NASA, Endeavour ancora a terra

Lo stesso guasto che lo aveva bloccato la scorsa settimana si è ripresentato. Shuttle ancora fermo

Roma – Lo Shuttle Endeavour dovrà aspettare. Dopo aver annullato il lancio lo scorso sabato anche oggi un problema tecnico ha costretto la navicella ad un permanenza prolungata sulla rampa di lancio 39A, presso il Kennedy Space Center.

L’equipaggio dello shuttle sarebbe dovuto partire per affrontare una missione di 16 giorni durante la quale avrebbe dovuto trasportare nei pressi della Stazione Spaziale Internazionale il modulo di ricerca Kibo , di fabbricazione giapponese.

In origine il lancio era previsto per il 13 giugno ma una perdita di idrogeno ha fatto optare il controllo missione per il rinvio a oggi. Tuttavia nonostante le verifiche il problema dell’idrogeno si è ripresentato allo stesso modo , lasciando perplessi i tecnici della NASA: “Dobbiamo capire il problema cercando di risolverlo alla radice – ha spiegato LeRoy Cain, manager NASA – arriveremo in fondo alla questione”.

Niente fretta questa volta, però: la prossima finestra di tempo utile per il lancio dell’ Endeavour si aprirà il prossimo 11 luglio, poiché fino ad allora la ISS sarà orientata in modo tale da rendere impossibile l’attracco dello Shuttle , a causa dell’eccessivo surriscaldamento dovuto all’irraggiamento solare. (G.P.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fsfs
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches
  • burba scrive:
    voglio gtalk cifrato!
    :-)devo scrivere qualcosa altrimenti non lo posso pubblicare
  • mrahua scrive:
    Ma che esperti sono?
    A me sembrano dei fessi, solo un fesso utilizza applicazioni cloud per dati sensibili o riservati...Ci si preoccupa di privacy, riservatezza etc e poi metti i tuoi dati in applicazioni cloud hahahahahaquesti non sono esperti, sono ESPERTONI! ahahahaha!
    • CCC scrive:
      Re: Ma che esperti sono?
      - Scritto da: mrahua
      A me sembrano dei fessi, solo un fesso utilizza
      applicazioni cloud per dati sensibili o
      riservati...se il mondo va come va... non sarà mica per caso no???di tanti "utenti inconsapevoli" che chiami "fessi" purtroppo è strapieno il mondo...
      Ci si preoccupa di privacy, riservatezza etc e
      poi metti i tuoi dati in applicazioni cloud
      hahahahahasi... fa ridere... ma è una cosa tristissima...
      questi non sono esperti, sono ESPERTONI!
      ahahahaha!;-)ciao
    • fiertel91 scrive:
      Re: Ma che esperti sono?
      Concordo: i dati sensibili e che necessitano di estrema protezione, semplicemente non sono da caricare in rete.Però riconosco che qualche utente inesperto magari potrebbe cadere in errore. Non trovi?
  • non_sono_un _troll scrive:
    HTTPS & Gmail
    Utilizzo l'https per la mia posta di gmail da diversi mesi.L'algoritmo usato è un RC4 a 128 bit, sicuro, "ma non troppo".Infatti l'RC4 è "facilmente" violabile da chi è intenzionato a farlo (...tradotto: non lo fa certo il bambino dodicenne sulla mia webmail, ma se il Dott.Silvio -un nome come un altro- avesse un account di posta gmail....)Ma la domanda è: quanti altri domini di posta offrono connessioni perennemente criptate con algoritmi più sicuri?Di certo questo non deve far adagiare BigG sugli allori.Per il resto, le differenze lato utente facilmente riscontrabili sono:* qualche (milli)secondo in più ad aprire la webmail;* google toolbar spesso resta con la casellina di posta aperta ad indicare nuove mail, quando in realtà nuove mail non ce ne sono più;* il widget creato per iGoogle da google stessa non funziona se la mail è impostata sulla connessione sicuraDirei pertanto che sono tutti aspetti secondari (probabilmente 2° e 3° risolvibili).Quel che mi riesce difficile capire è perchè non fornire l'https come "default" e, al più, dare la possibilità di disabilitarlo
    • pippuz scrive:
      Re: HTTPS & Gmail

      Quel che mi riesce difficile capire è perchè non
      fornire l'https come "default" e, al più, dare la
      possibilità di
      disabilitarlocomputazionalmente molto più pesante per il webserver che lo deve gestire, l'impatto che può potenzialmente avere su un numero di utenti come può essere quello di gmail (o altri servizi made in BigG) è sicuramente non banale.se non ricordo male, nelle impostazioni di Gmail c'è già la possibilità di usare sempre connessioni https; a suo tempo l'avevo provato, ma la differenza era sensibile e l'utilizzo della casella di posta meno "efficiente", così l'ho abbandonato.
    • Fabio D. scrive:
      Re: HTTPS & Gmail
      Che l'RC4 a 128 bit sia facilmente craccabile non mi pare proprio. Sicuramente ci sono altri bug da sfruttare a livello applicativo.A me inoltre quando mi loggo in HTTPS non funziona la chat. Succede anche ad altri?
      • Kraus scrive:
        Re: HTTPS & Gmail
        - Scritto da: Fabio D.
        Che l'RC4 a 128 bit sia facilmente craccabile non
        mi pare proprio. Sicuramente ci sono altri bug da
        sfruttare a livello
        applicativo.
        In 2005, Andreas Klein presented an analysis of the RC4 stream cipher showing more correlations between the RC4 keystream and the key.[9] Erik Tews, Ralf-Philipp Weinmann, and Andrei Pychkine used this analysis to create aircrack-ptw, a tool which cracks 104-bit RC4 used in 128-bit WEP in under a minute Whereas the Fluhrer, Mantin, and Shamir attack used around 10 million messages, aircrack-ptw can break 104-bit keys in 40,000 frames with 50% probability, or in 85,000 frames with 95% probability.http://en.wikipedia.org/wiki/RC4#Security
    • albertobs88 scrive:
      Re: HTTPS & Gmail
      Riassumo i commenti ;)- Scritto da: non_sono_un _troll
      ...
      * il widget creato per iGoogle da google stessa
      non funziona se la mail è impostata sulla
      connessione
      sicuraSe ti riferisci a Gmail Notifier:http://groups.google.com/group/Gmail-Help-Logging-In-en/browse_thread/thread/c1270fcfffecd144?pli=1- Scritto da: pippuz
      se non ricordo male, nelle impostazioni di Gmail c'è già
      la possibilità di usare sempre connessioni https; a suo
      tempo l'avevo provato, ma la differenza era sensibile e
      l'utilizzo della casella di posta meno "efficiente", così
      l'ho abbandonato.Ho Gmail dal 2003, da ottobre 2008 ho abilitato HTTPS per ogni mia connessione alla mail: risultato + lento di 2 secondi in apertura della mail e gmail notifier non funzionante. Ho aperto google e gmail notifier era sistemato.Ogni tanto in apertura di blocca ma basta un f5 e tutto riparte. Se questo è il prezzo per essere un pochino più al sicuro, lo pago volentieri ;)- Scritto da: Fabio D.
      A me inoltre quando mi loggo in HTTPS non funziona la
      chat. Succede anche ad altri?In fondo alla finestra c'è Attiva Chat. (cmq è un servizio un pò inutile al contrario di Skype ;) )-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2009 23.03-----------------------------------------------------------
      • iononsonoio scrive:
        Re: HTTPS & Gmail
        - Scritto da: albertobs88
        Riassumo i commenti ;)

        - Scritto da: non_sono_un _troll
        Ho Gmail dal 2003, da ottobre 2008 ho abilitato
        HTTPS per ogni mia connessione alla mail:
        risultato + lento di 2 secondi in apertura della
        mail e gmail notifier non funzionante. Ho aperto
        google e gmail notifier era
        sistemato.
        Ogni tanto in apertura di blocca ma basta un f5 e
        tutto riparte. Se questo è il prezzo per essere
        un pochino più al sicuro, lo pago volentieri
        ;)
        Dal 2003??? Lavori in Google??? http://it.wikipedia.org/wiki/Gmail
  • attonito scrive:
    quando metti le tue palle in mano altrui
    corri il rischio di trovarti senza.
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: quando metti le tue palle in mano altrui
      Ehm, parli delle palle del blasone, vero? :-D
    • l Pna scrive:
      Re: quando metti le tue palle in mano altrui
      - Scritto da: attonito
      corri il rischio di trovarti senza.Non è detto, potresti trovartene due aggiuntive, solo che non arrivano mai da sole (anonimo)
    • ... scrive:
      Re: quando metti le tue palle in mano altrui
      Infatti tu usi i pizzini, vero? -_-'
  • Klausbar scrive:
    INsicurezza
    Secondo me usare i servizi di Google è come attaccare i propri soldi con il nastro adesivo sui cartelloni pubblicitari giù in strada e pretendere di trovarli il giorno dopo o un'ora dopo.Non ci siamo. I dati devono stare quanto più vicino possibile, fisicamente, a chi li deve utilizzare, quindi su un PC. Il backup lo si potrebbe decentralizzare, per sicurezza, e tenerlo altrove, meglio se lontano dall'edificio dove risiede la postazione di lavoro, ma sia l'uno che gli altri non devono uscire dalla mia sfera di controllo personale.
    • Quello BHO scrive:
      Re: INsicurezza
      questa si che è vera paranoia ! (e ti appoggio in pieno)
    • masabi scrive:
      Re: INsicurezza
      ma smettetela di dire c+++ate..certo se volete continuare a vivere nell'800 fate cosi'..tenete i vostri dati nel cassetto e sperate che nessuno venga a rubarveli sotto il naso...il fututo prossimo e' un altro..aprite gli occhi..e la mente
      • krane scrive:
        Re: INsicurezza
        - Scritto da: masabi
        ma smettetela di dire c+++ate..
        certo se volete continuare a vivere nell'800 fate
        cosi'..tenete i vostri dati nel cassetto e
        sperate che nessuno venga a rubarveli sotto il
        naso...
        il fututo prossimo e' un altro..aprite gli
        occhi..e la menteTu che hai la mente cosi' aperta ci fai qualche esempio ?(Attento che il cervello non sia caduto fuori)
      • Brown scrive:
        Re: INsicurezza
        - Scritto da Klausbar
        Secondo me usare i servizi di Google è come attaccare i
        propri soldi con il nastro adesivo sui cartelloni
        pubblicitari giù in strada e pretendere di trovarli il
        giorno dopo o un'ora dopo.
        Non ci siamo. I dati devono stare quanto più vicino
        possibile, fisicamente, a chi li deve utilizzare, quindi
        su un PC. Il backup lo si potrebbe decentralizzare, per
        sicurezza, e tenerlo altrove, meglio se lontano
        dall'edificio dove risiede la postazione di lavoro, ma sia
        l'uno che gli altri non devono uscire dalla mia sfera di
        controllo personale.Completamente d'accordo, a parte il fatto che chi usa la mail di Google per lavoro dovrebbe essere linciato in ogni caso.- Scritto da: masabi
        ma smettetela di dire c+++ate..

        certo se volete continuare a vivere nell'800 fate
        cosi'..tenete i vostri dati nel cassetto e
        sperate che nessuno venga a rubarveli sotto il
        naso...

        il fututo prossimo e' un altro..aprite gli
        occhi..e la
        menteMetti pure in mano le tue mail e i tuoi dati ad un societa' il cui unico scopo e' raccogliere i dati di quanti piu' utenti possibile a scopo commerciale. Poi ridiamo....
    • Quello Li scrive:
      Re: INsicurezza
      Ovvio che i dati importanti non vado a cacciarli su Gmail!Ma avere un buon grado di sicurezza che le mie email non possano essere facilmente lette da chiunque e avere la ragionevole certezza che da un giorno all'altro speriscano, mi pare una buona cosa.
    • D. Not. PWND scrive:
      Re: INsicurezza
      Usa PGP
      • maranello scrive:
        Re: INsicurezza
        ma che siete delle banche ??? che dati sensibili avrete mai tra le vostre email ??? io trovo gmail uno dei migliori servizi esistenti ... e se confrontiamo la sicurezza è nella media !!!i dati stra-sensibili non vanno messi mai su internet ma per l uso di mail e basta gmail va piu che bene !!!
    • Por scrive:
      Re: INsicurezza
      Scusa, ma tu le email come le gestisci? Hai un tuo mailserver a casa? Perché se al posto di Google c'è per es. TIN che cosa cambia? (Ricordo in proposito lo scnadalo sulle intercettaizoni Telecom di qualche tempo fa). E poi se anche il mail server lo tieni a casa tua, sei così sicuro di essere più bravo dei sistemisti di Google a farlo a prova di cracker? ...E poi, una volta che le mail escono dal tuo server, sai quali compagnie gestiscono i router per il trasferimento dei pacchetti IP? Sai se queste compagnie sono affidabili? Sai se non c'è qcuno che sta sniffando il traffico in qualche remoto CED?
      • quoto scrive:
        Re: INsicurezza
        - Scritto da: Por
        Scusa, ma tu le email come le gestisci? Hai un
        tuo mailserver a casa? Perché se al posto di
        Google c'è per es. TIN che cosa cambia? (Ricordo
        in proposito lo scnadalo sulle intercettaizoni
        Telecom di qualche tempo fa). E poi se anche il
        mail server lo tieni a casa tua, sei così sicuro
        di essere più bravo dei sistemisti di Google a
        farlo a prova di cracker? ...E poi, una volta che
        le mail escono dal tuo server, sai quali
        compagnie gestiscono i router per il
        trasferimento dei pacchetti IP? Sai se queste
        compagnie sono affidabili? Sai se non c'è qcuno
        che sta sniffando il traffico in qualche remoto
        CED?ssssssssh non glielo dire... questi qui sono ragazzetti che pensano che internet significa che chi invia la mail è collegato direttamente sul loro pc e nessuno può leggere niente... shhhhhhhhhhNon ricordargli questa roba senno si terrorizza e usa la posta tradizionale... perche crede che sia il mittente stesso a consegnare la posta nelle sue mani... shhhhhA questo proposito ricordo un film in cui 2 ricconi giocavano a poker in epoche antiche, uno dei due era un baro... l'altro non riusciva mai a capire come poteva fare a vincere sempre tanto e perdere pochissimo... era semplice, il cameriere del baro stava dietro le spalle del tizio e da li avvertiva il suo padrone di quel che aveva in mano il quest'ultimo...Be questo non se ne è mai accorto perche pensava che il baro a cui faceva direttamente riferimento era l'unico presente nella stanza e il cameriere essendo una essenza non al suo livello non meritava di essere neanche preso in considerazione:)
Chiudi i commenti