Nokia Comes with Music, un concerto privato

Il servizio di Nokia che consente il download di musica sugli smartphone compatibili arriva in Italia. Solo per utenti Windows e con un prezzo non alla portata di tutti

Roma – Debutta anche in Italia il servizio Comes with Music di Nokia: fornisce agli utenti che acquisteranno un dispositivo compatibile la possibilità di scaricare musica senza limiti di quantità per 12 mesi. Per il momento l’unico terminale scelto da Nokia per il lancio del servizio è il più evoluto della serie XpressMusic, ovvero il Nokia 5800 conosciuto anche come Tube.

Il servizio, lanciato già in UK, Singapore e Australia, debutterà nel belpaese il prossimo 27 marzo abbinato alla vendita di Tube, lo smartphone touch screen dichiaratamente votato alla musica. Il servizio permette agli utenti di cercare, ascoltare e scaricare sul proprio dispositivo un quantitativo illimitato di brani nell’arco di un anno a fronte di una maggiorazione del prezzo. Proprio il fattore prezzo potrebbe rappresentare uno dei primi ostacoli alla fruizione del servizio: 5800 nella versione Comes with Music costa 469 euro iva inclusa, circa 150 euro in più rispetto al prezzo a cui è possibile trovare il telefono sul mercato.

Nonostante ciò, Nokia non sembra temere il fatto che la maggiorazione di prezzo possa influire in maniera negativa sulle aspettative di vendita: “Crediamo che Comes With Music trasformerà il modo in cui le persone ascoltano la musica. Grazie all’accesso illimitato per un anno, sarà possibile ascoltare i propri artisti preferiti o esplorare nuovi generi senza dover acquistare singole tracce o interi album” dichiara Andrea Montagnini, Nokia Music Store Manager.

Secondo le FAQ del sito dedicato al programma, una volta acquistato il dispositivo è necessario abbinare e registrare Tube ed un PC affinché la musica scaricata possa essere immagazzinata sull’hard disk e occupare meno spazio sulla memoria del telefono. È consigliata, inoltre, una connessione a banda larga per poter attingere in tutta comodità. Il sistema è compatibile solo ed esclusivamente con Windows , quindi niente Mac o Linux, in particolare con dispositivi che supportano WMA e WMDRM ovvero Windows Media Digital Rights Management .

Ciò potrebbe smentire le indiscrezioni circolate in rete, che volevano il servizio lanciato da Nokia presto libero da ogni lucchetto. Sulla questione era intervenuta la stessa azienda finlandese con lo scopo di sciogliere ogni ulteriore dubbio: il DRM verrà abbandonato da Nokia, ma solo ed esclusivamente per i contenuti acquistati tramite Nokia Music Store.

Comes with Music permette di mantenere la propria musica anche se il dispositivo mobile o il computer registrato dovesse andare perso: è possibile registrare un nuovo account e recuperare tutta la musica già scaricata. Con il servizio offerto da Nokia è sì possibile costruire un vasto archivio musicale, ma va detto che, in mancanza di una sufficiente capienza sul dispositivo (che supporta MicroSDHC fino ad un massimo di 16Gb) l’utente sarà costretto ad effettuare una vera e propria selezione della musica mobile. Ciò potrebbe risultare penalizzante per un music phone cui è offerta una grande capacità di scelta ma che deve far fronte a concreti limiti di spazio.

Vincenzo Gentile

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti