NASA: Kopra rimane a terra

L'astronauta ferito durante l'incidente in bicicletta non partirà per la missione del 24 febbraio. Steve Bowen prenderà il suo posto. Il lancio non dovrebbe subire ulteriori ritardi
L'astronauta ferito durante l'incidente in bicicletta non partirà per la missione del 24 febbraio. Steve Bowen prenderà il suo posto. Il lancio non dovrebbe subire ulteriori ritardi

L’astronauta, Timothy Kopra, che sabato scorso era rimasto infortunato durante una gita in bicicletta, non potrà più partire per la missione STS-133 prevista per il 24 febbraio.

Il suo posto verrà preso da un altro astronauta , Steve Bowen, che durante questa settimana si allenerà per il lancio con l’intero equipaggio della missione che comprende il comandante Steve Lindsey, il pilota Eric Boe, e specialisti di missione Alvin Drew, Michael Barratt e Nicole Stott.

“Tim sta facendo grandi progressi e si attende un recupero completo delle sue condizioni fisiche: però, egli non sarà in grado di sostenere la missione prevista per il mese prossimo”. A dichiararlo è stato il direttore dell’Ufficio astronauti della NASA di Houston, Peggy Whitson. “Se per qualche ragione – ha continuato – si verificassero degli imprevisti ulteriori per la missione STS-133 e si dovesse ulteriormente posticipare la data prevista per il lancio, è possibile che Timothy Kopra potrà ricongiungersi alla squadra”.

La sostituzione all’ultimo minuto dell’astronauta Kopra non dovrebbe far ritardare ulteriormente la data prevista per una delle ultime missioni degli Shuttle , lancio più volte rimandato durante questi mesi a causa di problemi tecnici. La NASA ha tenuto oggi una conferenza per discutere e annunciare il cambiamento di personale d’equipaggio. L’audio della teleconferenza è disponibile in streaming sul sito ufficiale dell’agenzia spaziale statunitense.

Raffaella Gargiulo

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti