Nintendo DS, 100 anni di giochi

Per la giapponese pubblicità inaspettata da una giocatrice inaspettata
Per la giapponese pubblicità inaspettata da una giocatrice inaspettata

Secondo alcuni studi condotti sull’evolversi di malattie che colpiscono il cervello come l’Alzheimer, giocare a videogame e leggere potrebbero essere un fattore chiave di prevenzione: a dimostrarlo c’è una nonna che a 100 anni passa le ore come un’adolescente sulla sua Nintendo DS.

La donna, Kathleen Connel, vive in compagnia della console mobile, con cui passa buona parte della giornata, giocando a Brain Trainer, Art Academy, My Word Coach, Scrabble e Family Fortune.

Di Nintendo DS Connel dice che la sta aiutando a mantenere in buona forma la memoria, mentre quando non la usava aveva problemi a ricordare le cose.

A giudicare dai risultati del gioco Brain Trainer, d’altronde, la donna sfoggia un’età mentale di appena 64 anni. (C.T.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti