Nexus Prime aspetta Jobs

Rinvio giustificato dal rispetto nei confronti di Steve Jobs. La spiegazione ufficiale di Samsung e Google

Roma – Il rinvio del lancio del nuovo smarpthone Samsung Nexus Prime viene ora ufficialmente spiegato come una gesto di cortesia per la scomparsa di Steve Jobs .

Inizialmente si attendeva il lancio per il prossimo 11 ottobre, fino a quando la settimana scorsa Google e Samsung hanno deciso per il rinvio. Le due ora spiegano che “non è il momento dato che il mondo sta porgendo il suo omaggio per la scomparsa di Steve Jobs”.

Nel primo comunicato si leggeva genericamente che non era “Il momento giusto per annunciare un nuovo prodotto” e le malelingue avevano anche parlato di mancanza di pubblico per l’evento organizzato a San Diego, o di mancata messa appunto dell’ultima versione di Android da parte di Google o dell’hardware da parte di Samsung. ( C.T. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tucumcari scrive:
    l'approccio è quello giusto
    riduzione dei componenti esterni e integrazione sul SOC=riduzione dei consumi e migliore efficienza.Intel è indietro anni luce in questo segmento!
Chiudi i commenti