Negli USA il jamming è di gran moda

Largamente impiegata durante l'inaugurazione della presidenza Obama, la tecnologia di disturbo dei segnali wireless si conquista un posto speciale nel cuore di ufficiali e politici. Concordi nel chiederne un'ampia adozione. Ma non tutti sono d'accordo

Apprezzata per le capacità di enforcement e controllo delle comunicazioni via onde radio, discussa per gli inevitabili effetti negativi sulle chiamate legittime o di emergenza, la tecnologia di jamming dei segnali wireless è stata protagonista discreta ma efficace della grandiosa cerimonia tenutasi in occasione del giuramento del nuovo presidente americano Barack Obama.

Gli ufficiali posizionati tra le due ali di folla presenti a Capitol Hill, distanti qualche centinaio di metri l’uno dall’altro, hanno fatto sì che la cerimonia procedesse tranquilla vigilando sull’eventuale rischio di ordigni esplosivi controllati da remoto. Un lavoro da agenti dell’FBI , ma che ora fa gola anche alle autorità locali, interessate a usare la tecnologia per il controllo del territorio di propria pertinenza.

I sistemi di jamming si sono evoluti e raffinati nel corso del tempo, permettendo oggi l’impiego dei “disturbatori” in molteplici scenari di utilizzo: caratterizzato principalmente dall’invio di un impulso energetico che spazza via i segnali radio su un numero multiplo di frequenze elettromagnetiche con effetti percepibili globali, il jamming può anche servire come sistema di “scan and jam”, lanciato contro segnali anomali e quindi sospetti lasciando intatte le normali comunicazioni wireless .

L’evoluzione della tecnologia è stata favorita primariamente dalla sua applicazione negli scenari di guerra del Medio Oriente , ed è quindi prevedibile che chi richiede a gran voce l’estensione del suo utilizzo (che negli States è attualmente illegale, tranne che per gli agenti dell’FBI dotati di opportuna autorizzazione) descriva soprattutto impieghi anti-terroristi, contro i crimini o dentro le prigioni sovraffollate di comunicazioni GSM e UMTS.

La discussione, a ogni modo, è tutto fuorché unilaterale: Joe Farren, vicepresidente degli affari governativi per l’organizzazione Cellular Telecommunications Industry Association (CTIA), definisce gli apparati di jamming “uno strumento spuntato”, capace di fare danni considerevoli anche se utilizzato in occasione di attentati terroristici come quelli di novembre condotti contro la città di Mumbai, dove le comunicazioni wireless sono state utilizzate dai cittadini per guidare le forze di polizia in direzione degli assalitori.

Nello scenario peggiore, si ipotizza altrove, ogni giovane poliziotto di pattuglia per le strade americane dotato di un dispositivo di jamming rappresenterebbe un ulteriore rischio di abuso (favorito dalla facilità di impiego e dall’efficacia dell’azione) contro quelli che sono, fino a prova contraria, utilizzi legittimi e protetti dalla legge delle frequenze radio commerciali.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Fabrizio de Grandi scrive:
    Comunicato Stampa Italianaimportazione
    Per diritto di cronaca:http://www.italianaimportazioneblog.com/wordpress/?p=55
    • marzapower scrive:
      Re: Comunicato Stampa Italianaimportazione
      Ma smettetela, e vergognatevi.Siete bravi a truffare, ma vediamo se siete altrettanto bravi a sfuggire alle manette.
  • Vediamo scrive:
    899
    Gli oggetti in vendita costano meno del normale, è vero. Ma ragioniamo. I tempi di consegna sono spesso assai lunghi, c'è gente che aspetta anche 60 giorni. Allora che succede? Le prime volte si lamenta o chiede spiegazioni per email, e spesso alle email non viene data risposta. Allora che si fa? Si chiama l'assistenza clienti o help desk al famigerato 899 dalla tariffa salatissima e... in ipotesi, coloro che telefonano spesso o che comunque rimpinguano le casse con le loro telefonate può darsi che dopo aver raggiunto una soglia minima di spesa telefonica, che varia in funzione della differenza tra il costo normale del prodotto scelto e il costo del prodotto acquistato su quel sito, ricevano il prodotto. Si può dire geniale? ;)
    • asvero panciatici scrive:
      Re: 899
      No, non si può dire geniale (a parte l'intervento dela GdF, legittimo o no che sia). Perché in rete c'è un buon meccanismo di feedback, che tra l'altro funziona perchè c'è anche chi guadagna su quello, e se fai così dopo un mese o due sei sXXXXXXXto.
      • Disgraziato scrive:
        Re: 899
        In un mese o due si fanno i soldi, dopo di che chiudono il sito e ne riaprono dove si ricomincia da capo. Niente di nuovo insomma
    • Steve scrive:
      Re: 899
      Direi di no... che si può dire truffaldino più che geniale. Almeno nel mio modo di vedere le cose...
  • Sgabbio scrive:
    Sequestro preventivo
    Seriamente trovo assurdo che si oscuri un sito preventivamente senza nemmeno se ci sono prove di colpevolezza o meno.
    • pabloski scrive:
      Re: Sequestro preventivo
      l'Italia è fatta così e pensa che il comandante del GAT è tra quelli che si sono lamentati delle nuove leggi volute dal governo Berlusconiio sono sempre stato di sinistra, ma sul tema intercettazioni e manette facili, Silvio ha pienamente ragione...ok lui lo fa per proteggere i cavoli suoi, ma come effetto collaterale abbiamo il ripristino dello Stato di diritto
      • Il Trattore scrive:
        Re: Sequestro preventivo
        Credici:http://it.youtube.com/watch?v=BziFBtiMA9s
      • lufo88 scrive:
        Re: Sequestro preventivo
        Macché Silvio non gliene frega null. Lui vuole l'impunità per sé. Cosa centra limitare le intercettazioni con i sequestri preventivi? Ripristinare lo stato di diritto togliendo qualsiasi mezzo alle forze dell'ordine (gli hanno tagliato i fondi per l'ennesima volta).
    • pippo scrive:
      Re: Sequestro preventivo
      :)ma cosa diciparli tu di avatar che metti la foto di un'altra personae i deliquenti li assolvi???
    • guidoz scrive:
      Re: Sequestro preventivo
      - Scritto da: Sgabbio
      Seriamente trovo assurdo che si oscuri un sito
      preventivamente senza nemmeno se ci sono prove di
      colpevolezza o
      meno.Se tu comprassi 1000 euro di roba su un sito sotto indagine che non è stato chiuso e che si rivela poi una truffa, credo saresti di altro avviso...
    • mirkojax scrive:
      Re: Sequestro preventivo
      - Scritto da: Sgabbio
      Seriamente trovo assurdo che si oscuri un sito
      preventivamente senza nemmeno se ci sono prove di
      colpevolezza o
      meno.Ci sono le denuncie dei clienti, non ti bastano?
    • Alberto TRinca scrive:
      Re: Sequestro preventivo
      Prova a fare un acquisto di 500 euro e poi ci fai sapere. OK?Ma è ovvio che è una truffa.Es: la ps3 la sony la da ai rivenditori a 312 euro. Come fanno costori a venderla a 299 ??
    • Fantoni M. scrive:
      Re: Sequestro preventivo
      Dillo a chi ha fatto un ordine da 4 mesi (ottobre 2008) e non ha mai ricevuto nulla. Questi sono solo dei truffatori: avanti con le denunce!
  • ZioTano. scrive:
    servizio clienti 899?
    Gia da questo si drovrebbe capire che tutto quello che ti arriva se ordini qui....è un pacco!
    • mirkojax scrive:
      Re: servizio clienti 899?
      infatti che pacco...poii il sito e' tutto in testo html, ma sotto al numero 899 il testo e' come immagine quindi non si puo' ingrandire e leggere bene.. ma e' 3.12euro al minuto con vodafone????
Chiudi i commenti