Nintendo aggiorna 3DS

La corporation nipponica presenta una nuova versione della popolare console portatile, che ora è dotata di hardware più performante, nuovi controlli e una batteria più capace. In arrivo giochi esclusivi, ma nemmeno troppi

Roma – Tempo di “svecchiamenti” per Nintendo 3DS, la console videoludica che tiene (più o meno) in piedi la baracca videoludica del produttore nipponico e che ora si rifà il look in una nuova versione tutta joypad, tasti e CPU aggiornate.

Com’è suo costume da qualche anno a questa parte, Nintendo ha deciso di presentare la novità in un evento “Direct” in streaming da remoto: presto arriveranno sul mercato le versioni aggiornate sia del 3DS “liscio” che di quello XL, e una delle aggiunte che più risaltano agli occhi è rappresentata dalla disponibilità di un secondo “mini-stick” analogico sul lato destro della console, poco sopra i quattro pulsanti di azione.

Nintendo 3DS

Il secondo stick analogico dovrebbe rendere superfluo l’acquisto dell’add-on aggiuntivo noto come Circle Pad Pro, con sensibile vantaggio (anche economico) per quei giochi che giustificano la presenza di due joystick come nel caso della premiata serie Monster Hunter. Un’altra aggiunta funzionale è rappresentata da due nuovi tasti laterali “ZL” e “ZR”, posizionati accanto ai pulsanti già presenti in loco.

Per il 3DS standard è previsto un leggero allargamento dello schermo (3,88″ contro 3,5″), mentre in entrambi i nuovi modelli la funzionalità di visione tridimensionale risulta migliorata. Il sottosistema di storage passa dal supporto delle SD Card alle microSD, ed è garantito il supporto alle comunicazioni NFC da usare in aggiunta alle action figure della linea Amiibo .

Per quanto riguarda l’hardware e i componenti interni dei nuovi modelli di 3DS, Nintendo promette un’accoppiata di CPU+GPU più performante e una batteria che dura sensibilmente di più. La corporation promette software esclusivo per le console a cominciare da un port della versione Wii di Xenoblade Chronicles, anche se d’ora in poi occorrerà bilanciare l’uscita di titoli compatibili con le nuove console rispetto ai vecchi modelli.

Disponibili in Giappone a partire dall’11 ottobre 2014 e nel resto del mondo nel 2015, i nuovi modelli di 3DS costeranno rispettivamente (e approssimativamente) 154 dollari e 181 dollari.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • voghera housewife scrive:
    folletto
    voi purulenti nerd quando mi farete una recensione dell'inutilità del vorwerk folletto paragonato alla fenomenologia iphone?
  • evviva scrive:
    troviamo un "altro" colpevole
    No dai, la colpa è dei talebani come Stallman che continuano a diffamare i servizi di cloud storage, notoriamente sicurissssssimi.
  • Zio Ira scrive:
    dove sono?
    occhei ma da dove posso scaricarle 'ste foto ?
    • Funz scrive:
      Re: dove sono?
      - Scritto da: Zio Ira
      occhei ma da dove posso scaricarle 'ste foto ?http://t.co/ca31My7Prego.
      • Zio Ira scrive:
        Re: dove sono?
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: Zio Ira

        occhei ma da dove posso scaricarle 'ste foto
        ?

        http://t.co/ca31My7
        Prego.Ma quello è il video di un minorato mentale che fa a gara di cerebrolesioni con il postatore del link!
        • ... scrive:
          Re: dove sono?
          - Scritto da: Zio Ira
          - Scritto da: Funz

          - Scritto da: Zio Ira


          occhei ma da dove posso scaricarle 'ste
          foto

          ?



          http://t.co/ca31My7

          Prego.

          Ma quello è il video di un minorato mentale che
          fa a gara di cerebrolesioni con il postatore del
          link!Qualche utente medio di PI ha di nuovo lasciato la quickam accesa ??
    • Etype scrive:
      Re: dove sono?
      http://tinyurl.com/m99d2or
    • Contessa Serbelloni Mazzanti Viendalmar e scrive:
      Re: dove sono?
      - Scritto da: Zio Ira
      occhei ma da dove posso scaricarle 'ste foto ?notizia di oggi, c'è dentro la foto di una 17-enne, quindi è piedeXXXXX, quindi vai in galera senza passare dal via se scarichi o condividi.Stai alla larga, fidati.
  • ... scrive:
    chi e' causa del suo mal...
    come quegli idioti che vanno in alta montagna con picozza, un maglione e le scarpe da tennis: poi restano bloccati nella tormenta e ciao.dopo due giorni titolone sull'Eco di Bergamo: "montagna assassina, si porta via 4 giovani vite".Mentre il titolo dovrebbe essere: "4 giovani XXXXX ammazzati dalla loro stessa idiozia" e il sottotitolo:La montagna dichiara: "venite a prenderli che qui cominciano a puzzare e danno fastidio"
    • bradipao scrive:
      Re: chi e' causa del suo mal...
      - Scritto da: ...
      come quegli idioti che vanno in alta montagna con
      picozza, un maglione e le scarpe da tennis: poi
      restano bloccati nella tormenta e ciao.

      dopo due giorni titolone sull'Eco di Bergamo:
      "montagna assassina, si porta via 4 giovani vite".Hai visto il comunicato apple: iCloud è sicuro, ha sbagliato l'utente. Come per l'antennagate era l'utente ad impugnare male il telefono.
      • panda rossa scrive:
        Re: chi e' causa del suo mal...
        - Scritto da: bradipao
        - Scritto da: ...

        come quegli idioti che vanno in alta montagna
        con

        picozza, un maglione e le scarpe da tennis: poi

        restano bloccati nella tormenta e ciao.



        dopo due giorni titolone sull'Eco di Bergamo:

        "montagna assassina, si porta via 4 giovani
        vite".

        Hai visto il comunicato apple: iCloud è sicuro,
        ha sbagliato l'utente.Ha scattato le foto con la mano sbagliata.
      • Funz scrive:
        Re: chi e' causa del suo mal...
        - Scritto da: bradipao

        Hai visto il comunicato apple: iCloud è sicuro,
        ha sbagliato l'utente.Ovviamente. L'utente ha sbagliato fin dall'inizio quando ha comprato roba Apple e ha iniziato a usare i suoi servizi senza capire come funzionano e quali implicazioni abbiano sulla sua privacy.
  • ... scrive:
    il mio terrore e' un altro
    che prima o poi saltino fuori le foto dove ruppy e maxxi giocano ad XXXXXXXXlla mentre berti gli scatta foto a tutto andare intanto che aspetta il suo turno.... brrrrr.... raccapriccio!
    • Punto punto scrive:
      Re: il mio terrore e' un altro
      - Scritto da: ...
      che prima o poi saltino fuori le foto dove ruppy
      e maxxi giocano ad XXXXXXXXlla mentre berti gli
      scatta foto a tutto andare intanto che aspetta il
      suo turno.... brrrrr....
      raccapriccio!Basta non scaricarle...
      • ... scrive:
        Re: il mio terrore e' un altro
        - Scritto da: Punto punto
        - Scritto da: ...

        che prima o poi saltino fuori le foto dove
        ruppy

        e maxxi giocano ad XXXXXXXXlla mentre berti
        gli

        scatta foto a tutto andare intanto che
        aspetta
        il

        suo turno.... brrrrr....

        raccapriccio!

        Basta non scaricarle...sono come i film horror o i filmati su youtube schifosi (tipo spremitura di pus, etc) fanno schifo ma attirano. il trash attira eh...
        • Punto punto scrive:
          Re: il mio terrore e' un altro
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: Punto punto

          - Scritto da: ...


          che prima o poi saltino fuori le foto dove

          ruppy


          e maxxi giocano ad XXXXXXXXlla mentre berti

          gli


          scatta foto a tutto andare intanto che

          aspetta

          il


          suo turno.... brrrrr....


          raccapriccio!



          Basta non scaricarle...

          sono come i film horror o i filmati su youtube
          schifosi (tipo spremitura di pus, etc) fanno
          schifo ma attirano. il trash attira
          eh...Attira te, se ti diverti a guardare quella roba problema tuo e ringrazia che ci siano, a me invece frega niente.
  • eheheh scrive:
    colpa di chi si fotografa nuda
    e le stokka dove non deve, semplice
    • collione scrive:
      Re: colpa di chi si fotografa nuda
      per forza, se il sistema le stocca automaticamente!
      • Skywalker scrive:
        Re: colpa di chi si fotografa nuda
        Se usi uno smartphone "always connected", che per giunta può essere perso o trafugato in qualunque momento, per filmarti, vuol dire che non ti interessa quasi nulla della riservatezza di quella ripresa.Se la consideri ALTAMENTE RISERVATA ci pensi su 10 volte prima di filmarla con uno smartphone, e poi al limite usi una videocamera. E la SD card non esce dalla stanza.
  • Enjoy with Us scrive:
    il Cloud è pericoloso, iCloud di più!
    il problema non è solo Apple è tutto il sistema del Cloud e dei vari backup automatici. In pratica o sei accorto e disabiliti certi servizi di backup e stai molto attento a quello che Google + o Facebook o qualsiasi altro Social pubblica!Il vulnus per la privacy è enorme, il solo fatto che foto private possano essere di default caricate su server posti in chissà quale paese e sottoposte ad analisi che possono portate anche al tuo arresto dovrebbe far intervenire immediatamente il garante della privacy!Primo un simile servizio dovrebbe essere di default disabilitato, poi il materiale dovrebbe essere sempre criptato (altro che analisi alla ricerca di immagini pedoXXXXX!) ed infine dovrebbe essere ben chiaro quale materiale venga posto in condivisione e con chi e quale no!Garante alla privacy!!!! Ma che ti paghiamo a fare?
    • bla bla bla scrive:
      Re: il Cloud è pericoloso, iCloud di più!
      Quello che dici è corretto, ma io sostengo sempre la mia tesi. Educazione informatica: è si risolverebbero quasi tutti i problemi. Ad esempio, conosco molte persone che tengono tutta la loro vita sullo smartphone, ma non vogliono mettere il PIN perché è uno sbattimento inserirlo ogni volta...
      • panda rossa scrive:
        Re: il Cloud è pericoloso, iCloud di più!
        - Scritto da: bla bla bla
        Quello che dici è corretto, ma io sostengo sempre
        la mia tesi. Educazione informatica: è si
        risolverebbero quasi tutti i problemi. Ad
        esempio, conosco molte persone che tengono tutta
        la loro vita sullo smartphone, ma non vogliono
        mettere il PIN perché è uno sbattimento inserirlo
        ogni
        volta...E' una loro scelta.L'importante e' che non pretendano che tutta la loro vita nello smartphone resti privata.Tutti quei contenuti sono gia' nella disponibilita' di cani & porci, solo che siccome queste persone sono dei sig. nessuno, e non hanno fatto neppure foto nude, di tutti quei contenuti non frega niente a nessuno e vengono cancellati dopo la visione.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: il Cloud è pericoloso, iCloud di più!
        - Scritto da: bla bla bla
        Quello che dici è corretto, ma io sostengo sempre
        la mia tesi. Educazione informatica: è si
        risolverebbero quasi tutti i problemi. Ad
        esempio, conosco molte persone che tengono tutta
        la loro vita sullo smartphone, ma non vogliono
        mettere il PIN perché è uno sbattimento inserirlo
        ogni
        volta...Ma cosa vuol dire? Allora visto che la merce è esposta dai negozianti senza particolari tutele allora siamo autorizzati a rubarla?E' chiaro che se non tengo ben sottochiave le mie foto o i miei documenti può capitare che qualcuno me li sottragga, ma questo certo non giustifica il ladro!Ergo non comprendo perchè un servizio di backup che tratta dati estremamente personali sia di default attivo, non venga ben evidenziato all'utente e soprattutto non usi sistemi di crittografia tali per cui ci possa accedere solo il titolare dei dati! Arrivare addirittura a scansionare con algoritmi automatici il materiale backuppato ed usare tali risultanze a fini di profilazione dell'utente e peggio ancora per segnalarlo alle autorità in caso di riscontro di immagini "pedoXXXXXgrafiche" o di frasi "terroristiche" è una violazione palese e sistematica della privacy... ricordatevi che il fine non deve mai giustificare i mezzi, altrimenti tutto diventerebbe lecito, compresa la tortura e l'assasinio di innocenti! in che mondo vogliamo vivere?
        • Skywalker scrive:
          Re: il Cloud è pericoloso, iCloud di più!
          Vanno condannati in modo da evitare emuli.Ma per violazione di sistema informatico e per copia non autorizzata.Non per violazione della Privacy.Perché se usi uno smartphone "always connected" e/o archivi in cloud vuol dire che attribuivi a quei filmati la stessa riservatezza dei paesaggi ritratti in vacanza. Che non è comunque bello copiare senza chiedere.Ma la Difesa della Privacy è una cosa troppo importante per tirarla in ballo in casi come questo in cui i titolari sono i primi ad infischiarsene.
  • ... scrive:
    VIVA LAXXXXX!
    beh, direi che ci sta tutto un post del genere, visto l'argomento e che molti saranno d'accordo con me (macachi XXXXX esclusi, ovviamente)
  • capitan farlock scrive:
    diversivo mediatico per coprire
    lo scandalo dell 'abuso di potere del governatore del Texas,il repubblicano Rick Perry, potenziale candidato alla corsa per la presidenza alla presidenza degli stati unitia voi non dira niente ma texas significa petrolieri e tanti soldivedete i bush ?e per coprire una magagna se ne fa scoppiare un altra che distragga l opinione pubblica ,che chi se ne frega delle foto nude di rihanna ?
  • tarzanerd scrive:
    Diciamolo chiaramente
    Apple ha fatto una figura di M clamorosa, e questo articolo è l'unico sul web in cui si cerca in qualche modo di difenderla.Perchè?
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Diciamolo chiaramente
      forse devi aggiornare le fonti dalle quali ti documentihttp://www.theguardian.com/technology/2014/sep/01/nude-celebrity-pictures-hack-jennifer-lawrence-rihanna
      • tarzanerd scrive:
        Re: Diciamolo chiaramente
        Mi se che devi aggiornarti tu o farti aiutare con l'inglese, l'articolo che hai postato non mette in dubbio che la fonte del leak sia icloud, al contrario del tuo articolo (l'unico sul web).Si discute soltanto del metodo.Ciao.
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Diciamolo chiaramente
          leggi meglio...cento account, e forse anche di più, di tante vip violati: posto che per una questione statistica è improbabile che tutte abbiano icloud, è decisamente più probabile che ci sia la cara vecchia ingengeria sociale dietro tutto questo invece di uno script che testa 500 password tipo "password" e "qwerty"
          • ... scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            - Scritto da: Luca Annunziata
            leggi meglio...

            cento account, e forse anche di più, di tante vip
            violati: posto che per una questione statistica è
            improbabile che tutte abbiano icloud, è
            decisamente più probabile che ci sia la cara
            vecchia ingengeria sociale dietro tutto questo
            invece di uno script che testa 500 password tipo
            "password" e
            "qwerty"piuttosto di dire "apple ha cannato" prefiresci tagliarti i XXXXXXXX eh? ah, gia: sei un serio professionista, ci vogliono le prove, occorre approfondire, essere sicuri, noi siamo garantisti, aspettiamo a giudicare, non mettiamo il mostor in prima pagina....ma quando si tratta di fare il pezzo "Monaco fa retromarcia su Linix? si, no, forse chi lo sa" subito si pubblica, e?luca: ma XXXXXXXXXXXX, va! e quando hai finito, prendi una purga per cavalli, per essere proprio sicuri che non ti resti dentro nulla di te stesso.
          • tarzanerd scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            Certo, come invece suggerisci te è più probabile (con un minimo di buonsenso!!) che gli hacker siano andati a cercare (nelle discariche?) centinaia di vecchi terminali appartenuti a celebrità e non formattati prima di essere dismessi, attraverso cui queste foto e video potrebbero essere finiti nelle mani sbagliate.Ma LOL!!! Arrampicate sugli specchi del genere non le leggevo da anni!Forse non avrò letto bene l'articolo da te citato (tra l'altro uscito prima del tuo), ma non ho trovato dove è scritta questa cosa!
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            tra le due, dimmi tu, qual è più probabile: un buontempone, o più di uno, si è messo a far girare uno script su N utenze, indovinate a caso, neppure sapendo chi ha e chi non ha un account icloud, o un buontempone, o più di uno, ha circuito e bucato un singolo account di un press agent, e da lì si è infilato altrove?è il rasoio di occamliberi di fare il gioco del tiro al piccione
          • bla bla bla scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            - Scritto da: Luca Annunziata
            tra le due, dimmi tu, qual è più probabile: un
            buontempone, o più di uno, si è messo a far
            girare uno script su N utenze, indovinate a caso,
            neppure sapendo chi ha e chi non ha un account
            icloud,Secondo me è andata proprio così, ma ovviamente non a caso... Esistono DB popolati con indirizzi e-mail validi (gli spammer quando trovano un indirizzo valido se lo salvano di sicuro) e ci va davvero poco a fare uno script che li testa su iCloud con le password "classiche".Inoltre alcune attrici si sono trovate pubblicate foto scattate nel 2011. Non uso iCloud, ma da quello che ho letto PhotoStream salva solo quelle degli ultimi 30gg, quindi le foto sono state sottratte molti anni fa. E' quindi possibile che vadano avanti da anni a testare combinazioni account/password.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            tutto questo non spiega da dove vengano i videoios non li mette su icloud
          • bla bla bla scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            - Scritto da: Luca Annunziata
            tutto questo non spiega da dove vengano i video

            ios non li mette su icloudhttp://teachmeios.com/apple-introduces-video-sharing-via-photo-stream-in-ios-7-and-apple-tv-6-0/
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            è una cosa diversae suppone che abbiano attaccato anche altri accounte non spiega cosa ci facessero foto di altri smartphonee documenti dropbox, di quelli che spiegano come si usano le cartelle
          • ... scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            - Scritto da: Luca Annunziata
            tutto questo non spiega da dove vengano i video

            ios non li mette su icloudios non li mette su icloud che tu sappia il padrone non e' tenuto a dirti tutto le schefezze che girano in background sui suoi terminali, ingenuotto.
          • sgabbio scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            01/10
          • bradipao scrive:
            Re: Diciamolo chiaramente
            - Scritto da: Luca Annunziata
            tra le due, dimmi tu, qual è più probabile: un
            buontempone, o più di uno, si è messo a far
            girare uno script su N utenze, indovinate a caso,
            neppure sapendo chi ha e chi non ha un account icloud,Qualcuno ha ipotizzato che conoscessero solo una utenza di un VIP, che una volta bucata ha permesso di accedere alle email e quindi agli indirizzi di molti altri VIP (in quanto è estremamente probabile che si conoscano) e a contenuti non direttamente presenti negli icloud.
        • ... scrive:
          Re: Diciamolo chiaramente
          - Scritto da: tarzanerd
          Mi se che devi aggiornarti tu o farti aiutare con
          l'inglese, l'articolo che hai postato non mette
          in dubbio che la fonte del leak sia icloud, al
          contrario del tuo articolo (l'unico sul
          web).

          Si discute soltanto del metodo.

          Ciao.e dopo il pezzo di iquilibrismo, il buon luca adesso ci fa il numero dle lanciatore di coltelli. Luca, usi botta' come al solito o metti maruccia? se metti maruccia sull'asse, scolati almeno una bottiglia di vodka prima id cominciare a tirare: hai visto mai che ci fai finalmente un regalone :-)
    • ... scrive:
      Re: Diciamolo chiaramente
      - Scritto da: tarzanerd
      Apple ha fatto una figura di M clamorosa, e
      questo articolo è l'unico sul web in cui si cerca
      in qualche modo di
      difenderla.

      Perchè?correzione:e' l'unico sul web che lo difende in mainera cosi spudorata dando perfino il XXXX della mamma...Signora Annunziata, capisco ch e' anziana, ma abbia pazienza, eh, luca lo fa per soldi, mica per altro. si sacrifchi ancora una volta per il suo figliolo: su, si giri...."
    • bla bla bla scrive:
      Re: Diciamolo chiaramente
      E se la Kate Upton di turno avesse messo come password "12345678", ovviamente senza abilitare la 2FA? Non voglio difendere Apple, però quasi tutte le celebrità hanno l'iPhone e come mai hanno bucato solo 100 account? Se fosse stato un bug di sicurezza li avrebbero bucati tutti a tappeto... Il problema della sicurezza nel cloud esiste, però con un minimo di accortezze da parte dell'utente si potrebbero quasi azzerare i rischi. Solo che usare password diverse e complesse per ogni sito e troppo uno sbattimento, ecc, ecc...
    • ... scrive:
      Re: Diciamolo chiaramente
      - Scritto da: tarzanerd
      Apple ha fatto una figura di M clamorosa, e
      questo articolo è l'unico sul web in cui si cerca
      in qualche modo di
      difenderla.

      Perchè?ipotesi a:perche a pi amano apple e la difendono a prescindereipotesi b:perche a pi ricevono vantaggi economici (diretti e/o indiretti) dalla difesa di appleipotesi c:a + b
      • Punto punto scrive:
        Re: Diciamolo chiaramente
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: tarzanerd

        Apple ha fatto una figura di M clamorosa, e

        questo articolo è l'unico sul web in cui si
        cerca

        in qualche modo di

        difenderla.



        Perchè?

        ipotesi a:
        perche a pi amano apple e la difendono a
        prescindere

        ipotesi b:
        perche a pi ricevono vantaggi economici (diretti
        e/o indiretti) dalla difesa di
        apple

        ipotesi c:
        a + bL'agonia durera' poco.
  • ... scrive:
    Re: Io la butto...
    - Scritto da: chiappe al sole
    - Scritto da: ...


    la piattaforma iCloud <b
    non
    allertava
    i

    prorpietari nè bloccava gli account a fronte
    di

    ripetuti tentativi falliti di acXXXXX
    </b

    Allertare serve a poco... Non è come quando ti
    arriva l'SMS della carta di credito che puoi
    bloccarla telefonando alla banca. Li puoi
    cambiare password, ma ormai è magari troppo
    tardi. Di solito quando viene rilevato un attacco
    brute-force bisogma mettere dei ritardi tra
    l'inserimento della password e la risposta OK/KO
    del server, oppure bloccare per X minuti
    l'account. Cosa che fanno tutti, tranne
    Apple.


    Questo è quanto.

    Che ci sia legame fra questo e i leak è
    tutto
    da

    dimostrare. Probabile? possibile? chi lo

    sa!
    Se anche fosse questo il problema, Apple non lo
    ammetterebbe mai: non deve rovinare la sua
    immagine (finta) di
    super-sicurezza!


    La cosa <b
    certa </b
    è che
    una

    leggerezza di configurazione simile sui serve

    Apple è totalmente inaccettabile da chi viene

    PAGATO per custodire in sicurezza i nostri

    ricordi.
    Affidare i tuoi dati a Apple è come confidare i
    segreti alla portinaia ;) Qualsiasi altro
    servizio cloud è 100 volte più sicuro. Ricorda
    che Apple è un produttore di HW, poco ci capisce
    di SW e tantomeno di
    web.tranquillo adesso maxsix dira' che il blocco/sospensione dell'acXXXXX dopo n tentativi falliti non era stato implementato per venire incontro all'XXXXXXXXXta dei clienti apple che avavano bisogno di provare setto-otto volte prima id ricordare c'e la password era "1234".Sai, 4 cifre sono una mazzata da ricordare....
  • Funz scrive:
    Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
    Senza scomodare super-hacker con script vari che scandagliano da fuori iCloud, c'è una nota agenzia-di-tre-lettere che ha una via di acXXXXX privilegiata a *tutto* quello che gli utenti caricano su iCloud.Migliaia o decine di migliaia di ex-colleghi di Snowden.Vuoi che a uno o dieci di loro non venga in mente di curiosare tra le cartelle delle celebrità? Per la sicurezza antiterrorismo, ovviamente! Io direi anche mille!E vuoi che a uno o dieci di quei mille non gli venga la malsana idea di raccogliere quello che trova e portarselo a casa?E vuoi che a questo punto a qualcuno non venga in mente di prendere lo zip e buttarlo personalmente su Internet, o mostrarlo a un amico che glielo frega, o perdersi la chiavetta al bar, o portare il PC in riparazione, o o o o?Purtroppo è già partita la litania in malafede di quelli che "visto i difensori della privacy, che si lamentavano tanto delle intercettazioni di massa della NSA, adesso cosa ti combinano?"Invece è un argomento in più contro la sorveglianza di massa. Se la NSA ha una via di ingresso, anche tutti gli altri hanno una via di ingresso, e di uscita.
    • ROFL scrive:
      Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
      - Scritto da: Funz
      Senza scomodare super-hacker con script vari che
      scandagliano da fuori iCloud, c'è una nota
      agenzia-di-tre-lettere che ha una via di acXXXXX
      privilegiata a *tutto* quello che gli utenti
      caricano su
      iCloud.
      Migliaia o decine di migliaia di ex-colleghi di
      Snowden.
      Vuoi che a uno o dieci di loro non venga in mente
      di curiosare tra le cartelle delle celebrità? Per
      la sicurezza antiterrorismo, ovviamente! Io direi
      anche
      mille!
      E vuoi che a uno o dieci di quei mille non gli
      venga la malsana idea di raccogliere quello che
      trova e portarselo a
      casa?
      E vuoi che a questo punto a qualcuno non venga in
      mente di prendere lo zip e buttarlo personalmente
      su Internet, o mostrarlo a un amico che glielo
      frega, o perdersi la chiavetta al bar, o portare
      il PC in riparazione, o o o
      o?

      Purtroppo è già partita la litania in malafede di
      quelli che "visto i difensori della privacy, che
      si lamentavano tanto delle intercettazioni di
      massa della NSA, adesso cosa ti
      combinano?"
      Invece è un argomento in più contro la
      sorveglianza di massa. Se la NSA ha una via di
      ingresso, anche tutti gli altri hanno una via di
      ingresso, e di
      uscita.Ma se tu lavorassi ad iCloud e vedessi l'account di Kate Upton o di Bar Refaeli... un occhietto non ce lo butteresti dentro?
      • chiappe al sole scrive:
        Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: chiappe al sole
        ROTFL, certo, sai che facile indicizzare i dati
        criptati, analizzarli per l'advrtising e la
        profilazione?
        AAHAHAHAHAHAHAIn forma anonima... Lo so che siamo italiani e crediamo che tutti vogliano mettercelo in quel posto, ma ll'estero se qualcuno fa il furbetto finisce in carcere, non come qui da noi...
        Snowden ha dimoStrato il contrario, sia facendolo
        IN PRIMA PERSONA, sia FORNENDO documenti che
        mostrano che basta una giustificazione tipo
        'forse è in contatto con obiettivo interessante'
        per permettere ad un agente di visionare
        qualunque cosa di chiunque (compreso il
        presidente)Ok, quindi adesso vedranno quale agente ha chiesto i dati della Rafaeli e lo schiafferanno dentro per 15 anni.
        • ... scrive:
          Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
          - Scritto da: chiappe al sole
          In forma anonima...ma forma anonima di che?I sistemi di data mining della grandi aziende USA sono CREATI per spremere sodli dai tuoi dati, cosa vuoi che anonimizzo e criptino???E' il loro lavoro scopire quante più cosa possibili di ogni cosa che pubblichi, dall'analisi del contenuto (anche con OCR e speak2text) fino a quelle dei metadati.Vai a vedere la valutazioni in borsa di chi gestisce queste moli di dati, solo uno stolto può pensare che lo facciano nel rispetto della privacy.
          Ok, quindi adesso vedranno quale agente ha
          chiesto i dati della Rafaeli e lo schiafferanno
          dentro per 15
          anni.se è stato uno di loro, sì.Ma io non ho mai scritto che è stato uno di loro.Dove l'hai letto tu?
          • chiappe al sole scrive:
            Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: chiappe al sole


            In forma anonima...

            ma forma anonima di che?
            I sistemi di data mining della grandi aziende USA
            sono CREATI per spremere sodli dai tuoi dati,
            cosa vuoi che anonimizzo e
            criptino???
            E' il loro lavoro scopire quante più cosa
            possibili di ogni cosa che pubblichi,
            dall'analisi del contenuto (anche con OCR e
            speak2text) fino a quelle dei
            metadati.
            Vai a vedere la valutazioni in borsa di chi
            gestisce queste moli di dati, solo uno stolto può
            pensare che lo facciano nel rispetto della
            privacy.Apple guadagna sull'HW, non ha interesse a vendere i dati. Se le foto arrivassero da Gogole Drive o Dropbox potrebbe anche essere. Tuttavia se si scoprisse che le foto sono uscite di proposito, il sistema giudiziario USA potrebbe anche far chiudere una potenza come Google.
            se è stato uno di loro, sì.
            Ma io non ho mai scritto che è stato uno di loro.
            Dove l'hai letto tu?Non l'ho letto. Sei tu o qualcun altro che sostiene che i dati siano stati presi da NSA (e magari pubblicati da un hacker che ha bucato qualche PC NSA)...
          • ... scrive:
            Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
            - Scritto da: chiappe al sole
            Apple guadagna sull'HW, non ha interesse a
            vendere i dati. primo: non sitamo parlando solo di Apple, ma di cloud in generale.secondo: se Apple può guadagnare una sacco di soldi dai dati (e può) allora lo farà. O pensi che siano solo due soldi quelli che tengono in piedi google, che guadagna solo sui dati?
            il sistema giudiziario USA potrebbe
            anche far chiudere una potenza come
            Google.AHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHcome quando scovano una backdoor, e l'azienda responsabile risponde 'è solo un programma di diagnostica che ci siamo dimenticati di togliere!!' e poi non succede assolutamente nulla?
            Non l'ho letto. Sei tu o qualcun altro che
            sostiene che i dati siano stati presi da NSA (e
            magari pubblicati da un hacker che ha bucato
            qualche PC
            NSA)...Sono tutte solo possibilità, ed è proprio sulla possibilità fisica che ti ho risposto: tu dicevi che bisogna dimostrare che uno sia terrorista per spiarlo, ma Snowden ha detto e mostrato chiaramente che basta una scusa blanda: sullam aschera di giustificazione (che ormai è pubblica) c'è un form in cui scrivi liberamente quello che vuoi ed un paio di opzioni precompilate, tutte con indicazioni generiche.Lascia perdere su questo punto: aprono quello che volgiono senza rendere conto a niente e a nessuno.
          • ... scrive:
            Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?

            Apple guadagna sull'HW, non ha interesse a
            vendere i dati. Se le foto arrivassero da Gogole
            Drive o Dropbox potrebbe anche essere. Tuttavia
            se si scoprisse che le foto sono uscite di
            proposito, il sistema giudiziario USA potrebbe
            anche far chiudere una potenza come
            Google.Forse in passato.Cosi' come MS guadagnava sul software.Ma ormai HW e SW danno ricavi bassissimi e tutte le grandi aziende hanno capito che l'oro del futuro sono i dati degli utenti.Dire che Apple non ci guadagna con iCloud vuol dire essere un minimo ingenuo. Immagini quanto costi mettere in piedi un servizio come iCloud o GDrive o SkyDrive (OneDrive) o DropBox? E Apple lo farebbe per dare un servizio all'utente e basta? Potrebbe dargli lo stesso servizio senza spendere milioni di dollari, basterebbe fargli usare uno degli altri servizi.
      • Funz scrive:
        Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
        - Scritto da: ROFL
        Ma se tu lavorassi ad iCloud e vedessi l'account
        di Kate Upton o di Bar Refaeli... un occhietto
        non ce lo butteresti
        dentro?Anche loro, sì :DMa in Apple (spero) non hanno la cultura dello spione che c'è in NSA...
    • 2014 scrive:
      Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
      - Scritto da: Funz
      Senza scomodare super-hacker con script vari che
      scandagliano da fuori iCloud, c'è una nota
      agenzia-di-tre-lettere che ha una via di acXXXXX
      privilegiata a *tutto* quello che gli utenti
      caricano su
      iCloud.
      Migliaia o decine di migliaia di ex-colleghi di
      Snowden.
      Vuoi che a uno o dieci di loro non venga in mente
      di curiosare tra le cartelle delle celebrità? Per
      la sicurezza antiterrorismo, ovviamente! Io direi
      anche
      mille!
      E vuoi che a uno o dieci di quei mille non gli
      venga la malsana idea di raccogliere quello che
      trova e portarselo a
      casa?Dopo Snowden?Se ai raggi x gli trovano una chiavetta usb finiscono in galera e buttano via la chiave...
      • chiappe al sole scrive:
        Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
        - Scritto da: 2014
        Dopo Snowden?
        Se ai raggi x gli trovano una chiavetta usb
        finiscono in galera e buttano via la
        chiave...Il problema non è come portare fuori i dati: quello è semplice, basterebbe caricarli sul proprio Dropbox personale e dall'azienda non esce nulla di "fisico". Il problema è averli. Nelle aziende serie (e Apple non è tra le più serie in quanto a sicurezza), ci sono diversi livelli di protezione e anche il sistemista smanettone non può accedere a dei dati sensibili.
        • Izio01 scrive:
          Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
          - Scritto da: chiappe al sole
          - Scritto da: 2014

          Dopo Snowden?

          Se ai raggi x gli trovano una chiavetta usb

          finiscono in galera e buttano via la

          chiave...

          Il problema non è come portare fuori i dati:
          quello è semplice, basterebbe caricarli sul
          proprio Dropbox personale e dall'azienda non esce
          nulla di "fisico".Mahhh, premetto che non so nulla della NSA, ma anche in aziende civili, quando lavori su dati veramente sensibili (quelli che conosco perché me ne ha parlato un'amica sono progetti industriali), ti bloccano l'acXXXXX alla rete. Per di più i PC dedicati non hanno nemmeno le porte USB, al massimo potresti fotografare il monitor.Non credo che alla NSA prendano così sottogamba le misure di sicurezza.
          Il problema è averli. Nelle
          aziende serie (e Apple non è tra le più serie in
          quanto a sicurezza), ci sono diversi livelli di
          protezione e anche il sistemista smanettone non
          può accedere a dei dati
          sensibili.
          • ... scrive:
            Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
            - Scritto da: Izio01
            Non credo che alla NSA prendano così sottogamba
            le misure di
            sicurezza.Lol, Snowden non era neppure agente, era un semplice consulente esterno e si è portato via gigabyte di dati altamente classificati.
          • Izio01 scrive:
            Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Izio01


            Non credo che alla NSA prendano così
            sottogamba

            le misure di

            sicurezza.


            Lol, Snowden non era neppure agente, era un
            semplice consulente esterno e si è portato via
            gigabyte di dati altamente classificati.Bè, in effetti anche tu c'hai ragione :p
          • Funz scrive:
            Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Izio01


            Non credo che alla NSA prendano così
            sottogamba

            le misure di

            sicurezza.


            Lol, Snowden non era neppure agente, era un
            semplice consulente esterno e si è portato via
            gigabyte di dati altamente
            classificati.http://www.wired.com/2014/08/edward-snowden/Snowden says he had no problem accessing, downloading, and extracting all the confidential information he liked. Except for the very highest level of classified documents, details about virtually all of the NSAs surveillance programs were accessible to anyone, employee or contractor, private or general, who had top-secret NSA clearance and access to an NSA computer.[...]There was one key area that remained out of his reach: the NSAs aggressive cyberwarfare activity around the world. To get access to that last cache of secrets, Snowden landed a job as an infrastructure analyst with another giant NSA contractor, Booz Allen
      • Funz scrive:
        Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
        - Scritto da: 2014

        E vuoi che a uno o dieci di quei mille non
        gli

        venga la malsana idea di raccogliere quello
        che

        trova e portarselo a

        casa?

        Dopo Snowden?
        Se ai raggi x gli trovano una chiavetta usb
        finiscono in galera e buttano via la
        chiave...Snowden aveva acXXXXX a tutto, senza nessun controllo e limitazione. E come lui migliaia di altri. UnaHanno un bel cercare di tappare tutti i buchi, credo di più nell'esistenza dei folletti che ai controlli ai raggi X (lol!) su tutti gli agenti, gli impiegati, i contractor che vanno e vengono in NSA, CIA, FBI, Blackcosi, eccetera eccetera... Una microSD da centinaia di giga è grande come un'unghia del mignolo, hai un bel perquisire tutti.Lettura moltissimo interessantissima per tutti:http://www.wired.com/2014/08/edward-snowden/
    • Giambo scrive:
      Re: Chi è che ha acXXXXX totale a iCloud?
      Rasoio di Hanlon:« Non presumere mai cattiveria laddove basti la stupidità »IMHO e' colpa di Apple.Niente di catastrofico, capita quasi quotidianamente di leggere di intrusioni in questo o quel sistema informatico.Questa volta sono le attricette nude, e tristemente fanno piu' notizia dei vari sistemi aperti a chiunque tramite VNC ...
  • maxsix scrive:
    Io la butto...
    ... non è mica invece che questo presunto attacco arriva da heartbleed?La butto eh.
    • ... scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix
      ... non è mica invece che questo presunto attacco
      arriva da
      heartbleed?

      La butto eh.E perchè non dallo sfruttamento delle backdoor governative?
      • maxsix scrive:
        Re: Io la butto...
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: maxsix

        ... non è mica invece che questo presunto
        attacco

        arriva da

        heartbleed?



        La butto eh.

        E perchè non dallo sfruttamento delle backdoor
        governative?Per il semplice fatto che quelle sono più difficili, meno documentate da sfruttare e sopratutto tracciabili dai detentori delle backdoor stesse.Faccio fatica a credere anch'io nel brute-force in così larga scala e attacchi di ingegneria sociale così mirati e con così grande sucXXXXX mi lasciano perplesso.Io propendo per heartbleed, ma ovviamente, non ce lo diranno mai.
    • Funz scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix
      ... non è mica invece che questo presunto attacco
      arriva da
      heartbleed?questa è la tua personale ossessione, vedi 'sta roba dappertutto per giustificare il tuo livore verso l'open source.
      La butto eh.Io mi butterei in direzione di uno psicologo, se fossi in te...
    • Giambo scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix
      ... non è mica invece che questo presunto attacco
      arriva da
      heartbleed?

      La butto eh.http://www.computerworld.com/article/2476148/cybercrime-hacking/apple-has-no-heart--bleed-.html <i
      Apple has confirmed that the widely reported Heartbleed security disaster isnt a problem for iOS, OS X or its iCloud services. </i
      Piu' probabile che la colpa sia da cercare totalmente in casa Cupertino.
    • ROFL scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix

      La butto eh.No dai... non farlo. (rotfl)
    • 2014 scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix
      ... non è mica invece che questo presunto attacco
      arriva da
      heartbleed?

      La butto eh.Almeno uno c'èhttp://time.com/3148773/report-devastating-heartbleed-flaw-was-used-in-hospital-hack/
    • FDG scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix
      ... non è mica invece che questo presunto attacco
      arriva da
      heartbleed?

      La butto eh.Maxsix l'hai proprio buttata. E fa pure puzza :P ;)
    • ... scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix
      ... non è mica invece che questo presunto attacco
      arriva da
      heartbleed?[IMG]http://i.imgur.com/hC8oMxs.jpg[/IMG]
    • ... scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix
      ... non è mica invece che questo presunto attacco
      arriva da
      heartbleed?

      La butto eh.ottimo, ma hai dimenticato di legargli una corda, legare te stesso all'altro capo della corda e di assicurati di averla buttata a fiume (bello profondo).
    • ... scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix
      ... non è mica invece che questo presunto attacco
      arriva da
      heartbleed?la piattaforma iCloud <b
      non allertava i prorpietari nè bloccava gli account a fronte di ripetuti tentativi falliti di acXXXXX </b
      .Questo è quanto.Che ci sia legame fra questo e i leak è tutto da dimostrare. Probabile? possibile? chi lo sa!La cosa <b
      certa </b
      è che una leggerezza di configurazione simile sui serve Apple è totalmente inaccettabile da chi viene PAGATO per custodire in sicurezza i nostri ricordi.
      • chiappe al sole scrive:
        Re: Io la butto...
        - Scritto da: ...
        la piattaforma iCloud <b
        non allertava i
        prorpietari nè bloccava gli account a fronte di
        ripetuti tentativi falliti di acXXXXX </b
        Allertare serve a poco... Non è come quando ti arriva l'SMS della carta di credito che puoi bloccarla telefonando alla banca. Li puoi cambiare password, ma ormai è magari troppo tardi. Di solito quando viene rilevato un attacco brute-force bisogma mettere dei ritardi tra l'inserimento della password e la risposta OK/KO del server, oppure bloccare per X minuti l'account. Cosa che fanno tutti, tranne Apple.
        Questo è quanto.
        Che ci sia legame fra questo e i leak è tutto da
        dimostrare. Probabile? possibile? chi lo
        sa!Se anche fosse questo il problema, Apple non lo ammetterebbe mai: non deve rovinare la sua immagine (finta) di super-sicurezza!
        La cosa <b
        certa </b
        è che una
        leggerezza di configurazione simile sui serve
        Apple è totalmente inaccettabile da chi viene
        PAGATO per custodire in sicurezza i nostri
        ricordi.Affidare i tuoi dati a Apple è come confidare i segreti alla portinaia ;) Qualsiasi altro servizio cloud è 100 volte più sicuro. Ricorda che Apple è un produttore di HW, poco ci capisce di SW e tantomeno di web.
        • panda rossa scrive:
          Re: Io la butto...
          - Scritto da: chiappe al sole
          - Scritto da: ...


          la piattaforma iCloud <b
          non
          allertava
          i

          prorpietari nè bloccava gli account a fronte
          di

          ripetuti tentativi falliti di acXXXXX
          </b

          Allertare serve a poco... Non è come quando ti
          arriva l'SMS della carta di credito che puoi
          bloccarla telefonando alla banca. Li puoi
          cambiare password, ma ormai è magari troppo
          tardi. Di solito quando viene rilevato un attacco
          brute-force bisogma mettere dei ritardi tra
          l'inserimento della password e la risposta OK/KO
          del server, oppure bloccare per X minuti
          l'account. Cosa che fanno tutti, tranne
          Apple.Gia'. Te lo immagini il macaco che tipicamente sbaglia almeno tre volte ad inserire la password 12345, che deve aspettare X minuti, quando invece non vede l'ora di mostrare il suo costoso gioiellino agli amici del bar.Tra la figuraccia di sbagliare la password e il rischio di subire un brute force attack, che cosa pensi che sia preferibile per l'applefan?
          Affidare i tuoi dati a Apple è come confidare i
          segreti alla portinaia ;) Qualsiasi altro
          servizio cloud è 100 volte più sicuro. Ricorda
          che Apple è un <s
          produttore </s
          <b
          venditore </b
          di HW, poco ci capisce
          di SW e tantomeno di
          web.Fixed.La roba che apple rivende, e' rigorosamente MADE IN CHINA.
          • ... scrive:
            Re: Io la butto...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: chiappe al sole

            - Scritto da: ...




            la piattaforma iCloud <b
            non

            allertava

            i


            prorpietari nè bloccava gli account a
            fronte

            di


            ripetuti tentativi falliti di acXXXXX

            </b


            Allertare serve a poco... Non è come quando
            ti

            arriva l'SMS della carta di credito che puoi

            bloccarla telefonando alla banca. Li puoi

            cambiare password, ma ormai è magari troppo

            tardi. Di solito quando viene rilevato un
            attacco

            brute-force bisogma mettere dei ritardi tra

            l'inserimento della password e la risposta
            OK/KO

            del server, oppure bloccare per X minuti

            l'account. Cosa che fanno tutti, tranne

            Apple.

            Gia'. Te lo immagini il macaco che tipicamente
            sbaglia almeno tre volte ad inserire la password
            12345, che deve aspettare X minuti, quando invece
            non vede l'ora di mostrare il suo costoso
            gioiellino agli amici del
            bar.

            Tra la figuraccia di sbagliare la password e il
            rischio di subire un brute force attack, che cosa
            pensi che sia preferibile per
            l'applefan?


            Affidare i tuoi dati a Apple è come
            confidare
            i

            segreti alla portinaia ;) Qualsiasi altro

            servizio cloud è 100 volte più sicuro.
            Ricorda

            che Apple è un <s
            produttore
            </s
            <b
            venditore </b
            di
            HW, poco ci
            capisce

            di SW e tantomeno di

            web.

            Fixed.
            La roba che apple rivende, e' rigorosamente MADE
            IN
            CHINA.si e' made in cina, ma prodotta seguendo i rigorisissimi dettami tecnologici e gli elevatissimi standard di qualita apple, figurati che hanno imposto agli operai di firmare una dichiarazione dove si impegnano a non suicidarsi.firmato:quella gran XXXXXXXXXXXXXX di maxsix
          • panda rossa scrive:
            Re: Io la butto...
            - Scritto da: ...
            si e' made in cina, ma prodotta seguendo i
            rigorisissimi dettami tecnologici e gli
            elevatissimi standard di qualita apple, figurati
            che hanno imposto agli operai di firmare una
            dichiarazione dove si impegnano a non
            suicidarsi.E quelli che non la rispettano riceveranno 100 frustate sul loro cadavere.
          • Izio01 scrive:
            Re: Io la butto...
            - Scritto da: panda rossa

            Gia'. Te lo immagini il macaco che tipicamente
            sbaglia almeno tre volte ad inserire la password
            12345, che deve aspettare X minuti, quando invece
            non vede l'ora di mostrare il suo costoso
            gioiellino agli amici del bar.
            Ma daiiiiiii!!! (rotfl)Questa è una trollata ma mi ha fatto scomXXXXXXre, anche perché mi è subito venuta in mente la combinazione della valigia (e degli scudi protettivi del pianeta) in Balle Spaziali!!!
          • bla bla bla scrive:
            Re: Io la butto...
            - Scritto da: panda rossa
            La roba che apple rivende, e' rigorosamente MADE
            IN CHINA.Tranne che nel prezzo...
    • Zio Bubu scrive:
      Re: Io la butto...
      - Scritto da: maxsix
      ... non è mica invece che questo presunto attacco
      arriva da
      heartbleed?

      La butto eh.Quindi gli iGeni di apple hanno uno stack ssl bucato su icloud?loooooooooooooooooool
      • Contessa Serbelloni Mazzanti Viendalmar e scrive:
        Re: Io la butto...
        - Scritto da: Zio Bubu

        Quindi gli iGeni di apple hanno uno stack ssl
        bucato su
        icloud?il che significherebbe che delegano la sicurezza e la privacy dei propri utenti a terzi da cui non hanno alcuna garanzia (le licenze Apache License 1.0 e BSD parlano chiaro) pur di non spendere per farsi le prorie librerie. (rotfl)
    • cicciobello scrive:
      Re: Io la butto...
      Se così fosse, vorrebbe dire che apple si faceva pagare senza realizzare nulla, ma limitandosi a rifilare un prodotto gratuito fatto da altri, e per di più una versione bacata.
  • gnammolo scrive:
    Qua tutti parlano...
    ma qualcuno queste foto le ha scaricate? Io sì. #TheFappening!!!!
    • merda scrive:
      Re: Qua tutti parlano...
      e poi? ti sei masturbato guardando delle XXXXXX che non avrai mai? ma vai a XXXXX piuttosto...
    • ... scrive:
      Re: Qua tutti parlano...
      - Scritto da: gnammolo
      ma qualcuno queste foto le ha scaricate? ci sono due categorie di persone:-chi le ha scaricate e lo ammette-chi le ha scaricate e non lo ammettetertium non daturquindi la tua domanda, a meno che non fosse retorica, va riscritta"ma qualcuno, queste foto, ammette di averle scaricate?"
    • Skywalker scrive:
      Re: Qua tutti parlano...
      Eh quindi? Vuoi un applauso per aver saputo usare Bittorrent?Tra l'altro, o sei uno dei primissimi che hanno scaricato quel materiale da 4chain, o il materiale potrebbe essere stato talmente alterato, elementi aggiunti, modificati o cancellati, EXIF modificate, che sarebbe perfettamente inaffidabile per qualunque ragionamento sulla sorgente da cui è stato raccolto.Se invece l'eccitazione è per aver visto quelle foto, bah, cercati un analista: sono tutti personaggi che per la loro professione, hanno già autorizzato e diffuso la ripresa di ogni centimetro della propria superficie: anche prima di questo leak era rimasto uno spazio negativo per l'immaginazione. E che comunque, per dirla con la Pausini "ce l'hanno come le altre". Boh...
      • ... scrive:
        Re: Qua tutti parlano...
        - Scritto da: Skywalker
        Se invece l'eccitazione è per aver visto quelle
        foto, bah, cercati un analistaServono 6 miliardi di analisti, allora
  • chiappe al sole scrive:
    APPLE != SICUREZZA
    Esiste in molti la convinzione che i prodotti Apple siano sicuri. E' completamente errato: sono molto più insicuri della concorrenza, MS compresa.Tutti ad additare Android, Windows, OneDrive, Google Drive o Dropbox, ma queste piattaforme sono molto più sicure di iOS, OSX e iCloud. Quattro anni fa Dropbox aveva sofferto di gravi problemi di sicurezza, ma si sono rimboccati le maniche e hanno reso il servizio tra i più sicuri attualmente in circolazione.Apple vende fuffa, anche sotto il profilo della sicurezza. Quando Google, Dropbox, Evernote, MS e altri implementavano la two-factor-autentication anche Apple l'ha fatto, ma in modo completamente insensato: http://arstechnica.com/security/2013/05/icloud-users-take-note-apple-two-step-protection-wont-protect-your-data/Quindi se voglio fare il fighetto con gli amici posso anche prendere un iPhone, ma se voglio che i miei dati non finiscano nelle mani di un hacker è meglio se mi rivolgo alla concorrenza.
    • Amen scrive:
      Re: APPLE != SICUREZZA
      [img]http://www.appsfinder.fr/images/android/screenshots/SS_10797_0.png[/img]
    • bradipao scrive:
      Re: APPLE != SICUREZZA
      - Scritto da: chiappe al sole
      Tutti ad additare Android, Windows, OneDrive,
      Google Drive o Dropbox, ma queste piattaforme
      sono molto più sicure di iOS, OSX e iCloud.Su una cosa hai ragione: si stracciano le vesti per il malware android, a cui hanno dedicato persino una slide all'ultimo keynote, però poi del malware android non si vedono effetti nella realtà quotidiana. In il cloud più sicuro di sempre si scopre essere ne' più ne' meno come tutti gli altri cloud, anzi almeno fino a ieri un "capellino" peggio.
      • chiappe al sole scrive:
        Re: APPLE != SICUREZZA
        Alla fine i cloud più sicuri sono quelli che criptano lato client con una chiave derivata dalla password (Tresorit o Wuala); oppure "alla vecchia maniera": caricare sul cloud un archivio TrueCrypt (o simili).
        • bla bla bla scrive:
          Re: APPLE != SICUREZZA
          Nessun cloud è sicuro se poi l'utonto mette "123456" come password. Educazione informatica, quella sconosciuta...
  • fap fap scrive:
    grazie NSA
    grazie a qualche tecnico NSA che stanco di smanettare da solo ha regalato al mondo latro smanattamento
  • Winaro scrive:
    Visto cosa succede a non usare windows?
    Come da oggetto, se avessero usato dei windows phone tutto questo non sarebbe sucXXXXX. O)Ma dopo mesi e mesi di click da "riflesso incondizionato" sulle quelle foto di Kate Upton in bikini ed con assenza di gravita che mi appaiono quando leggo Tom's... per una volta posso dire VIVA iCloud! VIVA Facebook!!!(Comunque, poveretta... avrebbe fatto meglio a prendere un Lumia ed a non mettere le porcellate in giro per internet, ma sta gente che cavolo ha in testa?)Parola di Winaro! ;)
    • bubba scrive:
      Re: Visto cosa succede a non usare windows?
      - Scritto da: Winaro
      Come da oggetto, se avessero usato dei windows
      phone tutto questo non sarebbe sucXXXXX.
      O)
      al contrario. E' proprio perche' si usa windows, che e' sul XXXXX. il tizio che ha postato, intendo. (cfr. http://www.buzzfeed.com/charliewarzel/bryan-hamade-blamed-by-redditors-for-jennifer-lawrence-leak#2cvejtf );)
      (Comunque, poveretta... avrebbe fatto meglio a
      prendere un Lumia ed a non mettere le porcellateperche' il lumia non synca/copia/uppa roba su internet? ci dai una notizia!
      • Winaro scrive:
        Re: Visto cosa succede a non usare windows?
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: Winaro

        Come da oggetto, se avessero usato dei
        windows

        phone tutto questo non sarebbe sucXXXXX.

        O)


        al contrario. E' proprio perche' si usa windows,
        che e' sul XXXXX. il tizio che ha postato,
        intendo. (cfr.
        http://www.buzzfeed.com/charliewarzel/bryan-hamade
        ;)Ma non è lui l'hacker. E poi io parlavo di Windows Phone 8. Dagli screenshots si vede chiaramente che usa ancora windows 7, un sistema ormai vecchio ed insicuro. Se fosse passato a windows 8 (il miglior sistema operativo di sempre) non avrebbe avuto questo inconveniente.

        (Comunque, poveretta... avrebbe fatto meglio
        a

        prendere un Lumia ed a non mettere le
        porcellate
        perche' il lumia non synca/copia/uppa roba su
        internet? ci dai una
        notizia!Mica mette la roba su iCloud, che è un servizio gestito da incompetenti della Apple.Parola di Winaro! ;)
        • marco cocozza scrive:
          Re: Visto cosa succede a non usare windows?
          mi sa che sei un promoter di microsoft........"da utente esperto" ti posso dire che tanti utenti non esperti con il tuo car windows 8 rischiano di fare mille guai in piu disperendendo "i fatti loro" on the cloud mille volte piu velocemente di come non si può fare co l'ottimo e robusto windows 7 !!!! ma fateci il piacere....... pregate e aspettare windows 9 .......
          • panda rossa scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: marco cocozza
            mi sa che sei un promoter di microsoft........Mi sa che tu sei nuovo del forum di PI............
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: Visto cosa succede a non usare windows?
      peccato che wiphone faccia il backup di tutto, foto e video, su onedrive...
      • Punto punto scrive:
        Re: Visto cosa succede a non usare windows?
        - Scritto da: Luca Annunziata
        peccato che wiphone faccia il backup di tutto,
        foto e video, su onedrive...Non solo !Ma visto che nessuno usa i wintelefoni se si bucano onedrive troveranno giusto due foto che qualche gatto si e' fatto da solo cliccando a caso sullo schermo del telefono abbandonato a terra.
      • astron2.0 scrive:
        Re: Visto cosa succede a non usare windows?
        Perchè peccato?Vuoi dire che la limitazione di icloud che non puoi caricarci i video sia in realtà una feauture?
      • chiappe al sole scrive:
        Re: Visto cosa succede a non usare windows?
        Lato sicurezza MS è anni luce davanti ad Apple, iCloud è noto essere una delle "nuvole" meno sicure. E' solo l'ufficio marketing di Apple che riesce a convincere tutti che i loro sistemi sono i più sicuri, tutti tranne gli hacker...
        • Luca Annunziata scrive:
          Re: Visto cosa succede a non usare windows?
          hai delle prove tangibili di quello che dici? nel senso che, a parte lo script ora bloccato, ricordo molte difficoltà tecniche, ma non ricordo casi di dati rubati fino a questo punto: forse anche perché icloud lo usano 4 gatti...
          • chiappe al sole scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            Qui ad esempio spiega come l'autenticazione a due livelli di iCloud sia meno sicura della concorrenza: http://arstechnica.com/security/2013/05/icloud-use.../Se poi si cerca la sicurezza massima meglio usare sistemi come Tresorit o Wuala, che criptano i dati lato client usando una chiave derivata dalla password.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            non è meno sicura, è solo implementata diversamente: il meccanismo in sé non è difettoso, ma non è stato completatosta di fatto che se ti han fregato l'account, magari in altro modo, magari semplicemente adottando l'ingegneria sociale (fregandoti con le domande di sicurezza a cui hai risposto fornendo semplicemente la tua data di nascita), non è un problema di sicurezza di apple, ma di chiunqueciò detto, affermare che apple sia meno sicura di altri fa sorridere: appunto perché la usano 4 gatti la nuvola apple, e perché altri hanno subito tutti prima o poi qualche incidente
          • chiappe al sole scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            non è meno sicura, è solo implementata
            diversamente: il meccanismo in sé non è
            difettoso, ma non è stato
            completatoSecondo me facevano prima a non implementarla. Dare una falsa parvenza di sicurezza è peggio che non darla.
            sta di fatto che se ti han fregato l'account,
            magari in altro modo, magari semplicemente
            adottando l'ingegneria sociale (fregandoti con le
            domande di sicurezza a cui hai risposto fornendo
            semplicemente la tua data di nascita), non è un
            problema di sicurezza di apple, ma di
            chiunqueConcordo.
            ciò detto, affermare che apple sia meno sicura di
            altri fa sorridere: appunto perché la usano 4
            gatti la nuvola apple, e perché altri hanno
            subito tutti prima o poi qualche
            incidenteDropbox ha subito incidenti molti anni fa, quando il cloud era agli inizi, poi si sono blindati... Apple di strada sul lato sicurezza deve farne ancora molta...
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            se dicessi "sicurezza cloud" uno potrebbe magari pure discuternema lato sistema operativo ci sono parecchi sistemi di protezione, sia desktop che mobile
          • ... scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            se dicessi "sicurezza cloud" uno potrebbe magari
            pure
            discuterne

            ma lato sistema operativo ci sono parecchi
            sistemi di protezione, sia desktop che
            mobilebel numero. pero' ora qualcosa di piu classico: facci il numero dove fai roteare le 5 mazze in aria mentre cammini all'indietro su un pallone, tenedo in equilibrio sulla fronte un piatto rotante in cima ad un'asticella.:) :) :) :)
          • ... scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            non è meno sicura, è solo implementata
            diversamente: il meccanismo in sé non è
            difettoso, ma non è stato completato

            sta di fatto che se ti han fregato l'account,
            magari in altro modo, magari semplicemente
            adottando l'ingegneria sociale (fregandoti con le
            domande di sicurezza a cui hai risposto fornendo
            semplicemente la tua data di nascita), non è un
            problema di sicurezza di apple, ma di
            chiunque

            ciò detto, affermare che apple sia meno sicura di
            altri fa sorridere: appunto perché la usano 4
            gatti la nuvola apple, e perché altri hanno
            subito tutti prima o poi qualche incidentema sul bigliatto da vista che hai scritto? "LUCA ANNUNZIATA"IL PIU' GRANDE FUNAMBOLO DEL MONDO" ?
          • ... scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: Luca Annunziata
            hai delle prove tangibili di quello che dici? nel
            senso che, a parte lo script ora bloccato,
            ricordo molte difficoltà tecniche, ma non ricordo
            casi di dati rubati fino a questo punto: forse
            anche perché icloud lo usano 4
            gatti...il rumore della tua lingua sullo sfintere anale di apple e' assordante :D
        • chiappe al sole scrive:
          Re: Visto cosa succede a non usare windows?
          Qui ad esempio spiega come l'autenticazione a due livelli di iCloud sia meno sicura della concorrenza: http://arstechnica.com/security/2013/05/icloud-users-take-note-apple-two-step-protection-wont-protect-your-data/Se poi si cerca la sicurezza massima meglio usare sistemi come Tresorit o Wuala, che criptano i dati lato client usando una chiave derivata dalla password.
        • panda rossa scrive:
          Re: Visto cosa succede a non usare windows?
          - Scritto da: chiappe al sole
          Lato sicurezza MS è anni luce davanti ad (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Le parole "sicurezza" e M$, una accanto all'altra, non si possono davvero leggere. :
          • chiappe al sole scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: panda rossa
            Le parole "sicurezza" e M$, una accanto
            all'altra, non si possono davvero leggere. Non dico che MS è sicura al 100%... Ma se MS è sicura anche solo al 50%, Apple lo sarebbe al 10%.
          • panda rossa scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: chiappe al sole
            - Scritto da: panda rossa


            Le parole "sicurezza" e M$, una accanto

            all'altra, non si possono davvero leggere.

            Non dico che MS è sicura al 100%... Ma se MS è
            sicura anche solo al 50%, Apple lo sarebbe al
            10%.M$ e' insicura.Apple e' peggio.Questo devi dire. Senza bisogno di aggiungere numeri.
          • bla bla bla scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: panda rossa
            M$ e' insicura.
            Apple e' peggio.Ma il vero problema è quello che sta davanti alla tastiera o allo schermo touch...
          • panda rossa scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: bla bla bla
            - Scritto da: panda rossa


            M$ e' insicura.

            Apple e' peggio.

            Ma il vero problema è quello che sta davanti alla
            tastiera o allo schermo
            touch...Quello davanti alla tastiera e' un problema che si puo' correggere.Quello davanti allo schermo touch spesso e' impotente di fronte al problema che sta DIETRO allo schermo touch.
          • collione scrive:
            Re: Visto cosa succede a non usare windows?
            - Scritto da: panda rossa
            Le parole "sicurezza" e M$, una accanto
            all'altra, non si possono davvero leggere.
            :Quotone!!!!!Così come android e sicurezza....brrrrrr BRIVIDI
      • ... scrive:
        Re: Visto cosa succede a non usare windows?
        - Scritto da: Luca Annunziata
        peccato che wiphone faccia il backup di tutto,
        foto e video, su
        onedrive...Piu' realista del Re, eh, Annunziata?
  • demente scrive:
    Re: cretini di sinistra!!!
    Ah ah, forza nuova! Una massa di XXXXXXXX... maXXXXXgare!!!!- Scritto da: .....
    Per i cretini di sinistra che credono alle favole!


    [img]http://farm4.static.flickr.com/3505/320911645
  • ..... scrive:
    cretini di sinistra!!!
    Per i cretini di sinistra che credono alle favole![img]http://farm4.static.flickr.com/3505/3209116456_5ddc471539.jpg[/img]
    • ... scrive:
      Re: cretini di sinistra!!!
      Fascista è bello appeso ad un cancello.Sparati in gola, XXXXX.
    • collione scrive:
      Re: cretini di sinistra!!!
      mi spiace per quelli come te e per un motivo semplicissimovoi credete di combattere per far trionfare i vostri ideali, ma in realtà siete strumentalizzati dagli stessi che ritenete nemicil'ISIS non l'Islam ( se era a questo che ti riferivi ), l'ISIS è un'esercito mercenario creato da USA, Qatar e Arabia Sauditail solito trucchetto del divide et impera, che trova in voialtri gli utili idioti che ne permettono una facile realizzazionestessa cosa vale per i vostri colleghi ucraini di Pravy Sektor, che credono di combattere per gli ideali di Bandera, ma poi si ritrovano a fare da tirapiedi all'ebreo Kolomoyskyno dico, dei nazisti che si fanno comandare da un ebreo!!!!
      • collione scrive:
        Re: cretini di sinistra!!!
        p.s. se credete di essere dei novelli Hitler o Mussolini, sappiate a quelli lì non potreste nemmeno pulirgli gli stivalie andate in giro a scodinzolare e farvi manipolare dalla NATO ( che in teoria dovrebbe essere un altro dei vostri nemici, giusto!?! )
  • bubba scrive:
    beh, nessun aggiornamento?
    http://www.buzzfeed.com/charliewarzel/bryan-hamade-blamed-by-redditors-for-jennifer-lawrence-leak#2cvejtfpiuttosto divertente :)
  • io ovv scrive:
    risposta facile... BIS
    dimenticavo... è anche colpa dell'inconsapevolezza e dell'ignoranza diffusa, a cui contribuiscono non poco certi articoli (*) in cui si cerca di difendere l'indifendibile...(*) ogni riferimento a testate giornalistiche che si occupano di internet dal 1996 non è casuale ma specificamente voluto...
    • ... scrive:
      Re: risposta facile... BIS
      - Scritto da: io ovv
      dimenticavo... è anche colpa
      dell'inconsapevolezza e dell'ignoranza diffusa, a
      cui contribuiscono non poco certi articoli (*) in
      cui si cerca di difendere
      l'indifendibile...i soldi non puzzano, e quelli che arrivano da apple ogni mese nelle tasche di Punto Appleatico sono totalmente inodore :D

      (*) ogni riferimento a testate giornalistiche che
      si occupano di internet dal 1996 non è casuale ma
      specificamente
      voluto...eccelosapevamo :)
  • ... scrive:
    sono solo fiche e tette, calma
    ok che la ciccia baffuta piace a tutti (a parte i XXXXX che usano apple) ma dai: con tutta l'offerta che c'e' in rete, quattro XXXXXXXXXX in piu o in meno con laXXXXX al vento non e' che cambi molto le cose.
    • io ovv scrive:
      Re: sono solo fiche e tette, calma
      - Scritto da: ...
      ok che la ciccia baffuta piace a tutti (a parte i
      XXXXX che usano apple) ma dai: con tutta
      l'offerta che c'e' in rete, quattro XXXXXXXXXX in
      piu o in meno con laXXXXX al vento non e' che
      cambi molto le cose.commento che si fa notare più per la finezza che per l'intelligenza e la profondità dell'analisi
      • panda rossa scrive:
        Re: sono solo fiche e tette, calma
        - Scritto da: io ovv
        - Scritto da: ...

        ok che la ciccia baffuta piace a tutti (a
        parte
        i

        XXXXX che usano apple) ma dai: con tutta

        l'offerta che c'e' in rete, quattro
        XXXXXXXXXX
        in

        piu o in meno con laXXXXX al vento non e' che

        cambi molto le cose.

        commento che si fa notare più per la finezza che
        per l'intelligenza e la profondità
        dell'analisiSara' anche grezzo e volgare, ma il punto e' che le foto nude di una ottantenne non avrebbero certo suscitato tutto questo interesse.
      • ... scrive:
        Re: sono solo fiche e tette, calma
        - Scritto da: io ovv
        - Scritto da: ...

        ok che la ciccia baffuta piace a tutti (a
        parte
        i

        XXXXX che usano apple) ma dai: con tutta

        l'offerta che c'e' in rete, quattro
        XXXXXXXXXX
        in

        piu o in meno con laXXXXX al vento non e' che

        cambi molto le cose.

        commento che si fa notare più per la finezza che
        per l'intelligenza e la profondità dell'analisima lo sai quanto mi ci e' voluto per trasformarmi da persona normale in troll volgare e rozzo in anni e anni di presenza su PI? lo sai? lo sai?!? LO SAI?!?!? abbi rispetto, XXXXX!
      • ... scrive:
        Re: sono solo fiche e tette, calma
        - Scritto da: io ovv
        - Scritto da: ...

        ok che la ciccia baffuta piace a tutti (a
        parte
        i

        XXXXX che usano apple) ma dai: con tutta

        l'offerta che c'e' in rete, quattro
        XXXXXXXXXX
        in

        piu o in meno con laXXXXX al vento non e' che

        cambi molto le cose.

        commento che si fa notare più per la finezza che
        per l'intelligenza e la profondità
        dell'analisiIl tuo invece si fa notare per essere completamente inutile.
  • io ovv scrive:
    risposta facile...
    Tutta colpa del cloud? Risposta facile...SI, SOLO ED ESCLUSIVAMENTE COLPA DEL CLOUD (E DI APPLE)
  • Skywalker scrive:
    Privacy...
    ...intesa come riservatezza della propria vita privata, altrimenti detta anche intimità, è innanzitutto qualcosa il cui TITOLARE deve voler difendere.Se ritengo una mia immagine senza vestiti o in momenti di intimità sessuale con il mio partner qualcosa di assolutamente privato, come prima cosa LI DEVO CLASSIFICARE COME TALI e conseguentemente trattarli.Come nessuno depositerebbe delle stampe su carta Kodak o delle registrazioni su Hi8 di questi eventi in una casella postale o in un armadietto alla stazione ferroviaria, e ci penserebbe su 10 volte prima di spedirle in una busta per posta, altrettanto ci si aspetta che faccia con la loro versione dematerializzata.Usare lo smartphone "always connected" per certe foto, assomiglia molto a quelli che portavano un simile rullino a sviluppare al primo centro stampa che capitava, magari di passaggio sull'autostrada...Sarebbe bello che un simile evento facesse riflettere su cosa significhi veramente mettere i propri dati in "cloud" e come ci si dovrebbe comportare utilizzando simili servizi, ma temo che il soggetto del materiale trafugato tenderà a sviare la razionalità, facendo perdere una buona occasione didattica.Nel caso specifico poi mi sembra alquanto ilare: stiamo parlando di "signore" che nelle riprese "autorizzate" lasciano margini negativi all'immaginazione, per le quali il materiale trafugato non aggiunge nulla a quanto già noto: non è strano che non riservassero particolare attenzione a foto e riprese assai simili ad altre ampiamente fatte in presenza di pubblico più o meno ristretto.Più che di "perdita di Privacy" parlerei di "perdita economica": non possono più rivendere loro direttamente il servizio al giornale di turno.La Privacy è una cosa troppo importante per tirarla in ballo per proteggere l'intimità di chi non è interessato alla sua protezione.
    • bertuccia scrive:
      Re: Privacy...
      - Scritto da: Skywalker

      Usare lo smartphone "always connected" per certe
      foto, assomiglia molto a quelli che portavano un
      simile rullino a sviluppare al primo centro
      stampa che capitava, magari di passaggio
      sull'autostrada...il problema è che come hanno già fatto notare in tanti, sembra che tutti i servizi cloud più popolari facciano di tutto per abilitare l'upload automatico delle tue foto. Lo fa Google, lo fa Apple, lo fa Dropbox, lo fa Microsofte se uno è abituato a fare avanti avanti ok ok senza leggere..
      • panda rossa scrive:
        Re: Privacy...
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: Skywalker



        Usare lo smartphone "always connected" per
        certe

        foto, assomiglia molto a quelli che
        portavano
        un

        simile rullino a sviluppare al primo centro

        stampa che capitava, magari di passaggio

        sull'autostrada...

        il problema è che come hanno già fatto notare in
        tanti, sembra che tutti i servizi cloud più
        popolari facciano di tutto per abilitare l'upload
        automatico delle tue foto. Lo fa Google, lo fa
        Apple, lo fa Dropbox, lo fa
        Microsoft

        e se uno è abituato a fare avanti avanti ok ok
        senza
        leggere..La domanda allora e': chi lo abitua?Chi e' che da sempre tratta i propri clienti come emeriti deficienti?E viceversa, chi e' che DA SEMPRE sostiene una informatica consapevole dove devi usare la tecnologia solo se sai come funziona, altrimenti lascia perdere che e' meglio?
        • bertuccia scrive:
          Re: Privacy...
          - Scritto da: panda rossa

          La domanda allora e': chi lo abitua?di solito, chi finge di regalarti qualcosa, e in cambio di un servizio gratuito si prende i tuoi dati
          Chi e' che da sempre tratta i propri clienti come
          emeriti deficienti?se ti fai trattare come tale, chiunque se ne approfitterà. Come quando hanno integrato lo store di amazon nella ricerca di ubuntu.
          E viceversa, chi e' che DA SEMPRE sostiene una
          informatica consapevole dove devi usare la
          tecnologia solo se sai come funziona, altrimenti
          lascia perdere che e' meglio?un tizio che si firma "panda rossa", e che a parte scrivere su un forum non è che abbia fatto granché di utile
          • panda rossa scrive:
            Re: Privacy...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: panda rossa



            La domanda allora e': chi lo abitua?

            di solito, chi finge di regalarti qualcosa, e in
            cambio di un servizio gratuito si prende i tuoi
            datiSbagliato.


            Chi e' che da sempre tratta i propri clienti
            come

            emeriti deficienti?

            se ti fai trattare come tale, chiunque se ne
            approfitterà. Come quando hanno integrato lo
            store di amazon nella ricerca di
            ubuntu.?Che cosa hanno integrato?Io comunque ho impostato nelle ricerche sul repository solo la roba AGGRATIS.

            E viceversa, chi e' che DA SEMPRE sostiene
            una

            informatica consapevole dove devi usare la

            tecnologia solo se sai come funziona,
            altrimenti

            lascia perdere che e' meglio?

            un tizio che si firma "panda rossa", e che a
            parte scrivere su un forum non è che abbia fatto
            granché di utileGrazie, ma non c'e' alcun merito da parte mia.Io sono solo una delle tante briciole che compongono la comunita'.Mi riferivo alla filosofia di fondo, non ai singoli.
          • gnometto scrive:
            Re: Privacy...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: panda rossa



            La domanda allora e': chi lo abitua?

            di solito, chi finge di regalarti qualcosa, e in
            cambio di un servizio gratuito si prende i tuoi
            datinon è il tuo caso applefan, tu paghi per farti rubare i dati da apple


            Chi e' che da sempre tratta i propri clienti
            come

            emeriti deficienti?

            se ti fai trattare come tale, chiunque se ne
            approfitterà. Come quando hanno integrato lo
            store di amazon nella ricerca di
            ubuntu.hai imparato ad impugnare un telefono?
        • osvaldp scrive:
          Re: Privacy...
          - Scritto da: panda rossa
          devi usare la
          tecnologia solo se sai come funziona, altrimenti
          lascia perdere che e' meglio?e quindi perchè tu non hai lasciato perdere
      • Skywalker scrive:
        Re: Privacy...
        - Scritto da: bertuccia
        e se uno è abituato a fare avanti avanti ok ok
        senza leggere....è come uno che portava il rullino a sviluppare in un centro in autostrada. Cioè uno che maneggia materiale pericoloso senza la dovuta attenzione.Avanti avanti ok ok lo puoi fare dentro una immagine di una virtual box per installare un programma che userai per ritagliare le foto dei paesaggi delle vacanze. Non per maneggiare le evoluzioni tra le lenzuola tue e del partner volendo mantenerle assolutamente riservate.
      • ... scrive:
        Re: Privacy...
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: Skywalker



        Usare lo smartphone "always connected" per
        certe

        foto, assomiglia molto a quelli che
        portavano
        un

        simile rullino a sviluppare al primo centro

        stampa che capitava, magari di passaggio

        sull'autostrada...

        il problema è che come hanno già fatto notare in
        tanti, sembra che tutti i servizi cloud più
        popolari facciano di tutto per abilitare l'upload
        automatico delle tue foto. Lo fa Google, lo fa
        Apple, lo fa Dropbox, lo fa
        Microsoft

        e se uno è abituato a fare avanti avanti ok ok
        senza
        leggere..al primo "OK" la maggioranza degli utenti apple avrebbe gia' il cervello spappolato e un cadavere non e' un buon pagatore: ecco perche' gli mettono un "avanti" soltanot omnicomprensivo di tutto."vuoi essere per sempre un servo di apple?" "OK" fatto.Facile, eh?
      • Izio01 scrive:
        Re: Privacy...
        - Scritto da: bertuccia

        il problema è che come hanno già fatto notare in
        tanti, sembra che tutti i servizi cloud più
        popolari facciano di tutto per abilitare l'upload
        automatico delle tue foto. Lo fa Google, lo fa
        Apple, lo fa Dropbox, lo fa Microsoft

        e se uno è abituato a fare avanti avanti ok ok
        senza leggere..Già. Un conto sono le EULA chilometriche, tipo XBox Live o Sony PSN, dove ti prendono per sfinimento. Ma quando il messaggio è chiaro e semplice, come lo è quello che propone l'attivazione del backup delle foto (non ho motivo di ritenere che quello di iOS sia più farraginoso di quello di Android), uno la fatica di leggere prima di cliccare potrebbe anche farla!
  • Sg@bbio scrive:
    Colpa del cloud
    Questo dimostra come questi servizi siano insicuri ma pure invasivi, visto che non poco spesso cercano di sincronizzare la tua librerie di foto e video in automatico.La colpa e quello, non c'è appleVSAndorid che tenga visto che tutti qui sono stati colpiti.Poi farei un applauso a quelle persone che urlano per la propria privacy, per poi vedere le foto private trafugate di queste persone.
    • thegin scrive:
      Re: Colpa del cloud

      Re: Colpa del cloud di Apple Fidex for you- Scritto da: Sg@bbio
      Questo dimostra come questi servizi siano
      insicuri ma pure invasivi, visto che non poco
      spesso cercano di sincronizzare la tua librerie
      di foto e video in
      automatico.

      La colpa e quello, non c'è appleVSAndorid che
      tenga visto che tutti qui sono stati
      colpiti.
      Poi farei un applauso a quelle persone che urlano
      per la propria privacy, per poi vedere le foto
      private trafugate di queste
      persone.
  • ... scrive:
    huuu kaley cuoco
    mi mancano le foto di quella XXXXXna, dove posso trovarle?
    • qwerty scrive:
      Re: huuu kaley cuoco
      - Scritto da: ...
      mi mancano le foto di quella XXXXXna, dove posso
      trovarle?http://www.reddit.com/r/TheFappening/comments/2f44n0/new_celeb_leaked_pics_all_in_one_place/
      • ... scrive:
        Re: huuu kaley cuoco
        - Scritto da: qwerty
        - Scritto da: ...

        mi mancano le foto di quella XXXXXna, dove posso

        trovarle?

        http://www.reddit.com/r/TheFappening/comments/2f44uff mi aspettavo lesbo-deep-fisting, DP-con-negri...
  • bradipao scrive:
    troppa fiducia nel cloud
    Altro esempio della troppa fiducia nel cloud, o di chi dice "il mio è il cloud fatto bene", oppure "it just works", etc.La verità è che buttarsi ciecamente nella nuvola può comportare questo genere di pericoli. Il modo corretto di usufruirne è partire dal presupposto che niente è sicuro e fidato, per cui se proprio voglio/devo mettere qualcosa di sensibile nel cloud, devo pensare in proprio alla sua protezione._____EDITComunque pare che il BUG fosse nel servizio FindMyPhone, che avrebbe consentito di provare infinite volte a recuperare la password di un qualsiasi account. Lo script sfruttato era persino su github ( https://github.com/hackappcom/ibrute ) ora ovviamente inutile perchè patchato ieri.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 settembre 2014 18.38-----------------------------------------------------------
  • ono scrive:
    foto dalle fottute pareti
    a proposito di g+, è facilissimo cercare e trovare foto "private" (che poi tanto private non sono, visto che son pubbliche secondo le impostazioni settate dai proprietari, a loro insaputa aggiungerei) che son caricate in automatico su gli album di picasa, tipo quelle di whatsup, etc.Su un noto chan italiano hanno fatto uno script che è utile a questo scopo, per cercare e trovarle. Si trova di tutto e con la geo localizzazione è un bel giochino.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: foto dalle fottute pareti
      Quale? Dove?
    • bubba scrive:
      Re: foto dalle fottute pareti
      - Scritto da: ono
      a proposito di g+, è facilissimo cercare e
      trovare foto "private" (che poi tanto private non
      sono, visto che son pubbliche secondo le
      impostazioni settate dai proprietari, a loro
      insaputa aggiungerei) che son caricate in
      automatico su gli album di picasa, tipo quelle di
      whatsup,
      etc.
      Su un noto chan italiano hanno fatto uno script
      che è utile a questo scopo, per cercare e
      trovarle. Si trova di tutto e con la geo
      localizzazione è un bel
      giochino.e pensa che divertimento col MEGAleak di snapchat o a whatsup megabuggato fino a pochi mesi fa... :P
  • Enjoy with Us scrive:
    Non a caso diffido di certi servizi!
    Io Google + che si lanciava in downloads automatici anche per le foto scattate dal cellulare l'ho immediatamente disabilitato!Ma perchè mai le mie foto dovrebbero andare a finire su chissà quale server? Per la supposta comodità di non dovermele scaricare sul pC di casa manualmente? E capirai la fatica!Invece facendo le cose a mano ho il controllo delle mie foto e non temo dispersioni ai quattro venti, visto poi che tali servizi tali foto le scansionano in nome del PedoXXXXX e poi segnalano pure in automatico le foto alla polizia... servizio davvero comodo!
    • Joshthemajor scrive:
      Re: Non a caso diffido di certi servizi!
      Loving cloud users.
    • collione scrive:
      Re: Non a caso diffido di certi servizi!
      Le politiche di google per spingere quella porcheria immane di g+ sono incredibili, illegali è dir poco.Mi è sucXXXXX di dover avere foto da persone che le avevano scattate con un cell Android; alla mia domanda "me le passi?" la risposta "sono su google ma non so come ho fatto a mettercele!". A loro insaputa le foto erano state caricate su g+ ed erano anche pubbliche! A dire il vero a loro insaputa avevano un profilo g+, nemmeno sapevano cosa fosse...La loro fortuna è che sono per il web l'equivalente di windows per i pc: anche se fa schifo la gente ormai non lo cambia più.
      • ex utente scrive:
        Re: Non a caso diffido di certi servizi!
        - Scritto da: collione
        Le politiche di google per spingere quella
        porcheria immane di g+ sono incredibili, illegali
        è dir
        poco.Io volevo eliminare l'account G+, ma la form di conferma mi ha detto che avrei dovuto prima eliminare l'account youtube connesso, sul quale avevo 200 video (e 1,6 milioni di viste).Beh, ho eliminato l'account youtube e poi G+, POSSO vivere senza il primo e VOGLIO vivere senza il secondo.Sui sistemi cloud se volete fare un piccola protesta, caricate file simili (ma non identici, se no sgamano l'hash) a questo:http://www.unforgettable.dk/42kb, ma se decompressi in automatico dagli spioni, diventano 4,5 PETObyteNei draft di gmail e simili (che vengono scansionati anche se non avete mandato l'email a nessuno), copia/incollate il testo di qualche libro molto lungo, così fate scattare mille flag per uso di parole chiave.Altra cosa che mi è successa con Google: avevo un blog anni fa su cui avevo fatto parecchi post e caricato alcune immagini.Quando ho comprato uno smartphone Android, appena ho inserito le credenziali di gmail (e solo quelle) mi ha importato nel telefono tutte le immagini del blog: ma chi glielo ha chiesto? E se fossero state compromettenti se viste da chi mi sta attorno quando uso lo smartphone? non lo erano, ma vabbè.Urge protesta seria contro gli automatismi del cloud
        • Luppolo scrive:
          Re: Non a caso diffido di certi servizi!

          Quando ho comprato uno smartphone Android, appena
          ho inserito le credenziali di gmail (e solo
          quelle) mi ha importato nel telefono tutte le
          immagini del blog: ma chi glielo ha chiesto? E se
          fossero state compromettenti se viste da chi mi
          sta attorno quando uso lo smartphone? non lo
          erano, ma
          vabbè.Le immagini di blogger, sono importate automaticamente in PICASA per cui se vai sulla tua pagina picasa te le ritrovi tutte, anche quelle che ti sono venute male o hai rimosso.Se poi fai l'errore di loggarti col telefono te le sincronizza con la gallery automaticamente e naturalmente importa gli indirizzi delle persone che hanno avuto contatti con te nella rubrica.Se poi hai G+ prende i contatti che hai sincronizzato nella rubrica del telefono e le propone ai tuoi amici come persone che potresti conoscere.Non sei felice di tutto ciò ?
        • ... scrive:
          Re: Non a caso diffido di certi servizi!
          - Scritto da: ex utente
          - Scritto da: collione

          Le politiche di google per spingere quella

          porcheria immane di g+ sono incredibili,
          illegali è dir poco.

          Io volevo eliminare l'account G+, ma la form di
          conferma mi ha detto che avrei dovuto prima
          eliminare l'account youtube connesso, sul quale
          avevo 200 video (e 1,6 milioni di viste).
          Beh, ho eliminato l'account youtube e poi G+,
          POSSO vivere senza il primo e VOGLIO vivere senza
          il secondo.stessa cosa che ho fatto io. TI STIMO.
          Sui sistemi cloud se volete fare un piccola
          protesta, caricate file simili (ma non identici,
          se no sgamano l'hash) a
          questo:
          http://www.unforgettable.dk/
          42kb, ma se decompressi in automatico dagli
          spioni, diventano 4,5
          PETObyte

          Nei draft di gmail e simili (che vengono
          scansionati anche se non avete mandato l'email a
          nessuno), copia/incollate il testo di qualche
          libro molto lungo, così fate scattare mille flag
          per uso di parole
          chiave.

          Altra cosa che mi è successa con Google: avevo un
          blog anni fa su cui avevo fatto parecchi post e
          caricato alcune immagini.
          Quando ho comprato uno smartphone Android, appena
          ho inserito le credenziali di gmail (e solo
          quelle) mi ha importato nel telefono tutte le
          immagini del blog: ma chi glielo ha chiesto? E se
          fossero state compromettenti se viste da chi mi
          sta attorno quando uso lo smartphone? non lo
          erano, ma vabbè.

          Urge protesta seria contro gli automatismi del
          cloudla miglior protesta e' l'abbandone del servizio.
          • ex utente scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: ...
            la miglior protesta e' l'abbandone del servizio.No, purtroppo nel caso delle email abbandonare un servizio non basta perchè se uno degli interlocutori usa il servizio, tutto viene spiato comunque.Nel caso delle email bisogna convincere tutti gli interlocutori ad usare GPG E servizi email non USA (altrimenti si mangiano comunque i metadati). Ma questo significa ridursi all'eremismo visto che nessuno dà ascolto su queste cose.
          • ... scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: ex utente
            - Scritto da: ...


            la miglior protesta e' l'abbandone del
            servizio.


            No, purtroppo nel caso delle email abbandonare un
            servizio non basta perchè se uno degli
            interlocutori usa il servizio, tutto viene spiato
            comunque.

            Nel caso delle email bisogna convincere tutti gli
            interlocutori ad usare GPG E servizi email non
            USA (altrimenti si mangiano comunque i metadati).

            Ma questo significa ridursi all'eremismo visto
            che nessuno dà ascolto su queste
            cose.i miei contatti sanno che non rispondo alle mail che mi mandano da google. Se gli va bene e' cosi', se no se ne vadano affanXXXX.eremita? no, ho i miei contatti con chi merita, tutto qui.
          • ex utente scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: ...
            i miei contatti sanno che non rispondo alle mail
            che mi mandano da google. Se gli va bene e'
            cosi', se no se ne vadano
            affanXXXX.
            eremita? no, ho i miei contatti con chi merita,
            tutto
            qui.si vabbè, ciao...
          • panda rossa scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: ex utente

            - Scritto da: ...




            la miglior protesta e' l'abbandone del

            servizio.





            No, purtroppo nel caso delle email abbandonare
            un

            servizio non basta perchè se uno degli

            interlocutori usa il servizio, tutto viene
            spiato

            comunque.



            Nel caso delle email bisogna convincere tutti
            gli

            interlocutori ad usare GPG E servizi email non

            USA (altrimenti si mangiano comunque i
            metadati).



            Ma questo significa ridursi all'eremismo visto

            che nessuno dà ascolto su queste

            cose.

            i miei contatti sanno che non rispondo alle mail
            che mi mandano da google. Se gli va bene e'
            cosi', se no se ne vadano
            affanXXXX.
            eremita? no, ho i miei contatti con chi merita,
            tutto
            qui.Non basta.Molte aziende basano il loro servizio di posta su google.Tu sei convinto di scrivere a tizio@dominioqualunque.it in realta' dietro c'e' il server di posta di google.E tu non lo puoi sapere.
          • ex utente scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: panda rossa
            Non basta.
            Molte aziende basano il loro servizio di posta su
            google.

            Tu sei convinto di scrivere a
            tizio@dominioqualunque.it in realta' dietro c'e'
            il server di posta di
            google.
            E tu non lo puoi sapere.esatto, ci sono i forward automatici, ci sono bcc, ci sono i clienti ai quali non puoi imporre l'indirizzo email o le modalità se vuoi che rimangano tali, ...E anche se tu rimbalzi tutto, nulla impedisce agli altri di parlare di te.le possibilità per essere XXXXXXX sono mille, mentre per non esserlo purtroppo ce n'è solo una: diventare eremita.
          • Izio01 scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: ...
            i miei contatti sanno che non rispondo alle mail
            che mi mandano da google. Se gli va bene e'
            cosi', se no se ne vadano affanXXXX.
            eremita? no, ho i miei contatti con chi merita,
            tutto qui.Mi sfugge il motivo per cui Google sarebbe peggio degli altri. Le tue email possono venire analizzate da algoritmi automatici, ad esempio per mostrarti pubblicità mirata. A me non dà fastidio, le violazioni della privacy sono un'altra cosa IMHO.
          • 2014 scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: ...

            i miei contatti sanno che non rispondo alle
            mail

            che mi mandano da google. Se gli va bene e'

            cosi', se no se ne vadano affanXXXX.

            eremita? no, ho i miei contatti con chi
            merita,

            tutto qui.

            Mi sfugge il motivo per cui Google sarebbe peggio
            degli altri.Bene, non scrivergli :D
          • ... scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: Izio01

            - Scritto da: ...


            i miei contatti sanno che non rispondo
            alle

            mail


            che mi mandano da google. Se gli va
            bene
            e'


            cosi', se no se ne vadano affanXXXX.


            eremita? no, ho i miei contatti con chi

            merita,


            tutto qui.



            Mi sfugge il motivo per cui Google sarebbe
            peggio

            degli altri.
            Bene, non scrivergli :DSei un XXXXX.
          • Puff scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!

            Mi sfugge il motivo per cui Google sarebbe peggio
            degli altri. Le tue email possono venire
            analizzate da algoritmi automatici, ad esempio
            per mostrarti pubblicità mirata. A me non dà
            fastidio, le violazioni della privacy sono
            un'altra cosa
            IMHO.Vediamo ehm ehm , per questo motivo ? <i
            Utilizziamo i dati raccolti tramite i cookie e altre tecnologie, come i tag di pixel, per migliorare l'esperienza degli utenti e la qualità generale dei nostri servizi. </i
            No no ... forse per questo ... <i
            Potremmo unire le informazioni personali derivanti da un servizio a quelle (comprese le informazioni personali) di altri servizi Google, ad esempio per semplificare la condivisione di contenuti con conoscenti. </i
            C'è questo : <i
            Potremmo raccogliere informazioni sui servizi utilizzati dall'utente e sulla modalità di utilizzo, ad esempio quando viene visitato un sito web su cui vengono utilizzati i nostri servizi pubblicitari oppure quando l'utente visualizza e interagisce con i nostri annunci e contenuti. Queste informazioni comprendono: Informazioni sul dispositivo Potremmo raccogliere informazioni specifiche del dispositivo (ad esempio modello hardware, versione del sistema operativo, identificatori univoci del dispositivo e informazioni sulla rete mobile, compreso il numero di telefono). Google potrebbe associare gli identificatori del dispositivo o il numero di telefono dell'utente al suo account Google. Informazioni sui log Durante lutilizzo da parte dellutente dei nostri servizi o la visualizzazione di contenuti forniti da Google, potremmo raccogliere e memorizzare automaticamente alcune informazioni nei log del server. Queste informazioni potrebbero comprendere: Dati sulla modalità di utilizzo del nostro servizio, come le query di ricerca. Informazioni sui log relativi alle telefonate, ad esempio numero di telefono, numero del chiamante, numeri di deviazione, ora e data delle chiamate, durata delle chiamate, informazioni sullinoltro di SMS e tipi di chiamate. Indirizzo del protocollo Internet. Informazioni sugli eventi del dispositivo quali arresti anomali, attività di sistema, impostazioni hardware, tipo di browser e lingua, data e ora delle richieste e degli URL di riferimento. Cookie che potrebbero identificare in modo univoco il browser o laccount Google dellutente. Dati sulla posizione Quando un utente utilizza un servizio Google con il rilevamento della posizione attivo, potremmo raccogliere ed elaborare informazioni sulla sua posizione attuale, ad esempio i segnali GPS inviati da un dispositivo mobile. Potremmo anche utilizzare varie tecnologie per stabilire la posizione, ad esempio dati del sensore del dispositivo che potrebbe, ad esempio, fornire informazioni sui punti di acXXXXX Wi-Fi e sui ripetitori di segnale dei cellulari nelle vicinanze. Numeri di applicazione univoci Alcuni servizi hanno un numero di applicazione univoco. Il numero e le informazioni sullinstallazione (ad esempio il tipo di sistema operativo e il numero di versione dellapplicazione) possono essere inviati a Google al momento dellinstallazione o della disinstallazione del servizio o quando il servizio contatta periodicamente i nostri server, ad esempio per gli aggiornamenti automatici. Conservazione locale Potremmo raccogliere e memorizzare informazioni (incluse informazioni personali) localmente sul dispositivo utilizzando meccanismi quali l'archiviazione web tramite browser (incluso HTML 5) e cache di dati delle applicazioni. Cookie e identificatori anonimi Noi e i nostri partner utilizziamo diverse tecnologie per raccogliere e memorizzare informazioni quando viene visitato un servizio di Google, che potrebbero prevedere l'invio di uno o più cookie o identificatori anonimi al dispositivo dell'utente. Utilizziamo i cookie e gli identificatori anonimi anche quando l'utente interagisce con i servizi che offriamo ai nostri partner, ad esempio servizi pubblicitari o funzioni di Google che potrebbero venire visualizzate su altri siti. </i
            Oppure più semplicemente questo : <i
            Le nostre Norme sulla privacy potrebbero essere soggette a modifiche occasionali. Pubblicheremo eventuali modifiche alle presenti Norme sulla privacy in questa pagina e, qualora le modifiche fossero rilevanti, provvederemo a segnalarle con una notifica più preminente (per alcuni servizi invieremo unemail di notifica delle modifiche apportate alle norme sulla privacy) </i
            No .. .effettivamente nemmeno io capisco perché Google è peggio degli altri.
          • Izio01 scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: Puff

            Mi sfugge il motivo per cui Google sarebbe
            peggio

            degli altri. Le tue email possono venire

            analizzate da algoritmi automatici, ad
            esempio

            per mostrarti pubblicità mirata. A me non dà

            fastidio, le violazioni della privacy sono

            un'altra cosa

            IMHO.

            Vediamo ehm ehm , per questo motivo ?

            (...)

            No .. .effettivamente nemmeno io capisco perché
            Google è peggio degli altri.Guarda che l'ho già scritto io: si tratta di esame automatico da parte di algoritmi, i tuoi dati non sono accessibili a terzi. Gli impiegati di Google non possono fare quello che vogliono con la tua posta, non più di quanto facciano gli impiegati di qualsiasi altro provider.Ti dà così fastidio ricevere pubblicità mirata? A me personalmente no, le macchine non si fanno i fatti miei.
          • ... scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: Puff


            Mi sfugge il motivo per cui Google
            sarebbe

            peggio


            degli altri. Le tue email possono venire


            analizzate da algoritmi automatici, ad

            esempio


            per mostrarti pubblicità mirata. A me
            non



            fastidio, le violazioni della privacy
            sono


            un'altra cosa


            IMHO.



            Vediamo ehm ehm , per questo motivo ?



            (...)



            No .. .effettivamente nemmeno io capisco
            perché

            Google è peggio degli altri.

            Guarda che l'ho già scritto io: si tratta di
            esame automatico da parte di algoritmi, i tuoi
            dati non sono accessibili a terzi. Gli impiegati
            di Google non possono fare quello che vogliono
            con la tua posta, non più di quanto facciano gli
            impiegati di qualsiasi altro
            provider.
            Ti dà così fastidio ricevere pubblicità mirata? A
            me personalmente no, le macchine non si fanno i
            fatti miei.infatti non e' la pistola che ti ammazza (e' una macchina) ma il dito (dell'uomo) che ha premuto il grilletto. anche io non ho paura delle macchine, ho paura di chi le usa e come.e infatti le macchine on si fanno i fatit tuoi, ma gli uomini che le usano, si.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: Puff


            Mi sfugge il motivo per cui Google
            sarebbe

            peggio


            degli altri. Le tue email possono venire


            analizzate da algoritmi automatici, ad

            esempio


            per mostrarti pubblicità mirata. A me
            non



            fastidio, le violazioni della privacy
            sono


            un'altra cosa


            IMHO.



            Vediamo ehm ehm , per questo motivo ?



            (...)



            No .. .effettivamente nemmeno io capisco
            perché

            Google è peggio degli altri.

            Guarda che l'ho già scritto io: si tratta di
            esame automatico da parte di algoritmi, i tuoi
            dati non sono accessibili a terzi. Gli impiegati
            di Google non possono fare quello che vogliono
            con la tua posta, non più di quanto facciano gli
            impiegati di qualsiasi altro
            provider.
            Ti dà così fastidio ricevere pubblicità mirata? A
            me personalmente no, le macchine non si fanno i
            fatti
            miei.Non è la pubblicità mirata è che il materiale che viene backuppato in modo automatico viene passato al setaccio dei loro filtri e nel caso viene fatta una segnalazione alle autorità competenti, ad esempio se trovano immagini pedoXXXXX, ossia se malauguratamente tu facessi una foto col tuo telefonino e non avessi disabilitato il backup automatico e tale foto riguardasse un minore nudo potresti trovarti la polizia all'alba in casa tua. Ecco vedi questo a me potrebbe dare un tantino fastidio...
          • ... scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: ...

            i miei contatti sanno che non rispondo alle
            mail

            che mi mandano da google. Se gli va bene e'

            cosi', se no se ne vadano affanXXXX.

            eremita? no, ho i miei contatti con chi
            merita,

            tutto qui.

            Mi sfugge il motivo per cui Google sarebbe peggio
            degli altri. considero google il "primus inter pares" dei XXXXXXXX del web: google, yahoo, hotmail, etc. parlando di google sottointendo anche gli altri.
            Le tue email possono venire
            analizzate da algoritmi automatici, ad esempio
            per mostrarti pubblicità mirata. A me non dà
            fastidio, le violazioni della privacy sono
            un'altra cosa IMHO.rispetto la tua onesta opinione, ma la conidero _TOTALMENTE_ sbagliata
          • Izio01 scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: ...

            rispetto la tua onesta opinione, ma la conidero
            _TOTALMENTE_ sbagliataE va bè, capita, è il bello di un mondo vario :)Io apprezzo il fatto che tu comunque risponda con cortesia e pacatezza, e comunque leggere opinioni come la tua aiuta a non dare troppe cose per scontate e a tenere gli occhi aperti, che non guasta mai.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: ...

            i miei contatti sanno che non rispondo alle
            mail

            che mi mandano da google. Se gli va bene e'

            cosi', se no se ne vadano affanXXXX.

            eremita? no, ho i miei contatti con chi
            merita,

            tutto qui.

            Mi sfugge il motivo per cui Google sarebbe peggio
            degli altri. Le tue email possono venire
            analizzate da algoritmi automatici, ad esempio
            per mostrarti pubblicità mirata. A me non dà
            fastidio, le violazioni della privacy sono
            un'altra cosa
            IMHO.Beh grazie alle loro analisi automatiche, se individuano su google drive una tua immagine pedoXXXXX (o supposta tale dal loro algoritmo) inviano in automatico una segnalazione alla polizia, se a te questa non sembra una violazione della privacy allora non so quale mai possa esserlo!
          • ... scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            Io ho l'email di google, però col mio indirizzo personale. Come fai a capire che sto usando i server di google?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: ...
            Io ho l'email di google, però col mio indirizzo
            personale. Come fai a capire che sto usando i
            server di
            google?Ah lo capiranno quando cercheranno di inviarti per un qualsiasi motivo un file.Exe (un eseguibile insomma) Google per la tua "sicurezza" cancella in automatico tale allegato e manco te lo dice, anche se lo infili in un archivio zippato, anche se gli cambi nome, solo se lo cripti allora arriva a destinazione (basta anche solo un file zippato con password)!Anzi potrebbe essere un test da fare per verificare se un indirizzo di mail è sottoposto a scansione degli allegati "alla Google" o meno... quasi quasi lo brevetto!
          • ... scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            Se ricordo bene, basta zipparlo 2 volte, anche senza password
      • il signor rossi scrive:
        Re: Non a caso diffido di certi servizi!
        - Scritto da: collione
        Le politiche di google per spingere quella
        porcheria immane di g+ sono incredibili, illegali
        è dir
        poco.
        Mi è sucXXXXX di dover avere foto da persone che
        le avevano scattate con un cell Android; alla mia
        domanda "me le passi?" la risposta "sono su
        google ma non so come ho fatto a mettercele!". A
        loro insaputa le foto erano state caricate su g+
        ed erano anche pubbliche! A dire il vero a loro
        insaputa avevano un profilo g+, nemmeno sapevano
        cosa
        fosse...Ma quante castronerie!Per prima cosa, google+ ti chiede esplicitamente se vuoi attivare il caricamento automatico (così come dropbox), quindi loro sapevano del caricamento automatico oppure hanno premuto ok su una dialog senza leggerla.In secondo luogo, se anche l'avessero attivato per sbaglio, le foto vengono caricate privatamente, pensi davvero che in google sarebbero così stupidi da caricarle con visibilità pubblica?In terzo luogo, praticamente ogni volta che apri g+ (app) oppure gmail sul pc ti viene una notifica che ti dice che "n foto sono state caricate e pronte per la condivisione". Il siginficato mi sembra esplicito. Ovviamente, come detto in precedenza, se non si fa nulla restano assolutamente private.Insomma, diventa un po' difficile sostenere che google le abbia caricate e condivise a loro insaputa.Dammi retta, parla di cose che conosci oppure non dire niente.
        • collione scrive:
          Re: Non a caso diffido di certi servizi!
          Nessuno mette in dubbio che se uno capisce cosa sta facendo è tutto chiaro e tutto configurabile (ma stai tranquillo che vieni profilato comunque al 100% da NSA e compagnia).Qui parliamo di persone che usano il pc o lo smartphone come fosse un tostapane.Per loro "caricare automaticamente su google+" significa "scaricare le foto", "rendere pubblico" significa "posso vedere le foto", gli unici pulsanti esistenti in una dialog sono "si/ok" per qualche strano motivo i tasti "no/annulla" appaiono invisibili al cervello di un umano medio.Cliccando a caso ci sono persone che riescono a fare meraviglie e queste sono ALMENO l'80% di chi usa Android.Siamo messi male se nemmeno un informatico (presumo tu lo sia) si rende conto della potenza di questi giochetti usati sugli utenti medi.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Non a caso diffido di certi servizi!
            - Scritto da: collione
            Nessuno mette in dubbio che se uno capisce cosa
            sta facendo è tutto chiaro e tutto configurabile
            (ma stai tranquillo che vieni profilato comunque
            al 100% da NSA e
            compagnia).
            Qui parliamo di persone che usano il pc o lo
            smartphone come fosse un
            tostapane.
            Per loro "caricare automaticamente su google+"
            significa "scaricare le foto", "rendere pubblico"
            significa "posso vedere le foto", gli unici
            pulsanti esistenti in una dialog sono "si/ok" per
            qualche strano motivo i tasti "no/annulla"
            appaiono invisibili al cervello di un umano
            medio.
            Cliccando a caso ci sono persone che riescono a
            fare meraviglie e queste sono ALMENO l'80% di chi
            usa
            Android.

            Siamo messi male se nemmeno un informatico
            (presumo tu lo sia) si rende conto della potenza
            di questi giochetti usati sugli utenti
            medi.Si hai ragione, ma proprio per questo il garante della Privacy pagato tanto profumatamente dovrebbe regolamentare meglio certe cose.Impedendo ad esempio che il backup sia automatico, richiedendo ad esempio ad ogni richiesta l'OK dell'utente e dettagliando bene che il materiale viene dislocato su server esteri dove il diritto italiano non arriva e richiedendo ovviamente che tale materiale a meno che non sia esplicitamente reso pubblico da parte dell'utente sia criptato di modo che neppure i dipendenti (e gli algoritmi) dell'azienda che offre il servizio vi possano arrivare!Ma se vi dicessero che le lettere o i pacchi che spedite sono regolarmente aperti e controllati dai postini cosa ne direste?
      • collione scrive:
        Re: Non a caso diffido di certi servizi!
        - Scritto da: collione
        Le politiche di google per spingere quella
        porcheria immane di g+ sono incredibili, illegalimaxruppolo la smetti di clonarmi il nick? sei sceso così in basso?
      • collione scrive:
        Re: Non a caso diffido di certi servizi!
        ehm perchè avete cancellato il mio commento?a parte che il signor rossi ha confutato l'amico soprama ribadisco, questo tizio non sono io, è uno che mi ha clonato il nick ( probabilmente un certo macacofan ben noto da queste parti )
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Non a caso diffido di certi servizi!
        - Scritto da: collione
        Le politiche di google per spingere quella
        porcheria immane di g+ sono incredibili, illegali
        è dir
        poco.
        Mi è sucXXXXX di dover avere foto da persone che
        le avevano scattate con un cell Android; alla mia
        domanda "me le passi?" la risposta "sono su
        google ma non so come ho fatto a mettercele!". A
        loro insaputa le foto erano state caricate su g+
        ed erano anche pubbliche! A dire il vero a loro
        insaputa avevano un profilo g+, nemmeno sapevano
        cosa
        fosse...

        La loro fortuna è che sono per il web
        l'equivalente di windows per i pc: anche se fa
        schifo la gente ormai non lo cambia
        più.Esattamente quello che stavo sostenendo Io, il problema non è solo Apple è tutto il sistema del Cloud e dei vari backup automatici. In pratica o sei accorto e disabiliti certi servizi di backup e stai molto attento a quello che Google + o Facebook o qualsiasi altro Social pubblica!Il vulnus per la privacy è enorme, il solo fatto che foto private possano essere di default caricate su server posti in chissà quale paese e sottoposte ad analisi che possono portate anche al tuo arresto dovrebbe far intervenire immediatamente il garante della privacy!Primo un simile servizio dovrebbe essere di default disabilitato, poi il materiale dovrebbe essere sempre criptato (altro che analisi alla ricerca di immagini pedoXXXXX!) ed infine dovrebbe essere ben chiaro quale materiale venga posto in condivisione e con chi e quale no!
  • 2014 scrive:
    non è il cloud il problema
    ma nell'interfaccia tra sedia e tastiera, se non vuoi trovare tuo foto nudo/a in giro è semplicissimo NON FARLE, fa miracoli...
    • collione scrive:
      Re: non è il cloud il problema
      - Scritto da: 2014
      ma nell'interfaccia tra sedia e tastiera, se non
      vuoi trovare tuo foto nudo/a in giro è
      semplicissimo NON FARLE, fa
      miracoli...interessante.proverò il tuo metodo.grazie!
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: non è il cloud il problema
      - Scritto da: 2014
      ma nell'interfaccia tra sedia e tastiera, se non
      vuoi trovare tuo foto nudo/a in giro è
      semplicissimo NON FARLE, fa
      miracoli...Il problema è che di default sul tuo smartphone è attivo un servizio che fa il backup anche delle foto e dei filmati su un tuo account sul cloud, quindi tutte le foto scattate dal tuo smartphone, anche quelle che poi cancelli rimangono sul tuo account (ti parlo di Google +, ma immagino che per iOS sia la stessa cosa), se configuri il PC di casa o un tablet le puoi visualizzare in automatico anche su tali dispositivi, inoltrte Google + con le cerchie consente di mettere a disposizione tale materiale a più "conoscenti" o addirittura di renderle pubbliche!Quindi o con il tuo smartphone no scatti MAI foto che non vorresti divulgare oppure capisci bene che un tale sistema rende la diffusione involontaria delle immagini un rischio non remoto, dimenticavo di aggiungere che Google, ma immagino anche altri sulle tue immagini anche quelle non condivise con nessuna "cerchia" quindi "private" si permette di fare una scansione per escludere la presenza di immagini pedoXXXXX con eventuale segnalazione all'autorità in automatico!Il problema di Privacy secondo me è gravissimo e che ancora nessuno sia intervenuto a fare chiarezza mi pare una cosa gravissima!Ovviamente c'è un'altra possibilità, diabilitare il backup automatico almeno per foto e filmati, cosa che ovviamente ho fatto al volo!
      • panda rossa scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        - Scritto da: Enjoy with Us
        - Scritto da: 2014

        ma nell'interfaccia tra sedia e tastiera, se
        non

        vuoi trovare tuo foto nudo/a in giro è

        semplicissimo NON FARLE, fa

        miracoli...

        Il problema è che di default sul tuo smartphone è
        attivo un servizio che ...Parla per te.Sul mio smartphone non c'e' attivo proprio niente.Forse ci sara' stato anche attivo nel default, ma ogni terminale deve prima di tutto essere CONFIGURATO E PERSONALIZZATO.
        se configuri il PC
        di casa o un tablet le puoi visualizzare in
        automatico anche su tali dispositivi, Il vecchio sistema di trasferire i dati da un device all'altro via cavo, e' ancora il migliore di tutti.
        inoltrte
        Google + con le cerchie consente di mettere a
        disposizione tale materiale a più "conoscenti" o
        addirittura di renderle
        pubbliche!Certo, anche l'autostrada puo' essere attraversata a piedi di notte saltellando su un piede solo: non e' detto se sia una cosa furba.
        Quindi o con il tuo smartphone no scatti MAI foto
        che non vorresti divulgare oppure capisci bene
        che un tale sistema rende la diffusione
        involontaria delle immagini un rischio non
        remoto, L'assurdita' di questa cosa e' l'automatismo.Io scatto le foto, che devono restare nella mia disponibilita' privata fino a che non sono io a spuntarle una ad una e dire dove e come condividerle.
        dimenticavo di aggiungere che Google, ma
        immagino anche altri sulle tue immagini anche
        quelle non condivise con nessuna "cerchia" quindi
        "private" si permette di fare una scansione per
        escludere la presenza di immagini pedoXXXXX con
        eventuale segnalazione all'autorità in
        automatico!Ma che bello: io scatto una foto del mio bimbo che fa il bagnetto, di cui intendo fruire solo privatamente, e finisco in galera?
        Il problema di Privacy secondo me è gravissimo e
        che ancora nessuno sia intervenuto a fare
        chiarezza mi pare una cosa
        gravissima!Se queste foto sfuggite al controllo degli autori servisse per sollevare la questione, ben vengano.
        Ovviamente c'è un'altra possibilità, diabilitare
        il backup automatico almeno per foto e filmati,
        cosa che ovviamente ho fatto al volo!Stiamo parlando di utenti apple: non puoi pretendere...
      • Luppolo scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        - Scritto da: Enjoy with Us
        remoto, dimenticavo di aggiungere che Google, ma
        immagino anche altri sulle tue immagini anche
        quelle non condivise con nessuna "cerchia" quindi
        "private" si permette di fare una scansione per
        escludere la presenza di immagini pedoXXXXX con
        eventuale segnalazione all'autorità in
        automatico!Ehm ... mi permetto di aggiungere che Google non si si limita a fare la scansione delle foto ma esegue nel tuo interesse una serie di analisi di ogni foto, sia quelle pubblicate su Google + che quelle memorizzate su Google DRIVE o allegate alla Mail.Per esempio questo :https://support.google.com/drive/answer/176692?hl=ito questo :http://pixel747.blogspot.it/2010/03/picasa-36-nuova-funzione-persone-che.html?m=1Giusto per essere chiari ...
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: non è il cloud il problema
      Infatti, il problema non è "il cloud", ma "iCloud" di Apple!Annunziata è riuscito, con i soliti giri di parole, a scaricare le colpe su altri; sui siti specializzati di sicurezza informatica si parla però apertamente di un bug non ancora risolto di iCloud di Apple. Del resto, sappiamo che tutti i VIP con la puzza sotto il naso usano rigorosamente prodotti Apple.Ormai, alla faccia di Ruppolo e Maxsis, ultimamente Apple fa notizia solo per virus, bug, falle di sicurezza e quanto di peggio si possa concepire.
      • bertuccia scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        - Scritto da: Alvaro Vitali

        Del resto, sappiamo che tutti i
        VIP con la puzza sotto il naso usano
        rigorosamente prodotti Apple.fedele al tuo nick, non smetti mai di regalarci grasse risatehttps://twitter.com/thatgrltrish/status/506263453745815552
        • collione scrive:
          Re: non è il cloud il problema
          Si ma non è chiaro che vuole dire"Hey Ahole claiming to have iCloud leaked nudes of me a) I use #Android & b) you're missing my vampire bite moles! "Cioè sta dicendo che si, le foto ci sono ma il leak è avvenuto su android, o cerca di dire che siccome usa android non c'è stato nessun leak?
          • bertuccia scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: collione

            Cioè sta dicendo che si, le foto ci sono ma il
            leak è avvenuto su android, o cerca di dire che
            siccome usa android non c'è stato nessun
            leak?cerca di dire: se saltano fuori foto mie sono dei fake perché a) uso android b) mancano i miei "my vampire bite moles" (penso siano quei due nei che fa vedere in foto)excusatio non petita?in ogni caso si parla anche di foto con Android nei tag EXIF...
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: bertuccia

            in ogni caso si parla anche di foto con Android
            nei tag
            EXIF...Da quando un tag EXIF costituisce prova inconfutabile?Lo sai che nell'universo esterno alla tua gabbia con torsolo gli EXIF si possono modificare a piacimento?
          • bertuccia scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa

            Da quando un tag EXIF costituisce prova
            inconfutabile?occhio probabilmente volevi rispondere ad Alvaro Vitali che ha mosso un'accusa precisa senza portare alcuna prova.. io non ho accusato nessuno al momento
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: panda rossa



            Da quando un tag EXIF costituisce prova

            inconfutabile?

            occhio probabilmente volevi rispondere ad Alvaro
            Vitali che ha mosso un'accusa precisa senza
            portare alcuna prova.. io non ho accusato nessuno
            al
            momentoIo non sto accusando nessuno.Io ho risposto alla tua affermazione sugli EXIF.Mi era sembrato che tu ipotizzassi che un dato EXIF fosse attendibile e io sono intervenuto per mettere in evidenza all'ignaro lettore che cio' non e' assolutamente vero.
          • bertuccia scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa

            Io non sto accusando nessuno.né io né te stiamo accusando nessuno.Alvaro Vitali sì
            Io ho risposto alla tua affermazione sugli EXIF.

            Mi era sembrato che tu ipotizzassi che un dato
            EXIF fosse attendibile ti era sembrato male, ma se rileggi bene ti accorgerai che non l'ho scritto
            e io sono intervenuto per
            mettere in evidenza all'ignaro lettore che cio'
            non e' assolutamente vero.se questa è la tua missione allora dovresti rispondere ad Alvaro, per far capire all'ignaro lettore che le sue affermazioni non si basano su alcuna prova
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: panda rossa



            Io non sto accusando nessuno.

            né io né te stiamo accusando nessuno.
            Alvaro Vitali sì


            Io ho risposto alla tua affermazione sugli
            EXIF.



            Mi era sembrato che tu ipotizzassi che un
            dato

            EXIF fosse attendibile

            ti era sembrato male, ma se rileggi bene ti
            accorgerai che non l'ho
            scrittoQuesto e' il tuo messaggiohttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=4132301&m=4132640#p4132640 <i
            "in ogni caso si parla anche di foto con Android nei tag EXIF..." </i
            E io ho contestato il tuo affidamento agli EXIF.A te.Dei messaggi precedenti, a partire da quello di Alvaro Vitali, non mi frega.

            e io sono intervenuto per

            mettere in evidenza all'ignaro lettore che
            cio'

            non e' assolutamente vero.

            se questa è la tua missione allora dovresti
            rispondere ad Alvaro, per far capire all'ignaro
            lettore che le sue affermazioni non si basano su
            alcuna
            provaAlvaro Vitali puo' dire quello che vuole.Avra' le sue fonti.Anche tu puoi dire quello che vuoi.Ma nel momento in cui cerchi di sostenere la tua tesi portando come prova un tag EXIF, abbi pazienza, io intervengo.Limitati a dire "si parla anche di foto con Android..." senza specificare altro, e io non ho nulla da eccepire.
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            Da quando un tag EXIF costituisce prova
            inconfutabile?Si, perché secondo te hanno modificato i tag per non dare la colpa ad Apple...UAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Panda, dai... prenditi un caffè...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 settembre 2014 10.03-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: panda rossa


            Da quando un tag EXIF costituisce prova

            inconfutabile?

            Si, perché secondo te hanno modificato i tag per
            non dare la colpa ad
            Apple...

            UAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAFinche' ci sara' gente come te che ritiene l'EXIF un dato attendibile, ci sara' sempre gente che andra' a modificarli per farti credere quello che vuole.Tu ridi pure. Non chiederti perche' qualcuno ha voluto mettere in evidenza il contenuto di quell'EXIF.
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            Finche' ci sara' gente come te che ritiene l'EXIF...Panda, il problema non è questo. Il problema è che hai lasciato intendere che li hanno modificati apposta per metterci android. A che pro? Che senso avrebbe? :DCiao
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: panda rossa


            Finche' ci sara' gente come te che ritiene
            l'EXIF...

            Panda, il problema non è questo. Il problema è
            che hai lasciato intendere che li hanno
            modificati apposta per metterci android. A che
            pro? Che senso avrebbe?
            :D

            CiaoNo, la diatriba android/apple e' solo casuale.Il problema e' che bertuccia ha espresso una considerazione sull'EXIF presupponendo la sua attendibilita'.Avrei detto lo stesso anche se l'EXIF avesse detto iPhone.
          • collione scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            quindi è come dicevo, cioè la tipa sta dicendo che siccome usa android allora non è possibile che le abbiano rubato le fotocomunque ho trovato solo questo riguardo android http://venturebeat.com/2014/09/01/hole-in-apples-find-my-iphone-appears-closed-closing-potential-access-to-celebrities-private-photos/"Additionally, its possible other online services were involved, since some of the images reportedly show celebrities using Android mobile devices."cioè non è chiaro se è stato possibile anche su android e i dati exif, beh, indicano che è stato un telefono android a scattare le foto, ma non che poi non siano arrivate su un dispositivo ios, da lì su icloud e poi nel pubblico dominio
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: collione
            cioè non è chiaro se è stato possibile anche su
            android e i dati exif, beh, indicano che è stato
            un telefono android a scattare le foto, ma non
            che poi non siano arrivate su un dispositivo ios,
            da lì su icloud e poi nel pubblico dominioOppure direttamente nel pubblico dominio.Una cosa è certa: si parlerà parecchio di queste aitanti fanciulle.
          • astron2.0 scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            Ma da quando i vip usano android? Mi pare una XXXXXXX... ;-)
          • Giambo scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: bertuccia
            in ogni caso si parla anche di foto con Android
            nei tag
            EXIF...Foto fatta con Android, spedita al Melafonino e da qui in tutta l'interweb.
      • ... scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Infatti, il problema non è "il cloud", ma
        "iCloud" di
        Apple!
        Annunziata è riuscito, con i soliti giri di
        parole, a scaricare le colpe su altri; e' il suo lavoro: parare il XXXX ad apple, non importa quanto grande si l'errore/XXXXXta commessa, non importa qunato grande sia la figura di XXXXX da fare. d'altronde, la faccia puo' perderla solo chi ancora ce l'ha, me annunziata l'ha persa anni e anni fa.
      • Luca Annunziata scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        chi ci riflette un minimo è d'accordo con me: il rasoio di occam è una brutta bestia, decisamente più semplice arrivarci per altre strade che mettersi a spippolare per ore con 100 account dovendo indovinare indirizzo, poi la password ecc (e comunque non spiegherebbe i video dove li abbiano presi)come suggerisce questo articolo:http://www.theguardian.com/technology/2014/sep/01/nude-celebrity-pictures-hack-jennifer-lawrence-rihannase bucano un account o un server di un'agenzia che cura i rapporti coi social delle star, in un attimo e molto più facilmente verranno in possesso di moltissime credenziali
        • FDG scrive:
          Re: non è il cloud il problema
          - Scritto da: Luca Annunziata
          se bucano un account o un server di un'agenzia
          che cura i rapporti coi social delle star, in un
          attimo e molto più facilmente verranno in
          possesso di moltissime credenzialiAppunto. Qualcuno sa quali sono le agenzie coinvolte?Poi, c'è anche un'altra possibilità: alla fine a queste fanciulle si stanno facendo pubblicità gratis. Ma forse penso male :-o-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 settembre 2014 13.36-----------------------------------------------------------
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            non diciamo corbellerieseguendo questa linea di ragionamento si finisce in un attimo su posizioni maschiliste o, peggio, moralistenel privato ciascuno ha diritto di comportarsi come vuolesarebbe saggio non immettere in certi circuiti certo tipo di materialeè sbagliato, e vietato, diffondere tale materiale senza l'esplicito consenso degli interessaticiò detto, resto dell'idea che sia molto più facile mettere le mani su certo materiale passando da un vecchio telefono o un PC, magari anche infettato, che attraverso un attacco a forza bruta: più ci penso, più una email con dentro un virus spedita a un blocco di indirizzi "celebri", o un sito di una società di PR infetto (suo malgrado) mi pare più ragionevole
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Luca Annunziata
            non diciamo corbellerie

            seguendo questa linea di ragionamento si finisce
            in un attimo su posizioni maschiliste...No, non mi sono spiegato. Io non dico che le foto sono state rubate e le malcapitate dovrebbero essere contente per la pubblicità che ne deriva. Dico, ma sto parlando per ipotesi e senza molta convisione, che nel campo delle possibilità c'è pure una diffusione volontaria e non all'insaputa dei soggetti. Ma, ripeto, è una delle tante possibilità, non necessariamente la più probabile.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            quanta gente conosci che sarebbe felice di far vedere a tutti le proprie foto mentre è nuda?suvvia, il proXXXXX alle intenzioni... ci manca solo che si dica che le ragazze in minigonna sono responsabili degli sguardi indiscreti degli uomini, o che si vadano a cercare complimenti pesanti: è una posizione di decisa retroguardia, e non è il caso di solidarizzare o neppure alleggerire di una piuma la posizione, imperdonabile, di chi diffonde foto altrui senza permesso
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Luca Annunziata
            quanta gente conosci che sarebbe felice di far
            vedere a tutti le proprie foto mentre è
            nuda?Senti: sto parlando di ipotesi, senza valutarne la probabilità, non facendo morale da quattro soldi. Comunque, ti direi: gente di spettacolo che vuole farsi pubblicità. NON STO DICENDO CHE E' STATO COSI'. Ma è una cosa possibile. Certo, su un centinaio di vittime è un po' improbabile. Per questo ho chiesto quale fosse la loro agenzia.E per piacere, non mi attribuire idee che non ho.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            non ti voglio attribuire alcuna idea: ma credo che sia sbagliato immaginare alternative che non esistonofacciamo un esempio estremo: quando si verifica un attentato terroristico, appena sento il primo "benpensante" affermare che bisogna comprendere le ragioni dei terroristi la mia testa esplodeper ragionare in termini onesti, bisogna sgombrare il campo da sotterfugi: non ci sono partigianerie che tengano, per questo o quel dispositivo o marchio, non ci sono processi alle intenzioni - un gruppo di persone è rimasto vittima di un furto di dati, ora tocca capire chi è stato e come l'ha fatto, punto e basta ;)
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Luca Annunziata
            non ti voglio attribuire alcuna idea: ma credo
            che sia sbagliato immaginare alternative che non
            esistonoNon ti ci vedo a fare l'investigatore ;)Dagli esseri umani purtroppo ti devi aspettare di tutto. Questo non vuol dire essere disposti a inseguire qualsiasi teoria strana, ma semplicemente non escluderla a priori perché a assolutamente impossibile, soprattutto se riguarda il comportamento umano. Poi la conoscenza dei fatti ovviamente esclude quelle meno probabili.Nota: io ho visto a malapena una foto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 settembre 2014 14.40-----------------------------------------------------------
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            guarda che fare l'investigatore è qualcosa di molto diverso da fare dr.house o sherlock holmes...
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Luca Annunziata
            un gruppo di persone è rimasto
            vittima di un furto di dati, ora tocca capire chi
            è stato e come l'ha fatto, punto e basta
            ;)Oppure:A tutti gli utenti della nuvola vengono quotidianamente sottratti tutti i loro dati presenti nella nuvola stessa.Solo che questi dati qua, a differenza delle altre foto delle vacanze, hanno un certo interesse e hanno cominciato a circolare...Tutti gli altri dati sulla nuvola, di tutti gli utenti, non fregano a nessuno e quindi non si e' mai saputo nulla.Quindi magari bisognerebbe analizzare prima di tutto le sbarre che proteggono il cloud.
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            mi pare un'inversione di logica pericolosama è anche vero che, anche su queste pagine, più volte è stato detto: se non volete che sia pubblico, non mettetelo in un repository pubblico
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Luca Annunziata
            mi pare un'inversione di logica pericolosaMa e' la cosa piu' semplice che possa essere accaduta.Quante foto avranno sacattato quelle tipe?Eppure solo quelle coi nudi hanno suscitato clamore.
            ma è anche vero che, anche su queste pagine, più
            volte è stato detto: se non volete che sia
            pubblico, non mettetelo in un repository
            pubblicoEd e' quello che stiamo continuando a sostenere anche nei commenti.
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Luca Annunziata
            quanta gente conosci che sarebbe felice di far
            vedere a tutti le proprie foto mentre è
            nuda?Quanta gente conosci che si fa le foto mentre e' nuda?
          • Luca Annunziata scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            appunto
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        - Scritto da: Alvaro Vitali
        Infatti, il problema non è "il cloud", ma
        "iCloud" di
        Apple!
        Annunziata è riuscito, con i soliti giri di
        parole, a scaricare le colpe su altri; sui siti
        specializzati di sicurezza informatica si parla
        però apertamente di un bug non ancora risolto di
        iCloud di Apple. Del resto, sappiamo che tutti i
        VIP con la puzza sotto il naso usano
        rigorosamente prodotti
        Apple.

        Ormai, alla faccia di Ruppolo e Maxsis,
        ultimamente Apple fa notizia solo per virus, bug,
        falle di sicurezza e quanto di peggio si possa
        concepire.No mi dispiace il problema è proprio il Cloud, a questo giro c'è cascata apple, ma Io non dormirei sonni tranquilli con Google Drive o con Dropbox...E te lo dice uno che con Apple non è mai stato tenero!
    • Sg@bbio scrive:
      Re: non è il cloud il problema
      Il problema non sono video o foto ose, quanto i sistemi automatizzati che lavorano spesso all'insaputa dell'utilizzatore, anche perchè una persona SANA DI MENTE materiale simile li terrebbe in un supporto scollegato da qualsiasi connessione.
      • FDG scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        - Scritto da: Sg@bbio
        Il problema non sono video o foto ose, quanto i
        sistemi automatizzati che lavorano spesso
        all'insaputa dell'utilizzatore, anche perchè una
        persona SANA DI MENTE materiale simile li
        terrebbe in un supporto scollegato da qualsiasi
        connessione.Parole sante.L'unica "difesa" a queste condizioni è di essere un puntino nell'innumerevole massa di informazioni... difesa sempre relativa.
        • panda rossa scrive:
          Re: non è il cloud il problema
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: Sg@bbio


          Il problema non sono video o foto ose,
          quanto
          i

          sistemi automatizzati che lavorano spesso

          all'insaputa dell'utilizzatore, anche perchè
          una

          persona SANA DI MENTE materiale simile li

          terrebbe in un supporto scollegato da
          qualsiasi

          connessione.

          Parole sante.

          L'unica "difesa" a queste condizioni è di essere
          un puntino nell'innumerevole massa di
          informazioni... difesa sempre
          relativa.Sei un puntino se ti chiami FDG e sei pure ripugnante fisicamente.Ma se cominci a chiamarti Jennifer Lawrence, l'attrattiva ce l'hai eccome.Non sei piu' un puntino.
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            Non sei piu' un puntino.Appunto, difesa relativa.
        • Izio01 scrive:
          Re: non è il cloud il problema
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: Sg@bbio


          Il problema non sono video o foto ose,
          quanto
          i

          sistemi automatizzati che lavorano spesso

          all'insaputa dell'utilizzatore, anche perchè
          una

          persona SANA DI MENTE materiale simile li

          terrebbe in un supporto scollegato da
          qualsiasi

          connessione.

          Parole sante.

          L'unica "difesa" a queste condizioni è di essere
          un puntino nell'innumerevole massa di
          informazioni... difesa sempre relativa.Non che non sia d'accordo con la conclusione, ma questo lo dite di fronte a un baco dimostrato di iCloud. Le foto incriminate probabilmente non provengono da lì, ma la vulnerabilità c'era, come indicato chiarametne dall'articolo.Si fosse parlato di un analogo bug in Android, HO L'IMPRESSIONE che avreste tratto conclusioni differenti.
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Izio01
            Si fosse parlato di un analogo bug in Android, HO
            L'IMPRESSIONE che avreste tratto conclusioni
            differenti.Non mi chiamo maxsix o ruppolo.
    • ... scrive:
      Re: non è il cloud il problema
      - Scritto da: 2014
      ma nell'interfaccia tra sedia e tastiera, se non
      vuoi trovare tuo foto nudo/a in giro è
      semplicissimo NON FARLE, fa
      miracoli...Sì sì certo. Un po' come dire che se non vuoi prendere l'AIDS semplicemente basta non fare sesso. Ma per favore.
      • panda rossa scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: 2014

        ma nell'interfaccia tra sedia e tastiera, se
        non

        vuoi trovare tuo foto nudo/a in giro è

        semplicissimo NON FARLE, fa

        miracoli...

        Sì sì certo. Un po' come dire che se non vuoi
        prendere l'AIDS semplicemente basta non fare
        sesso. Ma per
        favore.L'hai fatta fuori dal vaso, e di parecchio.L'AIDS, purtroppo, si puo' prendere anche in circostanze ben diverse dal praticare sesso non sicuro con sconosciuti.E si puo' benissimo fare sesso senza alcun problema di contagio, basta sapere come lo si fa e con chi.Viceversa, farsi un selfie col telefonino assicura la sua diffusione incontrollata, soprattutto se:a) sei conosciutob) sei nudo
        • ... scrive:
          Re: non è il cloud il problema
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: ...

          - Scritto da: 2014


          ma nell'interfaccia tra sedia e
          tastiera,
          se

          non


          vuoi trovare tuo foto nudo/a in giro è


          semplicissimo NON FARLE, fa


          miracoli...



          Sì sì certo. Un po' come dire che se non vuoi

          prendere l'AIDS semplicemente basta non fare

          sesso. Ma per

          favore.

          L'hai fatta fuori dal vaso, e di parecchio.

          L'AIDS, purtroppo, si puo' prendere anche in
          circostanze ben diverse dal praticare sesso non
          sicuro con
          sconosciuti.Bravo, non hai capito niente. Dire "se non vuoi prendere l'AIDS basta non fare sesso" è una cretinata come dire "se non vuoi che si diffondano tue foto nude non te le fai".
          E si puo' benissimo fare sesso senza alcun
          problema di contagio, basta sapere come lo si fa
          e con
          chi.

          Viceversa, farsi un selfie col telefonino
          assicura la sua diffusione incontrollata,
          soprattutto
          se:
          a) sei conosciuto
          b) sei nudoPeccato che il tizio sopra non stesse parlando di telefonini, ma abbia detto "se non vuoi tue foto nude in giro non fartele". Che è una scemenza incredibile e si spera tu abbia almeno due neuroni funzionanti per capirne il motivo.
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...
            Peccato che il tizio sopra non stesse parlando di
            telefonini, ma abbia detto "se non vuoi tue foto
            nude in giro non fartele". Che è una scemenza
            incredibile e si spera tu abbia almeno due
            neuroni funzionanti per capirne il
            motivo.Ebbene si, mi hai scoperto. Ho solo due neuroni funzionanti.Ti dispiacerebbe quindi spiegarmi come si possano diffondere foto nude se non ne faccio?
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...


            Peccato che il tizio sopra non stesse
            parlando
            di

            telefonini, ma abbia detto "se non vuoi tue
            foto

            nude in giro non fartele". Che è una scemenza

            incredibile e si spera tu abbia almeno due

            neuroni funzionanti per capirne il

            motivo.

            Ebbene si, mi hai scoperto. Ho solo due neuroni
            funzionanti.
            Ti dispiacerebbe quindi spiegarmi come si possano
            diffondere foto nude se non ne
            faccio?Evidentemente non hai nemmeno quelli se continui a non capire che il problema non è farsi delle foto nude, bensì il fatto che per farlo abbiano utilizzato sistemi operativi e software fatti col cu*o che magari per una vulnerabilità magari per un semplice click sbagliato spiattellano ai 4 venti cose che non dovrebbero mai finire in rete. Ma cosa sei, uno di quelli che scrive queste app di mer*a che continui a far finta di non vedere quale sia il vero problema?
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...

            Evidentemente non hai nemmeno quelli se continui
            a non capire che il problema non è farsi delle
            foto nude,Farsi foto nude e' gia' un problema.La gente non se le faceva prima dell'avvento delle fotocamere digitali.
            bensì il fatto che per farlo abbiano
            utilizzato sistemi operativi e software fatti col
            cu*o abbiano utilizzato INCONSAPEVOLMENTE!Nel senso che questa gente mica lo sa che tutto quanto viene prodotto coi loro devices viene automaticamente inviato al cloud.Se glielo spiegassero, la gente vedi come cambia atteggiamento!
            che magari per una vulnerabilità magari per
            un semplice click sbagliato spiattellano ai 4
            venti cose che non dovrebbero mai finire in rete.Infatti. Non dovrebbero mai finire in rete.Come gia' detto, io le foto le faccio con una fotocamera digitale, non con uno smartphone.Sia perche' vengono infinitamente meglio, sia perche' restano ben rinchiuse nella SD della macchina, e quando le passo al computer, queste viaggiano via cavo in locale, senza fare il giro del mondo.
            Ma cosa sei, uno di quelli che scrive queste app
            di mer*a che continui a far finta di non vedere
            quale sia il vero
            problema?Io il vero problema lo vedo eccome: e' l'ignoranza della gente sommata a dei comportamenti comunque idioti.Una foto in un atteggiamento che non si vuole rendere pubblico e' COMUNQUE un comportamento idiota perche' quella foto prima o poi qualcuno la vedra'.
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa

            Una foto in un atteggiamento che non si vuole
            rendere pubblico e' COMUNQUE un comportamento
            idiota perche' quella foto prima o poi qualcuno
            la
            vedra'.No, che non lo è. Se la fai vedere al tuo compagno di cui ti fidi, spiegami che problema c'è.
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: panda rossa



            Una foto in un atteggiamento che non si vuole

            rendere pubblico e' COMUNQUE un comportamento

            idiota perche' quella foto prima o poi
            qualcuno

            la

            vedra'.

            No, che non lo è. Se la fai vedere al tuo
            compagno di cui ti fidi, spiegami che problema
            c'è.Gliela faccio vedere dal mio display, che tengo in mano io.Inviargliela vuol dire diffonderla al mondo, a prescindere dal fatto che io mi fidi o no.Non e' della persona che ci si deve fidare, ma della tecnologia.E di questa tecnologia facciamo meglio a non fidarci, altrimenti i risultati sono questi.
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: panda rossa





            Una foto in un atteggiamento che non si
            vuole


            rendere pubblico e' COMUNQUE un
            comportamento


            idiota perche' quella foto prima o poi

            qualcuno


            la


            vedra'.



            No, che non lo è. Se la fai vedere al tuo

            compagno di cui ti fidi, spiegami che
            problema

            c'è.

            Gliela faccio vedere dal mio display, che tengo
            in mano
            io.

            Inviargliela vuol dire diffonderla al mondo, a
            prescindere dal fatto che io mi fidi o
            no.

            Non e' della persona che ci si deve fidare, ma
            della
            tecnologia.
            E di questa tecnologia facciamo meglio a non
            fidarci, altrimenti i risultati sono
            questi.Appunto, sono d'accordo, ma il problema non è "farsi delle foto nude", il problema è come e CON COSA queste vengono fatte. E il secondo problema è di queste aziende software che continuano a millantare dell'assoluta sicurezza dei dati quando poi tali dati sono tutt'altro che sicuri. Quando finiremo di giustificare queste aziende software che programmano col XXXX e poi si affidano a marchettari che dicono "tutto sicuro, dati impossibili da craccare" sarà un bel passo avanti. La legge dovrebbe andare a perseguire questi che affermano il falso, altro che da voce ai patent troll.
          • Skywalker scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            Una volta un giurista mi spiegò che le leggi non sono fatte per proteggere chi non vuole essere protetto.Se si videoregistrano le proprie evoluzioni tra le lenzuola ed al contempo si vuole che NESSUNO le veda MAI è già abbastanza singolare: è come maneggiare fuochi d'artificio e pretendere che non esplodano MAI.L'UNICO modo CERTO perché NESSUNO le veda MAI è NON videoregistrare.Ma se comunque ti piacciono i fuochi d'artificio, e sono belli, perlomeno li devi maneggiare con CURA E ATTENZIONE. Altrimenti non è una sorpresa se prima o poi ti esplodano in mano. Consapevole che, anche con le dovute attenzioni, esiste sempre un piccolo rischio, seppur ragionevolmente piccolo, che comunque succeda. Farsi foto di quel tipo con uno smartphone è come farle con una macchina fotografica classica e portare il rullino a sviluppare nel primo posto che capita. Caricare un video di quel tipo su cloud è come depositare la videocassetta Hi8 in un armadietto della Stazione.Se tu PER PRIMO non ci tieni alla riservatezza di quel materiale, sei poco credibile quando dopo invochi la Privacy ed urli ai quattro venti che erano foto estremamente private che NESSUNO MAI avrebbero dovuto vedere.Se l'obbiettivo era NESSUNO MAI, ha ragione "nr.2014": non fare foto.Se invece "Ci tenevo tanto che nessuno le vedesse ma ci tenevo di più a farmele" la prima parte non è credibile se le fai con uno smartphone e le archivi in cloud. Quanto meno significa che ci tieni alla loro riservatezza quanto le foto dei paesaggi dell'ultima vacanza.Incriminiamo i crackers per violazione informatica, perché non è bello entrare negli account degli altri, ma in questo specifico caso non per violazione della Privacy, perché non c'è nulla di riservato nei paesaggi delle ultime vacanze.
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Skywalker
            Se tu PER PRIMO non ci tieni alla riservatezza di
            quel materiale, sei poco credibile quando dopo
            invochi la Privacy ed urli ai quattro venti che
            erano foto estremamente private che NESSUNO MAI
            avrebbero dovuto
            vedere.

            Se l'obbiettivo era NESSUNO MAI, ha ragione
            "nr.2014": non fare
            foto.

            Se invece "Ci tenevo tanto che nessuno le vedesse
            ma ci tenevo di più a farmele" la prima parte non
            è credibile se le fai con uno smartphone e le
            archivi in cloud. Quanto meno significa che ci
            tieni alla loro riservatezza quanto le foto dei
            paesaggi dell'ultima
            vacanza.

            Incriminiamo i crackers per violazione
            informatica, perché non è bello entrare negli
            account degli altri, ma in questo specifico caso
            non per violazione della Privacy, perché non c'è
            nulla di riservato nei paesaggi delle ultime
            vacanze.Aspetta un momento, non mi pare che nessuna applicazione di cloud specifichi e qualunque cosa ci carichi potrebbe diventare pubblica in qualsiasi momento.
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Skywalker


            Se tu PER PRIMO non ci tieni alla
            riservatezza
            di

            quel materiale, sei poco credibile quando
            dopo

            invochi la Privacy ed urli ai quattro venti
            che

            erano foto estremamente private che NESSUNO
            MAI

            avrebbero dovuto

            vedere.



            Se l'obbiettivo era NESSUNO MAI, ha ragione

            "nr.2014": non fare

            foto.



            Se invece "Ci tenevo tanto che nessuno le
            vedesse

            ma ci tenevo di più a farmele" la prima
            parte
            non

            è credibile se le fai con uno smartphone e le

            archivi in cloud. Quanto meno significa che
            ci

            tieni alla loro riservatezza quanto le foto
            dei

            paesaggi dell'ultima

            vacanza.



            Incriminiamo i crackers per violazione

            informatica, perché non è bello entrare negli

            account degli altri, ma in questo specifico
            caso

            non per violazione della Privacy, perché non
            c'è

            nulla di riservato nei paesaggi delle ultime

            vacanze.

            Aspetta un momento, non mi pare che nessuna
            applicazione di cloud specifichi e qualunque cosa
            ci carichi potrebbe diventare pubblica in
            qualsiasi
            momento. Specifichi CHE.
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...
            Aspetta un momento, non mi pare che nessuna
            applicazione di cloud specifichi e qualunque cosa
            ci carichi potrebbe diventare pubblica in
            qualsiasi
            momento.In nessuna piscina viene specificato che ti potresti bagnare se ne fruisci.
          • Punto punto scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...

            Aspetta un momento, non mi pare che nessuna

            applicazione di cloud specifichi e qualunque
            cosa

            ci carichi potrebbe diventare pubblica in

            qualsiasi

            momento.

            In nessuna piscina viene specificato che ti
            potresti bagnare se ne
            fruisci.Esatto !O che potresti affogare anche se e' presente un bagnino: gli incidenti capitano.
          • Skywalker scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...
            Aspetta un momento, non mi pare che nessuna
            applicazione di cloud specifichi che qualunque cosa
            ci carichi potrebbe diventare pubblica in
            qualsiasi
            momento.Come nessun centro stampa di rullini fotografici ha mai specificato che le foto sviluppate potessero diventare pubbliche. Per le foto delle tue vacanze, è un rischio che puoi ragionevolmente correre.Per le foto delle tue evoluzioni tra le lenzuola che pretendi che MAI NESSUNO veda, è quantomeno rischioso consegnare il rullino ad uno che per un'ora scompare in un'altra stanza e non saprai mai cosa ci avrà fatto.Anche se il tecnico spergiurasse che lui non si farà MAI una copia, dargli in mano il rullino perdendone il controllo per un'ora è FOLLE se VERAMENTE ritieni quel materiale ASSOLUTAMENTE PRIVATO.Il Cloud, per giunta PUBBLICO e AD-SUPPORTED è un servizio COMODO in cui dai TUTTO in mano a terzi senza alcuna possibilità di controllo. Ci metti le foto dei paesaggi delle vacanze! Già per i contratti e l'elenco dei clienti della mia azienda eviterei quelli AD-SUPPORTED e magari anche quelli PUBBLICI. Figurati per le riprese tra le lenzuola.Lo troverei imprudente persino se criptate con una chiave simmetrica a 4096 bit: tra vent'anni potrebbe essere craccabile e saltare fuori nel momento meno opportuno.I Militari hanno una regole: le informazioni possono andare da un livello di confidenzialità più bassa ad una più alta, ma mai il viceversa.Se proprio vuoi crearti testimonianze video delle tue performance sessuali e vuoi che mai nessuno le veda (Anche se non capisco perché. Per riguardarsele da vecchi ricordando i bei tempi andati? Per rianalizzare la prestazione per perfezionare le tecnica? Boh, non è importante) NON devono esistere canali verso aree a confidenzialità più bassa della tua camera da letto. La SD Card con la registrazione non dovrebbe MAI fisicamente uscire dalla camera da letto, possibilmente criptata sul posto prima con un Rijndael a 256 bit (e tu conservi la chiave) e poi con un Twofish a 576 (ed il tuo partner conserva la chiave) e nascosta nell'intercapedine dell'armadio, meglio ancora in una cassaforte murata dietro l'armadio; la virtual box con il sistema utilizzato per la criptatura eliminata e magari anche la partizione del disco sovrascritta un paio di volte. Ovviamente il sistema d'allarme della casa deve includere un sensore anche in camera da letto. Se uno scassina la casa, neutralizza l'allarme, trova la cassaforte dietro l'armadio, la scassina, si porta via la SD Card e cracca il file criptato ... significa che ti chiami Ali Khamenei e quelli che sono entrati a casa tua hanno tre lettere maiuscole sul cappellino.
          • Izio01 scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...

            Aspetta un momento, non mi pare che nessuna
            applicazione di cloud specifichi e qualunque cosa
            ci carichi potrebbe diventare pubblica in
            qualsiasi momento.Ma infatti non succede, bug di iCloud - poi sistemato - a parte.Né iCloud né Google rendono pubblico alcunché senza il tuo esplicito assenso, o almeno, a me risulta questo. Se però come password usi il tuo nome + anno di nascita, oppure un'originale sequenza tipo a1b2c3d4e5, il tuo account diventa craccabile.Se usi la stessa password per tutti i tuoi servizi e uno di questi, mal protetto cade come è sucXXXXX anni fa con gli account Sony, sei nei guai (Sony poi non hashava nemmeno le password, va bè, stendiamo un velo).Se da un tuo amico ti arriva un messaggio SkyPe che ti manda a un sito che ti chiede nome utente e password per scaricare gli smily e tu inserisci questi dati (sucXXXXX a gente che conosco), bè...Se, come suggerito dall'articolo, tu rivendi o regali un tuo vecchio telefono, senza prima esserti assicurato di brasare via tutto il materiale personale che c'era sopra, qualcuno può mettere le mani su quel materiale senza passare dal cloud.
          • 2014 scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: ...



            Aspetta un momento, non mi pare che nessuna

            applicazione di cloud specifichi e qualunque
            cosa

            ci carichi potrebbe diventare pubblica in

            qualsiasi momento.

            Ma infatti non succede, bug di iCloud - poi
            sistemato - a
            parte.
            Né iCloud né Google rendono pubblico alcunché
            senza il tuo esplicito assenso, o almeno, a me
            risulta questo.Oggi, forse...
          • 2014 scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Skywalker
            Una volta un giurista mi spiegò che le leggi non
            sono fatte per proteggere chi non vuole essere
            protetto.

            Se si videoregistrano le proprie evoluzioni tra
            le lenzuola ed al contempo si vuole che NESSUNO
            le veda MAI è già abbastanza singolare: è come
            maneggiare fuochi d'artificio e pretendere che
            non esplodano
            MAI.
            L'UNICO modo CERTO perché NESSUNO le veda MAI è
            NON
            videoregistrare.
            Ma se comunque ti piacciono i fuochi d'artificio,
            e sono belli, perlomeno li devi maneggiare con
            CURA E ATTENZIONE. Altrimenti non è una sorpresa
            se prima o poi ti esplodano in mano. Consapevole
            che, anche con le dovute attenzioni, esiste
            sempre un piccolo rischio, seppur ragionevolmente
            piccolo, che comunque succeda.


            Farsi foto di quel tipo con uno smartphone è come
            farle con una macchina fotografica classica e
            portare il rullino a sviluppare nel primo posto
            che capita. Caricare un video di quel tipo su
            cloud è come depositare la videocassetta Hi8 in
            un armadietto della
            Stazione.

            Se tu PER PRIMO non ci tieni alla riservatezza di
            quel materiale, sei poco credibile quando dopo
            invochi la Privacy ed urli ai quattro venti che
            erano foto estremamente private che NESSUNO MAI
            avrebbero dovuto
            vedere.

            Se l'obbiettivo era NESSUNO MAI, ha ragione
            "nr.2014": non fare
            foto.
            Tanto è inutile non ci arriva :(
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: 2014
            - Scritto da: Skywalker

            Una volta un giurista mi spiegò che le leggi
            non

            sono fatte per proteggere chi non vuole
            essere

            protetto.



            Se si videoregistrano le proprie evoluzioni
            tra

            le lenzuola ed al contempo si vuole che
            NESSUNO

            le veda MAI è già abbastanza singolare: è
            come

            maneggiare fuochi d'artificio e pretendere
            che

            non esplodano

            MAI.

            L'UNICO modo CERTO perché NESSUNO le veda
            MAI
            è

            NON

            videoregistrare.

            Ma se comunque ti piacciono i fuochi
            d'artificio,

            e sono belli, perlomeno li devi maneggiare
            con

            CURA E ATTENZIONE. Altrimenti non è una
            sorpresa

            se prima o poi ti esplodano in mano.
            Consapevole

            che, anche con le dovute attenzioni, esiste

            sempre un piccolo rischio, seppur
            ragionevolmente

            piccolo, che comunque succeda.





            Farsi foto di quel tipo con uno smartphone è
            come

            farle con una macchina fotografica classica e

            portare il rullino a sviluppare nel primo
            posto

            che capita. Caricare un video di quel tipo su

            cloud è come depositare la videocassetta Hi8
            in

            un armadietto della

            Stazione.



            Se tu PER PRIMO non ci tieni alla
            riservatezza
            di

            quel materiale, sei poco credibile quando
            dopo

            invochi la Privacy ed urli ai quattro venti
            che

            erano foto estremamente private che NESSUNO
            MAI

            avrebbero dovuto

            vedere.



            Se l'obbiettivo era NESSUNO MAI, ha ragione

            "nr.2014": non fare

            foto.


            Tanto è inutile non ci arriva :(Sei un XXXXXXXX.
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            Farsi foto nude e' gia' un problema.
            La gente non se le faceva prima dell'avvento
            delle fotocamere digitali.Panda, non posso mettere link sconci qui :)Comunque: sei sicuro? :D
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: panda rossa


            Farsi foto nude e' gia' un problema.

            La gente non se le faceva prima dell'avvento

            delle fotocamere digitali.

            Panda, non posso mettere link sconci qui :)

            Comunque: sei sicuro? :DQualche esibizionista ci sara' anche stato, ma all'epoca della pellicola, autoscatti di quel genere li potevi fare solo con la Polaroid.Che produceva una sola foto cartacea.E gli scanner non esistevano.
          • 2014 scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: FDG

            - Scritto da: panda rossa




            Farsi foto nude e' gia' un problema.


            La gente non se le faceva prima
            dell'avvento


            delle fotocamere digitali.



            Panda, non posso mettere link sconci qui :)



            Comunque: sei sicuro? :D

            Qualche esibizionista ci sara' anche stato, ma
            all'epoca della pellicola, autoscatti di quel
            genere li potevi fare solo con la
            Polaroid.Da, prima, molto prima:http://www.taschen.com/pages/en/catalogue/sex/all/01878/facts.1000_nudes_a_history_of_erotic_photography_from_1839_1939.htmpraticamente da quando hanno inventato la macchina fotografica ;)
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: 2014
            praticamente da quando hanno inventato la
            macchina fotografica
            ;)Confondere fotografie pubblicate volontariamente con quelle che il protagonista non voleva fossero diffuse (e quindi nno avrebbem ai dato ordine di sviluppare a terzi).Dovremmo far finta di sorprenderci, ancora una volta 2014 non ha capito nulla.
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            Qualche esibizionista ci sara' anche stato, ma
            all'epoca della pellicola, autoscatti di quel
            genere li potevi fare solo con la Polaroid.Potevi andare in negozi specializzati (videoteche, sexyshop) che si occupavano di sviluppare e stampare le tue foto.
            Che produceva una sola foto cartacea.
            E gli scanner non esistevano.Beh, allora potremmo pure tornare indietro nel tempo a quando non c'erano ancora le macchine fotografiche e dovevi chiamare un artista... :D
          • Izio01 scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: FDG

            Beh, allora potremmo pure tornare indietro nel
            tempo a quando non c'erano ancora le macchine
            fotografiche e dovevi chiamare un artista...
            :DDifficile stare fermi abbastanza a lungo, in certe posizioni :$
          • Funz scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: FDG



            Beh, allora potremmo pure tornare indietro
            nel

            tempo a quando non c'erano ancora le macchine

            fotografiche e dovevi chiamare un artista...

            :D

            Difficile stare fermi abbastanza a lungo, in
            certe posizioni
            :$Già riuscire a tenere l'erezione per interi minuti senza potersi muovere era un'impresa degna di nota :D
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Funz
            Già riuscire a tenere l'erezione per interi
            minuti senza potersi muovere era un'impresa degna
            di nota :DMa vi devo proprio spiegare tutto? ;)
          • FDG scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: Izio01
            Difficile stare fermi abbastanza a lungo, in
            certe posizioni
            :$Basta andare a memoria ;)
          • aphex_twin scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...




            Evidentemente non hai nemmeno quelli se
            continui

            a non capire che il problema non è farsi
            delle

            foto nude,

            Farsi foto nude e' gia' un problema.
            La gente non se le faceva prima dell'avvento
            delle fotocamere
            digitali.ahahaha che scemenza. 8)
      • Skywalker scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        Considerando che l'AIDS si prende in tanti altri modi diversi dal sesso, direi che il paragone è sbagliato. Più corretto sarebbe:"Un po' come dire che se non vuoi avere figli semplicemente basta non fare sesso."Ed effettivamente è l'unico metodo ASSOLUTAMENTE sicuro. Gli altri vanno dal 2% del Condom allo 0.3% della pillola o allo 0.2% della spirale ormonale.La premessa era: "Se non vuoi trovare tuo foto nudo/a in giro". Se invece le fai, sei automaticamente esposto ad un rischio diverso da zero. Ed allora puoi decidere solo QUANTO sei disposto a rischiare. Un po' come fare sesso: se mi dici che non vuoi figli e pratichi solo il coito interrotto, tendo a riderti in faccia quando mi dici che sei incinta. Se invece usavi la Mirena tu ed il condom lui, in un giorno non fertile applicando correttamente il Billings, prendo seriamente in considerazione l'ipotesi di immacolata concezione...
        • ... scrive:
          Re: non è il cloud il problema
          - Scritto da: Skywalker
          Considerando che l'AIDS si prende in tanti altri
          modi diversi dal sesso, direi che il paragone è
          sbagliato.


          Più corretto sarebbe:"Un po' come dire che se non
          vuoi avere figli semplicemente basta non fare
          sesso."

          Ed effettivamente è l'unico metodo ASSOLUTAMENTE
          sicuro. Gli altri vanno dal 2% del Condom allo
          0.3% della pillola o allo 0.2% della spirale
          ormonale.

          La premessa era: "Se non vuoi trovare tuo foto
          nudo/a in giro".


          Se invece le fai, sei automaticamente esposto ad
          un rischio diverso da zero. Ed allora puoi
          decidere solo QUANTO sei disposto a rischiare.


          Un po' come fare sesso: se mi dici che non vuoi
          figli e pratichi solo il coito interrotto, tendo
          a riderti in faccia quando mi dici che sei
          incinta. Se invece usavi la Mirena tu ed il
          condom lui, in un giorno non fertile applicando
          correttamente il Billings, prendo seriamente in
          considerazione l'ipotesi di immacolata
          concezione...Se ti fai delle foto di nudo con una macchina fotografica e poi le tieni in un posto sicuro in casa, le possibilità che te le rubino sono prossime allo zero. Se te le fai e le metti sul cloud, te le hanno già rubate a prescindere.
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...

            Se ti fai delle foto di nudo con una macchina
            fotografica e poi le tieni in un posto sicuro in
            casa, le possibilità che te le rubino sono
            prossime allo zero. Se te le fai e le metti sul
            cloud, te le hanno già rubate a
            prescindere.Il concetto di fondo della questione non e' che fai le foto e le metti sul cloud.Qui succede che fai le foto (con lo smartphone evidentemente) e poi FINISCONO SUL CLOUD automaticamente, senza che tu lo abbia chiesto.Tutto il resto e' una conseguenza.Io faccio le mie foto con una fotocamera digitale, e le mie foto sul cloud ci finiscono solo se le metto io.
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ...




            Se ti fai delle foto di nudo con una macchina

            fotografica e poi le tieni in un posto
            sicuro
            in

            casa, le possibilità che te le rubino sono

            prossime allo zero. Se te le fai e le metti
            sul

            cloud, te le hanno già rubate a

            prescindere.

            Il concetto di fondo della questione non e' che
            fai le foto e le metti sul
            cloud.

            Qui succede che fai le foto (con lo smartphone
            evidentemente) e poi FINISCONO SUL CLOUD
            automaticamente, senza che tu lo abbia
            chiesto.

            Tutto il resto e' una conseguenza.

            Io faccio le mie foto con una fotocamera
            digitale, e le mie foto sul cloud ci finiscono
            solo se le metto io.anche tu cellulare = telefonate/sms, macchina fotografica=foto?e' bello non sentirsi soli in questo intelligente meccanismo d'usoper quanto mi riguarda, l'unico modo di veicolare le foto/video deve essere:a. apri macchina fotograficab. estrai unita' di memoriac. spostala dove devono essere copiate le fotod. esegui copiae. rimetti a posto quando fatto.ma i minchioni usano lo smartpgone che e' cosi "cool" per fare tutto.ed ecco i risultati.
          • obbli gatorio scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...
            per quanto mi riguarda, l'unico modo di veicolare
            le foto/video deve
            essere:

            a. apri macchina fotografica
            b. estrai unita' di memoria
            c. spostala dove devono essere copiate le foto
            d. esegui copia
            e. rimetti a posto quando fatto.

            ma i minchioni usano lo smartpgone che e' cosi
            "cool" per fare
            tutto.
            ed ecco i risultati.si però aspetta un attimo: i punti A
            E saranno sicuri ma non sono nè comodi nè pratici nè veloci. Te lo dico io da fissato per la sicurezza. Il bello sta proprio nel backuppare sul cloud con un semplice click. È poi lì che devi andare a settare le configurazioni per la privacy. Sono poi d'accordo con te che mediamente l'utilizzatore di iPh0n3 o Appl3 sia abbastanza bimboXXXXXXX o facilone o avvezzo ad un'informatica di livello medio-basso che segue solo la moda.
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: obbli gatorio
            - Scritto da: ...

            per quanto mi riguarda, l'unico modo di
            veicolare

            le foto/video deve

            essere:



            a. apri macchina fotografica

            b. estrai unita' di memoria

            c. spostala dove devono essere copiate le
            foto

            d. esegui copia

            e. rimetti a posto quando fatto.



            ma i minchioni usano lo smartpgone che e'
            cosi

            "cool" per fare

            tutto.

            ed ecco i risultati.
            si però aspetta un attimo: i punti A
            E saranno
            sicuri ma non sono nè comodi nè pratici nè
            veloci.
            Te lo dico io da fissato per la
            sicurezza. Il bello sta proprio nel backuppare
            sul cloud con un semplice click. È poi lì
            che devi andare a settare le configurazioni per
            la privacy.E tu pare comodo, pratico e veloce andare ogni volta a settare le configurazioni sul cloud per ogni foto?Mica meglio tenersi in locale tutto e mettere in rete solo quelle poche foto che ritieni di poter diffondere, dopo averle eventualmente rielaborate e modificati gli EXIF che non vuoi diffondere, o magari aggiungendone altri che contengono i tag della foto?
            Sono poi d'accordo con te che
            mediamente l'utilizzatore di iPh0n3 o Appl3 sia
            <s
            abbastanza </s
            <b
            totalmente </b
            bimboXXXXXXX o facilone o avvezzo ad
            un'informatica di livello medio-basso che segue
            solo la
            moda.Fixed. 8)
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: obbli gatorio
            si però aspetta un attimo: i punti A
            E saranno
            sicuri ma non sono nè comodi nè pratici nè
            velociNo certo, ci vuole un Nobel guarda. Copiare dei dati da un hard disk esterno, XXXXX, che roba complessa!
          • Prozac scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: obbli gatorio


            si però aspetta un attimo: i punti A
            E
            saranno

            sicuri ma non sono nè comodi nè pratici nè

            veloci

            No certo, ci vuole un Nobel guarda. Copiare dei
            dati da un hard disk esterno, XXXXX, che roba
            complessa!Non voglio entrare nel merito della discussione (nel senso che non do ragione a nessuno). Ma "comodo", "pratico", "veloce" è diverso da "non complesso". Cioè dicendo "Non è comodo", "Non è pratico", "Non è veloce" non sta dicendo che "È complesso".
          • Prozac scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...
            Richiede tempi e sforzi minimi e come diceva
            Panda Rossa giustamente, è possibile caricare la
            macchina fotografica direttamente con un
            cavo.Come già anticipato, non volevo entrare nel merito. Solo far notare che gli aggettivi utilizzati da "obbligatorio" non hanno attinenza con "complesso".Penso che pure "obbligatorio" sappia che "caricare i dati da un hard disk esterno" non sia per nulla complesso.
          • Skywalker scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            Se non sono sicuri, comodi o non comodi, non li usi per archiviare materiale che PER TE è ALTAMENTE CONFIDENZIALE.Farsi una foto ALTAMENTE CONFIDENZIALE con un oggetto che quando ti appisoli sul treno ti dice:"Ma come mai oggi non scendi alla tua solita fermata?" mi fa pensare che ci siano più neuroni tra gli inguini che tra le orecchie...
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: ...
            per quanto mi riguarda, l'unico modo di veicolare
            le foto/video deve
            essere:

            a. apri macchina fotografica
            b. estrai unita' di memoria
            c. spostala dove devono essere copiate le foto
            d. esegui copia
            e. rimetti a posto quando fatto.a. Infila il cavo usb nella macchinab. Infila l'altra estremita' nella porta usb del pcc. Esegui copia
          • utente Apple scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            b. Infila l'altra estremita' nella porta usb del
            pcnon riesco ad eseguire il punto b, la presa non entra nemmeno forzando!!1 :'(
          • utente Apple scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: utente Apple
            non riesco ad eseguire il punto b, la presa non
            entra nemmeno forzando!!1
            :'(Ahhh ho risolto, bisognava ruotare di 180° il cavo!che robe difficile che fanno!!! :|
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: utente Apple
            - Scritto da: utente Apple


            non riesco ad eseguire il punto b, la presa
            non

            entra nemmeno forzando!!1

            :'(


            Ahhh ho risolto, bisognava ruotare di 180°
            il
            cavo!
            che robe difficile che fanno!!! :|La prossima volta ruota di 180' il PC, cosi' non devi ruotare il cavo.
          • obbli gatorio scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            Qui succede che fai le foto (con lo smartphone
            evidentemente) e poi FINISCONO SUL CLOUD
            automaticamente, senza che tu lo abbia
            chiesto.hai ragione caro panda, ma in codesto caso hai comunque a che fare con delle sciacquette da 4 soldi, che a veder bene, ne hanno tratto più benefici (in termini di pubblicità) che altro da questa storia. Pensa che, il 99% di ste tipe neanche sapevo chi fossero prima di leggere la notizia e scaricare il torrent con le foto.Inoltre, nelle foto dei "primi piani", guarda caso non si riprende mai il volto: potrebbe essere chiunque altra.
          • panda rossa scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: obbli gatorio
            - Scritto da: panda rossa

            Qui succede che fai le foto (con lo
            smartphone

            evidentemente) e poi FINISCONO SUL CLOUD

            automaticamente, senza che tu lo abbia

            chiesto.
            hai ragione caro panda, ma in codesto caso hai
            comunque a che fare con delle sciacquette da 4
            soldi,Oddio, si parla anche di fior di attrici tra le piu' pagate di Hollywood, altro che quattro soldi.Queste non hanno certo bisogno di simili espedienti per finire sui giornali.
          • ... scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: obbli gatorio
            - Scritto da: panda rossa

            Qui succede che fai le foto (con lo
            smartphone

            evidentemente) e poi FINISCONO SUL CLOUD

            automaticamente, senza che tu lo abbia

            chiesto.
            hai ragione caro panda, ma in codesto caso hai
            comunque a che fare con delle sciacquette da 4
            soldi, che a veder bene, ne hanno tratto più
            benefici (in termini di pubblicità) che altro da
            questa storia.Jennifer Lawrence "sciacquetta da quattro soldi", certo. L'attrice piu' pagata di Hollywood, vincitrice di Oscar.
            Pensa che, il 99% di ste tipe
            neanche sapevo chi fossero prima di leggere la
            notizia e scaricare il torrent con le
            foto
            Pensa che, il 99% di ste tipe
            neanche sapevo chi fossero prima di leggere la
            notizia e scaricare il torrent con le
            fotoVantatene, mi raccomando.
          • xifkuibw scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: panda rossa
            Qui succede che fai le foto (con lo smartphone
            evidentemente) e poi FINISCONO SUL CLOUD
            automaticamente, senza che tu lo abbia
            chiesto.Non ho un aiFon, ma credo che il cloud vada configurato con un account, magari te lo chiede alla prima accensione e mi rifiuto di credere che non ci sia nessun tipo di impostazione.Cercando un attimo vedo http://support.apple.com/kb/PH2608?viewlocale=it_ITEffettivamente non dice chiaro e tondo "tutta la tua roba finisce in internet", ma è pur vero che basta fare 2+2 per arrivarci. E' anche vero che stiamo parlando di utenti Apple, quindi, il 2+2 non è così scontato.Un po' come le sigarette, anche prima dei vari "il fumo uccide" si sapeva che erano nocive per la saluta. Adesso che c'è pure la frase a prova di idiota, la gente continua a fumare.
          • Punto punto scrive:
            Re: non è il cloud il problema
            - Scritto da: xifkuibw
            - Scritto da: panda rossa

            Qui succede che fai le foto (con lo
            smartphone

            evidentemente) e poi FINISCONO SUL CLOUD

            automaticamente, senza che tu lo abbia

            chiesto.
            Non ho un aiFon, ma credo che il cloud vada
            configurato con un account, magari te lo chiede
            alla prima accensione e mi rifiuto di credere che
            non ci sia nessun tipo di
            impostazione.

            Cercando un attimo vedo
            http://support.apple.com/kb/PH2608?viewlocale=it_I
            Effettivamente non dice chiaro e tondo "tutta la
            tua roba finisce in internet", ma è pur vero che
            basta fare 2+2 per arrivarci. E' anche vero che
            stiamo parlando di utenti Apple, quindi, il 2+2
            non è così
            scontato.
            Un po' come le sigarette, anche prima dei vari
            "il fumo uccide" si sapeva che erano nocive per
            la saluta. Adesso che c'è pure la frase a prova
            di idiota, la gente continua a fumare.Se l'esempio e' questo allora gli utenti apple son tutti dei geni e tu non l'hai capito perche' troppo tardo...Se il tuo medico ti dice che fumare non fa male, anzi al contrario rilassa pure, come accadeva negli anni '70 tu come fai ad inventarti che faccia male me lo spieghi ?[img]http://www.arnoldehret.it/wp-content/uploads/2013/05/medici-fumano-camel.jpg[/img]
    • ex utente scrive:
      Re: non è il cloud il problema
      Invece è proprio il cloud il problema.Il modo disinvolto in cui la gente utilizza le tecnologie è solo il motivo per esiste il cloud.O credi che alle aziende che gestiscono i dati piaccia essere in perdita???
    • Shiba scrive:
      Re: non è il cloud il problema
      - Scritto da: 2014
      ma nell'interfaccia tra sedia e tastiera, se non
      vuoi trovare tuo foto nudo/a in giro è
      semplicissimo NON FARLE, fa
      miracoli...Quindi la regola generica sarebbe: se non voglio trovare in giro documenti miei, non li creo. Non sto facendo il white knight della XXXXX di turno, ma se su 'sto cloud non ci posso mettere niente, che me ne faccio?
      • ex utente scrive:
        Re: non è il cloud il problema
        - Scritto da: Shiba
        Quindi la regola generica sarebbe: se non voglio
        trovare in giro documenti miei, non li creo. Non
        sto facendo il white knight della XXXXX di turno,
        ma se su 'sto cloud non ci posso mettere niente,
        che me ne
        faccio?risposta ufficiale dei social: tutte cose belle e positive, perchè comunicare è piacere e non avere segreti ci rende migliori (seguono illustrazioni tratte dalla pimpa e peppa pig)risposta non ufficiale dei social: tutto ciò che vi possa rendere target monetizzabili, meglio se vi comprometteno e rendono oggetto di ricatto.
  • bubba scrive:
    inizio io....
    A) http://it.urbandictionary.com/define.php?term=the%20internet%20is%20for%20pornB) il numero di proprie foto private su internet e' direttamente proporzionale al numero di app che syncano/backuppano/uppano/copiano roba su server a casaccio per il mondo.
Chiudi i commenti