NASA: carbonio su Marte

Il tanto atteso annuncio è finalmente arrivato. Curiosity avrebbe individuato elementi essenziali per le forme di vita organica. Ma l'ente spaziale non si sbilancia sulle implicazioni

Roma – Doveva entrare nei libri di storia della scienza e dell’esplorazione spaziale, finirà probabilmente con l’occupare un trafiletto in sesta pagina nei giornali della domenica: è l’atteso annuncio di NASA sull’ultima scoperta fatta dal rover Curiosity, una scoperta che c’entra con la vita organica ma anche no. E forse è tutta un’altra cosa.

Nei giorni scorsi NASA aveva subodorato il potenziale flop comunicativo, tentando – invano? – di raffreddare gli animi e spegnere l’immaginazione galoppante: in breve, il rover ha analizzato chimicamente il suo primo esemplare di roccia marziana, e dall’analisi sono venute fuori (tra le altre cose) evidenti tracce di carbonio.

Il carbonio è un elemento centrale attorno a cui si sviluppa la “vita” come noi la conosciamo, e Curiosity ha scovato tracce di CO assieme a idrogeno e cloro “cuocendo” ad alte temperature un frammento di roccia, analizzando poi le tracce gassose scaturite dal processo.

Il carbonio e gli altri elementi appena trovati su Marte sono essenziali per la vita, certo, ma non portano necessariamente alla formazione di composti organici e NASA ci tiene a precisarlo : “Non abbiamo fatto alcuna scoperta definitiva di composti organici marziani” ha dichiarato lo scienziato dell’agenzia spaziale Paul Mahaffy.

Il carbonio individuato da Curiosity potrebbe venire da composti inorganici come le rocce carbonatiche, spiega NASA, o magari si tratta semplicemente di una “contaminazione” estranea al pianeta rosso – un elemento esterno che il rover ha portato lassù dalla Terra.

Per fugare del tutto quest’ultima ipotesi occorrerà del tempo: maggiore sarà il numero di esemplari analizzati da Curiosity, maggiore sarà la possibilità di verificare la consistenza dei dati raccolti sulla composizione chimica delle rocce e del suolo alieno.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gnagno scrive:
    E chi se ne è accorto?
    Beh, se qualche iraniano si è accorto di questo tizio e del suo programma, non ci si domanda COME se ne è accorto?Un frequentatore di siti XXXXX iraniano che accusa un programmatore di programmi XXXXX iraniano. Che tristezza.
  • Francesco scrive:
    Eppur si muove!
    Piccolo ragionamento faceto...Galileo fu costretto ad abiurare dalla Santa (?) Inquisizione nel 1633, questo vuol dire che l'Iran è culturalmente indietro di 379 anni?
    • Lostman scrive:
      Re: Eppur si muove!
      - Scritto da: Francesco
      Piccolo ragionamento faceto...

      Galileo fu costretto ad abiurare dalla Santa (?)
      Inquisizione nel 1633, questo vuol dire che
      l'Iran è culturalmente indietro di 379
      anni?Ci hanno solo aspettato e adesso si sono attardati un po a guardarci mentre annaspiamo verso il futuro, ai tempi delle crociate erano tecnologicamente, socialmente e igienicamente avanti di 600.Tranquillo ci ricupereranno appena si saranno liberati delle iene del petrolio.
    • Leguleio scrive:
      Re: Eppur si muove!
      - Scritto da: Francesco
      Piccolo ragionamento faceto...

      Galileo fu costretto ad abiurare dalla Santa (?)
      Inquisizione nel 1633, questo vuol dire che
      l'Iran è culturalmente indietro di 379
      anni?Molti, molti di meno. La XXXXXgrafia era un crimine perseguito più o meno severamente in tutti gli Stati occidentali fino a pochi decenni fa. Il primo Stato che decise di rendere libera e legale la vendita di XXXXXgrafia è stata la Danimarca: nel 1967 per quanto riguarda testi scritti, nel 1969, per quanto riguarda riviste e film su pellicola (all'epoca il videoregistratore per uso personale aveva costi proibitivi). Piccola curiosità: i produttori, che già esistevano e si muovevano fra mille difficoltà e sotterfugi, cercarono di ripristinare il divieto, perché il loro introiti erano caduti drasticamente dopo la liberalizzazione. Quando si dice il fascino del proibito... ;-)Per quanto riguarda l'Italia, sulla carta la XXXXXgrafia è tuttora vietata: ecco il testo dell'art. 528 del codice penale: Pubblicazioni e spettacoli osceni Chiunque, allo scopo di farne commercio o distribuzione ovvero di esporli pubblicamente, fabbrica, introduce nel territorio dello Stato, acquista, detiene, esporta, ovvero mette in circolazione scritti, disegni, immagini od altri oggetti osceni di qualsiasi specie, è punito con la reclusione da tre mesi a tre anni e con la multa non inferiore a euro 103.Alla stessa pena soggiace chi fa commercio, anche se clandestino, degli oggetti indicati nella disposizione precedente, ovvero li distribuisce o espone pubblicamente.Tale pena si applica inoltre a chi:1) adopera qualsiasi mezzo di pubblicità atto a favorire la circolazione o il commercio degli oggetti indicati nella prima parte di questo articolo;2) dà pubblici spettacoli teatrali o cinematografici, ovvero audizioni o recitazioni pubbliche, che abbiano carattere di oscenità.Nel caso preveduto dal n. 2, la pena è aumentata se il fatto è commesso nonostante il divieto dell'autorità.Sulla vicenda del "pentimento": purtroppo ancora molti giudici italiani si regolano partendo dal livello di contrizione dell'imputato, quando sono reati di tipo ideologico, ma che non hanno provocato danni né morti. Triste, ma tutto il mondo è paese (o quasi).
      • panda rossa scrive:
        Re: Eppur si muove!
        - Scritto da: Leguleio
        Per quanto riguarda l'Italia, sulla carta la
        XXXXXgrafia è tuttora vietata: ecco il testo
        dell'art. 528 del codice
        penale:

        <B
        Pubblicazioni e spettacoli osceni </B


        Chiunque, allo scopo di farne commercio o
        distribuzione ovvero di esporli pubblicamente,
        fabbrica, introduce nel territorio dello Stato,
        acquista, detiene, esporta, ovvero mette in
        circolazione scritti, disegni, immagini od altri
        oggetti osceni di qualsiasi specie, è punito con
        la reclusione da tre mesi a tre anni e con la
        multa non inferiore a euro
        103.Denunciamo tutte le videoteche ancora aperte!!!!
        • Leguleio scrive:
          Re: Eppur si muove!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Leguleio


          Per quanto riguarda l'Italia, sulla carta la

          XXXXXgrafia è tuttora vietata: ecco il testo

          dell'art. 528 del codice

          penale:



          <B
          Pubblicazioni e spettacoli osceni
          </B





          Chiunque, allo scopo di farne commercio o

          distribuzione ovvero di esporli
          pubblicamente,

          fabbrica, introduce nel territorio dello
          Stato,

          acquista, detiene, esporta, ovvero mette in

          circolazione scritti, disegni, immagini od
          altri

          oggetti osceni di qualsiasi specie, è punito
          con

          la reclusione da tre mesi a tre anni e con la

          multa non inferiore a euro

          103.


          Denunciamo tutte le videoteche ancora aperte!!!!Esagerato, tutte! Quelle che noleggiano o vendono XXXXXgrafia, che secondo me sono una minoranza: la clientela non apprezza questa doppia natura, noleggio di prodotti culturali e di prodotti da sex shop. :|Comunque dolente deluderti, denunciandole puoi forse fare danni indiretti alla videoteche, ma alcune sentenze della Corte di cassazione hanno stabilito che la vendita di questo materiale non è punibile se avviene in aree il cui acXXXXX è vietato ai minori e se il pubblico è preavvertito del contenuto di materiale esposto.
          • krane scrive:
            Re: Eppur si muove!
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Leguleio


            Per quanto riguarda l'Italia, sulla


            carta la XXXXXgrafia è tuttora


            vietata: ecco il testo dell'art. 528


            del codice penale:


            <B
            Pubblicazioni e spettacoli
            osceni

            </B








            Chiunque, allo scopo di farne commercio
            o


            distribuzione ovvero di esporli

            pubblicamente,


            fabbrica, introduce nel territorio dello

            Stato,


            acquista, detiene, esporta, ovvero
            mette
            in


            circolazione scritti, disegni, immagini
            od

            altri


            oggetti osceni di qualsiasi specie, è
            punito

            con


            la reclusione da tre mesi a tre anni e
            con
            la


            multa non inferiore a euro


            103.





            Denunciamo tutte le videoteche ancora
            aperte!!!!

            Esagerato, tutte! Quelle che noleggiano o vendono
            XXXXXgrafia, che secondo me sono una minoranza:
            la clientela non apprezza questa doppia natura,
            noleggio di prodotti culturali e di prodotti da
            sex shop.
            :|Mai visto videoteche che non avessero una tendina con dietro i pornazzi !! Prova a chiedere la prossima volta.
            Comunque dolente deluderti, denunciandole puoi
            forse fare danni indiretti alla videoteche, ma
            alcune sentenze della Corte di cassazione hanno
            stabilito che la vendita di questo materiale non
            è punibile se avviene in aree il cui acXXXXX è
            vietato ai minori e se il pubblico è preavvertito
            del contenuto di materiale esposto.
          • Leguleio scrive:
            Re: Eppur si muove!
            - Scritto da: krane



            del codice penale:



            <B
            Pubblicazioni e
            spettacoli

            osceni


            </B











            Chiunque, allo scopo di farne
            commercio

            o



            distribuzione ovvero di esporli


            pubblicamente,



            fabbrica, introduce nel territorio
            dello


            Stato,



            acquista, detiene, esporta, ovvero

            mette

            in



            circolazione scritti, disegni,
            immagini

            od


            altri



            oggetti osceni di qualsiasi
            specie,
            è

            punito


            con



            la reclusione da tre mesi a tre
            anni
            e

            con

            la



            multa non inferiore a euro



            103.








            Denunciamo tutte le videoteche ancora

            aperte!!!!



            Esagerato, tutte! Quelle che noleggiano o
            vendono

            XXXXXgrafia, che secondo me sono una
            minoranza:

            la clientela non apprezza questa doppia
            natura,

            noleggio di prodotti culturali e di prodotti
            da

            sex shop.

            :|

            Mai visto videoteche che non avessero una tendina
            con dietro i pornazzi !! Prova a chiedere la
            prossima
            volta.Dipende molto fra regione e regione, e nella stessa regione, fra grande città e provincia. Statistiche non ce ne sono, ma non hai idea di cosa arriva a fare il pensiero bigotto in certe regioni come il Veneto. Tu probabilmente vivi in una città dove questi problemi non ci sono, e dove le videoteche si fanno concorrenza su chi ha i film XXXXXgrafici migliori. Ma non è così ovunque.
          • panda rossa scrive:
            Re: Eppur si muove!
            - Scritto da: Leguleio

            Dipende molto fra regione e regione, e nella
            stessa regione, fra grande città e provincia.
            Statistiche non ce ne sono, ma non hai idea di
            cosa arriva a fare il pensiero bigotto in certe
            regioni come il Veneto. Li tengono nel retro!Avvicinati al videotecaro e gli bisbigli nell'orecchio: "ti ga i film dove ghe xe a mona?"
          • crumiro scrive:
            Re: Eppur si muove!
            ROTFL!!!È vero, funziona ;)
          • Leguleio scrive:
            Re: Eppur si muove!
            - Scritto da: panda rossa

            Esagerato, tutte! Quelle che noleggiano o
            vendono

            XXXXXgrafia,

            Quindi tutte.


            che secondo me sono una minoranza:

            Mi rendo conto che e' da anni che nessuno di
            questo forum mette piede in una videoteca, ma ti
            posso assicurare che il XXXXX c'e' in
            tutte.Boh, il dibattito è aperto, scrivano pure quelli che abitano in varie regioni d'Italia. Poi non è necessario averci messo piede, le voci girano.
    • Donato123 scrive:
      Re: Eppur si muove!
      La tua logica è imbarazzante. è come se io ti dicessi visto che in Iran le donne votano da 2500 mentre in Italia solo da 60 anni allora l'Italia è culturalmente arretrato rispetto all'Iran di 2440 anni. è stupendo vedere in internet gente che si concede il diritto di giudicare la cultura di un altro paese quando probabilmente nn sa nulla della cultura del suo stesso paese figuriamoci di quella degli altri. Nn usare questo mezzo solo per dare sfogo al tuo odio, potresti usarlo per studiare e nn fare figure di m...
      • crumiro scrive:
        Re: Eppur si muove!
        Votano? Davvero in Iran si vota?
        • Leguleio scrive:
          Re: Eppur si muove!
          - Scritto da: crumiro
          Votano? Davvero in Iran si vota?Sì. In molti Stati dal livello di democrazia discutibile si vota. Basta impedire a partiti di una certa ideologia o con la propensione a radicalismi sgraditi di candidarsi, e il problema è risolto. Fino ad alcuni anni fa, poi, in Iran votavano donne e uomini dai 15 anni in su. Non ricordo la data esatta, quest'età ora è stata elevata a 18 anni.
          • crumiro scrive:
            Re: Eppur si muove!
            Quindi dopo quello che anche tu hai scritto sei ancora convinto che in Iran si VOTI?
          • Leguleio scrive:
            Re: Eppur si muove!
            - Scritto da: crumiro
            Quindi dopo quello che anche tu hai scritto sei
            ancora convinto che in Iran si
            VOTI?Ma certo che si vota. Pensi che l'Iran butti via soldi per stampare le schede elettorali e per organizzare i seggi quale messinscena per gli Stati esteri? http://multimedia.pol.dk/archive/00624/Mideast_Iran_Electi_624126a.jpgEvidentemente anche dopo la rivoluzione hanno ritenuto opportuno non abrogare il diritto, avrebbe creato più problemi di quanti non ne risolvesse.
          • Donato123 scrive:
            Re: Eppur si muove!
            In Iran si vota sia per il presidente che per i parlamentari. Ci sono rappresentanti degli atei, musulmani cristiani, ebrei, conservatori, liberali, armeni ecc. So che sembra strano ma se la smettessi di informarti attraverso Studio Aperto forse potresti giudicare meglio le altre culture. Poi se vuoi fare da megafono per questa sXXXXX propaganda contro l'Iran sei sicuramente libero di fare ciò che vuoi.
      • panda rossa scrive:
        Re: Eppur si muove!
        - Scritto da: Donato123
        La tua logica è imbarazzante. è come se io ti
        dicessi visto che in Iran le donne votano da 2500
        mentre in Italia solo da 60 anni allora l'Italia
        è culturalmente arretrato rispetto all'Iran di
        2440 anni. E' un dato di fatto. C'e' poco da girarci intorno.
        è stupendo vedere in internet gente
        che si concede il diritto di giudicare la cultura
        di un altro paese quando probabilmente nn sa
        nulla della cultura del suo stesso paese
        figuriamoci di quella degli altri.Quindi lo consideri una cosa positiva il discutere e lo scambiarsi opinioni.Non capisco dove vuoi arrivare?
        Nn usare
        questo mezzo solo per dare sfogo al tuo odio,
        potresti usarlo per studiare e nn fare figure di
        m...Quale odio?Un dato di fatto non e' odio.Tu invece stai manifestando un livello di tolleranza decisamente basso.
        • Leguleio scrive:
          Re: Eppur si muove!
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Donato123

          La tua logica è imbarazzante. è come se io ti

          dicessi visto che in Iran le donne votano da
          2500

          mentre in Italia solo da 60 anni allora
          l'Italia

          è culturalmente arretrato rispetto all'Iran
          di

          2440 anni.

          E' un dato di fatto. C'e' poco da girarci intorno.Veramente in Iran le donne votano solo dal 1963, in Italia dal 1946. :Comunque capisco che era un esempio paradossale per illustrare un ragionamento, che comunque non fila.
          • panda rossa scrive:
            Re: Eppur si muove!
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Donato123


            La tua logica è imbarazzante. è come se
            io
            ti


            dicessi visto che in Iran le donne
            votano
            da

            2500


            mentre in Italia solo da 60 anni allora

            l'Italia


            è culturalmente arretrato rispetto
            all'Iran

            di


            2440 anni.



            E' un dato di fatto. C'e' poco da girarci
            intorno.

            Veramente in Iran le donne votano solo dal 1963,
            in Italia dal 1946.
            :Quindi uno dei due tra te e il tizio di prima ha detto una balla.Mi viene piu' facile credere a te.
            Comunque capisco che era un esempio paradossale
            per illustrare un ragionamento, che comunque non
            fila.Il tizio invece e' filato via, a quanto pare: incapace di reggere il confronto.
    • devnull scrive:
      Re: Eppur si muove!
      In un caso si tratta di dati di fatto (la terra gira effettivamente intorno al sole, e lo si può facilmente dimostrare).L'altro ricade nel campo della moralità, concetto assolutamente non oggettivo e variabile in funzione di mille fattori quali contesto sociale, storico, religioso eccetera.C'è una bella differenza.
Chiudi i commenti