Nokia porta le mappe HERE su Galaxy

Un'esclusiva per i cellulari Samsung, Android o Tizen. E le indicazioni fornite dall'app di Espoo funzionano anche offline

Roma – Una beta di HERE per Android . O, per meglio dire, per Samsung Galaxy : la nuova app di Nokia, quel che rimane dopo la cessione del mobile a Microsoft, sarà per ora un’esclusiva dei terminali coreani e sarà distribuita in beta. La stessa applicazione aveva già fatto capolino altrove , in particolare sul nuovo smartwatch Gear S : in quel caso il sistema operativo è Tizen, ma a quanto pare HERE è compatibile anche con questo OS e le indicazioni stradali sullo schermo da polso sono fornite dal software Nokia.

La principale qualità che HERE può vantare rispetto alle classiche mappe Google presenti su tutti i telefoni Android è la disponibilità delle informazioni anche offline (opzione resa possibile di recente anche dall’app di Mountain View): come già su Windows Phone, l’app Nokia può scaricare sullo storage locale le informazioni necessarie a consultare le mappe e creare elenchi di indicazioni per spostarsi da un punto all’altro, e dunque trasformare lo smartphone in un navigatore satellitare a tutti gli effetti. Un vantaggio soprattutto quando ci si trova all’estero , quando la connessione mobile può costare molto cara.

Le mappe HERE sono disponibili in circa 200 nazioni, e le informazioni necessarie a generare la guida turn-by-turn esistono per circa la metà di queste regioni geografiche: l’utente come detto può decidere di scaricare le mappe di una singola nazione sul proprio telefono, purché sia un Samsung Galaxy. A quel punto si può iniziare il viaggio, e nel caso si abbia anche a disposizione la connessione 3G verranno fornite informazioni sul traffico in circa 40 nazioni. Oltre alla navigazione in auto e a piedi, le informazioni sui mezzi pubblici di Nokia Transit per 750 città sono comprese nel pacchetto .

La nuova mossa di Nokia, o per meglio dire di Samsung che pare aver ottenuto un accordo simile a quello che lega le mappe finlandesi a Windows Phone, è l’ evidente segnale di quanto l’azienda coreana ci tenga ad affrancarsi il più possibile dai servizi Google per Android. Da tempo i rapporti tra le due aziende si sono fatti tesi , la stessa esistenza di Tizen dimostra in modo incontrovertibile l’insofferenza di Samsung rispetto alle linee guida Google che si sono fatte sempre più pressanti: è solo questione di tempo, probabilmente, prima che da Seoul non tentino una mossa per provare a sganciarsi completamente da Mountain View.

Curiosamente, c’è un’altra novità contenuta nel pacchetto HERE per Android Galaxy: l’integrazione delle funzioni dell’app Glympse , che consente di condividere temporaneamente la propria posizione con un gruppo di contatti. Un tempo anche Google aveva un servizio del genere: ma Latitude è stato ritirato dalla circolazione circa un anno fa , e quindi Nokia ha deciso di rimpiazzarlo.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • p4bl0 scrive:
    Non costa 20$
    o meglio, costa 20$ ma solo il supporto da attaccare al caschetto.Su quel supporto ci devi comunque mettere un leap.
  • Funz scrive:
    Una soluzione in cerca di problemi
    Io non vedo l'ora di poter usare tutti i giorni il leap che ora sta in un cassetto. Mi piacerebbe sbizzarrirmi a personalizzare le azioni e i comandi per rendere più veloci le mie operazioni più frequenti, e usarlo come trackpad per il CAD 3D. Tecnologicamente è un gioiello. Purtroppo per ora l'integrazione col sistema operativo e i programmi di uso comune è parecchio indietro, e dovrebbero concentrarsi su quello invece che sui giochini...
Chiudi i commenti