MTV vaglia il giornalismo grassroot

Sono stati reclutati ed equipaggiati con laptop e videocamere: offriranno la copertura del clima pre-elettorale americano con blog e video postati in rete. L'obiettivo? Spingere i giovani verso la cabina elettorale

Ce ne sarà uno per ogni stato americano, saranno giovani e armati di telefonini, telecamere e di passione per il giornalismo. Verranno sguinzagliati da MTV per offrire una copertura delle elezioni politiche USA tagliata su misura per i giovani americani, restii ad esprimere la propria preferenza elettorale.

Reclutati da MTV nell’ambito dell’iniziativa di sensibilizzazione politica Choose or Lose , i membri dello Street Team proporranno al giovane elettorato americano interviste e inchieste, podcast, animazioni e dibattiti, condotti su blog e su canali dedicati: oltre ad essere ospitati dal social network ThinkMTV.com , sul quale ognuno dei reporter gestirà un profilo, i contenuti verranno distribuiti anche sulla rete video di Associated Press e su MTV Mobile, in formati tagliati su misura per l’utenza mobile.

“Non possiamo ignorare l’esplosione dei contenuti autoprodotti e autogestiti e di tutti gli strumenti che consentono ai giovani di esprimersi e di consumare l’informazione – ha spiegato Ian Rowe, ai vertici di MTV – per questo motivo vogliamo che le innovazioni del 2008 sfruttino questi strumenti digitali a disposizione del nostro pubblico”. In questo modo sarà più stretto il rapporto tra i citizen journalist e gli utenti di MTV: la rete sarà un canale di comunicazione mediante il quale i ragazzi americani potranno avviare dei dibattiti e porre delle domande, dialogare con giornalisti grassroot, con i quali condividono età, esperienze e idee.

Il tutto sarà condotto nella più neutra imparzialità, spiegano da MTV: il tentativo della media company mira a suscitare l’interesse nei confronti della politica , a creare una società civile attiva, responsabile e consapevole. Per questo motivo i reporter sono stati selezionati perché rappresentino la realtà sfaccettata dei giovani americani dai 18 ai 35 anni . Conservatori e liberali, studenti e lavoratori, abitanti di periferie, centri cittadini e paesi di campagna: tutti saranno tenuti a osservare la realtà nella maniera più imparziale possibile e la varietà di orientamento politico e di esperienze garantirà la possibilità di far emergere e di affrontare il più vasto numero di questioni.

L’investimento dedicato al progetto? La Knight Foundation finanzierà l’iniziativa con 700mila dollari, gli sponsor forniranno laptop e smartphone, prodotti software e videocamere, MTV metterà il resto. Sarà un investimento fruttuoso anche per il network: è probabile che le iniziative di citizen journalism possano investire anche altri ambiti oltre alle elezioni 2008, per essere integrate in maniera stabile fra le proposte che MTV offre al suo pubblico.

Non disperino però gli americani esclusi dal target di MTV che desiderino informarsi riguardo alle elezioni USA attraverso il giornalismo grassroot vagliato e garantito dalle media company : sulle pagine del rinnovato New York Times stanno per comparire dei video girati da aspiranti giornalisti e comuni cittadini, con il supporto di PurpleStates.tv .
Per tutti gli altri americani parte della società civile connessa, c’è la rete.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • stamsofer scrive:
    si, e' del 2005.
    Il testo e' del 2005, gli autori sono Hanneman, Robert A. and Mark Riddle.
  • Msdead scrive:
    Segnale per l'industria...
    Questo articolo dimostra come anche noi utenti abbiamo la nostra cultura, creatività ed è giusto che tutti possiamo mostrare agli altri i nostri contenuti, esattamente come fa l'industria dell'intrattenimento.La legge del diritto d'autore, se fosse più permissiva e lasciasse scaricare da reti P2P per usi personali, sarebbe una via per concedere anche a chi non è un super esperto in materia di canzoni, film,software, di poter utilizzare gli strumenti per far conoscere agli altri se stesso, la propria creatività e aumenterebbero le possibilità di trovare occupazione lavorativa, fermo restano che se usa i prodotti scaricati potrebbe farne la pubblicità indicando cosa ha usato per fare quei determinati contenuti.Noi rispettiamo i diritti d'autore e ogni singolo autore e produttore di musica, film e software, ormai è chiaro che tutti abbiamo un qualche talento e vogliamo rendere partecipi tutti, certo non possiamo competere col mondo professionale ma di sicuro è importante non soffocare la creatività dei ragazzi e di chiunque abbia le capacità e fantasia di costruire contenuti.Per questo spero che Rutelli non segua l'esempio francese, che pensi al futuro dove, ormai, è chiaro che i ragazzi di oggi avranno un ruolo importante, hanno anche loro la creatività e hanno il diritto di farsi conoscere, fermo restando che chi svolge il lavoro professionale di artista, di produttore di film e software venga ripagato come è giusto e sacrosanto.Probabilmente è anche per questo che l'industria non va così bene...perchè i ragazzi, oltre che comprare cd audio, dvd video e software, vogliono direttamente vivere come protagonisti l'arte di colui che crea contenuti.Onorevole Francesco Rutelli, la invitiamo a non seguire l'esempio francese e di consentire lo scaricamento personale, pagando una tariffa inclusa nell'abbonamento internet per ripagare l'industria ma allo stesso tempo non impedire ai ragazzi di oggi di poter mostrare la propria creatività, usando gli strumenti per scopi personali senza profitto commerciale.
  • stamsofer scrive:
    Analisi matematica dei social networks
    Per un interessante articolo di introduzione alla matematica ed agli strumenti di analisi dei social networks, consiglio questo articolo in Inglese:http://faculty.ucr.edu/~hanneman/nettext/
    • Hamlet scrive:
      Re: Analisi matematica dei social networks
      - Scritto da: stamsofer
      Per un interessante articolo di introduzione alla
      matematica ed agli strumenti di analisi dei
      social networks, consiglio questo articolo in
      Inglese:
      http://faculty.ucr.edu/~hanneman/nettext/grazie della segnalazione, ma il libro è del 2005, vero?
  • battagliacom scrive:
    Non fate di tutta l'erba un fascio.....
    partiamo daun concetto,anche io da 14enne riconosco che molti dei miei coetanei vanno su internet solo per sparare cavolate e perdere tempo, e rispecchiano in Internet quello che fanno e vedono nella vita reale.Ma non fate di tutta l'erba un fascio, conosco delle persone dellamia età che sono moltopiù critiche e fanno dei commenti che non si sono nemmeno che sono scritta dagli adolescenti(basta vederei i miei :D), quindi quando parlate di giovani, non dite "tutti" i giovani, ma esprimetevi dicendo: la maggior parte o alcuni.perchè voi non siete nessuno per giudicare i giovani d'oggi,e penso che quando voi eravate adolescenti anche gli adulti del vostro tempo vi criticavano...ma voi accettavate le critiche reagendoe dimostrando che erano false, invece, il danno deiragazzi di oggi e che si sentono dire che TUTTI gli adolescenti fanno questo ed allora si pensano di avere anche loro il diritto di farlo, anche, se anche loro pensano che sia sbagliato.Questomio pensiero lo ho anche scrito su altri blog o siti di notizie, ecc...spero che chi ha letto il mio testo ripenserà ai pregiudizi che ha sempre avuto sui giovani.Anche io però non voglio fare di tutta l'erba un fascio e credo che ci siano anche adulti che la credano come me.
    • sba gli scrive:
      Re: Non fate di tutta l'erba un fascio.....
      Guarda che alla tua eta' anche noi eravamo stupidi e non ce ne rendavamo conto, e' normale.
    • net neutrality scrive:
      Re: Non fate di tutta l'erba un fascio.....
      si, ma alla fine nemmeno quelli che criticano "i giovani" sanno se un commento è stato fatto da un giovane o un adulto.. spesso i 2 si confondono... quindi meglio non parlare quando non si è sicuri.le cose più belle e innovative spesso escono dalle menti dei giovani, non dimetichimocelo...
      • olandese volante scrive:
        Re: Non fate di tutta l'erba un fascio.....
        - Scritto da: net neutrality
        le cose più belle e innovative spesso escono
        dalle menti dei giovani, non
        dimetichimocelo [sic]...I CaN HaZ ChEeZeBuRgeR???OMG WTF!!!!!!111!!1!!!L0LOlOL0L!!!1!1!!1337 h4x0rQuesto più o meno è il tenore di circa 90% dei commenti su YooToob e altri siti del genere...Non è roba da giovani, questa. E' da adolescenti sniffatori di colla e (pertanto) cerebrolesi.
  • Disgraziato scrive:
    Qualità
    Vogliamo discutere sulla qualità dei cosiddetti contenuti? Se si intendono tali amenità come yahoo answes o chatta siamo proprio ai piedi di cristo...
    • Stargazer scrive:
      Re: Qualità
      Basta guardare anche solo i commenti di appassionati di manga (a parte i demenziali osceni ovviamente)nessuno salvo qualche rarissimo caso ha la capacità di capire che insegnamenti ci sono al suo internoè come dire quanti sanno capire i film rosso bianco blu? Penso pochi; abitutati a americanate di effetti speciali senza trama e pure nei videogiochi sta per scomparire la trama...sarà interessante vedere l'evoluzione a metà secolo
  • Ed Straker scrive:
    i contenuti li fanno chi ha tempo
    Sai quanto materiale potrei scrivere da mettere online , se avessi ore di tempo disponibili?Purtroppo è un privilegio dei giovani... Personalmente tra lavoro e famiglia il mio tempo libero si scandisce a slot di 10 minuti alla volta, mai contigui...PI lo leggo all'una di note... vedete voi come si può fare. :-)
    • i o scrive:
      Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
      perche' tu hai accettato di vivere cosi', le alternative esistono
      • Ed Straker scrive:
        Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
        si, già... non invecchiare, non mettere su famiglia, ecc...
        • i o scrive:
          Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
          - Scritto da: Ed Straker
          si, già... non invecchiare, non mettere su
          famiglia,
          ecc...oppure rinunciare a un sacco di cose inutili, in primis il cellurare, muoversi in bici o a piedi ogni volta che e' possibile risparmiando sulla benzina, gli esempi sono innumerevoli.E nel caso non ci arrivassi se hai meno spese ti basta lavorare meno ore e di conseguenza avrai piu' tempo da passare con la famiglia o dedicare ai tuoi hobby.Se poi preferisci vivere una vita da stressato solo per poter spendere 400 euro nelle scarpe firmate o nella cintura allora sono azzi tuoi, ma nessuno ti obbliga a vivere cosi' quindi non lamentartene.
          • i o scrive:
            Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
            Un consiglio: smetti di pagare l'affitto e fai richiesta di un alloggio popolare dicendo che stanno per sfrattarti, tanto passeranno mesi prima che lo sfratto diventivo e nel frattempo puoi mettere da parte qualche soldo mentre continui ad occupare l'appartamento.Comunque non preoccuparti, lasciamo che i contenuti da lobotomizzati li creino i lobotomizzati: se devi tornare a casa prima per giocare con le mentos tanto vale che lavori un ora in piu' ;). Fortunatamente noi due siamo scampati alla generazione di mtv, per un pelo.
    • sdfgdsfg scrive:
      Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
      - Scritto da: Ed Straker
      Sai quanto materiale potrei scrivere da mettere
      online , se avessi ore di tempo
      disponibiliNo per carità, mi è bastato leggere "li fanno chi ha tempo".
      • rock3r scrive:
        Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
        - Scritto da: sdfgdsfg
        - Scritto da: Ed Straker

        Sai quanto materiale potrei scrivere da mettere

        online , se avessi ore di tempo

        disponibili

        No per carità, mi è bastato leggere "li fanno chi
        ha
        tempo".quoto (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Dodecanneso scrive:
      Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
      - Scritto da: Ed Straker
      Sai quanto materiale potrei scrivere da mettere
      online , se avessi ore di tempo
      disponibili?
      Purtroppo è un privilegio dei giovani...

      Personalmente tra lavoro e famiglia il mio tempo
      libero si scandisce a slot di 10 minuti alla
      volta, mai
      contigui...
      PI lo leggo all'una di note... vedete voi come si
      può fare.
      :-)vero verissimo, il problema è avere tempo.Ho 22 anni e vivo solo ed indipendente, il tempo non c'è...chi al commento sotto ti ha scritto che "basta fare altre scelte" evidentemente non si è ancora dovuto confrontare con l'affitto le spese e le bollette...io di certo i soldi per le scarpe firmate non ce li ho ma neppure ho tempo....guarda un po' in che data/ora sto lavorando... (scrivo dal lavoro in 10 min. "rubati")tornando al discorso iniziale ci vuole molto tempo, uno o lo fà per mestiere oppure ha tutti i pomeriggi liberi in quanto scolaro/studente oppure fà cose estremamente brevi e veloci senza struttura (come registrare il video di 30 sec. dalla webcam).che sia questa la vera causa della brevità dei contenuti web?non c'è tempo nè per produrli nè per fruirli???
      • Hamlet scrive:
        Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
        - Scritto da: Dodecanneso
        vero verissimo, il problema è avere tempo.

        Ho 22 anni e vivo solo ed indipendente, il tempo
        non
        c'è...Il tempo è la scusa preferita per chi è pigro o non ha voglia di trovarlo il tempo.Tu hai scritto che giochi alla play2.Io non ho la play2 e preferisco avere un blog.Vedi che il tempo (invece di giocare all play2) volendo, c'è?C'è gente che dice "non ho tempo" e poi ha il tempo per vedere la tv dalle 21:00 alle 24:00, giocare con i videogiochi, andare a cazzeggiare al bar e in giro. Basta ridurre una di queste cose e il gioco è fatto!
        • dipocodipiù scrive:
          Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
          - Scritto da: Hamlet
          - Scritto da: Dodecanneso

          vero verissimo, il problema è avere tempo.



          Ho 22 anni e vivo solo ed indipendente, il tempo

          non

          c'è...

          Il tempo è la scusa preferita per chi è pigro o
          non ha voglia di trovarlo il
          tempo.

          Tu hai scritto che giochi alla play2.
          Io non ho la play2 e preferisco avere un blog.
          Vedi che il tempo (invece di giocare all play2)
          volendo,
          c'è?

          C'è gente che dice "non ho tempo" e poi ha il
          tempo per vedere la tv dalle 21:00 alle 24:00,
          giocare con i videogiochi, andare a cazzeggiare
          al bar e in giro. Basta ridurre una di queste
          cose e il gioco è
          fatto!leggi sopra, arrivo a casa e un'ora per la play ce l'ho, pensa che i film me li vedo in due riprese oppure rubo il tempo alle ore di sonno.
          • 258981 scrive:
            Re: i contenuti li fanno chi ha tempo
            - Scritto da: dipocodipiù
            - Scritto da: Hamlet

            - Scritto da: Dodecanneso


            vero verissimo, il problema è avere tempo.





            Ho 22 anni e vivo solo ed indipendente, il
            tempo


            non


            c'è...



            Il tempo è la scusa preferita per chi è pigro o

            non ha voglia di trovarlo il

            tempo.



            Tu hai scritto che giochi alla play2.

            Io non ho la play2 e preferisco avere un blog.

            Vedi che il tempo (invece di giocare all play2)

            volendo,

            c'è?



            C'è gente che dice "non ho tempo" e poi ha il

            tempo per vedere la tv dalle 21:00 alle 24:00,

            giocare con i videogiochi, andare a cazzeggiare

            al bar e in giro. Basta ridurre una di queste

            cose e il gioco è

            fatto!

            leggi sopra, arrivo a casa e un'ora per la
            play ce l'ho, pensa che i film me li vedo in due
            riprese oppure rubo il tempo alle ore di
            sonno.Anche perche' ci vuole anche un minimo di lucidita' e concentrazione per fare certe cose, anche io certe sere non ce la faccio mentalmente a fare altro che una parta a qualcosa o guardare un film; non per cattiva volonta' o mancanza di voglia anzi proprio per non mettersi a fare le cose male e con poca lucidita.
Chiudi i commenti