Murdoch è morto, LulzSec si sente bene

Ritorna la celebre crew di hacker, in seguito allo scandalo News of the World. Un articolo fasullo annuncia il fatale decesso del magnate di origini australiane. Rivelati online i numeri di telefono di vari editor, compresa Rebekah Brooks

Roma – Una sinistra filastrocca prima del caos. L’improvviso ritorno sulle cyber-scene del collettivo hacker LulzSec non poteva risultare più eclatante. Un articolo fasullo apparso in prima pagina sulla versione online di The Sun , uno dei quotidiani di punta dell’impero mediatico News Corporation .

Il magnate dei media Rupert Murdoch trovato morto nel giardino di casa, vittima di una fatale overdose di sostanze stupefacenti. Ovviamente un falso , uno scoop firmato ad arte dalla crew che voleva scatenare solo 50 giorni di caos tra i vasti meandri del web. E invece il disordine hacker continua, in seguito allo scandalo scatenato da News of the World .

Stando alle varie ricostruzioni apparse online – ma anche ai divertiti proclami cinguettanti della stessa crew – l’articolo fasullo sarebbe apparso a tutti i lettori della versione digitale del quotidiano britannico, praticamente reindirizzati verso il dominio new-times.co.uk , ufficialmente usato per illustrare alcune novità legate al The Times of London .

La crew avrebbe successivamente sostituito l’articolo con la propria pagina Twitter, dunque palesandosi all’intera Rete. Dopo aver attaccato Sony, Nintendo, la CIA e il broadcaster statunitense PBS. Una seconda offensiva di LulzSec ha poi gettato nel caos i DNS relativi ai siti di The Sun e in generale del gruppo News International .

Totale blackout delle comunicazioni web per le voci giornalistiche del presunto defunto Rupert Murdoch. Ma l’offensiva di LulzSec – ora pare tutto rientrato nei ranghi – non è finita qui: la crew di hacker ha infatti iniziato a rilasciare online numeri di telefono e credenziali d’accesso di alcuni importanti editor legati ai quotidiani di News Corporation .

Tra questi , l’ormai nota Rebekah Brooks, finita nelle grinfie dello scandalo intercettazioni e ascesa alla ribalta mediatica per essere a lungo stata una delle favorite del magnate di origini australiane. LulzSec ha dunque promesso di divulgare altri numeri e indirizzi di posta elettronica nei prossimi giorni.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gianluca.treno scrive:
    Qual'è l'ultima versione di Vlc per Win?
    Ho letto su un sito web dedicato a VLc e precisamente http://vlc-media-player.pc-side.com che l'ultima versione disponibile per Windows è la 1.1.11. Ma poi nell'articolo si parla di una versione Vlc 2.0 che doveva uscire i primi giorni del 2012.Qualcuno sa dirti se è vero oppure no?
  • Marco78 scrive:
    vlc quale versione ?
    In quale versione di Vlc Player si è verificato questo bug?Online ho scaricato l'ultima versione (1.1.11) esattamente da http://www.scaricavlc.itSembra funzionare tutto bene.
  • ciccio pasticcio quello vero scrive:
    Secondo Ruppolo
    era un problema dei pc, e di windows.Incredibile come sia sempre approssimativo e tendenzioso, oltre che in errore.
    • ruppolo scrive:
      Re: Secondo Ruppolo
      - Scritto da: ciccio pasticcio quello vero
      era un problema dei pc, e di windows.
      Incredibile come sia sempre approssimativo e
      tendenzioso, oltre che in
      errore.Hanno fatto un malware per OS X sfruttando la falla di VLC?
      • babbaluscia scrive:
        Re: Secondo Ruppolo
        Mai dire mai... ;)
      • hermanhesse scrive:
        Re: Secondo Ruppolo
        E con questo? Ma credi VERAMENTE che a parità di buco di sicurezza sia più difficile sviluppare un POC su windows piuttosto che uno su Unix?
      • Sgabbio scrive:
        Re: Secondo Ruppolo
        Che vuol dire ? Non puoi incolpare il mondo dei pc se VLC ha due bug corretti poi il giorno dopo...
      • ciccio pasticcio quello vero scrive:
        Re: Secondo Ruppolo
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: ciccio pasticcio quello vero

        era un problema dei pc, e di windows.

        Incredibile come sia sempre approssimativo e

        tendenzioso, oltre che in

        errore.

        Hanno fatto un malware per OS X sfruttando la
        falla di
        VLC?l'arrampicata sugli specchi ti riesce sempre peggio :D
  • Sgabbio scrive:
    velocità della notizia
    Quando avevate segnalato i due bug, VLC aveva già rilasciato l'aggiornamento, giorni prima... :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 luglio 2011 16.16-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti