NASA: Kelly andrà sullo Shuttle

Nonostante le condizioni cliniche della moglie, l'astronauta Mark Kelly torna ad allenarsi. Sarà lui al comando dell'ultima missione della navetta Endeavour

Roma – L’austronauta Mark Kelly, dopo un mese di congedo dagli allenamenti per via della sparatoria a Tucson che aveva coinvolto sua moglie, la deputata Gabrielle Giffords, è tornato ad allenarsi per la missione STS-133 .

Dopo aver usufruito di una lunga licenza, l’astronauta ha annunciato , lo scorso venerdì durante una conferenza stampa, che il prossimo 19 aprile salirà a bordo dello Shuttle per comandare l’ultima missione della navetta spaziale Endeavour, restando in orbita per ben 14 giorni.

“Le condizioni di mia moglie migliorano giorno dopo giorno” ha dichiarato il comandante Kelly. “I neurochirurghi e i neurologi che la seguono – ha spiegato – mi dicono che è un buon segno, la rapidità dei progressi è molto importante”. Durante questo mese l’astronauta ha seguito l’evolversi delle condizioni cliniche della moglie senza mai lasciarla sola, il costante miglioramento delle sue condizioni di salute ha portato a scegliere di riprendere anche la sua vita, in particolar modo la sua “missione”.

“Sono stato molto occupato nell’ultimo periodo – ha raccontato il comandante – ma nonostante ciò non ho mai smesso di pensare alla missione, alla mia squadra, al fatto che mi sono allenato per questo per quasi un anno e mezzo, e ho tenuto conto di molti altri fattori tra cui quello che Gabrielle così come i suoi ed i miei genitori vorrebbero che partecipassi al lancio. Pertanto alla fine ho preso la decisione di tornare al comando dell’ultima missione della navetta spaziale Endeavour”. “Sono sicuro – ha concluso – che mia moglie sarebbe d’accordo con questa mia decisione: lei è un grande sostenitore della mia carriera, un grande sostenitore della NASA”.

“Non vedo l’ora di ricongiungermi ai membri dell’equipaggio della missione e di finire in tempo la formazione” ha dichiarato Kelly. “Ci siamo preparati per più di 18 mesi e saremo pronti a consegnare alla ISS lo spettrometro magnetico Alpha Ams-02 , e per concludere gli altri obiettivi della missione”. “Ringrazio la NASA – ha ribadito durante la conferenza – per la fiducia che ha dimostrato nei miei confronti”.

“Siamo felici di riavere con noi il comandante Kelly” ha commentato il direttore dell’Ufficio Astronauti della NASA di Houston, Peggy Whitson. “Lui – ha continuato – è un veterano comandante dello Shuttle e conosce bene le esigenze di questo tipo di lavoro”. “Siamo – ha concluso – molto fiduciosi della sua capacità di condurre con successo questa missione, e so di parlare a nome di tutti della NASA nel dire bentornato”.

L’agenzia spaziale statunitense aveva già nominato, in eventuale sostituzione al comandante Kelly, l’astronauta Rick Sturkow. L’equipaggio della missione Endeavour sarà completato da altri cinque astronauti, tra cui l’italiano Roberto Vittori dell’Agenzia Spaziale Europea.

NASA TV trasmetterà il video del primo allenamento del comandante Kelly dopo lo standby durato un mese. Inoltre, una conferenza stampa si terrà alle 2 del pomeriggio di oggi per discutere altri aspetti del ritorno del comandante Kelly.

Raffaella Gargiulo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paperoliber o scrive:
    Verba volant, scripta manent
    Come da oggetto era meglio se le chiacchere sui suoi capi le faceva alla macchinetta del caffè !!! Sta mania dei social network fa più danni che altro...
    • harvey scrive:
      Re: Verba volant, scripta manent
      Non e' il problema del social network, il problema e' che la gente ha il cervello fuso ...Le cose vanno utilizzate per quello che sono, per altro e' dannoso, se non lo capiscono, il licenziamento e' dovuto per scarsa intelligenza, non per il commento di per se.E' come lamentarsi della propria ragazza su fb e poi arrabbiarsi con loro se poi ti lascia!
      • Paracelso scrive:
        Re: Verba volant, scripta manent
        Ma non sarebbe più intelligente non avere fra i proprio contatti di FB i donatori di lavoro? Io non ci tengo nemmeno i colleghi, perché se alla sera ho voglia di scrivere ai miei amici "che colleghi di m***a che ho" lo posso fare in santa pace.
        • krane scrive:
          Re: Verba volant, scripta manent
          - Scritto da: Paracelso
          Ma non sarebbe più intelligente non avere fra i
          proprio contatti di FB i donatori di lavoro? Io
          non ci tengo nemmeno i colleghi, perché se alla
          sera ho voglia di scrivere ai miei amici "che
          colleghi di m***a che ho" lo posso fare in santa
          pace.Quindi vivrai nel terrore che da un momento all'altro possano assumere una persona simpatica e amichevole che possa diventare tuo amico...
Chiudi i commenti