Nokia e Apple, la battaglia della nano-SIM

I vantaggi, sostiene Nokia, sarebbero maggiori con la proposta alternativa appoggiata da Espoo e RIM. E finora Cupertino avrebbe fatto solo promesse

Roma – Continua la polemica intorno alla Nano-SIM inventata dalla tedesca Giesecke & Devrient (G&D) e già adottata da Apple sui device più recenti: Nokia ribatte a Cupertino e spiega perché la sua proposta sarebbe più vantaggiosa .

Considerato da altri operatori un ulteriore formato che non farebbe altro che portare scompiglio nel settore e dare maggiore potere (e brevetti su uno standard) ad Apple, il dibattito prosegue davanti all’ETSI, l’organo europeo competente sugli standard del genere, che oltre alla proposta di tecnologia sostenuta da Apple si trova a dover valutare quella alternativa di micro-SIM avanzata da Nokia e RIM .

Nokia è nuovamente intervenuta per ribadire che non le basta la promessa di Apple che tutte le sue tecnologie legate alle Nano-SIM, comprese quelle relative ad un apposito adattatore, saranno rilasciate senza il pagamento di royalty, anzi: Espoo ha sottolineato che si tratterebbe di una vuota promessa dal momento che Cupertino non risulta possedere alcun titolo essenziale alle micro-SIM . Una promessa – dice ancora Nokia – addirittura lesiva dei diritti altrui dal momento che chiede una reciprocità da parte degli altri detentori dei diritti sullo standard.

Nokia ha altresì riferito che la micro-SIM da essa appoggiata ha il vantaggio di non avere bisogno di un supporto ad hoc e di non avere dimensioni e forma simili a quella delle SIM attualmente in commercio, come quella di Apple che rischia di creare confusione presso i consumatori (con il conseguente rischio di incidenti al momento dell’inserimento).

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • RITAATZORI scrive:
    recupero immediato ed agevole...
    Salve,vi chiedo cosa pensate del seguente quesito. Tenuto conto di ciò che dice la sentenza 8555/2011 sul recupero dei dati cancellati, un'operazione di cancellazione provvisoria con recupero agevole e totale dei documenti dal cestino del pc,integra ugualmente il reato?
  • jackoverfull scrive:
    Non ci vedo niente di strano
    Se faccio a pezzi un documento fisico poi mi fanno causa anche se sono riusciti a rimetterlo insieme col nastro adesivo :D
  • becker scrive:
    pure per i dati condivsi in rete?
    Vediamo questo caso:File in un servizio in rete condivisi, per un errore (pensando ad esempio che un file era protetto da copyright) vengono cancellati.Il backup dei file era stato fatto periodicamente, però ora si deve perdere tempo per ripristinare i file in rete (se si tratta di un azienda il tempo è un costo). In questa caso è valido il reato di danneggiamento per cancellazione di file?
  • ruppolo scrive:
    A questo punto...
    ...meglio fare le cose per bene, usando un programma per cancellare i file a prova di recupero (quindi con la sovrascrittura multipla).È seccante, infatti, essere condannati per una cancellazione di dati che poi vengono recuperati, come se la cancellazione non fosse mai avvenuta!
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: A questo punto...
      - Scritto da: ruppolo
      ...meglio fare le cose per bene, usando un
      programma per cancellare i file a prova di
      recupero (quindi con la sovrascrittura
      multipla).Ma evidentemente chi ha fatto questo tentativo era un incompetente.
      È seccante, infatti, essere condannati per
      una cancellazione di dati che poi vengono
      recuperati, come se la cancellazione non fosse
      mai
      avvenuta!Probabilmente ha agito per rabbia.... come quelli che, per vendicarsi di qualcuno, gli rigano la macchina: il danno si ripara facilmente con un ritocco alla vernice, ma la denuncia per danneggiamento di proprietà c'è eccome!Il termine giusto per questo evento è vandalismo: un atto criminale condotto malamente, di solito senza premeditazione o pianificazione, e che non porta nessun vantaggio a chi lo commette, ma solo un danno (anche se spesso è rimediabile) alla vittima.
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: A questo punto...
      - Scritto da: ruppolo
      ...meglio fare le cose per bene, usando un
      programma per cancellare i file a prova di
      recupero Impossibile, con time machine tutto è recuperabile.O no?
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: A questo punto...
        Con qualunque backup i files sono recuperabili. Ma nel caso in questione, il tipo aveva anche portato via i dischi di backup.
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: A questo punto...
          - Scritto da: uno qualsiasi
          Con qualunque backup i files sono recuperabili.
          Ma nel caso in questione, il tipo aveva anche
          portato via i dischi di
          backup.Si è chiaro, stavo sfottendo ruppolo...
      • ThEnOra scrive:
        Re: A questo punto...
        Bella questa! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Funz scrive:
      Re: A questo punto...
      Ruppolo che solidarizza con un vandalo :DSarà la primavera :p
  • Non lo posso dire scrive:
    programma per cancellare definitivamente
    Già che siamo in tema non è che potreste consigliarmi qualche programma che giri sotto windows che rimuova completamente e definitivamente (senza possibilità di recupero) i files che uno decide di cancellare??Grazie, saluti.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: programma per cancellare definitivamente
      Qualcosa del genere?http://www.fileshredder.org/Una volta esisteva, nelle Norton Utilities, il programma WipeInfo.Oppure, un'altra soluzione potrebbe essere quella di fare il boot da linux con un livecd, e usare il comando shred da linux.Comunque, nessun sistema di cancellazione via software è sicuro al 100%:http://www.cs.auckland.ac.nz/~pgut001/pubs/secure_del.htmlIn pratica, anche sovrascrivendo i dati, rimane una lievissima traccia, sul supporto magnetico, del valore precedente (se prima il valore era 1 e poi lo porti a 0, il valore sarà magari 0,01... e questa piccola differenza potrebbe permettere la lettura, almeno in linea teorica); per questo motivo, per i dati veramente critici la cancellazione avviene con la distruzione fisica del supporto:http://it.wikipedia.org/wiki/Sabbiatura_%28tecnologia%29Se devi lavorare con dati estremamente riservati, esiste anche un'altra opzione: usare una distribuzione live (in genere di linux, ma se tale distribuzione include wine potrai usare anche i programmi per windows) su un computer privo di hard disk: tieni tutto in ram... e quando hai fatto il lavoro salvi solo i risultati, poi spegni tutto.Anche dalla ram, dopo lo spegnimento, a volte si riesce a recuperare qualcosa... ma se utilizzi poi il computer per altro, dopo un po' sarà impossibile il recupero.
      • Il post che sto inserendo scrive:
        Re: programma per cancellare definitivamente
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Qualcosa del genere?

        http://www.fileshredder.org/

        Una volta esisteva, nelle Norton Utilities, il
        programma
        WipeInfo.Il migliore per Windows:http://sourceforge.net/projects/eraser/files/Eraser%205/5.8.8/(Eraser 6 è più recente ma la versione 5.8 era molto, ma MOLTO meglio... quella nuova fa abbastanza schifo purtroppo; non ha neanche il supporto da linea di comando quindi non si può usare in batch e ha un'interfaccia orrenda. :(
        Oppure, un'altra soluzione potrebbe essere quella
        di fare il boot da linux con un livecd, e usare
        il comando shred da
        linux.

        Comunque, nessun sistema di cancellazione via
        software è sicuro al
        100%:

        http://www.cs.auckland.ac.nz/~pgut001/pubs/secure_

        In pratica, anche sovrascrivendo i dati, rimane
        una lievissima traccia, sul supporto magnetico,
        del valore precedente (se prima il valore era 1 e
        poi lo porti a 0, il valore sarà magari 0,01... e
        questa piccola differenza potrebbe permettere la
        lettura, almeno in linea teorica); per questo
        motivo, per i dati veramente critici la
        cancellazione avviene con la distruzione fisica
        del
        supporto:Vero, ma si sta parlando di tecniche che utilizzano microscopi elettronici assolutamente fuori dalla portata di chiunque tranne agenzie come NSA o simili... per non parlare del fatto che comunque riuscirebbero solo a recuperare "qualcosa"; se l'obiettivo è evitare che qualche nerd o anche qualche delinquente comune recuperi i dati, anche sovrascriverli una sola volta basta e avanza perché non si possono recuperare con strumenti software ma solo con apparecchiature mostruosamente costose fuori dalla portata di pochissimi.
        • Il post che sto inserendo scrive:
          Re: programma per cancellare definitivamente
          - Scritto da: Il post che sto inserendo
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Qualcosa del genere?



          http://www.fileshredder.org/



          Una volta esisteva, nelle Norton Utilities, il

          programma

          WipeInfo.

          Il migliore per Windows:

          http://sourceforge.net/projects/eraser/files/Erase

          (Eraser 6 è più recente ma la versione 5.8 era
          molto, ma MOLTO meglio... quella nuova fa
          abbastanza schifo purtroppo; non ha neanche il
          supporto da linea di comando quindi non si può
          usare in batch e ha un'interfaccia orrenda.
          :(


          Oppure, un'altra soluzione potrebbe essere
          quella

          di fare il boot da linux con un livecd, e usare

          il comando shred da

          linux.



          Comunque, nessun sistema di cancellazione via

          software è sicuro al

          100%:




          http://www.cs.auckland.ac.nz/~pgut001/pubs/secure_



          In pratica, anche sovrascrivendo i dati, rimane

          una lievissima traccia, sul supporto magnetico,

          del valore precedente (se prima il valore era 1
          e

          poi lo porti a 0, il valore sarà magari 0,01...
          e

          questa piccola differenza potrebbe permettere la

          lettura, almeno in linea teorica); per questo

          motivo, per i dati veramente critici la

          cancellazione avviene con la distruzione fisica

          del

          supporto:

          Vero, ma si sta parlando di tecniche che
          utilizzano microscopi elettronici assolutamente
          fuori dalla portata di chiunque tranne agenzie
          come NSA o simili... per non parlare del fatto
          che comunque riuscirebbero solo a recuperare
          "qualcosa"; se l'obiettivo è evitare che qualche
          nerd o anche qualche delinquente comune recuperi
          i dati, anche sovrascriverli una sola volta basta
          e avanza perché non si possono recuperare con
          strumenti software ma solo con apparecchiature
          mostruosamente costose fuori dalla portata di
          pochissimi.Ovviamente intendevo "alla portata di pochissimi". ;)
          • prova123 scrive:
            Re: programma per cancellare definitivamente
            Ricordiamoci sempre che nulla è più nascosto di ciò che è alla luce del sole :)
        • Il post che sto inserendo scrive:
          Re: programma per cancellare definitivamente
          - Scritto da: Il post che sto inserendo
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Qualcosa del genere?



          http://www.fileshredder.org/



          Una volta esisteva, nelle Norton Utilities, il

          programma

          WipeInfo.

          Il migliore per Windows:

          http://sourceforge.net/projects/eraser/files/Erase

          (Eraser 6 è più recente ma la versione 5.8 era
          molto, ma MOLTO meglio... quella nuova fa
          abbastanza schifo purtroppo; non ha neanche il
          supporto da linea di comando quindi non si può
          usare in batch e ha un'interfaccia orrenda.
          :(Non sono sicuro che la 5.8 sia supportata su Windows 7 però. :(
        • Cotton scrive:
          Re: programma per cancellare definitivamente
          - Scritto da: Il post che sto inserendo
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Qualcosa del genere?



          http://www.fileshredder.org/



          Una volta esisteva, nelle Norton Utilities, il

          programma

          WipeInfo.

          Il migliore per Windows:

          http://sourceforge.net/projects/eraser/files/Erase

          (Eraser 6 è più recente ma la versione 5.8 era
          molto, ma MOLTO meglio... quella nuova fa
          abbastanza schifo purtroppo; non ha neanche il
          supporto da linea di comando quindi non si può
          usare in batch e ha un'interfaccia orrenda.
          :(


          Oppure, un'altra soluzione potrebbe essere
          quella

          di fare il boot da linux con un livecd, e usare

          il comando shred da

          linux.



          Comunque, nessun sistema di cancellazione via

          software è sicuro al

          100%:




          http://www.cs.auckland.ac.nz/~pgut001/pubs/secure_



          In pratica, anche sovrascrivendo i dati, rimane

          una lievissima traccia, sul supporto magnetico,

          del valore precedente (se prima il valore era 1
          e

          poi lo porti a 0, il valore sarà magari 0,01...
          e

          questa piccola differenza potrebbe permettere la

          lettura, almeno in linea teorica); per questo

          motivo, per i dati veramente critici la

          cancellazione avviene con la distruzione fisica

          del

          supporto:

          Vero, ma si sta parlando di tecniche che
          utilizzano microscopi elettronici assolutamente
          fuori dalla portata di chiunque tranne agenzie
          come NSA o simili... per non parlare del fatto
          che comunque riuscirebbero solo a recuperare
          "qualcosa"; se l'obiettivo è evitare che qualche
          nerd o anche qualche delinquente comune recuperi
          i dati, anche sovrascriverli una sola volta basta
          e avanza perché non si possono recuperare con
          strumenti software ma solo con apparecchiature
          mostruosamente costose fuori dalla portata di
          pochissimi.sarà molto difficile, sai, rilavare una traccia magnetica (e/o carica elettrica) residua con un microscopio elettronico...... moolto difficile ... ma tanto tanto ;)
          • Il post che sto inserendo scrive:
            Re: programma per cancellare definitivamente
            - Scritto da: Cotton

            Vero, ma si sta parlando di tecniche che

            utilizzano microscopi elettronici assolutamente

            fuori dalla portata di chiunque tranne agenzie

            come NSA o simili... per non parlare del fatto

            che comunque riuscirebbero solo a recuperare

            "qualcosa"; se l'obiettivo è evitare che qualche

            nerd o anche qualche delinquente comune recuperi

            i dati, anche sovrascriverli una sola volta
            basta

            e avanza perché non si possono recuperare con

            strumenti software ma solo con apparecchiature

            mostruosamente costose fuori dalla portata di

            pochissimi.

            sarà molto difficile, sai, rilavare una traccia
            magnetica (e/o carica elettrica) residua con un
            microscopio elettronico...... moolto difficile
            ... ma tanto tanto
            ;)Vabbè, errore mio "magnetic force microscope" come citato nell'articolo di Gutmann... Comunque il succo del discorso era che non è un'apparecchiatura che una persona comune è un grado di permettersi.
          • Cotton scrive:
            Re: programma per cancellare definitivamente
            questo è verissimo...
    • Joe Tornado scrive:
      Re: programma per cancellare definitivamente
      Sempre usato Eraser. Ciao!
  • djechelon scrive:
    Crittografia/password
    Cito questo interessante passaggio"l'irrecuperabilità di alcuni files salvati era dovuta anche all'apposizione di password, che soltanto lo Spina conosceva"Anche la crittografia o un qualsivoglia intervento posto a prevenire l'acXXXXX ai dati rientra nel reato, integrando di fatto la concezione di "danneggiamento"
    • E bla bla bla... ma per favore scrive:
      Re: Crittografia/password
      - Scritto da: djechelon
      Cito questo interessante passaggio

      "l'irrecuperabilità di alcuni files salvati era
      dovuta anche all'apposizione di password, che
      soltanto lo Spina
      conosceva"

      Anche la crittografia o un qualsivoglia
      intervento posto a prevenire l'acXXXXX ai dati
      rientra nel reato, integrando di fatto la
      concezione di
      "danneggiamento"Però non ho mica capito il senso, se uno recupera integralmente un file crittato poi può comunque decrittarlo... l'unico caso in cui non potrebbe è se viene recuperato solo in parte.
    • ThEnOra scrive:
      Re: Crittografia/password
      Scusa ma dipende da chi pone questi "limiti", ovvio no?
  • Pantagru scrive:
    NON HO CAPITO
    L'articolo non è molto chiaro. A quanto pare, e a quanto hanno capito gli altri lettori, il cancellatore è stato condannato, anche se non è detto che la cancellazione sia completamente definitiva.Mi sembra molto sensato.Il paragrafo finale dell'articolo è un po' ambiguo (forse un "non" di troppo).Ho capito bene?
    • ThEnOra scrive:
      Re: NON HO CAPITO
      L'articolo effettivamente non è immediato. Ma scritto da un'avvocato che ti aspetti? Meglio se lo scrivevano quelli di PI!
  • prova123 scrive:
    La logica questa sconosciuta ...
    qual'è la definizione giuridica di "cancellazione dati" ?
    • panda rossa scrive:
      Re: La logica questa sconosciuta ...
      - Scritto da: prova123
      qual'è la definizione giuridica di "cancellazione
      dati"
      ?Una alterazione dei dati tale da non renderli piu' immediatamente fruibili puo' essere considerata cancellazione.
      • prova123 scrive:
        Re: La logica questa sconosciuta ...
        Fruibili ... l'immediatamente non è quantificabile, in quanto dipende dalla preparazione di chi legge i file: ad esempio se uno mette i dati su floppy potrebbe anche non cancellarli se il "floppy" non ha una formattazione standard e quindi risulta danneggiato quando non lo è ... (la verità è che questa volta voglio fare l'avvocato del diavolo @^(rotfl) ). Ciò che è distrutto non è perfettamente recuperabile per definizione.
  • asd scrive:
    lol
    VIVA LA XXXXX!!!!!!!!!!!!
  • Linus scrive:
    Tecniche complesse
    "una procedura tecnica complessa che richieda l'utilizzo di conoscenze particolari e dispendiose."...cioè scarico, installo e faccio girare uno degli innumerevoli programmini per recuperare i dati cancellati?
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Tecniche complesse

      ...cioè scarico, installo e faccio girare uno
      degli innumerevoli programmini per recuperare i
      dati
      cancellati?AAAAAARRRRGGGGHHHHH!!!!!!Se scarichi e installi, sovrascrivi i dati cancellati e a quel punto non li recuperi mai più!Anche solo usare il computer rischia di sovrascrivere i dati cancellati (a causa dei files temporanei, o dei files di swap).Per recuperare i dati (se sono sull'hard disk principale) devi riavviare il computer con un cd live: almeno, se non recuperi i dati al primo tentativo, non hai nemmeno peggiorato la situazione.
      • Rover scrive:
        Re: Tecniche complesse
        Non devi riavviarlo per niente, neanche con un CD Live.Smonti l'hdd, e intanto ne fai un clone fisico per maggior sicurezza, se ci riesci.Poi sul clone tenti il recupero collegandolo come HDD secondario su un PC su cui sia già presente il sw di recupero.A questo punto tenti il recupero.Se il clone non si fa o non fa recuperare nulla, lavori sull'originale.Dipende dal danno e dal tipo di sw che cerchi di utilizzare
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: Tecniche complesse
          - Scritto da: Rover
          Non devi riavviarlo per niente, neanche con un CD
          Live.Il cd live non tocca l'hard disk; nemmeno un bit viene alterato. Il disco non va riavviato quando si sospetta un danno fisico.
          Smonti l'hdd, e intanto ne fai un clone fisico
          per maggior sicurezza, se ci
          riesci.Non c'è bisogno di smontarlo fisicamente. Tanto, per fare un clone devi comunque collegarlo a un pc... e allora, tanto vale lasciarlo collegato al pc che stavi usando.Se vuoi fare un clone fisico, ti basta collegare un secondo hard disk (anche con collegamento usb, se non vuoi aprire il case) a quello stesso computer, avviare con una distro linux live, e usare dd.Oppure, dalla distro linux monti l'hard disk in sola lettura, e vedi cosa riesci a leggere.
          Poi sul clone tenti il recupero collegandolo come
          HDD secondario su un PC su cui sia già presente
          il sw di
          recupero.La procedura che descrivi richiede di avere un bel po' di attrezzatura in più: un secondo pc, un hard disk vuoto di capacità uguale o maggiore....
          A questo punto tenti il recupero.Quindi, tu vai a clonare un intero hard disk da un tera per recuperare magari un documento da 2 mb?
          Se il clone non si fa o non fa recuperare nulla,
          lavori
          sull'originale.Se hai fatto il clone (o il dump del disco in un file) e da quello non riesci a recuperare nulla, vuol dire che i dati non sono direttamente leggibili (con il dump, tutto quello che è leggibile viene trasferito); dubito a quel punto che si possa recuperare qualcosa via software. E se è necessario un recupero hardware non mi sembra proprio il caso di fare altri esperimenti, si porta il disco in un centro per il recupero dati.
          Dipende dal danno e dal tipo di sw che cerchi di
          utilizzareIn questo caso parlavamo del danno più semplice: files cancellati accidentalmente.
          • ThEnOra scrive:
            Re: Tecniche complesse
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Se hai fatto il clone (o il dump del disco in un
            file) e da quello non riesci a recuperare nulla,
            vuol dire che i dati non sono direttamente
            leggibili (con il dump, tutto quello che è
            leggibile viene trasferito); dubito a quel punto
            che si possa recuperare qualcosa via software. E
            se è necessario un recupero hardware non mi
            sembra proprio il caso di fare altri esperimenti,
            si porta il disco in un centro per il recupero
            dati.Errato. Il clone lo fai per sicurezza ma i dati li recuperi direttamente dall'hdd, in modalità solo lettura. Lo dico per esperienza.Non serve inviare il disco ad un centro per il recupero dati, a meno che il disco non sia danneggiato fisicamente, ma questo non era il caso.
    • Crauto scrive:
      Re: Tecniche complesse
      - Scritto da: Linus
      "una procedura tecnica complessa che richieda
      l'utilizzo di conoscenze particolari e
      dispendiose."

      ...cioè scarico, installo e faccio girare uno
      degli innumerevoli programmini per recuperare i
      dati
      cancellati?Penso tu stia parlando di Windows... su Linux è tutta un'altra storia. Il cestino distrugge per sempre
      • E bla bla bla... ma per favore scrive:
        Re: Tecniche complesse
        - Scritto da: Crauto
        - Scritto da: Linus

        "una procedura tecnica complessa che richieda

        l'utilizzo di conoscenze particolari e

        dispendiose."



        ...cioè scarico, installo e faccio girare uno

        degli innumerevoli programmini per
        recuperare
        i

        dati

        cancellati?

        Penso tu stia parlando di Windows... su Linux è
        tutta un'altra storia. Il cestino distrugge per
        sempreMa assolutamente no, su Linux funziona come su Windows, i settori del disco mica vengono sovrascritti quando cancelli un file.
        • collione scrive:
          Re: Tecniche complesse
          - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
          Ma assolutamente no, su Linux funziona come su
          Windows, i settori del disco mica vengonoe meno malegià manca un programma di undelete ufficiale, ci mancherebbe solo la sovrascrittura dei settori :D
          • illegale scrive:
            Re: Tecniche complesse
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore


            Ma assolutamente no, su Linux funziona come
            su

            Windows, i settori del disco mica vengono

            e meno male

            già manca un programma di undelete ufficiale, ci
            mancherebbe solo la sovrascrittura dei settori
            :DChe poi sai che palle, dover cancellare giga e giga roba o spostarla su un altro disco se uno dovesse star lì ad aspettare che sovrascriva tutto anche per file assolutamente non "personali"... :)
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: Tecniche complesse
            testdisk ti permette di recuperare i dati (è la cosa più simile ad un programma di undelete ufficiale, ed inoltre è multipiattaforma e supporta diversi filesystem)Il recupero dei files da linux è un po' più complesso che da windows a causa della struttura del filesystem: su linux, cancellando un file, distruggi le informazioni per rintracciarlo, e perciò te lo devi andare a cercare: su windows, parte delle informazioni sul nome e la posizione del file rimangono (ad esempio, sui vecchi dischi in FAT, se non ricordo male per cancellare un file veniva solo azzerato il primo byte del nome: praticamente, ti bastava ripristinare la prima lettera del nome del file, e il file era recuperato)
      • uno qualsiasi scrive:
        Re: Tecniche complesse
        No, devi usare shred per distruggere un file.Il cestino funziona come su windows, e se vuoi recuperare un file dopo che l'hai eliminato dal cestino puoi usare testdisk o programmi simili.
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Tecniche complesse
      Si, ma li fai girare da una live di linux... e tenendo i dischi in acXXXXX sola lettura...
  • stelvio scrive:
    il congiuntivo, questo sconosciuto
    "Chiunque distrugge, deteriora o rende, in tutto o in parte, inservibili sistemi informatici o telematici altrui, ovvero programmi, informazioni o dati altrui, è punito, salvo che il fatto costituisca più grave reato, con la reclusione da sei mesi a tre anni"la difesa avrebbe dovuto argomentare che questo articolo andrebbe cancellato per la palese ignoranza di chi l'ha scritto...
    • krane scrive:
      Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
      - Scritto da: stelvio
      "Chiunque distrugge, deteriora o rende, in tutto
      o in parte, inservibili sistemi informatici o
      telematici altrui, ovvero programmi, informazioni
      o dati altrui, è punito, salvo che il fatto
      costituisca più grave reato, con la reclusione da
      sei mesi a tre anni"
      la difesa avrebbe dovuto argomentare che questo
      articolo andrebbe cancellato per la palese
      ignoranza di chi l'ha scritto...HAHAHAHAHAhahahahaCome siamo ridotti (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • E bla bla bla... ma per favore scrive:
        Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: stelvio

        "Chiunque distrugge, deteriora o rende, in
        tutto

        o in parte, inservibili sistemi informatici o

        telematici altrui, ovvero programmi,
        informazioni

        o dati altrui, è punito, salvo che il fatto

        costituisca più grave reato, con la
        reclusione
        da

        sei mesi a tre anni"


        la difesa avrebbe dovuto argomentare che
        questo

        articolo andrebbe cancellato per la palese

        ignoranza di chi l'ha scritto...

        HAHAHAHAHAhahahaha

        Come siamo ridotti (rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma come siamo ridotti... COSA? Guarda che quella frase è corretta.
        • krane scrive:
          Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
          - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
          - Scritto da: krane

          - Scritto da: stelvio


          "Chiunque distrugge, deteriora o rende, in

          tutto


          o in parte, inservibili sistemi
          informatici
          o


          telematici altrui, ovvero programmi,

          informazioni


          o dati altrui, è punito, salvo che il fatto


          costituisca più grave reato, con la

          reclusione

          da


          sei mesi a tre anni"




          la difesa avrebbe dovuto argomentare che

          questo


          articolo andrebbe cancellato per la palese


          ignoranza di chi l'ha scritto...



          HAHAHAHAHAhahahaha



          Come siamo ridotti (rotfl)(rotfl)(rotfl)

          Ma come siamo ridotti... COSA? Guarda che quella
          frase è
          corretta.E chi ha letto l'articolo ? Mi son fidato di quello che diceva il tipo prima (rotfl)
          • E bla bla bla... ma per favore scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: stelvio



            "Chiunque distrugge, deteriora o
            rende,
            in


            tutto



            o in parte, inservibili sistemi

            informatici

            o



            telematici altrui, ovvero
            programmi,


            informazioni



            o dati altrui, è punito, salvo che
            il
            fatto



            costituisca più grave reato, con la


            reclusione


            da



            sei mesi a tre anni"






            la difesa avrebbe dovuto
            argomentare
            che


            questo



            articolo andrebbe cancellato per
            la
            palese



            ignoranza di chi l'ha scritto...





            HAHAHAHAHAhahahaha





            Come siamo ridotti (rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Ma come siamo ridotti... COSA? Guarda che
            quella

            frase è

            corretta.

            E chi ha letto l'articolo ? Mi son fidato di
            quello che diceva il tipo prima
            (rotfl)In effetti allora sei giustificato! (rotfl)
    • sbertuccia scrive:
      Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
      - Scritto da: stelvio
      "Chiunque distrugge, deteriora o rende, in tutto
      o in parte, inservibili sistemi informatici o
      telematici altrui, ovvero programmi, informazioni
      o dati altrui, è punito, salvo che il fatto
      costituisca più grave reato, con la reclusione da
      sei mesi a tre
      anni"

      la difesa avrebbe dovuto argomentare che questo
      articolo andrebbe cancellato per la palese
      ignoranza di chi l'ha
      scritto...Che fa, ragioniere, batti Lei? [cit.]
    • E bla bla bla... ma per favore scrive:
      Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
      - Scritto da: stelvio
      "Chiunque distrugge, deteriora o rende, in tutto
      o in parte, inservibili sistemi informatici o
      telematici altrui, ovvero programmi, informazioni
      o dati altrui, è punito, salvo che il fatto
      costituisca più grave reato, con la reclusione da
      sei mesi a tre
      anni"

      la difesa avrebbe dovuto argomentare che questo
      articolo andrebbe cancellato per la palese
      ignoranza di chi l'ha
      scritto...E l'errore dove sarebbe scusa? Che dice "chiunque distrugge, deteriora o rende" invece di "distrugga, deteriori o renda"? Peccato che siano entrambi corretti.Forse la palese ignoranza è di qualcun altro.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
        - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
        Peccato che siano
        entrambi
        corretti.Dimostralo
        • E bla bla bla... ma per favore scrive:
          Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
          - Scritto da: dont feed the troll/dovella
          - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore

          Peccato che siano

          entrambi

          corretti.

          Dimostralo"Chi distrugge una macchina è punito".Hai perso.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore


            Peccato che siano


            entrambi


            corretti.



            Dimostralo

            "Chi distrugge una macchina è punito".

            Hai perso.E questa sarebbe una dimostrazione?Allora se scrivo:"se andrebbi ritonerebbi"dimostro che è corretta?
          • E bla bla bla... ma per favore scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: E bla bla bla... ma per
            favore



            Peccato che siano



            entrambi



            corretti.





            Dimostralo



            "Chi distrugge una macchina è punito".



            Hai perso.

            E questa sarebbe una dimostrazione?

            Allora se scrivo:

            "se andrebbi ritonerebbi"

            dimostro che è corretta?No, perché "chi distrugge una macchina è punito" è una frase corretta, la tua è una frase senza senso.Una ripassatina all'italiano no, eh?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore


            - Scritto da: dont feed the
            troll/dovella



            - Scritto da: E bla bla bla... ma
            per

            favore




            Peccato che siano




            entrambi




            corretti.







            Dimostralo





            "Chi distrugge una macchina è punito".





            Hai perso.



            E questa sarebbe una dimostrazione?



            Allora se scrivo:



            "se andrebbi ritonerebbi"



            dimostro che è corretta?

            No, perché "chi distrugge una macchina è punito"
            è una frase corretta, la tua è una frase senza
            senso.

            Una ripassatina all'italiano no, eh?Si vede che non hai fatto una facoltà scentifica.Se tu dici "A è vero" e io ti chiedo la dimostrazione di questo asserto rispondere "A è vero perchè...perchè è vero" non vale, non serve e ti mette pure in ridicolo.ORa, può pure essere che io non conosca l'italiano, ma tu non dimostri di conoscerlo meglio se non mi sai citare la regola grammaticale secondo la quale la tua tesi risulta giustificata.Poi, naturalmente, puoi anche non rispondere, anzi te lo consiglio, ma se decidi di farlo cerca di non insultare l'intelligenza di chi ti legge.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto


            Una ripassatina all'italiano no, eh?

            Si vede che non hai fatto una facoltà <b
            scentifica </b
            .AAAARRRRGGGHHH!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: uno qualsiasi


            Una ripassatina all'italiano no, eh?



            Si vede che non hai fatto una facoltà
            <b
            scentifica </b

            .

            AAAARRRRGGGHHH!si può dire in entrambi i modi, secondo una certa teoria, te lo dimostro subito:"io ho frequentato una facoltà <b
            scentifica </b
            "Visto?
          • E bla bla bla... ma per favore scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: uno qualsiasi



            Una ripassatina all'italiano no,
            eh?





            Si vede che non hai fatto una facoltà

            <b
            scentifica </b


            .



            AAAARRRRGGGHHH!

            si può dire in entrambi i modi, secondo una certa
            teoria, te lo dimostro
            subito:

            "io ho frequentato una facoltà <b

            scentifica </b

            "

            Visto?http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/domande_e_risposte/grammatica/grammatica_276.html
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: uno qualsiasi




            Una ripassatina all'italiano
            no,

            eh?







            Si vede che non hai fatto una
            facoltà



            <b
            scentifica </b



            .





            AAAARRRRGGGHHH!



            si può dire in entrambi i modi, secondo una
            certa

            teoria, te lo dimostro

            subito:



            "io ho frequentato una facoltà <b


            scentifica </b


            "



            Visto?

            http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/dook questa è una dimostrazione, grazie.Avevi ragione tu.Era così difficile?
          • E bla bla bla... ma per favore scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: uno qualsiasi





            Una ripassatina
            all'italiano

            no,


            eh?









            Si vede che non hai fatto una

            facoltà





            <b
            scentifica </b




            .







            AAAARRRRGGGHHH!





            si può dire in entrambi i modi, secondo
            una

            certa


            teoria, te lo dimostro


            subito:





            "io ho frequentato una facoltà
            <b



            scentifica </b



            "





            Visto?




            http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/do

            ok questa è una dimostrazione, grazie.
            Avevi ragione tu.

            Era così difficile?Non inserire messaggi trollosi? Beh, abbastanza. :D
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore


            - Scritto da: dont feed the
            troll/dovella



            - Scritto da: uno qualsiasi






            Una ripassatina

            all'italiano


            no,



            eh?











            Si vede che non hai
            fatto
            una


            facoltà







            <b
            scentifica
            </b





            .









            AAAARRRRGGGHHH!







            si può dire in entrambi i modi,
            secondo

            una


            certa



            teoria, te lo dimostro



            subito:







            "io ho frequentato una facoltà

            <b




            scentifica </b




            "







            Visto?








            http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/do



            ok questa è una dimostrazione, grazie.

            Avevi ragione tu.



            Era così difficile?

            Non inserire messaggi trollosi? Beh, abbastanza.
            :DE lo dici a me?
          • E bla bla bla... ma per favore scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: E bla bla bla... ma per
            favore



            - Scritto da: dont feed the

            troll/dovella




            - Scritto da: uno qualsiasi







            Una ripassatina


            all'italiano



            no,




            eh?













            Si vede che non hai

            fatto

            una



            facoltà









            <b
            scentifica

            </b






            .











            AAAARRRRGGGHHH!









            si può dire in entrambi i
            modi,

            secondo


            una



            certa




            teoria, te lo dimostro




            subito:









            "io ho frequentato una
            facoltà



            <b





            scentifica </b





            "









            Visto?













            http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/do





            ok questa è una dimostrazione, grazie.


            Avevi ragione tu.





            Era così difficile?



            Non inserire messaggi trollosi? Beh,
            abbastanza.


            :D

            E lo dici a me?No, intendevo era abbastanza difficile per me non inserire messaggi con toni trollosi, stavo semplicemente seguendo l'andazzo sui questi forum. ;)
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore


            - Scritto da: dont feed the
            troll/dovella



            - Scritto da: E bla bla bla... ma
            per

            favore




            - Scritto da: dont feed the


            troll/dovella





            - Scritto da: uno
            qualsiasi








            Una
            ripassatina



            all'italiano




            no,





            eh?















            Si vede che
            non
            hai


            fatto


            una




            facoltà











            <b
            scentifica


            </b







            .













            AAAARRRRGGGHHH!











            si può dire in entrambi i

            modi,


            secondo



            una




            certa





            teoria, te lo dimostro





            subito:











            "io ho frequentato una

            facoltà





            <b






            scentifica </b






            "











            Visto?



















            http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/do







            ok questa è una dimostrazione,
            grazie.



            Avevi ragione tu.







            Era così difficile?





            Non inserire messaggi trollosi? Beh,

            abbastanza.




            :D



            E lo dici a me?

            No, intendevo era abbastanza difficile per me non
            inserire messaggi con toni trollosi, stavo
            semplicemente seguendo l'andazzo sui questi
            forum.
            ;)Avevo capito.Ma hai visto il mio nick?Hai visto che cavillo sulle put****te?
          • E bla bla bla... ma per favore scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            No, intendevo era abbastanza difficile per
            me
            non

            inserire messaggi con toni trollosi, stavo

            semplicemente seguendo l'andazzo sui questi

            forum.

            ;)


            Avevo capito.
            Ma hai visto il mio nick?

            Hai visto che cavillo sulle put****te?Ma Dovella chi è? L'ho visto nominato su questi forum ma non ho mai capito chi sia, è uno che frequenta PI?
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            No, intendevo era abbastanza difficile
            per

            me

            non


            inserire messaggi con toni trollosi,
            stavo


            semplicemente seguendo l'andazzo sui
            questi


            forum.


            ;)





            Avevo capito.

            Ma hai visto il mio nick?



            Hai visto che cavillo sulle put****te?

            Ma Dovella chi è? L'ho visto nominato su questi
            forum ma non ho mai capito chi sia, è uno che
            frequenta
            PI?Frequentava, era un troll winaro ma non sapeva ridere di se stesso.Se ne è andato dopo l'ennesimo sfottò.Io lo toglierei pure dal nick ma non si può.
          • panda rossa scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore

            Ma Dovella chi è? Il miglior troll a 360 gradi!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore




            Ma Dovella chi è?

            Il miglior troll a 360 gradi!dopo breve ricerca ho scoperto che ultimamente non magnifica + windows, si è riciclato come semplice mac hater.
          • collione scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            dopo breve ricerca ho scoperto che ultimamente
            non magnifica + windows, si è riciclato come
            semplice mac
            hater.azz, da linux hater a mac hater :Dperò mi dispiace che non lecchi più il gigantesco popò di Ballmerevidentemente, con la crisi, gli astroturfer non vengono più pagati (rotfl)
          • il solito bene informato scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore


            - Scritto da: dont feed the
            troll/dovella



            - Scritto da: E bla bla bla... ma
            per

            favore




            Peccato che siano




            entrambi




            corretti.







            Dimostralo





            "Chi distrugge una macchina è punito".





            Hai perso.



            E questa sarebbe una dimostrazione?



            Allora se scrivo:



            "se andrebbi ritonerebbi"



            dimostro che è corretta?

            No, perché "chi distrugge una macchina è punito"
            è una frase corretta, la tua è una frase senza
            senso.

            Una ripassatina all'italiano no, eh?da http://it.wikipedia.org/wiki/Congiuntivo"Il congiuntivo è un modo di diverse lingue, comprese l'italiano e le altre lingue romanze, la cui funzione basilare è quella di indicare un evento soggettivo, irreale, non sicuro o non rilevante. Rispetto all'indicativo che esprime il piano oggettivo della realtà, il congiuntivo sottolinea invece la dimensione soggettiva, individuale: Penso che sia ubriaco; È possibile che sia così; Temo che non venga."quindi la differenza tra il congiuntivo e l'indicativo sta nella differenza tra ciò che esiste in un mondo ipotetico e ciò che succede in quello reale.Nel caso di una sentenza si ipotizza che qualcuno <i
            distrugga </i
            e che, in quel caso, vada punito.La frase come l'hai detta tu non sta né in cielo né in terra... e non ha nemmeno una collocazione temporale. Esiste solo nelle canzoni.
          • shevathas scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto

            Nel caso di una sentenza si ipotizza che qualcuno
            <i
            distrugga </i
            e che, in quel
            caso, vada
            punito.veramente l'ipotesi ci sarebbe nel caso dell'accusa, nel caso della sentenza invece i fatti sono stati valutati e si è stabilito se Tizio abbia o meno distrutto la macchina.Nella sentenza si dovrebbe usare l'indicativo proprio per i motivi da te precedentemente citati.
          • il solito bene informato scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: shevathas

            Nel caso di una sentenza si ipotizza che
            qualcuno

            <i
            distrugga </i
            e che, in
            quel

            caso, vada

            punito.

            veramente l'ipotesi ci sarebbe nel caso
            dell'accusa, nel caso della sentenza invece i
            fatti sono stati valutati e si è stabilito se
            Tizio abbia o meno distrutto la
            macchina.
            Nella sentenza si dovrebbe usare l'indicativo
            proprio per i motivi da te precedentemente
            citati.... semmai il passato, invece dell'indicativo"l'imputato <i
            ha cancellato </i
            i dati, quindi verrà condannato..."o, al limite, l'infinito, il gerundio o il sostantivo :)"cancellare/la cancellazione dei dati è reato""cancellando i dati, l'imputato si è reso colpevole..."Il fatto è che una sentenza fa legge e una legge fa sentenza, quindi quando viene pronunciata da un giudice deve essere posta in una formula per cui sia chiaro che chiunque/una persona (tanto per sottolineare il fatto che si ipotizzi) <i
            commetta </i
            un certo reato andrà incontro ad una pena simile.
          • shevathas scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto

            ... semmai il passato, invece dell'indicativo
            ??? forse confondi il modo del verbo (indicativo, congiuntivo, infinito...) con il tempo (presente, passato, futuro,...).
            "l'imputato <i
            ha cancellato </i

            i dati, quindi verrà
            condannato..."
            è errato, al momento della pronuncia della sentenza si compie l'azione:l'imputato, ha cancellato i dati e quindi <b
            viene </b
            (qui ed ora) condannato a...
            Il fatto è che una sentenza fa legge e una legge
            fa sentenza, quindi quando viene pronunciata da
            un giudice deve essere posta in una formula per
            cui sia chiaro che chiunque/una persona (tanto
            per sottolineare il fatto che si ipotizzi)
            <i
            commetta </i
            un certo reato
            andrà incontro ad una pena
            simile.no, non in italia in quanto non siamo in regime di "common law", solo le sentenze di cassazione, in alcuni casi, hanno forza di legge.
          • il solito bene informato scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: shevathas

            ... semmai il passato, invece dell'indicativo


            ??? forse confondi il modo del verbo (indicativo,
            congiuntivo, infinito...) con il tempo (presente,
            passato, futuro,...).oops :$
          • panda rossa scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore


            Peccato che siano


            entrambi


            corretti.



            Dimostralo

            "Chi distrugge una macchina è punito".

            Hai perso.Chi != Chiunque
          • E bla bla bla... ma per favore scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: E bla bla bla... ma per
            favore



            Peccato che siano



            entrambi



            corretti.





            Dimostralo



            "Chi distrugge una macchina è punito".



            Hai perso.

            Chi != ChiunqueOk, però:http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/domande_e_risposte/grammatica/grammatica_276.html
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
          http://it.wikipedia.org/wiki/Grammatica_italiana
          • E bla bla bla... ma per favore scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: uno qualsiasi
            http://it.wikipedia.org/wiki/Grammatica_italianaEcco appunto, rileggila per bene che ne hai bisogno.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            Lo dici a me? Io ti stavo dando ragione.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Lo dici a me? Io ti stavo dando ragione.Così impari
          • E bla bla bla... ma per favore scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Lo dici a me? Io ti stavo dando ragione.Ok scusa... non avevo inteso... ;)Comunque:http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/domande_e_risposte/grammatica/grammatica_276.html
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: uno qualsiasi
            http://it.wikipedia.org/wiki/Grammatica_italianaQuindi se uno mi chiede "dimostrami la teoria della relatività di Einstein" io posso rispondere mettendo questo link?http://it.wikipedia.org/wiki/FisicaMi pare un po' poco.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            Ok: <i
            Il congiuntivo si usa solitamente nelle proposizioni subordinate per esprimere ipotesi o dubbi nei casi in cui la subordinata è retta da congiunzioni quali "che", "se", "perché", "affinché". </i
            Qui la frase è subordinata, ma non è retta da congiunzione, quindi non occorre il congiuntivo.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Ok: <i
            Il congiuntivo si usa solitamente
            nelle proposizioni subordinate per esprimere
            ipotesi o dubbi nei casi in cui la subordinata è
            retta da congiunzioni quali "che", "se",
            "perché", "affinché". </i



            Qui la frase è subordinata, ma non è retta da
            congiunzione, quindi non occorre il
            congiuntivo.La tua risposta è incompleta quella di bla bl bla è + corretta.
          • panda rossa scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Ok: <i
            Il congiuntivo si usa solitamente
            nelle proposizioni subordinate per esprimere
            ipotesi o dubbi nei casi in cui la subordinata è
            retta da congiunzioni quali "che", "se",
            "perché", "affinché". </i



            Qui la frase è subordinata, ma non è retta da
            congiunzione, quindi non occorre il
            congiuntivo.Si ma la frase subordinata e' ipotetica, quindi il congiutivo ci va.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: uno qualsiasi

            Ok: <i
            Il congiuntivo si usa
            solitamente

            nelle proposizioni subordinate per esprimere

            ipotesi o dubbi nei casi in cui la
            subordinata
            è

            retta da congiunzioni quali "che", "se",

            "perché", "affinché". </i






            Qui la frase è subordinata, ma non è retta da

            congiunzione, quindi non occorre il

            congiuntivo.

            Si ma la frase subordinata e' ipotetica, quindi
            il congiutivo ci
            va.in realtà vanno bene entrambi http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/domande_e_risposte/grammatica/grammatica_276.html come ha giustamente fatto notare qualcuno
          • panda rossa scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: uno qualsiasi


            Ok: <i
            Il congiuntivo si usa

            solitamente


            nelle proposizioni subordinate per
            esprimere


            ipotesi o dubbi nei casi in cui la

            subordinata

            è


            retta da congiunzioni quali "che", "se",


            "perché", "affinché". </i









            Qui la frase è subordinata, ma non è
            retta
            da


            congiunzione, quindi non occorre il


            congiuntivo.



            Si ma la frase subordinata e' ipotetica,
            quindi

            il congiutivo ci

            va.

            in realtà vanno bene entrambi
            http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/doAzz... se lo dice la treccani mi arrendo.Ma a me quel "Chiunque danneggia..." suona proprio malissimo!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: uno qualsiasi



            Ok: <i
            Il congiuntivo si
            usa


            solitamente



            nelle proposizioni subordinate per

            esprimere



            ipotesi o dubbi nei casi in cui la


            subordinata


            è



            retta da congiunzioni quali "che",
            "se",



            "perché", "affinché". </i












            Qui la frase è subordinata, ma non
            è

            retta

            da



            congiunzione, quindi non occorre il



            congiuntivo.





            Si ma la frase subordinata e' ipotetica,

            quindi


            il congiutivo ci


            va.



            in realtà vanno bene entrambi


            http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/do

            Azz... se lo dice la treccani mi arrendo.
            Ma a me quel "Chiunque danneggia..." suona
            proprio
            malissimo!Manco fosse una canzone il cui testo è costituito da sole "e"
          • panda rossa scrive:
            Re: il congiuntivo, questo sconosciuto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella


            - Scritto da: panda rossa



            - Scritto da: uno qualsiasi




            Ok: <i
            Il congiuntivo
            si

            usa



            solitamente




            nelle proposizioni
            subordinate
            per


            esprimere




            ipotesi o dubbi nei casi in
            cui
            la



            subordinata



            è




            retta da congiunzioni quali
            "che",

            "se",




            "perché", "affinché".
            </i















            Qui la frase è subordinata,
            ma
            non

            è


            retta


            da




            congiunzione, quindi non
            occorre
            il




            congiuntivo.







            Si ma la frase subordinata e'
            ipotetica,


            quindi



            il congiutivo ci



            va.





            in realtà vanno bene entrambi





            http://www.treccani.it/magazine/lingua_italiana/do



            Azz... se lo dice la treccani mi arrendo.

            Ma a me quel "Chiunque danneggia..." suona

            proprio

            malissimo!

            Manco fosse una canzone il cui testo è costituito
            da sole
            "e"Mi hai fatto venire in mente una roba di Lillo&Greg che cantano una canzone con tutte le vocali trasformate in A.C'e' anche sul tubo... se la ritrovo...
  • uno qualsiasi scrive:
    Giustissimo
    Se mi spaccano la macchina, del resto, è reato, anche se io riesco ad aggiustarla.
    • E bla bla bla... ma per favore scrive:
      Re: Giustissimo
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Se mi spaccano la macchina, del resto, è reato,
      anche se io riesco ad
      aggiustarla.Esatto... qui non c'era solo l'intenzione fra l'altro, i dati li aveva proprio cancellati quindi il tuo esempio calza a pennello. :)
  • Andreabont scrive:
    giusto
    Mi sembra giusto. In ogni caso il danno c'e' stato. Anche solo la momentanea inusabilita' di quei dati costituisce una perdita.
    • eyeyeyeyey scrive:
      Re: giusto
      Anche perché se uno per fare un dispetto rinomina tutti i file in maniera casuale, non ha cancellato un bit ma può arrecare danni non indifferenti.
      • E bla bla bla... ma per favore scrive:
        Re: giusto
        - Scritto da: eyeyeyeyey
        Anche perché se uno per fare un dispetto rinomina
        tutti i file in maniera casuale, non ha
        cancellato un bit ma può arrecare danni non
        indifferenti.Infatti, non si capisce con che criterio si possa chiedere l'assoluzione di uno solo perché voleva fare un danno ma era troppo stupido per riuscirci per bene. :D
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: giusto
          - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore
          - Scritto da: eyeyeyeyey

          Anche perché se uno per fare un dispetto
          rinomina

          tutti i file in maniera casuale, non ha

          cancellato un bit ma può arrecare danni non

          indifferenti.

          Infatti, non si capisce con che criterio si possa
          chiedere l'assoluzione di uno solo perché voleva
          fare un danno ma era troppo stupido per riuscirci
          per bene.
          :DSe tu fossi l'avvocato di uno palesemente colpevole che fai, rinunci alla difesa?C'hanno provato, com'è giusto che sia.Semmai l'errore è farne un articolo su PI visto che è una non notizia.
          • panda rossa scrive:
            Re: giusto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore

            - Scritto da: eyeyeyeyey


            Anche perché se uno per fare un dispetto

            rinomina


            tutti i file in maniera casuale, non ha


            cancellato un bit ma può arrecare danni
            non


            indifferenti.



            Infatti, non si capisce con che criterio si
            possa

            chiedere l'assoluzione di uno solo perché
            voleva

            fare un danno ma era troppo stupido per
            riuscirci

            per bene.

            :D

            Se tu fossi l'avvocato di uno palesemente
            colpevole che fai, rinunci alla
            difesa?
            C'hanno provato, com'è giusto che sia.Va bene, ma a quel punto imposti la difesa invocando l'infermita' mentale."Vostro onore, il mio assistito non ci capisce niente di computer! Prova ne e' che usa winsozz! Sara' stato un virus!"
            Semmai l'errore è farne un articolo su PI visto
            che è una non notizia.L'errore e' pure nostro che stiamo qui a commentarla.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: giusto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore


            - Scritto da: eyeyeyeyey



            Anche perché se uno per fare un
            dispetto


            rinomina



            tutti i file in maniera casuale,
            non
            ha



            cancellato un bit ma può arrecare
            danni

            non



            indifferenti.





            Infatti, non si capisce con che
            criterio
            si

            possa


            chiedere l'assoluzione di uno solo
            perché

            voleva


            fare un danno ma era troppo stupido per

            riuscirci


            per bene.


            :D



            Se tu fossi l'avvocato di uno palesemente

            colpevole che fai, rinunci alla

            difesa?

            C'hanno provato, com'è giusto che sia.

            Va bene, ma a quel punto imposti la difesa
            invocando l'infermita'
            mentale.

            "Vostro onore, il mio assistito non ci capisce
            niente di computer! Prova ne e' che usa winsozz!
            Sara' stato un
            virus!"


            Semmai l'errore è farne un articolo su PI
            visto

            che è una non notizia.

            L'errore e' pure nostro che stiamo qui a
            commentarla.E invece quando commetiamo i neuoredeliri dei procopyright o dei winari facciamo una cosa giusta?Stiamo qui al cazzeggio, una fesseria vale un'altra
          • panda rossa scrive:
            Re: giusto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            L'errore e' pure nostro che stiamo qui a

            commentarla.

            E invece quando commetiamo i neuoredeliri dei
            procopyright o dei winari facciamo una cosa
            giusta?Almeno c'e' dietro un motivo di fondo...Qui invece...
            Stiamo qui al cazzeggio, una fesseria vale
            un'altraAllora le fesserie sono come le app!
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: giusto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella



            L'errore e' pure nostro che stiamo qui a


            commentarla.



            E invece quando commetiamo i neuoredeliri dei

            procopyright o dei winari facciamo una cosa

            giusta?

            Almeno c'e' dietro un motivo di fondo...
            Qui invece...


            Stiamo qui al cazzeggio, una fesseria vale

            un'altra

            Allora le fesserie sono come le app!Come app android: le nostre fesserie sono gratis
          • Basta Pirateria scrive:
            Re: giusto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella[...]
            Stiamo qui al cazzeggio, una fesseria vale
            un'altraAlmeno lo ammetti.
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: giusto
            - Scritto da: Basta Pirateria
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            [...]

            Stiamo qui al cazzeggio, una fesseria vale

            un'altra

            Almeno lo ammetti.Perchè, tu invece, ti prendi sul serio?
          • Basta Pirateria scrive:
            Re: giusto
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: Basta Pirateria

            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            [...]


            Stiamo qui al cazzeggio, una fesseria
            vale


            un'altra



            Almeno lo ammetti.

            Perchè, tu invece, ti prendi sul serio?Figurati. Io sono di proposito una macchietta.
          • Supermercat o scrive:
            Re: giusto
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella

            - Scritto da: E bla bla bla... ma per favore


            - Scritto da: eyeyeyeyey



            Anche perché se uno per fare un
            dispetto


            rinomina



            tutti i file in maniera casuale,
            non
            ha



            cancellato un bit ma può arrecare
            danni

            non



            indifferenti.





            Infatti, non si capisce con che
            criterio
            si

            possa


            chiedere l'assoluzione di uno solo
            perché

            voleva


            fare un danno ma era troppo stupido per

            riuscirci


            per bene.


            :D



            Se tu fossi l'avvocato di uno palesemente

            colpevole che fai, rinunci alla

            difesa?

            C'hanno provato, com'è giusto che sia.

            Va bene, ma a quel punto imposti la difesa
            invocando l'infermita'
            mentale.

            "Vostro onore, il mio assistito non ci capisce
            niente di computer! Prova ne e' che usa winsozz!
            Sara' stato un
            virus!"


            Semmai l'errore è farne un articolo su PI
            visto

            che è una non notizia.

            L'errore e' pure nostro che stiamo qui a
            commentarla.Effettivamente dare la colpa ad un virus non sarebbe stata male come ideacerto, poi si configura il reato di spergiuro, ma sarebbe credibile.
          • mrm scrive:
            Re: giusto
            Non esiste il reato di spergiuro per l'accusato: in tua difesa puoi dire tutto quello che vuoi, anche evidenti bugie
Chiudi i commenti