Nintendo DSi dei paesi tuoi

La nuova incarnazione della console da taschino di Nintendo conterrà per la prima volta i blocchi regionali, proprio come quelli dei film DVD. Nintendo li giustifica con la necessità di offrire servizi tagliati su misura per ogni regione

Roma – Per l’industria, si sa, i confini del villaggio globale sono qualcosa da ignorare o far valere a seconda degli interessi economici del momento. A ricalcare i contorni di tali confini è questa volta Nintendo , che nella sua imminente console portatile DSi includerà i famigerati blocchi regionali : in altre parole, il software per DSi acquistato in Europa girerà esclusivamente sulle console destinate al Vecchio Continente.

Nintendo DSi Annunciata all’inizio del mese, e attesa sul mercato giapponese a inizio novembre, DSi rappresenta la terza revisione della fortunatissima console portatile Nintendo DS, e diretta erede della Lite. Tra le sue novità vi sono l’integrazione di due webcam , la presenza di uno slot SD e la capacità di navigare sul Web . Proprio quest’ultima caratteristica, che può essere sfruttata dagli utenti per comunicare con gli amici e scaricare contenuti digitali da Internet, ha indotto Nintendo a condire il dispositivo con le stesse restrizioni regionali a cui ha da tempo abituato i consumatori l’industria cinematografica.

“DSi adotta i blocchi regionali perché include funzionalità di comunicazione via rete pensati per fornire servizi online tagliati su misura per ciascuna regione”, ha spiegato un portavoce di Nintendo a CVG . “Abbiamo preso questa decisione anche alla luce del fatto che la DSi include funzionalità per il parental control, e in ciascuna regione vigono limiti d’età differenti”.

Va però sottolineato che le restrizioni si applicano “soltanto” al software specificamente scritto per DSi : il software preesistente e, più in generale, quello compatibile con le precedenti versioni della console, continuerà ad essere region free. Del resto non potrebbe essere altrimenti: tutte le DS rilasciate fino ad oggi sul mercato non prevedono codici regionali.

Nintendo ha poi precisato che anche il software integrato nella DSi è region free : ciò consentirà agli utenti di navigare sul web anche all’estero e di condividere le proprie foto con amici di qualsiasi parte del mondo.

Nintendo DSi I blocchi regionali serviranno a Nintendo sia per offrire servizi mirati a certe zone geografiche, sia per contenere la pirateria e l’importazione parallela dei giochi, due pratiche che oggi permettono spesso agli utenti europei di mettere le mani su titoli ancora non pubblicati in Europa. Molti ritengono però che siano proprio questo genere di restrizioni e di politiche commerciali ad incentivare la pirateria: per questa ragione c’è chi si batte da anni per rendere il mercato dei giochi e dei contenuti digitali davvero globalizzato, senza più paletti di sorta.

Nintendo DSi sarà lanciata in Giappone il primo di novembre a 18900 yen ( circa 135 euro ) e a partire dai primi mesi del 2009 nel resto del mondo. Per le sue specifiche tecniche si veda questo articolo di Wikipedia .

Nintendo DSi Negli scorsi giorni molti giornalisti hanno fatto notare come la DSi abbia tre importanti punti in comune con l’Apple iPhone e la Sony PSP: la fotocamera integrata (anzi, due), la connettività wireless (con browser web annesso) e il supporto per il download dei giochi. Intervistato dal quotidiano asiatico Nikkei , negli scorsi giorni il presidente di Nintendo, Satoru Iwata , ha risposto dicendo che la la DSi non è concorrente diretto né della PSP né, tanto meno, dell’iPhone.

“Abbiamo voluto creare un oggetto capace di integrarsi in maniera naturale nella vita quotidiana delle persone”, ha dichiarato Iwata. “Il nostro intento era quello di sviluppare qualcosa che gli utenti, giovani e meno giovani, desiderino utilizzare in qualsiasi momento della giornata”.

Da parte sua John Koller , direttore marketing di Sony, non se l’è sentita di stroncare la DSi: anzi, a suo dire questa sarà probabilmente in grado di ripetere il successo della DS Lite. Koller si è però detto scettico sulla capacità di questa console di estendere il bacino di utenza di Nintendo, soprattutto quello composto dai giovanissimi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Marco Ravich scrive:
    Beh ma...
    ...si potrebbe dire altrettanto delle tecnologie USA (chi ci garantisce che CISCO non intercetta o possa intercettare le telefonate/traffico di chiunque ?)La soluzione (ovviamente) è Open Hardware:http://en.wikipedia.org/wiki/Open_source_hardware
  • Boh scrive:
    Mi fa male dirlo ma...
    molto probabilmente l'AMD che conosciamo è finita. Non ho MAI acquistato una cpu intel, ma dopo questa mossa non credo vi sarà molta scelta.
    • Alessandrox scrive:
      Re: Mi fa male dirlo ma...
      - Scritto da: Boh
      molto probabilmente l'AMD che conosciamo è
      finita. Non ho MAI acquistato una cpu intel, ma
      dopo questa mossa non credo vi sarà molta
      scelta.NOn e' per niente detto...http://www.dinoxpc.com/News/news.asp?ID_News=15317&What=News&tt=Le+CPU+AMD+Shangai+in+arrivo+prima+della+fine+dell%B4annoSe e' vero che e' del 20% piu' performante di barcelona e arrivera' entro Dicembre... a parita' di prezzo (o anche poco di piu') sara' superconcorrenziale con i prodotto Intel...la partita non e' ancora chiusa.
      • Categorico scrive:
        Re: Mi fa male dirlo ma...
        - Scritto da: Alessandrox
        - Scritto da: Boh

        molto probabilmente l'AMD che conosciamo è

        finita. Non ho MAI acquistato una cpu intel, ma

        dopo questa mossa non credo vi sarà molta

        scelta.

        NOn e' per niente detto...
        http://www.dinoxpc.com/News/news.asp?ID_News=15317
        Se e' vero che e' del 20% piu' performante di
        barcelona e arrivera' entro Dicembre... a parita'
        di prezzo (o anche poco di piu') sara'
        superconcorrenziale con i prodotto
        Intel...
        la partita non e' ancora chiusa.Ottima notizia, a quanto pare, tra l'altro, dovrebbero essere compatibili sia con le attuali mobo con socket AM2+ che con quelle prossime con socket AM3 e supporto alle DDR3 oltre che alle DDR2, quindi andranno bene sia sui prossimi PC ultimo modello che come upgrade per gli attuali, consentendo anche, per esempio, di sostituire la CPU in un primo tempo e successivamente mobo e RAM, anch'esse non necessariamente nello stesso tempo.
  • trullo scrive:
    tempo un paio di mesi e la svendono
    amd con questa cosa mi sa che fara' una bruttissima fine.mo la sminuzzano poi se la vendono pian piano finche non ne rimarra' piu' nulla.
    • Categorico scrive:
      Re: tempo un paio di mesi e la svendono
      - Scritto da: trullo
      amd con questa cosa mi sa che fara' una
      bruttissima
      fine.
      mo la sminuzzano poi se la vendono pian piano
      finche non ne rimarra' piu'
      nulla.Sarebbe veramente una iattura, non oso pensare quanto ci prenderebbe per il collo intel senza la concorrenza di AMD. E quante rumente come i primi P4 (e anche gli ultimi, delle orrende stufe), i Celeron (più cari e più scarsi dei Duron e Sempron), i 486SX (486DX con FPU guasta venduti mica a prezzo di svendita come meriterebbe qualsiasi oggetto fallato in un mercato non monopolistico), la scrausa grafica onboard anni luce dai chipset AMD/ATI, cpu e chipset bacati come i primi Pentium e l'i820 e via dicendo cercherebbe di rifilarci. L'unica speranza è IBM, finora ha dato ad AMD aiutini, ora ci vorrebbe un aiutone. Ne avrebbe tutto l'interesse, in tempi più onesti si autoazzoppò per non incorrere nelle ire dell'antitrust, che invece in seguito nei confronti dei suoi partner/concorrenti si dimostra con la vista corta e duro d'orecchi e molto clemente le rare volte che arriva a punire, è interesse di IBM e di chiunque altro non sia né intel né MS contenere l'espansione e rapacità di questi ultimi se nessuno li ferma anche quando si spingono al di là delle regole (e intel non ha meno colpe di MS nelle sue pratiche monopoliste, avete per esempio mai provato a cercare PC "AMD inside" da MediaWorld? Introvabili, perfino nel lungo periodo, 6 anni, in cui gli Athlon erano di gran lunga più veloci dei P4, e scaldavano molto meno).
      • GoldenBoy scrive:
        Re: tempo un paio di mesi e la svendono
        si infatti...è anche grazie ad amd che intel sforna processori come si deve ed amd idem...se ci fosse solo intel come produttore di cpu decenti, saremmo ancora ai P4 che andavano peggio dei P3 tualatin...
      • albert scrive:
        Re: tempo un paio di mesi e la svendono
        se intel, senza l'altrui fiato sul collo, produrrà (di nuovo) ciofeche, lascerà spazio per l'ingresso sul mercato di una nuova Amd (probabilmente cinese!)
        • trullo scrive:
          Re: tempo un paio di mesi e la svendono
          produrre processori non e' come produrre ciabatte di plastica, sopratutto se devono essere migliori di quelli del tuo concorrente (senza violare brevetti)
    • pippo scrive:
      Re: tempo un paio di mesi e la svendono

      amd con questa cosa mi sa che fara' una
      bruttissima
      fine.
      mo la sminuzzano poi se la vendono pian piano
      finche non ne rimarra' piu'
      nulla.Potremmo mandargli dei grandi maNNager come tronchetto e colaninno per salvarli :D
  • Ganzo scrive:
    Noi linari dovremmo unirci
    Designare un processore e una gpu tutta nostra su cui creare una console open source e poi ordinare la realizzazione della cpu e gpu alla società di saratoga nel dubahi.
    • MegaLOL scrive:
      Re: Noi linari dovremmo unirci
      Peccato che nessuno vi cagherà perchè siete spiantati, oltre che sfigati. :D
    • Boh scrive:
      Re: Noi linari dovremmo unirci
      - Scritto da: Ganzo
      Designare un processore e una gpu tutta nostra su
      cui creare una console open source e poi ordinare
      la realizzazione della cpu e gpu alla società di
      saratoga nel
      dubahi.E i soldi ovviamente ce li metti te
      • Ganzo scrive:
        Re: Noi linari dovremmo unirci
        - Scritto da: Boh
        E i soldi ovviamente ce li metti teMa anche tu, sicuramente un ragazzo sveglio come te avrà accumulato enormi ricchezze.
        • Boh scrive:
          Re: Noi linari dovremmo unirci
          - Scritto da: Ganzo
          - Scritto da: Boh

          E i soldi ovviamente ce li metti te

          Ma anche tu, sicuramente un ragazzo sveglio come
          te avrà accumulato enormi
          ricchezze.Si, non pagando tasse e rapinando tabaccherie, ovviamente
    • THe_ZiPMaN scrive:
      Re: Noi linari dovremmo unirci
      - Scritto da: Ganzo
      Designare un processore e una gpu tutta nostra su
      cui creare una console open source e poi ordinare
      la realizzazione della cpu e gpu alla società di
      saratoga nel dubahi.http://wacco.mveas.com/
Chiudi i commenti