dire per forza

      positiva) che sono siti perfettamente

      legali, sia negli Stati Uniti (esiste il

      Primo Emendamento) sia in Europa (Italia

      compresa, checché ne dica don

      Fortunato il 19enne accusato di apologia

      è stato giustamente rimesso in

      libertà).


      la mia impressione è che queste
      associazioni tipo telefonoarcobaleno
      abbiano,in realtà ,l'interesse a
      chiamare pedofilia tutto
      e a vedere pedofili dappertutto.
      Il problema è quando la loro
      posizione morale integralista trova sponde
      e supporto nella stampa,nella polizia
      e infine nella legislazione.Sicuramente la differenza fra questi esaltati e Bin Laden è minima.Il modo di agire è il medesimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: anche punto-informatico sito ...
        - Scritto da: Anonimo
        Sicuramente la differenza fra questi
        esaltati e Bin Laden è minima.
        Il modo di agire è il medesimo.Anche quella tra Bin Laden e Bush è minima... anzi Bin Laden ha lo scopo dichiarato, Bush invece dichiara una cosa e ne fa un'altra.Tra i due mali preferisco Bin Laden, almeno lui è coerente nella sua idea malata.PS Però se finisco tra le X rosse anche il post sopra ci dovrebbe finire
    • ryoga scrive:
      Re: anche punto-informatico sito ...
      - Scritto da: DaanPanik
      la mia impressione è che queste
      associazioni tipo telefonoarcobaleno
      abbiano,in realtà ,l'interesse a
      chiamare pedofilia tutto
      e a vedere pedofili dappertutto.
      Il problema è quando la loro
      posizione morale integralista trova sponde
      e supporto nella stampa,nella polizia
      e infine nella legislazione.Ora non vorrei dire nulla di accusatorio, ma le leggende metropolitane, vogliono che in genere gli abusi su minori, si commettono proprio in chiesa ed in famiglia.Sai come si dice? "Chi controlla il controllore?"e poi...... cavoli.....son 10 anni che sono su internet mediamente 5 ore al giorno ( gli ultimi anni anche 10 ), e non sono MAI ripeto _MAI_ incappato in un sito pedopornografico.Sara' che la mia sara' stata fortuna....sara' che non mi interesso all'argomento in maniera + totale, ma che questi li trovino tutti loro i siti che trattano di tale argomento mi puzza parecchio.......
      • Anonimo scrive:
        Re: anche punto-informatico sito ...
        Premessa, sono "quello che ha postato tutto il pomeriggio" ;)- Scritto da: ryoga
        Ora non vorrei dire nulla di accusatorio, ma
        le leggende metropolitane, vogliono che in
        genere gli abusi su minori, si commettono
        proprio in chiesa ed in famiglia.Vero. 98% tra famiglia vera e propria e amici di famiglia.
        e poi...... cavoli.....son 10 anni che sono
        su internet mediamente 5 ore al giorno ( gli
        ultimi anni anche 10 ), e non sono MAI
        ripeto _MAI_ incappato in un sito
        pedopornografico.Qui però ti devo chiedere se sinceramente hai mai cercato siti pornografici (legali e con adulti). Se li hai cercati e non sei MAI incappato in qualcosa di dubbio (se non di esplicito) allora sei stato fortunato.
  • Anonimo scrive:
    PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
    Mi sembra che sia in atto una cruenta battaglia *non* fra gente dotata di comune senso della ragione e gente svilita da una malattia-sacrilega come la pedofilia, ma fra chi ha terrore che i bambini vengano toccati in ogni modo (quindi hanno paura DEI bambini, e sono per questo pedofobi) e chi ha confuso il normale affetto (filia) per una sensazione più carnale (genericamente, i pedofili).Non so davvero chi fa più danni a tutti: se i pedofili con le loro recriminazioni anche ragionevoli ma senz'altro... di parte, o i pedofobi con le loro grida alla castrazione e con la loro illusione di un mondo ripulito e senza delinquenti.Fatto è che questo serpente che si morde la coda sta procacciando migliaia di indagini-fuffa, spese esorbitanti sia economiche che di impegno delle forze, crollo della sensazione di ragionevole tranquillità dei navigatori di internet, costretti come sono a dribblare siti che contengano paroline-capestro come pre.., lol... e via diceno, e a coltivare un (insano) terrore per ogni pagina web o newsgroup appena più scollacciato del sito di don Camillo...I forcaioli saranno soddisfatti, perché anche questo è disincentivo, anche una società militarizzata e una risorsa come internet demonizzata sono fenomeni che sulla breve distanza riducono i reati. Ma, come per le patenti a punti, passato il santo passata la festa: se avessimo già il terrore e il fastidio di vivere tra i fucili, adesso un terrore nuovo si affaccia, ed è quello dell'implosione di tutto il castello. I pedofobi stanno facendo un gran favore ai pedofili: ma non ce ne accorgiamo? Stanno dando loro buone motivazioni per una guerra santa, per una crociata filo-pedofilia. Sono abbastanza memore da ricordare quel che accadde per gli omosessuali: negli anni '60 schifo della società e castigo di Dio, negli anni '90 "gente normale" quasi per tutti (fascisti e cattolici integralisti esclusi).Qualcuno già l'ha preannunciato: fra 2 generazioni, 100 o mille anni, non lo so, i pedofili saranno soltanto l'altra faccia di una questione che neppure qui perde il suo tabù, il lolitismo.
    • avatar976 scrive:
      Re: PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
      Anche fra un milione di anni indurre o costringere a rapporti sessuali dei bambini sarà una prevaricazione, un sopruso, una violenza inaccettabile da reprimere sulla base del rispetto reciproco, primo motore della convivenza.Mi pare di tutt'altra fatta e volendo sacrosante la liberazione dei costumi sessuali che ha portato a galla e reso non più universalmente riprovevole l'esistenza di rapporti omosessuali fra individui maturi e consenzienti.La repressione del primo fenomeno e l'apertura sul secondo mi sembrano figlie dello stesso spirito di libertà e rispetto.
      • Anonimo scrive:
        Re: PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
        - Scritto da: avatar976
        Anche fra un milione di anni indurre o
        costringere a rapporti sessuali dei bambini
        sarà una prevaricazione, un sopruso,
        una violenza inaccettabile da reprimere
        sulla base del rispetto reciproco, primo
        motore della convivenza.Non puoi dirlo, non ne hai nessuna certezza.Solo 2000 anni fa era considerato il rapporto più sublime che potesse esserci.Fino al XIX secolo era ampiamente tollerata, se non apprezzata.Solo 35 anni fa la pornografia, fino ad allora clandestina, venne legalizzata tutta insieme, compresa quella infantile.Nessuno può dire come cambierà la morale nei prossimi secoli.Già oggi è pieno di 11enni e 12enni che sanno (se non in pratica almeno in teoria) di tutto e di più.E' probabile (ed ampiamente sperabile) che i rapporti violenti saranno sempre condannati, ma sui rapporti consenzienti non ci metterei la mano sul fuoco, non sul lunghissimo (ripeto, secoli) termine.La morale cambia, e anche le leggi cambieranno. Solo 20 anni fa cose come le coppie di fatto tra omosessuali non erano immaginabili, oggi (per fortuna) sono prossime, già fatte in Paesi più evoluti del nostro e a cui il nostro dovrà inevitabilmente adattarvisi.Ci vorrà tanto tempo, ma non possiamo escludere a priori che la morale cambierà (in tempi MOLTO più lunghi) anche per la pedofilia.
      • Anonimo scrive:
        Re: PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
        - Scritto da: avatar976
        La repressione del primo fenomeno e
        l'apertura sul secondo mi sembrano figlie
        dello stesso spirito di libertà e
        rispetto.Lungi da me equiparare le due questioni, di fatto completamente diverse. Le accostavo solo per sottolineare la mutabilità imprevedibile dei tempi, dei gusti, delle mode, del comune senso del pudore, ecc. Per questo, non quoto il tuo giudizio sulla certezza che neppure fra 1000 anni la questione pedoflia potrà essere vista in tutt'altro modo. La protezione dei bambini è un istinto atavico, senza dubbio: forse è questa la molla che ci permette di generalizzare e assolutizzare il pensiero contro la loro molestia. Purtuttavia, non mi sembra sufficientemente affrontato e studiato il tema speculare della pedofilia, il lolitismo. Non so a te, ma a me fanno impressione i bambini vestiti da adulti, che si muovono da adulti, che sono costretti (presumo) a comportarsi da adulti. E solo recentemente mi sembra più visibile, assai più visibile, la parvenza di seduttività di cui anche Freud parlò con rigore medico (non vedi che tutti i bambini e i ragazzi in giro sembrano solo tanti modelli e "veline"?). Vuoi vedere che presto o tardi qualcuno proporrà una legge che accetti il consenso a un'età molto precoce, tanto precoce come sembra indicare il normale evolversi della natura umana forzata dai costumi e dalle mode? Che faremo allora? Noi "intolleranti" e civilmente astiosi contro chi si compiace di questa seduttività, dovremo arrenderci? Non ho parlato di violenza, eh! Quella è ovvio che sarà sempre osteggiata. Ho parlato di seduttività, e sono c...i amari.
        • avatar976 scrive:
          Re: PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
          Sono quelli da te posti i termini fondamentali del problema.Il rapporto fra ciò che la legge permette e ciò che vieta, fra ciò che il senso comune ritiene normale e ciò che da tale normalità esula, la non stabilità dei concetti di normalità e legalità. Viviamo un tempo di grandi e rapidi mutamenti e tanto più oggi è difficile stabilire dei punti fermi in mezzo all'arbitrarietà di certe questioni tanto per l'individuo quanto, a maggior ragione, per il legislatore.Non mi sento di condannare chi guarda una sedicenne sulla rete così come chi si guarda, con gli stessi identici occhi, una ventenne truccata da sedicenne o che, per motivi fisologici, dimostra anche meno di sedici anni o quella deficiente di britney spears che ci è diventata miliardaria (mal)interpretando il ruolo della lolita. Sulle passerelle dei più grandi atelier sfilano modelle dal corpo statuario appena quindicenni e spesso meno che tali. Desiderarle significa in un certo senso cadere in un "inganno di natura" rispetto ai parametri che la propria esperienza ha costruito.Il senso di ribrezzo e di condanna, quello a cui attribuisco un valore assoluto, si scatena allorquando le mire finiscono su soggetti la cui morfologia non può attirare una sessualità sana... bambini, neonati, individui immaturi, cui in nessun caso si può ascrivere il discernimento sufficiente per accettare e praticare attività sessuali.E pure una sedicenne, se anche morfologicamente può essere assimilata ad una donna, intellettivamente potrebbe non essere preparata ad accettare la seduzione di individui adulti, ma questo mi porta su quel famoso terreno di arbitrarietà sul quale è difficile muoversi e ancor più difficile è piantare asserzioni.==================================Modificato dall'autore il 04/08/2004 17.25.50
    • Anonimo scrive:
      Re: PEDOFOBI CONTRO PEDOFILI ?
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno già l'ha preannunciato: fra
      2 generazioni, 100 o mille anni, non lo so,
      i pedofili saranno soltanto l'altra faccia
      di una questione che neppure qui perde il
      suo tabù, il lolitismo.Alt, è abbastanza diverso. Anche se è comunque un tema scabroso, se il professore di italiano di 40 anni si innamora della 17enne che ha in classe, non so quanto potrebbe essere chiamata pedofilia.Nel caso si parla di bambini, non di adolescenti prossimi ai 18, e converrai che è tutta un'altra cosa, visto che la maggior parte delle persone ha il primo rapporto intorno ai 16/17 anni.Se non sbaglio esistono anche leggi che regolamentano il sesso minorile.
  • Anonimo scrive:
    Re: DON S-FORTUNATO

    Peccato che per come funge la giustizia in
    italia ci sarebbe un bordello pazzesco, il
    gip che dice che e' stato tizio il quale
    dice che e' stato caio, il quale dice che e'
    colpa delle forze dell'ordine, e cosi' via,
    innescandosi questo perverso meccanismo,
    nessuno denunzierebbe nulla ne, farebbe
    segnalazioni anche chi ne avrebbe dei motivisi va bene, ma non possiamo neanche sempre dire "tanto in Italia andrebbe tutto a rotoli" e continuare cosìio non ho soluzioni per la questione, so solo che pago fior di soldi ad una serie di scalda-poltrone (di destra, centro e sinistra) che dovrebbero trovarla
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere


    ah si? e quali sarebbero di grazia?

    Dipendono dal filesystem e dall'OS, cerca
    "lost file recover" su Google...piantala di nicchiare, quali sarebbero quelle che ti permettono di recuperare i dati dopo 4 o 5 sovrascritture del file, perché non mi risulta proprio che sia possibile farlo solamente via software!
  • Anonimo scrive:
    Re: DON S-FORTUNATO
    - Scritto da: Anonimo
    Ma io questo concetto di
    responsabilità lo porterei avanti a
    meno del reato.

    Dovrebbero, cioé, rispondere sempre
    per gli errori giudiziari che rovinano la
    vita di onesti cittadini.Peccato che per come funge la giustizia in italia ci sarebbe un bordello pazzesco, il gip che dice che e' stato tizio il quale dice che e' stato caio, il quale dice che e' colpa delle forze dell'ordine, e cosi' via, innescandosi questo perverso meccanismo, nessuno denunzierebbe nulla ne, farebbe segnalazioni anche chi ne avrebbe dei motivi
  • Anonimo scrive:
    *Re: Giusto per chiarire
    Sono sufficientemente daccordo. Però mi chiedo: ma perché *sembra* che sia così diffusa l'attrazione fisica verso i bambini? Non credo esista un'attrazione sessuale per... che ne so... le libellule: perché per i bambini sì? E poi, in modo provocatorio, aggiungo: se mostrare attrazione sessuale per i bambini è esecrabile, perché non lo è dall' "altra parte", vale a dire concedere (spesso compiacendosene) ai bambini di vestirsi, di agire e di comportarsi con tutto l'armamentario seduttivo che compete alla gente adulta? Solo chi è orbo o ottuso non vede certe cose...
    • Anonimo scrive:
      Re: *Re: Giusto per chiarire
      - Scritto da: Anonimo
      Sono sufficientemente daccordo. Però
      mi chiedo: ma perché *sembra* che sia
      così diffusa l'attrazione fisica
      verso i bambini?
      Non credo esista
      un'attrazione sessuale per... che ne so...
      le libellule: perché per i bambini
      sì?Innanzi tutto credo che la maggior parte degli atti di pedofilia sia a danno di ragazzini appena minorenni (16-17 anni) da parte di uomini, credo che al richiamo ormonale maschile si aggiunga l'eccitazione nel possedere qualcosa di "innocente". E' una mia idea, potrei sbagliarmi naturalmente. Insomma non credo che siano i bambini piccoli ad essere le vittime più colpite ma quelli già più grandicelli. Fino qualche decennio fa era una cosa accettata, quante donne si sposavano a 16 anni per esempio? Adesso le cose sono cambiate culturalmente ma magari il richiamo fisico, innato, è rimasto. Io la immaggino così ma ripeto, potrei sbagliarmi. Del resto quando avevo 18 anni avevo la fidanzatina di 16 e non erano proprio impuri i miei pensieri. Adesso da una donna cerco qualcosa che di certo non mi può dare una 16enne ma magari, quello che vale per me che credo di essere una persona equilibrata non vale per altri.
      E poi, in modo provocatorio,
      aggiungo: se mostrare attrazione sessuale
      per i bambini è esecrabile,
      perché non lo è dall' "altra
      parte", vale a dire concedere (spesso
      compiacendosene) ai bambini di vestirsi, di
      agire e di comportarsi con tutto
      l'armamentario seduttivo che compete alla
      gente adulta? Solo chi è orbo o
      ottuso non vede certe cose...Questo non l'ho notato, forse a qualche (anche a più di qualche) genitore piace far vedere che ha un bel bambino, intelligente e sveglio, che da questo passi ad essere vittima di attenzioni sessuali di strada ne passa molta.
      • Anonimo scrive:
        Re: *Re: Giusto per chiarire
        - Scritto da: Anonimo
        Innanzi tutto credo che la maggior parte
        degli atti di pedofilia sia a danno di
        ragazzini appena minorenni (16-17 anni) da
        parte di uomini, credo che al richiamo
        ormonale maschile si aggiunga l'eccitazione
        nel possedere qualcosa di "innocente". E'
        una mia idea, potrei sbagliarmi
        naturalmente. Insomma non credo che siano i
        bambini piccoli ad essere le vittime
        più colpite ma quelli già
        più grandicelli. Fino qualche
        decennio fa era una cosa accettata, quante
        donne si sposavano a 16 anni per esempio?
        Adesso le cose sono cambiate culturalmente
        ma magari il richiamo fisico, innato,
        è rimasto. Io la immaggino
        così ma ripeto, potrei sbagliarmi.
        Del resto quando avevo 18 anni avevo la
        fidanzatina di 16 e non erano proprio impuri
        i miei pensieri. Adesso da una donna cerco
        qualcosa che di certo non mi può dare
        una 16enne ma magari, quello che vale per me
        che credo di essere una persona equilibrata
        non vale per altri.Dai 14 (compiuti) in su non è reato se è consenziente. Ma la cosa assurda è che puoi trombartelo/a ma non puoi farci foto.
        • Anonimo scrive:
          Re: *Re: Giusto per chiarire


          Dai 14 (compiuti) in su non è reato
          se è consenziente. Ma la cosa assurda
          è che puoi trombartelo/a ma non puoi
          farci foto.Io sapevo che era plagio se commesso da un maggiorenne, qualcuno ne sa di più?
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire
            - Scritto da: Anonimo
            Io sapevo che era plagio se commesso da un
            maggiorenne, qualcuno ne sa di più?No, il reato di plagio non esiste più. E' stato abrogato dalla Corte Costituzionale un bel po' di anni fa.Il Codice Penale parla chiaro:Art.609-quater (atti sessuali con minorenne). - soggiace alla pena [da 5 a 10 anni] stabilita dall'articolo 609-bis [violenza sessuale] chiunque, al di fuori delle ipotesi previste in detto articolo, compie atti sessuali [non violenti] con persona che, al momento del fatto: 1) non ha compiuto gli anni QUATTORDICI; 2) non ha compiuto gli anni sedici, quando il colpevole sia l'ascendente, il genitore anche adottivo, il tutore, ovvero altra persona cui, per ragioni di cura, di educazione, di istruzione, di vigilanza o di custodia, il minore é affidato o che abbia, con quest'ultimo, una relazione di convivenza.Non é punibile il minorenne che, al di fuori delle ipotesi previste nell'articolo 609-bis, compie atti sessuali con un minorenne che abbia compiuto gli anni tredici, se la differenza di età tra i soggetti non é superiore a tre anni.Nei casi di minore gravità la pena é diminuita fino a due terzi.Si applica la pena [da 7 a 14 anni] di cui all'articolo 609-ter [circostanze aggravanti], secondo comma, se la persona offesa non ha compiuto gli anni dieci.Quindi, se entrambi sono consenzienti e non c'è violenza:Entrambi
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire

            Dai 18 in su è concesso fare (e
            vedere) pornografia e prostituirsi.Tutto giusto ma una piccola correzione.La legge italiana vieta la produzione di pornografia su suolo italiano.
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire


            Dai 18 in su è concesso fare (e

            vedere) pornografia e prostituirsi.

            Tutto giusto ma una piccola correzione.
            La legge italiana vieta la produzione di
            pornografia su suolo italiano.Stai scherzando? Ci sono tonellate di produzioni Italiane (e non) fatte sul suolo Italiano da società Italiane....
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire
            - Scritto da: Anonimo

            Dai 18 in su è concesso fare (e

            vedere) pornografia e prostituirsi.

            Tutto giusto ma una piccola correzione.
            La legge italiana vieta la produzione di
            pornografia su suolo italiano.La 269/98 ha annullato anche questo. Purché si tratti di persone tutte dai 18 anni (compresi) in su e non sia in luoghi pubblici ora dovrebbe essere concesso anche questo. Se non fosse così puoi dirmi l'articolo preciso (magari m'è sfuggito) così mi informo meglio?
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire

            La 269/98 ha annullato anche questo.
            Purché si tratti di persone tutte dai
            18 anni (compresi) in su e non sia in luoghi
            pubblici ora dovrebbe essere concesso anche
            questo. Se non fosse così puoi dirmi
            l'articolo preciso (magari m'è
            sfuggito) così mi informo meglio?Ah! No no ero male informato io. Grazie a te per i riferimenti, m'era completamente sfuggita.Meglio cosi'.
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire
            - Scritto da: Anonimo
            Il più piccolo =
            16: sempre legale
            Il più piccolo 14: sempre illegale
            Il più piccolo 17: sempre illegaleChe caz ho scritto? Volevo dire negli ultimi due casi:Il più piccolo
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire

            Che caz ho scritto? Volevo dire negli ultimi
            due casi:
            Il più piccolo più): sempre illegalemi pareva :-) non ci capivo più nulla ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire
            - Scritto da: Anonimo
            mi pareva :) non ci capivo più nulla
            ;)Sì, scusa, comunque il testo della legge è chiaro, nella stragrande maggioranza dei casi basta che abbia 14 anni e se vuole può farlo anche con un 80enne.
      • Anonimo scrive:
        Re: *Re: Giusto per chiarire
        - Scritto da: Anonimo
        Innanzi tutto credo che la maggior parte
        degli atti di pedofilia sia a danno di
        ragazzini appena minorenni (16-17 anni) da
        parte di uomini, credo che al richiamo
        ormonale maschile si aggiunga l'eccitazione
        nel possedere qualcosa di "innocente". No alt basta, è doveroso un chiarimento. La pedofilia è intesa come libidine sessuale verso minori che non hanno ancora sviluppato la loro sessualità. Quindi in un'età che in genere non supera i 12 anni, non viene stabilito un'età precisa perché dipende da soggetto a soggetto. Però a 16 anni tutti hanno già sviluppato la loro sessualità.La legge italiana non parla infatti di pedofilia, ma ha appunto stabilito delle età e delle tipologie di reato distinte nei vari articoli. Per questo quando ci sono le retate vengono messe sotto la medesima categoria sia i pedofili veri e propri che i pornaroli che hanno a che fare con il mondo minorile (reato comunque gravissimo anche questo sia ben chiaro), proprio perché i reati riguardano la stessa legge (anche se nei vari articoli va in più dettaglio) che è stata appunto chiamata in gergo legge anti-pedofilia.
        • Anonimo scrive:
          Re: *Re: Giusto per chiarire
          - Scritto da: Anonimo
          No alt basta, è doveroso un
          chiarimento. La pedofilia è intesa
          come libidine sessuale verso minori che non
          hanno ancora sviluppato la loro
          sessualità.No. Scientificamente è intesa come attrazione sessuale nei confronti di minori che siano prima, durante o immediatamente dopo la pubertà. Quest'ultima finisce verso i 15-16 anni per i maschi e 13-14 per le femmine.
          La legge italiana non parla infatti di
          pedofilia,Se è per questo la parola "pedofilia" non compare neanche sul Codice Penale.
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire
            - Scritto da: Anonimo
            No. Scientificamente è intesa come
            attrazione sessuale nei confronti di minori
            che siano prima, durante o immediatamente
            dopo la pubertà. Quest'ultima finisce
            verso i 15-16 anni per i maschi e 13-14 per
            le femmine.No è prepuberale, informati meglio


            La legge italiana non parla infatti di

            pedofilia,

            Se è per questo la parola "pedofilia"
            non compare neanche sul Codice Penale.E quindi? Il codice penale non è che un'insieme di leggi, se uno dice che la legge italiana non ne parla è evidente che non ne parli nemmeno il codice penale
          • Anonimo scrive:
            Re: Giusto per chiarire "La Bestia"
            Rilassatevi un bel pò !L'uomo è la peggiore delle bestie :@e lo ha dimostrato negli anni in ormai ben troppe e tristi occasioni:(ripetendo e ripetendo gli errori fatti al tempo con un margine ristretto di comprensione dei propri errori e di conseguente miglioramento... :'(forse nei secoli, perchè è l'agressivita e l'impulso che lo fregano :@ e diventano più forti della ragione :|molto spesso!
          • Anonimo scrive:
            Re: *Re: Giusto per chiarire
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            No. Scientificamente è intesa

            come attrazione sessuale nei confronti di

            minori che siano prima, durante o

            immediatamente dopo la pubertà. Quest'ultima

            finisce verso i 15-16 anni per i maschi e 13-14

            per le femmine.
            No è prepuberale, informati meglioInformati meglio tu. Prima, durante o immediatamente dopo.
            E quindi? Il codice penale non è che
            un'insieme di leggi, se uno dice che la
            legge italiana non ne parla è
            evidente che non ne parli nemmeno il codice
            penaleQuindi essere pedofili di per sé non è reato, è reato avere/usare materiale pornografico prodotto tramite lo sfruttamento sessuale di minori degli anni 18, è reato avere atti sessuali con minori degli anni 14.
    • Anonimo scrive:
      Re: *Re: Giusto per chiarire

      vale a dire concedere (spesso
      compiacendosene) ai bambini di vestirsi, di
      agire e di comportarsi con tutto
      l'armamentario seduttivo che compete alla
      gente adulta? Solo chi è orbo o
      ottuso non vede certe cose...bravo! questo è un argomento molto interessante, ricordo di avere letto qualche anno addietro un articolo su come certe mamme vestono da piccole lolite le figlie per attirare quelle attenzioni che non hanno mai ricevuto o che hanno smesso di ricevere.l'argomento abuso dei minori è vasto e si rischia di uscire dal seminato, ma dovremmo anche parlare di altre sfaccettature quali la criminalità minorile creata ad arte dai gruppi mafiosi (sentito il radiogiornale stamane?) o semplicemente avvallata da famiglie che vivono in un perenne stato di degrado (quartieri spagnoli ad esempio)
  • Anonimo scrive:
    STARE SU UN SITO...
    cosa implica? E' forse vietato dalla legge il voyerismo? No. E che c'entra cronometrare il tempo? Se ci sto 1 secondo sono normale se ci sto 1 ora sono pedo? Non potrei essere non-pedo e volerci stare 1 giorno intero per curiosità, per "sfizio" o perché sono cazzi miei? Io devo solo astenermi dal commettere REATI, ma potrò commettere azioni che sono "soltanto" mal tollerate da qualcuno, "sporche" per altri, fonte di indignazione per altri ancora! Se a qualcuno piace gironzolare per siti pedoporno, il problema è psicologico: suo (per la devianza) e di quelli che si indignano (per la grezzezza della loro cultura). Ma non è e non può essere un problema di Legge neppure in uno stato Italia vilipeso da un moralismo così diffuso. Quindi, per favore, esprimiamo liberamente delle opinioni ma senza sicumera, senza scambiare opinioni con certezze e senza progettare la forza disincentiva di certe baggianate così facili da destrutturare.
    • Anonimo scrive:
      Re: STARE SU UN SITO...
      - Scritto da: Anonimo
      cosa implica? E' forse vietato dalla legge
      il voyerismo?In questo caso sì.Per il resto, quoto.
    • Anonimo scrive:
      Re: STARE SU UN SITO...
      "Grezzezza della loro cultura"?:s
      • Anonimo scrive:
        Re: STARE SU UN SITO...
        - Scritto da: Anonimo
        "Grezzezza della loro cultura"?

        :sEsatto. Nel senso che chi risponde alla questione con grida alla castrazione e alla pena di morte dimostra di avere un'ida primitiva di come si discute sui problemi. Solo lo studio e l'apertura mentale (chiamasi libertà di pensiero, ed è bestia rara in Italia) consentono di dialogare su tutto senza paletti, tabù e preconcetti.
    • Anonimo scrive:
      Re: STARE SU UN SITO...
      Quando una devianza alimenta un mercato infame è più di una devianza, è un reato. I bigotti non c'entrano un cavolo, si sta parlando di pedopornografia non di pornografia. E' un crimine ingnobile e come tale va punito.
      • Anonimo scrive:
        Re: STARE SU UN SITO...
        - Scritto da: Anonimo
        Quando una devianza alimenta un mercato
        infame è più di una devianza,
        è un reato.Urbani potrebbe dire la stessa cosa dei film in prima visione
      • Anonimo scrive:
        Re: STARE SU UN SITO...
        - Scritto da: Anonimo, si sta parlando di
        pedopornografia non di pornografia. E' un
        crimine ingnobile e come tale va punito.Dove sta scritto "no, non dev'essere punito"? Ma mi preoccupa il sillogismo (temo non involontario) fra ignobile e pedopornografia: un crimine non dev'essere ignobile o non ignobile, ma solo aggressivo o non agressivo la libertà degli altri. Purtroppo, hai ragione tu: alcuni comportamenti diventano crimini non perché aggrediscono la sicurezza e la libertà ma solo perché sono "ignobili" :-|
        • Anonimo scrive:
          Re: STARE SU UN SITO...
          - Scritto da: Anonimo
          un crimine non dev'essere
          ignobile o non ignobile, ma solo aggressivo
          o non agressivo la libertà degli
          altri.STRAquoto.
          • Anonimo scrive:
            Re: STARE SU UN SITO...
            Il discorso sull'ignobile o aggressivo è solo linguistico. Il senso si è capito. Se poi arriva uno che dice che urbani potrebbe dire la stessa cosa dei film in prima visione... Che gli devo rispondere? Non ci arrivi? La pedofilia è indifendibile, non ha argomenti. Cosa ci può essere in comune con un ex-reato amministrativo eletto or ora penale? Vuoi mettere un reato che al massimo può diminuire i guadagni di grandi industriali con uno volto a seviziare minori indifesi?
          • Anonimo scrive:
            Re: STARE SU UN SITO...
            - Scritto da: Anonimo
            La pedofilia
            è indifendibile, non ha argomenti.Si può dire per qualsiasi cosa che ci sta antipatica. Io ritengo che TUTTO possa avere degli argomenti, dal terrorismo alla pedofilia. Possono essere argomenti che ritieniamo sbagliati, ma se ne deve discutere.Dire "non ha argomenti" è il primo passo per dire "Non so come rispondere a uno che la difenda con ragionamenti che sembrano filare". Puoi non condividere, ma devi riuscire a confutare senza limitarti a dire "è così perché è sbagliato" oppure "è così perché la massa lo ritiene sbagliato", altrimenti sei nel torto. E questo vale per QUALUNQUE cosa.
            Cosa ci può essere in comune con un
            ex-reato amministrativo eletto or ora
            penale?Che entrambi una volta non erano puniti mentre oggi sì?
            Vuoi mettere un reato che al massimo
            può diminuire i guadagni di grandi
            industriali con uno volto a seviziare minori
            indifesi?Ma di quale reato stai parlando? Della violenza sessuale? Dei rapporti con minori di 14 anni? Del possesso di foto pedopornografiche? Della loro produzione o vendita? Del download gratuito? Dello sharing gratuito? Sono tutti reati ma sono molto diversi tra loro, e se non arrivi a cogliere le differenze (anche giuridiche) non so che farci.
          • Anonimo scrive:
            Re: STARE SU UN SITO...
            Lascialo perdere.... immagino tu sia quello che ha postato per tutto il pomeriggio, devo dire che questa è stata una delle poche volte che ho visto una discussione pacata su un argomento così delicato.Questo tizio mi sembra tanto il solito forcaiolo populista che ha sempre la soluzione per tutto ed in cinque minuti mette a posto tutti i mali della società (al bar dello sport ovviamente...)
          • Anonimo scrive:
            Re: STARE SU UN SITO...
            - Scritto da: Anonimo
            Lascialo perdere.... immagino tu sia quello
            che ha postato per tutto il pomeriggio, devo
            dire che questa è stata una delle
            poche volte che ho visto una discussione
            pacata su un argomento così delicato.

            Questo tizio mi sembra tanto il solito
            forcaiolo populista che ha sempre la
            soluzione per tutto ed in cinque minuti
            mette a posto tutti i mali della
            società (al bar dello sport
            ovviamente...)
            Sarò un populista, sarò un forcaiolo ma volendo potrei firmarmi. E tu?
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo

    Cancellando e sovrascrivendo fino a 4-5

    volte ci sono dei programmi appositi.

    ah si? e quali sarebbero di grazia?Dipendono dal filesystem e dall'OS, cerca "lost file recover" su Google...
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere

    Cancellando e sovrascrivendo fino a 4-5
    volte ci sono dei programmi appositi.ah si? e quali sarebbero di grazia?
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere


    Si vabbeh adesso tutti hanno a casa le

    apparecchiature per andare a rilevare

    l'ombra magnetica lasciata dai dati

    sovrascritti più volte da un
    semplice

    pattern di zeri... ma la finite di
    spararle

    grosse come una casa?

    allora, prova a leggere quello che c'e'
    scritto sopra.magari prova a leggere tu...
    Quindi, intendi finirla di spararle grosse
    come una casa o desideri portare avanti il
    discorso?guarda ciccio che è esattamente quello stavo dicendo io: figuriamoci se la gente ha normalmente a disposizione una tecnologia simile.e lo stavo dicendo in merito a "però è vero che hanno i mezzi tecnici per trovare materiale anche cancellato" ed a "Se e' per questo i mezzi tecnici ce li ho anche io, e ce li hanno tantissimi tecnici nformatici."Al massimo quello che un tecnico informatico può avere è la solita utilitina stupida, non mezzi di un certo calibro.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo
    La microscopia magnetica e' un processo
    estremamente laborioso, difficile e costoso
    e non ce li vedo proprio a usarli contro un
    povero cristo che magari non ha nulla sul
    PC.Per la cronaca, entro 15 cancellazioni si può e si paga 500 dollari... a MB. Pensate che gli HD di oggi sono da 80 a 200 e oltre GB, si arriva a cifre stratosferiche che ovviamente non garantiscono poi l'arrivo di prove certe.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere


    Si vabbeh adesso tutti hanno a casa le
    apparecchiature per andare a rilevare
    l'ombra magnetica lasciata dai dati
    sovrascritti più volte da un semplice
    pattern di zeri... ma la finite di spararle
    grosse come una casa?allora, prova a leggere quello che c'e' scritto sopra.Con una formatazione non cancelli nulla, e tantomeno cancelli qualcosa con 7 formattazioni. Per recuperari dati dopo una formattazione ci sono programmi appositi, e sono questi programmi cio che usano i periti dell'accusa.Tu hai visto TROPPI film di fantascienza, ragazzo, la microscopia magnetica non e' una cosa che riservano a tutti, e dubito persino che esistano apparecchiature adatte in italia. La microscopia magnetica e' un processo estremamente laborioso, difficile e costoso e non ce li vedo proprio a usarli contro un povero cristo che magari non ha nulla sul PC.Hai idea di quanto costano costerebbero al contribuente queste operazioni? Hai anche solo minimamente l'idea di cosa significherebbe applicare il processo a centinaia di indagati per un preato che prevede 3 anni di carcere e dei quali si sa in partenza che la stragrande maggioranza avra' l'archiviazione?La microscopia magnetica e' roba che si applica per questioni di sicurezza nazionale o a terroristi.Quindi, intendi finirla di spararle grosse come una casa o desideri portare avanti il discorso?
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto per chiarire
    Tu hai avuto senz'altro un'infazia felice.Per cortesia vorresti trasmettere questo concetto a chi non l'ha invece avuta? Saresti davvero gentile...La pancia piena fa brutti scherzi...Se la mia preversione (e la metto sul leggero) è eccitarmi mentre ti sfondo la scatola cranica, tu mi capisci vero? E' una devianza come un'altra... o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto per chiarire
      - Scritto da: Anonimo
      Tu hai avuto senz'altro un'infazia felice.Tu invece dimostri di non aver capito nulla del discorso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Giusto per chiarire
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Tu hai avuto senz'altro un'infazia
        felice.


        Tu invece dimostri di non aver capito nulla
        del discorso.Aggiungo: anche di essere un gran maleducato.
  • Anonimo scrive:
    Re: DON S-FORTUNATO
    - Scritto da: Anonimo
    Peccato che con un siffatto sistema nessun
    GIP darebbe delle autorizazioni a procedere
    poiche' si vedrebbe denunciarsi dagli
    indagati, e quindi procersso fermo, beghe e
    casini vari, come disse qualcuno meglio
    svariati colpevoli fuori che un'innocente
    dentro. Infatti la penso così.Se avranno la *certezza* della colpevolezza non si faranno problemi a rischiare.Trovo assai più grave rovinare la vita a persone che non hanno mai fatto niente.A loro importa solo di glorificarsi dei numeri tipo "5000 CD sequestrati" facendo credere alla gente che 5000 CD fossero tutti di pornografia infantile, quando poi andando a vedere quei CD magari ci trovavi i giochi, gli mp3, e al massimo qualche foto o filmato porno con persone maggiorenni... Perché questo tipo di conferenze stampa non le fanno dopo aver controllato bene il materiale? Perché fa troppo triste dire "su 5000 CD sequestrati ne sono stati trovati 2 contenenti ciascuno una decina di immagini che sembrano di persone 16enni o 17enni"?Nessuno nega che possano esserci quelli che davvero hanno centinaia di CD con materiale porno di persone che sono molto (ma molto) al di sotto dei 18 anni, ma quanti sono sul totale degli arresti e perquisizioni che fanno? Pensassero a prendere loro. Invece è troppo facile andare a prendere un poveraccio che comunque nel migliore dei casi dovrà pagarsi *comunque* di tasca sua l'avvocato e le spese per la restituzione del materiale sequestrato, senza contare lo sputtanamento mediatico totale.Questa è la giustizia italiana.Allora io preferisco che non si facciano proprio queste indagini, perché se vanno fatte devono andare a colpo sicuro. Il rischio di sbagliare è troppo grosso.
  • Anonimo scrive:
    Giusto per chiarire una bella
    fucilazione sarebbe cura adeguata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto per chiarire una bella
      Amen!
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto per chiarire una bella
      - Scritto da: Anonimo
      fucilazione sarebbe cura adeguata.Se poi scopri che sono innocenti che fai, chiami un chierico di alto livello e pratichi sul cadavere la resurrezione integrale?Già il carcere è una pena fin troppo aspra per una persona. Nessuno si ricorda del povero Enzo Tortora?
      • Anonimo scrive:
        Re: Giusto per chiarire una bella
        Enzo Tortora era innocente. E lo sapevano già dall'inizio delle indagini. Non è stato un errore ma una macchinazione per sviare. Un capro espiatoio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Giusto per chiarire una bella
          - Scritto da: Anonimo
          Enzo Tortora era innocente. E lo sapevano
          già dall'inizio delle indagini. Non
          è stato un errore ma una
          macchinazione per sviare. Un capro
          espiatoio.Appunto.Se fosse stato fucilato (come propone il post iniziale del thread) che si faceva?La pena di morte non è MAI la soluzione, perché non è possibile tornare indietro.L'ergastolo va lasciato a chi non dimostri di voler cambiare l'atteggiamento che ha portato all'atto delittuoso.In tutti gli altri casi, pene severe e di durata proporzionate alla gravità del reato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Giusto per chiarire una bella
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Enzo Tortora era innocente. E lo
            sapevano

            già dall'inizio delle indagini.
            Non

            è stato un errore ma una

            macchinazione per sviare. Un capro

            espiatoio.
            Appunto.
            Se fosse stato fucilato (come propone il
            post iniziale del thread) che si faceva?
            La pena di morte non è MAI la
            soluzione, perché non è
            possibile tornare indietro.
            L'ergastolo va lasciato a chi non dimostri
            di voler cambiare l'atteggiamento che ha
            portato all'atto delittuoso.
            In tutti gli altri casi, pene severe e di
            durata proporzionate alla gravità del
            reato.ma la condanna a morte tanto sbagliata non è. ci sono casi in cui si è certi di assassini e li la pena di morte coi vuole psecialmente quandop uccidono a sangue freddo.pene proprozionali? per la pedofilia(ma non parliamo di semplici immagini guardate ma di atti veri e propri) i onsiglierei l'ergastolo....cos' ci penserebbero a toccare i bambini
          • Anonimo scrive:
            Re: Giusto per chiarire una bella
            - Scritto da: Anonimo
            pene proprozionali? per la pedofilia(ma non
            parliamo di semplici immagini guardate ma di
            atti veri e propri) i onsiglierei
            l'ergastolo....cos' ci penserebbero a
            toccare i bambiniSe sono capaci di redimersi e capiscono l'errore commesso, no. Pena giusta (la lunghezza attuale della pena è abbastanza valida, al limite un paio d'anni in più, comunque meno dell'omicidio).Solo se non capiscono l'errore, allora sì ci vuole l'ergastolo.Ma anche se la maggioranza dei pedofili non capisce i propri errori, ciò non si può dire valga sempre, bisogna vedere i singoli casi (questo a prescindere dalla pena che in caso di abuso dev'esserci *comunque*).
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto per chiarire una bella
      - Scritto da: Anonimo
      fucilazione sarebbe cura adeguata.Se poi si scopre che il fucilato era innocente, fucileremo te. La cosa ti garba?Mi pare una proposta favorevole a tutti quanti.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    Quale parte di possedere apparecchi per rilevare l'ombra magnetica non hai capito?
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo
    con un soggetto di 14 anni consenziente e
    hai scattato delle foto che poi hai buttato,
    non hai commesso abuso perche' tale data e'
    legale (addirittura 13 se la differenza dei
    due e' di soli 3 anni),Come sarebbe a dire "addirittura"? Lo ritieni sbagliato?
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo
    Si vabbeh adesso tutti hanno a casa le
    apparecchiature per andare a rilevare
    l'ombra magnetica lasciata dai dati
    sovrascritti più volte da un semplice
    pattern di zeri... ma la finite di spararle
    grosse come una casa?Cancellando una volta è assolutamente possibile riprendere i dati.Cancellando e sovrascrivendo fino a 4-5 volte ci sono dei programmi appositi.Cancellando e sovrascrivendo fino a 20-25 volte ci sono dei laboratori specializzati (e CARISSIMI).Cancellando e sovrascrivendo da 35-40 volte in su è assolutamente impossibile ripristinare i dati.Per sovrascrivere basta scriverci valori pseudocasuali, la rete è piena di programmi che fanno questo lavoro, PGP su tutti. Senza contare che comunque a seconda del filesystem i dati sono più o meno recuperabili.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo
    è illegale lasciare numeri di carte
    di credito per acquistare certi "servizi".
    lì c'è il reato[...]
    Lui "pagasse" per entrare da Member nel sito
    e poi denunciarlo...
    a meno che non sei della polizia postale,
    QUESTO è REATO...Adesso non trovo più il link, ma ti assicuro che tempo fa vidi un sito che segnalava siti pedofili che tra le altre cose diceva "Il nostro modus operandi è di acquistare con la carta di credito per verificare che contengano davvero materiale illegale e quindi segnalarli alle autorità competenti oltre che al provider di appartenenza" o una cosa simile, comunque il concetto era quello.Se può aiutare nella ricerca, ricordo che tra le altre cose aveva iniziato a fare i pdf delle risposte delle segnalazioni (tra cui ne ricordo una a Wind che segnalava dei newsgroup) e poi aveva interrotto l'attività perché aspettava una risposta da non so chi, credo un qualche ministro o una cosa simile.L'ultima volta che ho visto quel sito sarà stato un paio di anni fa.Non era don Fortunato, d'accordo, ma comunque che vuol dire? C'è gente che dietro la scusa della lotta alla pedofilia fa anche questo...
  • Anonimo scrive:
    Re: Giusto per chiarire
    In realtà si tratta di una perversione sessuale come tante altre, c'è a chi piacciono le calze a rete, a chi fare le orge, a chi farsi fare la pipì addosso e a chi i bambini. Questo non ci deve scandalizzare o inorridire, sarebbe da ignoranti e superficiali. Molto discutibile come approccio, anche se il succo alla fine del discorso rende meglio il concetto che volevi esprimere.Non è che un domani nasce una nuova perversione peggiore di tante altre e alla fine la giustifichiamo perchè magari diventà un fenomeno di massa come sembra esserlo per certi versi la pedofilia vista l'estensione del problema?La mia libertà termina dove inizia quella degli altri dicevano vero?Attenzione a non giustificare e accettare tutto ciò che succede nell'ottica di un "fenomeno della natura umana" perchè a volte tali cose si autoalimentano semplicemente perchè sono state male interpretate e inquadrate inizialmente.Questo sicuramente non vale per tutto, che sia chiaro :)Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto per chiarire
      - Scritto da: Anonimo
      Attenzione a non giustificare e accettare
      tutto ciò che succede nell'ottica di
      un "fenomeno della natura umana"
      perchè a volte tali cose si
      autoalimentano semplicemente perchè
      sono state male interpretate e inquadrate
      inizialmente.Infatti è *naturale*, nel senso che esiste anche in natura (basti vedere gatti, scimmie o leoni marini).Da qui ad essere ritenuta giustificabile nella società umana di oggi, ovviamente ce ne passa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Giusto per chiarire

      Non è che un domani nasce una nuova
      perversione peggiore di tante altre e alla
      fine la giustifichiamo perchè magari
      diventà un fenomeno di massa come
      sembra esserlo per certi versi la pedofilia
      vista l'estensione del problema?
      Come già detto non giustifico ma comprendo, è diverso.Poi credo, anche se non è questo il caso, che se i fenomeni di massa vadano comunque ascoltati (qua non si parla di massa, magari tanti ma non massa), pensa a Internet al P2P, al bikini e a diecimila altre cose che la nostra cultura ha accettato e fatto proprie, potremmo parlare per ore di come l'uomo si sia evoluto e divertirtirci a discutere quali sono le cose che hanno incrementato lo spessore umano e quali che invece ci degenerano ad animali. Ripeto però che non credo, e ne sono lieto, che la pedofilia sarà mai un concetto accettato dalla nostra cultura (anche se in passato lo è stata).
      • Anonimo scrive:
        Re: Giusto per chiarire
        - Scritto da: Anonimo
        Ripeto però che non credo, e ne sono
        lieto, che la pedofilia sarà mai un
        concetto accettato dalla nostra cultura
        (anche se in passato lo è stata).Mai dire mai. Non possiamo sapere tra 1000 anni cosa succederà. E' assai probabile solo che la situazione da questo punto di vista non cambierà a breve, e per breve intendo almeno un paio di generazioni.E' invece certo che l'età del consenso cambierà nel tempo, sia verso l'alto sia verso il basso, poiché è strettamente legata alla velocità di crescita ed evoluzione dell'uomo.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere

    Se e' per questo i mezzi tecnici ce li ho
    anche io, e ce li hanno tantissimi tecnici
    informatici. La differenza e' che i tecnici
    che lo fanno per lavoro non se ne vantano
    piu' di tanto.Si vabbeh adesso tutti hanno a casa le apparecchiature per andare a rilevare l'ombra magnetica lasciata dai dati sovrascritti più volte da un semplice pattern di zeri... ma la finite di spararle grosse come una casa?
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo



    Hanno anche apparecchiature per
    recuperare

    il contenuto di 7 formattazioni
    precedenti.

    BADABAM...BUM! Vedo che molti seguono con
    interesse il telefilm "Alias", dove la cia
    c'ha pure quello che devono ancora pensare
    di poter fare! Inutile fare terrorismo,
    signori: la legge non è chiara ma non
    dice cavolate, e la prova è una foto
    memorizzata non una foto cancellata. Neppure
    se è ancora nel cestino è una
    prova certa. Se bastassero i log,
    perché verrebbero a casa a
    sequestrare? Insomma... avvocato, è
    giusto? :)dato che il possesso della foto in questione "e' il reato" nel momento che tu l'hai messa nel cestino ne hai determinato la volonta' di distruzione e quindi non sei perseguibile, stesso vale per il matriale undeleted dell'hd .Il motivo per cui talvolta cercano materiale cancellato no e' per scoprire se l'hai posseduto ma per vedere se na hai prodotto tu di tua persona, quindi si applica nel caso di abuso di minore dove si cerca l'evidenza del reato.Se ne e' gia discusso su di un altro forum di PI, le foto da non mantenre sono quelle di soggetti minorenni quindi se prendiamo un caso limite in cui tu hai avuto un rapporto con un soggetto di 14 anni consenziente e hai scattato delle foto che poi hai buttato, non hai commesso abuso perche' tale data e' legale (addirittura 13 se la differenza dei due e' di soli 3 anni), e non sei in possesso di tale foto perche' le hai cancellate perche' cosi' dice la legge, anche se queste venissero recuperate comunque il soggetto aveva l'eta legale quindi si tratta di una prova di un non reato.Che io sappia tutti coloro che detenevano foto o filmati del genere e null'altro hanno fatto se la sono cavata con una strigliata del giudice e hanno perso solo il materiale e qualche anno di vita, pero' le retate si fanno comunque perche' la probabilita' di beccarne qualcuno vero, di risalire a qualche rete di diffusione o altro ancora le giustificano, senza parlare poi della notizia giornalistica che fa sempre effetto in un caso del genere.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere

    A quel punto ormai
    non puoi fare più niente per evitare
    di scaricare immagini del genere, quindi
    chiudi e non ritorni più lì e
    stai tranquillo, ed eventualmente denunci
    alle autorità.no, chiudi, non ci ritorni piu' e lasci perdere;credi che non ci abbia pensato a fare una denuncia?alla fine ho lasciato predere, limitati a segnalarlo ed eventualmente usa un bell'indirizzo anonimo che rischi piu' teche l'hai segnalato e quindi hanno il tuo indirizzo che chi scaricadi cui non sa nulla nessuno; questa e' la triste realta'.
  • ryoga scrive:
    Opinione personale....
    Ritengo la pedofilia un qualcosa di assurdo e osceno da punire con la pena di morte.Cio' pero' mi fa pensare ad una cosa :- Se metto in un sito foto hard, vuol dire che sono un puttaniere?- Se metto in un sito un programma fatto da me con un file che rende tale programma "free" ( leggi : se vieni dal mio sito e' free...se lo trovi da altre parti...paghi ), vuol dire che sono un cracker?- Se metto in un sito materiale su come costruire una bomba, vuol dire che sono un terrorista?- Se metto in un sito una proposta di legge, vuol dire che sono un ministro?Qui si sta confondendo il colpevole col mezzo.E' come se domani, si desse la caccia all'arma del delitto e non al killer.E' come se , il violentatore se ne va in giro, mentre chi ne ha fruito/pagato x vedere i filmini ( di sicuro chi paga per vedere certe schifezze ha problemi ) e' il colpevole di tutto e quindi da metter in galera.Chiudere un sito e' una cosa stupida. E' una cosa da regime anti-democratico. Meglio ( 100.000 volte ) controllare CHI va a vedere tali filmini....e quando dico "controllare", intendo....verificare ( senza perquisizioni e/o traumi simili ) che tali persone non siano anche loro dei pedofili.Se invece la prendiamo cosi......cosa dobbiamo pensare di quelli che hanno messo su rotten.com? Sono una banda di assassini?
    • avatar976 scrive:
      Re: Opinione personale....
      Ti ricordo che i siti chiusi, così immagino come la stragrande magggioranza di quelli aperti, sono a pagamento.Reprimere un business fondato sullo sfruttamento di minori a fini sessuali non è solo giusto, è sacrosanto. Chi consulta certi contenuti può invece avere un profilo psicologico deviato ma corregibile..
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinione personale....
        - Scritto da: avatar976
        Ti ricordo che i siti chiusi, così
        immagino come la stragrande magggioranza di
        quelli aperti, sono a pagamento.
        Reprimere un business fondato sullo
        sfruttamento di minori a fini sessuali non
        è solo giusto, è sacrosanto.
        Chi consulta certi contenuti può
        invece avere un profilo psicologico deviato
        ma corregibile..su tale deviazione (a meno di perversioni o violenze, ovvio!!)i greci antichi avrebbero qualcosa da ridire ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Opinione personale....

          su tale deviazione (a meno di perversioni o
          violenze, ovvio!!)i greci antichi avrebbero
          qualcosa da ridire ;)Apologia di reato?:s
          • Anonimo scrive:
            Re: Opinione personale....
            - Scritto da: Anonimo

            su tale deviazione (a meno di
            perversioni o

            violenze, ovvio!!)i greci antichi
            avrebbero

            qualcosa da ridire ;)

            Apologia di reato?

            :sCurioso che per i Greci la parola "apologia" indicava tutt'altro...
          • Anonimo scrive:
            Re: Opinione personale....
            - Scritto da: Anonimo

            su tale deviazione (a meno di
            perversioni o

            violenze, ovvio!!)i greci antichi
            avrebbero

            qualcosa da ridire ;)

            Apologia di reato?

            :sno, semplicemente 2000 anni fà c'era una "morale" diversa dalla nostra 8)leggi l'Anabasi di Senofonte e capirai cosa intendo dire :)
      • ryoga scrive:
        Re: Opinione personale....
        Chiudere un sito e smetterla li, e' uguale a catturare un ladro, confiscargli il pugnale e rimetterlo in liberta' senza averlo tenuto 1 minuto in galera.Il sito, in se, non commette nulla di illecito e chiuderlo e' un atto puramente illiberale.Che i contenuti facciano schifo, concordo, ma ci sono siti in giro che hanno le stesse schifezze ( forse meno immorali ma di sicuro ripugnanti allo stesso modo ), che restano aperti solo perche' non hanno come soggetto i minori.E' da stupidi combattere la pedofilia chiudendo i siti e lasciando liberi di delinquere chi COMMETTE REALMENTE quei reati.La differenza tra REALE e VIRTUALE sembra essersi invertita.Viene PUNITO il Virtuale ( come la copia di cd audio ) PIU' del REALE ( il furto del CD ).Il paragone non e' dei + felici, ma gli intelligenti, hanno capito cio' che intendo dire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Opinione personale....
      Mai sentito parlare di istigazione a delinquere?Trai le debite conclusioni.
      • ryoga scrive:
        Re: Opinione personale....
        quindi tu vedi come un uomo violenta un bambino e allora quello e' istigazione a delinquere.Poi vai al cinema e vedi quello che fa saltare un grattacielo in aria e al regista ci va pure il premio oscar.Andando OT, ti mettono un cd a 20? e quindi ti istigano a copiarlo ( non ho 20? per un pezzo di plastica....meglio prenderlo dal marocco o da internet ).....mmmmh... trova un'altra scusa, questa ha fatto il suo tempo
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Leggi meglio il codice penale per
    maggiori

    informazioni.

    Don Fortunato non commette reati
    visitando

    siti.


    Peccato che in genere recuperano le foto
    anche dalla cache del browser...questa è un'enorme cazzata.la navigazione non è illegale di per se.è illegale lasciare numeri di carte di credito per acquistare certi "servizi".lì c'è il reatodon fortunato (e la sua associazione) ha semplicemente avuto un ruolo da Utente della rete e quindi, come tale, non responsabile dei Contenuti pubblicati su di essa.discutibile, invece, sarebbe il fatto che Lui "pagasse" per entrare da Member nel sito e poi denunciarlo...a meno che non sei della polizia postale, QUESTO è REATO...
  • Anonimo scrive:
    Scusate tutti
    Sono perplessoSe la denuncia e' partita da Meter il sequestro lo hanno fatto le forze dello stato.Come cavolo si fa a dire che e' Meter che li ha chiusi????SVEGLIA
    • vidock scrive:
      Re: Scusate tutti
      io ho letto l'articolo e quel che dice riguardo a Meter è che la denuncia è partita da questa associazione.Non mi sembra di aver letto che Meter abbia chiuso qualcosa in prima persona.. e ci mancherebbe potesse farlo.Magari mi devo svegliare... mi sono perso qualcosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: Scusate tutti

        Magari mi devo svegliare... mi sono perso
        qualcosa?Credo si riferisse ai contenuti del forum, non all'articolo.Molti hanno scritto che Meter ha fatto chiudere ecc eccquando e' ovvio che a farlo e' il magistrato
  • avatar976 scrive:
    C'è da fare polemica?
    Trovo assolutamente singolare il fatto che, anche a commento della notizia rigurdante la chiusura di un sito che distribuiva materiale pedopornografico dietro pagamento, ci siano svariati commenti di critica nei confronti di queste operazioni se non di puro scherno o antipatia nei confronti di gente come Don Fortunato. Pare che il solo nominare la parola (anti-)"pedofilia" rappresenti per alcuni un'occasione buona per far partire folate di un garantismo la cui natura e dimensione non comprendo.Pur essendo lontanissimo da qualunque posizione forcaiola, non riesco proprio a capire quale sia la motivazione ideologica alla base dei frequenti assalti di questi polemicissimi commentatori.Qualcun altro ha notato qualcosa di simile?
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è da fare polemica?
      - Scritto da: avatar976
      Trovo assolutamente singolare il fatto che,Tu lo trovi singolare, io lo trovo giusto.Premesso che trovo giusto chiudere i siti come quelli, ma visti i tempi NON SI HANNO CERTEZZE sui responsabili (han preso troppe cantonate) e in ogni caso non trovo assolutamente giusto che un Don Fortunato qualsiasi possa andare in giro liberamente navigando tra i siti pedofili e nessuno gli dirà nulla (anzi tutti ad elogiarlo) mentre se lo fa un normale cittadino viene immediatamente incriminato, additato, accusato, condannato, la sua vita viene distrutta, perde il lavoro, gli amici, i familiari, i figli (se ne ha) e di fatto non potrà più uscire di casa, questo ancora molti mesi prima che ci sia l'inizio del processo di primo grado.Poi magari viene assolto, ma ormai sarà costretto a cambiare città.Tu lo trovi giusto questo? Io no.Che arrestino don Fortunato, meter, il telefono arcobaleno e via dicendo, perché fanno ESATTAMENTE la STESSA cosa che vogliono combattere. La legge non punisce a seconda del piacere o disgusto provato guardando quelle immagini. E poi chi garantisce che don Fortunato (per giunta prete, quindi una categoria dove la % di pedofili è decisamente superiore alla media), con la scusa di restare impunito, non si ecciti guardando quelle immagini?Una persona che va dichiaratamente, costantemente e deliberatamente alla ricerca di quelle immagini da 6 anni e forse più. E poi in sagrestia coi chierichetti ha fatto anche altro. Come fai a dire che non è così? Io penso che sia decisamente così.Don Fortunato lo voglio vedere dietro le sbarre di una solida cella, certe ricerche vanno lasciate ESCLUSIVAMENTE alle forze dell'ordine. E se queste non sono capaci, un libero cittadino non può COMUNQUE sostituirvisi.Saluti.
      • avatar976 scrive:
        Re: C'è da fare polemica?
        Devo dire che era esattamente questa la risposta che cercavo. Ti rispondo punto per punto:
        Tu lo trovi singolare, io lo trovo giusto.
        Premesso che trovo giusto chiudere i siti
        come quelli, ma visti i tempi NON SI HANNO
        CERTEZZE sui responsabili (han preso troppe
        cantonate) Concordo col fatto che le metodologie d'indagine sulla rete procedano oggi a tentoni. Capisco anche che questo procedere a tentoni produca qualcosa di tendenzialmente arbitrario e quindi non "legale" in quanto non esatto. Tuttavia qui si parla di una operazione che ha condotto alla chiusura di un business ruotante attorno alla perversione e all'offesa di minorenni. Non consco gli atti dell'operazione, tuttavia sono portato a credere che la presenza di alcuni materiali su un sito sia piuttosto facilmente riscontrabile.Così come è inaccettabile l'atteggiamento aprioristico che porta alla caccia alle streghe, altrettanto lo è condannare aprioristicamente lo sforzo delle forze dell'ordine e di associazioni come meter.
        e in ogni caso non trovo
        assolutamente giusto che un Don Fortunato
        qualsiasi possa andare in giro liberamente
        navigando tra i siti pedofili e nessuno gli
        dirà nulla (anzi tutti ad elogiarlo)
        mentre se lo fa un normale cittadino viene
        immediatamente incriminato, additato,
        accusato, condannato, la sua vita viene
        distrutta, perde il lavoro, gli amici, i
        familiari, i figli (se ne ha) e di fatto non
        potrà più uscire di casa,
        questo ancora molti mesi prima che ci sia
        l'inizio del processo di primo grado.
        Poi magari viene assolto, ma ormai
        sarà costretto a cambiare
        città.
        Tu lo trovi giusto questo? Io no.Ribadisco che non concordo con qualsivoglia posizione forcaiola o caccia alle streghe e sono perfettamente consapevole delle distorsioni cui si va incontro in questa fase. Si ricorre a provati cittadini come Don Fortunato nel momento in cui le forze dell'ordine non riescono da sole ad ottenere i risultati sperati. Capisco che questa pratica ricordi l'antipatico mercenariato, tuttavia, visto il numero rilevante di siti che Don Fortunato ha aiutato a chiudere fino ad oggi, tendo a dare una giustificazione machiavellica. Che poi la polizia postale avrebbe qualcosa di meglio da fare piuttosto che correre dietro alle puttanate di Urbani è sacrosanto.Visione machiavellica dunque: siamo coscienti che lo stato non è in grado di svolgere il suo dovere e deve rivolgersi a dei "mercenari" MA senza quei mercenari, numeri alla mano, molti siti sarebbero ancora in piedi a far soldi sull'offesa di minori. Non mi piace la procedura ma apprezzo il risultato.
        Che arrestino don Fortunato, meter, il
        telefono arcobaleno e via dicendo,
        perché fanno ESATTAMENTE la STESSA
        cosa che vogliono combattere. La legge non
        punisce a seconda del piacere o disgusto
        provato guardando quelle immagini. E poi chi
        garantisce che don Fortunato (per giunta
        prete, quindi una categoria dove la % di
        pedofili è decisamente superiore alla
        media), con la scusa di restare impunito,
        non si ecciti guardando quelle immagini?
        Una persona che va dichiaratamente,
        costantemente e deliberatamente alla ricerca
        di quelle immagini da 6 anni e forse
        più. E poi in sagrestia coi
        chierichetti ha fatto anche altro. Come fai
        a dire che non è così? Io
        penso che sia decisamente così.
        Don Fortunato lo voglio vedere dietro le
        sbarre di una solida cella, certe ricerche
        vanno lasciate ESCLUSIVAMENTE alle forze
        dell'ordine. E se queste non sono capaci, un
        libero cittadino non può COMUNQUE
        sostituirvisi.
        Saluti.Mi spiace ma non condivido una parola. Ti pregherei di citarmi le fonti su quanto fatto da Don Fortunato in sagrestia. Giustificami la frase:
        E poi in sagrestia coi
        chierichetti ha fatto anche altro.Mi pare che nelle tue frasi ci sia un tono inquisitorio e apodittico, intriso dello stesso spirito forcaiolo che altrove condanni.La teoria del prete che si eccita mi sembra piuttosto debole. Davanti a risultati piuttosto oggettivi (quelli di meter ma anche qui ti prego di citare fonti che dichiarino il contrario) centrare il problema sul prete che si costituisce ad associazione e svolge un ruolo attivo contro molti siti, il tutto perchè gli piace andare in giro per quei siti, beh, non mi convince granchè. Per mia formazione e cultura non posseggo molto "senso dello stato" per cui, al limite, il fatto che ad eccitarsi sia un poliziotto invece di un volontario, mi perdonerai, non mi fa molta differenza. Credo che davanti a un problema così impellente, piuttosto che centrare il dibattito su questi argomenti, si debba mantenersi orientati al risultato, con una forte tensione verso la creazione di un sistema stabile e giusto di repressione. Ricordando che la pedofilia come business va soffocata, come inclinazione sessuale corretta.Quindi ben venga chiunque aiuta a chiudere i siti pedopornografici, che alimentano il business e incoraggiano l'abitudine sessuale.P.S. La navigazione attraverso siti di per sè non è punita. Sono puniti detenzione, scambio, diffusione anche a fini di lucro di quel materiale.
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è da fare polemica?
          Non è vero, secondo l'attuale giurisprudenza la navigazione in siti a contenuto pedopornografico è equiparata alla "detenzione di materiale" dal momento che le immagini vengono comunque caricate sul proprio computer, anche se in forma di miniatura e per un minimo lasso di tempo.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è da fare polemica?
          - Scritto da: avatar976
          Approvare la distribuzione di materiale
          significa purtroppo incoraggiare,
          indirettamente, i fattori che ne sono
          all'origine (produzione) che pertanto
          diventano non condannabili.Allora te la pongo diversamente.Molti anni fa, negli anni '70 e '80, le riviste con materiale pedopornografico erano vendute legalmente.Mettendo per ipotesi che fosse possibile censire tutto questo materiale, all'epoca legale, e/o distribuirlo attraverso canali ufficiali, saresti disposto a concederne la non criminalizzazione del possesso di *quelle* immagini?Io assolutamente sì, anche eventualmente in cambio di un aumento di pena per chi dovesse essere sorpreso con immagini che non facciano parte di quelle considerate "ufficiali".Sarebbe un buon compromesso, considerando cheA) la maggioranza delle persone in quelle foto e i loro genitori erano d'accordo nel fare quelle foto e videoB) oggi sono tutte persone maggiorenniC) certamente c'era un controllo maggiore nella produzione, e non è da escludersi che in alcuni casi si tratti di fotomontaggi o simili
          Il problema è che tutta
          l'atttività è un uno
          inscindibile, non si danno materiali
          disponibili (che spesso ritraggono
          attività sessuali coinvolgenti
          minori, anche di meno di 10 anni, il che sia
          da produrre che anche da osservare è
          profondamente riprovevole e degno di
          repressione), senza soggetti minorenni
          piegati a subire abusi di vario genere.No. Stai facendo lo stesso errore della SIAE, fare di tutta l'erba un fascio.Passando un attimo sul piano della pirateria musicale, tu consideri che sbagliano:1) Quelli che producono copie pirata per poi venderle2) Quelli che vendono copie pirata3) Quelli che comprano copie pirata3) Quelli che immettono in rete illegalmente ma gratuitamente sui sistemi di file sharing materiale coperto da copyright4) Quelli che scaricano illegalmente ma gratuitamente materiale coperto da copyright5) Quelli che fanno la copia all'amicoPensi sia giusto punire (per di più penalmente) tutte queste categorie di persone?Il fatto che il possesso e il download gratuito incoraggi la produzione è tutt'altro che vero. E' probabile invece che, come nel caso degli mp3, la scoraggi (rischi alti di essere scoperti non compensati da abbastanza soldi = chi glielo fa fare). E, ricordiamoci, lo scopo di questa legge dovrebbe essere tutelare i minori dagli abusi, non impedire ai pedofili di soddisfare, in maniera certamente non invasiva verso i minori stessi (poiché la foto è GIA' stata scattata), i propri impulsi?Alla fine questi pedofili che dovrebbero fare se non possono fare nulla coi minori e non possono neanche guardare materiale di loro gradimento? Costituirsi? Se non hanno commesso nulla di illegale non ha senso. Curarsi? Non riconoscono il loro status come malattia. Suicidarsi? La maggioranza di loro non lo farebbe. Andare avanti solo con la fantasia? Sarebbe la situazione migliore, ma certamente non si può chiedere di farlo per tutta la vita. Non ci starebbero a farlo le persone normali, figuriamoci i pedofili.Quindi io sono per punire, e severamente, chi abusa materialmente, e chi da questi abusi tragga una qualche utilità economica. Lasciando stare i cosiddetti segaioli, finché si limitano a quello e non vanno a toccare i minori nel mondo reale.
          • avatar976 scrive:
            Re: C'è da fare polemica?

            Sarebbe un buon compromesso, considerando che
            A) la maggioranza delle persone in quelle
            foto e i loro genitori erano d'accordo nel
            fare quelle foto e video
            B) oggi sono tutte persone maggiorenni
            C) certamente c'era un controllo maggiore
            nella produzione, e non è da
            escludersi che in alcuni casi si tratti di
            fotomontaggi o similiNon stringerei la mano a quei genitori nè sarei certo che quei maggiorenni oggi siano orgogliosi di aver ottenuto l'autorizzazione (bah) a posare in certi contesti.Non dimenticare poi che oggi la pedofilia si estende a ultraminorenni, finanche neonati, non si parla di una Traci Lords. Come ho detto altrove centrare il problema sui teen agers può risultare fuorviante rispetto alla gravità che va assumendo.


            Il problema è che tutta

            l'atttività è un uno

            inscindibile, non si danno materiali

            disponibili (che spesso ritraggono

            attività sessuali coinvolgenti

            minori, anche di meno di 10 anni, il
            che sia

            da produrre che anche da osservare
            è

            profondamente riprovevole e degno di

            repressione), senza soggetti minorenni

            piegati a subire abusi di vario genere.

            No. Stai facendo lo stesso errore della
            SIAE, fare di tutta l'erba un fascio.
            Passando un attimo sul piano della pirateria
            musicale, tu consideri che sbagliano:
            1) Quelli che producono copie pirata per poi
            venderle
            2) Quelli che vendono copie pirata
            3) Quelli che comprano copie pirata
            3) Quelli che immettono in rete illegalmente
            ma gratuitamente sui sistemi di file sharing
            materiale coperto da copyright
            4) Quelli che scaricano illegalmente ma
            gratuitamente materiale coperto da copyright
            5) Quelli che fanno la copia all'amicoIl tuo punto di vista è molto interessante. Tuttavia non mi pare che si tratti di discorsi omogenei.Sono assolutamente contrario alle posizioni della SIAE non perchè il loro nragionamento el merito sia scorretto. Non credo francamente che il p2p faccia bene alle case discografiche ed è normale, come spiegherò in seguito. Il problema è che la SIAE utilizza quagli argomenti per difendere configurazione giuridica figlia di un quadro tecnologico ormai inattuale.Le condizioni tecnologiche stanno cambiando e con esse la maniera in cui si può fare business (e anche quanti soldi si possono fare) con la produzione di opere artistiche audiovisive. In questo le case discografiche stanno cedendo terreno ad altri player (apple, microsoft etc nonchè una vasta gamma di operatori TLC) che li supereranno facendo leva su un altro modello di business, più ottimizzato e conveniente perchè vince i costi di intermediazione attraverso l'uso della nuova tecnologia la cui portata innovativa i discografici non vedono e non vogliono vedere. Questa comunque è un'altra storia ed è figlia della tecnologia di distribuzione. Sulla pedofilia i protagonisti sono i contenuti, rispetto ai quali si deve creare un freno a tutti i livelli (produzione e consultazione) intervenendo con strumenti differenziati..

            Pensi sia giusto punire (per di più
            penalmente) tutte queste categorie di
            persone?
            Il fatto che il possesso e il download
            gratuito incoraggi la produzione è
            tutt'altro che vero. E' probabile invece
            che, come nel caso degli mp3, la scoraggi
            (rischi alti di essere scoperti non
            compensati da abbastanza soldi = chi glielo
            fa fare). E, ricordiamoci, lo scopo di
            questa legge dovrebbe essere tutelare i
            minori dagli abusi, non impedire ai pedofili
            di soddisfare, in maniera certamente non
            invasiva verso i minori stessi
            (poiché la foto è GIA' stata
            scattata), i propri impulsi?
            Alla fine questi pedofili che dovrebbero
            fare se non possono fare nulla coi minori e
            non possono neanche guardare materiale di
            loro gradimento? Costituirsi? Se non hanno
            commesso nulla di illegale non ha senso.
            Curarsi? Non riconoscono il loro status come
            malattia. Suicidarsi? La maggioranza di loro
            non lo farebbe. Andare avanti solo con la
            fantasia? Sarebbe la situazione migliore, ma
            certamente non si può chiedere di
            farlo per tutta la vita. Non ci starebbero a
            farlo le persone normali, figuriamoci i
            pedofili.
            Quindi io sono per punire, e severamente,
            chi abusa materialmente, e chi da questi
            abusi tragga una qualche utilità
            economica. Lasciando stare i cosiddetti
            segaioli, finché si limitano a quello
            e non vanno a toccare i minori nel mondo
            reale.Beh siamo d'accordo su chi lucra ma continuo a non ritenere che chi consulta debba essere lasciato libero di farlo. Non credo sia necessario avviare un discorso sui massimi sistemi per ritenere assolutamente riprovevole chi fantastichi su rapporti sessuali con neonati. Si tratta di soggetti il cui grado di perversione mi preoccupa assolutamente. Non mi lasciano molto sereno nemmeno i frequentatori di siti tipo rotten.com ma in quel caso non ci sono di mezzo individui altrettanto barbaramente prevaricati all'uopo .
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è da fare polemica?

            lasciato libero di farlo. Non credo sia
            necessario avviare un discorso sui massimi
            sistemi per ritenere assolutamente
            riprovevole chi fantastichi su rapporti
            sessuali con neonati. In questo modo tu fai il processo alle intenzioni, anzi nemmeno a quelle. Fai il processo al pensiero, e una cosa simile nemmeno i nazisti e le peggiori dittature comuniste sono mai arrivati a farla.Con che diritto ti permetti di guardare nelle testa delle persone per giudicare che cosa stanno pensando?!??Andando avanti in questo modo sai benissimo che la nostra civilta, il nostro mondo sarebbero destinati ad una ben triste fine.
          • avatar976 scrive:
            Re: C'è da fare polemica?
            Dissento completamente dai toni e dai contenuti.Mi costa molto mantenere toni pacati e ragionevoli davanti a simili affermazioni.Credo inoltre che quello che ho detto sia molto lontano dagli illustri esempi da te citati (nazisti e comunisti).Essere indulgenti riguardo a chi consulta materiali che coinvolgono giovanissimi e neonati significa:- incoraggiare col lassismo la produzione e diffusione di tali materiali- rifiutare consapevolmente di individuare in una devianza sessuale di queste proporzioni una patologia potenzialmente pericolosa.Le derive forcaiole che si osservano nell'opinione pubblica quando confrontata con la pedofilia derivano spesso, anche se non giustificatamente, da simili tentativi di abuso della libertà di pensiero, a copertura di enormi turpitudini come la violenza su neonati e la relativa passione.
            In questo modo tu fai il processo alle
            intenzioni, anzi nemmeno a quelle. Fai il
            processo al pensiero, e una cosa simile
            nemmeno i nazisti e le peggiori dittature
            comuniste sono mai arrivati a farla.

            Con che diritto ti permetti di guardare
            nelle testa delle persone per giudicare che
            cosa stanno pensando?!??

            Andando avanti in questo modo sai benissimo
            che la nostra civilta, il nostro mondo
            sarebbero destinati ad una ben triste fine.
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è da fare polemica?

      Ammetterai però che la rete rappresenta uno
      strumento formidabile di diffusione di quei
      materiali. Il problema nasce senz'altro in contesti
      meno controllati e controllabili come, spesso, le
      mura domestiche, tuttavia non si può dimenticare
      che l'esistenza di un medium della portata di
      internet stia trasformando la pedofilia in un
      business, diffondendola probabilmente oltre i suoi
      confini di qualche anno fa.secondo me nola pedofilia c'era anche prima e anche il businnes legato ad essa.con la rete si è solo velocizzata nella distribuzione e si è fatta vedere dal grande pubblico, ma uno se non aveva interesse per queste cose non le ha manco adesso solo perchè le può trovare più facilemnte in rete
      • avatar976 scrive:
        Re: C'è da fare polemica?
        Non sono assolutamente d'accordo. Da parte mia penso che la relativa facilità con cui, tramite internet, si può raggiungere certi contenuti, faccia da moltiplicatore rispetto a qualunque contenuto "proibito".I numeri sull'utenza di pornografia parlano da soli, non credo che l'edicola di quartiere abbia mai totalizzato il traffico del più stupido sito porno in circolazione...
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è da fare polemica?
      - Scritto da: avatar976
      Ammetterai però che la rete
      rappresenta uno strumento formidabile di
      diffusione di quei materiali.... e la maggior probabilità di essere scoperti, molto ma molto più alta che non lo stesso rapporto con minore di 14 anni.Alla fine questi pedofili oltre che malati sono idioti, almeno quanto i legislatori, i poliziotti e i don Fortunato di turno.
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è da fare polemica?

      Qualcun altro ha notato qualcosa di simile?Va bene che le forze dell'ordine continuino a fare attività investigativa anche tramite perquisizioni, però dovrebbero:1.evitare di fare inutili sensazionalismi, o di fare trapelare notizie riguardanti gli indagati, almeno finché non si ha la certezza della colpa (per evitare che poveracci vengano additati per sempre come mostri)2.dotarsi di strumenti per effettuare copie a basso livello del materiale su cui vogliono indagare per evitare situazioni raccapriccianti dove persone che poi risultano essere innocenti si trovano a non poter lavorare (o a doversi ricomperare il materiale per poter continuare a lavorare)Per quanto riguarda il Don mi spiace ma mi schiero con quelli che sono contro la sua attività.Prima di tutto perché in generale non trovo corretto che di tali attività se ne debbano occupare gruppi di privati cittadini (preferirei che fosse potenziato l'organico delle forze dell'ordine oppure che venissero ricollocate risorse attualmente impegnate su altri fronti, che considero completamentet inutili per il cittadino, quali la guerra al p2p).In secondo luogo credo che un esponente di una religione moralizzatrice e censoria nei confronti del sesso sia la persona meno indicata per svolgere indagini di questo tipo.Con questo non voglio affermare che non si debba criminalizzare il fenomeno della pedofilia, credo però che la tentazione di estendere l'attività censoria anche ad altre manifestazioni, assolutamente lecite, della sessualità sia molto forte.
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è da fare polemica?
        E in tutto questo non dimentichiamoci che stando alla lettera della legge italiana una foto osè di una ragazza di 17 anni e 364 giorni è considerato "sfruttamento sessuale dei minori degli anni 18" e quindi pedofilia (in senso lato).Mi spaventa l'idea di un prete come arbitro di determinare se una ragazza ha raggiunto o no i 18 guardando delle foto trovate su un sito.
        • avatar976 scrive:
          Re: C'è da fare polemica?

          Mi spaventa l'idea di un prete come arbitro
          di determinare se una ragazza ha raggiunto o
          no i 18 guardando delle foto trovate su un
          sito.Non è certo una situazione ideale... tutto il problema puzza terribilmente.Non mi spaventa però il prete meno di un poliziotto.Mi pare poi che i pedofili più che con le diciassettenni si sollazzino con individui bel al di sotto dei 10 anni, a volte anche neonati. Portare il discorso sul territorio delle diciassettenni mi pare fuorviante.
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è da fare polemica?
            - Scritto da: avatar976
            Mi pare poi che i pedofili più che
            con le diciassettenni si sollazzino con
            individui bel al di sotto dei 10 anni, a
            volte anche neonati.Non è detto. Anzi la maggioranza dei casi di cronaca danno individui al di sotto dell'età del consenso, ma non così tanto al di sotto. Le femmine coinvolte sembrano avere età più piccole rispetto ai maschi coinvolti.Ci sono i casi di bambini piccolissimi o comunque sotto i 10 anni, ma sono una minoranza. La maggior parte dei casi coinvolge minori tra i 10 e i 13 anni (dai 14 non è reato se c'è il consenso).
            Portare il discorso sul
            territorio delle diciassettenni mi pare
            fuorviante.Esiste anche questo, e il peggio è che sono messi sullo stesso piano. Tra l'altro trovo assurdo che non si possa fare una foto alla propria ragazza ad es. 16enne ma si possa farci l'amore senza problemi. Ancora ancora capisco punire la distribuzione, specie se lei non è d'accordo ("Chiara"), ma la mera detenzione... mah.
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è da fare polemica?

            Portare il discorso sul
            territorio delle diciassettenni mi pare
            fuorviante.opinione tua. Per la legge una foto di una diciassettene e' perfettamente equivalente e quella di una tredicenne e ai fini della pena non cambia assolutamente nulla.Questo lo dice la legge, non io.
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è da fare polemica?
        - Scritto da: Anonimo
        Va bene che le forze dell'ordine continuino
        a fare attività investigativa anche
        tramite perquisizioni, però
        dovrebbero:

        1.
        evitare di fare inutili sensazionalismi, o
        di fare trapelare notizie riguardanti gli
        indagati, almeno finché non si ha la
        certezza della colpa (per evitare che
        poveracci vengano additati per sempre come
        mostri)

        2.
        dotarsi di strumenti per effettuare copie a
        basso livello del materiale su cui vogliono
        indagare per evitare situazioni
        raccapriccianti dove persone che poi
        risultano essere innocenti si trovano a non
        poter lavorare (o a doversi ricomperare il
        materiale per poter continuare a lavorare)

        Per quanto riguarda il Don mi spiace ma mi
        schiero con quelli che sono contro la sua
        attività.

        Prima di tutto perché in generale non
        trovo corretto che di tali attività
        se ne debbano occupare gruppi di privati
        cittadini (preferirei che fosse potenziato
        l'organico delle forze dell'ordine oppure
        che venissero ricollocate risorse
        attualmente impegnate su altri fronti, che
        considero completamentet inutili per il
        cittadino, quali la guerra al p2p).

        In secondo luogo credo che un esponente di
        una religione moralizzatrice e censoria nei
        confronti del sesso sia la persona meno
        indicata per svolgere indagini di questo
        tipo.

        Con questo non voglio affermare che non si
        debba criminalizzare il fenomeno della
        pedofilia, credo però che la
        tentazione di estendere l'attività
        censoria anche ad altre manifestazioni,
        assolutamente lecite, della
        sessualità sia molto forte.Quoto tutto.
      • avatar976 scrive:
        Re: C'è da fare polemica?


        1.

        evitare di fare inutili
        sensazionalismi, o

        di fare trapelare notizie riguardanti
        gli

        indagati, almeno finché non si
        ha la

        certezza della colpa (per evitare che

        poveracci vengano additati per sempre
        come

        mostri)Sacrosanto, si tratta tuttavia di un problema che pervade l'intero sistema giudiziario.



        2.

        dotarsi di strumenti per effettuare
        copie a

        basso livello del materiale su cui
        vogliono

        indagare per evitare situazioni

        raccapriccianti dove persone che poi

        risultano essere innocenti si trovano a
        non

        poter lavorare (o a doversi ricomperare
        il

        materiale per poter continuare a
        lavorare)Ho qualche perplessità... sarei piuttosto favorevole ad accelerare le procedure di indagine sul materiale.

        Per quanto riguarda il Don mi spiace ma
        mi

        schiero con quelli che sono contro la
        sua

        attività.



        Prima di tutto perché in
        generale non

        trovo corretto che di tali
        attività

        se ne debbano occupare gruppi di privati

        cittadini (preferirei che fosse
        potenziato

        l'organico delle forze dell'ordine
        oppure

        che venissero ricollocate risorse

        attualmente impegnate su altri fronti,
        che

        considero completamentet inutili per il

        cittadino, quali la guerra al p2p).Questa situazione sarebbe ideale, tuttavia la gravità del problema rende prezioso ogni aiuto (parlo della segnalazione di siti, non di andare a caccia di individui che navigano).



        In secondo luogo credo che un esponente
        di

        una religione moralizzatrice e censoria
        nei

        confronti del sesso sia la persona meno

        indicata per svolgere indagini di questo

        tipo.Da non cattolico non concordo assolutamente. Ho avuto modo miliardi di volte di riprovare l'atteggiamento della chiesa rispetto al sesso ma qui non si tratta di mettere freno o no alla liberazione dei costumi sessuali: si parla di abusi su minori. In questo potrei trovarmi d'accordo anche con un prete.



        Con questo non voglio affermare che non
        si

        debba criminalizzare il fenomeno della

        pedofilia, credo però che la

        tentazione di estendere
        l'attività

        censoria anche ad altre manifestazioni,

        assolutamente lecite, della

        sessualità sia molto forte.Purtroppo gli istinti forcaioli sono figli della comunicazione di massa, che informa superficialmente preferendo il sensazionalismo all'obiettività. Anche qui il problema riguarda molto oltre la pedofilia.
        • Shores scrive:
          Re: C'è da fare polemica?
          Mah, io credo che sostanzialmente le cose che fanno andare in bestia chi fa polemica qui siano 2:a) Il sostituirsi del Don agli organi di polizia, che è semplicemente illegale... Se il don ha diritto di fare questo, allora io voglio avere il diritto di multare chi non rispetta il divieto di fumo, e ti garantisco che farei avere molti introiti allo stato...b) Il modo decisamente sommario di effettuare le indagini informatiche: non sono pochi i casi in cui è stato portato via il monitor, la stampante, lo scanner, la tastiera ed il mouse, oltre al case, quando, e lo sa un qualunque tecnico informatico, l'unica cosa che conta è fare un bella copia bit per bit del contenuto dei dischi.Quando poi il privato cittadino che si sostituisce alla forza pubblica è tutto fuorchè limpido (e questo mi pare inconfutabile, visto la serie di casini che ha combinato), tu capisci che il fastidio si faccia ancora maggiore.
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è da fare polemica?

          Sacrosanto, si tratta tuttavia di un
          problema che pervade l'intero sistema
          giudiziario.Sicuramente, ma nel caso della pedofilia trovo che sia particolarmente odioso.Mi spiego: per altri illeciti essendo incensurato e potendo pagare un buon avvocato si tratterebbe solo di una grossa rogna da seguire (e soldi buttati al vento), ma al termine dell'iter sarei a posto.Nel caso della pedofilia difficilmente la gente mi crederebbe innocente, comunque il dubbio rimarrebbe a vita.
          Ho qualche perplessità... sarei
          piuttosto favorevole ad accelerare le
          procedure di indagine sul materiale.Non vorrei passare per qualunquista, ma non credo che si possano realisticamente accellerare le procedure.Per curiosità: quali sarebbero le perplessità nell'effettuare una copia del materiale? Ovviamente nel limite del possibile, ad esempio ponendo un tetto limite di mezzo o un terabyte (la Lacie vende soluzioni portatili a prezzi ormai accessibili anche ai privati, si parla di 1500 dollari circa).
          Questa situazione sarebbe ideale, tuttavia
          la gravità del problema rende
          prezioso ogni aiuto (parlo della
          segnalazione di siti, non di andare a caccia
          di individui che navigano).Su questo concordo, si tratta dopotutto di una normale partecipazione alla società da parte dei cittadini.
          Da non cattolico non concordo assolutamente.
          Ho avuto modo miliardi di volte di riprovare
          l'atteggiamento della chiesa rispetto al
          sesso ma qui non si tratta di mettere freno
          o no alla liberazione dei costumi sessuali:
          si parla di abusi su minori. In questo
          potrei trovarmi d'accordo anche con un
          prete.Mi sono spiegato male, non intendo assolutamente giustificare l'abuso su minori, ma sono fermamente convinto che debba essere la società civile e laica a gestire problema, non abbiamo alcun bisogno di religiosi moralizzatori.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo



    Se disabilitii la cache del browser non

    commetti reato visitando tali siti. Don

    Fortunato fa così.

    Lo sai perche' e' stato estromesso dal
    Telefono Arcobaleno?
    Vuoi dircelo tu stesso o devo dirlo io?Per questo: http://snipurl.com/881o che ha provocato questo: http://snipurl.com/881pPeccato che poi il telefono che ne spara di tutti i colori ;) non abbia chiuso affatto ma al contrario abbia cacciato il suo ex padrone che è andato a fondarsi un'altra associazione analoga.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere

    Lo sai perche' e' stato estromesso dal
    Telefono Arcobaleno?
    Vuoi dircelo tu stesso o devo dirlo io?Non sono l'anonimo di prima.Puoi postarmi l'informazione di cui sopra, magari con un link?Ciao e grazie
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere

    Se disabilitii la cache del browser non
    commetti reato visitando tali siti. Don
    Fortunato fa così.Lo sai perche' e' stato estromesso dal Telefono Arcobaleno? Vuoi dircelo tu stesso o devo dirlo io?
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere

    C'è poco da fare terrorismo, non so
    cosa sia il telefilm "alias" perché
    non guardo la tv, però è vero
    che hanno i mezzi tecnici per trovare
    materiale anche cancellato. Se e' per questo i mezzi tecnici ce li ho anche io, e ce li hanno tantissimi tecnici informatici. La differenza e' che i tecnici che lo fanno per lavoro non se ne vantano piu' di tanto.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Leggi meglio il codice penale per
    maggiori

    informazioni.

    Don Fortunato non commette reati
    visitando

    siti.


    Peccato che in genere recuperano le foto
    anche dalla cache del browser...Se disabilitii la cache del browser non commetti reato visitando tali siti. Don Fortunato fa così.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo



    Hanno anche apparecchiature per
    recuperare

    il contenuto di 7 formattazioni
    precedenti.

    BADABAM...BUM! Vedo che molti seguono con
    interesse il telefilm "Alias", dove la cia
    c'ha pure quello che devono ancora pensare
    di poter fare! Inutile fare terrorismo,C'è poco da fare terrorismo, non so cosa sia il telefilm "alias" perché non guardo la tv, però è vero che hanno i mezzi tecnici per trovare materiale anche cancellato. La storia del cestino invece mi sembra un'emerita stronzata, allora un criminale tiene sempre tutto nel cestino senza mai svuotarlo così è a posto per tutta la vita
  • Anonimo scrive:
    DON S-FORTUNATO
    Non ve la dovete prendere col don, ma col sistema che l'ha messo lì a fare quello che fa. E sia come sia, questo sistema l'avete voluto anche voi che gridate e che aspirate alla pena di morte. Ora cuccatevi tutto l'ambaradan :-(
    • avatar976 scrive:
      Re: DON S-FORTUNATO
      Non credo di aver capito che vuoi dire: ce la dobbiamo prendere con un sistema che mette un singolo individuo in condizione di dover fare ciò che gli imponenti spiegamenti della polizia italiana, impegnati magari nella difesa dei vari diritti d'autore, non riescono a fare? Oppure propugni idee garantiste che dovrebbero far apparie don Fortunato coma un giustizialista, magari un fascista, che manda i carabinieri a casa a gente che si trova rimbalzata in maniera del tutto involontaria e casuale su siti pedofili?- Scritto da: Anonimo
      Non ve la dovete prendere col don, ma col
      sistema che l'ha messo lì a fare
      quello che fa. E sia come sia, questo
      sistema l'avete voluto anche voi che gridate
      e che aspirate alla pena di morte. Ora
      cuccatevi tutto l'ambaradan :(
      • Anonimo scrive:
        Re: DON S-FORTUNATO
        - Scritto da: avatar976
        Oppure propugni idee garantiste che
        dovrebbero far apparie don Fortunato coma un
        giustizialista, magari un fascista, che
        manda i carabinieri a casa a gente che si
        trova rimbalzata in maniera del tutto
        involontaria e casuale su siti pedofili?Sì, credo che questo sia il concetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: DON S-FORTUNATO
      - Scritto da: Anonimo
      Non ve la dovete prendere col don, ma col
      sistema che l'ha messo lì a fare
      quello che fa. E sia come sia, questo
      sistema l'avete voluto anche voi che gridate
      e che aspirate alla pena di morte. Ora
      cuccatevi tutto l'ambaradan :(Io me la prendo con entrambi. Visto che è stato dimostrato che ci finisce gente innocente, io bloccherei tutti i tipi di indagini di questo tipo finché non avrò la certezza MATEMATICA di prendere SOLTANTO i colpevoli.In alternativa, multa cospicua (centinaia di migliaia di euro) e carcere ai GIP, alle forze dell'ordine e ai PM che dovessero mandare avanti l'inchiesta nei confronti di persone poi dimostratisi innocenti. Naturalmente la multa non la deve pagare lo Stato ma devono pagarla le persone che hanno materialmente portato avanti le perquisizioni, gli arresti ecc..Poi finalmente verranno arrestati soltanto i VERI maniaci perché ci penseranno cento volte prima di far partire un'indagine fatta alla membro di segugio (=a c... di cane).
      • Anonimo scrive:
        Re: DON S-FORTUNATO

        In alternativa, multa cospicua (centinaia di
        migliaia di euro) e carcere ai GIP, alle
        forze dell'ordine e ai PM che dovessero
        mandare avanti l'inchiesta nei confronti di
        persone poi dimostratisi innocenti.Ma io questo concetto di responsabilità lo porterei avanti a meno del reato.Dovrebbero, cioé, rispondere sempre per gli errori giudiziari che rovinano la vita di onesti cittadini.
      • Anonimo scrive:
        Re: DON S-FORTUNATO
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Non ve la dovete prendere col don, ma
        col

        sistema che l'ha messo lì a fare

        quello che fa. E sia come sia, questo

        sistema l'avete voluto anche voi che
        gridate

        e che aspirate alla pena di morte. Ora

        cuccatevi tutto l'ambaradan :(
        Io me la prendo con entrambi. Visto che
        è stato dimostrato che ci finisce
        gente innocente, io bloccherei tutti i tipi
        di indagini di questo tipo finché non
        avrò la certezza MATEMATICA di
        prendere SOLTANTO i colpevoli.
        In alternativa, multa cospicua (centinaia di
        migliaia di euro) e carcere ai GIP, alle
        forze dell'ordine e ai PM che dovessero
        mandare avanti l'inchiesta nei confronti di
        persone poi dimostratisi innocenti.
        Naturalmente la multa non la deve pagare lo
        Stato ma devono pagarla le persone che hanno
        materialmente portato avanti le
        perquisizioni, gli arresti ecc..
        Poi finalmente verranno arrestati soltanto i
        VERI maniaci perché ci penseranno
        cento volte prima di far partire un'indagine
        fatta alla membro di segugio (=a c... di
        cane).Il problema è che ci sono fazioni politiche contrarie ad ogni reale responsabilità della magistratura per le proprie azioni, per questo ci ritroviamo con una magistratura sempre più feudale in stile medioevo e sempre meno democratica e giustamente al servizio dello Stato e dei cittadini come doveva essere in origine.
    • Anonimo scrive:
      Re: DON S-FORTUNATO
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo

    Hanno anche apparecchiature per recuperare
    il contenuto di 7 formattazioni precedenti.BADABAM...BUM! Vedo che molti seguono con interesse il telefilm "Alias", dove la cia c'ha pure quello che devono ancora pensare di poter fare! Inutile fare terrorismo, signori: la legge non è chiara ma non dice cavolate, e la prova è una foto memorizzata non una foto cancellata. Neppure se è ancora nel cestino è una prova certa. Se bastassero i log, perché verrebbero a casa a sequestrare? Insomma... avvocato, è giusto? :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Leggi meglio il codice penale per
    maggiori

    informazioni.

    Don Fortunato non commette reati
    visitando

    siti.


    Peccato che in genere recuperano le foto
    anche dalla cache del browser...Hanno anche apparecchiature per recuperare il contenuto di 7 formattazioni precedenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere
    - Scritto da: Anonimo
    Leggi meglio il codice penale per maggiori
    informazioni.
    Don Fortunato non commette reati visitando
    siti.Peccato che in genere recuperano le foto anche dalla cache del browser...
  • Anonimo scrive:
    ancora "stato di eccezione"
    anche le strategie della crociata anti-pedofilia sù internet (siti civetta,presunzione di colpevolezza,sequestri preventivi,etc..)si possono spiegare all'interno del concetto e della pratica dello "stato di eccezione" studiato da Giorgio Agamben.una recensione del libro:http://www.carmillaonline.com/archives/2004/05/000786.html
  • Anonimo scrive:
    Re: non per rompere le uova nel paniere ...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Ma come fa il signor fortunato a
    monitorare

    i siti incriminati ?

    non e' un reato di per se' ?

    ha una delega speciale delle forze

    dell'ordine ?





    curiosita' eh ....

    La legge italiana proibisce il POSSESSO di
    tale materiale, non il semplice visitare i
    siti; il fatto che sui giornali poi scrivano
    "indagato perché visitava siti" non
    è vero, l'indagato c'è
    perché ha acquistato materiale, o ha
    scabiato.
    Leggi meglio il codice penale per maggiori
    informazioni.
    Don Fortunato non commette reati visitando
    siti.Beh se il sito contiene tale materiale, visitandolo ne entri in possesso.Penso la questione è più che altro sulla quantità.Visitando per caso in rete puoi anche imbatterti in un sito del genere (o andarlo a cercare x indagini). A quel punto ormai non puoi fare più niente per evitare di scaricare immagini del genere, quindi chiudi e non ritorni più lì e stai tranquillo, ed eventualmente denunci alle autorità.
  • Anonimo scrive:
    ho paura
    Io sono CONTRO queste schifezze che vengono fatte nel mondo e vengono scambiate e vendute su internet.Non posso nascondere però la paura che internet mi fa; penso che è troppo facile far indagare qualcuno per questi reati, cioè mandare la polizia a casa di qualcuno e fargli fare un sequestro è troppo facile.Non dico che non fanno bene a fare i sequestri, anzi, sono contento che li facciano e che chiudano questi siti spazzatura, però mi auguro sempre che non ci siano malintesi e le persone indagate siano effettivamente coinvolte.
    • Anonimo scrive:
      Re: ho paura
      - Scritto da: Anonimo
      Io sono CONTRO queste schifezze che vengono
      fatte nel mondo e vengono scambiate e
      vendute su internet.
      Non posso nascondere però la paura
      che internet mi fa; penso che è
      troppo facile far indagare qualcuno per
      questi reati, cioè mandare la polizia
      a casa di qualcuno e fargli fare un
      sequestro è troppo facile.
      Non dico che non fanno bene a fare i
      sequestri, anzi, sono contento che li
      facciano e che chiudano questi siti
      spazzatura, però mi auguro sempre che
      non ci siano malintesi e le persone indagate
      siano effettivamente coinvolte.La cosa più grave è che è comunque assurdo che si faccia la caccia alle streghe inventandosi migliaia di criminali che non esistono e poi si scopre che il 90% è gente che non c'entrava niente ed è stata messa nel calderone per far numero e permettere ai vari magistrati, giudici e preti di fare soldi con interviste su giornali, radio e tv !Ma come mai nessuno indaga allora sui viaggi in paesi come Cuba o la Thailandia o altri paesi poveri in cui si sa benissimo che la maggioranza ci va per turismo sessuale e si sa benissimo che minorenni in quei paesi ricevono soldi da italiani per fare sesso ? In quel caso è turismo e va bene, salvo poi beccare un paio di disgraziati ogni tanto per fare qualche bella intervista sul giornale di turno che prepara un servizio o fare finte trasmissioni che fanno finta di dispiacersi per lo sfruttamento sessuale di gente che comunque nasce con la sola idea di far soldi prostituendosi in quei paesi (e ben pochi sono vittime, il sistema lì è quello è vero ma una persona che lo accetta non è vittima, raramente sono vere vittime, raramente in quei paesi si ribellano alla loro vita e cercano di migliorarsi, non è che se sono minorenni non sono esseri senzienti.. è un errore vedere le cose così e lì sono le famiglie stesse ad indottrinare i figli alla prostituzione quindi il problema è di educazione errata e mancanza di valori fondamentali, non di età!).
      • Anonimo scrive:
        Re: ho paura
        - Scritto da: Anonimo
        (e ben pochi sono vittime, il
        sistema lì è quello è
        vero ma una persona che lo accetta non
        è vittima, raramente sono vere
        vittime, raramente in quei paesi si
        ribellano alla loro vita e cercano di
        migliorarsi, non è che se sono
        minorenni non sono esseri senzienti..
        è un errore vedere le cose
        così e lì sono le famiglie
        stesse ad indottrinare i figli alla
        prostituzioneE se non succede così vanno a lavorare in fabbrica o in miniera per 16 ore al giorno per guadagnare un ventesimo. (E non dite subito che sarebbe comunque meglio, rifletteteci prima)
  • Anonimo scrive:
    [OT] Chi mi spiega la locandina?
    ? ?
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Chi mi spiega la locandina?
      - Scritto da: Anonimo
      ? ?Forse è un riferimento al film "M. Mostro di Dusseldorf" di Fritz Lang. Nel film, il mostro adescò una delle sue vittime con un palloncinoLa mano con l'indice alzato dentro il palloncino ancora non l'ho capita
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Chi mi spiega la locandina?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ? ?

        Forse è un riferimento al film "M.
        Mostro di Dusseldorf" di Fritz Lang. Nel
        film, il mostro adescò una delle sue
        vittime con un palloncino
        La mano con l'indice alzato dentro il
        palloncino ancora non l'ho capitaOra ho capito la manina (è quasi ora di andare a dormire)
    • (voto: 9, Vero) scrive:
      Re: [OT] Chi mi spiega la locandina?
      - Scritto da: Anonimo
      ? ?bhe, e' semplice.E' chiaramente una mano gialla su un mouse giallo che scorre sul tappetino regalato all'ultima convention sul mondo della fotografia titolata: "l'importanza del contrasto"P.S.Se Luca Schiavoni ti racconta una balla delle sue non dargli retta.
  • Anonimo scrive:
    non per rompere le uova nel paniere ...
    Ma come fa il signor fortunato a monitorare i siti incriminati ?non e' un reato di per se' ?ha una delega speciale delle forze dell'ordine ?curiosita' eh ....
    • Anonimo scrive:
      Re: non per rompere le uova nel paniere

      Ma come fa il signor fortunato a monitorare
      i siti incriminati ?
      non e' un reato di per se' ?
      ha una delega speciale delle forze
      dell'ordine ?per lui garantisce la madonna e padre pio
    • Anonimo scrive:
      Re: non per rompere le uova nel paniere ...
      - Scritto da: Anonimo
      Ma come fa il signor fortunato a monitorare
      i siti incriminati ?
      non e' un reato di per se' ?
      ha una delega speciale delle forze
      dell'ordine ?


      curiosita' eh ....E' un problema per te su come fà Don Fortunato? Non è che per caso eri un frequentatore di quei siti e ti chiedi se per caso possono arrivare pure a te?Curiosità eh...
      • Anonimo scrive:
        Re: non per rompere le uova nel paniere
        - Scritto da: Anonimo
        E' un problema per te su come fà Don
        Fortunato? Non è che per caso eri un
        frequentatore di quei siti e ti chiedi se
        per caso possono arrivare pure a te?

        Curiosità eh...Anche se fosse non ha inchiappettato nessun bambino, diversamente da tanti preti...
        • Anonimo scrive:
          Re: non per rompere le uova nel paniere
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          E' un problema per te su come fà
          Don

          Fortunato? Non è che per caso
          eri un

          frequentatore di quei siti e ti chiedi
          se

          per caso possono arrivare pure a te?



          Curiosità eh...

          Anche se fosse non ha inchiappettato nessun
          bambino, diversamente da tanti preti...
          Eccone un'altro!
          • LockOne scrive:
            Re: non per rompere le uova nel paniere
          • Anonimo scrive:
            Re: non per rompere le uova nel paniere
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            E' un problema per te su come


            Don


            Fortunato? Non è che per
            caso

            eri un


            frequentatore di quei siti e ti
            chiedi

            se


            per caso possono arrivare pure a
            te?





            Curiosità eh...



            Anche se fosse non ha inchiappettato
            nessun

            bambino, diversamente da tanti preti...




            Eccone un'altro!La stessa cosa si può dire di te .... eccone un' altro !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: non per rompere le uova nel paniere
      • Anonimo scrive:
        Re: non per rompere le uova nel paniere

        E' un problema per te su come fà Don
        Fortunato?per te sicuramente no, ma per tantissima gente si.Devo ricordarti che che il Don li sopra e' quello che voleva fare un rogo dei Tamagotchi in pubblica piazza? Non è che per caso eri un
        frequentatore di quei siti e ti chiedi se
        per caso possono arrivare pure a te?

        Curiosità eh...Ti stai per caso cercando una denuncia per diffamazione? Curiosità eh...
    • Anonimo scrive:
      Re: non per rompere le uova nel paniere ...
      - Scritto da: Anonimo
      Ma come fa il signor fortunato a monitorare
      i siti incriminati ?
      non e' un reato di per se' ?
      ha una delega speciale delle forze
      dell'ordine ?


      curiosita' eh ....La legge italiana proibisce il POSSESSO di tale materiale, non il semplice visitare i siti; il fatto che sui giornali poi scrivano "indagato perché visitava siti" non è vero, l'indagato c'è perché ha acquistato materiale, o ha scabiato.Leggi meglio il codice penale per maggiori informazioni.Don Fortunato non commette reati visitando siti.
  • Anonimo scrive:
    Bè:)
    Grazie Don Fortunato:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Bè:)

      Grazie Don Fortunato:)ringrazialo anche quando ti arriveranno i carabinieri a casa perchè sei capitato su un sito che linkava che a sua volta linkava....
      • Anonimo scrive:
        Re: Bè:)

        ringrazialo anche quando ti arriveranno i
        carabinieri a casa perchè sei
        capitato su un sito che linkava che a sua
        volta linkava....Lascialo perdere, gente come lui deve rompersi il naso contro la dura realta da solo e con le proprie forze per capire dove sta il problema.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bè:)
          Quindi mi stai dicendo che i siti pedoporno devono essere tutti tenuti aperti? Bah... per me, il naso ve lo romperete voi...
          • The FoX scrive:
            Re: Bè:)
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi mi stai dicendo che i siti pedoporno
            devono essere tutti tenuti aperti? Bah...
            per me, il naso ve lo romperete voi...NO, ovviamente devono essere chiusi.Indagati e chiusi da chi ne ha il potere, la responsabilita' e le capacita', ovvero le forze dell'ordine dello stato.Non da un'associazione privata fondata da chi ha da sempre cercato piu' il sensazionalismo, che la certezza della correttezza delle proprie azioni.Se il caro Don coinvolge per errore un ignaro ed innocente cittadino, poi, chi paga?Gia' non pagano certi PM, immaginati se paga il Don...
          • soulista scrive:
            Re: Bè:)

            NO, ovviamente devono essere chiusi.
            Indagati e chiusi da chi ne ha il potere, la
            responsabilita' e le capacita', ovvero le
            forze dell'ordine dello stato.
            Non da un'associazione privata fondata da
            chi ha da sempre cercato piu' il
            sensazionalismo, che la certezza della
            correttezza delle proprie azioni.non dovrebbero essere tenuti aperti e sottocontrollo? quando ne viene chiuso uno, se ne apre un'altro da un'altra parte...
          • Anonimo scrive:
            Re: Bè:)
            - Scritto da: soulista
            non dovrebbero essere tenuti aperti e
            sottocontrollo? quando ne viene chiuso uno,
            se ne apre un'altro da un'altra parte...No. Sono contrario ai siti civetta.Metti che non riescano a identificare qualcuno, o che intanto che lo prendono li ha già passati ad altre persone che non riusciranno ad identificare, avranno contribuito alla diffusione di quel materiale.Senza contare che la considero una vera e propria istigazione a delinquere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bè:)
      • Anonimo scrive:
        Re: Bè:)
        - Scritto da: Anonimo
        ringrazialo anche quando ti arriveranno i
        carabinieri a casa perchè sei
        capitato su un sito che linkava che a sua
        volta linkava....Ma dove? a me e' capitato di andarci per sbaglio, e prontamente che ho fatto? segnato IP e segnalato via web, cio' accadde svariati anni fa', posseggo la stessa connessione e vivo nello stesso posto ma di guardie manco l'ombra, certo che se dai log del sito risulta che ci sono stato 1 ora be non si puo' parlare di caso fortuito, poi come qualcuno ha scritto non e' punita la navigazione in se ma il commercio di ste cose, certo chq qualche grattacapo potresti averlo , ripeto se ci stai su un totr di tempo, se la cosa e' fugace e non si ripete, non credo rischi qualcosa
    • Anonimo scrive:
      Re: Bè:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Bè:)

      Grazie Don Fortunato:)Per l'amor del cielo, Dio ce ne scampi!
Chiudi i commenti