NEXA, un manifesto per il pubblico dominio

Online un documento che intende spingere cittadini e istituzioni sulla strada della libera condivisione della cultura. Contro una durata del copyright non in linea con i nuovi tempi della Rete

Roma – Il ruolo svolto dal pubblico dominio sarebbe oggi di vitale importanza, mentre sia la Rete che le tecnologie digitali permettono agli utenti di accedere ad un universo culturale condiviso e ridistribuito. Così il Public Domain Manifesto , documento recentemente pubblicato online per ricordare a cittadini e istituzioni la necessità di difendere un territorio di tutti dalle lunghe mani del copyright.

A lanciare l’iniziativa, il progetto europeo COMMUNIA , coordinato dal Centro NEXA su Internet & Società del Politecnico di Torino. Un manifesto che cerca di riaffermare l’importanza del pubblico dominio nelle cosiddette società della conoscenza, per sottolineare quanto sarebbe anacronistica la progressiva estensione dei termini del diritto d’autore nell’era di Internet .

“Il pubblico dominio, così come noi lo intendiamo, garantisce una ricchezza di libera informazione – si legge nel preambolo al documento – libera dalle barriere all’accesso o al riutilizzo da parte degli utenti. Riutilizzo spesso limitato dalla protezione del copyright”. Un pubblico dominio inteso come materiale grezzo su cui costruire sempre nuove opere dell’ingegno.

Tutelare la sua natura – secondo il Public Domain Manifesto – costituirebbe un requisito essenziale per tutelare i principi dell’ articolo 27 della Dichiarazione universale dei diritti umani . “Ognuno ha il diritto di partecipare liberamente alla vita culturale della sua comunità, di godere delle arti e di condividere i benefici provenienti dal progresso scientifico”.

Il documento si affianca a quella che è stata la giornata del pubblico dominio , celebrata per indicare il giorno in cui ogni anno le opere di svariati autori e artisti cessano di essere coperte dal diritto d’autore. In genere, 70 anni dopo la morte dell’autore stesso. Una durata che, stando agli autori del Manifesto, sarebbe pressoché infinita, in particolare nell’era della Rete.

Questo perché grazie a Internet il concetto di pubblico dominio si sarebbe ampliato, in particolare tenute presenti le varie forme di accesso open alla conoscenza, come le opere rilasciate con una licenza di tipo Creative Commons. Il riferimento – all’interno del documento – è a tutte quelle opere i cui detentori dei diritti optano per il sentiero della libera condivisione.

Tra i firmatari del Public Domain Manifesto ci sono intellettuali come Lawrence Lessig della Harvard University e organizzazioni come Creative Commons, Open Knowledge Foundation e l’olandese Knowledgeland.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lucadjset scrive:
    cpu & cpu
    io preferisco le cpu di intel sicuramente migliori di amd. non a caso apple nei suoi mac a installato intel (a buon intenditore poche parole), in quanto alle sigle delle cpu amd crea solo confusione cosa che un utente medio, pardon utonto a già in testa. poi i prezzi parlano da soli. se si confronta una cpu di amd o intel di pari potenza e catteristiche c'è una bella differenza. non a caso tutti i professionisti adottano pc o mac con cpu intel, ci sarà un motivo!!!
    • Xenon scrive:
      Re: cpu & cpu
      Dunque... se mi vieni a dire che le CPU Intel sono migliori perchè nei benchmark sono più performanti a parità di caratteristiche oppure perchè hanno un consumo energetico più basso mi va bene, ma perchè vengono montati su alcune marche no.Apple ha proXXXXXri Intel solo perchè ha fatto accordi commerciali con loro, non perchè erano "i migliori".E la frase "i prezzi parlano da soli" scusami, ma è proprio da utonto, in quanto il mio assemblato da 800 (con pezzi di qualità) non mi è sicuramente costato una follia ma è molto più performante di molti pc "di marca" che passano anche i 1000 solo per il nome (macchine HP in primis).
      • gruppolo scrive:
        Re: cpu & cpu
        A lungo termine Intel era superiore ad AMD. Avevano un piano chiaro e una roadmap decente.Anche ad oggi vedi che le cpu Intel nel mobile sono decisamente migliori che AMD, e anche nell'high-end, i vari core i5 e i7 non hanno (ancora) rivali.La scelta era ovvia.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: cpu & cpu

      apple nei suoi mac a
      installato intel (a buon intenditore poche
      parole)Dillo forte !
  • DarkOne scrive:
    Non si capisce più niente..
    ...su questi cavolo di proXXXXXri.Oggi per poter comprare un pc devi farti quasi una cultura sui vari proXXXXXri prima di procedere all'acquisto...in tutta onestà mi sembra che questa situazione crei una confusione madornale nelle persone, anche in chi ne capisce qualcosa.Phenom X3, X2, Black edition, Fragola e limone...ma andate a XXXXXX!Molto meglio la politica che ha adottato intel...
    • gnulinux86 scrive:
      Re: Non si capisce più niente..
      Meglio abbondare....(rotfl)[yt]D7jzuvj07Is[/yt]
    • enrico scrive:
      Re: Non si capisce più niente..
      la potenza la puoi vedere precisamente dal prezzo.
    • Vault Dweller scrive:
      Re: Non si capisce più niente..
      - Scritto da: DarkOne
      ...su questi cavolo di proXXXXXri.
      Oggi per poter comprare un pc devi farti quasi
      una cultura sui vari proXXXXXri prima di
      procedere all'acquisto...in tutta onestà mi
      sembra che questa situazione crei una confusione
      madornale nelle persone, anche in chi ne capisce
      qualcosa.

      Phenom X3, X2, Black edition, Fragola e
      limone...ma andate a
      XXXXXX!Xn indica il numero di core attivi della CPU dove n è il numero di core, le edizioni sono solo 2 finora: Black Edition (moltiplicatore sbloccato, se la tua passione è far saltare le CPU questa è quella che fa per te) ed e (che sta per energy efficency, e credo si spieghi da sola.)
      Molto meglio la politica che ha adottato intel...Già .. come dimenticare che tale politica di chiarezza ha aiutato gli utenti a scegliere, è molto più facile capire la differenza tra Core 2, Core 2 Duo, Core 2 Solo e Core 2 Quad che leggere il numero afianco alla X; inoltre tutti sanno la differenza tra i3 i5 e i7, la insegnano da anni alla scuola dell'obligo tuttavia c'è gente ignorante che è convinta che l'i7 abbia 7 core...
      • ullala scrive:
        Re: Non si capisce più niente..
        - Scritto da: Vault Dweller
        - Scritto da: DarkOne

        ...su questi cavolo di proXXXXXri.

        Oggi per poter comprare un pc devi farti quasi

        una cultura sui vari proXXXXXri prima di

        procedere all'acquisto...in tutta onestà mi

        sembra che questa situazione crei una confusione

        madornale nelle persone, anche in chi ne capisce

        qualcosa.



        Phenom X3, X2, Black edition, Fragola e

        limone...ma andate a

        XXXXXX!

        Xn indica il numero di core attivi della CPU dove
        n è il numero di core, le edizioni sono solo 2
        finora: Black Edition (moltiplicatore sbloccato,
        se la tua passione è far saltare le CPU questa è
        quella che fa per te) ed e (che sta per energy
        efficency, e credo si spieghi da
        sola.)


        Molto meglio la politica che ha adottato
        intel...

        Già .. come dimenticare che tale politica di
        chiarezza ha aiutato gli utenti a scegliere, è
        molto più facile capire la differenza tra Core 2,
        Core 2 Duo, Core 2 Solo e Core 2 Quad che leggere
        il numero afianco alla X; inoltre tutti sanno la
        differenza tra i3 i5 e i7, la insegnano da anni
        alla scuola dell'obligo tuttavia c'è gente
        ignorante che è convinta che l'i7 abbia 7
        core...Quotohai perfettamente ragione!
      • DarkOne scrive:
        Re: Non si capisce più niente..
        - Scritto da: Vault Dweller
        Già .. come dimenticare che tale politica di
        chiarezza ha aiutato gli utenti a scegliere, è
        molto più facile capire la differenza tra Core 2,
        Core 2 Duo, Core 2 Solo e Core 2 Quad che leggere
        il numero afianco alla X; inoltre tutti sanno la
        differenza tra i3 i5 e i7, la insegnano da anni
        alla scuola dell'obligo tuttavia c'è gente
        ignorante che è convinta che l'i7 abbia 7
        core...Ma che razza di discorso è?Perchè, quelle cose che mi hai elencato tu di AMD le insegnano all'asilo?Basta dire ad un acquirente che i7 è meglio di i5 e di i3. Non è importante il numero di core attivi, la cache, il numero di giravolte che fa al secondo.All'utente "normale" non gliene frega una mazza. Gli interessa capire qual'è l'ultimo modello e quale quelli precedenti, identificati con una sorta di progressivo o che so io. Se sei un utente più smaliziato che ha bisogno di informazioni più dettagliate, ti fai le ricerche su internet...ma per la maggior parte dei casi non è così.
        • gruppolo scrive:
          Re: Non si capisce più niente..
          Tutti sanno che l'Atom è la cpu piu' potente esistente sul mercato!Tecnologia pura, grande come un atomo!E cosa va piu' veloce di un atomo dentro nei circuiti?(rotfl) (rotfl)
        • Vault Dweller scrive:
          Re: Non si capisce più niente..
          - Scritto da: DarkOne
          - Scritto da: Vault Dweller

          Già .. come dimenticare che tale politica di

          chiarezza ha aiutato gli utenti a scegliere, è

          molto più facile capire la differenza tra Core
          2,

          Core 2 Duo, Core 2 Solo e Core 2 Quad che
          leggere

          il numero afianco alla X; inoltre tutti sanno la

          differenza tra i3 i5 e i7, la insegnano da anni

          alla scuola dell'obligo tuttavia c'è gente

          ignorante che è convinta che l'i7 abbia 7

          core...

          Ma che razza di discorso è?
          Perchè, quelle cose che mi hai elencato tu di AMD
          le insegnano
          all'asilo?Bè a contare da 2 a 4 credo proprio di si...
          Basta dire ad un acquirente che i7 è meglio di i5
          e di i3. Non è importante il numero di core
          attivi, la cache, il numero di giravolte che fa
          al
          secondo.
          All'utente "normale" non gliene frega una mazza.
          Gli interessa capire qual'è l'ultimo modello e
          quale quelli precedenti, identificati con una
          sorta di progressivo o che so io. Se sei un
          utente più smaliziato che ha bisogno di
          informazioni più dettagliate, ti fai le ricerche
          su internet...ma per la maggior parte dei casi
          non è
          così.Scusa ma lo sai vero che anche intel rilascia modelli con numeri inferiori di quelli già in commercio?Vorrei ricordarti che al CES di quest'anno sono stati annunciati gli i5 661 mentre erano già in commercio quelli della serie 7xx; quindi tu quale crederesti che sia il modello più recente?Inoltre credo che sia importante far conoscere almeno in parte cio che si compra; e sinceramente non credo che sapere quanti core ha attivi una cpu sia un informazione da utenti smaliziati; mica gli si va a dire quali estensioni asm x86 supporta la cpu, ma solo quanto veloce sarà la cpu.
    • La Dura Realta. no accenti per il form scrive:
      Re: Non si capisce più niente..
      Meglio la politica Apple.La verità e che la scelta imbarazza l'utente medio.E' vale per tutto non solo per l'HW.Vedete quanti invocano (senza motivo comprensibili per i power user linux) una sola distro.Vedete la semplificazione di marcketing fatta da intel.Per chi è esperto del settore le sigle hanno facilmente un significato.Per tutti gli altri sono disarmanti.Meno sceltà per le masse e prodotti preconfezionati sono e saranno vincenti per la convinzione che è viva nella maggiorparte dell'utenza di aver acquistato il prodotto giusto.Premetto anche se su questo dubito che mi crederete, che non ho un pc apple e tanto meno me ne frega della suddetta marca.Ma c'è del vero in quel che dico, per chi vuol comprenderlo.Saluti
      • DarkSchneider scrive:
        Re: Non si capisce più niente..
        Ti chiedo scusa, ho cannato totalmente i toni della risposta, che effettivamente erano più adeguati al messaggio originale del thread e non al tuo.Resta il fatto che le due cose non sono paragonabili. AMD è solo il produttore di una componente, Apple è un assemblatore di PC. Agli OEM tocca la semplificazione della loro offerta. I produttori di componenti hanno invece tutta la ragione e la convenienza a differenziare quanto più possibile l'offerta lasciando libera scelta agli acquirenti del singolo pezzo (siano essi OEM o singoli).Ancora scusa, ho riletto con attenzione il tuo post e mi rendo conto di aver mancato il bersaglio.
        • La dura Realta scrive:
          Re: Non si capisce più niente..

          Resta il fatto che le due cose non sono
          paragonabili. AMD è solo il produttore di una
          componente, Apple è un assemblatore di PC. Agli
          OEM tocca la semplificazione della loro offerta.
          I produttori di componenti hanno invece tutta la
          ragione e la convenienza a differenziare quanto
          più possibile l'offerta lasciando libera scelta
          agli acquirenti del singolo pezzo (siano essi OEM
          o
          singoli).Condivido. ed era quello che affermavo in risposta alla osservazione, anche giusta volendo, ma non pienamente condivisibile di DarkOnela seguente per l'esattezza:- Scritto da: DarkOne
          in tutta onestà mi
          sembra che questa situazione crei una confusione
          madornale nelle persone, anche in chi ne capisce
          qualcosa.Infatti sostenevo che se si divide l'utenza, il competente non ha alcun tipo di problema con le sigle, chi invece fa altro nella vita e vuole o necessita un pc si affida al pre-assemblato (o a qualcuno che lo consigli )Tra le politiche dei pre-assemblati l'unica veramente significativa e, imho, funzionante è quella della Apple.Non volevo mischiare le due cose, ma dire che le single non sono disarmanti se non per chi è nella via di mezzo di non comprenderle a pieno ma conoscerne il significato sommario :)per il resto nessun problema ;) grazie a te per la chiacchierata A risentirciUn saluto.
    • echoesp1 scrive:
      Re: Non si capisce più niente..
      Quoto in pieno!Tanto che oramai le persone che comperano nemmeno chiedono più che CPU c'è, tanto con nomi del genere non capirebbero comunque, per cui ignorante per ignorante ma almeno non sentono nomi che sono come un XXXXXtto in un occhio!Io voglio un quadcore al gusto cioccolato con panna in cono e granella di nocciole!Mi hai fatto troppo ridere!- Scritto da: DarkOne
      ...su questi cavolo di proXXXXXri.
      Oggi per poter comprare un pc devi farti quasi
      una cultura sui vari proXXXXXri prima di
      procedere all'acquisto...in tutta onestà mi
      sembra che questa situazione crei una confusione
      madornale nelle persone, anche in chi ne capisce
      qualcosa.

      Phenom X3, X2, Black edition, Fragola e
      limone...ma andate a
      XXXXXX!

      Molto meglio la politica che ha adottato intel...
    • ruppolo scrive:
      Re: Non si capisce più niente..
      - Scritto da: DarkOne
      ...su questi cavolo di proXXXXXri.
      Oggi per poter comprare un pc devi farti quasi
      una cultura sui vari proXXXXXri prima di
      procedere all'acquisto...in tutta onestà mi
      sembra che questa situazione crei una confusione
      madornale nelle persone, anche in chi ne capisce
      qualcosa.

      Phenom X3, X2, Black edition, Fragola e
      limone...ma andate a
      XXXXXX!

      Molto meglio la politica che ha adottato intel...Dai che ce la fai... "molto meglio la politica di Apple".L'utente sceglie la tipologia (Mac Book, iMac, Mac Mini, Mac Pro), sceglie le dimensioni del monitor e quindi, se vuole spingersi oltre, personalizza la scelta con il taglio di RAM, HD e in qualche caso la scheda video. Ma non è obbligato a personalizzarlo, la versione proposta per default è già pensata per un utilizzo medio.Le CPU? Le CPU le ha scelte Apple: Più potenti sui computer dove uno si aspetta maggiore potenza.
    • Massimo scrive:
      Re: Non si capisce più niente..
      - Scritto da: DarkOne
      ...su questi cavolo di proXXXXXri.
      Oggi per poter comprare un pc devi farti quasi
      una cultura sui vari proXXXXXri prima di
      procedere all'acquisto...in tutta onestà mi
      sembra che questa situazione crei una confusione
      madornale nelle persone, anche in chi ne capisce
      qualcosa.

      Phenom X3, X2, Black edition, Fragola e
      limone...ma andate a
      XXXXXX!

      Molto meglio la politica che ha adottato intel...a me non sembra che la "politica" di intel faccia più chiarezza... mi sembra comunque tutto un gran XXXXXXXX. è chiaro poi che chi si fa l'assemblato tende prima ad informarsi, mentre chi compra il pc al supermarket sa più o meno quanto può spendere e in base a quello si regola... anche perché spesso accanto alla scritta proXXXXXre (anche intel) si legge solo il nome e il numero del modello (tipo serie 5500, serie 4000vattelapesca) o al massimo il clock senza altre indicazioni... allora dimmi uno che ci dovrebbe capire sulle reali capacità del proXXXXXre se non si è informato prima... non c'è alcuna differenza, in questo senso, tra intel e amd... per esempio se intel mi scrive "proXXXXXre con tecnologia Vpro", l'acquirente medio domestico cosa ha capito? dai non stiamo ad arrampicarci sui vetri...
Chiudi i commenti