MS SQL Server: nozze con XML

Il database server di Microsoft si prepara a ricevere una spolverata di XML che lo integrerà al meglio in .NET
Il database server di Microsoft si prepara a ricevere una spolverata di XML che lo integrerà al meglio in .NET


Redmond (USA) – In quel processo di avvicinamento di tutti i prodotti Microsoft verso la piattaforma.NET, il colosso di Redmond ha annunciato che rilascerà nelle prossime settimane alcune nuove estensioni XML per il celebre SQL Server 2000.

Con l’arrivo di Yukon, il nome in codice del successore di SQL Server 2000, il database di Microsoft diverrà parte integrante dell’infrastruttura.NET e potrà così integrarsi pienamente con tutti gli strumenti di sviluppo previsti dalla nuova piattaforma.

Già ora, grazie a queste nuove estensioni, gli sviluppatori potranno utilizzare la suite Visual Studio.Net per creare applicazioni Web maggiormente integrate con SQL Server. Oltre a questo, i componenti XML consentiranno di recuperare e salvare i dati direttamente in formato XML, rendendo così superflua la loro preventiva conversione con software di terze parti e rendendo nel contempo possibile una maggiore interoperabilità con altri prodotti.

Nonostante SQL Server 2000 integrasse già un supporto parziale verso XML, soprattutto dal lato client, gli sviluppatori non potevano accedere a queste funzionalità attraverso Visual Studio.NET e, pertanto, era per loro impossibile avvalersi della potenzialità dei numerosi linguaggi di programmazione e componenti che mette a disposizione questa suite.

A differenza del suo predecessore, Yukon, atteso per il 2003, conterrà il supporto nativo verso XML, uno standard con il quale sarà pienamente integrato e che verrà utilizzato come base preferita di interscambio dei dati con le applicazioni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 10 2001
Link copiato negli appunti