UK, giornali cracker senza pietà

Violata anche la casella vocale di una giovanissima scomparsa. Da cui l'investigatore del giornale avrebbe cancellato anche messaggi rischiando di compromettere le indagini

Roma – News of the World , una delle testate dell’impero mediatico di Rupert Murdoch, ha ricercato lo scandalo per lo scandalo, attirandosi addosso le critiche di osservatori e istituzioni: ha violato la casella vocale di una studentessa tredicenne assassinata.

La ragazzina è stata la protagonista di un fatto di cronaca nera: rapita nel 2002, i suoi assassini sono stati condannati lo scorso mese. Per fornire nuovi particolari al pubblico, tuttavia, i giornalisti e gli investigatori di News of the World avrebbero violato la mailbox vocale del suo cellulare. E per questo supposto phreaking sono ora sotto indagine da parte della polizia britannica.

Secondo le indagini le indebite intercettazioni di un investigatore assunto dal giornale sarebbero avvenute mentre la polizia era impegnata nella ricerca della tredicenne scomparsa: nella stessa occasione avrebbe altresì cancellato alcuni messaggi per lasciare spazio ad eventuali altri.

La vicenda, che è definita una delle pagine più nere del giornalismo britannico, è arrivata fino al primo ministro britannico David Cameron, che durante una visita alle truppe in Afganistan è stato interpellato sull’argomento: “Se i fatti raccontati fossero confermati si tratterebbe di un atto terribile”.

News of The World era già al centro delle polemiche per intercettazioni a danni di VIP.
La questione è più spinosa delle conseguenze morali del caso in sé e delle responsabilità legali dirette: mentre il caporedattore del giornale Rebekah Brooks è stata invitata dal leader dei laburisti a considerare la sua posizione e l’ipotesi delle dimissioni, nel Regno Unito si attende l’approvazione del Governo per l’acquisizione multimiliardaria dell’emittente BSkyB da parte di News Corp e l’opinione pubblicata ora contraria all’azienda di Rupert Murdoch potrebbe non avere ripercussioni sulla vicenda.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Problema di banda o di lag?
    A 400km di altezza sicuramente avranno dei ping parecchio elevati, ma qual è il fattore che limita la banda? Il fatto di dover passare sopra a una stazione trasmittente diversa ogni tot minuti? Forse la ISS viaggia talmente veloce che i dati a terra fanno fatica a stargli dietro prima di raggiungere la trasmittente :DD'altronde se l'avete mai vista passare in cielo vi rendete conto di che velocità pazzesca abbia :)
  • Astronautat ore scrive:
    A malapena riesco a fare le daily...
    ...lasciamo perdere i raid.Quasi quasi me ne ritorno sulla terra...
  • bertuccia scrive:
    non gli rimane che...
    buco nero
Chiudi i commenti