Nokia, le scuse dopo il falso Lumia

Il colosso finlandese ammette l'errore: i video negli spot promozionali del nuovo 920 non sono stati girati grazie alla tecnologia PureView. Avviata una indagine interna
Il colosso finlandese ammette l'errore: i video negli spot promozionali del nuovo 920 non sono stati girati grazie alla tecnologia PureView. Avviata una indagine interna

A pochi giorni dalla presentazione newyorchese dei nuovi Lumia 920 e 820, i vertici di Nokia hanno ammesso il clamoroso errore. Nei video promozionali dei due smartphone basati su Windows 8, le parti filmate non sono frutto della tecnologia PureView, bensì di una comunissima videocamera portatile . Il colosso finlandese ha dunque confermato quanto sostenuto da numerosi blogger: gli spot dei nuovi Lumia sono stati in qualche modo falsificati.

Le pubbliche scuse sono arrivate in un post apparso sul blog aziendale: gli spezzoni video negli spot di Lumia 920 sono stati prodotti con una videocamera e non grazie alla tecnologia integrata PureView, “nel tentativo di dimostrare i benefici della stabilizzazione ottica, che elimina le immagini offuscate e migliora lo scatto in condizioni di scarsa luminosità”. Il produttore europeo non avrebbe mai architettato un inganno per milioni di utenti .

Secondo Nokia , il risultato ottenuto nei video promozionali sarebbe del tutto simile a quello garantito da Lumia 920 con tecnologia PureView. La stessa società finlandese ha inoltre ammesso che altri elementi negli spot – alcune fotografie – sono frutto di simulazione. Ci sarà ora un’indagine interna, che resterà privata ma assolutamente “equa”. Lo spot sarebbe stato girato nelle fasi di pre-produzione del nuovo modello di smartphone. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 09 2012
Link copiato negli appunti