Non c'è crisi per i tecnorifiuti

L'ondata di e-waste non si ferma e aggiunge nuovi obiettivi alla sua lista. Da USA ed Europa continua a riversarsi su Africa e Asia un mare di tecnologia inservibile

Roma – Secondo un rapporto complilato dall’organizzazione ambientalista Basel Action Network (BAN) l’ondata di rifiuti hi-tech avrebbe raggiunto anche l’Africa. Computer, cellulari, scanner e stampanti, gli scarti tecnologici dei paesi ricchi prendono la via di quelli in via di sviluppo come parziale rimedio al loro enorme divario digitale. Una volta sul posto, però, invece di finire tra le mani di chi ne ha bisogno vengono ammassati in enormi discariche inquinanti.

Se fino ad ora le mete preferite dai trafficanti di immondizia cybernetica erano situate in Asia , con un occhio particolare per le province più povere della Cina, adesso le rotte sembrano convergere verso il continente africano, ricalcando in parte quelle del tristemente noto commercio triangolare .

Infatti l’ultima denuncia del gruppo ambientalista riguarda una raccolta di materiale elettronico in disuso effettuata nei dintorni di Pittsburgh, negli Stati Uniti. EarthECycle, la società incaricata dello smalitmento, avrebbe invece riempito sette container spedendoli poi a Hong Kong e in Sud Africa .

Sul rapporto si legge che quelli diretti verso l’ex protettorato britannico sarebbero stati intercettati e rispediti al mittente, mentre il carico diretto in Sud Africa dovrebbe essere arrivato nel porto di Durban.

Generalmente gli USA non vietano questo tipo di esportazioni , ma uno dei container fotografati segnalati da BAN conteneva esclusivamente vechi monitor CRT, per i quali non è consentito l’espatrio senza il consenso della nazione cui sono destinati.

Nonostante gli stessi produttori di hardware incoraggino il riciclaggio pulito secondo la Environmental Protection Agency statunitense nel 2008 solo il 20 per cento degli scarti elettronici è stato riciclato all’interno del territorio USA. La stragrande maggioranza di ciò che è rimasto è stata inviata oltreoceano.

Le autorità portuali di Lagos, uno dei più importanti centri urbani della Nigeria e meta di molte discariche galleggianti, lamentano l’arrivo ogni mese di una grande quantità di inutile ferraglia: solo il 25 per cento dei prodotti scaricati da 500 container è considerato riutilizzabile .

In molti di questi paesi la conseguenza di questi traffici è che ingenti quantità di e-waste vengono prima radunate in discariche dal vago sapore cyber-punk, e poi bruciate: il tutto senza la minima considerazione del pericolo ambientale costituito dalle nubi tossiche sprigionate da questi roghi.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Livio Scalmati scrive:
    plastic eReader
    ma come 'scarica' i contenuti per poi leggerli ?C'è una usb,... ? memory card,...?Spiegatemi per favore. Grazie
  • PsyK0 scrive:
    Quello che voglio io
    Uno schermo un po' piu' grande, prezzi un po' piu' decenti.
    • PGStargazer scrive:
      Re: Quello che voglio io
      Secondo me è impossibilesemmai gli unici schermi più grandi di un A4 potranno farli solo sui notobook con lcd di ultima generazionehttp://snipurl.com/j3029quelli che montava l'xo per il terzo mondo per capirci :Dhttp://snipurl.com/j307iMa è molto probabile che in realtà implementino questi lcd solo sui netbook per ovvi conflitti di interesse 8)
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Quello che voglio io
      - Scritto da: PsyK0
      Uno schermo un po' piu' grande, prezzi un po'
      piu'
      decenti.Lo schermo può anche andare bene... è il prezzo che è allucinante... li vendessero a 100 euro... ne venderebbero a milioni!
  • THe_ZiPMaN scrive:
    Quel che manca
    Quel che manca è la possibilità di prendere appunti. Finora mi pare che solo iRex abbia messo sul mercato dispositivi che consentano di annotare direttamente i documenti usando il touch, e secondo me è una feature veramente utile per il tipo di lavoro per cui vorrei usare questi dispositivi.E poi speriamo che il colore arrivi presto, almeno nelle versioni a 256 tonalità.
    • felixthecat scrive:
      Re: Quel che manca
      - Scritto da: THe_ZiPMaN
      Quel che manca è la possibilità di prendere
      appunti. Finora mi pare che solo iRex abbia messo
      sul mercato dispositivi che consentano di
      annotare direttamente i documenti usando il
      touch, e secondo me è una feature veramente utile
      per il tipo di lavoro per cui vorrei usare questi
      dispositivi.
      E poi speriamo che il colore arrivi presto,
      almeno nelle versioni a 256
      tonalità.Ti ricordo che questi apparecchi consumano le batterie solo quando volti pagina. Però se ad esempio hanno un menu come il cybook ogni volta che apri una voce lui è come se girasse una pagina, cioè consuma le batterie. Chissà con una penna per prendere appunti, il vantaggio del risparmio energetico andrebbe a farsi benedire.Ma poi voi scrivete sui libri? Io se ho bisogno prendo un quaderno o un bloc-notes e gli appunti li scrivo lì.
      • THe_ZiPMaN scrive:
        Re: Quel che manca
        - Scritto da: felixthecat
        Ti ricordo che questi apparecchi consumano le
        batterie solo quando volti pagina. Però se ad
        esempio hanno un menu come il cybook ogni volta
        che apri una voce lui è come se girasse una
        pagina, cioè consuma le batterie.Ovviamente. Ma non è che se l'autonomia cala da 3 giorni a 8 ore sia un grosso problema.
        Chissà con una penna per prendere appunti, il
        vantaggio del risparmio energetico andrebbe a
        farsi benedire.Ma non è l'unico vantaggio che hanno gli e-book reader. Il fattore contrasto e la leggerezza sono altrettanto importanti.
        Ma poi voi scrivete sui libri? Io se ho bisogno
        prendo un quaderno o un bloc-notes e gli appunti
        li scrivo lì.E-book reader non vuol dire solo libri. In campo lavorativo per esempio vuol dire anche documenti. Se vado da un cliente mi porto appresso tutto il materiale in formato elettronico, e in quel caso prendere appunti a margine di un documento è molto utile.Ma se anche restiamo in ambito "libri" penso che un buon 90% degli studenti sottolineino o evidenzino sul libro le parti di testo salienti per favorire lo studio.Se la funzione c'è si soddisfa un pubblico più vasto e chi la usa sa che il drawback è il maggior consumo di batterie
        • felixthecat scrive:
          Re: Quel che manca
          - Scritto da: THe_ZiPMaN
          - Scritto da: felixthecat

          Ti ricordo che questi apparecchi consumano le

          batterie solo quando volti pagina. Però se ad

          esempio hanno un menu come il cybook ogni volta

          che apri una voce lui è come se girasse una

          pagina, cioè consuma le batterie.

          Ovviamente. Ma non è che se l'autonomia cala da 3
          giorni a 8 ore sia un grosso
          problema.


          Chissà con una penna per prendere appunti, il

          vantaggio del risparmio energetico andrebbe a

          farsi benedire.

          Ma non è l'unico vantaggio che hanno gli e-book
          reader. Il fattore contrasto e la leggerezza sono
          altrettanto
          importanti.


          Ma poi voi scrivete sui libri? Io se ho bisogno

          prendo un quaderno o un bloc-notes e gli appunti

          li scrivo lì.

          E-book reader non vuol dire solo libri. In campo
          lavorativo per esempio vuol dire anche documenti.
          Se vado da un cliente mi porto appresso tutto il
          materiale in formato elettronico, e in quel caso
          prendere appunti a margine di un documento è
          molto
          utile.

          Ma se anche restiamo in ambito "libri" penso che
          un buon 90% degli studenti sottolineino o
          evidenzino sul libro le parti di testo salienti
          per favorire lo
          studio.

          Se la funzione c'è si soddisfa un pubblico più
          vasto e chi la usa sa che il drawback è il
          maggior consumo di
          batterieIo resto dell'idea che sia meglio un bloc notes, tanto in genere chi lo prende compra anche l'astuccio in pelle per proteggerlo. Basta che sulla parte destra ti permettono di avere un blocco di fogli e una penna, io sarei a posto.Le tavolette grafiche non sono mai naturali come l'uso di una penna o una matita, poi con lo schermo eink penso sia ancora peggio per via del ritardo che c'è tra quando scrivi e quando appare.
          • Matx scrive:
            Re: Quel che manca
            - Scritto da: felixthecat
            Le tavolette grafiche non sono mai naturali come
            l'uso di una penna o una matita, poi con lo
            schermo eink penso sia ancora peggio per via del
            ritardo che c'è tra quando scrivi e quando
            appare.Quoto, è lo stesso motivo per cui non è molto comodo prendere appunti su dispositivi come i palmari od i tablet pc.Il problema è che gli schermi touch screen non riescono a sentire la pressione con cui si spinge lo schermo, quindi la linea che disegni ti viene sempre dello stesso spessore.Se in più ci sommi la latenza dello schermo e-ink penso sia quasi impossibile scriverci sopra ;)
  • Enjoy with Us scrive:
    Tutto molto bello....
    ... ma stare sotto i 200 euro, meglio ancora intorno ai 100?Ma qualcuno mi vuole spiegare perchè un aggeggio che monta uno schermo E-Inch, dai produttori sempre definito economico da produrre rispetto agli LCD, un proXXXXXre risc da quattro lire e un pò di memoria debba costare tanto?Cavolo un navigatore satellitare lo trovi a 80 euro, è tanto difficile fare un lettore con solo schermo, proXXXXXre e 64/128 Kb di ram che bastano e avanzano e un ricco slot per SD e stare sui 100 euro?
    • massimowski scrive:
      Re: Tutto molto bello....
      Ho la vaga sensazione che lo schermo e-ink costi un occhio della testa... il kit di sviluppo e-ink lo vendono a 4000 dollari!
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Tutto molto bello....
        - Scritto da: massimowski
        Ho la vaga sensazione che lo schermo e-ink costi
        un occhio della testa... il kit di sviluppo e-ink
        lo vendono a 4000
        dollari!Peccato che tutti i produttori si affannino a dire il contrario e che oggettivamente la complessità dello schermo è di gran lunga inferiore a quello dei TFT!
        • psychowood scrive:
          Re: Tutto molto bello....
          Mai provato uno?Ho un Sony PRS-500, con schermo di vecchia generazione rispetto agli e-Ink attuali, con contrasto minore e meno gradi di grigio, e nonostante questo non c'è confronto con qualsiasi LCD che tu possa trovare in giro, per la lettura sia di testi che soprattutto di fumetti.L'unica vera pecca è che se si vuole goderselo al 100% c'è da usare del software per caricare i files. Non che sia poi così diverso da iTunes :D
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Tutto molto bello....
            - Scritto da: psychowood
            Mai provato uno?
            Ho un Sony PRS-500, con schermo di vecchia
            generazione rispetto agli e-Ink attuali, con
            contrasto minore e meno gradi di grigio, e
            nonostante questo non c'è confronto con qualsiasi
            LCD che tu possa trovare in giro, per la lettura
            sia di testi che soprattutto di
            fumetti.

            L'unica vera pecca è che se si vuole goderselo al
            100% c'è da usare del software per caricare i
            files. Non che sia poi così diverso da iTunes
            :DE chi dice il contrario? L'E-ink per sostituire il foglio di carta va benissimo, quello che non torna sono i prezzi a cui propongono tali oggetti, più di un netbook, che ha hardware molto più complesso e costoso!http://www.segnalo.it/TRACCE/BUONECOSE/XXXXXponte05.htm"Il costo di uno schermo LCD oggi è di circa 10 dollari a pollice quadrato di diagonale, lobiettivo di E-Ink è quello di ridurre il costo dei fogli polimerici a circa 10 centesimi di dollari al pollice quadrato diagonale, vi lascio trarre le conclusioni relative al costo di tali oggetti una volta raggiunte le dovute economie di scala. Il modello che sarà distribuito avrà uno schermo minimo da 12 pollici ed avrà un costo complessivo alla produzione di circa 135 dollari.Bisogna considerare che ancora oggi lo schermo rappresenta circa il 50% del costo di un Laptop."Per carità si tratta di discorsi del 2005, però questi parlano di costi di produzione dell'E-Ink 100 volte inferiori agli LCD, ossia per un 10 pollici postulavano un costo di un dollaro! E invece siamo nel 2009 e puoi trovare un netbook da 9 pollici a 150 euro (offerta di Auchan valida fino al 25/5) e per un book reader cercano di sfilarti 450-500 dollari!
        • Enjoy yourself scrive:
          Re: Tutto molto bello....
          - Scritto da: Enjoy with Us

          Ho la vaga sensazione che lo schermo e-ink costi

          un occhio della testa... il kit di sviluppo e-ink

          lo vendono a 4000 dollari!


          Peccato che tutti i produttori si affannino a
          dire il contrario non mi risulta (senza contare il fatto che il costo di produzione è un'altra cosa rispetto al prezzo di mercato... ti sfuggono un po' di concetti economici... non che sia una novità...)
          e che oggettivamente la
          complessità dello schermo è di gran lunga
          inferiore a quello dei TFT!ROTFL... tu non l'hai mai visto uno schermo e-ink... non è certo fatto petr guardarci le foto, ma per "leggere testo", e in questo è imbattibile, anche perché più luce c'è, meglio lo vedi, come se fosse realmente inchiostro su carta... leggi da un LCD sotto il sole... ROTFL
          • anonimo scrive:
            Re: Tutto molto bello....
            - Scritto da: Enjoy yourself
            ROTFL... tu non l'hai mai visto uno schermo
            e-ink... non è certo fatto petr guardarci le
            foto, ma per "leggere testo", e in questo è
            imbattibile, anche perché più luce c'è, meglio lo
            vedi, come se fosse realmente inchiostro su
            carta... leggi da un LCD sotto il sole...
            ROTFLTu e quello sopra non avete capito che intendeva complessità a livello di costruzione rispetto a un TFT. Certo che qui c'è gente che ama fraintendere tutto. Inoltre ha ragione, l'e-ink per crearlo non costa molto, probabilmente sopra ci fanno pagare i costi per la ricerca che hanno permesso di svilupparlo. Tra qualche anno questi apparecchi te li tireranno dietro.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Tutto molto bello....
            - Scritto da: Enjoy yourself
            - Scritto da: Enjoy with Us

            ROTFL... tu non l'hai mai visto uno schermo
            e-ink... non è certo fatto petr guardarci le
            foto, ma per "leggere testo", e in questo è
            imbattibile, anche perché più luce c'è, meglio lo
            vedi, come se fosse realmente inchiostro su
            carta... leggi da un LCD sotto il sole...
            ROTFLE chi dice il contrario? L'E-ink per sostituire il foglio di carta va benissimo, quello che non torna sono i prezzi a cui propongono tali oggetti, più di un netbook, che ha hardware molto più complesso e costoso!http://www.segnalo.it/TRACCE/BUONECOSE/XXXXXponte0..."Il costo di uno schermo LCD oggi è di circa 10 dollari a pollice quadrato di diagonale, lobiettivo di E-Ink è quello di ridurre il costo dei fogli polimerici a circa 10 centesimi di dollari al pollice quadrato diagonale, vi lascio trarre le conclusioni relative al costo di tali oggetti una volta raggiunte le dovute economie di scala. Il modello che sarà distribuito avrà uno schermo minimo da 12 pollici ed avrà un costo complessivo alla produzione di circa 135 dollari.Bisogna considerare che ancora oggi lo schermo rappresenta circa il 50% del costo di un Laptop."Per carità si tratta di discorsi del 2005, però questi parlano di costi di produzione dell'E-Ink 100 volte inferiori agli LCD, ossia per un 10 pollici postulavano un costo di un dollaro!E invece siamo nel 2009 e puoi trovare un netbook da 9 pollici a 150 euro (offerta di Auchan valida fino al 25/5) e per un book reader cercano di sfilarti 450-500 dollari!
          • ruppolo scrive:
            Re: Tutto molto bello....
            I netbook costano poco perché è tecnologia vecchia, ormai rientrata dei costi di sviluppo.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Tutto molto bello....
            - Scritto da: ruppolo
            I netbook costano poco perché è tecnologia
            vecchia, ormai rientrata dei costi di
            sviluppo.Come i navigatori! Tutta roba lanciata da pochissimo tempo (specie i netbook) ma che ha già ammortizzato i costi di sviluppo.... mentre i book reader che sono sul mercato da 4-5 anni ancora non ci riescono... che cosa strana!
    • PGStargazer scrive:
      Re: Tutto molto bello....
      - Scritto da: Enjoy with Us
      ... ma stare sotto i 200 euro, meglio ancora
      intorno ai 100?
      Ma qualcuno mi vuole spiegare perchè un aggeggio
      che monta uno schermo E-Inch, dai produttori
      sempre definito economico da produrre rispetto
      agli LCD, un proXXXXXre risc da quattro lire e un
      pò di memoria debba costare tanto?
      Cavolo un navigatore satellitare lo trovi a 80
      euro, è tanto difficile fare un lettore con solo
      schermo, proXXXXXre e 64/128 Kb di ram che
      bastano e avanzano e un ricco slot per SD e stare
      sui 100
      euro?Perchè fin che ci mettono XXXXXXX tipo 3g wireless e via dicendo il prezzo sarà tutt'altro che basso!Vabbeh io dico XXXXXXX ma in realtà per loro fare così è solo un modo per crearsi un business con conven zioni di servizi online tipo kindle e via dicendoNon sia mai che un povero cliente possa caricarsi i suoi pfd scaricati da qualche parte senza prima aver comprato il tal libro sul sito fornitore dedicatoUn caso? Con amazon si direbbe tutt'altro e chi non vuole il servizio wireless se lo ciuccia comunqueDal mio punto di vista è quindi facilissimo dimezzare i costi fai un modello per cravattoni business con 3g wireless e possibilità di scritturae un più semplice lettore magari touch per comune massaVogliono fare questo?http://www.engadget.com/2009/05/27/plastic-logic-ebook-reader-now-with-3g/e allora che si preaparino a far concorrenza all'iliad e favorire un mercato di nicchia-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 giugno 2009 16.51-----------------------------------------------------------
  • Lento scrive:
    Un passo in avanti
    Il prezzo è ancora alto e c'è ancora troppa plastica inutile attorno allo schermo, ma rispetto al kindle 1 e 2 questo è un immenso passo in avanti.Un giorno arriveremo anche ai display portatili come quelli di Odissea nello spazio...
  • Funz scrive:
    Il kindle fa veramente schifo
    chiuso e blindato com'è contro qualunque cosa venga da fuori da Amazon.Serve assolutamente ad un cavolo, ma un cavolo pagato ben caro.
    • anonimo scrive:
      Re: Il kindle fa veramente schifo
      - Scritto da: Funz
      chiuso e blindato com'è contro qualunque cosa
      venga da fuori da
      Amazon.Supporta diversi formati e puoi trasferire i file con il cavo usb sul kindle. Il drm c'è solo sui libri che compri da Amazon. Però se ti si spacca o te lo rubano tutti i libri che hai comprato te li riscarica tutti in automatico.
  • Poliprene scrive:
    prezzo
    quando sarà abbattuto ne venderanno come il pane.fino ad allora sarà un prodotto elitario.
    • Homo Lector scrive:
      Re: prezzo
      - Scritto da: Poliprene
      quando sarà abbattuto ne venderanno come il pane.

      fino ad allora sarà un prodotto elitario.Ne esiste uno tedesco a circa 220.Il sony 505 si trova sotto i 200.Il Foxit eslick si aggira su quelle cifre (250$, se lo si prende aspettanodo il cambio favorevole si ariva a 180).I prezzi, rispetto ai circa 600 del 2005 sono stati abbattuti parecchio.Ma per trovarli bisogna informarsi.Google is your friend!
  • massimowski scrive:
    Perché non sono entusiasta?
    Credo che gli ebook reader siano un'ottima idea, ma di tutti quelli che ho visto nessuno mi piace davvero. Perché nessuno di questi permette all'utente di installare programmi propri? Supponiamo che io abbia bisogno di visualizzare grafici e dati complessi di un programma particolare (di geologia, di chimica, di dio sa cosa) e di farlo sul campo, o mentre sono in viaggio: con questi reader in linea di massima potrei, ma non avendo acXXXXX al S.O. del reader sono fregato. Oppure potrei metterci un software per agenda elettronica, così mi porto dietro un solo aggeggio invece di due. O magari ci installo dei giochini, tanto per cambiare :-PInsomma... PERCHE' si ostinano a proporre dispositivi chiusi invece di semplici computer con un S.O. aperto??? Voglio il diritto di smandruppare il mio reader come mi pare!
    • Capitan Uncino scrive:
      Re: Perché non sono entusiasta?
      Di primo acchitto direi che non ti è chiarissimo lo scopo degli ebook reader. Se uno volesse programmabilità ed altri ammenicoli sceglierebbe un notebook/tablet pc/ecc... che già esistono.Gli ebook reader sono destinati a quelli (come me) che hanno semplicemente bisogno di sostituire enormi pile di carta con un dispositivo che surroghi nel modo più fedele possibile il modus operandi della lettura di una libro. Fare quelo che dici tu implica l'adozione di proXXXXXri potenti, memorie e infrastrutture hardware varie che impatterebbero pesantemente sull'autonomia e leggerezza dell'insieme snaturandone lo scopo principale. Io vedo questi dispositivi con favore per quello che promettono ovvero autonomia sostanzialmente illimitata, compattazione dele biblioteche delle nosre case sempre più piccole, riduzione del peso degli enormi zaini che i nostri figli sono costretti a trascinarsi a scuola consentendogli nello stesso tempo di ampliare enormemente la varietà di supporti formativi a loro disposizione.
      • alanford scrive:
        Re: Perché non sono entusiasta?
        - Scritto da: Capitan Uncino
        Io vedo questi dispositivi con favore
        per quello che promettono ovvero autonomia
        sostanzialmente illimitata, compattazione dele
        biblioteche delle nosre case sempre più piccole,
        riduzione del peso degli enormi zaini che i
        nostri figli sono costretti a trascinarsi a
        scuola consentendogli nello stesso tempo di
        ampliare enormemente la varietà di supporti
        formativi a loro
        disposizione.condivido tutto... se abbiamo qualche amministratore con un briciolo di buon senso potremmo dire addio alla situazione assurda del mercato dell'editoria educativa.Ci spero ma non ci credo tanto.
      • Funz scrive:
        Re: Perché non sono entusiasta?
        A me per esempio piacerebbe una via di mezzo tra questo e un netbook, per gestire sia testi sia feeds rss.Se poi telefonasse anche sarei contento :)come vedi le esigenze di ognuno sono diverse, e non c'è ancora un dispositivo per tutte le stagioni :)
        • anonimo scrive:
          Re: Perché non sono entusiasta?
          - Scritto da: Funz
          A me per esempio piacerebbe una via di mezzo tra
          questo e un netbook, per gestire sia testi sia
          feeds
          rss.
          Se poi telefonasse anche sarei contento :)
          come vedi le esigenze di ognuno sono diverse, e
          non c'è ancora un dispositivo per tutte le
          stagioni
          :)Perché non fare anche il caffè così il prezzo lo facciamo lievitare ancora un po'? Non è pensato per quelle cose. E' pensato per avere qualcosa che:-faccia leggere come sulla carta senza affaticare la vista-consumi poco le batterie (solo al cambio pagina)-ti permetta di portare in giro tanti libriAnzi per me meno roba ci mettono e meglio è. Io voglio leggerci i libri non farci i toast. Alcuni si lamentano dei formati? A me basta il PDF, tanto dal computer con una stampante virtuale posso far diventare quello che voglio in pdf.Per il resto prenditi uno smartphone o un netbook.
          • Funz scrive:
            Re: Perché non sono entusiasta?
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Funz

            A me per esempio piacerebbe una via di mezzo tra

            questo e un netbook, per gestire sia testi sia

            feeds

            rss.

            Se poi telefonasse anche sarei contento :)

            come vedi le esigenze di ognuno sono diverse, e

            non c'è ancora un dispositivo per tutte le

            stagioni

            :)

            Perché non fare anche il caffè così il prezzo loSai che me la aspettavo proprio questa battuta trita e trista?Siete un pò prevedibili
            facciamo lievitare ancora un po'? Non è pensatoMe ne fo**o di cosa hanno pensato.Io guardo cosa interessa a me, non sono di quelli che si fanno indurre desideri e bisogni dal marketing.
            per quelle cose. E' pensato per avere qualcosa
            che:
            -faccia leggere come sulla carta senza affaticare
            la
            vistaBello, mi piace, peccato che già sfogliare un testo alla ricerca di un passaggio che ti interessa è ben diverso che sfogliare un tomo cartaceo. Certo, c'è il search, ma comunque la latenza dell'e-paper è ancora decisamente troppo elevata.Purtroppo è una tecnologia ancora troppo poco matura imho.
            -consumi poco le batterie (solo al cambio pagina)
            -ti permetta di portare in giro tanti librivero
            Anzi per me meno roba ci mettono e meglio è. Io
            voglio leggerci i libri non farci i toast.A me invece piacerebbe qualcosa che fa di più, senza essere né uno smartphone con schermino da 3" né un note/net/quellocheébook

            Alcuni si lamentano dei formati? A me basta il
            PDF, tanto dal computer con una stampante
            virtuale posso far diventare quello che voglio in
            pdf. tutto sbattimento in più, che con un sistema operativo vero non avresti.
            Per il resto prenditi uno smartphone o un netbook.ecco, per adesso non mi convincono pienamente né l'uno né l'altro tipo.
      • massimowski scrive:
        Re: Perché non sono entusiasta?
        Nel thread prima di questo c'è un tizio che si lamenta che tra i formati supportati non ci sono DVI e PS. Si possono convertire in PDF, sicuro, ma perché uno dovrebbe perdere tempo tutte le volte che ha un DVI invece di installare nel reader un displayer DVI una volta sola? CVDA parte questo, perché limitare un dispositivo innovativo e immaturo come l'ebook reader che è ancora un pò come l'home computer degli anni 80, quando il computer c'era ma nessuno sapeva ancora bene cosa farci a parte giocare? Rendere il reader "aperto" e permettere agli utenti di installarci il software che vogliono permetterebbe a questa classe di dispositivi di trovare più in fretta la loro forma definitiva. Prima ho parlato di agenda elettronica, un altro utente ha parlato di telefonino incorporato, probabilmente un altro ancora ha in mente altre cose: per fare un esempio, nessuno avrebbe mai scommesso un fico secco su Visicalc all'epoca, e invece... adesso di fogli elettronici è pieno il mondo.BTW questo non vorrebbe affatto dire rendere il reader complicato e difficile: basta fare in modo che all'avvio vada in autorun l'applicazione "e-book reader" e vivrai contento leggendo i tuoi libri preferiti per sempre :-)
    • Wolf01 scrive:
      Re: Perché non sono entusiasta?
      Io non sono entusiasta per il prezzo :|
      • pluto scrive:
        Re: Perché non sono entusiasta?
        Quoto.Io aspetto Onyx Boox (www.onyx-international.com) che, dalle voci di corridoio, dovrebbe avere un prezzo molto appetibile.
        • Capitan Uncino scrive:
          Re: Perché non sono entusiasta?
          Direi che stai parlando di una cosa diversa (e che quindi non può che avere un prezzo diverso). Il prodotto di cui parli tu ha un display piccolo come tutti gli altri disponibili fino ad ora e quindi è adatto solo alla visualizzazione di ebook di formato "romanzo" tascabile e non (a meno che tu non abbia gli occhi miniaturizzati :-)).Il reader Plastic Logic ha un formato più ampio e si presta bene anche per testi scolastici e perfino quotidiani (senza parlare delle capacità tattili e di annotazione che ne fanno il prodotto ideale in ambito didattico).E poi se proprio vogliamo discutere il prezzo stiamo parlando di circa 500 euro, cifra simile a quella che si spende per un portatile entry level o netbook pompato o smartphone o tantissimi altri gadget tecnologici di utilità sicuramente inferiore. Un dispositivo come questo, impiegato nel giusto ambito, viene utilizzato per tante ore al giorno e, secondo me, permette di ammortizzarne agevolmente il prezzo di acquisto (anche senza pensare ai vantaggi dati dalla possibilità di piratare i testi)
    • Pluck scrive:
      Re: Perché non sono entusiasta?
      In realtà il punto è che lo schermo eInk non si presta molto ad un uso PC-like.Comque alcuni modelli sotto usano Linux e quindi in principio sono moddabili.
      • Lento scrive:
        Re: Perché non sono entusiasta?
        - Scritto da: Pluck
        In realtà il punto è che lo schermo eInk non si
        presta molto ad un uso PC-like.Infatti, la risposta è proprio questa.L'e-ink ci mette quasi un secondo a fare il refresh dello schermo, cosa accettabile per il cambio pagina di un documento ma inaccettabile per mostrare menu e pulsanti con cui selezionare i dati a partire da cui generare i grafici. Dovresti avere già tutto precalcolato e allora tanto vale precalcolarselo sul pc, generare un PDF, caricarlo sull'ebook e vederselo lì una pagina dopo l'altra.
    • mikyt scrive:
      Re: Perché non sono entusiasta?
      L'iLiad di iRex permette di installare programmi.Basta richiedere l'acXXXXX come sviluppatore sul sito del produttore (riempiendo un form) e si possono installare tutti i programmi creati dalla comunità di utenti.
    • ciliani scrive:
      Re: Perché non sono entusiasta?

      Insomma... PERCHE' si ostinano a proporre
      dispositivi chiusi invece di semplici computer
      con un S.O. aperto??? Voglio il diritto di
      smandruppare il mio reader come mi
      pare!vai sugli ebook iRex http://www.irextechnologies.com/productsL'Iliad (ce l'ho) e' fichissimo e ti permette di anche di sviluppare applicazioni (con gran fatica a dire il vero pero' e' possibile e ci sono cose fatte dagli entusiasti, come ad esempio browser internet e porting di programmi di scacchi)La serie 1000 poi pare tutta open source ed apertissima, li' smanettare dovrebbe essere abbastanza semplice.il problema e' il "video", non assomiglia per niente - dal punto di vista programmativo - ad un video di computer...per tutti i modelli ci sono kit di sviluppo...
      • Homo Lector scrive:
        Re: Perché non sono entusiasta?
        Sull'iliad puoi installare OpenInkpot e OpenIliad, ben due sistemi operativi alternativi a quello di default.- Scritto da: ciliani

        Insomma... PERCHE' si ostinano a proporre

        dispositivi chiusi invece di semplici computer

        con un S.O. aperto??? Voglio il diritto di

        smandruppare il mio reader come mi

        pare!
        vai sugli ebook iRex
        http://www.irextechnologies.com/products
        L'Iliad (ce l'ho) e' fichissimo e ti permette di
        anche di sviluppare applicazioni (con gran fatica
        a dire il vero pero' e' possibile e ci sono cose
        fatte dagli entusiasti, come ad esempio browser
        internet e porting di programmi di
        scacchi)

        La serie 1000 poi pare tutta open source ed
        apertissima, li' smanettare dovrebbe essere
        abbastanza
        semplice.

        il problema e' il "video", non assomiglia per
        niente - dal punto di vista programmativo - ad un
        video di
        computer...

        per tutti i modelli ci sono kit di sviluppo...
        • Wolf01 scrive:
          Re: Perché non sono entusiasta?
          In ogni caso per poterlo comprare ti devi prima installare un buon stipendio2.0... costasse 300$ capirei, ma sono il doppio O_O
    • Josafat scrive:
      Re: Perché non sono entusiasta?
      ehmmm... iRex ti dice qualcosa?Nonostante PI si dimentichi della loro esistenza (chissà come mai) sono probabilmente i reader più diffusi in Italia, e forse anche in Europa, e puoi installarci cosa ti pare. Certo, magari un shoot'em-up non è proprio l'idea su uno schermo e-ink...
  • Mariuolo scrive:
    Supported File Types
    Supported File TypesPortable Document Format (PDF)DOC(X)XLS(X)PPT(X)TEXTRTFHTMLJPEGPNGBMPePubeReader FormatDigital Rights Managemente te pareva!
    • Mariuolo scrive:
      Re: Supported File Types
      dimenticavo, lista presa dal sito ufficiale.
    • Andrea scrive:
      Re: Supported File Types
      Quanto dovrò attendere perché uno di questi cosi supporti Dvi, PS e Djvu? :-(
      • diddum scrive:
        Re: Supported File Types
        - Scritto da: Andrea
        Quanto dovrò attendere perché uno di questi cosi
        supporti Dvi, PS e Djvu?
        :-(In eterno.Il Dvi ha bisogno di altri programmi percrearsi i font mancanti al volo ed e' diffuso solo nella comunita'scientifica. In ogni caso con 1 riga di comandi converti tutti dvi e ps che vuoi in pdf, quindi non penso staranno a perdere tempo colsupporto nativo a dvi e ps. Sul djvu non mi pronuncio, ma presumo si possa convertire anche quello facilmente.
      • Wolf01 scrive:
        Re: Supported File Types
        A quando il supporto ai DVD, e ai giochi della PS3?Cavolo è un affaruncolo che deve simulare un libro non un computer, di quanti formati avete bisogno?A me già basterebbe che supportasse rtf, pdf e png/jpg per il resto non ho problemi a convertirmi tutto in questi tre/quattro formati se devo portarmi dietro qualcosa
        • pippo scrive:
          Re: Supported File Types

          A me già basterebbe che supportasse rtf, pdf e
          png/jpg per il resto non ho problemi a
          convertirmi tutto in questi tre/quattro formati
          se devo portarmi dietro
          qualcosaAnche se il sorgente è protetto? :D
          • Wolf01 scrive:
            Re: Supported File Types
            Sicuramente non vado a cercarmi roba con drm, e se mi capitasse di dover leggere un documento protetto, o lo sproteggo o lascio perdere
        • Pluck scrive:
          Re: Supported File Types

          A me già basterebbe che supportasse rtf, pdf e
          png/jpg Beh diciamo che l'html non guasta.Poi ePub è un nuovo formato molto importante, e chm mi pare pure utile.
          • Wolf01 scrive:
            Re: Supported File Types
            Potrei anche essere d'accordo per l'html, però oggi è una pagina web, domani dovrà essere un sito con tanto di flash e phpCHM inoltre è semplicemente html compilatoCon un rtf ci simuli *decentemente* una pagina web vecchio stile, ma poi, a che serve l'html in un ebook reader?ePub non l'ho mai visto, che ha di particolare?
          • Homo Lector scrive:
            Re: Supported File Types
            - Scritto da: Wolf01
            Potrei anche essere d'accordo per l'html, però
            oggi è una pagina web, domani dovrà essere un
            sito con tanto di flash e
            php
            CHM inoltre è semplicemente html compilato
            Con un rtf ci simuli *decentemente* una pagina
            web vecchio stile, ma poi, a che serve l'html in
            un ebook
            reader?

            ePub non l'ho mai visto, che ha di particolare?ePub è uno zip che contiene, secondo uno standard abbastanza aperto, XML, HTML, CSS, png/jpg/svg e varie altre caratteristiche.Sta di fatto diventando il formato "universale" degli ebook: è reflowable, con un buon lettore software (ad oggi non ce ne sono ancora) permette qualunque formattazione, è predisposto per il DRM (il che dovrebbe piacere agli editori) ed è facilmente editabile (sapendo cosa c'è dentro).E' anche un ottimo formato di archiviazione. Da quello si può produrre praticamente qualunque altro formato.Ma ha un difetto terrificante: non supporta l'indicizzazione interna e soprattutto non prevede dizionari.Il vetusto mobipocket (che ha un progenitore comune, il OPF), per contro, ha terribili limiti di formato, ma almeno consente l'uso di dizionari (clicchi su una parola e hai la definizione / traduzione / wiki, a seconda di cosa hai nel tuo lettore).Quando anche epub avrà i dizionari (e il cross-linking) e inzieranno ad uscire finalemnte lettori open decenti (FBReader è sulla buona strada, ed esiste per Linux, Mac e Win, oltre che per iLiad e DR1000), allora l'ePub diventerà effettivamente lo stndard degli ebook.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Supported File Types
            - Scritto da: Wolf01
            Potrei anche essere d'accordo per l'html, però
            oggi è una pagina web, domani dovrà essere un
            sito con tanto di flash e
            php
            CHM inoltre è semplicemente html compilato
            Con un rtf ci simuli *decentemente* una pagina
            web vecchio stile, ma poi, a che serve l'html in
            un ebook
            reader?

            ePub non l'ho mai visto, che ha di particolare?Infatti il problema non è quello è il prezzo indecente!
      • Josafat scrive:
        Re: Supported File Types
        Il DJVU è visibile sul BeBook, un buon clone olandese dell'Hanlin cinese.Volendo, si può anche installare un visualizzatore DJVU open su iRex iLiad.Non è solo il DJVU a mancare, se la lista è quella, non c'è (incredibilmente) il Mobipocket.
      • Homo Lector scrive:
        Re: Supported File Types
        - Scritto da: Andrea
        Quanto dovrò attendere perché uno di questi cosi
        supporti Dvi, PS e Djvu?
        :-(Cinque minuti.Il tempo di fare un ricerca con Google.Ma se non sai l'inglese, affari tuoi.
    • Pluck scrive:
      Re: Supported File Types
      - Scritto da: Mariuolo
      Supported File Types

      PDF, DOC(X), XLS(X), PPT(X), TEXT, RTF
      HTML, JPEG, PNG, BMP, ePub, eReader Format
      Digital Rights Management
      e te pareva!non ho capito cosa intendi con "e te pareva".Non ti va bene questa lista? Per quale motivo.Io apprezzo la persenza del nuovo formato ePub.
      • citrullo scrive:
        Re: Supported File Types
        - Scritto da: Pluck
        - Scritto da: Mariuolo

        Supported File Types



        PDF, DOC(X), XLS(X), PPT(X), TEXT, RTF

        HTML, JPEG, PNG, BMP, ePub, eReader Format

        Digital Rights Management

        e te pareva!

        non ho capito cosa intendi con "e te pareva".
        Non ti va bene questa lista? Per quale motivo.
        Io apprezzo la persenza del nuovo formato ePub.Beh è una lista un po' limitata visto che non supporta standard ISO tipo ODF. Certo, uno potrebbe salvare in doc da OOo ma lo trovo assurdo passare da uno standard ad un qualcosa di diverso.
        • Enjoy yourself scrive:
          Re: Supported File Types
          - Scritto da: citrullo
          - Scritto da: Pluck

          - Scritto da: Mariuolo


          Supported File Types





          PDF, DOC(X), XLS(X), PPT(X), TEXT, RTF


          HTML, JPEG, PNG, BMP, ePub, eReader Format


          Digital Rights Management


          e te pareva!



          non ho capito cosa intendi con "e te pareva".

          Non ti va bene questa lista? Per quale motivo.

          Io apprezzo la persenza del nuovo formato ePub.

          Beh è una lista un po' limitata visto che non
          supporta standard ISO tipo ODF. Certo, uno
          potrebbe salvare in doc da OOo ma lo trovo
          assurdo passare da uno standard ad un qualcosa di
          diverso.il problema è che ci sono troppi formati per questi benedetti e-book
    • Giovanni scrive:
      Re: Supported File Types
      - Scritto da: Mariuolo
      Supported File Types

      Portable Document Format (PDF)
      DOC(X)
      XLS(X)
      PPT(X)
      TEXT
      RTF
      HTML
      JPEG
      PNG
      BMP
      ePub
      eReader Format
      Digital Rights Management


      e te pareva!PDF, e' piu' che sufficiente. Li puoi creare in qualsiasi modo, gli strumenti ci sono. Anche se non e' standard iso, ma tanto oramai per quello che vale l'iso, ha le specifiche BEN documentate.
      • pippo scrive:
        Re: Supported File Types

        PDF, e' piu' che sufficiente. Li puoi creare in
        qualsiasi modo, gli strumenti ci sono. Anche se
        non e' standard iso, ma tanto oramai per quello
        che vale l'iso, ha le specifiche BEN
        documentate.Forse ti è sfuggito questo dettaglio:"Digital Rights Management"
        • anonimo scrive:
          Re: Supported File Types
          - Scritto da: pippo

          PDF, e' piu' che sufficiente. Li puoi creare in

          qualsiasi modo, gli strumenti ci sono. Anche se

          non e' standard iso, ma tanto oramai per quello

          che vale l'iso, ha le specifiche BEN

          documentate.

          Forse ti è sfuggito questo dettaglio:
          "Digital Rights Management"Forse non hai capito che i tuoi file senza DRM li leggi tranquillamente.
          • pippo scrive:
            Re: Supported File Types



            PDF, e' piu' che sufficiente. Li puoi creare
            in


            qualsiasi modo, gli strumenti ci sono. Anche
            se


            non e' standard iso, ma tanto oramai per
            quello


            che vale l'iso, ha le specifiche BEN


            documentate.



            Forse ti è sfuggito questo dettaglio:

            "Digital Rights Management"

            Forse non hai capito che i tuoi file senza DRM li
            leggi
            tranquillamente.Forse non hai capito che: se li compro e poi NON posso convertirli me li stampo su carta morbida e li uso al XXXXX!
          • anonimo scrive:
            Re: Supported File Types
            - Scritto da: pippo
            Forse non hai capito che: se li compro e poi NON
            posso convertirli me li stampo su carta morbida e
            li uso al
            XXXXX!Anziché ripetere "forse non hai capito" quando non c'entra un XXXXX. Quello è un ebook reader, non un file che compri e non puoi convertire.
          • pippo scrive:
            Re: Supported File Types


            Forse non hai capito che: se li compro e poi NON

            posso convertirli me li stampo su carta morbida
            e

            li uso al

            XXXXX!

            Anziché ripetere "forse non hai capito" quando
            non c'entra un XXXXX. Quello è un ebook reader,
            non un file che compri e non puoi
            convertire.forse non hai capito: a cosa serve un ebook reader che non mi fa leggere i file che ho COMPRATO?
          • Wolf01 scrive:
            Re: Supported File Types
            non è l'ebook reader che non ti fa leggere il file, è il file che lo puoi leggere solo con quell'ebook readere aggiungo, siccome certi ebook sono a pagamento sicuramente saranno anche più curati di quelli non a pagamento, che ne so magari un indice ipertestuale o cose del genere, altrimenti tanto vale riversarsi la roba su txt e stamparsela in pdf con pdfcreator-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 maggio 2009 14.27-----------------------------------------------------------
      • Lento scrive:
        Re: Supported File Types

        PDF, e' piu' che sufficiente. Li puoi creare in
        qualsiasi modo, gli strumenti ci sono. Anche se
        non e' standard iso, ma tanto oramai per quello
        che vale l'iso, ha le specifiche BEN
        documentate.PDF è standard ISO da quasi un anno. E' il ISO 32000-1http://www.iso.org/iso/pressrelease.htm?refid=Ref1141
      • Josafat scrive:
        Re: Supported File Types
        Più che sufficiente il PDF? Non lo è: se non leggesse formati reflowable, sarebbe parecchio scomodo. Va bene che ha uno schermo bello grande, ma talvolta poter leggere testo non impaginato è meglio
    • Shu scrive:
      Re: Supported File Types
      - Scritto da: Mariuolo
      Portable Document Format (PDF)
      TEXT
      RTF
      HTML
      JPEG
      PNG
      ePub
      eReader FormatA me interessano questi, ma mi sarebbe piaciuto che avesse supportato anche gli stessi formati compressi con gzip o bzip2, come fa FBReader da anni.Un RTF che occupa 4 MB diventa meno di 1 MB compresso in bzip2, quadruplicando di fatto il numero di libri che potrei portarmi in giro.Il PDF è compresso ma ha la pessima caratteristica di avere dimensioni fisse e, a meno che questo Reader non sia un A4 ad almeno 200 dpi (o un A5 a 400 dpi, o un A6 a 800 dpi, ...) diversi libri in questo formato saranno difficilmente leggibili.Mi rallegro del fatto che le GIF non sono supportate. Speriamo che questo insulso formato muoia presto.Per il DRM non mi preoccupo: non comprerò mai nulla protetto da DRM, tantomeno libri.Che li facciano in PDF (formato A6 o equivalente) watermarked, se proprio devono.Bye.
    • ruppolo scrive:
      Re: Supported File Types
      Mica pensavi di rubare senza fatica, vero?
Chiudi i commenti