NASA, rover alla formattazione remota

L'agenzia spaziale USA pianifica un'operazione di formattazione della memoria Flash di uno dei suoi rover marziani, una procedura necessaria a ripristinare la stabilità di un sistema che di recente ha fatto i capricci

Roma – NASA comunica l’intenzione di formattare la memoria Flash di Opportunity, uno dei rover in attività su Marte che da 10 anni fornisce alla comunità scientifica dati e informazioni sulle caratteristiche e il suolo del Pianeta Rosso.

La gloriosa lista di scoperte rese possibili da Opportunity include la composizione rocciosa a base di argilla chiamata Esperance – segno inequivocabile del fatto che una volta Marte era percorso da corsi d’acqua – ma negli ultimi tempi il rover ha dato segni di instabilità con diversi reset autoindotti del software di bordo.

Il problema, comunica NASA, è da attribuire al logoramento di alcune celle di memoria della memoria Flash che il rover usa per archiviare i dati, quindi l’agenzia pianifica di avviare una procedura di riformattazione dei chip Flash così da identificare le celle non più utilizzabili ed escluderle dal processo di archiviazione dei dati.

La riformattazione è un processo a basso rischio , rassicura NASA, visto che le “sequenze critiche” e il software per il sistema di controllo sono archiviati altrove – su altri chip di memoria non volatile – e non corrono il rischio di essere cancellati da un comando inviato al rover da milioni di chilometri di distanza.

SLS Se l’impresa di ripristino delle celle di memoria di Opportunity appare ardita da un punto di vista tecnologico, non meno audace è la volontà di NASA di riaffermare i piani per lo sviluppo del super-razzo alla base del progetto Space Launch System (SLS). SLS è destinato a prendere il posto del sistema STS (Space Transportation System) che ha contribuito alla gloriosa carriera dello Shuttle nel secolo scorso, potrà contare sul più potente razzo vettore mai costruito sulla Terra – persino più potente del colossale Saturn V che ha portato l’uomo sulla Luna – e stando a quanto dice NASA farà il suo viaggio inaugurale entro il 2018 , trasportando una capsula Orion (priva di equipaggio umano) oltre l’orbita lunare, preparando il terreno alla missione marziana del 2030.

Alfonso Maruccia

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Leguleio scrive:
    Questione mal posta
    " <I
    per rendere più sicuro questo genere di traffico NASA sta sviluppando un sistema di controllo in grado di garantire la sicurezza sia degli UAV che dei cittadini a terra </I
    ".La Nasa può studiare tutti i sistema di sicurezza che vuole; non potrà mai inventare l'aeroplanino o l'elicotterino che non si guasta mai, e nemmeno il manutentore che fa la manutenzione sempre perfetta. Un UAV di 5 chili che precipita verticalmente in città può fare più danni di un automobilista impazzito.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 settembre 2014 10.18-----------------------------------------------------------
    • Legufan scrive:
      Re: Questione mal posta
      Ben detto Legu! ;)
    • puffo scrive:
      Re: Questione mal posta
      ti chiedo una cosa: lancio in tandem in paracadute, l'istruttore perde i sensi..cosa succede secondo te? quando troverai la risposta a questa domanda, ti sarà tutto più chiaro ;)
      • Leguleio scrive:
        Re: Questione mal posta

        ti chiedo una cosa: lancio in tandem in
        paracadute, l'istruttore perde i sensi..cosa
        succede secondo te? Che l'allievo fa la fine di Taricone. :D
        quando troverai la risposta a
        questa domanda, ti sarà tutto più chiaro
        ;)Io non vedo nemmeno il nesso, se me lo vuoi spiegare...
        • Papple scrive:
          Re: Questione mal posta
          - Scritto da: Leguleio

          ti chiedo una cosa: lancio in tandem in

          paracadute, l'istruttore perde i sensi..cosa

          succede secondo te?

          Che l'allievo fa la fine di Taricone. :DSbagliato il paracadute si apre automaticamente grazie a una capsula vario-barometricha che rileva altitudine e velocità.
          • Leguleio scrive:
            Re: Questione mal posta



            ti chiedo una cosa: lancio in tandem in


            paracadute, l'istruttore perde i
            sensi..cosa


            succede secondo te?



            Che l'allievo fa la fine di Taricone. :D

            Sbagliato il paracadute si apre automaticamente
            grazie a una capsula vario-barometricha che
            rileva altitudine e
            velocità.Si vede che a Pietro Taricone non l'hanno spiegato bene...
          • Papple scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Leguleio



            ti chiedo una cosa: lancio in
            tandem
            in



            paracadute, l'istruttore perde i

            sensi..cosa



            succede secondo te?





            Che l'allievo fa la fine di Taricone. :D



            Sbagliato il paracadute si apre
            automaticamente

            grazie a una capsula vario-barometricha che

            rileva altitudine e

            velocità.

            Si vede che a Pietro Taricone non l'hanno
            spiegato bene...la gente muore ai lanci per le XXXXXXX che fa.L'errore umano è la causa principale degli incidenti, se non ricordo male Taricone ebbe l'incidente facendo un evoluzione con un paracadute a profilo alare, errore di valutazione su velocità, inclinazione e altitudine, quindi errore umano.
          • Puffo scrive:
            Re: Questione mal posta
            come ti hanno suggerito, si apre magicamente da solo un paracadute per cui il rischio che 'Un UAV di 5 chili che precipita verticalmente in città può fare più danni di un automobilista impazzito.' lo si può ridurre praticamente a zero. Capito il nesso? ;)
          • krane scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Puffo
            come ti hanno suggerito, si apre magicamente da
            solo un paracadute per cui il rischio che 'Un UAV
            di 5 chili che precipita verticalmente in città
            può fare più danni di un automobilista
            impazzito.' lo si può ridurre praticamente a
            zero. Capito il nesso?
            ;)Dubito assai che riesca ad arrivarci...
          • Leguleio scrive:
            Re: Questione mal posta

            come ti hanno suggerito, si apre magicamente da
            solo un paracadute per cui il rischio che 'Un UAV
            di 5 chili che precipita verticalmente in città
            può fare più danni di un automobilista
            impazzito.' lo si può ridurre praticamente a
            zero. Capito il nesso?
            ;)Ma sai, qui sono tutti geni e depositari del brevetto dell'uovo di Colombo. Non è me che devi convincere, ma la FAA, e la vedo dura. :|Io espongo l'obiezione più immediata, sicuramente ce ne sono altre: i paracadute a basse quote non fanno a tempo ad aprirsi. Sarebbe una garanzia solo nel caso il guasto avvenga mentre l'UAV è ad alta quota. E negli altri casi?
          • krane scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Leguleio

            come ti hanno suggerito, si apre magicamente
            da

            solo un paracadute per cui il rischio che
            'Un
            UAV

            di 5 chili che precipita verticalmente in
            città

            può fare più danni di un automobilista

            impazzito.' lo si può ridurre praticamente a

            zero. Capito il nesso?

            ;)

            Ma sai, qui sono tutti geni e depositari del
            brevetto dell'uovo di Colombo. Non è me che devi
            convincere, ma la FAA, e la vedo dura.
            :|

            Io espongo l'obiezione più immediata, sicuramente
            ce ne sono altre: i paracadute a basse quote non
            fanno a tempo ad aprirsi. Sarebbe una garanzia
            solo nel caso il guasto avvenga mentre l'UAV è ad
            alta quota. E negli altri
            casi?Miiiii sembri i lamentini dei primi tempi dell'automobile, possiedi mica un allevamento di cavalli ??
          • Leguleio scrive:
            Re: Questione mal posta

            Miiiii sembri i lamentini dei primi tempi
            dell'automobile, possiedi mica un allevamento di
            cavalli
            ??No.
          • ... scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio
            Miiiii sembri i lamentini dei primi tempi
            dell'automobile, possiedi mica un allevamento
            di cavalli ??Visto quello di cui lamenta direi di piu:- allevamento di piccioni viaggiatori- taxi
          • Funz scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Leguleio


            come ti hanno suggerito, si apre
            magicamente

            da


            solo un paracadute per cui il rischio
            che

            'Un

            UAV


            di 5 chili che precipita verticalmente
            in

            città


            può fare più danni di un automobilista


            impazzito.' lo si può ridurre
            praticamente
            a


            zero. Capito il nesso?


            ;)



            Ma sai, qui sono tutti geni e depositari del

            brevetto dell'uovo di Colombo. Non è me che
            devi

            convincere, ma la FAA, e la vedo dura.

            :|



            Io espongo l'obiezione più immediata,
            sicuramente

            ce ne sono altre: i paracadute a basse quote
            non

            fanno a tempo ad aprirsi. Sarebbe una
            garanzia

            solo nel caso il guasto avvenga mentre l'UAV
            è
            ad

            alta quota. E negli altri

            casi?

            Miiiii sembri i lamentini dei primi tempi
            dell'automobile, possiedi mica un allevamento di
            cavalli
            ??Lui era quello che in risposta a un mio post sulla google-car giustificava l'obbligo di avere un omino a piedi con bandierina rossa a precedere le prime automobili. "Perché lo dice la legge, quindi è giusto".
          • Puffo scrive:
            Re: Questione mal posta
            Incredibile, pur di aver l'ultima parola scrivi qualsiasi cavolata ti bazzichi per la mente...e se da quando premi il pedale a quando si arresta l'auto investi una persona?vabè..auguri
          • Papple scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Leguleio

            come ti hanno suggerito, si apre magicamente
            da

            solo un paracadute per cui il rischio che
            'Un
            UAV

            di 5 chili che precipita verticalmente in
            città

            può fare più danni di un automobilista

            impazzito.' lo si può ridurre praticamente a

            zero. Capito il nesso?

            ;)

            Ma sai, qui sono tutti geni e depositari del
            brevetto dell'uovo di Colombo. Non è me che devi
            convincere, ma la FAA, e la vedo dura.
            :|

            Io espongo l'obiezione più immediata, sicuramente
            ce ne sono altre: i paracadute a basse quote non
            fanno a tempo ad aprirsi. Sarebbe una garanzia
            solo nel caso il guasto avvenga mentre l'UAV è ad
            alta quota. E negli altri
            casi?sbagliato qui non si parla di un paracadute di 90mq ma di un piccolo paracadute tipo quelli che si usano per i modelli di razzo che si aprono praticamente all'stante, evidentemente conosci poco l'argomento per cui come suggerisci sempre tu evita le supposizioni, il problema che ti sfugge è un'altro ovvero che con l'eventuale proliferazione degli UAV diventa difficile gestirne il traffico ed evitare le collisioni.
          • Leguleio scrive:
            Re: Questione mal posta


            Ma sai, qui sono tutti geni e depositari del

            brevetto dell'uovo di Colombo. Non è me che
            devi

            convincere, ma la FAA, e la vedo dura.

            :|



            Io espongo l'obiezione più immediata,
            sicuramente

            ce ne sono altre: i paracadute a basse quote
            non

            fanno a tempo ad aprirsi. Sarebbe una
            garanzia

            solo nel caso il guasto avvenga mentre l'UAV
            è
            ad

            alta quota. E negli altri

            casi?

            sbagliato
            qui non si parla di un paracadute di 90mq ma di
            un piccolo paracadute tipo quelli che si usano
            per i modelli di razzo che si aprono praticamente
            all'stante, Quando parlavo di "geni" mi riferivo proprio a questo. :)Va' all'Accademia reale svedese delle scienze, e proponiti come prossimo vincitore dei premi Nobel in tutte le materie scientifiche: con il tuo "praticamente all'istante" te lo danno di corsa. (rotfl)
          • mah scrive:
            Re: Questione mal posta


            Va' all'Accademia reale svedese delle scienze, e
            proponiti come prossimo vincitore dei premi Nobel
            in tutte le materie scientifiche: con il tuo
            "praticamente all'istante" te lo danno di corsa.
            (rotfl)eh, non è così semplice, se la dovrà vedere con quello delle alte e basse quote:
            ce ne sono altre: i paracadute a basse quote non
            fanno a tempo ad aprirsi. Sarebbe una garanzia
            solo nel caso il guasto avvenga mentre l'UAV è ad
            alta quota. E negli altriin più sfortuna vuole che non ci si possa auto candidare per un premio Nobel...
          • Leguleio scrive:
            Re: Questione mal posta


            Va' all'Accademia reale svedese delle scienze, e

            proponiti come prossimo vincitore dei premi
            Nobel

            in tutte le materie scientifiche: con il tuo

            "praticamente all'istante" te lo danno di corsa.

            (rotfl)

            eh, non è così semplice, se la dovrà vedere con
            quello delle alte e basse
            quote:E già, è un bel problema: all'interno dell'enorme Accademia svedese bisogna trovare la porta dell'ufficio dell'esperto in alte quote. Dove l'avranno messo?Non è un percorso alla portata di tutti. (cylon)

            ce ne sono altre: i paracadute a basse quote non

            fanno a tempo ad aprirsi. Sarebbe una garanzia

            solo nel caso il guasto avvenga mentre l'UAV è
            ad

            alta quota. E negli altri


            in più sfortuna vuole che non ci si possa auto
            candidare per un premio
            Nobel...Proprio io sono intervenuto più volte qui su Punto Informatico, vedi:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3983251&m=3983569#p3983569http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4106187&m=4132721#p4132721al premio Nobel non esistono candidature, altro che autocandidature! Non è mica il premio Campiello.La mia frase era quindi una provocazione su misura di chi nei manuali ufficiali di standard di sicurezza scriverebbe "praticamente all'istante".
          • Papple scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Leguleio


            Ma sai, qui sono tutti geni e
            depositari
            del


            brevetto dell'uovo di Colombo. Non è me
            che

            devi


            convincere, ma la FAA, e la vedo dura.


            :|





            Io espongo l'obiezione più immediata,

            sicuramente


            ce ne sono altre: i paracadute a basse
            quote

            non


            fanno a tempo ad aprirsi. Sarebbe una

            garanzia


            solo nel caso il guasto avvenga mentre
            l'UAV

            è

            ad


            alta quota. E negli altri


            casi?



            sbagliato

            qui non si parla di un paracadute di 90mq ma
            di

            un piccolo paracadute tipo quelli che si
            usano

            per i modelli di razzo che si aprono
            praticamente

            all'stante,

            Quando parlavo di "geni" mi riferivo proprio a
            questo.
            :)

            Va' all'Accademia reale svedese delle scienze, e
            proponiti come prossimo vincitore dei premi Nobel
            in tutte le materie scientifiche: con il tuo
            "praticamente all'istante" te lo danno di corsa.
            (rotfl)Leguleio io cercavo di spiegarti le cose in modo semplice in modo che una mente semplice come la tua potesse capire.Credo che avendo il brevetto di paracadutismo dall 1981 e dopo aver passato 21 anni in brigata e dopo 450 lanci qualcosa in piú di te ne sappia di paracadute, ma visto la tua arroganza ti lascio alle tue convinzioni da tuttologo, continua pure a pensare di sapere tutto di ogni argomento.
          • Leguleio scrive:
            Re: Questione mal posta

            Leguleio io cercavo di spiegarti le cose in
            modo semplice in modo che una mente semplice
            come la tua potesse
            capire.Tagliamo corto: o mi dai qualche link sui tempi di reazioni di questi tipi di paracadute, espressi in secondi, non in "quasi immediatamente", o si chiude davvero qui.
            Credo che avendo il brevetto di paracadutismo
            dall 1981 e dopo aver passato 21 anni in brigata
            e dopo 450 lanci qualcosa in piú di te ne
            sappia di paracadute, E io sono il rettore del Politecnico di Milano e di Torino dal 1960. Chi la spara più grossa? Fatevi avanti.
          • ... scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Leguleio

            Leguleio io cercavo di spiegarti le cose in

            modo semplice in modo che una mente semplice

            come la tua potesse capire.
            Tagliamo corto: o mi dai qualche link sui tempi
            di reazioni di questi tipi di paracadute,
            espressi in secondi, non in "quasi
            immediatamente", o si chiude davvero qui.Il modello: DJI DropSafe ci mette 0.5 secondspuò essere installato sui DJI S1000, S800 EVO e S800.E compatibile con le schede DJI A2 e WooKong-M e può essere controllato anche via radiocomando.Laltezza minima in cui il DropSafe inzia ad essere efficace è di 6 metri. Lo stato di questo sistema di sicurezza viene segnalato da un led multicolore.Carico / Velocità di discesa3kg - 4.4m/s6kg - 5.6m/s9kg - 6.8m/s12kg - 8.6m/s15kg - 11.7m/s
          • Papple scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Leguleio

            Leguleio io cercavo di spiegarti le cose in

            modo semplice in modo che una mente semplice

            come la tua potesse

            capire.

            Tagliamo corto: o mi dai qualche link sui tempi
            di reazioni di questi tipi di paracadute,
            espressi in secondi, non in "quasi
            immediatamente", o si chiude davvero qui.Ma come un tuttologo come te non sa usare Google? Scusa dimentico che tu sapendo tutto nonna mai avuto bisogno di cercare qualche informazione su internet



            Credo che avendo il brevetto di
            paracadutismo

            dall 1981 e dopo aver passato 21 anni in
            brigata

            e dopo 450 lanci qualcosa in piú di te
            ne

            sappia di paracadute,


            E io sono il rettore del Politecnico di Milano e
            di Torino dal 1960.


            Chi la spara più grossa? Fatevi avanti.Non mi metto a gara con te tu a sparare XXXXXXX sei un fuoriclasse io non posso competere. Per il resto libero di non credere, lo scopo della mia vita non é certo convincere te che sei un esperto tuttologo, resta pure con le tue convinzioni.
          • ... scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Papple
            - Scritto da: Leguleio
            Credo che avendo il brevetto di paracadutismo
            dall 1981 e dopo aver passato 21 anni in brigata
            e dopo 450 lanci qualcosa in piú di te ne
            sappia di paracadute, ma visto la tua arroganza
            ti lascio alle tue convinzioni da tuttologo,
            continua pure a pensare di sapere tutto di ogni
            argomento." Ma il legùne sa di più "Lo fa per la rima... comprendilo......E poi crede che tutti siano sparafuffari come lui.
    • mah scrive:
      Re: Questione mal posta

      La Nasa può studiare tutti i sistema di sicurezza
      che vuole; non potrà mai inventare l'aeroplanino
      o l'elicotterino che non si guasta mai, e nemmeno
      il manutentore che fa la manutenzione sempre
      perfetta.basta, come detto sotto, un sistema meccanico che, "registrando" una certa accelerazione verticale (caduta libera), apre un paracadute. questo sistema va testato ogni volta prima di prendere il volopoi se vuoi c'è dietro tutto un mondo: (Dependability)http://en.wikipedia.org/wiki/Dependability

      Un UAV di 5 chili che precipita verticalmente in
      città può fare più danni di un automobilista
      impazzito.la gente che impazzisce a me fa un sacco di paura, più di un drone...per il resto io ero rimasto a Galileo e le sue traiettorie paraboliche :)
      • krane scrive:
        Re: Questione mal posta
        - Scritto da: mah

        La Nasa può studiare tutti i sistema di
        sicurezza

        che vuole; non potrà mai inventare l'aeroplanino

        o l'elicotterino che non si guasta mai, e
        nemmeno

        il manutentore che fa la manutenzione sempre

        perfetta.

        basta, come detto sotto, un sistema meccanico
        che, "registrando" una certa accelerazione
        verticale (caduta libera), apre un paracadute.
        questo sistema va testato ogni volta prima di
        prendere il
        volo

        poi se vuoi c'è dietro tutto un mondo:
        (Dependability)
        http://en.wikipedia.org/wiki/Dependability




        Un UAV di 5 chili che precipita verticalmente in

        città può fare più danni di un automobilista

        impazzito.

        la gente che impazzisce a me fa un sacco di
        paura, più di un
        drone...

        per il resto io ero rimasto a Galileo e le sue
        traiettorie paraboliche
        :)Tranquilli: tempo un 150 - 200 anni e gli esseri umani non saranno piu' un problema sul pianeta (cylon)
      • Leguleio scrive:
        Re: Questione mal posta


        La Nasa può studiare tutti i sistema di
        sicurezza

        che vuole; non potrà mai inventare l'aeroplanino

        o l'elicotterino che non si guasta mai, e
        nemmeno

        il manutentore che fa la manutenzione sempre

        perfetta.

        basta, come detto sotto, un sistema meccanico
        che, "registrando" una certa accelerazione
        verticale (caduta libera), apre un paracadute.
        questo sistema va testato ogni volta prima di
        prendere il
        voloIo sono convinto che alla FAA americana (ma l'autorità europea, l'EASA, non è che sia più accondiscendente) non basterà affatto. Il paracadute attenua l'impatto, e nemmeno sempre, ma non è automatico che eviti il danno. E su queste cose comanda la FAA, non il forum di PI...
        • ... scrive:
          Re: Questione mal posta
          - Scritto da: Leguleio


          La Nasa può studiare tutti i sistema di

          sicurezza


          che vuole; non potrà mai inventare
          l'aeroplanino


          o l'elicotterino che non si guasta mai,
          e

          nemmeno


          il manutentore che fa la manutenzione
          sempre


          perfetta.



          basta, come detto sotto, un sistema meccanico

          che, "registrando" una certa accelerazione

          verticale (caduta libera), apre un
          paracadute.

          questo sistema va testato ogni volta prima di

          prendere il

          volo

          Io sono convinto che alla FAA americana (ma
          l'autorità europea, l'EASA, non è che sia più
          accondiscendente) non basterà affatto. Il
          paracadute attenua l'impatto, e nemmeno sempre,
          ma non è automatico che eviti il danno.

          E su queste cose comanda la FAA, non il forum di
          PI...Dicevano la stessa cosa ai fratelli Wright.
          • Leguleio scrive:
            Re: Questione mal posta


            E su queste cose comanda la FAA, non il
            forum
            di

            PI...

            Dicevano la stessa cosa ai fratelli Wright.Fonte?A me risulta che l'esercito americano commissionò direttamente la costruzione di aerei ai fratelli Wright. Con i quali molti militari si schiantarono, per inciso, ma sono cose che capitano.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 settembre 2014 12.40-----------------------------------------------------------
          • ... scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Leguleio


            E su queste cose comanda la FAA, non


            il forum di PI...

            Dicevano la stessa cosa ai fratelli Wright.
            Fonte?I giornali dell'epoca possono essere trovati in qualsiasi museo, erano in molti a dire che nessuno avrebbe potuto regolamentare il volo proprio come dici tu ora.
            A me risulta che l'esercito americano commissionò
            direttamente la costruzione di aerei ai fratelli
            Wright. Con i quali molti militari si
            schiantarono, per inciso, ma sono cose che
            capitano.Al massimo collaborarono con quella che attualemnte e' la NASA e si chiamava NACA
          • Leguleio scrive:
            Re: Questione mal posta




            E su queste cose comanda la FAA,
            non



            il forum di PI...



            Dicevano la stessa cosa ai fratelli
            Wright.


            Fonte?

            I giornali dell'epoca possono essere trovati in
            qualsiasi museo, erano in molti a dire che
            nessuno avrebbe potuto regolamentare il volo
            proprio come dici tu
            ora.Ho capito.Mi piaceva di più quando c'era mio cugggino, i giornali dell'epoca non fanno ridere. :)
          • ... scrive:
            Re: Questione mal posta
            - Scritto da: Leguleio




            E su queste cose comanda la
            FAA,

            non




            il forum di PI...





            Dicevano la stessa cosa ai fratelli

            Wright.




            Fonte?



            I giornali dell'epoca possono essere trovati
            in

            qualsiasi museo, erano in molti a dire che

            nessuno avrebbe potuto regolamentare il volo

            proprio come dici tu

            ora.


            Ho capito.
            Mi piaceva di più quando c'era mio cugggino, i
            giornali dell'epoca non fanno ridere.
            :)Qua l'unico che fa ridere sei tu, poveraccio... Sempre qua attaccato al forum in attesa che PI fallisca a far bannare i post che agitano il tuo micro ego...
Chiudi i commenti