MSN Messenger, sui cellulari via WAP

Microsoft lancia un nuovo servizio mobile che estende l'accesso al proprio network di instant messaging a tutti i cellulari dotati di un browser WAP. Gli utenti Vodafone possono invece scaricare un client per Nokia S60

Roma – Da oggi gli utenti mobili possono accedere alla rete MSN Messenger di Microsoft da quasi tutti i telefoni cellulari in circolazione. A renderlo possibile è una nuova versione mobile e gratuita di Windows Live Messenger che può essere utilizzata direttamente online, senza necessità di download e installazioni.

Gli utenti mobili hanno già a disposizione diversi software, alcuni ufficiali e altri no, per chattare con i propri contatti di MSN Messenger, ma spesso tali programmi girano solo su certe piattaforme mobili o sulle reti di determinati operatori. Il nuovo servizio di Microsoft è invece accessibile dalla maggior parte dei telefoni cellulari dotati di un browser WAP/HTML e, naturalmente, di una connessione dati (va benissimo anche il semplice GPRS).

Perché il client possa funzionare sulla più vasta gamma di telefonini possibile, Microsoft ne ha realizzato due versioni: una con interfaccia a caratteri, compatibile con i dispositivi WAP 1.x , ed una con interfaccia più complessa, in grado di girare sui browser che supportano il WAP 2.x : quest’ultima è in grado di visualizzare icone ed emoticon, e fornisce un’esperienza non troppo dissimile da quella di un client mobile tradizionale.

La versione WAP di Windows Live Messenger non include tutte le funzionalità che si trovano nelle release per Windows Mobile e Nokia S60 , e, rispetto a queste, soffre di alcune limitazioni: ad esempio, l’assenza di un aggiornamento in tempo reale dello stato dei contatti (il refresh automatico può essere impostato solo ad intervalli di tempo di 2 o 5 minuti), o la possibilità di gestire un massimo di 5 conversazioni contemporaneamente. Si possono invece eseguire ricerche nella rubrica, aggiungere nuovi contatti, accedere al servizio Live Contacts , aggiungere nuove emoticon e cambiare il proprio nome e stato.

Alcuni screenshot del client, scattati su di un dispositivo Windows Mobile, si trovano qui .

Per accedere al servizio, attualmente disponibile solo in lingua inglese, è necessario aprire con il browser del proprio telefono cellulare il sito mobile.msn.com e cliccare, nella parte superiore o inferiore della pagina, sulla voce Messenger .

I clienti Vodafone che dispongono di uno smartphone N70, N73, 6630 o 6680 di Nokia hanno a disposizione anche un’altra possibilità per chattare con i contatti di MSN: si tratta di Vodafone Messenger , un client basato sulla piattaforma Windows Live Messenger che, in via promozionale, può essere scaricato e usato gratuitamente (si pagano solo i 29 centesimi di accesso a Vodafone Live per scaricare l’applicazione) fino al 31 gennaio 2008. Le istruzioni per il download si trovano in questa pagina .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Cippa Lippa scrive:
    da test fatti in azienda
    Tempo fa ho fatto dei test in azienda per l implementazione delle schede UMTS/HSDPA per fornire connettività da remoto ai colleghi. Dopo circa 1/2 ore di test sulle performance etc, posso garantire che a me e anche all altro tecnico che insieme a me eseguiva i test, veniva un bel mal di testa a volte accompagnato da nausea.Non ho quindi difficoltà a credere che anche il wi-fi seppur con minore intensità possa portare le stesse conseguenze, e scusate tanto, ma se una tecnologia provoca disturbi fisici (non ho detto cancro perché non lo si può provare..) non si può certo fare i paladini del progresso !Quindi smettiamo di fare i co.....i e vediamo in faccia la realtà. Sono un sistemista e amo la tecnologia ma non faccio finta che sia tutto oro colato!
  • roby scrive:
    sono degli statali sfaticati per que...
    sono degli statali sfaticati per questo hanno nausea e vomito. che si licenzino e vadano a lavorare!!!!!!
  • carlos scrive:
    francesi e sindacalizzati
    queste sono le turbe dei sindacati.quando perdono potere (e in francia lo hanno perso) allora si inventano malattie professionali e mobbing...
  • Lillo scrive:
    In Italia osteggiato
    In Italia il WiFi e il WiMax saranno fortemente osteggiati e regolamentati per fare un favore alle TLC.I network sociali e creati con la libera collaborazione dei privati, come è FON non devono esistere. Così come si è fatta di corsa una legge che rendeva illegale il condividere una ADSL o connettere macchine che si trovano a distanza e le onde dovrebbero attraversare del suolo pubblico.Con questa scusa che fa male si darebbero solo scuse per osteggiarlo ancora di più, a favore delle TLC che comunque per i loro interessi avranno lo stesso le loro concessioni e faranno quello che vogliono...
  • polgames scrive:
    Scambio Modem a 56k con impianto wi-fi
    Ai bibliotecai Francesi viene la nausea per navigare in wi-fi?Immaginate cosa viene ai bibliotecai Italiani che navigano ancora a 56k.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2007 15.29-----------------------------------------------------------
  • Rodtek scrive:
    Ma chissene
    In Francia han la puzza sotto al naso, lo sappiamo bene.I bibliotecari (quanti saranno poi) accusano nausea, mal di testa e simili?Saranno incinta.Parliamo delle decine e decine di ospedali compeltamente wireless... certificati e funzionanti.E dire che i medici magari stanno in ospedale anche più a lungo dei bibliotecari francesi, che lavorano giusto 6 ore e poi staccano.Poveretti, lasciamoli lì dove sono a cuocere nel loro brodo di finti malanni.Rod
  • Chirac scrive:
    I Francesi sono così suscettibili...
    ...alle emissioni WiFi perché sono ipersensibili alle alte frequenze: se ne servono per individuare e contrastare gli attentati anglofili alla purezza della lingua! (idea) :p
  • spol scrive:
    wifi
    vergogna..molte opinioni di comodoni che nn pensano..certo che e' comodo!certo che in alcuni contesti e' addirittura necessario.ma sono daccordissimo anche io , ne stiamo abusando,la concezione di comodo e necessario e' stata travisata.una persona nn vuole alzare il culo dal cesso e vuole avere anche un portatile sulle ginocchia logicamente connesso a internet... che senso ha?che bisogno c'e'?ormai nn si legge piu un giornale e si refresha 20 volte al giorno la pagina del propio sito di informazioni..con le stesse notizie di un giornale.nn dico di tornare alle candele.ma certamente la tecnologia va usata con cervello altrimenti nn e' altro che dannosa.
  • asvero panciatici scrive:
    Re: secomdo voi per i cellulari...
    Sei tu che non capisci il senso del concetto di "correlazione". Dimostrare una correlazione non significa dimostrare una corrispondenza esatta.E' stato dimostrato (ampiamente) che fumare aumenta di parecchio la possiblità di avere un tumore ai polmoni. Quindi evidentemente favorisce i meccanismi che possono farti venire un tumore. Analogamente, per farti capire: sei io vado a 260 sull'A1 in un ora di punta, non è detto che mi ammazzi. Del resto, se vado piano non è detto che mi spiaccichi. I fattori che entrano in gioco sono molti, e non c'è un esito certo ad un certo comportamento. Cio non di meno, è ampiamente dimostrato (oltre che intuitivo) che andando a 260 avrò molta più probabilità di schiantarmi, e che quindi c'è una correlazione tra alta velocità e incidente stradale. Senza che debba esserci una corrispondenta esatta.Capisci?
    • R3GM4ST3R scrive:
      Re: secomdo voi per i cellulari...
      Sono daccordissimo sul fatto della correlazione tra due o più eventi, ma dall'esserci una correlazione tra le due cose, ad affermare che è male(e diffondere la notizia che è male, solo avendo un dubbio) ce ne passa, e anche parecchio!Il fatto su cui volevo soffermare l'attenzione, è che su 1000 ipotetici motivi, si sceglie sempre quello meno dimostrabile per nascondersi dietro al ragionevole dubbio per non fare mai nulla di utile.Così facendo, su 1000 ipotetici motivi per fare o non fare una cosa, solo uno viene preso in considerazione...gli altri 999 che potrebbero essere PRO o anche CONTRO la cosa da fare, passano in secondo piano, pur magari essendo molto più validi del "ragionevole dubbio"...
      • asvero panciatici scrive:
        Re: secomdo voi per i cellulari...
        - Scritto da: R3GM4ST3R
        Sono daccordissimo sul fatto della correlazione
        tra due o più eventi, ma dall'esserci una
        correlazione tra le due cose, ad affermare che è
        male(e diffondere la notizia che è male, solo
        avendo un dubbio) ce ne passa, e anche
        parecchio!
        Il fatto su cui volevo soffermare l'attenzione, è
        che su 1000 ipotetici motivi, si sceglie sempre
        quello meno dimostrabile per nascondersi dietro
        al ragionevole dubbio per non fare mai nulla di
        utile.
        Così facendo, su 1000 ipotetici motivi per fare o
        non fare una cosa, solo uno viene preso in
        considerazione...gli altri 999 che potrebbero
        essere PRO o anche CONTRO la cosa da fare,
        passano in secondo piano, pur magari essendo
        molto più validi del "ragionevole
        dubbio"...Non si capisce niente.Comunque l'osservazione che non si sarebbe dimostrato nulla in merito a fumo e cancro, solo perché il fumo non è causa necessaria e sufficiente per il cancro ai polmoni, è errata. Il fumo aumenta la probabilità, tutto qui.
        • R3GM4ST3R scrive:
          Re: secomdo voi per i cellulari...
          Infatti già dal mio primo commento si evince ciò che continui ad affermare, lo abbiamo capito caXXo!Il problema è quello di nascondersi dietro un dito, per non prendere una posizione, e le responsabilità che ne derivano.Sono certo che se occultassero gli hotspot in vasi di fiori nessuno nella biblioteca si lamenterebbe.Pensi che i tralicci dell'alta tensione non siano peggio del wifi??Pensi che le antenne dei cellulari non siano peggio del wifi??Pensi che le radiazioni a cui sei sottoposto durante TAC Radiografie e risonanza magnetica non siano peggio del wifi??Però tutte queste cose sono sopportabili, ed il wifi no!Come mai?Visto che sei onniscente rispondi a questa semplice domanda!Ah, per tornare all'esempio dell'A1, per il calcolo delle probabilità potrei morire soffocato scaccolandomi!
          • Ricky scrive:
            Re: secomdo voi per i cellulari...
            Hei, discorsi...la decisione che dovrebbero prendere e':se siamo nell'incertezza COSA deve prevalere?La sicurezza del cittadino oppure la fuizione del servizio?A questa domanda dovrebbero rispondere perche' le tecnologie avanzano in fretta e NOI stiamo correndo loro dietro.Non va' bene,a mio avviso, correre sempre e sperare che la scelta di far partire la baracca senza opportuni controlli sia la prassi.Oggi non c'e' relazione, domani la relazione si trova.Nel mentre la gente ha creduto alle parole di qualcuno che ha assicurato non esserci alcun problema.Con l'11 settembre le torri gemelle sono crollate, uno scienziato ha detto che ci sarebbero stati gravi problemi legati al crollo per patologie che ancora nessuno conosceva,patologie legate alle particelle 0.5 0.1 (molto piu' piccole dei pm 10)liberate nell'aria proprio da quel tipo di crollo.Gli risero dietro...dopo un tot di mesi pero' sono corsi ai ripari chiedendo loro aiuto.Questo per dire che cio' che la MOLTITUDINE sa' non e' assolutamente detto sia LA VERITA'.A me non piace l'idea di mettere la mia salute e quella dei miei figli in mano a gente senza scrupoli e con tanti AZIONISTI a cui dar ragione.Ma se alla fine nemmeno una delle ricerche dara' esito positivo, non si potra' certo fermare il futuro con delle fantasie.Andremo avanti e speriamo che tra qualche decennio non salti fuori uno scienziato,isolato e misconosciuto, che ti racconta come hai cannato a considerare le ondine micro come BENEVOLE.
          • asvero panciatici scrive:
            Re: secomdo voi per i cellulari...
            Ma guarda che io son PRO wi-fi. Non contro. Com'è che ci siamo capiti così male?? 8-)
  • Emilio Strati scrive:
    i microonde non emettono calore
    Caro Lionel, i forni a microonde non emettono calore ma un'energia elettromagnetica simile a quella delle onde radio.
    • anonimo scrive:
      Re: i microonde non emettono calore
      - Scritto da: R3GM4ST3R
      simili forse per forma d'onda e frequenza, ma per
      la potenza non ci siamo
      proprio...
      wifi = pochi WattCala. cala. Frazioni di watt
    • spol scrive:
      Re: i microonde non emettono calore
      vero,cmq i micronde partono anche da 3 o 4cento watt,sulla schermatura nn posso dire niente.ma come si e' appurato dei danni elettromagnetici causati alla salute da radio trasmettitori (radio maria in primis).nn vedo come esempi macroscopici come quello nn possano fare dedurre anche casi microscopici.come si chiede gentilmente di spegnere i cellulari in un ospedale mi sembrerebbe matematico escludere altri tipi di onde come quelle a 2.4ghz.se posso travisare io ho sempre pensato a un esempio parallelo:cmq si sa che le polveri sottili causano irritazioni alle vie respiratorie vista la loro dimensione,si pensa ( nn e' ancora provato ) che polveri molto piu sottili come quelle prodottte dagli inceneritori nonostante nn diano gli stessi disturbi nn essendo fermate dall'apparato respiratorio cmq vanno a creare disturbi molto piu in profondita' nell organismo riuscendo a entrare in circolo nel sangue e andare a fermarsi in un qualunque organo.ora con le onde elettromagnetiche alzando la frequenza logicamente nn vediamo li effetti collaterali classici delle vecchie teconologie ( un cellulare gsm dopo pochi minuti di trasmissione riscalda l'orecchio ) ma sicuramente il passaggio di queste onde molto piu "sottili" andra' ad interferire a qualche processo elettrico del nostro corpo.nn sono ne un chimico ne un fisico ma escludo che il passaggio di un energia attraverso il corpo nn ne causi modifiche.scusate la poca chiarezza ma spero di essermi fatto capire
      • Enrico Strada scrive:
        Re: i microonde non emettono calore
        Io conosco uno che sinterizza lo zirconio in un forno a microonde da 40 euro...Calcolando che ci vogliono + di 1500 gradi...
      • IceX scrive:
        Re: i microonde non emettono calore
        Nel corpo l'elettricità è di origine chimica non magnetica!
        • Enrico Strada scrive:
          Re: i microonde non emettono calore
          Invece di leggere Focus e la Settimana Enigmistica informati un po' meglio di "come funzioniamo"...
  • Claudio scrive:
    Chi ci mangia?
    Chi si nasconde dietro queste proteste immotivate e infondate? Che siano solo degli sprovveduti psicotici ? Probabilmente a qualcuno conviene cavalcare l'onda, magari qualcuno che viaggia con 3 cellulari in tasca, installa sul suo pc mouse e tastiera wireless ...ma non importa, di sicuro alle compagnie telefoniche in genere il WI-FI fa paura, tanto che da noi hanno fatto una bella lobby che ha neutralizzato di fatto il WI-MAX creando condizioni a favore dei grossi gestori telefonici a danno della concorrenza e del consumatore.
  • m.giuseppe scrive:
    Altro che WiFi e nucleare!!
    ciao..suono nuovo di questo forum ma l'argomento mi alletta..sono un agente di commercio e vendo impianti fotovoltaici, beh ieri mi ha chiamato un cliente per dirmi che, andato in banca per chiedere il finanziamento, gli avevano detto che il silicio dei pannelli dopo 10 anni diventa radioattivo, per la precisione si trasforma in uranio!!! (rotfl)(rotfl)io mi chiedo: ma questi sanno quel che dicono??? :@ :@altro che nucleare...fra qualche anno avremmo tutti sulle nostre case delle centrali nucleari!! e vaiiiiiiiiiii!! @^(rotfl)(rotfl)(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4) Stupida ignoranza!!! O)ciaoooooooooooo
    • henry scrive:
      Re: Altro che WiFi e nucleare!!
      Ha ha ha ! Magari ! Così lo rivendiamo ! Sai che investimento ?!?!?! Ma rob de mat ! italietta etta etta uccia uccia.
    • bandg4p scrive:
      Re: Altro che WiFi e nucleare!!
      Quanto ci ricarichi su un impianto? Bei $$$ di questi tempi eh?
      • m.giuseppe scrive:
        Re: Altro che WiFi e nucleare!!
        non tanto non credere...da 200 euro a kwp installato per un impianto da 3kwp a scendere sino a 50 euro, all'aumentare dei kwp da installare..
    • dimebag scrive:
      Re: Altro che WiFi e nucleare!!
      AHahahahah il silicio che si trasforma in uranio!! e allora tutti i pc + vecchi di 10 anni cosa sono, bombe atomiche a buon mercato? AHAHAHAHAHHA ma dai :D che gente
    • Claudio scrive:
      Re: Altro che WiFi e nucleare!!
      O voci messe a arte?L'autosufficenza energetica fa paura ai grandi interessi.
      • m.giuseppe scrive:
        Re: Altro che WiFi e nucleare!!
        probab sono voci messe ad arte...di sicuro anzi... :@ ma sparare certe str.... :@ :@ :@ è assurdo!!! :@ :@ comunque chi lo ha detto è dell'unicredit...dovere di informazione (rotfl)(rotfl)
  • Robert scrive:
    Prudenza
    Celluari ed antenne da tutte le parti....Non voglio affermare che le omnde elettromagnetiche ad alta frequenza siano o no dannose....Ma se non sappiamo con certezza questo, occorre sperimentare, prima di dire che non fanno un accidente, od accorgersi viceversa che il cancro è aumentato del tot %.Certo le onde delle antenne cellulari ed altri apparecchi non sono micidiali come quelle un forno a microonde, ma cosa ne sappiamo della loro azione a livello cellulare?Niente!, o non ci dicono niente.Perchè una rete deve essere per forza una Wirless, oggi proposta anche in tutte le case?Con un minimo di spesa in più si potrebbero usare cavi o perchè non i "vetusti" (si fa per dire) cavi coassiali?Certo non sono sempre delle soluzioni comode, ma tuttavia saremmo più tranquilli, senza aspettare che muoiano migliai di persone con sindromi strane per poi dire: "Ma la colpa è dei produttori!" come è successo con le cave di amianto.Per almeno 200 anni si è scavato amianto senza le minime protezioni dei lavoratori, risultato: migliaia di morti per cancro ai polmoni. E adesso ci si spaventa anche di un pezzo di ethernit sul tetto e si spendono cifre per rimoverlo.Pensarci un pò prima NO nè?
    • bandg4p scrive:
      Re: Prudenza
      Studi sono stati fatti ma non hanno rilevato nulla di dannoso. Se questo è "niente"...Per farti capire, dimostrare che una cosa non fa male al 100% è impossibile con in principio di precauzione. Puoi fare 1000 esprimenti e non trovare nessuna pericolosità, arriverà un tizio qualsiasi e ti dirà che 1000 prove non sono sufficienti, non hai provato TUTTO. E il tutto cos'è? Nessuno te lo dice. Dicono che non si è fatto abbastanza ma non dicono cosa fare di più. Facile il giochetto del no ad oltranza.
    • Claudio scrive:
      Re: Prudenza
      Oltretutto l'Ethernit tra gli usi dell'amianto è in assoluto il meno pericoloso. :-))Ma la psicosi per poter prendere campo ha bisogno di individuare un colpevole facilmente identificabile. :-D
    • asvero panciatici scrive:
      Re: Prudenza
      Scusa ma tu li mangi i pomodori? no perché secondo me dovresti andarci cauto. In fondo, io non voglio dire che i pomodori siano tossici o no, alla lunga, ma come fai a saperlo? ah!.... come dici? non si è mai notato nessun effetto patologico riconducibile ai pomodori? ah.. ma magari non lo hanno ancora scoperto. O magari ce lo tengono nascosto.... attenti...
  • giulianino scrive:
    Re: RAGIONARE ! ! !
    ragionare?? chiedilo ai TECNICI che stanno installando le antenne ripeto SOLO AI TECNICI e non al commerciale, se le radiazioni da wi-fi (2.4GHZ o 5.0GHZ) fanno male poi ne riparleremo!
  • cdes scrive:
    Che palle !
    E basta con queste pseudo paure. Chi ha paura rinunci a tutte le tecnologie e non rompa i maroni agli altri. In primis lasciate la macchina a casa: il benzene è cancerogeno. Abbandonate le sigarette: cancro sicuro. E poi piantatela di regalare i cellulari ai marmocchi di 4 anni per poi lamentarvi dei ponti radio in prossimità delle scuole !!Siate seri.
  • bertilorden zo scrive:
    protesta
    internet no grazzie troppi danni forse
  • L'osservato re scrive:
    Nauseaa...
    A parte che sentire ste robe mi fa venire la nausea di per se, questi 'gnari non potrebbero andare ad abitare in campagna e comunicare solo con i piccioni viaggiatori? (ma anche quelli sono pericolosi, cagano e a loro cacca contiene tutti i peggiori batteri di sto mondo! lo sapete? quindi amorte i piccioni)Viva le onde radio e Dio benedica Marconi!! :)
  • bertilorden zo scrive:
    lamentela-basta_con internet a gia fatto
    a fattotroppi danni alla umanita per me forse
  • memedesimo scrive:
    Re: RAGIONARE ! ! !
    - Scritto da: outkid
    in italia il 90% dell'energia elettrica proviene
    dalla combustione di petrolio.. gnurant, carbone!ma vogliamo parlare di energia prodotta o importata? chi non si ricorda l'albero svizzero alzi un piede... e se ne esca!
  • Gatto Selvaggio scrive:
    Che massa di pecoroni!
    Che superficialità i vostri commenti.Basta che una cosa sia utile, e la percezione della sua pericolosità si azzera e la voglia di tirare dritto prende il sopravvento sulla prudenza.Poi non dico che il WiFi sia pericoloso: non lo so. Però vorrei che fosse escluso da esperimenti certi effettuati da istituzioni di comprovata serietà e affidabilità, PRIMA di dare la larga all'installazione a tappeto.Perché ricoprire tutta la casa di stagnola costa un sacco.
    • bi biiii scrive:
      Re: Che massa di pecoroni!

      Che superficialità i vostri commenti.E il tuo?
      Basta che una cosa sia utile, e la percezione
      della sua pericolosità si azzera e la voglia di
      tirare dritto prende il sopravvento sulla
      prudenza.
      Poi non dico che il WiFi sia pericoloso: non lo
      so. Però vorrei che fosse escluso da esperimenti
      certi effettuati da istituzioni di comprovata
      serietà e affidabilità, PRIMA di dare la larga
      all'installazione a tappeto.Ragionamento buono ma per i telefonini sai mica see' stato fatto? Hai qualche link?
      Perché ricoprire tutta la casa di stagnola costa
      un sacco.Tu si che sei approfondito! :-D
    • bandg4p scrive:
      Re: Che massa di pecoroni!
      OK finché non ci dimostri che l'automobile non è dannosa ne vietiamo l'uso. Questo è il tuo ragionamento, il resto mi pare una caccia alle streghe (si sà, ogni epoca ha le sue).
    • Claudio scrive:
      Re: Che massa di pecoroni!

      Che superficialità i vostri commenti.Non è che ti discosti molto :-)
      so. Però vorrei che fosse escluso da esperimenti
      certi effettuati da istituzioni di comprovata
      serietà e affidabilità, Ce ne stanno a decine, e tutti concordano che serve campi elettromagnetici molto forti per avere una rilevanza statistica con l'insorgere di malattie.
      Perché ricoprire tutta la casa di stagnola costa
      un
      sacco.Te vivi senza cellulare, senza coordless, senza micronde, senza telecomando apricancello, senza telecomando dell'auto, senza telepass, eviti le porte delle banche, le porte telepass e gli antitaccheggio dei negozzi? Se fai tutto questo ti ammiro :-)
      • Peppe Centripeto scrive:
        Re: Che massa di pecoroni!
        - Scritto da: Claudio

        Che superficialità i vostri commenti.

        Non è che ti discosti molto :-)


        so. Però vorrei che fosse escluso da esperimenti

        certi effettuati da istituzioni di comprovata

        serietà e affidabilità,

        Ce ne stanno a decine, e tutti concordano che
        serve campi elettromagnetici molto forti per
        avere una rilevanza statistica con l'insorgere di
        malattie.


        Perché ricoprire tutta la casa di stagnola costa

        un

        sacco.

        Te vivi senza cellulare, senza coordless, senza
        micronde, senza telecomando apricancello, senza
        telecomando dell'auto, senza telepass, eviti le
        porte delle banche, le porte telepass e gli
        antitaccheggio dei negozzi? Se fai tutto questo
        ti ammiro
        :-)
  • asvero panciatici scrive:
    Re: secomdo voi per i cellulari...
    Non è vero che non la si trovasse. Non si trovava forse la prova dell'effetto cancerogeno, ma gli accumuli di catrame nei polmoni, l'irrigidimento dei vasi sanguigni, la riduzione della capacità polmonare e dell'elasticità dei polmoni, sono arcinote ed accertate da diversi decenni. Sono state le aziende produttrici a rallentare la presa di coscenza e la diffusione dei risultati, talvolta pagando studiosi per confezionare falsi studi di segno contrario o corrompendo i governi. E ovviamente promuovendo il fumo con la pubblicità.Però i dati nero su bianco c'erano, per chi volesse vederli. Qui invece non c'è un bel cazzo di niente. E il fatto che tentino di spaventare la gente col flebile paragone WIFI=microonde dimostra che non hanno in mano niente.
  • P.F. scrive:
    Il progresso.....
    Nell'800 si diceva che superando una velocità di 20 Km orari il cuore si fermava.Nel '900 si diceva che se si superava il muro del suono il corpo umano scoppiava.Anche il telefono a fili dicevano che faceva male.E la televisione ? malissimoE gli schermi del computer ? uccidevano ! E tutte le scoperte scientifiche biologiche ? demoniache !Vi ricordate di un certo Galileo Galilei ?Da quando mondo è mondo appena si scopre o si inventa qualche cosa c'è subito chi manda allarmi ingiustificati.Chi aveva le diligenze diceva che il treno faceva male.Chi produceva gli aerei ad elica diceva che quelli a reazione erano nocivi.Chi gestiva i telegrafi diceva male del telefono.I produttori di quella ca..ta degli schermi anti radiazione dicevano che i monitor erano nocivissimiE via di seguito chi più ne ha più ne metta.Aggiungiamo alla lista, che sarebbe molto più lunga, anche quest'ultima invenzione. E via così.....
    • fred scrive:
      Re: Il progresso.....
      BEh, una linea da 400kv trifase che passa sopra la casa E' pericolosa e su questo non ci piove, ma qui il problema e' su quanto qualcosa e' considerato pericoloso e come;ad esempio mi fa ridere quando come in questo caso contestano il wifi e poi girano con con i vari communicator, utms, videofonini e via nel taschino.
  • IceX scrive:
    Caccia alle streghe
    Oh ma ragazzi... che potenza d'uscita ha un segnale wi-fi? 3,2 Gigawatt?? E le antenne dei cellulari? E i RIPETITORI DI RADIO VATICANA? Tutto e niente fa male a questo mondo, dipende dal livello di tossicità e dalla capacità dell'organismo di detossificarsi. Vero che 200 anni fa non cerano tutti questi tumori ma credo che prima di accusare un segnale da 100mW (o chichessia) forse dovremmo MANGIARE più sano, visto che siamo quel che mangiamo...p.s.: nn sarebbe la prima volta che questo tipo di paure per qualcosa "che non si vede nè si tocca" sia volutamente messo in giro per puri interessi economici. Voglio PROVE prima di giudicare!
    • Teo scrive:
      Re: Caccia alle streghe
      Eh, ma cosa vuoi... sai com'è, c'è gente che si strappa le vesti per 50/100 milliwatts... e poi si tiene il cellulare quadriband acceso tutta notte di fianco alla testa, dorme su reti a molle, abita sotto i pali dell'alta tensione, tiene in casa un antifurto radio, fuma quando non fa di peggio, gira con un'auto euro sottozzero, brucia carta, ha il tetto in eternit, in centro città (dove se metti fuori un lenziolo bianco lo ritiri nero), abita vicino a una chimica, e magari anche sotto qualche ripetitore megawattaro di qualche grosso network, o si ripaga le spese condominiali con un bel tipetitore cellulare installato sopra il tetto di casa. Poi va a fare la spesa e si mangia ogni porcheria basta sia in offerta o a basso costo, e magari si compra pure un bel gadget alla bancarelal cinese... e se sente un dolorino corre a spararsi una bella tac con contrasto che è tutta salute! ;-) Si, ma, vuoi mettere il 100 milliwatt del rutter??? Eh, quello si ceh fa male. Eheh! ;-)
  • Nicola scrive:
    Entro tre anni...
    sigh al solito l'Italia brilla x la prontezza nel valutare le nuove tecnologie
  • paolo scrive:
    wi fi
    sadsad
  • henry scrive:
    Parliamo di cose VERE, chi lo conosce ?
    http://www.repubblica.it/2007/12/sezioni/scienza_e_tecnologia/lavoro/lavoro/lavoro.htmlpensatici prima di scrivere cazzate.
  • alberto musiani scrive:
    onde di calore?!?
    quote:No, il WiFi non è come un microonde - sbotta Lionel Bordeaux, capo ufficio stampa del Comune di Parigi - Non ho mai notato onde di calore vicino a dei terminali WiFifine quotema sto scioccone a casa sua vicino al microonde sente le onde di calore?Spegni il grill!
    • asvero panciatici scrive:
      Re: onde di calore?!?
      Il microoonde è concepito per cuocere ciò che vi si mette dentro, è schermato per non scaldare all'esterno. Il dispositivo wi-fi invece è concepito per emettere onde radio nell'etere: se queste avessero effetti simili alle microoonde del forno, sentiresti calore vicino ad esso. Come DENTRO al microonde. Ma connettere il cervello, prima di postare no eh? o lo hai messo nel microoonde? :-)
  • Bi biiii scrive:
    Parlassero solo quelli che ne sanno!
    Ma tra questi verdi c'e' qualcuno che ha mai studiatoi campi elettromagnetici?Io vorrei che chiunque s'azzardi a dare un'opinionesu un argomento difficile come questo sappia almenocome sono fatte le equazioni di Maxwell, ed abbia la culturamatematica per "far di conto" in questi termini.E di certo non basterebbe perche' da li' a dare unaopinione sull'influenza delle onde elettromagnetichesul nostro organismo ce ne passa pero' almeno ci leveremmodalle palle la maggior parte di questi ignorantidel cavolo, manipolabili e incompetenti.Ma non si puo' fare...lo so, ogni scarrafone dicela sua ca$$ata.Ed io non ho una competenza cosi' approfondita maconsiderato che un po' ho studiato l'argomento vi dicoche queste preoccupazioni mi sembrano proprio esegeratee che il famoso "eletttrosmog" non avrebbe incrementosignificativo con qualche router wi-fi.Insomma...puzza d'intessi particolari, tipo compagnietelefoniche e simili.
  • Giancarlo Piccinini scrive:
    wifi fa male allora spegnamo anche .....
    wifi fa male ?allora spegniamo anche le antenne dei cellulari perché quelle fanno bene ?
  • ilmassi scrive:
    verdi al rogo
    hanno rotto a lanciare allarmi in assenza di prove..vedi il nucleare in italia. che buffoni.
    • Giancarlo Piccinini scrive:
      Re: verdi al rogo
      Hanno proprio rotto i verdi se in Francia scoppia una centrale nucleare noi moriamo lo stesso e ci tocca però comprarla da loro NON SANNO PROPRIO COSA FARE Vedrete OGM che fine FARA' non lo vogliono ma E' UTILISSIMO per produrre carburanti ecologici
      • fred scrive:
        Re: verdi al rogo
        voglio sfatare qualche mito:le centrali a combustibile scaricano ogni giorno milioni di tonnellate di fumo e polveri al giorno che respireremo per tutta la vitale centrali atomiche producono centinaia di tonnellate all'anno di scorie radioattive che pero sono stoccabili in fusti, dureranno un'eternita' ma almeno se ne stanno li buoni lontano dai miei polmoni e dai miei cibi. Di per contro al consumo attuale abbiamo uranio per 40anni salvo che tutti non si convertissero alle autofertilizzanti, che comunque estenderebbe solo l'autonomia, praticamente impossibile.La produzione del biodisel ha avuto come diceva Castro l'effetto di far lievitare i prezzi degli alimenti soprattutto nei paesi in via di sviluppo cosi' aumentaimo la fame nel mondo; sarebbe una buona idea se venisse gestito correttamente ma in un mondo dove vale la legge del profitto questo non e' possibile.
        • Anonimo scrive:
          Re: verdi al rogo
          - Scritto da: fred
          sarebbe una
          buona idea se venisse gestito correttamente ma in
          un mondo dove vale la legge del profitto questo
          non e'possibile.Le leggi si possono cambiare.
        • Lillo scrive:
          Re: verdi al rogo
          Non capisco perché non si continuano le ricerche sulle alghe. Ci sono alghe che producono il 90% di massa grassa per fare bio-diesel, e mangiano l'inquinamento delle nostre coste. È più difficile coltivarle ma alla fine rendono di più e si risolvono due problemi in un sol colpo.
        • Stargazer scrive:
          Re: verdi al rogo
          - Scritto da: fred
          le centrali atomiche producono centinaia di
          tonnellate all'anno di scorie radioattive che
          pero sono stoccabili in fusti, dureranno
          un'eternita' ma almeno se ne stanno li buoni
          lontano dai miei polmoni e dai miei cibi. Di per
          contro al consumo attuale abbiamo uranio per
          40anni salvo che tutti non si convertissero alle
          autofertilizzanti, che comunque estenderebbe solo
          l'autonomia, praticamente
          impossibile.e quelle belle scorie quando sono troppo ammassate trovano il modo di smantirle in aperta campagna o posti sperduti (tipo quelli dove abbandonano i container pieni di roba per le raccolte umanitarie) ed ecco così finalmente una realtà tipica dellafascia siciliana tra Augusta e Melilli prendere forma (o deforma?)Queste sono delle belle battutehttp://it.youtube.com/watch?v=UG6XEN4tsGQhttp://it.youtube.com/watch?v=Lx-2rVY89QQqueste no peròhttp://it.youtube.com/watch?v=2p2c5y9sYFshttp://www.regione.sicilia.it/presidenza/ull/Gazzette/g07-30/g07-30-p43.htmlA me starebbe anche bene una centrale ma NON sapendo esiste gente così viscida subdola che che le gestisce!Preferisco quindi un bel scienzato onesto tipo rubia o altro scienziato onesto che assieme a un frocio scanio obbliga il viscido subdolo che deve gestirle a trovare un'alternativa sulla complessità burocratica tipo col gas e i mercati paralleli. Tanto incularci i soldi ci inculano lo stesso ma almeno niente vittime.
    • Antani scrive:
      Re: verdi al rogo
      - Scritto da: ilmassi
      hanno rotto a lanciare allarmi in assenza di
      prove..vedi il nucleare in italia. che
      buffoni.Hai ragione, i verdi in itaglia sono solo dei furbi che comunicano con un popolo idiota. Dicono di essere per il trasporto su rotaia, poi se vai a vedere localmente cercano di impedire la costruzione di nuove linee ferroviarie e di scali merci, dicono di essere contro le emissioni di CO2, poi non permettono di costruire centrali nucleari che emettono solo H2O....Poi vai a vedere che sono i maggiori finanziatori dei verdi (o di altre associazioni ecologiste) e non ti stupisci di tutte queste incongruenze
    • Bastard Inside scrive:
      Re: verdi al rogo
      Naaaaaaa, bruciano male, inquinano, sporcano le canne fumarie e fanno un sacco di puzza! O) :D 8)
    • Nome e cognome scrive:
      Re: verdi al rogo
      AHAHAH che bimbominchia che sei :D
  • Doro scrive:
    Esperienza
    Ho un AP Mimo con le sue 3 antenne illumina l'appartamento, c'è solo il mio AP in tutta la zona, non se ne "vedono" altri. Eppure quando è accesso e sono nelle sue vicinanze, tipo 1-2 metri, in pochi istanti mi viene mal di testa, appena mi sposto di qualche metro il mal di testa passa quasi subito o comunque il dolore diminuisce.Con AP spento nello stesso punto non ho mal di testa.Un tempo si diceva che le sigarette non facevano male, così come per l'eternit.
    • lelletricis ta scrive:
      Re: Esperienza
      O te lo fai venire il mal di testa?Mah... pensaci bene...
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Esperienza
        Sono come Doro, mi viene l'emicranea non appena sto troppo vicino ad un AP, mentre il cellulare mi causa stordimento dopo 5 minuti di uso, ho risolto con l'auricolare bluetooth.
        • policy scrive:
          Re: Esperienza
          - Scritto da: Nome e cognome
          Sono come Doro, mi viene l'emicranea non appena
          sto troppo vicino ad un AP, mentre il cellulare
          mi causa stordimento dopo 5 minuti di uso, ho
          risolto con l'auricolare
          bluetooth.certo. il cellulare bluetooth funziona con i segnali di fumo....
      • krane scrive:
        Re: Esperienza
        - Scritto da: lelletricis ta
        O te lo fai venire il mal di testa?
        Mah... pensaci bene...Qui ci sarebbe bisogno di una prova a doppio ceco: falla con qualche tuo amico.Ti metti a 1 metro, bendato e il tuo amico stacca o attacca corrente all'apparecchio senza dirtelo e senza fare suoni che potrebbero farti capire se e' acceso o spento, tu aspetti un minuto e ti scrivi se e' acceso o meno. Dopo 10 minuti si confronta.
        • La redazione con i cont scrive:
          Re: Esperienza
          - Scritto da: krane
          doppio cecoMa e' una partita di tennis con due di Praga?Scusa, non ho resistito (rotfl)(troll2)
        • reXistenZ scrive:
          Re: Esperienza
          - Scritto da: krane
          - Scritto da: lelletricis ta

          O te lo fai venire il mal di testa?

          Mah... pensaci bene...

          Qui ci sarebbe bisogno di una prova a doppio
          ceco: falla con qualche tuo
          amico.

          Ti metti a 1 metro, bendato e il tuo amico stacca
          o attacca corrente all'apparecchio senza dirtelo
          e senza fare suoni che potrebbero farti capire se
          e' acceso o spento, tu aspetti un minuto e ti
          scrivi se e' acceso o meno. Dopo 10 minuti si
          confronta.Questo è cieco semplice. Doppio cieco è quando anche l'amico non sa se ha acceso o spento l'interruttore che ha appena schiacciato. ;)
    • Franco scrive:
      Re: Esperienza
      - Scritto da: Doro
      Ho un AP Mimo con le sue 3 antenne illumina
      l'appartamento, c'è solo il mio AP in tutta la
      zona, non se ne "vedono" altri. Eppure quando è
      accesso e sono nelle sue vicinanze, tipo 1-2
      metri, in pochi istanti mi viene mal di testa,
      appena mi sposto di qualche metro il mal di testa
      passa quasi subito o comunque il dolore
      diminuisce.
      Con AP spento nello stesso punto non ho mal di
      testa.Siccome dubito fortemente che quello che dici sia vero (non della tua buona fede, intendiamoci) credo che se denunci il caso al CNR ti prenderebbero di corsa come cavia umana per dimostrare gli effetti delle onde elettromagnetiche sul corpo umano.
      • bubba scrive:
        Re: Esperienza
        Veramente ho un amico che si avvicina + di tot ad un televisore , sviene.Non so che cribbio di sensibilita agli elettroni o rbbina del genere..
        • Franco scrive:
          Re: Esperienza
          - Scritto da: bubba
          Veramente ho un amico che si avvicina + di tot ad
          un televisore ,
          sviene.
          Non so che cribbio di sensibilita agli elettroni
          o rbbina del
          genere..Paradossalmente è infinitamente più pericoloso avvicinarsi a un televisore (a tubo catodico) acceso piuttosto che a un telefonino o a un dispositivo wireless.Nel caso di quest'ultimi non è stato provato che l'esposizione alle onde elettromagnetiche possano nuocere alla salute. Nel caso dei televisori invece c'è una piccola parte di esposizioni a radiazioni ionizzanti, che sono pericolose per definizione e comunque non trascurabili per valutazioni di tumori o leucemie dovuti a eventi cosiddetti stocastici.
      • reXistenZ scrive:
        Re: Esperienza

        Siccome dubito fortemente che quello che dici sia
        vero (non della tua buona fede, intendiamoci)
        credo che se denunci il caso al CNR ti
        prenderebbero di corsa come cavia umana per
        dimostrare gli effetti delle onde
        elettromagnetiche sul corpo
        umano.ROFL :D
    • ultrastudio scrive:
      Re: Esperienza
      Domanda: se hai scoperto che ti fa male (e sei effettivamente convinto che sia l'AP a darti un simile problema) che te lo tieni a fare?Passa ad Ethernet. Sarà meno strafico e moderno, ma è altrettanto funzionante.
      • Franco scrive:
        Re: Esperienza
        - Scritto da: ultrastudio
        Passa ad Ethernet. Sarà meno strafico e moderno,
        ma è altrettanto
        funzionante.Oltre che più veloce, affidabile e non soggetto a variazioni dovute a interferenza.Se avessimo tutti una casa con tracce e tubazioni ben fatte per far passare i cavi necessari e chi li comprerebbe mai questi router wireless?
      • Stargazer scrive:
        Re: Esperienza
        - Scritto da: ultrastudio
        Passa ad Ethernet. Sarà meno strafico e moderno,
        ma è altrettanto
        funzionante.è pure più sicuro e affidabile oltre che veloce
  • sigeis scrive:
    Solo il wi-fi? No no!!!
    http://www.disinformazione.it/paginaelettrosmog.htmhttp://www.google.it/search?hl=it&safe=off&q=umts+filamenti+DNA+&btnG=Cerca&meta=http://www.google.it/search?hl=it&q=cellulari+pericolo&btnG=Cerca+con+Google&meta=http://www.google.it/search?hl=it&safe=off&q=cordless+pericolo&btnG=Cerca&meta=http://www.google.it/search?hl=it&q=wi-fi+pericolo&btnG=Cerca+con+Google&meta=
  • ano sporco scrive:
    HANNO RAGIONE
    Soprattutto nelle storica biblioteca di parigi in cui l'intera struttura e' progettata in ghisa, si verificherebbe l'effetto gabbia di farenaid. con conseguente aumento delle rasiazioni del 725%.meditate gente, meditate....
    • Teo scrive:
      Re: HANNO RAGIONE
      Si? E tutti i cellulari accesi degli avventori della "gabbia" , quelli non fanno niente? Son molto più dannosi un paio di pc? A me qua pare che si stia cercando il pelo nell'uovo dandone una valenza esagerata, quando poi abbiamo sulle nostre teste trasmettitori di network che irradiano centinaia di migliaia di Watt.IMHO naturalmente.
    • Madgax scrive:
      Re: HANNO RAGIONE
      - Scritto da: ano sporco
      Soprattutto nelle storica biblioteca di parigi in
      cui l'intera struttura e' progettata in ghisa, si
      verificherebbe l'effetto gabbia di farenaid. con
      conseguente aumento delle rasiazioni del
      725%.

      meditate gente, meditate....Cioè è completamente chiusa dalla ghisa?le pareti sono in ghisa?o solo le travi e i pilastri?... no perch+ da quel che mi ricordo dell'esame di elettromagnetismo, la schermatura di un segnale avviene se la gabbia ha aperture più piccole della lunghezza d'onda del segnale.Quindi considerando che il wifi trasmette segnali in frequenza da 2400MHz a 2500MHz circa, con un semplice formula è possibile calcolare la lunghezza d'onda della portante (che è quella con il maggior potenziale):ld=c/fLunghezza d'onda=velocità luce/frequenzail che vuol dire circa 0.0001223 metrinon credo che la biblioteca adotti una schermatura di questo tipo. inoltre 2450MHz è una frequenza multipla di alcune frequenze della banda telefonica dei cellulari...cioò vuol dire che all'interno della biblioteca non è garantita la copertura di telefonia mobile, cosa illegale in francia (per chi non lo sapesse) che un locale pubblico non sia coperto dalla rete telefonica.Meditate gente meditate....-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2007 10.23-----------------------------------------------------------
      • ano sporco scrive:
        Re: HANNO RAGIONE

        Cioè è completamente chiusa dalla ghisa?
        le pareti sono in ghisa?
        o solo le travi e i pilastri?... no perch+ da
        quel che mi ricordo dell'esame di
        elettromagnetismo, la schermatura di un segnale
        avviene se la gabbia ha aperture più piccole
        della lunghezza d'onda del
        segnale.la biblioteca nazionale di parigi e' stata progettata da labrouste, uno dei pionieri della ghisa. Travi e pilastri cono in ghisa, mentre la copertuta e' rivestita in rame. E se noti la loro forma a cupole, la rendono una parabola quadi perfetta, seppur col il focale vuoto.Certo non e' una gabbia vera e propria ma permette al segnale di rimanere inprigionato al suo interno moooolto piu' a lungo e con rimbalzi notevoli.Per farvi un esempiuo, se il vostro router wifi e' attaccato al muro, mettete dietro all'anmtenna sul muro un foglio di stagnola grande 30*20 cm... vedrete che il vostro segnale aumentera' nella vostra direzione. Ul dusposutiuvo e' standard, ma di fatto ils engale e' stato concentrato.http://images.encarta.msn.com/xrefmedia/sharemed/targets/images/pho/1dcdf/1DCDF996.jpg
      • Antani scrive:
        Re: HANNO RAGIONE
        Modificato dall' autore il 13 dicembre 2007 10.23
        --------------------------------------------------
    • Luigi Irace scrive:
      Re: HANNO RAGIONE
      Si scrive gabbia di Faraday, comunque potrebbe essere vero...
    • Eugenio Odorifero scrive:
      Re: HANNO RAGIONE
      - Scritto da: ano sporco
      Soprattutto nelle storica biblioteca di parigi in
      cui l'intera struttura e' progettata in ghisa, si
      verificherebbe l'effetto gabbia di farenaid. con
      conseguente aumento delle rasiazioni del
      725%.Cioé la gabbia di Faraday?In ogni caso, non conta pure il fatto che uno non telefona per tutta l'intera giornata, e che inoltre col wi-fi tutto il corpo viene investito dalla carica?
    • Bi biiii scrive:
      Re: HANNO RAGIONE
      - Scritto da: ano sporco
      Soprattutto nelle storica biblioteca di parigi in
      cui l'intera struttura e' progettata in ghisa, si
      verificherebbe l'effetto gabbia di farenaid. con
      conseguente aumento delle rasiazioni del
      725%.

      meditate gente, meditate....Abbiamo trovato il moto perpetuo!! L'energia *a babbo*!!! :-D
    • alfa beta scrive:
      Re: HANNO RAGIONE
      almeno scrivi Faraday correttamente prima scrivere cazzate...
      • asvero panciatici scrive:
        Re: HANNO RAGIONE
        Mah.. sa eccanto alle conoscenze di fisica ed elettrotecnica vi fosse rimasto un po' di senso del ridicolo capireste che scherza.... e oltretutto non ha citato Popov.
    • bandg4p scrive:
      Re: HANNO RAGIONE
      Dì, esperto studioso, mica ti riferivi alla gabbia di FARADAY?
  • Faber scrive:
    100 mW vs 600 mW
    WiFi: 100 mW a qualche metro dalla capocciaGSM: 600 mW a 1 cm dalla capocciaSpegniamo allora prima i cellulari e poi il WiFi.
    • fred scrive:
      Re: 100 mW vs 600 mW
      non e' del tutto corretto; solo i sistemi outdoor ovvero per esterni superano i 100mw, mentre per quelli installati in casa che coprono le stanze adiacenti hanno potenze che possono partire da 30mw a 10mw e anche meno;se dovessimo preoccuparci di questa emissione allora sarebbe il caso di spegnere i neon che ci stanno sopra alla testa per fare un'idea, del monitore del pc e persino del termosifone perche irradia una radiazione infrarossa di intensita' paragonabile a parecchi kw, cambia solo la lunghezza d'onda;chiaro che avere un cellulare a 1cm dalla testa che emette da 150mw in aumentare e' tutt'altra cosa poiche' il variare del campo elettrico e' esponenziale rispetto alla distanza, ovvero 1watt a 1cm dalla testa e' come avere ?kw ad un metro (qualcuno faccia il calcolo).
      • claudio1980 scrive:
        Re: 100 mW vs 600 mW
        Aggiungo che il forno a microonde emette radiazioni sulla stessa frequenza del wifi a 700W=700'000mW, naturalmente interne al forno che non dovrebbero uscire fuori, ma se accendiamo un acces point in salone vicino alla cucina a 100mW (testato) e il forno a microonde, il wifi non funziona + questo vuoldire che il forno emette verso l'estero radiazioni in potenza superiori a 100mW!
        • anonimo01 scrive:
          Re: 100 mW vs 600 mW
          - Scritto da: claudio1980
          Aggiungo che il forno a microonde emette
          radiazioni sulla stessa frequenza del wifi a
          700W=700'000mW, naturalmente interne al forno che
          non dovrebbero uscire fuori, ma se accendiamo un
          acces point in salone vicino alla cucina a 100mW
          (testato) e il forno a microonde, il wifi non
          funziona + questo vuoldire che il forno emette
          verso l'estero radiazioni in potenza superiori a
          100mW!fai controllare quel microonde perchè NON è normale questa cosa!
          • claudio scrive:
            Re: 100 mW vs 600 mW
            è un test che ho fatto all'università accade con il 95% dei microonde, il limite legale del microonde è 2W/Kg a 1 metro
          • Antonio scrive:
            Re: 100 mW vs 600 mW
            Io lo usavo in un monolocale, quindi uno spazio nettamente ristretto, e non mi dava alcun fastidio alla rete wifi che condividevo con altri nel palazzo. Non è normale che lo facciano. Stilate un rapporto come università e presentatelo sia al ministro della salute che alle associazioni dei consumatori!
  • Madgax scrive:
    WIFI in Casa
    Ho installato un router wifi all'interno della mia cas, in punto centrale, per poter usufruire della connessione su entrambi i piani e in ogni stanza.Ho effettuato un prova per vedere se le paure e gli strani mal di testa di mia madre (che aveva guarda caso solo quando si parlava di connessioni ad internet..) fossero fondati:la prova consisteva appunto nello spegnere per 2 giorni il router... che naturalmente non lo era. Bhè i mal di testa scomparivano. Quando poi ho fatto presente la situazione, mia madre non sapeva dare risposta.Se si vuol fare un discorso a livello molecolare, tutti i tipi di segnali in frequenza vanno ad interagire con le molecole del nostro corpo, dal campo elettromagnetico generato dalla linea elettrica a 50Hz, fino al segnale proveniente dall'antenna satellitare.Credo che il livello di potenza degli apparecchi trasmittenti onde elettromagnetiche sia molto importante; visto che nel wifi al momento della connessione, viene decisa dalle apparecchiature la potenza del segnale, in relazione alla distanza che le separa, non sia così nocivo se ci si trova nei pressi dell'hotspot.Ben diverso il caso della biblioteca dove il segnale è sempre al massimo, ma comunque inferiore a quello emesso da un cellulare.Ora ognuno è libero di pensarla come vuole, l'importante è non schierarsi difendendo a spada tratta, l'una o l'altra parte senza avere tutte le dovute conoscenze per poterne parlare.
    • intrepido scrive:
      Re: WIFI in Casa

      Ora ognuno è libero di pensarla come vuole,
      l'importante è non schierarsi difendendo a spada
      tratta, l'una o l'altra parte senza avere tutte
      le dovute conoscenze per poterne
      parlare.pi e' popolato di estremisti. Non c'e' spazio per le mezze misure, perche' solo dallo scontro degli estremi di ottiene la verita'.
      • Madgax scrive:
        Re: WIFI in Casa
        - Scritto da: intrepido
        pi e' popolato di estremisti. Non c'e' spazio per
        le mezze misure, perche' solo dallo scontro degli
        estremi di ottiene la
        verita'...e fate un pò come ve pare... lol
    • alberto1173 scrive:
      Re: WIFI in Casa
      In Italia quando si parla di radiazioni elettromagnetiche subito si scatenano le REAZIONI più ISTERICHE a causa della grandissima ignoranza di quelle che sono anche le più elementari nozioni scientifiche. Io non sono un'autorità in materia, ma a proposito della pericolosità delle radiazioni elettromagnetiche mi sembra doveroso riferire quello che c'è scritto in materia sui libri di FISICA. La PERICOLOSITA' delle radiazioni elettromagnetiche dipende solo da due fattori: l'INTENSITA' DI CAMPO e il loro POTERE IONIZZANTE.1. - La Legge della Fisica ci dice che l'INTENSITA' di CAMPO delle radiazioni elettromagnetiche è INVERSAMENTE PROPORZIONALE al quadrato della distanza che ci separa dalla fonte che le genera. Per cui, fatti due semplici conti, ne consegue che l'intensità di campo delle radiazioni generate dalla nostra lampada accesa sulla scrivania risulta essere di moltissimo superiore rispetto a quella generata da un grande elettrodotto ad alta tensione posto nei pressi della nostra abitazione!!!2. - POTERE IONIZZANTE - Le radiazioni elettromagnetiche, (così dette perché caratterizzate dal continuo alternarsi, con frequenza "f", di campo elettrico/magnetico) possono avere il potere di ionizzare (cioè di eccitare elettricamente) le molecole d'acqua dei tessuti che compongono il corpo umano. Ricordo che la molecola dell'acqua è il componente base di qualsiasi forma di vita, sia animale che vegetale). Ebbene, la molecola d'acqua NON si lascia ionizzare da qualsiasi radiazione elettromagnetica, ma SOLO da quelle aventi frequenze elevatissime, cioè a partire da circa 2 miliardi di alternanze al secondo!!! (in gergo tecnico si dice f = 2 GHz) In particolare, i forni a microonde sfruttano proprio questo fenomeno per riscaldare il cibo (che essenzialmente è composto da molecole d'acqua), irradiandolo con una potente radiazione elettromagnetica (di alcune centinaia di watt). Non si dimentichi che le radiazioni dei forni a microonde sono rigorosamente confinate al loro interno e NON DANNEGGIANO il cibo, ma lo riscaldano soltanto, perché hanno una frequenza che è quella tipica della risonanza elettromagnetica della molecola d'acqua.3. - Tanto i CELLULARI che il Wi-Fi emettono delle radiazioni che si avvicinano a quelle delle dei forni a microonde, ma aventi potenza di moltissimo inferiore (non dell'ordine delle centinaia di Watt, bensì di pochi mW, cioè millesimi di Watt).4. - Il PROBLEMA è che i CELLULARI sono posti a ridottissima distanza dal CERVELLO, che viene così sottoposto ad un campo elettromagnetico di intensità non indifferente (non si dimentichi la legge della fisica secondo cui l'intensità di campo è inversamente proporzionale al quadrato della distanza!). PURTROPPO ci sono dei serissimi studi scientifici che iniziano a mettere in evidenza i danni ai tessuti del cervello quando sono sottoposti per anni ad un uso piuttosto intenso dei telefoni cellulari. Tenete presente quei palazzi in città su cui sorgono le antenne dei ripetitori dei telefoni cellulari? Ebbene, se siamo abitanti di quei palazzi, per il nostro organismo sono molto più pericolose (perché più intense per via della ridotta distanza) le radiazioni del cellulare che usiamo rispetto a quelle del ripetitore posto sul tetto del palazzo!5. - Le statistiche dell'OMS (l'Organizzazione Mondiale della Sanità) hanno evidenziato che tra il personale addetto ai grandi impianti di trasmittenti radiotelevisive, che trasmettono 24 ore su 24 segnali di potenza che possono arrivare anche a qualche centinaio di KW (100KW = 100.000 Watt!!!), NON SI SONO RILEVATE patologie ricorrenti imputabili all'esposizione a questi potentissimi campi elettromagnetici, questo perché si tratta di campi elettromagnetici che, pur essendo intensissimi, sono caratterizzati da frequenze che NON SONO IN GRADO DI IONIZZARE le molecole del corpo umano.6. - IN CONCLUSIONE - Le radiazioni elettromagnetiche, a parità di intensità di campo, sono tanto più pericolose (perché ionizzanti) quanto più è elevata la loro frequenza "f" e quanto più lungo è il tempo a cui vi è sottoposto il nostro organismo. In ordine di pericolosità crescente possiamo quindi citare le radiazioni ultraviolette, seguite poi dai raggi X, quindi alfa, beta e infine GAMMA (e qui siamo giunti alle radiazioni tipicamente emesse dalle esplosioni nucleari...)7. - Mi scuso per la lunghezza del mio intervento (inevitabille se si vuole esporre con chiarezza l'argomento) e spero di essere stato esauriente ed utile.(e non lasciamoci prendere da psicosi ingiustificate!)8. - Visto che siamo sotto Natale, auguro BUONE FESTE a TUTTI!
      • Madgax scrive:
        Re: WIFI in Casa
        QUOTO A PIENO TUTTI I PUNTI DI alberto1173anche gli auguri di Natael
      • LraiseR scrive:
        Re: WIFI in Casa
        - Scritto da: alberto1173
        Non si dimentichi che le radiazioni dei forni a
        microonde [...] hanno una frequenza
        che è quella tipica della risonanza
        elettromagnetica della molecola
        d'acqua.Sbagliato: la frequenza di 2GHz è stata scelta proprio perché NON si avvicina neanche lontanamente a quella dell'acqua, che è nell'ordina di grandezza delle decine di GHz.Wikipedia ha tutte le informazioni che ti possono servire per chiarire il tuo errore
        • alberto1173 scrive:
          Re: WIFI in Casa
          Salve LraiseR! Ti ringrazio innanzitutto per la tua osservazione sulle microonde. Potrebbe anche darsi che sia proprio così come tu dici, ma purtroppo Wikipedia non è una fonte di informazioni certificata... qui ci vorrebbe il parere autorevole di un fisico nucleare! In questa materia, tra l'altro, ci si scontra anche con le affermazioni dei costruttori di forni a microonde; infatti nel manuale d'istruzione del mio fornetto Wihrlpool era spiegato a chiare lettere che le microonde elettromagnetiche riscaldano il cibo agendo proprio sulla frequenza di risonanza delle molecole d'acqua... e allora chi ha ragione? E poi anche in Superquark spiegarono ripetutamente che il meccanismo di funzionamento era quello. Infatti per questo motivo, se si mettono insieme in un fornetto a microonde due tazze, di cui una piena d'acqua e l'altra vuota, oppure piena d'olio, si osserverà che si riscalda solo la tazza piena d'acqua! Certamente, ai fini del nostro discorso, l'esatto meccanismo di funzionamento dei forni a microonde è, tutto sommato, cosa assolutamente marginale. Di certo NON SI PUO' NEGARE il dato scientifico secondo cui il (certamente dannoso) potere ionizzante delle radiazioni elettromagnetiche, a parità di intensità di campo, è tanto maggiore quanto più è elevata la loro frequenza. E nemmeno si può negare che l'intensità di un campo elettromagnetico è inversamente proporzionale al quadrato della distanza! Ma sono certo che su questi dati siamo assolutamente daccordo. Ti auguro Buone Feste!
          • microwave scrive:
            Re: WIFI in Casa
            - Scritto da: alberto1173
            funzionamento era quello. Infatti per questo
            motivo, se si mettono insieme in un fornetto a
            microonde due tazze, di cui una piena d'acqua e
            l'altra vuota, oppure piena d'olio, si osserverà
            che si riscalda solo la tazza piena d'acqua!il mio forno riscalda anche l'olio. segui il metodo scientifico e fa' la prova. Con molta attenzione, pero': usa una ridotta quantita' d'olio, un tempo ridotto e controlla la temperatura non con le dita (nel microonde si producono spesso fluidi surriscaldati, l'olio potrebbe essere bollente ma non sembrarlo)
          • alberto1173 scrive:
            Re: WIFI in Casa
            Salve microwave, è vero, anche l'olio si scalda un po', ma solo perché è igroscopico e perciò in realtà contiene anche un po' d'acqua! (e inoltre nella composizione chimica degli olii i gruppi OH non mancano di certo!) Comunqunque, volendo, con un termometro puoi fare una prova sufficientemenet affidabile e potrai osservare che l'olio non si scalderà mai come l'acqua! E poi, ti spieghi perché se metti unsieme nel microonde due tazze identiche, di cui solo una piena d'acqua, la tazza vuota non si scalda per niente? Buone feste pure a te!
  • Cr4z33 scrive:
    Impiccioni
    Che quei dipendenti si facciano meno paranoie.Io devo andare a Parigi a gennaio e mi serve il Wi-Fi per telefonare in Italia! :O
  • sarà... scrive:
    Il vero problema...
    ...sono le onde elettromagnetiche comprese tra nella banda tra i 380 nm e i 780 nm, quelle si che interagiscono con il corpo umano, in special modo con gli apparati visivi, scaldano molto anche i tessuti umani, e nessuno ha ancora dimostrato che quelle frequenze siano innocue!!!Per coerenza dovreste spegnere oltre che il WiFi e i telefonini anche quei pericolosissimi e astrusi apparecchi elettrico/elettronici che emettono questo genere di incontrollabili onde elettromagnetiche, apparecchiature che vanno sotto il nome di lampadine!Poi voglio vedere come fate a leggere in biblioteca!!!
  • Franco scrive:
    wi-fi
    ma dai! provare a farsi meno canne, no!?!?!?!?!
    • ERGIS scrive:
      Re: wi-fi
      O forse iniziare con qualcosa di più pesante..Non capisco cercano di demolire il WIFI e poi magari stanno attaccati ore al cellulare...(cacchio allora è vero le onde del cellulare hanno potere decelebrante!!!! )
  • Tyler scrive:
    Re: Ci sono cose molto più dannose
    Secondo me il problema e che ora qualche furbo qui in Italia inizierà a d avere le vertigini (newbie)
  • il gelato che uccide scrive:
    La solita domanda ....
    Nell'ipotesi che le onde elettromagnetiche possano essere dannose quale fa più male : 100mW di WiFi con portata 100 metri a 2.4Ghz, l'antennina della strzfone da 1KWatt con 25Km di copertura a 1.8Ghz sul palazzo di fronte, il cellulare piazzato sulla tempia a 2 Watt di potenza o una rete di microcelle UMTS a manetta ?La risposta è : il router WiFi Perche ?! Semplice : è l'unico con cui nessuno riesce a farvi pagare le telefonate.
    • filius scrive:
      Re: La solita domanda ....
      Bingo!hai centrato il problema!Concordo
    • Domokun scrive:
      Re: La solita domanda ....
      Sacrosanta verità... le lobby telefoniche stanno facendo il possibile e l'impossibile per mantenere i loro sporchi guadagni...
    • Teo scrive:
      Re: La solita domanda ....

      l'antennina della strzfone da 1KWatt con 25Km diHai dimenticato l'antennina della stazione radio o tv che arriva ad irradiare anche 250 KWatt, o meglio, esistono amplificatori di quella potenza, se poi gli installi un'antenna da 3 o 4 db logicamente la potenza irradiata sarà proporzionalmente amplificata. ;-)
  • tizio incognito scrive:
    parigi o roma?
    ma questo articolo inizia con "parigi" perche' e' stato scritto a parigi?solitamente gli articoli di PI sembrano residuati simil-cinegiornale e iniziano tutti con "milano" o "roma", salvo poi, a meta' articolo, rivelare che si parla di massaciusets o oaio, aidao, aioua, auai.
  • ... scrive:
    Re: RAGIONARE ! ! !
    il problema è che mettendo una centale nucleare in italia, il giorno dopo esplode, perché?1) il preventivo dei lavori è facciamo 200 milioni di euro2) dopo 3 mesi tra tangenti varie, arriva a 1 miliardo di euro3) inizia la costruzione, dura 5 volte tanto, il costo diventa 10 miliardi di euro4) arriva il mafioso di turno che vuole guadagnarci e piazzare i suoi amici nella centrale5) viene fatto un bando per assumere personale, quello qualificato, ma che non ha parentele con nessuno, viene scartato, il figlio del boss di prima, qualche amico, ecc... viene assunto6) dopo 3 giorni di funzionamento, siccome nessuno sa cosa sta facendo funzionare, avviene la fusione del noccioloper mandare avanti una centrale nucleare serve responsabilità, cosa che in italia non c'è, nelle centrali nucleari si usa QNX come sistema operativo, se da problemi, ma mi dite chi cacchio li risolve? pensate che esiste personale qualificato in italia per usare qnx? andiamo su, bisogna essere realistici
    • caxtus scrive:
      Re: RAGIONARE ! ! !
      beh, magari il problema è anche che costruire una centrale nucleare su suolo sismico è un po' una sciocchezza, no ? almeno - prima di parlare- andatevi a guardare le mappe geologiche
      • Calma Interiore scrive:
        Re: RAGIONARE ! ! !
        - Scritto da: caxtus
        beh, magari il problema è anche che costruire una
        centrale nucleare su suolo sismico è un po' una
        sciocchezza, no ? almeno - prima di parlare-
        andatevi a guardare le mappe
        geologicheDifatti in Giappone, uno dei luoghi più sismici del pianeta, col cavolo che ci costriuscono centrali nucleari!Nevvero?Ciao
        • Madgax scrive:
          Re: RAGIONARE ! ! !
          Infatti in Giappone ci son ben 53 Centrali nucleari... e per chi non lo sapesse 10 sono state costruite da italiani...
        • ottomano scrive:
          Re: RAGIONARE ! ! !

          Difatti in Giappone, uno dei luoghi più sismici
          del pianeta, col cavolo che ci costriuscono
          centrali
          nucleari!
          Nevvero?Difatti in Giappone ci sono stati vari problemi gravi col nucleare:1991 - La centrale di Mihamata versa una ventina di tonnellate di acqua radioattiva in mare1999 - Per una procedura errata, nella centrale di Tokaimura muoiono 2 tecnici, 600 persone sono ricoverate per esposizione a radiazioni e 320.000 gli evacuati2004 - Ben 3 incidenti in 3 diverse centrali provocano 5 morti e diversi feriti.2007 - A causa di un terremoto la centrale Kashiwazaki-Kariva versa in mare "1 litro" di acqua radioattiva... poi si scoprirà che "1 litro" era "1 metro cubo"... 1000 litri!!!Che conseguenze ha avuto e avrà nei prossimi anni questo liquido radioattivo? Avremo una nuova Minamata al plutonio? http://en.wikipedia.org/wiki/Minamata_disease"Le centrali nucleari sono sicure"... :(Nicola
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            concordo.ma converrai con me che provvedere al 90% del fabbisogno energetico bruciando idrocarburi non puo' essere meglio?
          • ottomano scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: outkid
            concordo.
            ma converrai con me che provvedere al 90% del
            fabbisogno energetico bruciando idrocarburi non
            puo' essere
            meglio?Concordo in pieno.E' per questo che sono convinto che il modello di vita a cui siamo abituati non può durare troppo. Non possiamo permetterci di buttare 200 litri d'acqua per una doccia... tanto meno 10 litri per lavarci i denti.Non è "normale" spostare automobili da una tonnellata per andare a comprare la verdura sotto casa (verdura trasportata da un tir direttamente dalla Spagna) o casse di acqua minerale "che fanno fare plin plin" e che contengono "poco sodio", quando poi basta un pò di sale per prendere quantità di sodio 10.000 volte superiori.Non possiamo avere condomini sovra riscaldati e gli appartamenti con le finestre aperte "perchè sennò si soffoca". Rendiamoci conto che non esiste l'energia pulita definitiva , almeno non con le attuali conoscenze.Per tale motivo maggiore deve essere il nostro sforzo per consumare meno energia... il risparmio è la vera fonte di energia pulita! Ma tanto, domani mattina, ci saranno migliaia di mamme che porteranno i figli a scuola con il SUV, andranno a comprare la verdura spagnola e l'acqua minerale con poco sodio...Buonanotte...Nicola
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            Amen.
      • Mech scrive:
        Re: RAGIONARE ! ! !
        - Scritto da: caxtus
        beh, magari il problema è anche che costruire una
        centrale nucleare su suolo sismico è un po' una
        sciocchezza, no ? almeno - prima di parlare-
        andatevi a guardare le mappe
        geologicheE allora costruiamole al nord (io abito vicino alla Sfizzera), perchè non credo che la catena delle Alpi poggi su suolo sismico...:D
        • anonimo scrive:
          Re: RAGIONARE ! ! !
          - Scritto da: Mech
          E allora costruiamole al nord (io abito vicino
          alla Sfizzera), perchè non credo che la catena
          delle Alpi poggi su suolo
          sismico...
          :D:s :s :sSai perchè nascono le montagne, vero? :s :s :s
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Mech


            E allora costruiamole al nord (io abito vicino

            alla Sfizzera), perchè non credo che la catena

            delle Alpi poggi su suolo

            sismico...

            :D

            :s :s :s

            Sai perchè nascono le montagne, vero? :s :s :sdall'amore di 2 montagne?
    • Madgax scrive:
      Re: RAGIONARE ! ! !
      Personale Qualificato c'è in italia eccome, visto che abbiamo costruito il 32% di tutte le centrali nucleari al mondo (e già il 32%).non è che non le sappiamo fare.. la gente è mal informata.Inoltre nessuno sa che un equipe di scienziati (con a capo un giapponese e un italia, ma guarda un pò) hanno studiato e realizzato un sistema di ripolverezzazzione e gassificazione delle scorie radiottive per poterle riutilizzare... cioè sostanzialmente una fonte quasi inesauribile... ma sai, qui hanno tutti paura, poi permettiamo alla francia di costruirsi la centrale nucleare + grande d'europa al confine con noi e di venderci pure l'energia che producono.Tanto se esplode (e non credo che accadrà) la radiottività si fermerà al confine... anzi no i nostri politici faranno un decrto legge percui le radiazioni non possono oltrepassare il confine se non munite di documenti che provino la loro NON pericolosità... tanto funziona così in italia...
      • memedesimo scrive:
        Re: RAGIONARE ! ! !
        - Scritto da: Madgax
        Personale Qualificato c'è in italia eccome, visto
        che abbiamo costruito il 32% di tutte le centrali
        nucleari al mondo (e già il
        32%).
        non è che non le sappiamo fare.. la gente è mal
        informata.
        Inoltre nessuno sa che un equipe di scienziati
        (con a capo un giapponese e un italia, ma guarda
        un pò) hanno studiato e realizzato un sistema di
        ripolverezzazzione e gassificazione delle scorie
        radiottive per poterle riutilizzare... cioè
        sostanzialmente una fonte quasi inesauribile...
        ma sai, qui hanno tutti paura, poi permettiamo
        alla francia di costruirsi la centrale nucleare +
        grande d'europa al confine con noi e di venderci
        pure l'energia che
        producono.
        Tanto se esplode (e non credo che accadrà) la
        radiottività si fermerà al confine... anzi no i
        nostri politici faranno un decrto legge percui le
        radiazioni non possono oltrepassare il confine se
        non munite di documenti che provino la loro NON
        pericolosità... tanto funziona così in
        italia...ùCompiti per casa:- quanto ci si mette a costruire una centrale nucleare? (conta x3 che siamo in Italia) e quanto costa? (conta x 2) E quanto ci metti a costruirla?- quanto DURA ? qual'e' il suo CICLO DI VITA? dopo quanto la dismetti? (poco te l'assicuro)- quanto costa SMANTELLARLA? ok siamo in italia la lasciamo in piedicmq sia se paragoni questi 3 voci scopri che l'ENERGIA TRATTA DA BIOMASSA (rifiuti) conviene! una centrale idroelettrica conviene! proporre una centrale a biomassa a napoli non risolverebbe 2 piccioni con una fava? ma va va te e il nucleare
      • Izio scrive:
        Re: RAGIONARE ! ! !
        - Scritto da: Madgax
        Personale Qualificato c'è in italia eccome, visto
        che abbiamo costruito il 32% di tutte le centrali
        nucleari al mondo (e già il
        32%).
        non è che non le sappiamo fare.. la gente è mal
        informata.
        Inoltre nessuno sa che un equipe di scienziati
        (con a capo un giapponese e un italia, ma guarda
        un pò) hanno studiato e realizzato un sistema di
        ripolverezzazzione e gassificazione delle scorie
        radiottive per poterle riutilizzare... cioè
        sostanzialmente una fonte quasi inesauribile...
        ma sai, qui hanno tutti paura, poi permettiamo
        alla francia di costruirsi la centrale nucleare +
        grande d'europa al confine con noi e di venderci
        pure l'energia che
        producono.
        Tanto se esplode (e non credo che accadrà) la
        radiottività si fermerà al confine... anzi no i
        nostri politici faranno un decrto legge percui le
        radiazioni non possono oltrepassare il confine se
        non munite di documenti che provino la loro NON
        pericolosità... tanto funziona così in
        italia...Non hai colto l'essenza del commento, mi pare.- Esiste in Italia gente capace di creare portali web?- E' la gente *competente* che ha creato italia.it?E a parte questo, mi fa ridere chi sostiene che è la stessa cosa trovarsi a 200 km da una centrale nucleare o avercela sotto casa, al momento della fusione del nocciolo.
        • Izio scrive:
          Re: RAGIONARE ! ! !
          Giusto per argomentare un po' meglio,http://www.memoryarchive.org/en/Chernobyl_Nuclear_Disaster,_1986,_Elena_Filatovaquesto è un documento preparato da una tipa russa un po' fuori di coccia, che si fa una gitarella a Chernobyl. Spiega in dettaglio cosa succeda man mano che ci si avvicina alla città.Notare anche la frase: "It is easier to calculate material loses. It was a crippling economic catastrophe for the region - from which it may never recover" giusto per chi porta solo motivazioni economiche a sostegno dell'energia nucleare.
          • Madgax scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            Se magari ci si informasse di più si potrebbe vedere che Cernobyl non solo era un impianto non a regola appena costruito, ma era anche sotto dimensionato e totalmente costruito all'insegna dello SPARAGNARE, cioè pochi soldi e tante ambizioni.Difatti la tipologia costruittiva era stata scartata già a fine anni 50 quando le centrali erano solo sulla carta.Cernobyl è stato fondamentalmente una disastro evitabilissimo, daltronde incidenti gravi ce ne sono stati 3 in tutta la storia, grandi centrali a carbone o a gas naturale ne esplodono (o hanno danni considerevoli) 1 ogni 5 anni... la matematica non è una opinione.Non iniziate a dire il nucleare è dannoso, quando ci sono centrali a gas/carbone che inquinano di +, mentre sono già stati studiati sistemi per il riarricchimento delle scorie radioattivie che permette di avere una fonte quasi iniesauribile, fino a quando le scorie non saranno totalmente prosciugate, naturalmente.In fine non piangete se no potete accendere la luce di casa o il pc perchè la russia ha chiuso i rubinetti perchè putin si è svegliato col pisello girato...
          • Izio scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: Madgax
            Se magari ci si informasse di più si potrebbe
            vedere che Cernobyl non solo era un impianto non
            a regola appena costruito, ma era anche sotto
            dimensionato e totalmente costruito all'insegna
            dello SPARAGNARE, cioè pochi soldi e tante
            ambizioni.
            Scusami, ma stento a credere che tu come lavoro costruisca centrali nucleari, e quindi semplicemente come tutti scegli di prestare attenzione unicamente alle fonti che ti scegli, nel tuo caso gli alfieri del nucleare sicuro e pulito. Ma soprattutto il punto che sembra sfuggirti è che in Italia c'è un mangia mangia incredibile su tutto quello che è statale, e quindi è praticamente sicuro che una centrale verrebbe costruita in zona sismica, con materiali di scarto, manodopera incompetente e tecnologie obsolete. Saremo anche potenzialmente capaci di costruire splendide centrali, ma se le finanzia lo stato, sarà la mafia a costruirle e non gli esperti.Al momento della fusione del nucleo poi probabilmente tu sottolineeresti che la tecnologia scelta era inappropriata, che la costruzione presentava dei difetti, eccetera, come per Chernobyl - ma intanto la frittata sarebbe stata fatta. E non mi dire che gli incidenti che nomini nelle centrali convenzionali hanno mai avuto conseguenze lontanamente paragonabili a quelle di Chernobyl!Inoltre, ti sei accorto che la teoria "se le centrali sono in Francia è esattamente come averle sotto casa" non sta in piedi? La tipa dell'articolo che ho linkato, geiger alla mano, lo dimostra.Poi padronissimo di spingere per il nucleare, per carità. Solo non pensarti così superiore a chi nutre forti dubbi sull'applicazione di quella tecnologia alla (triste) realtà italiana. Non siamo ludditi con la licenza elementare, per intenderci.
          • Madgax scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            Se vuoi perla tutta non spingo per il nucleare, anzi sono installatore termoelettroidraulico e spingo fortemente per il solare e l'eolico, cosa che se si facesse in larga scala ci guadagneremo tutti.Ciò che voglio dire è che il nucleare è ad oggi molto + sicuro di altre centrali, mi rendo conto che la costruzione di tali centrali sia lunga, ma comunque non si può rinnegare i suoi vantaggi: se avvengono dei disastri è perchè qualcuno ha sbagliato.La diga del vajont era perfetta per essere utilizzata come centrale idroelettrica tanto che non nemmeno caduta, anzi a retto milioni di metri cubi di terra. Se i geologi non avessero speculato sulla sua realizzazione e se non si fosse spinto per avere qualcosa a tutti i costi... forse 2000 persone non sarebbero morte.L'uranio e il plutonio non sono così instabili se solo toccati, ma se utilizzati a dovere possono essere utili.Se qualcuno estrae le barre di uranio dal nocciolo troppo velocemente o vuol richiedere perche la popolazione non è capace di spegnere le luce delle scale...Capiamoci, se si fosse più parsimoniosi nell'assorbimento di energia non ci sarebbe bisogno di centrali, inoltre non spingo perchè ne vengano costruite di nuove. Le centrali nucleari sono più sicure e vantaggiose di altre, ma al tempo stesso inutili se si utilizzassero altre fonti come sole e vento.
        • Madgax scrive:
          Re: RAGIONARE ! ! !
          Si difatti è meglio che non ci sia per nulla una fusione perchè tanto con i venti le radiazioni vanno ovunque (vedi cernobil)Volevo appunto sottolineare che in italia sia ha tanto paura nucleare e poi ci sono centrali a pochi km da noi...è ridicola sta cosa
          • reXistenZ scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: Madgax
            Si difatti è meglio che non ci sia per nulla una
            fusione perchè tanto con i venti le radiazioni
            vanno ovunque (vedi
            cernobil)
            Volevo appunto sottolineare che in italia sia ha
            tanto paura nucleare e poi ci sono centrali a
            pochi km da
            noi...
            è ridicola sta cosa[provocazione]Ma allora perché non rimettiamo la pena di morte? Tanto in qualche paese c'è, è inutile che facciamo finta di niente.Io sostengo il principio di libera scelta a livello nazionale, a prescindere da quello che fanno i paesi confinanti, anche se poi il vento non obbedisce a nessuna legge.
          • Madgax scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !


            [provocazione]
            Ma allora perché non rimettiamo la pena di morte?
            Tanto in qualche paese c'è, è inutile che
            facciamo finta di
            niente.la provocazione c'è, anche perchè (a mio parere) non calza molto. Mentre la morte (o uccisione) di una persona va a inserirsi in un contesto culturale (vedi le leggi mussulmane di alcuni paesi arabi o di stati ben più avanzati e occidentali), le centrali nucleari (sempre a mio parere) rientrano in un contesto più tecnologico (che naturalmente sfocia in uno economico) quindi più futile rispetto alla vita umana.
            Io sostengo il principio di libera scelta a
            livello nazionale, a prescindere da quello che
            fanno i paesi confinanti, anche se poi il vento
            non obbedisce a nessuna
            legge.Perfetto la libera scelta è un diritto di tutti e molti hanno perso la vita per averla, solo che dare la libera scelta a chi non sa usufruirne è un pò irrazionale, mi spiego meglio: molte persone non conoscono l'argomento e espongono le proprie idee magari imponendole, in alcuni casi queste persone sono la maggioranza; ora se la maggioranza chiede di immettere la pena di morte, tu saresti d'accordo? ancora se si reinserisse la legge marziale e il coprifuoco, sareste d'accordo? se invece si decidesse di installare delle centrali nucleari, ma molti pensano che salteranno 2 giorni dopo, quando invece potrebbe portare a una riduzione del costo dell'energia dell'80% e l'inquinamento dell'atmosfera del 55%... voi che fareste? dareste retta a chi non conosce l'argomento, la maggioranza, o alla minoranza che ne conosce i vantaggi?la libera scelta è necessaria, ma alcune volte controproducente: le persone prese singolarmente sono tutte molto inteligenti, la moltitudine invece è altamente stupida, incosciente e bambina.Ecco perchè i referedum sono necessari per questioni di carattere morale (non sempre), più che per quelle di carattere economico (non sempre)
          • reXistenZ scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !

            Perfetto la libera scelta è un diritto di tutti e
            molti hanno perso la vita per averla, solo che
            dare la libera scelta a chi non sa usufruirne è
            un pò irrazionale, mi spiego meglio: molte
            persone non conoscono l'argomento e espongono le
            proprie idee magari imponendole, in alcuni casi
            queste persone sono la maggioranza; ora se la
            maggioranza chiede di immettere la pena di morte,
            tu saresti d'accordo? ancora se si reinserisse la
            legge marziale e il coprifuoco, sareste
            d'accordo? Questa è la democrazia. Sei d'accordo tu?
            se invece si decidesse di installare
            delle centrali nucleari, ma molti pensano che
            salteranno 2 giorni dopo, quando invece potrebbe
            portare a una riduzione del costo dell'energia
            dell'80% e l'inquinamento dell'atmosfera del
            55%... voi che fareste? dareste retta a chi non
            conosce l'argomento, la maggioranza, o alla
            minoranza che ne conosce i
            vantaggi?Questa è la tecnocrazia. L'importante è essere coerenti, una volta scelto il sistema di governo che si ritiene migliore.
            la libera scelta è necessaria, ma alcune volte
            controproducente: le persone prese singolarmente
            sono tutte molto inteligenti, la moltitudine
            invece è altamente stupida, incosciente e
            bambina.D'accordo sulla seconda parte, meno sulla prima. :)
            Ecco perchè i referedum sono necessari per
            questioni di carattere morale (non sempre), più
            che per quelle di carattere economico (non
            sempre)Il diritto ai referendum è sancito dalla Costituzione della nostra Repubblica, senza vincoli sul tipo di questione.Vuoi cambiare la Costituzione?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2007 21.46-----------------------------------------------------------
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: reXistenZ

            Perfetto la libera scelta è un diritto di tutti
            e

            molti hanno perso la vita per averla, solo che

            dare la libera scelta a chi non sa usufruirne è

            un pò irrazionale, mi spiego meglio: molte

            persone non conoscono l'argomento e espongono le

            proprie idee magari imponendole, in alcuni casi

            queste persone sono la maggioranza; ora se la

            maggioranza chiede di immettere la pena di
            morte,

            tu saresti d'accordo? ancora se si reinserisse
            la

            legge marziale e il coprifuoco, sareste

            d'accordo?

            Questa è la democrazia. Sei d'accordo tu?


            se invece si decidesse di installare

            delle centrali nucleari, ma molti pensano che

            salteranno 2 giorni dopo, quando invece potrebbe

            portare a una riduzione del costo dell'energia

            dell'80% e l'inquinamento dell'atmosfera del

            55%... voi che fareste? dareste retta a chi non

            conosce l'argomento, la maggioranza, o alla

            minoranza che ne conosce i

            vantaggi?

            Questa è la tecnocrazia.

            L'importante è essere coerenti, una volta scelto
            il sistema di governo che si ritiene
            migliore.


            la libera scelta è necessaria, ma alcune volte

            controproducente: le persone prese singolarmente

            sono tutte molto inteligenti, la moltitudine

            invece è altamente stupida, incosciente e

            bambina.

            D'accordo sulla seconda parte, meno sulla prima.
            :)


            Ecco perchè i referedum sono necessari per

            questioni di carattere morale (non sempre), più

            che per quelle di carattere economico (non

            sempre)

            Il diritto ai referendum è sancito dalla
            Costituzione della nostra Repubblica, senza
            vincoli sul tipo di
            questione.
            Vuoi cambiare la Costituzione?il diritto al referendum e' una presa per il culo che chi e' al potere realizza proponendolo ai cittadini ignoranti e schierati e si realizza con: quorum basso (500k persone che permettono uno spreco inquantificabile ed ingiustificato di risorse) e referendum stupidi quando non dannosi.legge 30, staminali, ed altre minchiate.. poi quando si vota per il non finanziamento dei partiti, e passa, tutto rimane invariato perche' tanto chi e' al potere COL CAZZO che lo molla.utilissima in questo casto la costituzione.se trovo 500.000 eroinomani propongo la legalizzazione dell'eroina. non passera' mai. ma ho diritto al referendum. ed a farmelo pagare da te.
          • Madgax scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            No assolutamente non sono nè in grado nè intenzionato a modificare la costituzione... Anzi la nostra costituzione è invidiata da tutto il mondo, l'unica cosa che dico è che è paradossalmente forse troppo evoluta per una nazione come la nostra dove (come si dice dalle mie parti) quando ci sono troppi galli a cantare non si fa mai giorno.Il fatto è che, come vedi, molti hanno idee diverse dagli altri (e fino a qui andiamo bene) e pretendono che vengano valorizzate a discapito di altre magari più convenienti e con un risvolto migliore (e qui credo che anche tu sia daccordo sul fatto che non è un gran che).Ora dire che è giusto solo perchè siamo in democrazia non mi sebra il caso (sempre a mio parere). Il fatto è che la democrazia è un bene prezioso, ma solo se le persone sono capaci di usarla, altrimenti credo sia solo un sistema per madare allo sfascio un paese (vedi la situazione odierna...)In ultimo, ricordi il referendum per l'euro?Quanti conoscevano effettivamente i rischi (in cui poi siamo caduti)? Quanti hanno detto di fare qualcosa contro i negozianti che facevano un rapporto 2000 a 1 tra lire e euro invece di 1936.27? Quanto è stato fatto? niente eppure le persone hanno votato tutte per il si... forse si poteva votare comunque si, ma informando meglio la popolazione e prendendo le dovute precauzioni.Attendo una tua risposta, per sapere cosa ne pensi.Ciao ciao
          • reXistenZ scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !

            Ora dire che è giusto solo perchè siamo in
            democrazia non mi sebra il caso (sempre a mioNon si tratta di giusto o sbagliato. Ma una volta che accetti il principio democratico, devi sottostare alle sue regole.
            parere). Il fatto è che la democrazia è un bene
            prezioso, ma solo se le persone sono capaci di
            usarla, altrimenti credo sia solo un sistema per
            madare allo sfascio un paese (vedi la situazione
            odierna...)Tu giudichi la bontà di un sistema politico in base alla capacità delle persone di fruirne. Allo stesso modo, potrei sostenere che lo sfruttamento dell'energia nucleare, ottimo in linea di principio, è controproducente quando immaginato nel contesto delle cose umane, in cui corruzione, ruberie, negligenze e doli sono all'ordine del giorno.
          • Izio scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: Madgax
            Perfetto la libera scelta è un diritto di tutti e
            molti hanno perso la vita per averla, solo che
            dare la libera scelta a chi non sa usufruirne è
            un pò irrazionale, mi spiego meglio: molte
            persone non conoscono l'argomento e espongono le
            proprie idee magari imponendole, in alcuni casi
            queste persone sono la maggioranza; ora se la
            maggioranza chiede di immettere la pena di morte,
            tu saresti d'accordo? ancora se si reinserisse la
            legge marziale e il coprifuoco, sareste
            d'accordo? se invece si decidesse di installare
            delle centrali nucleari, ma molti pensano che
            salteranno 2 giorni dopo, quando invece potrebbe
            portare a una riduzione del costo dell'energia
            dell'80% e l'inquinamento dell'atmosfera del
            55%... voi che fareste? dareste retta a chi non
            conosce l'argomento, la maggioranza, o alla
            minoranza che ne conosce i
            vantaggi?E riecco lo scienziato di TV Sorrisi e Canzoni. Ma da dove l'hai tirata fuori, la cifra della riduzione dell'inquinamento del 55%? Dal sito del Consorzio Internazionale Costruttori Centrali Nucleari, immagino. A me sembra una scemenza, perché guarda caso in una città come Milano l'inquinamento è ben al di sopra dei limiti di sicurezza, e di centrali a carbone non ce ne sono.Ti rode, eh, non poter decidere per tutti gli altri che sono così tanto più stupidi e ignoranti di te!
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: Izio
            - Scritto da: Madgax

            Perfetto la libera scelta è un diritto di tutti
            e

            molti hanno perso la vita per averla, solo che

            dare la libera scelta a chi non sa usufruirne è

            un pò irrazionale, mi spiego meglio: molte

            persone non conoscono l'argomento e espongono le

            proprie idee magari imponendole, in alcuni casi

            queste persone sono la maggioranza; ora se la

            maggioranza chiede di immettere la pena di
            morte,

            tu saresti d'accordo? ancora se si reinserisse
            la

            legge marziale e il coprifuoco, sareste

            d'accordo? se invece si decidesse di installare

            delle centrali nucleari, ma molti pensano che

            salteranno 2 giorni dopo, quando invece potrebbe

            portare a una riduzione del costo dell'energia

            dell'80% e l'inquinamento dell'atmosfera del

            55%... voi che fareste? dareste retta a chi non

            conosce l'argomento, la maggioranza, o alla

            minoranza che ne conosce i

            vantaggi?

            E riecco lo scienziato di TV Sorrisi e Canzoni.
            Ma da dove l'hai tirata fuori, la cifra della
            riduzione dell'inquinamento del 55%? Dal sito del
            Consorzio Internazionale Costruttori Centrali
            Nucleari, immagino. A me sembra una scemenza,
            perché guarda caso in una città come Milano
            l'inquinamento è ben al di sopra dei limiti di
            sicurezza, e di centrali a carbone non ce ne
            sono.
            Ti rode, eh, non poter decidere per tutti gli
            altri che sono così tanto più stupidi e ignoranti
            di
            te!lo dice il fatto che una centrale nucleare caccia fuori da quei comignoli malvagi il vapore dell'acqua utilizzata per raffreddare i processi (a differenza di quello che puo' sembrare guardando i simpsons e l'immaginario collettivo) e scorie solide che sono archiviabili anche con le tecnologie attuali. perche' tu mi devi dire prima di tutto dove credi che vada a finire il materiale radioattivo utilizzato in medicina e nella ricerca.te lo dico io: rimangono a cielo aperto fino a quando il dibattito non prendera' una piega seria.
          • Madgax scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: Izio
            E riecco lo scienziato di TV Sorrisi e Canzoni.
            Ma da dove l'hai tirata fuori, la cifra della
            riduzione dell'inquinamento del 55%? Dal sito del
            Consorzio Internazionale Costruttori Centrali
            Nucleari, immagino. A me sembra una scemenza,
            perché guarda caso in una città come Milano
            l'inquinamento è ben al di sopra dei limiti di
            sicurezza, e di centrali a carbone non ce ne
            sono.
            Ti rode, eh, non poter decidere per tutti gli
            altri che sono così tanto più stupidi e ignoranti
            di
            te! mi spiace se ho offeso qualcuno, dato che non era mia intenzione, in ogni caso non mi rode nulla dato che in confronto ad altre persone potrei essere io più stupido e ignorante, anzi probabilmente potresti tu insegnarmi qualcosa.Non sono nulla di speciale, come te del resto che mi attacchi mentre volevo solo fare un critica costruttiva, inoltre le centrali a carbone lasciamole ai cinesi che ne hanno tanto, a Milano non ci sono centrali elettriche perchè avete 4 dorsali principali che vi riforniscono di energia.Di l'inquinamento parlavo di quello prodotto dalle centrali, non da quello dei trasporti e di caldaie, che sono le fonti più produttive.I dati che ho preso sono riferiti alle differenze tra centrali nucleari e gas/carbone in emissioni dannose, sono presi da fonti di tutto rispetto (con San Google si trovano molte cose).Come già scritto in un altro post, non spingo per il nucleare ma stavo parlando dei vantaggi (e svantaggi) rispetto al gas o al carbone rigassificato.Personalmente preferisco eolico e fotovoltaico.tu come la pensi? fammi sapere
          • reXistenZ scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !

            ti manca il concetto di investimento.
            ci passa la differenza tra pagare l'affitto vita
            natural durante e fare un mutuo per una casa.
            devo renderla piu' semplice di quello che
            e'?No, perché la fai già troppo semplice. Anche per il Concorde Francia e Inghilterra hanno fatto un investimento.
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: reXistenZ

            ti manca il concetto di investimento.

            ci passa la differenza tra pagare l'affitto vita

            natural durante e fare un mutuo per una casa.

            devo renderla piu' semplice di quello che

            e'?

            No, perché la fai già troppo semplice. Anche per
            il Concorde Francia e Inghilterra hanno fatto un
            investimento.gia' ma fosse stato per te e per come la stai ponendo non si dovrebbe piu' volare, terminare la ricerca nell'aviazione, accantonare tutto.. quando la matematica e' in grado di dirci che hai infinitamente molte piu' probabilita' di rimaner stecchita andando all'ipermercato in automobile.pero' se un aereo cade non ti salvi.e' un modo emotivo di ragionare.. giustificabile solo se hai 16 anni.
          • reXistenZ scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !

            gia' ma fosse stato per te e per come la stai
            ponendo non si dovrebbe piu' volare, terminare la
            ricerca nell'aviazione, accantonare tutto..
            quando la matematica e' in grado di dirci che hai
            infinitamente molte piu' probabilita' di rimaner
            stecchita andando all'ipermercato in
            automobile.
            pero' se un aereo cade non ti salvi.
            e' un modo emotivo di ragionare.. giustificabile
            solo se hai 16
            anni.Ennesima affermazione non argomentata. Ho solo posto delle domande, e detto che opinioni diverse dalle vostre hanno altrettanto valore quando giustificate. Di fronte a offese gratuite (e al fatto di essere andati abbondantemente OT), non vedo motivo di continuare.
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: reXistenZ

            gia' ma fosse stato per te e per come la stai

            ponendo non si dovrebbe piu' volare, terminare
            la

            ricerca nell'aviazione, accantonare tutto..

            quando la matematica e' in grado di dirci che
            hai

            infinitamente molte piu' probabilita' di rimaner

            stecchita andando all'ipermercato in

            automobile.

            pero' se un aereo cade non ti salvi.

            e' un modo emotivo di ragionare.. giustificabile

            solo se hai 16

            anni.

            Ennesima affermazione non argomentata.solo se credi che ci sia UN modo per fare una centrale nucleare: quello di cernobyl risalente a 50 anni fa.
            Ho solo
            posto delle domande, e detto che opinioni diverse
            dalle vostre hanno altrettanto valore quando
            giustificate.da cosa?
            Di fronte a offese gratuite non so quanti anni tu possa avere.
            (e al
            fatto di essere andati abbondantemente OT)sto parlando degli interessi (di pochi) supportati dall'ignoranza (di troppi) di chi che sostiene che il wifi fa male.io dico che tu sei un ladroa.. il fatto che possa trovare 10 persone che sian daccordo con me non cambia il fatto che, a torto o a ragione, io non posso saperlo quindi sto sbagliando.ad oggi e' indimostrabile in quanto e' una tecnologia recente, ad oggi non ci sono danni, quindi sono STRONZATE..questo era per tornare In Topic.per parlare di nucleare basta parafrasare.
            , non
            vedo motivo di
            continuare.la tecnologia e' supportata dalla scienza. argomenta. altrimenti do ragione a quel premio nobel che dice che "i negri sono stupidi, chi ha avuto a che fare con loro lo sa".
          • Madgax scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            Sia ringraziato il cielo... qualcuno che concorda...lolComunque oltre ad un dose di conoscienze scientifiche è opportuno conoscere anche la storia per poter esprimere pareri.
          • Izio scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: Madgax
            Sia ringraziato il cielo... qualcuno che
            concorda...
            lol
            Comunque oltre ad un dose di conoscienze
            scientifiche è opportuno conoscere anche la
            storia per poter esprimere
            pareri.Scusa ma dopo aver letto questa te lo devo proprio dire... ma che ti credi di essere, a' Rubbia??? A quando la tua nomina a Ministro Supremo per l'Energia?
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: Izio
            - Scritto da: Madgax

            Sia ringraziato il cielo... qualcuno che

            concorda...

            lol

            Comunque oltre ad un dose di conoscienze

            scientifiche è opportuno conoscere anche la

            storia per poter esprimere

            pareri.

            Scusa ma dopo aver letto questa te lo devo
            proprio dire... ma che ti credi di essere, a'
            Rubbia??? A quando la tua nomina a Ministro
            Supremo per
            l'Energia?in questa italia di ignoranti chi sa e' pure preso in giro..
          • Izio scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: outkid

            in questa italia di ignoranti chi sa e' pure
            preso in
            giro..Dì piuttosto chi *crede* di sapere e se la tira in maniera spropositata, manco avesse vinto il Nobel.
          • Madgax scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            Assolutamente nocredo di essere me stesso e di esprimere il mio pareree poi non prendertela a male, non volevo dimostrare nulla, solo dicevo che conoscere il passato aiuta.Ohi poi ognuno è libero di dire la sua.Infine riguardo alla carica di ministro, la lascio a te, i politici mi stanno sulle palle :-)ciao ciao
      • asvero panciatici scrive:
        Re: RAGIONARE ! ! !
        - Scritto da: Madgax
        Personale Qualificato c'è in italia eccome, visto
        che abbiamo costruito il 32% di tutte le centrali
        nucleari al mondo (e già il
        32%).
        non è che non le sappiamo fare.. la gente è mal
        informata.
        Inoltre nessuno sa che un equipe di scienziati
        (con a capo un giapponese e un italia, ma guarda
        un pò) hanno studiato e realizzato un sistema di
        ripolverezzazzione e gassificazione delle scorie
        radiottive per poterle riutilizzare... cioè
        sostanzialmente una fonte quasi inesauribile...
        ma sai, qui hanno tutti paura, poi permettiamo
        alla francia di costruirsi la centrale nucleare +
        grande d'europa al confine con noi e di venderci
        pure l'energia che
        producono.
        Tanto se esplode (e non credo che accadrà) la
        radiottività si fermerà al confine... anzi no i
        nostri politici faranno un decrto legge percui le
        radiazioni non possono oltrepassare il confine se
        non munite di documenti che provino la loro NON
        pericolosità... tanto funziona così in
        italia...In linea di principio sono favorevole al nucleare. Le paure irrazionali mi fanno incazzare. Ma devo purtroppo ammettere che preoccuparsi della leggerezza con cui si fanno le cose in Italia e del sovrappeso di tempi e costi dovuto all'intrallazzo NON E' una paura irrazionale.Sono certo che siamo tecnicamente in grado costruirle, visto appunto che le costruiamo all'estero, ma non sono tanto convinto che quelle stesse imprese italiane che hanno lavorato in Giappone, agendo in una realtà come quella italiana non si farebbero tentare dalla possibilità di gonfiare budget e barare sui materiali. Le stesse che magari in Giappone sono state alle regole dei giapponesi.Pessimista? non so, trattandosi di cosine delicate meglio andarci coi piedi di piombo.Oltretutto adesso arriviamo in ritardo. Farne una ora significa averla a reglime nel 2020. Può essere che per allora si siano trovate alternative.
        • outkid scrive:
          Re: RAGIONARE ! ! !

          Oltretutto adesso arriviamo in ritardo. Farne una
          ora significa averla a reglime nel 2020. Può
          essere che per allora si siano trovate
          alternative.o magari anche no.sembra il discorso della cicala e della formica. e se domani dovessi morire?la tua paura e', ad ogni modo, comunque irrazionale.devono barare solo sui materiali di una centrale nucleare? e quelle a carbonepetrolio? ed i "termovalorizzatori"? e l'acqua? e gli impianti del gas nelle abitazioni?questo principio di diffidenza, legittimo, prescinde dalla razionalità.il fatto che ben tolleriamo la combustione, dalle sigarette al traffico alle centrali termoelettriche calssiche ai termovalorizzatori, non implica che sia un toccasana per la salute.. ANZI..
          • jggj scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            si ma se esplode una centrale a carbone pace, poche centinaia di mortise esplode una centrale nucleare fai fuori una città, con ripercussioni per centinaia di anni su tutto il suolo!in confronto alla potenza di un reattore di oggi, chernobyl (che NON e' esploso, ad è ancora attivo sotto lo strato di cemento) era un petardinoun reattore a fusione non potrebbe quasi mai esplodere, però potrebbero esserci fuoriuscite di materiale radioattivo piuttosto pericolosequeste cose possono permettersele in un paese serio, dove non bisogna pagare tangenti anche a chi ti apre la porta quando vai in un ufficio, in italia no
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: jggj
            si ma se esplode una centrale a carbone pace,
            poche centinaia di
            morti
            se esplode una centrale nucleare fai fuori una
            città, con ripercussioni per centinaia di anni su
            tutto il
            suolo!
            in confronto alla potenza di un reattore di oggi,
            chernobyl (che NON e' esploso, ad è ancora attivo
            sotto lo strato di cemento) era un
            petardino
            un reattore a fusione non potrebbe quasi mai
            esplodere, però potrebbero esserci fuoriuscite di
            materiale radioattivo piuttosto
            pericolose
            queste cose possono permettersele in un paese
            serio, dove non bisogna pagare tangenti anche a
            chi ti apre la porta quando vai in un ufficio, in
            italia
            nonon hai colto: una centrale a carbone emette quotidianamente PIU' merda di quanta una centrale nucleare potrebbe, e dico potrebbe, perderne in tutto il suo ciclo.i fatti stanno cosi.
          • Izio scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: outkid

            non hai colto: una centrale a carbone emette
            quotidianamente PIU' merda di quanta una centrale
            nucleare potrebbe, e dico potrebbe, perderne in
            tutto il suo
            ciclo.
            i fatti stanno cosi.I fatti riflettono quello che dice lui, invece. Un incidente in una centrale nucleare può sparare fuori molte più schifezze che dureranno nei secoli, rispetto a quello che può fare una qualsiasi centrale a carbone.Certo, una centrale nucleare che funziona come dovrebbe produce meno inquinamento. Ma si ritorna al discorso di chi gestisce i lavori pubblici in Italia. E le scorie? Forse non ti preoccupi perché pensi che saranno i nostri pronipoti a doversene preoccupare, ma non hai mai sentito parlare di ecomafie? Discariche abusive? Smaltimenti incredibilmente irresponsabili di veleni industriali? Credi che la mafia non avrebbe piacere di aggiudicarsi lo smaltimento delle scorie radioattive, ovviamente portandolo avanti senza le minime contromisure di sicurezza?Chi parla di fatti dovrebbe cercare di vedere anche quelli che non gli fanno piacere, e qui non si parla tanto di tecnologia in sé, quanto di paurose irregolarità nella gestione della cosa pubblica italiana.
          • outkid scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            - Scritto da: Izio
            - Scritto da: outkid



            non hai colto: una centrale a carbone emette

            quotidianamente PIU' merda di quanta una
            centrale

            nucleare potrebbe, e dico potrebbe, perderne in

            tutto il suo

            ciclo.

            i fatti stanno cosi.

            I fatti riflettono quello che dice lui, invece.
            Un incidente in una centrale nucleare può sparare
            fuori molte più schifezze che dureranno nei
            secoli, rispetto a quello che può fare una
            qualsiasi centrale a
            carbone.
            Certo, una centrale nucleare che funziona come
            dovrebbe produce meno inquinamento. Ma si ritorna
            al discorso di chi gestisce i lavori pubblici in
            Italia. E le scorie? Forse non ti preoccupi
            perché pensi che saranno i nostri pronipoti a
            doversene preoccupare, ma non hai mai sentito
            parlare di ecomafie? Discariche abusive?
            Smaltimenti incredibilmente irresponsabili di
            veleni industriali? Credi che la mafia non
            avrebbe piacere di aggiudicarsi lo smaltimento
            delle scorie radioattive, ovviamente portandolo
            avanti senza le minime contromisure di
            sicurezza?
            Chi parla di fatti dovrebbe cercare di vedere
            anche quelli che non gli fanno piacere, e qui non
            si parla tanto di tecnologia in sé, quanto di
            paurose irregolarità nella gestione della cosa
            pubblica
            italiana.mi arrendo: e' meglio bruciare i combustibili fossili, quotidianamente, fino a quando cio' sara' possibile. quando la "pacchia" sara' finita ci penseranno i nostri figli. amen.
          • ... scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            non è meglio bruciare i combustibili fossilil'ideale sarebbe una centrale a fusione, ma purtroppo per ora sono ancora MOLTO lontane (e non ve ne uscite fuori con la fusione fredda, che da laureato in fisica vi garantisco che non si può fare), i progetti ITER e JET sono molto interessanti, ma quando entreranno in funzione consumeranno più energia di quella che producono, quindi per ora sono solo proof-of-concept, il passo successivo a quei due progetti è progettare un reattore in grado di produrre più energia di quanta ne consuma, allora avremo raggiunto qualche obiettivo, ma si parla di 2030 se tutto va bene, senza contare i costi di produzione del deuterio e del trizio (usati per la fusione)un'altra fonte di energia pulitissima viene dalle reazioni materia-antimateria, li però considerando che la produzione media di antimateria a livello modinale è di qualche microgrammo (se va bene) all'anno, dubito che verranno utilizzate a breve termine, considerando poi i costi assurdi di produzione (roba che bisogna tenere acceso l'acceleratore del fermi-lab per 1 anno di seguito per produrre qualche atomo di anti-idrogeno, con costi impensabili)non ci sono molte alternative come vedi ai combustibili fossili, non a breve periodoio sono favorevole alle centrali a fissione, ma NON in italia, dove avrei sinceramente paura a farne costruire una, qua crollano i palazzi nuovi, figuriamoci una centrale nuclearefacciamocene una ragione, siamo ancora troppo dipendenti da petrolio e derivati, soprattutto in italia, dove ricordo che hanno cacciato via Rubbia perché aveva inventato un sistema per trattenere più a lungo il calore proveniente dall'energia solare (un sistema di specchi scalda un materiale la cui capacità termica è bassissima, quindi la nottte la sua temperatura scende solo di 1-2 °C), appena è arrivato in spagna zapatero gli ha fatto la legge solo per lui il giorno dopoma che vogliamo fare in italia?
          • asvero panciatici scrive:
            Re: RAGIONARE ! ! !
            No, in effetti gli imprenditori tendono sempre a fare i furbi se agiscono in un sistema che ne da l'opportunità. In giappone forse non glielo consentono, qui si sa come vanno le cose. Però vedi, se fai una cazzata con una centrale nucleare, è peggio. Se diamo per scontato che gli impianti siano costruiti e gestiti correttamente, allora il nucleare potrebbe addirittura essere più ecologico del petrolio.Diciamo che il nucleare potrebbe essere migliore in media, ma è molto peggiore nel caso di evento traumatico. Per usarlo bisogna essere molto sicuri che il rischio di questo evento traumatico sia ridotto al minimo per quanto umanamente possibile. Questo richiede serietà, rigore, coscienza. Ed io degli italiani non mi fido più, da questo punto di vista. Mi spiace dirlo, sono italiano anch'io.
      • outkid scrive:
        Re: RAGIONARE ! ! !
        - Scritto da: Madgax
        Personale Qualificato c'è in italia eccome, visto
        che abbiamo costruito il 32% di tutte le centrali
        nucleari al mondo (e già il
        32%).
        non è che non le sappiamo fare.. la gente è mal
        informata.
        Inoltre nessuno sa che un equipe di scienziati
        (con a capo un giapponese e un italia, ma guarda
        un pò) hanno studiato e realizzato un sistema di
        ripolverezzazzione e gassificazione delle scorie
        radiottive per poterle riutilizzare... cioè
        sostanzialmente una fonte quasi inesauribile...
        ma sai, qui hanno tutti paura, poi permettiamo
        alla francia di costruirsi la centrale nucleare +
        grande d'europa al confine con noi e di venderci
        pure l'energia che
        producono.
        Tanto se esplode (e non credo che accadrà) la
        radiottività si fermerà al confine... anzi no i
        nostri politici faranno un decrto legge percui le
        radiazioni non possono oltrepassare il confine se
        non munite di documenti che provino la loro NON
        pericolosità... tanto funziona così in
        italia...del resto, sono stati gli italiano a cacciar fuori, con fermi, l'energia dall'atomo.
        • Madgax scrive:
          Re: RAGIONARE ! ! !
          e non solo, le nostre invenzioni sono vie e necessarie in tutto il mondo, peccato che il nostro nazionalismo è inesistente, se no altro che stati uniti d'america, nel 69 eravamo a metà strada da marte e sulla luna c'avevamo spedito tutta la casta a prendere per il culo qualcun'altro.
  • henry scrive:
    non ci sono prove scientifiche...
    La notizia si commenta da sola.Già scritto ieri, se qlc 20 anni fa si fosse preoccupato dell'inquinamento atmosferico come adesso di quello (inesistente) elettromagnetico, adesso andremmo tutti in bici e con auto all'idrogeno, e soprattutto ci sarebbero migliaia di morti e malati in meno...Ma non è così.Tutte fregnacce.La maggior parte di noi, per lavoro o svago, è sottoposta inconsciamente, a campi elettromagnetici di gran lunga superiori a quelli emessi da un dispositivo WIFI, macchine industriali....asciugacapelli, telefonino, tv troppo vicina, scaldaletto, radiosveglia a 10cm dalla testa, elettrodotti etc. etc.O torniano alla luce a candela, o altrimenti le onde non c'è le leviamo di dosso.Se facessero davvero male (perlomeno ai normali livelli), non saremo 6 miliardi, ma un paio..Buona giornata.
    • roberts pierre scrive:
      Re: non ci sono prove scientifiche...
      - Scritto da: henry
      La notizia si commenta da sola.

      Già scritto ieri, se qlc 20 anni fa si fosse
      preoccupato dell'inquinamento atmosferico come
      adesso di quello (inesistente) elettromagnetico,se pensi sia inesistente perche' non compri una casa vicino ad un traliccio dell'alta tensione? Parla con chi l'ha fatto, guarda le statistiche dei morti di cancro. Il problema non e' che le radiazioni elettromagnetiche provochino il cancro direttamente (e' questo fa fallire ogni studio in questo senso), sembra che disturbare il magnetismo naturale faccia ammalare l'uomo. Putroppo ci sono pochi studi di questo tipo perche' ancora non sappiamo come il magnetismo supporti la vita .. E' stato osservato nei cosmonauti (so che e' una notizia poco diffusa) che in un campo magnetico ridotto o addirittura in assenza, l'essere umano deperisce lentamente e muore.
      adesso andremmo tutti in bici e con auto
      all'idrogeno, e soprattutto ci sarebbero migliaia
      di morti e malati in
      meno...

      Ma non è così.

      Tutte fregnacce.
      lo si diceva pure dell'amianto quanche anno fa per questo mezza italia e' piena di eternit e migliaia di installatori e operai sono morti di cancro
      La maggior parte di noi, per lavoro o svago, è
      sottoposta inconsciamente, a campi
      elettromagnetici di gran lunga superiori a quelli
      emessi da un dispositivo WIFI, macchine
      industriali....asciugacapelli, telefonino, tv
      troppo vicina, scaldaletto, radiosveglia a 10cm
      dalla testa, elettrodotti etc.
      etc.
      lo stesso vale per i pannelli di eternit, non sono dannosi finche' non li tratti in un certo modo . Sappiamo che qualcosa potrebbe non andare quando si annega nelle radiazioni di quel tipo, dobbiamo fare ricerche e scoprire cos'e' non ignorare e fregarcene, potremmo scoprire che non e' cosi' grave o che siamo tutti condannati ma almeno i nostri discendenti sarebbero al riparo da questo problema saluti
      • henry scrive:
        Re: non ci sono prove scientifiche...
        Ma la ricerca viene fatta di continuo !!! Chi l'ha detto che non c'è ? Informati, ed in parte dice che, se esposti a certi livelli, può essere pericoloso, non lo nego, sarei un idiota.Ma, per quanto ne sappiamo adesso, un tx wifi non può essere pericoloso.Cosa facciamo, non lo usiamo semplicemente perchè "potrebbe" ?Cioè fatemi capire, come ci si potrebbe regolare ?La ricerca si chiama ricerca perchè appunto non si ferma mai, hai fatto l'esempio dell'eternit, ce ne potrebbero essere centinaia di materiali pericolosi (teflon), e tutto potrebbe venir fuori troppo tardi, che si fa ?Di solito, si fa un certo numero di ricerche, con delle relazioni e ci basiamo su quelle, altrimenti non potremmo mai utilizzare niente di nuovo, non ti sembra ?Noi, almeno che non tu sia uno scienziato, non siamo in grando di dire "non hanno fatto sufficienti ricerche", chi ce lo dice ? Come possiamo valutarlo ?Leggendo i giornali ? Pfff....E quelle sugli additivi da mettere nella benzina ?E quelle sulle materie plastiche ? Ne hanno fatte abbastanza ? Tu lo sai ? Non capisco perchè trattare questa cosa, dell'inquinamento elettromagnetico diversamente di altre cose, per le quali nessuno si preoccupa."Parla con chi l'ha fatto, guarda le statistiche dei morti di cancro"Non ci sono relazioni mediche o scientifiche che parlano di rischio accentuato in presenza di elettrodotti, ma solo dati dubbi, non confermati, altrimenti non saremmo qui.Io non mi fido, come non mi fido delle cure "miracolose" senza una copertura scientifica etc. etc. etc. ci posso "ragionare" sopra, considerarle, certo, ma non basarci sopra la mia vita.Se si fosse fatto tutto questo "chiasso", se si fossero messi tutti questi limiti ad ogni nuova scoperta, adesso saremmo indietro di 40 anni.Da valutare se ne sarebbe valsa la pena.
      • Mech scrive:
        Re: non ci sono prove scientifiche...
        - Scritto da: roberts pierre

        E' stato osservato nei cosmonauti (so che e' una
        notizia poco diffusa) che in un campo magnetico
        ridotto o addirittura in assenza, l'essere umano
        deperisce lentamente e muore.
        E allora moriremo tutti a causa del campo magnetico terrestre assassino!!! :OLa tua frase però lascia spazio ad altre interpretazioni.Se:1-In presenza di campo magnetico assente l'essere umano muore2-In assenza di campo magnetico l'essere umano muoreNe deriva quindi che:3-1-In presenza di un fortissimo campo magnetico l'essere umano vive per l'eternità!!!! WOW!!!;)Si scherza ne, ma sta notizia è di un ridicolo fino all'inverosimile.Io credo che le cazzate che si sentono per il Mondo nuociono gravemente alle nostre gonadi, per cui l'essere umano ad un certo punto...muore!
      • samu scrive:
        Re: non ci sono prove scientifiche...
        - Scritto da: roberts pierre
        - Scritto da: henry

        La notizia si commenta da sola.



        Già scritto ieri, se qlc 20 anni fa si fosse

        preoccupato dell'inquinamento atmosferico come

        adesso di quello (inesistente) elettromagnetico,

        se pensi sia inesistente perche' non compri una
        casa vicino ad un traliccio dell'alta tensione?
        Parla con chi l'ha fatto, guarda le statistiche
        dei morti di cancro. cosa centra il traliccio dell'alta tensione (MEGAWATT) con una rete wifi (milli watt)?stai parlando di unita' di misura completamente differenti, le stesse unita' che fanno si' che se ti metti la batteria sulla lingua senti un pizzichio fastidioso, se quella lingua la metti sul cavo dell'alta tensione finisci in un posacenere.Bere 100 litri d'acqua in un giorno ti ammazza, berne mezzo no.
        sembra che disturbare il magnetismo naturale faccia ammalare
        l'uomo.sembra?? lo sai che sembra che elvis esista ancora ?disturbare il magnetismo naturale? ma che cosa stai dicendo ?cos'e'il MAGNETISMO NATURALE ?
        Putroppo ci sono pochi studi di questo tipo perche' ancora non
        sappiamo come il magnetismo supporti la vita ..si certo... le fonti ? te lo ha detto tuo cugino ?
        E' stato osservato nei cosmonauti (so che e' una notizia poco
        diffusa) che in un campo magnetico ridotto o addirittura in
        assenza, l'essere umano deperisce lentamente e muore.lol non ho parole, stai scherzando vero ?
        Sappiamo che qualcosa potrebbe non andare quando si annega nelle
        radiazioni di quel tipo, radiazioni di quel tipo ? quale tipo, quali radiazioni ?
        dobbiamo fare ricerche e scoprire cos'e'
        non ignorare e fregarcene, hai ragione e questo vale da te, inzia cona) smettere di leggere focusb) smettere di assumere acidic) frequentare un corso base di fisica d) frequentare un corso base di fisica dell'elettromagnetismoripetere i punti c e d fino a che non superi il relativo esame con + di 18quando avrai studiato il problema e saprai di cosa si parla veramente allora torna pure, nel frattempo fai un piacere al mondo di smetterla di dire cazzate tra il ridicolo e il tragico.
    • Lillo scrive:
      Re: non ci sono prove scientifiche...
      Ma guarda che questo proliferare di emanazioni elettromagnetiche è qualcosa di recente.Ancora non possiamo dire quali conseguenze avrà sul lungo termine negli organismi viventi.Chi è anziano oggi per l'80% della sua vita non ha vissuto immerso in questi campi come lo sono le generazioni attuali.E come per determinate sostanze come lo zucchero che è stato introdotto da soli 300 anni e del quale solo da 30 anni si abusa, l'organismo umano non ci si è ancora abituato e le reazioni sono sotto gli occhi di tutti. Diabete, disfunzioni varie, i disturbi nel comportamento e nel metabolismo dei bambini che mangiano continuamente merendine dolciastre. Questo è solo un esempio di come si può reagire a qualcosa di nuovo.E le onde em sono state definite il più grande esperimento biologico della storia.Ora non voglio attaccare per forza i router WiFi, anzi penso che siano meno potenti e pericolosi questi a qualsiasi cellulare, e preferirei più avere router wifi che cellulari in giro, ma non possiamo non tenere conto e sotto osservazione specie quelle persone più sensibili che sembra stiano sviluppando patologie e hanno problemi strani riconducibili all'em.
  • Leopoldo Criticone scrive:
    Controlli da effettuare
    Non c'è nulla di sbagliato nell'andar coi piedi di piombo quando c'è di mezzo la salute pubblica.Il rispetto della normativa non basta: potrebbe essere troppo tollerante.
    • henry scrive:
      Re: Controlli da effettuare
      Quindi ? Facci capire ?I controlli non bastano, i livelli imposti non sono sicuri... sentiamo, che si fa ?Fare altri controlli ? Quali ?Mettere un topo in una gabbia con un TX wifi e vedere, tra 30 anni, se sviluppa un cancro ? E poi ? Non conta niente, se non vi fidate della scienza quando dice di no, perchè dovreste farlo quando dice di si ?? Quindi...inutile.Che si fa ?No, perchè è facile dire no, ma poi.Dacci, dateci tu e gli "scettici" una soluzione.
      • Leopoldo Criticone scrive:
        Re: Controlli da effettuare
        Regaliamo il wifi a qualche città americana e poi aspettiamo.
        • Bastard Inside scrive:
          Re: Controlli da effettuare
          - Scritto da: Leopoldo Criticone
          Regaliamo il wifi a qualche città americana e poi
          aspettiamo.Sì, poi quelli magari muoiono giovani per colesterolo e trigliceridi e invece i verdi colgono la palla al balzo per dire che è colpa del WiFi :p
    • Categorico scrive:
      Re: Controlli da effettuare
      - Scritto da: Leopoldo Criticone
      Non c'è nulla di sbagliato nell'andar coi piedi
      di piombo quando c'è di mezzo la salute
      pubblica.
      Il rispetto della normativa non basta: potrebbe
      essere troppo
      tollerante.Forse, però se parliamo di emissioni che al più sono un decimo di quelle di un cellulare per ogni apparecchio, con frequenze nello stesso ordine di grandezza e per di più da apparecchi che nessuno tiene attaccati al cranio, è più che ovvio che il pericolo potenziale è enormemente minore di quello dei cellulari.Posta in un'altra ottica, se i cellulari avessero una doppia modalità e comunicassero con VoIP in rete WiFi ogni volta che fosse possibile, le emissioni nei posti affollati sarebbero ridotte a un decimo, solo che sarebbero azzerati in quelle zone i guadagni delle telco in favore dei ben meno esosi ISP: sarà per questo che WiFi fa così paura?
  • 9897 scrive:
    rttur
    turtru
  • outkid scrive:
    io dico solo:
    [URL=http://img254.imageshack.us/my.php?image=immagine1wy4.png][IMG]http://img254.imageshack.us/img254/5382/immagine1wy4.th.png[/IMG][/URL]lol
    • outkid scrive:
      Re: io dico solo:
      vabe'.. http://img254.imageshack.us/my.php?image=immagine1wy4.png
      • Ken Shiro scrive:
        Re: io dico solo:
        e quindi? che centra con la notizia? vai a trollare da 1 altra parte
        • poveretto scrive:
          Re: io dico solo:
          - Scritto da: Ken Shiro
          e quindi? che centra con la notizia? vai a
          trollare da 1 altra
          partehai perso un'ottima occasione per tacere. riprovaci.
      • trooller scrive:
        Re: io dico solo:
        - Scritto da: outkid
        vabe'..
        http://img254.imageshack.us/my.php?image=immagine1fanno il nome di red hat senza problemi ma non della compagnia aerea eh?forse perchè usare server windows non fa molta buona pubblicità :Dpoi bon.. peggio per la compagnia ..che dire..GET THE FACTS! anzi!! COMPARE!
    • Tyler scrive:
      Re: io dico solo:
      Ma questa cosa ha un signficato qualsiasi?
  • Bastard Inside scrive:
    Ormai non c'è più dubbio.
    I sedicenti ecologisti sono venduti ai petrolieri e alle compagnie telefoniche.
  • Felipe Ramos scrive:
    Di qualcosa bisogna pur morire...
    Mi sembra di ricordare quei gruppo di animalisti che per salvare degli animali (non ricordo quali) gli avevano liberati nella natura, creando un caos nel ecosistema locale non indifferente. Sinceramente con tutte le onde che girano, non penso proprio che saranno quelle del WiFi ad uccidermi.
    • antaniperdu ecomefosse sbrindola scrive:
      Re: Di qualcosa bisogna pur morire...
      - Scritto da: Felipe Ramos
      Mi sembra di ricordare quei gruppo di animalisti
      che per salvare degli animali (non ricordo quali)
      gli avevano liberati nella natura, creando un
      caos nel ecosistema locale non indifferente.
      Sinceramente con tutte le onde che girano, non
      penso proprio che saranno quelle del WiFi ad
      uccidermi.per chi non lo avesse visto, segnalo di vedere un film, 28giorni dopo...non centra nulla con il wifi, piuttosto con la liberazione di animali...
    • Tyler scrive:
      Re: Di qualcosa bisogna pur morire...
      - Scritto da: Felipe Ramos
      Mi sembra di ricordare quei gruppo di animalisti
      che per salvare degli animali (non ricordo quali)
      gli avevano liberati nella natura, creando un
      caos nel ecosistema locale non indifferente.
      Sinceramente con tutte le onde che girano, non
      penso proprio che saranno quelle del WiFi ad
      uccidermi.Ma sono come un micronde!! (rotfl)
  • Redpill scrive:
    Beati loro!
    Beati loro che hanno una potenza di segnale tale da fargli venire il mal di testa, il mio router wi-fi di telecom va già bene se mi da segnale al pda oltre camera mia. E la situazione è un po' migliorata staccando le paraboline radio che mi portano il segnale televisivo del satellite nelle altre stanze. Quindi se un semplice segnale radio mi smorza il wi-fi sarà anche abbastanza sufficiente da essere altrettanto nocivo? Lo stesso segnale radio si disturba praticamente con tutto, dalll'ovvio forno a microonde alla lavastoviglie in funzione, alla lavatrice, fra un po' se scoreggio disturbo la televisione!!!Ne consegue che sono spacciato in termini di salute... eppure sto mal di testa proprio non mi vuol venire.PS: scommetiamo che ognuno di quei bibliotecari hanno un cellulare in tasca che anche da spento emette più onde elettromagnetiche degli hotspot presenti nella biblioteca?
  • mah... scrive:
    se fosse per me...
    ... avrei spento tutti i router per qualche giorno e poi avrei chiesto se i dipendenti accusavano ancora strani attacchi di mal di testa, secondo me la risposta sarebbe stata affermativa...ho un router WiFi in camera mia da quasi 3 anni e non ho mai avuto sintomi strani, non dico che sia completamente innocuo, alla fine sono sempre onde EM sparate in aria, però da qui a dire che un paio di router fanno venire mal di testa ce ne passa di acqua sotto i ponti
    • mc laden scrive:
      Re: se fosse per me...
      è solo una questione di certificazioni aggiuntive, le prime le hanno già portate a termine, le seconde (inventate di sana pianta)..... no.è solo un gioco perverso per creare lavoro dal nulla, perchè è di nulla che si parla.
  • Andrea Rubinettio id scrive:
    WiFi dannoso anche quando nn connesso?
    Mi chiedevo se i router wifi emettono segnali della stessa potenza anche quando non c'è un dispositivo connesso e il router è in attesa.
    • black arrow scrive:
      Re: WiFi dannoso anche quando nn connesso?
      e si caro amico è proprio così, se poi dormi su una rete a maglia ed un materasso a molle, che per la loro composizione acciaiosa diventano delle vere e proprie antenne non ti salva nessuno, ma che ci frega a noi, a noi servono i telefonini per sapere - dove stai? - al forno e non lo sai... per questo conviene contornarsi di donne, almeno sto al forno con le... patate.
      • Mech scrive:
        Re: WiFi dannoso anche quando nn connesso?
        - Scritto da: black arrow
        e si caro amico è proprio così, se poi dormi su
        una rete a maglia ed un materasso a molle, che
        per la loro composizione acciaiosa diventano
        delle vere e proprie antenne non ti salva
        nessuno, ma che ci frega a noi, a noi servono i
        telefonini per sapere - dove stai? - al forno e
        non lo sai... per questo conviene contornarsi di
        donne, almeno sto al forno con le...
        patate.Ommioddio, miliardi di persone ogni giorno dormono (o hanno dormito) su materassi a molle!!!E' un vero e proprio genocidio!!!Fermiamo la Permaflex e quelli del materasso dell'elefante, sono peggio dei peggiori criminali della storia messi insieme!!!Helpppp!!!Mai sentito parlare di un certo "campo magnetico terrestre"???Oppure esistono campi magnetici buoni e campi magnetici cattivi...
        • asvero panciatici scrive:
          Re: WiFi dannoso anche quando nn connesso?
          - Scritto da: Mech
          - Scritto da: black arrow

          e si caro amico è proprio così, se poi dormi su

          una rete a maglia ed un materasso a molle, che

          per la loro composizione acciaiosa diventano

          delle vere e proprie antenne non ti salva

          nessuno, ma che ci frega a noi, a noi servono i

          telefonini per sapere - dove stai? - al forno e

          non lo sai... per questo conviene contornarsi di

          donne, almeno sto al forno con le...

          patate.

          Ommioddio, miliardi di persone ogni giorno
          dormono (o hanno dormito) su materassi a
          molle!!!
          E' un vero e proprio genocidio!!!
          Fermiamo la Permaflex e quelli del materasso
          dell'elefante, sono peggio dei peggiori criminali
          della storia messi
          insieme!!!
          Helpppp!!!

          Mai sentito parlare di un certo "campo magnetico
          terrestre"???
          Oppure esistono campi magnetici buoni e campi
          magnetici
          cattivi...Se ho capito come funziona, cominceranno a venderne di certificati :-)E il business dei materassi a molle schermati dove lo vogliamo mettere? Vi siete già scordati delle cosine che si attaccavano al cellulare e "assorbivano" le onde? sapete a quanti imbecilli le hanno vendute? PSScusate il termine 'imbecilli', mi rendo conto che è offensivo. D'altra parte, finché qualcuno sufficientemente politically correct non inventerà un'espressione ben imburrata per definire gli imbecilli, sono costretto a continuare a chiamarli imbecilli.PPSPosso proporre "diversamente intelligenti"? :-D
        • DrSlump scrive:
          Re: WiFi dannoso anche quando nn connesso?
          Ti sei "quasi" avvicinato. Si, esistono campi magnetici "buoni" e "cattivi".Cosa differenzia li uni dagli altri? La frequenza.
    • ilmassi scrive:
      Re: WiFi dannoso anche quando nn connesso?
      non è dannoso quando è connesso e nemmeno quando non lo è...chissa perchè la gente è tranquilla a tenersi un cellulare di fianco alle palle per 24 ore e poi va in paranoia se ha un'antenna a 20m...
  • Dumah Brazorf scrive:
    Antenna a 1mt dalla mia capoccia...
    ... mai sentito "calori" strani e mal di testa diversi da quelli che ho sempre avuto dopo ore di video.Pecoroni...
    • SirParsifal scrive:
      Re: Antenna a 1mt dalla mia capoccia...
      - Scritto da: Dumah Brazorf
      ... mai sentito "calori" strani e mal di testa
      diversi da quelli che ho sempre avuto dopo ore di
      video.
      Pecoroni...Semmai Pecoretta... ;)
  • anonimo scrive:
    C'è chi è messo peggio di noi
    I francesi in questo caso ci battono. Ma non disperiamo, i verdi italiani o i classici ignoranti paranoici (possibilmente amanti delle cure omeopatiche) nostrani sono ancora in tempo per battere i francesi.
    • DrSlump scrive:
      Re: C'è chi è messo peggio di noi
      Purtroppo non è solo ignoranzza. Chi vi dice che la tecnologia em non è nociva, non vi dice tutta la verità. Non è nociva in alcune condizioni, ma può esserlo in altre.Lo studio affrontato fino ai giorni nostri era improntato prettamente sulla valutazione dell'indice sar, wci etc. L'attuale ricerca, causa dei primi timidi avvertimenti da parte del mondo scientifico, è invece orientata allo studio delle eventuali problematiche indotte dalla frequenza delle emissioni em, oltre che dalla potenza.D'altro canto, vanno anche studiati gli effetti cumulativi dell'esposizione alle onde em che, pur non essendo radiazioni ionizzanti, hanno un effetto sul sistema nervoso e immunitario, oggetto solo recentemente di studi. E' difatti stata osservata una correlazione tra sistema immunitario ed esposizione a radiazioni em.Esistono diverse pubblicazioni a riguardo, basta cercarle.La questione, quindi, va vista in un ottica prudenziale orientata a prevenire più tosto che curare.E' il caso quindi di approfondire gli studi, e poi eventualmente dare piena fiducia ad una tecnologia la cui interazione con gli organismi viventi non è pienamente compresa.
      • anonimo scrive:
        Re: C'è chi è messo peggio di noi
        Le uniche ricerche che dimostrano qualche dubbia correlazione riguardano onde EM con potenze di ordini di grandezza superiori a quelle emesse da un qualsiasi router wifi. E se anche i più paranoici faticano a trovare un ragno dal buco con le radiazioni em dei cellulari, dispostivi che tre quarti della popolazione usa ogni giorno ormai da un decennio, non voglio immaginare quali acrobazie dovranno fare per il wifi che utilizza potenze inferiori a qualsiasi telefono UMTS (o anche GSM) e ad una distanza numerose volte maggiore (e come ben sai la potenza con cui vieni irradiato è inversamente proporzionale al QUADRATO della distanza).Quindi sì, solo sciocchezze e paranoie. - Scritto da: DrSlump
        Purtroppo non è solo ignoranzza. Chi vi dice che
        la tecnologia em non è nociva, non vi dice tutta
        la verità. Non è nociva in alcune condizioni, ma
        può esserlo in
        altre.
        Lo studio affrontato fino ai giorni nostri era
        improntato prettamente sulla valutazione
        dell'indice sar, wci etc. L'attuale ricerca,
        causa dei primi timidi avvertimenti da parte del
        mondo scientifico, è invece orientata allo studio
        delle eventuali problematiche indotte dalla
        frequenza delle emissioni em, oltre che dalla
        potenza.
        D'altro canto, vanno anche studiati gli effetti
        cumulativi dell'esposizione alle onde em che, pur
        non essendo radiazioni ionizzanti, hanno un
        effetto sul sistema nervoso e immunitario,
        oggetto solo recentemente di studi. E' difatti
        stata osservata una correlazione tra sistema
        immunitario ed esposizione a radiazioni
        em.
        Esistono diverse pubblicazioni a riguardo, basta
        cercarle.
        La questione, quindi, va vista in un ottica
        prudenziale orientata a prevenire più tosto che
        curare.
        E' il caso quindi di approfondire gli studi, e
        poi eventualmente dare piena fiducia ad una
        tecnologia la cui interazione con gli organismi
        viventi non è pienamente
        compresa.
        • Ekleptical scrive:
          Re: C'è chi è messo peggio di noi
          - Scritto da: anonimo
          E se anche i più paranoici faticano a trovare un
          ragno dal buco con le radiazioni em dei
          cellulari, dispostivi che tre quarti della
          popolazione usa ogni giorno ormai da un decennioNo, no, ma che dici mai!Gli studi sulla pericolosità delle onde elettromagnetiche vanno fatti nel lungo periodo! Dieci anni sono bazzeccole. Bisogna vederne l'effetto dopo almeno 100 anni di utilizzo! Secondo i dati in mio possesso è scientificamente dimostrabile che fra 100 anni, pensa un po', quasi tutti gli utilizzatori di cellulari di oggi saranno morti! Pochissimi si salveranno! E' agghiacciante il pericolo che corriamo!
        • DrSlump scrive:
          Re: C'è chi è messo peggio di noi
          Se leggessi attentamente ciò che ho scritto, capiresti da solo che le ricerche che sono state svolte fin'ora hanno indagato sulla relazione "potenza/danno".La relazione è sicuramente vera, ma non tiene conto di un altra variabile: la frequenza.Gli organismi biologici terrestri hanno sempre convissuto con molteplici radiazioni non ionizzanti, alcune delle quali addirittura essenziali per la loro esistenza.Le più importanti sono sicuramente il campo magnetico terrestre, avente una frequenza di 7.5 hertz e una potenza di circa 0.6uTesla, il campo em fornito dal sole, il cui spettro lo conisciamo benissimo: sono i colori che vediamo tutti i giorni.Il nostro organismo è infatti in grado di sfruttare le frequenze benefiche e difendersi da quelle dannose (ad esempio la melanina ci difende dalle radiazioni ultra violette, la così detta abbronzatura).Il nostro organismo è perfettamente adattato a convivere con tali frequenze, anzi necessita di alcune di esse per funzionare correttamente.L'introduzione di frequenze sconosciute al nostro organismo può invece arrecare danni. Si è verificato ad esempio che alcune frequenze possono influire sul funzionamento del sistema immunitario (effetti non termici dei campi magnetici). Altre frequenze possono invece interferire (o addirittura andare in risonanza) con i processi bio elettrici del sistema nervoso.La materia è complessa, ed è difficile spiegarla in poche righe.
      • ... scrive:
        Re: C'è chi è messo peggio di noi
        il problema è che a molte persone sfugge il fatto che la LUCE è un onda elettromagnetica, bisognerebbe un attimo ragionare prima di dire che le onde em fanno male...certo fanno male se mi metto vicino ad un antenna che trasmette a 1 MW (radio vaticana), ma li il discorso è leggermente diverso, e la potenza è leggermente più elevata di wifi,c ellulari, ecc...molti non sanno che l'asciuga capelli produce un campo em decine di volte superiore a quello del cellulare (che comunque NON fa male, visto che la frequenza è bassissima e la potenza è ridicola comunque), però se lo dici in giro dicono che dici cavolate, daltronde "il cellulare parla con gli altri a distanza,quindi è magico", la mentalità è ancora questa purtroppocioè nel 1900 (subito dopo la pubblicazione dei trattati di maxwell sull'elettromagnetismo) la gente era meno ignorante di oggi in materia, questo la dice tutta...
        • pippo scrive:
          Re: C'è chi è messo peggio di noi

          cioè nel 1900 (subito dopo la pubblicazione dei
          trattati di maxwell sull'elettromagnetismo) la
          gente era meno ignorante di oggi in materia,
          questo la dice
          tutta...E questa la dice tutta sulla TUA ignoranza in storia :D
          • jggj scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            e perché?maxwell ha pubblicato il suo libro sull'elettromagnetismo alla fine dell'800, "A Treatise On Electricity And Magnetism", leggi l'anno di pubblicazione... (1873, mi sa non sei in grado di farlo)vedi, ho ragione, erano meno ignoranti 100 anni fa
      • fabianope scrive:
        Re: C'è chi è messo peggio di noi
        Ciao, DrSlump- Scritto da: DrSlump
        E' il caso quindi di approfondire gli studi,ti straquoto: ma -appunto- "approfondire gli studi" non significa svenire o vomitare a "riflesso condizionato" davanti a un router oppure farsi il "segno della croce" come fosse il Conte Dracula.Mi rattrista poi che tali atteggiamenti paranoici siano stati attuati da persone che -almeno in teoria- dovrebbero "averci a che fare" con la cultura e -di conseguenza- l'atteggiamento critico & analitico che essa IMHO implica....
    • ddd scrive:
      Re: C'è chi è messo peggio di noi
      - Scritto da: anonimo
      I francesi in questo caso ci battono. Ma non
      disperiamo, i verdi italiani o i classici
      ignoranti paranoici (possibilmente amanti delle
      cure omeopatiche) nostrani sono ancora in tempo
      per battere i
      francesi.Non si parla di ciò che non si conosce altrimenti ci si mostra più ignoranti dell'ignoranza altrui..
      • ... scrive:
        Re: C'è chi è messo peggio di noi
        ah certo perché le cure omeopatiche funzionano, come no!che sei lo zio di wanna marchi?ahahahahahpovera italia, per forza che va a rotoliabbiamo gente che crede alle cure omeopatiche, gente che crede agli oroscopi, gente che spende miliardi dai maghi!sarebbe meglio un bel reset
        • ERGIS scrive:
          Re: C'è chi è messo peggio di noi

          maghi!
          sarebbe meglio un bel resetSperiamo non in uno Shutdown :-(
        • pippo scrive:
          Re: C'è chi è messo peggio di noi

          ah certo perché le cure omeopatiche funzionano,
          come
          no!Beh qualcosa fanno, riescono a farsi pubblicità alla radio, nonostante sia VIETATA :D
        • anonimo scrive:
          Re: C'è chi è messo peggio di noi
          - Scritto da: ...
          ah certo perché le cure omeopatiche funzionano,
          come
          no!
          Io mi sono stancato di discutere con quelli convinti che le medicine omeopatiche, quelle con diluizione tendente a infinito, funzionano. Gli mostri con calcoli alla mano che sono assolute baggianate ma insistono su teorie idiote senza nessun fondamento come la memoria dell'acqua. Che vadano pure dal medico omeopata, liberi di farlo. Dal mio punto di vista stimo di più quelli che vanno dagli stregoni, quelli almeno si rendono conto che le "cure" dello stregone non hanno nulla di scientifico.
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: ...

            ah certo perché le cure omeopatiche funzionano,

            come

            no!



            Io mi sono stancato di discutere con quelli
            convinti che le medicine omeopatiche, quelle con
            diluizione tendente a infinito, funzionano. Gli
            mostri con calcoli alla mano che sono assolute
            baggianate ma insistono su teorie idiote senza
            nessun fondamento come la memoria dell'acqua. Che
            vadano pure dal medico omeopata, liberi di farlo.
            Dal mio punto di vista stimo di più quelli che
            vanno dagli stregoni, quelli almeno si rendono
            conto che le "cure" dello stregone non hanno
            nulla di
            scientifico.Sai, il mondo e' pieno di persone che pensano che l universo e' nato da un uomo barbuto, che lo ha creato in una settimana.Puoi insistere per anni a spiegargli il big bang e l evoluzione, ma loro sono convinti che questo barbuto ha mandato persino il figlio barbuto sulla terra a moltiplicare i pesci (i pesci? e perche' non la paella direttamente!) e a far risuscitare i morticonfronto a questo, signori miei, io credo anche all'acqua che non solo ha memoria, ma una BUONA memoria. E si ricorda anche di te. Attento all'acqua, la prossima volta.A meno che non ci cammini sopra, ma quella e' un altra storia. LucaSps - la medicina tradizionale comunque - believeme - deve difendere il suo status quo. Miliardi di persone non la usano, e si curano in altri modi. Informati.pps - non credo ne' nei barbuti che nell omeopatia, ma non credo neanche che esiste solo quello che vedo e che posso provare. Un esempio? Le onde radio non le vedo, eppure ci sono. PRendo una radio e funziona, ok posso controllarle, misurarle. Ma ci sono anche onde che finche' non le hanno scoperte, catalogate e trovato il modo di vederl e registrarle .. c'erano ma era come se non ci fossero. Non e' la misurazione o la vista dell'uomo che fa di una cosa una cosa reale. La scienza NON spiega tantissime cose, la medicina NON cura tantissime cose. Evidentemente non è una scienza esatta.Non c'e' cura per il raffreddore, non so se mi spiego. Meglio l'acqua con la memoria, allora.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2007 10.03-----------------------------------------------------------
          • anonimo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            - Scritto da: Luca Schiavoni

            confronto a questo, signori miei, io credo anche
            all'acqua che non solo ha memoria, ma una BUONA
            memoria.
            Credi, appunto, in quanto non c'è nessun fondamento scientifico in quello che dici. E a proposito di questo, i medici omeopati sono i primi a rifiutare valutazioni scientifiche sull'efficacia delle loro cure.
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            - Scritto da: anonimo

            Credi, appunto, in quanto non c'è nessun
            fondamento scientifico in quello che dici. E a
            proposito di questo, i medici omeopati sono i
            primi a rifiutare valutazioni scientifiche
            sull'efficacia delle loro
            cure.Ma cosa e' la scienza? E' solo una osservazione di un fenomeno che cerca di arrivare ad una verita'. Ma non e' detto che sia quella giusta, o l'unica possibile eh.La scienza non spiega tantissime cose, non spiega neanche i miracoli di Cristo (come dicevo nell esempio) eppure ci credono in miliardi.La scienza non spiega la nascita dell universo (si possono fare ipotesi), non spiega l infinitesimamente piccolo (si possono fare ipotesi), non spiega tantissime cose del mondo animale (si possono fare ipotesi) etc etcQuesto significa che quello che la scienza non rileva, e non prova, non esiste e non funziona? Fino alla scoperta della radioattivita', ed e' solo un esempio, la radioattivita' c'era. Eppure si ignorava tranquillamente. Sei sicuro che non ci sia altro che verra' scoperto tra 100 anni, e che oggi siamo tanto per scontato che.. non c'e' ? ;) Cosi' come la medicina non cura tante cose, ma un ago al punto giusto si. La scienza e' una visione, ma non e' l unica. Per fortuna..E visto i livelli a cui e' oggi la Scienza, siamo ancora dei primitivi, che non sanno neanche prevedere un terremoto o un temporale. Su. ;)LucaS
          • anonimo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            - Scritto da: Luca Schiavoni
            - Scritto da: anonimo




            Credi, appunto, in quanto non c'è nessun

            fondamento scientifico in quello che dici. E a

            proposito di questo, i medici omeopati sono i

            primi a rifiutare valutazioni scientifiche

            sull'efficacia delle loro

            cure.

            Ma cosa e' la scienza? E' solo una osservazione
            di un fenomeno che cerca di arrivare ad una
            verita'.
            La scienza è ripetibilità e falsificabilità. Riguardo alla verità, la scienza ha rinunciato al concetto di verità, quello lo lascia ai preti ed agli omeopati.

            Ma non e' detto che sia quella giusta, o l'unica
            possibile
            eh.
            La scienza è il migliore dei modi possibile per capire i fenomeni della realtà che ci circonda. Se ne hai un altro milgiore, fai un fischio a tutta l'umanità che siamo tutt'orecchi.
            La scienza non spiega tantissime cose, non spiega
            neanche i miracoli di Cristo (come dicevo nell
            esempio) eppure ci credono in
            miliardi.
            La scienza ha difficoltà, anzi, è impossibilitata, nel spiegare fenomeni unici. Le cose ripetibili in quantità industriale invece le spiega, eccome.
            La scienza non spiega la nascita dell universo
            (si possono fare ipotesi),Basate su qualcosa più del nulla o di fantasie della mente, cioè comunque parte da osservazioni valide.
            non spiega l
            infinitesimamente piccolo (si possono fare
            ipotesi),Tu la scienza l'hai studiata dal topolino? Grazie alla meccanica quantistica (infinitamente piccolo) si costruiscono microprocessori. Le previsioni che la fisica riesce a fare nell'infinitamente piccolo, se confrontate con le misurazioni della realtà, sono ordini di grandezza più precisi di quelle che riesce a fare nell'infinitamente grande, ad esempio forza di gravità. Il problema della fisica moderna guarda un po' dove sta: sulla mela che ti cade in testa, non sull'elettrone.Dopo aver capito che di scienza non hai alba (sarà per questo che fai il grafico?), passo e chiudo.
          • gaia75 scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            - Scritto da: Luca Schiavoni
            - Scritto da: anonimo

            - Scritto da: ...


            ah certo perché le cure omeopatiche
            funzionano,


            come


            no!






            Io mi sono stancato di discutere con quelli

            convinti che le medicine omeopatiche, quelle con

            diluizione tendente a infinito, funzionano. Gli

            mostri con calcoli alla mano che sono assolute

            baggianate ma insistono su teorie idiote senza

            nessun fondamento come la memoria dell'acqua.
            Che

            vadano pure dal medico omeopata, liberi di
            farlo.

            Dal mio punto di vista stimo di più quelli che

            vanno dagli stregoni, quelli almeno si rendono

            conto che le "cure" dello stregone non hanno

            nulla di

            scientifico.

            Sai, il mondo e' pieno di persone che pensano che
            l universo e' nato da un uomo barbuto, che lo ha
            creato in una
            settimana.

            Puoi insistere per anni a spiegargli il big bang
            e l evoluzione, ma loro sono convinti che questo
            barbuto ha mandato persino il figlio barbuto
            sulla terra a moltiplicare i pesci (i pesci? e
            perche' non la paella direttamente!) e a far
            risuscitare i
            morti

            confronto a questo, signori miei, io credo anche
            all'acqua che non solo ha memoria, ma una BUONA
            memoria.


            E si ricorda anche di te. Attento all'acqua, la
            prossima
            volta.
            A meno che non ci cammini sopra, ma quella e' un
            altra storia.


            LucaS

            ps - la medicina tradizionale comunque -
            believeme - deve difendere il suo status quo.
            Miliardi di persone non la usano, e si curano in
            altri modi.
            Informati.

            pps - non credo ne' nei barbuti che nell
            omeopatia, ma non credo neanche che esiste solo
            quello che vedo e che posso provare. Un esempio?
            Le onde radio non le vedo, eppure ci sono. PRendo
            una radio e funziona, ok posso controllarle,
            misurarle.

            Ma ci sono anche onde che finche' non le hanno
            scoperte, catalogate e trovato il modo di vederl
            e registrarle .. c'erano ma era come se non ci
            fossero. Non e' la misurazione o la vista
            dell'uomo che fa di una cosa una cosa reale. La
            scienza NON spiega tantissime cose, la medicina
            NON cura tantissime cose. Evidentemente non è una
            scienza
            esatta.

            Non c'e' cura per il raffreddore, non so se mi
            spiego. Meglio l'acqua con la memoria,
            allora.Bravo, dai una lezione al professorino anti-omeopatia.... da anni la sta menando a tutti quanti con la memoria dell'acqua e del vino 8) Insisto, come mai i gatti di una nota gattara genovese, malati di enterite e curati con medice omeopatiche guariscono, mentre tutti gli altri non curati omeopaticamente muoiono? Ai gatti il placebo funge?
          • pippo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi

            Insisto, come mai i gatti di una nota gattara
            genovese, malati di enterite e curati con medice
            omeopatiche guariscono, mentre tutti gli altri
            non curati omeopaticamente muoiono? Ai gatti il
            placebo
            funge?No, hanno imparato a evitare le ruote delle macchine :D
          • Lillo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            Io ho curato un gatto malato di polmonite cronica e infezioni agli occhi con l'argento colloidale ionico che faccio da solo per elettrolisi.Ma l'argento colloidale non è omeopatia è un catalizzatore che interferisce sulle funzioni respiratorie dei microorganismi unicellulari, quindi un fondamento scientifico lo ha. La medicina tradizionale però lo ha buttato tra le cure omeopatiche per un semplice motivo, non è brevettabile ed è maledettamente efficace.Ci sono tre o quattro antibiotici che sono più efficaci dell'80% di quelli sintetici in commercio e sono: l'estratto dei semi di pompelmo, i chiodi di garofano pestati in polvere col mortaio, e la propoli.Non a caso un recente articolo scientifico definisce miele e propoli i più efficaci per la tosse nei bambini rispetto agli sciroppi medicinali.A cui aggiungi anche l'olio di oliva ozonizzato, il terzo atomo dell'ozono ha forte potere ossidante dei microorganismi, il problema è la sua tossicità e l'instabilità. Per cui non si può respirare così semplicemente, ma si è scoperto che le molecole dell'olio d'oliva sono in grado di incapsularlo e rilasciarlo nel circolo sanguigno durante la digestione.Per una piccola forma di artrite di cui ho sofferto mi hanno fatto più bene iniezioni di ossigeno-ozono tra le articolazioni che i vari anti-infiammatori sintetici e gli immuno-soppressori che mi intossicavano.Tutta la medicina alternativa va rivista con un approccio più attento... E i vecchi rimedi rivalutati.
          • anonimo01 scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            - Scritto da: Lillo
            Io ho curato un gatto malato di polmonite cronica
            e infezioni agli occhi con l'argento colloidale
            ionico che faccio da solo per
            elettrolisi.

            Ma l'argento colloidale non è omeopatia è un
            catalizzatore che interferisce sulle funzioni
            respiratorie dei microorganismi unicellulari,
            quindi un fondamento scientifico lo
            ha.

            La medicina tradizionale però lo ha buttato tra
            le cure omeopatiche per un semplice motivo, non è
            brevettabile ed è maledettamente
            efficace.

            Ci sono tre o quattro antibiotici che sono più
            efficaci dell'80% di quelli sintetici in
            commercio e sono: l'estratto dei semi di
            pompelmo, i chiodi di garofano pestati in polvere
            col mortaio, e la
            propoli.
            Non a caso un recente articolo scientifico
            definisce miele e propoli i più efficaci per la
            tosse nei bambini rispetto agli sciroppi
            medicinali.
            A cui aggiungi anche l'olio di oliva ozonizzato,
            il terzo atomo dell'ozono ha forte potere
            ossidante dei microorganismi, il problema è la
            sua tossicità e l'instabilità. Per cui non si può
            respirare così semplicemente, ma si è scoperto
            che le molecole dell'olio d'oliva sono in grado
            di incapsularlo e rilasciarlo nel circolo
            sanguigno durante la
            digestione.

            Per una piccola forma di artrite di cui ho
            sofferto mi hanno fatto più bene iniezioni di
            ossigeno-ozono tra le articolazioni che i vari
            anti-infiammatori sintetici e gli
            immuno-soppressori che mi
            intossicavano.

            Tutta la medicina alternativa va rivista con un
            approccio più attento... E i vecchi rimedi
            rivalutati.bravo, ti quoto.però c'è da fare un distinguo: un conto è la medicina "naturale" che come scopo ha curare le persone (e quindi spesso osteggiata perchè "non brevettabile") e medicina "commerciale" cha ha come scopo spillare danari dal malato (vedi brodaglie omeopatiche inefficaci)senza contare che Una Pianta Che Qui Non Nominerò è utilizzabile per curare centinaia di malattie, ed è bandita (insieme a molte altre)
          • Lillo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            - Scritto da: anonimo01
            bravo, ti quoto.
            però c'è da fare un distinguo: un conto è la
            medicina "naturale" che come scopo ha curare le
            persone (e quindi spesso osteggiata perchè "non
            brevettabile") e medicina "commerciale" cha ha
            come scopo spillare danari dal malato (vedi
            brodaglie omeopatiche
            inefficaci)Ma l'omeopatia non è tutta cattiva, e poi non è da sottovalutare l'effetto placebo. È anche più potente di molti farmaci e non a caso nella medicina tradizionale il placebo esiste ed è usato in molti campi. Per cui è come se la stessa medicina tradizionale utilizzando il placebo affermasse che una branca dell'omeopatia è valida.
            senza contare che Una Pianta Che Qui Non Nominerò
            è utilizzabile per curare centinaia di malattie,
            ed è bandita (insieme a molte
            altre)Perché non la puoi nominare?Ci sono un sacco di piante eccezionali.Il Cava Cava leggero allucinogeno non si può più importare.La Stevia 250 volte più dolcificante dello zucchero non se ne deve parlare nonostante la usi tutto il Giappone e altri 10 paesi nel mondo al posto dell'aspartame, acesulfame e altri dolcificanti tossici e cancerogeni che sono brevetti americani.Il succo di limone che conoscono bene al sud Italia e troppo poco usato al nord. C'è chi ci cura tumori insieme al bicarbonato per variare il PH dei tessuti è fare recedere naturalmente la malattia.Se hai indigestione invece del Malox prendi un limone spremuto in acqua e ci butti dentro il bicarbonato, e mentre esplode la schiuma bevi subito. Ti stura lo stomaco come fa l'Idraulico liquido con le tubazioni del lavandino, senza effetti collaterali.Per la diarrea prendi l'Imodium? A seconda di quanto è forte spremi in acqua da 1 a 3 limoni e ti passa in meno di mezz'ora. La Moringa è un anti infiammatorio più potente di Ibuprofen e Ketoprofene che ha anche una particolarità è un depurativo precipitante per i corsi d'acqua. Nel senso che è in grado di depurare l'acqua nelle cisterne e dei fiumi inglobando in una saponina le sostanze inquinanti disciolte e facendole precipitare sul fondo.L'estratto dei semi di pompelmo le case farmaceutiche stanno mettendo in giro la voce che è antibiotico a causa delle sostanze chimiche che si usano per estrarlo e come conservanti, per farlo bandire. In Italia per esempio o te lo fai da te o non lo puoi importare che in dogana te lo bloccano.Quando sono stato intossicato dagli immuno-soppressori per un'artrite avevo valori epatici preoccupanti negli esami del sangue. Sono andato nel famoso convento (www.erbecedario.it) di Don Zocca il frate erborista a Sprea (VR) e ho preso tutto il kit di 3 bottiglie di disintossicante a base di tarassaco, carciofo ed altre erbe per il fegato. 3 mesi ogni giorno 2 cucchiai in mezzo litro d'acqua, rifaccio gli esami, completamente disintossicato dall'Ibuprofen e dal Metothrexate. E non ho preso il latte di cardo... Anche le istituzioni governative USA notoriamente infettate dalle lobby farmaceutiche ne parlano in questo linkhttp://nccam.nih.gov/health/milkthistle/È un depurativo del fegato ed è coadiuvante nelle epatiti.Le erbe alpine. Ci sono i siti degli istituti di agraria italiani che hanno ogni dettaglio sulle proprietà medicinali di calendula, achillea, echinacea e tante altre.L'argento colloidale in sospensione ionica uccide 650 famiglie di batteri, funghi e perfino virus anche quelli futuri e sconosciuti. E se fatto bene non c'è rischio di Argiria (scolorazione grigio bluastra permanente della pelle).E per ultima la più maltrattata la Marjuana, 10.000 studi che ne decantano le proprietà terapeutiche e viene bandita per 4-5 studi che dicono che faccia male. Che per inciso la marjuana è prescrivibile a scopo terapeutico per cui le proprietà sono riconosciute, ma la trafila burocratica per accederci ti fa passare la voglia di prenderla in considerazione, devi pure dichiarare il tragitto casa-farmacia che farai e il giorno in cui andrai a prenderla in una autocertificazione.E poi ci sono i fantastici libri della D.ssa Hulde Clark che ha curato per anni malattie con metodi tradizionali rivisti, che è stata letteralmente bandita dagli USA ed ora lavora in Messico.Ti fa eliminare i calcoli renali e del fegato con semplici erbe e sostanze naturali che abbiamo tutti in cucina come il succo di pompelmo, i chiodi di garofano e l'olio extra-vergine di oliva.Ha scritto 3-4 libri dettagliati e illustrati molto interessanti che sono difficili da trovare ma non impossibili. Dove lei umilmente dice di non aver inventato nulla ma solo migliorato e razionalizzato l'uso di erbe e sostanze già conosciute da secoli.La malattia è un business multi-miliardario, e il malato non va curato, ma solo alleviato perché diventi una rendita continua.
          • asvero panciatici scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            Semplice: non è vero. Almeno finché la nota gattaia non produce prove convincenti. Quali gatti? quanti? sono censiti? avevano l'enterite? o non l'avevano? davvero non sono morti? o qualcuno si? chi ha controlato tutto questo? chi ha controllato che non gli siano stati somministrati altri farmaci? che non siano stati sostituiti etc?... L'omeopatia è provatamente una bufala priva di senso e di metodo. Oltretutto di recente aggravata da sofisticazioni e confusione con altre forme di medicina alternativa.PSmi sa che chi parla di medicine alternative intende "alternative alla guiarigione" :-)
          • Lillo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            Comunque l'effetto placebo di molti farmaci omeopatici è effettivo.I placebo sono usati e riconosciuti anche nella medicina tradizionale.
          • pippo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi

            Comunque l'effetto placebo di molti farmaci
            omeopatici è
            effettivo.Cioè l'effetto del nulla? :D
            I placebo sono usati e riconosciuti anche nella
            medicina
            tradizionale."L'effetto placebo" è l'unica cosa riconosciuta dalla medicina.
          • Lillo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            L'effetto placebo è una delle cose più misteriose e comunque stupefacenti della medicina.È l'effetto della psiche sulla malattia, ingannata dal fatto di aver preso un farmaco senza alcuna funzione, ma che il paziente non sa.Di come molte malattia abbiano cause psicologiche e come si possa indurre la stessa psiche a guarirle auto-convincendo il paziente attraverso un finto farmaco.C'è un medico addirittura convinto che perfino alcuni tumori e cancri potrebbero guarire da soli se non toccati, semplicemente rimuovendo l'evento psicologico che è stato la causa scaturente.Non a caso in molte popolazioni che vivono tranquille in simbiosi con la natura e lontano da forti inquinamenti (come i lapponi o certi aborigeni) i tumori praticamente non esistono.
          • pippo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi

            Di come molte malattia abbiano cause psicologiche
            e come si possa indurre la stessa psiche a
            guarirle auto-convincendo il paziente attraverso
            un finto
            farmaco.Gli ipocondriaci si curano con farmaci immaginari, gli altri o si curano o si seppelliscono :D
            C'è un medico addirittura convinto che perfino
            alcuni tumori e cancri potrebbero guarire da soli
            se non toccati, semplicemente rimuovendo l'evento
            psicologico che è stato la causa
            scaturente.
            Non a caso in molte popolazioni che vivono
            tranquille in simbiosi con la natura e lontano da
            forti inquinamenti (come i lapponi o certi
            aborigeni) i tumori praticamente non
            esistono.Infatti l'aspettativa di vita di un aborigeno è di 80 anni vero? :D
          • Lillo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            Di un lappone che sia parecchio lunga...Dipende da altri fattori, prima di tutto il contatto con batteri e microorganismi. Avessero conoscenze mediche migliori io credo che la loro vita media aumenterebbe parecchio, senza però introdurre sofisticazione nell'alimentazione e nello stile di vita. Ossia contatto con inquinanti e sostanze tossiche.Il problema dell'uomo occidentale è prima di tutto il cibo industriale.Abbiamo una vita lunga ma penso piena di sofferenze. I ricchi invece no, loro non vanno nelle grandi catene di distribuzione e mangiano molto meglio.Si arriverà al punto che solo i ricchi si potranno permettere cibi sani e le migliori cure.
          • asvero panciatici scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            In compenso i ricchi si sfanno di cocaina... il che non giova alla loro aspettativa di vita. Lapo docet... :-)Ma chi ti ha detto che tra i lapponi e certi aborigeni l'incidenza di tumori è così bassa? ci sono dati attendibili? Comunque l'aspettativa di vita in italia è parecchio più alta di quella degli aborigeni. Dei lapponi non so, ma i lapponi non vivono sperduti nella giungla, anche se alcuni continuano le attività tradizionali stanno pur sempre in Norvegia, ovvero in uno dei paesi con il tenore di vita e le strutture assistenziali e sanitarie migliori al mondo.E comunque l'esistenza dell'effetto placebo non dimostra l'efficacia dei farmaci omeopatici; al contrario, dimostra che anche quel blando effetto talvolta registrabile non è dovuto al farmaco. Il contrario insomma.
          • Categorico scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            Ma proprio le gattare vai a scegliere come prove scientifiche? Guarda che non è un caso che gattile e manicomio siano nello stesso quartiere... :pComunque uno dei miei gatti che sono campati di più da piccolo ha avuto la gastroenterite e lo abbiamo curato con la medicina "ufficiale".So però di gattare che con la medicina ufficiale hanno fatto secchi dei gatti piccoli non calcolando bene la dose dei medicinali.
          • Sasquatch scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            LukaZ, tu sei barbuto, hai manie di onniscienza e onnipotenza, censuri come ti pare e quando ti pare, stai sempre nascosto a occhieggiare tutto e tutti per poi saltare fuori a snocciolare i tuoi comandamenti di saggezza e mai ammetti di aver torto... mica sarai dio?
          • Lillo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            (rotfl)
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            - Scritto da: Sasquatch
            LukaZ, tu sei barbuto,falso. non sono barbuto, sono naturale.siamo tutti barbuti, senza gilette. I barbuti li hanno inventati quelli che si radono.l uomo al naturale e' cosi'. E' strano chi si rade. I lisci.
            hai manie di onniscienza e
            onnipotenza, vero. Come tutti, ma non me ne vergogno. :D parefalso, e ne sei la prova. tutti falso, e chi se nasconde, mi firmo pure ;) comandamenti di saggezza e mai ammetti di aver
            torto... mica sarai
            dio?Dio non esiste, io almeno ci provo.MA tutto questo cosa c'entra con l omeopatia e la medicina poi un giorno, in un altra vita, da girasole a violetta ce lo diremo, ok.ciau!LucaS
          • Lillo scrive:
            Re: C'è chi è messo peggio di noi
            Questo esperimento è incredibile!http://video.google.com/videoplay?docid=7833758715853620146&q=messages+from+water&total=1027&start=0&num=10&so=0&type=search&plindex=1Non è esoterismo, ed è ripetibile e verificabile da chiunque.Ci sono in commercio anche qui in Italia numerose acque minerali, quelle costose in bottiglia di vetro che dietro l'etichetta hanno le scritte Grazie, Amore e Arigatò (in giapponese).L'esperimento del riso bollito in due barattoli con le due scritte lo può ripetere chiunque a casa.
    • gaia75 scrive:
      Re: C'è chi è messo peggio di noi
      e il pane e salame dove lo collochi? Tutto fa male se di troppo si abusa, antica prevenzione di mia nonna in carriola che di fessi se ne intendeva. 8)
      • Categorico scrive:
        Re: C'è chi è messo peggio di noi
        - Scritto da: gaia75
        e il (pane e) salame dove lo collochi? Ma tu guarda che esempio sei andata a scegliere! (idea) O) :p :D (rotfl)
  • sipforever scrive:
    O signur...
    E adesso in itaglia? Che cosa sucecderà quando la massa verrà a conoscenza di questa notizia? E con tutti i "rutter" wi-fi che ha smerciato telecomz, come la mettono? Non voglio essere nei panni del 187.....
    • anonimo scrive:
      Re: O signur...
      - Scritto da: sipforever
      E adesso in itaglia? Che cosa sucecderà quando la
      massa verrà a conoscenza di questa notizia? E con
      tutti i "rutter" wi-fi che ha smerciato telecomz,
      come la mettono? Non voglio essere nei panni del
      187.....Sicuramente si lamenteranno del router wi-fi del vicino. Avendone in casa uno.
    • Max3D scrive:
      Re: O signur...
      tranquillo la notizia e' parsa su Pi non sul TG5nessuno sapra' niente ;)del resto si sa che l'italiano medio non legge :(-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 dicembre 2007 09.46-----------------------------------------------------------
      • Domokun scrive:
        Re: O signur...
        Come no! Legge la gazzetta dello sport... tutto sport... guida al campionato... la rubrica sportiva del corriere... sport magazine... Io non so come fate a dire che l'italiota non legge :D :D :D
        • asvero panciatici scrive:
          Re: O signur...
          - Scritto da: Domokun
          Come no! Legge la gazzetta dello sport... tutto
          sport... guida al campionato... la rubrica
          sportiva del corriere... sport magazine...


          Io non so come fate a dire che l'italiota non
          legge :D :D
          :DInfatti non legge. Guarda le figure. Al massimo la classifica del campionato. Ma senza pretendere di calcolare la differenza reti :-)
      • memedesimo scrive:
        Re: O signur...
        Modificato dall' autore il 13 dicembre 2007 09.46
        --------------------------------------------------ovvero qua dentro siamo tutti arguti sopra la media? ehm...... mmm...cmq se per cortesia faxi il todos a Uomini e Donne informeremo il mondo! :(
Chiudi i commenti