Netizen, non editori

di F. Sarzana di S. Ippolito - La legge sul commercio elettronico vince sulla legge sulla stampa. Quando si tratta di giudicare un portale che in altri casi sarebbe stato considerato prodotto editoriale

Roma – In questa estate calda di sequestri di siti web e di blog da parte dell’autorità giudiziaria emerge una buona notizia, destinata, si spera, a fare scuola: il Giudice dell’Udienza Preliminare di Como Nicoletta Cremona su istanza dello stesso Pubblico Ministero che aveva sequestrato il portale www.nadirpress.net , ha dissequestrato dopo un mese la stessa testata sul presupposto che quest’ultima, anche se equiparata alla stampa vera e propria, non può essere sequestrata come stampa clandestina e non ha l’obbligo di registrazione in tribunale.

Il fondamento normativo della decisione si riscontra nella prevalenza, in casi come quelli di specie, della norma sul commercio elettronico che esenta le testate telematiche da tale obbligo e le sottrae, fra l’altro ai sequestri rispetto alla legge sulla stampa.

Il provvedimento è importante per due motivi. Da un lato infatti si registra un inversione di tendenza dei tribunali rispetto a quanto accaduto nel recente passato: diversi tribunali avevano riconosciuto esistente per le testate telematiche la norma sulla stampa clandestina e sull’obbligo di registrazione dei blog aventi natura di testata telematica. Si ricorderanno in proposito i casi dello storico siciliano Carlo Ruta , che l’8 maggio del 2008 era stato condannato per il reato di stampa clandestina previsto dall’ art. 16 della legge sulla stampa del 1947 per non aver eseguito la registrazione del proprio sito web www.accadeinsicilia.net presso la cancelleria del tribunale come previsto dall’ art.5 della succitata legge, e quella del blogger calabrese Antonino Monteleone . Con la decisione del GUP di Como di questi giorni si esclude espressamente sia l’obbligo di registrazione che la natura di stampa clandestina delle testate telematiche non registrate, nonché si esclude la sequestrabilità della testata editoriale e/o blog.

Dall’altro lato, ed è prima volta che accade in Italia, si riconosce la prevalenza, nei casi di testate telematiche, della legge sul commercio elettronico sulla più antiquata legge sulla stampa.
Nei casi che hanno preceduto quello di Como infatti le controversie erano nate sulla definizione e sulla applicabilità della legge sulla stampa ai blog aventi natura non editoriale, come è evidente anche dal caso di Ruta, laddove si era ritenuto che il sito in questione, per le caratteristiche di periodicità delle pubblicazioni ivi contenute e per il carattere prevalentemente informativo che lo connota, fosse da ritenersi per intero assoggettato alla vigente legge sull’editoria e, come tale, nello stato di fatto, contrastante con le norme di cui alla legge 8 febbraio 1948 n. 47. Secondo l’impostazione fornita dalla pubblica accusa nel caso del blogger siciliano l’art. 2 della citata normativa, infatti, imporrebbe come necessarie l’indicazione nel sito del luogo e della data di pubblicazione (nella fattispecie, il domicilio del server), del nome e del domicilio dello stampatore (nella fattispecie, la sede del provider), del nome e del proprietario della testata (nella fattispecie, dell’autore) e, infine, del direttore responsabile.

Il GUP di Como ha invece ritenuto di applicare a nadirpress.net , avente natura e forma di testata telematica, il comma 3 dell’ art. 7 del Decreto Legislativo n. 70 del 9 aprile 2003 attraverso il quale è stata data attuazione alla Direttiva Europea sul Commercio Elettronico, senza porsi alcuna domanda sulla periodicità della testata né sulla natura di prodotto editoriale e sugli obblighi ad essi associati.
Il Giudice non ha fatto altro che applicare la norma, secondo la quale ” la registrazione della testata editoriale telematica è obbligatoria esclusivamente per le attività per le quali i prestatori del servizio intendano avvalersi delle provvidenze previste dalla legge 7 marzo 2001, n. 62 “, intendendo quindi la registrazione presso il Tribunale come una facoltà e non come un obbligo ed escludendo quindi in radice l’applicabilità della disciplina della stampa clandestina alle testate non registrate.

Fulvio Sarzana di S.Ippolito
www.fulviosarzana.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • MacBoy scrive:
    Carina quell'applicazione!
    Me la sono scaricata... ;)Prima avevo AroundMe, ma WhereTo è decisamente meglio!
    • Aleph72 scrive:
      Re: Carina quell'applicazione!
      - Scritto da: MacBoy
      Me la sono scaricata... ;)
      Prima avevo AroundMe, ma WhereTo è decisamente
      meglio!Meglio di AroundMe? La scarico subito!!Edit: non la trovo...Ri-Edit: trovata (l'hanno tradotta in spagnolo!!) comunque costa troppo. 2,39 contro AroundMe che è gratis...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 agosto 2010 09.37-----------------------------------------------------------
      • MacBoy scrive:
        Re: Carina quell'applicazione!
        - Scritto da: Aleph72
        Ri-Edit: trovata (l'hanno tradotta in spagnolo!!)
        comunque costa troppo. 2,39 contro AroundMe che è
        gratis...Sì, costa un po' ma c'è anche in italiano. Si chiama "Dove?"
  • Lemon scrive:
    Scusate, ma a che servono i giornalisti?
    A volte approfondiscono, a volte citano, a volte riportano, a volte indagano, a volte si sbilanciano ed a volte sono imparziali...la storia del brevetto è stata pubblicata uno o due giorni fa e subito spiegata da alcuni utenti del forum, non si può arrivare sempre dopo... se sono lanci di agenzia e allora diteci dove le prendente e andiamo a leggere direttamente quei siti, qua vogliamo di più
  • sadness with you scrive:
    Veramente...
    ...l'unica gaffe l'avete fatta voi in questo caso: quando è uscito il primo articolo si sapeva già benissimo come stavano le cose...
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Veramente...
      La spiegazione di FutureTap è datata 11 agosto.Oggi è 12./plonk
      • ruppolo scrive:
        Re: Veramente...
        - Scritto da: Luca Annunziata
        La spiegazione di FutureTap è datata 11 agosto.
        Oggi è 12.

        /plonkMa leggere il brevetto, di cui avete messo il link, no, eh?
        • Lemon scrive:
          Re: Veramente...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Luca Annunziata

          La spiegazione di FutureTap è datata 11 agosto.

          Oggi è 12.



          /plonk
          Ma leggere il brevetto, di cui avete messo il
          link, no,
          eh?L'ho scritto anche io e mi hanno "tagliato", forse sono stato troppo severo.
        • Momento di inerzia scrive:
          Re: Veramente...
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Luca Annunziata

          La spiegazione di FutureTap è datata 11 agosto.

          Oggi è 12.



          /plonk
          Ma leggere il brevetto, di cui avete messo il
          link, no,
          eh?Il disegno di un'interfaccia è un'opera intellettuale ed è protetta da copyright.Nessuno, nemmeno Apple può copiarlo senza chiedere il permesso, quindi finché non sono arrivate le interpretazioni di FutureTap, la notizia era che Apple aveva rubato a FutureTap.Personalmente penso che ringraziare dopo averlo ricevuto nella tasca di dietro sia masochistico e probabilmente il comportamento di FutureTap è dettato unicamente dalla necessità di non inimicarsi Apple e vedersi conseguentemente sbattuta fuori dallo store (Apple in questo senso non agisce diversamente da un qualunque editore/stato dittatoriale), ma comunque resta il fatto che ti sei meritato un bel/PLONK
          • sadness with you scrive:
            Re: Veramente...
            - Scritto da: Momento di inerzia
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: Luca Annunziata


            La spiegazione di FutureTap è datata 11
            agosto.


            Oggi è 12.





            /plonk

            Ma leggere il brevetto, di cui avete messo il

            link, no,

            eh?

            Il disegno di un'interfaccia è un'opera
            intellettuale ed è protetta da
            copyright.vero
            Nessuno, nemmeno Apple può copiarlo senza
            chiedere il permessoinfatti Apple non ha copiato un bel niente: ha solo fatot una citazione a mo' di esempio
            , quindi finché non sono
            arrivate le interpretazioni di FutureTap, la
            notizia era che Apple aveva rubato a
            FutureTap.ma anche no...
            Personalmente penso che ringraziare dopo averlo
            ricevuto nella tasca di dietro sia masochistico e
            probabilmente il comportamento di FutureTap è
            dettato unicamente dalla necessità di non
            inimicarsi Apple e vedersi conseguentemente
            sbattuta fuori dallo store (Apple in questo senso
            non agisce diversamente da un qualunque
            editore/stato dittatoriale), ma comunque resta il
            fatto che ti sei meritato un bel

            /PLONKpersonalmente credo che FutureTap abbia colto l'occasione per farsi un po' di pubblicit
          • Momento di inerzia scrive:
            Re: Veramente...
            - Scritto da: sadness with you

            Nessuno, nemmeno Apple può copiarlo senza

            chiedere il permesso

            infatti Apple non ha copiato un bel niente: ha
            solo fatot una citazione a mo' di
            esempioLo ha riprodotto in un suo documento senza chiedere il permesso a FutureTap.Questo si chiama copiare.
          • anoMIMO scrive:
            Re: Veramente...
            - Scritto da: sadness with you
            - Scritto da: Momento di inerzia


            Nessuno, nemmeno Apple può copiarlo senza

            chiedere il permesso

            infatti Apple non ha copiato un bel niente: ha
            solo fatot una citazione a mo' di
            esempioOk, ok, ma ne ha fatto un bel pò di citazioni a mo' di esempio...http://techcrunch.com/2010/08/05/apple-patent-diagrams-send-the-wrong-message-to-developers/Ed avrà chiesto il permesso per l'utilizzo delle immagini (anche se stilizzate?) L'avessi fatto io, sarei già stato citato da 10000 avvocati!Ma si sa, "ubi major, minor..."
      • Lemon scrive:
        Re: Veramente...
        - Scritto da: Luca Annunziata
        La spiegazione di FutureTap è datata 11 agosto.
        Oggi è 12.

        /plonkIl punto è che qualche utente ha letto la vostra notizia e poi si è andato a leggere anche il brevetto spiegando cosa ha fatto Apple, questo a mio avviso andrebbe fatto dal giornalista e non dagli utenti. Altrimenti sono solo "citazioni" e non articoli.E scusate se insisto
      • sadness with you scrive:
        Re: Veramente...
        - Scritto da: Luca Annunziata
        La spiegazione di FutureTap è datata 11 agosto.
        Oggi è 12.

        /plonkA parte che non capisco il motivo del plonk "virtuale" (è un delitto dire che avete fatto una gaffe?) e al di là del fatto che il plonk rimane, per l'appunto, virtuale (visto che non si applicano kill file per visualizzare un forum via web), ti invito caldamente a rileggere i commenti dell'articolo del 6(sei) agosto, commenti di chi (magari) il brevetto se l'è andato a leggere, o si è documentato un pochino meglio; ci sono anche dei link, sempre 6(sei) agosto. Se poi la vostra politica è attendere solo le dichiarazioni di FutureTap, basta dirlo subito, ma mi aspettarei che le notizie vengano verificate, e non "riportate" da quello che scrivono altri: altrimenti vado a leggerle direttamente altrove, oppure utilizzo un aggregatore di newsCapita a tutti di prendere abbagli, ma non riuscire ad ammetterlo...
        • Sgabbio scrive:
          Re: Veramente...
          Stai parlando con il fan boy di apple di PI! Perdi solo tempo! Tra l'altro aveva promesso una recensione sull'ultima ubuntu da mesi.... "avevano problemi con il grub!"
    • harvey scrive:
      Re: Veramente...
      - Scritto da: sadness with you
      ...l'unica gaffe l'avete fatta voi in questo
      caso: quando è uscito il primo articolo si sapeva
      già benissimo come stavano le
      cose...Infatti, come al solito i maggiori approfondimenti si hanno leggendo i commenti, perche' gli articoli sono spesso superficiali e a volte pure mal tradotti ....
  • Enjoy with Us scrive:
    Apple brevetta l'aria...
    Infatti ancora non si capisce cosa abbia brevettato apple... utilizzando per esempio una app prodotta da terzi all'interno del suo applestore... compresi quelli dell'ufficio brevetti che ormai quando vedono quelli di apple hanno paura anche solo a fare dei gesti con le loro mani (tanto è tutto brevettato!)
    • MeX scrive:
      Re: Apple brevetta l'aria...
      hanno brevettato un netbook ARM da 150
      • Valeren scrive:
        Re: Apple brevetta l'aria...
        Seconda volta che leggo "ARM" e "150" nelle tue risposte in pochi minuti.Finito le battute? :D
        • MeX scrive:
          Re: Apple brevetta l'aria...
          ma tu sai chi è Enjoy WIth Us?Mica è una battuta, gli chiedo se l'ha finalmente comprato il netbook ARM da 150
        • lordream scrive:
          Re: Apple brevetta l'aria...
          - Scritto da: Valeren
          Seconda volta che leggo "ARM" e "150" nelle tue
          risposte in pochi
          minuti.
          Finito le battute? :Desagerato.. era tutto tronfio che aveva fatto la battuta.. se la era pensata per 2 giorni aspettando di postarla e lo demoralizzi cosi?.. dagli almeno un po di corda e fagli dei complimenti altrimenti lo traumatizzi
    • sadness with you scrive:
      Re: Apple brevetta l'aria...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Infatti ancora non si capisce cosa abbia
      brevettato apple... che tu, spesso, non capisca, è roba assodata...
      utilizzando per esempio una
      app prodotta da terzi all'interno del suo
      applestore... utilizzando un bel niente: era solo un'esempio
      compresi quelli dell'ufficio
      brevetti che ormai quando vedono quelli di apple
      hanno paura anche solo a fare dei gesti con le
      loro mani (tanto è tutto brevettato!)ah... ah... ah...riprovaci...
  • Pino scrive:
    Non si capisce assolutemente nulla!
    ditto.
Chiudi i commenti