Non è un neurone, è un nanochip

Tre importanti lab britannici mettono a punto un nuovo chip in salsa nanotecnologica basato sulla conoscenza acquisita delle strutture del cervello umano


Londra – In arrivo una nuova rivoluzione nel mondo dei processori? Lo sostengono alcuni ricercatori britannici impegnati in uno dei nodi più interessanti della ricerca nanotecnologica: i nuovi nano-chip sarebbero infatti basati sulla struttura cerebrale umana e grazie a questo prometterebbero un futuro di efficienza, potenza e duttilità d’uso .

A dichiararlo sono i ricercatori di tre importanti centri della ricerca inglese, Imperial College London, Durham University e University of Sheffield che, in virtù dei forti stanziamenti del Ministero del Commercio e dell’Industria britannico, hanno ottenuto risultati definiti sorprendenti di cui hanno parlato sull’autorevole rivista scientifica Science .

La ricerca britannica, che potrebbe rivelarsi utile a dar corpo al progetto ENIAC dell’Unione Europea che spinge sulla ricerca in nanotecnologie, parla di nanochip il cui design ripoduce un’architettura quanto mai simile alle strutture composte dai neuroni ed assoni presenti nel cervello. Si parla già di capacità di archiviazione dati per i nuovi chip simili a quelle degli hard drive, a fronte di costi di realizzazione vicini a quelli della normali memorie Flash. Un salto tecnologico che secondo i ricercatori potrebbe migliorare la capacità di archiviazione dati del 200%.

Nel dettaglio, il risultato è stato possibile solo grazie ad una felice intuizione che ha permesso di riprodurre le funzioni convenzionali dei chip con l’utilizzo della normale rotazione degli elettroni, responsabile del magnetismo, invece che la classica carica utilizzata nei transistor. “Di solito nei microchip ci si affida prettamente all’elettronica e negli hard disk al magnetismo; la nostra scoperta ci ha permesso di combinare entrambi gli aspetti e realizzare una nuova generazione di chip con un design tridimensionale , che rende possibile appunto l’incremento di capacità”, ha spiegato Russell Cowburn, docente di Nanotecnologia presso il Dipartimento di Fisica dell’Imperial College London.

L’intero gruppo di lavoro, adesso, è impegnato con alcuni partner commerciali nell’implementazione del nuovo hardware per PC; i primi prodotti, a detta degli esperti, saranno disponibili fra qualche anno.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    danni economici enormi causa winzombi
    In ogni momento ci sono in rete circa 400.000winzombi, secondo dati dei siti di sicurezza, usatiper spammare l'80% delle mail, quindi alcunimiliardi, su commissione, e ancora peggio perilleciti vari che provocanni grandissimi dannieconomici, e, infine, per attività terroristichegrazie microsoft, migrare a linux avrebbe un costoeconomico, politico e sociale di gran lunga inferiorea questi danni
  • Anonimo scrive:
    Calendario proprietario MS
    Dopo aver ridefinito il calendario per quanto riguarda gli anni, con Win95 che è diventato appena accettabile con Win98, che in realtà doveva essere Win97, MS prosegue i suoi tentativi di diffondere un calendario proprietario incompatibile con quelli concorrenti e/o open.Adesso tocca alla ridefinizione dei giorni della settimana, si comincia dal martedì.
  • Anonimo scrive:
    ROTFL
    aggiungendo poi che il preannunciato aggiornamento di sicurezza verrà rilasciato solo quando soddisferà "i nostri elevati standard di qualità" :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Buffer Overflow nel Linux Kernel
    Buffer Overflow nel Linux Kernel :| :| :| 09/09/2005 Alexander Viro ha riportato una vulnerabilità nel Linux Kernel, la quale può essere sfruttata da un utente locale per guadagnare privilegi aggiuntivi.La vulnerabilità è dovuta ad un boundary error presente nella funzione sendmsg() al momento di copiare il contento della variabile 'msg_control' dallo user-space in kernel-space.Tale vulnerabilità può essere exploitata per causare un buffer overflow ed eseguire codice arbitrario con i privilegi di root. :@ :@ :@ La vulnerabilità è stata riscontrata nelle versioni 2.4.21 e 2.6.9. Altre versioni potrebbero essere affette dal problema.Soluzione:Nessuna patch ufficiale al momento disponibile; :'( :'( Garantire l'accesso ai sistemi affetti solo ad utenti fidati.Riferimenti:https://bugzilla.redhat.com/bugzilla/show_bug.cgi?id=166248https://bugzilla.redhat.com/bugzilla/show_bug.cgi?id=166249
    • Anonimo scrive:
      Re: Buffer Overflow nel Linux Kernel
      - Scritto da: Anonimo
      Buffer Overflow nel Linux Kernel :| :| :|

      09/09/2005

      Alexander Viro ha riportato una vulnerabilità nel
      Linux Kernel, la quale può essere sfruttata da un
      utente locale per guadagnare privilegi
      aggiuntivi.
      La vulnerabilità è dovuta ad un boundary error
      presente nella funzione sendmsg() al momento di
      copiare il contento della variabile 'msg_control'
      dallo user-space in kernel-space.
      Tale vulnerabilità può essere exploitata per
      causare un buffer overflow ed eseguire codice
      arbitrario con i privilegi di root. :@ :@ :@

      La vulnerabilità è stata riscontrata nelle
      versioni 2.4.21 e 2.6.9. Altre versioni
      potrebbero essere affette dal problema.


      Soluzione:
      Nessuna patch ufficiale al momento disponibile;
      :'( :'(
      Garantire l'accesso ai sistemi affetti solo ad
      utenti fidati.

      Riferimenti:
      https://bugzilla.redhat.com/bugzilla/show_bug.cgi?
      https://bugzilla.redhat.com/bugzilla/show_bug.cgi?
      Dimmi se ho capito male... il b.o. si trova in un kernel vecchio (attuale 2.6.13) e non più mantenuto, giusto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Buffer Overflow nel Linux Kernel
        e poi io ho 2.6.10 quindi che me frega ? é come preoccuparsi delle falle di windows 3.1 :D, sai troll di kernel ne escono tanti, magari 1 bug di 1 non c'é su un altro, invece windows ha la brutta abitudine di essere clone ed infettivo ;D
        • Anonimo scrive:
          Re: Buffer Overflow nel Linux Kernel
          - Scritto da: Anonimo
          e poi io ho 2.6.10 quindi che me frega ? é come
          preoccuparsi delle falle di windows 3.1 :D, sai
          troll di kernel ne escono tanti, magari 1 bug di
          1 non c'é su un altro, invece windows ha la
          brutta abitudine di essere clone ed infettivo ;D+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++This affects 2.6 head, and from brief inspection the code in linux 2.6.9 is similar and therefore RHEL4 is affected. :| :| :| :| ++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++Io con la 2.6.x non ci starei poi tanto tranquillo. ;) ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Buffer Overflow nel Linux Kernel
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            e poi io ho 2.6.10 quindi che me frega ? é come

            preoccuparsi delle falle di windows 3.1 :D, sai

            troll di kernel ne escono tanti, magari 1 bug di

            1 non c'é su un altro, invece windows ha la

            brutta abitudine di essere clone ed infettivo ;D

            +++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

            This affects 2.6 head, and from brief inspection
            the code in linux 2.6.9 is similar and therefore
            RHEL4 is affected. :| :| :| :|

            ++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

            Io con la 2.6.x non ci starei poi tanto
            tranquillo. ;) ;) Con la RHEL4 :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Buffer Overflow nel Linux Kernel
      2.4.21 e 2.6.9? ROTFL :D ma sai a che versioni siamo attualmente nei due rami??
      • Anonimo scrive:
        Re: Buffer Overflow nel Linux Kernel
        - Scritto da: Anonimo
        2.4.21 e 2.6.9? ROTFL :D ma sai a che versioni
        siamo attualmente nei due rami??sai quante distribuzioni trovi in edicola con kernel 2.6 non aggiornato? ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Buffer Overflow nel Linux Kernel
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          2.4.21 e 2.6.9? ROTFL :D ma sai a che versioni

          siamo attualmente nei due rami??

          sai quante distribuzioni trovi in edicola con
          kernel 2.6 non aggiornato? ;)Elencale ;)Il 2.6.9 risale al 2004.10.18, come puoi vedere: ftp://ftp.kernel.org/pub/linux/kernel/v2.6/
  • Anonimo scrive:
    Safari Forever
    Safari Forever (apple)
    • Anonimo scrive:
      Re: Safari Forever
      - Scritto da: Anonimo
      Safari Forever

      (apple)finché si chiamava konqueror, giu' merda a palate, eh?
      • Anonimo scrive:
        Re: Safari Forever
        io no
      • Anonimo scrive:
        Re: Safari Forever

        giu' merda a palate, eh?la merda l'hanno poi presa in faccia i grandi programmatori della mela quando sono statisputtanati da quelli di khtml perchè scroccavanosenza dare in cambio la benché minima cosapur pubblicizzando la collaborazione e l'interscambio
  • devil64 scrive:
    Per fortuna non fanno i medici.
    Mai sentito dire, rinviamo l'intervento. Mai. Quando è ora di operare, si opera. Qui sta la serietàDaltronde da uno come Steeeeeeve Baaaaaaalmer.http://www.msboycott.com/media/E' tutto detto.
  • Anonimo scrive:
    Falla in Firefox 1.0.6 apert da 30 giorn
    Forse vi siete dimenticati di questa falla in Firefox 1.0.6 che è aperta da più di 30 giorni (è del 9 agosto):http://www.securityfocus.com/bid/14526/infoFirefox 1.0.6 permette da remoto, l'offuscamento di URL con un semplicissimo stratagemma cioè utilizzando un URL lungo, che fa diventare come per magia la barra degli indirizzi bianca e permette facilmente attacchi da phishing e quindi consente di rubare informazioni sensibili come numeri di carte di credito, password, ecc.Per fortuna che per l'open sorcio le falle vengono chiuse subito...
    • Anonimo scrive:
      Re: Falla in Firefox 1.0.6 apert da 30 g
      simpatico il tentativo di offuscare l'amara verità, votando negativamente questo post per farlo scoparire dalla videata ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Falla in Firefox 1.0.6 apert da 30 g
        - Scritto da: Anonimo
        simpatico il tentativo di offuscare l'amara
        verità, votando negativamente questo post per
        farlo scoparire dalla videata ;)forse e una trollate? c'è una notiza che parla di questo, sai?
        • Anonimo scrive:
          Re: Falla in Firefox 1.0.6 apert da 30 g

          forse e una trollate? c'è una notiza che parla di
          questo, sai?questa è un'altra falla, leggi meglio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Falla in Firefox 1.0.6 apert da 30 g
      Per essere più precisi e cercare di aprire gli occhi a qualcuno falle di questo genere esistono e sono conosciute da anni, basta fare qualche ricerca in bugzilla. Il problema è che solo adesso, raggiunta la visibilità, e solo quando un bug viene messo in evidenza dai media ci si preoccupa di correggere lo stesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Falla in Firefox 1.0.6 apert da 30 g
        - Scritto da: Anonimo
        Per essere più precisi e cercare di aprire gli
        occhi a qualcuno falle di questo genere esistono
        e sono conosciute da anni, basta fare qualche
        ricerca in bugzilla. Il problema è che solo
        adesso, raggiunta la visibilità, e solo quando un
        bug viene messo in evidenza dai media ci si
        preoccupa di correggere lo stesso.appunto.
  • Anonimo scrive:
    Dacci oggi la nostra patch quotidiana...
    Muovetevi! :@sono di una puntualità mondiale, non riescono manco a chiudere il recinto dopo che il porcello è già scappato :D
  • Madder scrive:
    Insomma
    Non mi sembra così difficile usare IE solo per i siti che lo richiedono esplicitamente (tipo windows update) e tenersi un browser alternativo (firefox, opera, ...) per il resto. Non mi sembra così difficile usare almeno la firewall integrata o metterne una delle tante gratuite, oppure usare un router che ormai costa una bazzecola. Denigrare MS perchè ha deciso di rinviare una patch in quanto potrebbe dare errori mi sembra sbagliato. Se le patch continuassero a dare problemi (com'è successo qualche volta in passato) gli utenti non si fiderebbero più e non le installerebbero... creando problemi di tutt'altra dimensione. Io non mi sento di denigrare questa mossa di MS.Madder
    • Anonimo scrive:
      Re: Insomma
      - Scritto da: Madder
      Non mi sembra così difficile usare IE solo per i
      siti che lo richiedono esplicitamente (tipo
      windows update) e tenersi un browser alternativo
      (firefox, opera, ...) per il resto.

      Non mi sembra così difficile usare almeno la
      firewall integrata o metterne una delle tante
      gratuite, oppure usare un router che ormai costa
      una bazzecola.

      Denigrare MS perchè ha deciso di rinviare una
      patch in quanto potrebbe dare errori mi sembra
      sbagliato. Se le patch continuassero a dare
      problemi (com'è successo qualche volta in
      passato) gli utenti non si fiderebbero più e non
      le installerebbero... creando problemi di
      tutt'altra dimensione.

      Io non mi sento di denigrare questa mossa di MS.

      Madder2 mesi senza aggiornamento IMHO non è concepibile
    • jojob scrive:
      Re: Insomma
      - Scritto da: Madder
      Non mi sembra così difficile usare IE solo per i
      siti che lo richiedono esplicitamente (tipo
      windows update) e tenersi un browser alternativo
      (firefox, opera, ...) per il resto. E' cio' che fa da tempo un sacco di gente, non mi pare certo un punto a favore della MS.
      Non mi sembra così difficile usare almeno la
      firewall integrata o metterne una delle tante
      gratuite, oppure usare un router che ormai costa
      una bazzecola. La firewall integrata? Mi fa pensare a Enzo Ferrari che a chi gli chiedeva dello stemma Porsche e della somiglianza con lo stemma Ferrari rispondeva: il nostro e' un cavallino, quello e' una cavalla.
      Denigrare MS perchè ha deciso di rinviare una
      patch in quanto potrebbe dare errori mi sembra
      sbagliato. Se le patch continuassero a dare
      problemi (com'è successo qualche volta in
      passato) gli utenti non si fiderebbero più e non
      le installerebbero... creando problemi di
      tutt'altra dimensione.

      Io non mi sento di denigrare questa mossa di MS.Per carita', mi trovi perfettamente d'accordo con te, ha fatto benissimo a rinviare, il problema e le critiche non sono dovute al motivo del rinvio ma al fatto che il problema aspetti ancora soluzione.
  • gallows scrive:
    Questo monopolio...
    ...prima di tutto fa male ai prodotti Microsoft.Vedi se la gente scegliesse davvero quale sistema operativo scegliere come sarebbero celeri a patchare e a rilasciare prodotti decenti.La concorrenza è un bene per tutti, ma questo i winari non lo capiscono... mah.Bah, usate firefox o opera cmq... almeno siete protetti :)Senza rancore, era solo una riflessione.(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo monopolio...
      Protetti?L'importante non è esserlo, ma esserne convinti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questo monopolio...
      PI cerca di tenerlo nascosto, ma presto i problemi di sicurezza di Win saranno un ricordo del passato, grazie a Lui... sì, l'innominabile... no, non Ballmer :Dhttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1128548&tid=1128548&p=1&r=PI
      • Anonimo scrive:
        Re: Questo monopolio...
        Ah ah, è davvero innominabile, basta scriverlo senza accompagnarlo dalle parole "geniale", "hacker", "bug hunter", rigorosamente non storpiate e scatta il bot e finisci OT (bella la rima, eh? 8)(anonimo))
  • THe_ZiPMaN scrive:
    Ma cosa devono correggere?
    Di solito una falla di sicurezza si corregge modificando poche righe di codice.Se una patch può creare casini tanto da essere rinviata può significare solo una cosa:a) Il prodotto è stato progettato maleb) Il codice è scritto col culoIn ogni caso non si può parlare di qualità.D'altronde da una SW House che richiede l'installazione di una patch per vedere Biancaneve e i 7 nani non è che ci si possa aspettare molto.
    • xWolverinex scrive:
      Re: Ma cosa devono correggere?
      Nel caso dei prodotti microzozz valgono entrambe le tue ipotesi perche' il codice nel passaggio da una versione alla successiva non e' che e' stato riscritto o riprogettato (come sarebbe fattibile in una sw house con i dipendenti che ha guglielmo cancelli) ma e' stato semplicemente "ampliato" con codice nuovo, quindi monnezza su monnezza
    • Ivi scrive:
      Re: Ma cosa devono correggere?


      D'altronde da una SW House che richiede
      l'installazione di una patch per vedere
      Biancaneve e i 7 nani non è che ci si possa
      aspettare molto.ROTFL!!
  • Anonimo scrive:
    Hanno toccato il fondo..
    ..bhe che dire ormai Microsoft è sempre più in caduta libera, quello che sta succedendo è solo la punta dell' iceberg.Ciò non fa altro che aumentare lo strapotere del movimento Open Source e Linux in primis, ed ormai anche i winari più accaniti non possono far altro che constatarlo.Good lucky Bill !
    • Anonimo scrive:
      Re: Hanno toccato il fondo..
      Ah ma sei sempre tu!!! il poveretto che non sa l'Inglese e vuole fare il sapientone!!La cava ci vuole per quelli come te... la cava!!!!P.S x il moderatore di P.I. : siete sempre pronti a censurare, ma le cavolate che scrive questa gente però le lasciate sempre vero? vi fa comodo avere una schiera di persone incompetenti e credulone che visitano questi forum, vero?
  • Anonimo scrive:
    è un vero schifo ! win solo per giocare
    in prospettiva windows è un buon sistemaludico, ma nelle aziende e nelle pa perderàcostantemente, a meno che non adotti unsistema unix come la apple
    • francescor82 scrive:
      Re: è un vero schifo ! win solo per gioc
      - Scritto da: Anonimo
      in prospettiva windows è un buon sistema
      ludico, ma nelle aziende e nelle pa perderà
      costantemente, a meno che non adotti un
      sistema unix come la appleMa se vuoi (solo) giocare, una console non è migliore? La TV è un tantino più grande del monitor di un computer...==================================Modificato dall'autore il 12/09/2005 12.31.04
    • Anonimo scrive:
      Re: è un vero schifo ! win solo per gioc
      Sono davanti ad un PC aziendale, come altre decine di migliaia in questa azienda, sono in pausa pranzo e di sistemi alternativi a M$ manco l'ombra.E sai perchè: perchè software gestionali che vadano al di là di simil-office, ecc per altre piattaforme non esistono e non esisteranno mai.
    • Anonimo scrive:
      Re: è un vero schifo ! win solo per gioc
      - Scritto da: Anonimo
      in prospettiva windows è un buon sistema
      ludico, ma nelle aziende e nelle pa perderà
      costantemente, a meno che non adotti un
      sistema unix come la applePerderà? Costantemente?Ma tu sei mai entrato in un ufficio o in una PA?
  • Anonimo scrive:
    Ognuno ha propri "elevati standard"
    Penso sia semplicemente esilerante confrontare il tempo che intercorre tra la segnalazione di una vulnerabilità e tra la sua chiusura in altri ambieti... (opensource :P )Per esempio prendendo un OS professionale:http://rhn.redhat.com/errata/rhel3es-errata.htmlAltro che attendere il martedì! appena si ha una patch pronta (e SE è CRITICA DEVE ESSERE PRONTA IN UN LAMPO!!!) la si pubblica all'istante!bah...considerata poi la userbase di microsoft.. direi che gli spammer leggendo queste notizie si sfregano le mani...+ windows - patch = + pc compromessi = + teste di ponte per inviare spam!
    • zauber scrive:
      debian decine di giga due fallette
      hai ragione: io con debian stable ho due fallettedel tutto innocue su dieci gigai di pacchetti (30 diinstallabile) per 11 tipi di macchinaè una salto di livello non paragonabile al non definibilesenza scadere sw di ms: ie6, un programma da 50 megaha decine di falle aperte da mesi !!!!!!!non è possibile che si vada avanti così
    • Anonimo scrive:
      Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
      Invece di continuare a blaterare le solite cazzate senza nessun fondamento reale, inizia ad andarti a vedere le statistiche ufficiali!!!I tempi medi di risposta alle vulnderabilità negli ulrimi 12 mesi da parte di Microsoft si aggirano intorno ai 25 giorni, contro i 70 di RedHat e i circa 120 di Oracle!!Smettetela di rompere i coglioni e andate a lavorare...
      • THe_ZiPMaN scrive:
        Re: Ognuno ha propri "elevati standard"

        Invece di continuare a blaterare le solite
        cazzate senza nessun fondamento reale, inizia ad
        andarti a vedere le statistiche ufficiali!!!Ufficiali di chi? Non mi risulta vi sia nessun organo ufficiale che rilevi le falle di sicurezza.
        I tempi medi di risposta alle vulnderabilità
        negli ulrimi 12 mesi da parte di Microsoft si
        aggirano intorno ai 25 giorni, contro i 70 di
        RedHat e i circa 120 di Oracle!!Certo, infatti quando si parla di falle in RH si considera tutto il software disponibile nella distribuzione ufficiale, il che include cose come Gaim o openoffice che di default non vengono installate e che su un server non compaiono assolutamente.Le statistiche pagate da MS non hanno molta credibilità. Se si vuole fare una ricerca seria allora bisogna considerare le falle che interessano una tipologia di installazione (per esempio Web Server) unitamente alla loro gravità ed al loro impatto. Una seria vulnerabilità di sicurezza su openoffice non ha sicuramente l'impatto che ha una falla di apache, come una falla di Word non è paragonabile ad una falla di IIS.Se vuoi considerare tutti i prodotti che possono essere installati su una distro Linux, allora devi considerare anche TUTTI i prodotti che possono essere installati su un server M$, quindi i vari SQL, Office, Mappoint, Share Portal Server, Technet, ecc.ecc.E' troppo comodo considerare solo la situazione più vantaggiosa.
        Smettetela di rompere i coglioni e andate a
        lavorare...Forse sarebbe meglio che tu iniziassi a ragionare con la tua testa invece che con quella di Gates o di Ballmer.O sei un il fidanzato di Laura DiDio?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
          CERT? Secunia? Queste organizzazioni sono riferimenti per tutti in ambito sicurezza. E dietro non c'è Microsoft.A proposito di ragionare sui fatti e non sui deliri di chi sparla a proposito di cose che sente dire dai vari santoni dell'OSS.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            - Scritto da: Anonimo
            CERT? Secunia?non vedo link dietro questi nomi altisonanti
            A proposito di ragionare sui fatti e non sui
            deliri di chi sparla a proposito di cose che
            sente dire dai vari santoni dell'OSS.nessu sentito dire: OGGI c'è un caso evidente di male e cura _immediata_ per Firefox, mentre da parte di Microsoft c'è un criminalissimo *rinvio* degli impegni presi con i clientiI fatti sono questi mentre tu sai solo sparare alla luna
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            http://secunia.comhttp://www.cert.org(Fare una ricerca su Google costava molto????)Chissà perchè io mi illudo sempre che ci siano interlocutori dotati di un minimo di senso critico riguardo alle notizie che vengono date dalla stampa e dalle aziende. Facciamo un esempio: chissà come mai Microsoft impiega in media circa 25 giorni a produrre una patch relativa ad una certa vulnerabilità? Facciamo qualche supposizione:- gli sviluppatori MS sono dei completi incompetenti- Microsoft lo fa volutamente per "punire" i suoi clienti- Microsoft vuole dominare il mondo...Mmm.... ma non sarà che per produrre una patch, testarla in modo esaustivo su tutte le piattaforme hardware e software supportate (se facciamo le varie combinazioni, diverse migliaia), allineare le informazioni per chi fa il supporto, ecc. ecc. questi tempi diventano più che ragionevoli? E non sarà invece che uno sviluppatore che lavora su FF (o qualsiasi altro componente free, non supportato da un RH, Novell o IBM della situazione) questo genere di testing non ha la possibilità e le risorse per farlo?Ma perchè non vi informate meglio, ad esempio, su come produce sw una realtà commerciale rispetto ad un progetto OSS?MS non è perfetta? Certo che non lo è, ma almeno sta andando nella direzione giusta. Basta con questo modo di fare informazione tendenziosa, please!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            - Scritto da: Anonimo
            http://secunia.com
            http://www.cert.org

            (Fare una ricerca su Google costava molto????)

            Chissà perchè io mi illudo sempre che ci siano
            interlocutori dotati di un minimo di senso
            critico riguardo alle notizie che vengono date
            dalla stampa e dalle aziende. Facciamo un
            esempio: chissà come mai Microsoft impiega in
            media circa 25 giorni a produrre una patch
            relativa ad una certa vulnerabilità? Facciamo
            qualche supposizione:
            - gli sviluppatori MS sono dei completi
            incompetenti
            - Microsoft lo fa volutamente per "punire" i suoi
            clienti
            - Microsoft vuole dominare il mondo...Forse per via della legacy? Il fatto che windosxpservicepack2 riesca a far girare applicazioni scritte per windos95 fa' pensare che abbia a cuore la compatibilita' col passato. Queste sono scelte che si fanno, giuste o sbagliate non spetta a me deciderlo, comunque dietro ogni scelta c'e' un costo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            - Scritto da: Anonimo
            Forse per via della legacy? Il fatto che
            windosxpservicepack2 riesca a far girare
            applicazioni scritte per windos95 fa' pensare che
            abbia a cuore la compatibilita' col passato.Ma in che film?Tutti quelli che conosco che si sono installati XP stanno ancora piangendo che non gli gira piu' un cavolo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Forse per via della legacy? Il fatto che

            windosxpservicepack2 riesca a far girare

            applicazioni scritte per windos95 fa' pensare
            che

            abbia a cuore la compatibilita' col passato.

            Ma in che film?
            Tutti quelli che conosco che si sono installati
            XP stanno ancora piangendo che non gli gira piu'
            un cavolo...
            sh ...non svegliarlo che sta ancora sognando la pubblicità di WIndows XP !!!!ehesarà per questo che posteitaliane non hanno montato il sp2 che non girava più niente ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            - Scritto da: Anonimo
            http://secunia.com
            http://www.cert.org

            (Fare una ricerca su Google costava molto????)

            Chissà perchè io mi illudo sempre che ci siano
            interlocutori dotati di un minimo di senso
            critico riguardo alle notizie che vengono date
            dalla stampa e dalle aziende. Facciamo un
            esempio: chissà come mai Microsoft impiega in
            media circa 25 giorni a produrre una patch
            relativa ad una certa vulnerabilità? Facciamo
            qualche supposizione:
            - gli sviluppatori MS sono dei completi
            incompetenti
            - Microsoft lo fa volutamente per "punire" i suoi
            clienti
            - Microsoft vuole dominare il mondo...
            Mmm.... ma non sarà che per produrre una patch,
            testarla in modo esaustivo su tutte le
            piattaforme hardware e software supportate (se
            facciamo le varie combinazioni, diversecioè X86.BASTA?
            migliaia), allineare le informazioni per chi fa
            il supporto, ecc. ecc. questi tempi diventano più
            che ragionevoli? E non sarà invece che uno
            sviluppatore che lavora su FF questo genere di testing
            non ha la possibilità e le risorse per farlo?NO,ti sbagli:hanno infatti macchine con diverse architeture(infatti Drbian è disponiible su una 10cina di architetture)
            Ma perchè non vi informate meglio, ad esempio, su
            come produce sw una realtà commerciale rispetto
            ad un progetto OSS?
            MS non è perfetta? Certo che non lo è, ma almeno
            sta andando nella direzione giusta.
            Basta con questo modo di fare informazione
            tendenziosa, please!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            - Scritto da: Anonimo[...]

            NO,ti sbagli:hanno infatti macchine con diverse
            architeture(infatti Drbian è disponiible su una
            10cina di architetture)
            Debian Sarge: 11 ufficiali piu' una (amd64) non ufficiale...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"

            cioè X86.BASTA?Eh no carissimo, x86, x64 e IA64, ma devi aggiungere tutte le combinazioni di software supportate. Se un cliente vuole continuare ad utilizzare Windows XP SP1 con solo le patch di sicurezza applicate, deve poterlo fare e MS deve supportarlo.Solo le distro commerciali Linux hanno questo genere di supporto (che si paga...) e guarda un pò che succede: RH supporta il suo ES su 14 combinazioni di hw commerciale (server), Windows Server 2003 su 270... ci sarà un motivo????
            NO,ti sbagli:hanno infatti macchine con diverse
            architeture(infatti Drbian è disponiible su una
            10cina di architetture)
            Ma dove??? CHI lo fa questo testing? Chi supporta un S.O. Debian su una certa architettura hw???? Chi la certifica?? La comunità??? Ma non scherziamo, via...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            - Scritto da: Anonimo


            cioè X86.BASTA?

            Eh no carissimo, x86, x64 e IA64, ma deviazz 3 vs 12 !complimenti
            aggiungere tutte le combinazioni di software
            supportate. bene:quindi se uno fa un programma compatibile con WINDOWS il merio della MICROSOFT complimentiSe un cliente vuole continuare ad
            utilizzare Windows XP SP1 con solo le patch di
            sicurezza applicate, deve poterlo fare e MS deve
            supportarlo.infatti non è così,visto che il sp2 è in aggiornmaneto obbligatorio
            Solo le distro commerciali Linux hanno questo
            genere di supporto (che si paga...) e guarda un
            pò che succede?????????'EH?: RH supporta il suo ES su 14
            combinazioni di hw commerciale (server), Windows
            Server 2003 su 270... ci sarà un motivo????mah quinbdi è merito di windows se esistono i drivers?(senza i quali windows non riconosce neanche la sk di rete?)il kenrel di linux RICONSOCE molto PIÙ i WINDOWSbelle risposte!


            NO,ti sbagli:hanno infatti macchine con diverse

            architeture(infatti Drbian è disponiible su una

            10cina di architetture)



            Ma dove??? CHI lo fa questo testing? Chi supporta
            un S.O. Debian su una certa architettura hw????macchne di testing ermine sconosciuto eh?e poi è il kernel che lo fa e sta tranquillo che hanno un parco macchine bello grande
            Chi la certifica?? La comunità??? Ma non
            scherziamo, via...ionfatti,non parlare :D
          • Zeross scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            - Scritto da: Anonimo


            Se un cliente vuole continuare ad

            utilizzare Windows XP SP1 con solo le patch di

            sicurezza applicate, deve poterlo fare e MS deve

            supportarlo.
            infatti non è così,visto che il sp2 è in
            aggiornmaneto obbligatorioSì, nelle tue fantasie... :D Microsoft rilascia patch per le ultime 2 versioni di ogni sistema operativo supportato.Ergo, attualmente, per quanto riguarda Windows XP lo fa per le versioni SP1 e SP2.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            Ecco che si vedel l'ignoranza completa.... la differenza tra le distribuzioni free e una società commerciale (anche OSS) è proprio nel livello di accountability (ma che sto usando parole così a fare... tanto non le capisci!!). Vatti a vedere le politiche di supporto di Microsoft, invece di sparare sentenze.....L'ignoranza è una brutta bestia...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"

            azz 3 vs 12 !complimentiCerto il 90% del mercato delle vendite dei server...
            bene:quindi se uno fa un programma compatibile
            con WINDOWS il merio della MICROSOFT E chi ha detto questo? Ma se Windows è il sistema operativo per il quale è stato sviluppato più sw commerciale un merito che l'ha, ed è quello di aver creato una piattaforma stabile nel tempo. Ma tu lo sai cosa vuole dire testare (e supportare) una applicazione su n distribuzioni Linux? Quasi nessun ISV lo fa, vengono scelte un certo numero di configurazioni e basta. Permetti che con Microsoft sia un pò diverso??
            infatti non è così,visto che il sp2 è in
            aggiornmaneto obbligatorioCazzata enorme... vatti a leggere le politiche di supporto!!!
            mah quinbdi è merito di windows se esistono i
            drivers?(senza i quali windows non riconosce
            neanche la sk di rete?)il kenrel di linux
            RICONSOCE molto PIÙ i WINDOWS
            belle risposte!Questa frase è assurda... è merito di Windows se ai produttori hw è stata data una piattaforma comune sulla quale sviluppare driver, e il risultato è quel genere di compatibilità.
            macchne di testing ermine sconosciuto eh?e poi è
            il kernel che lo fa e sta tranquillo che hanno un
            parco macchine bello grandeDove?? parlami un pò delle politiche di testing di una distro free!! Dove sono?? Chi le fa?? Ma porco cane, negate anche l'evidenza!!!! Il Kernel fa che cosa??? Ma lo sai di cosa stiamo parlando??
          • Anonimo scrive:
            Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
            - Scritto da: Anonimo

            azz 3 vs 12 !complimenti

            Certo il 90% del mercato delle vendite dei
            server...seri dubbi su queste sttistiche..LINK?io posso dirti solo i server che ho visto in università,nell'azienda dove faccio sono andato in visita e te posso d' che server microsoft = 0



            bene:quindi se uno fa un programma compatibile

            con WINDOWS il merio della MICROSOFT

            E chi ha detto questo? Ma se Windows è il sistema
            operativo per il quale è stato sviluppato più sw
            commerciale un merito che l'ha, ed è quello di
            aver creato una piattaforma stabile nel tempo. Ma
            tu lo sai cosa vuole dire testare (e supportare)
            una applicazione su n distribuzioni Linux? 0 ignarante!!I SORGENTI LI METTI DOVE TI PARE(e poi le distro di linux non sono più di 10 ..i resto sono fork)
            nessun ISV lo fa, vengono scelte un certo numero
            di configurazioni e basta. Permetti che con
            Microsoft sia un pò diverso??purrtroppo si vede



            infatti non è così,visto che il sp2 è in

            aggiornmaneto obbligatorio

            Cazzata enorme... vatti a leggere le politiche di
            supporto!!!allora mi spieghi perchè le poste hanno dovuto bloccare gli update ?


            mah quinbdi è merito di windows se esistono i

            drivers?(senza i quali windows non riconosce

            neanche la sk di rete?)il kenrel di linux

            RICONSOCE molto PIÙ i WINDOWS

            belle risposte!

            Questa frase è assurda... è merito di Windows se
            ai produttori hw è stata data una piattaforma
            comune sulla quale sviluppare driver, e il
            risultato è quel genere di compatibilità.nù è merito della plitica di monopolio della MS


            macchne di testing ermine sconosciuto eh?e poi è

            il kernel che lo fa e sta tranquillo che hanno
            un

            parco macchine bello grande

            Dove?? parlami un pò delle politiche di testing
            di una distro free!! Dove sono?? Chi le fa?? Ma
            porco cane, negate anche l'evidenza!!!! Il Kernel
            fa che cosa???CICCIO HAI MAI COMPILATO UN KERNEL?hai mai visto COSA C'È DENTRO?la parolina DI TUTTO ti basta? Ma lo sai di cosa stiamo
            parlando??MA STIAMO SCHERZANDO VERO?????debian STABLE È in TESTING PER ANNI,però debian ofrre 3 rami.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
        - Scritto da: Anonimo
        Invece di continuare a blaterare le solite
        cazzate senza nessun fondamento reale, inizia ad
        andarti a vedere le statistiche ufficiali!!!
        I tempi medi di risposta alle vulnderabilità
        negli ulrimi 12 mesi da parte di Microsoft si
        aggirano intorno ai 25 giorni, contro i 70 di
        RedHat e i circa 120 di Oracle!!
        Smettetela di rompere i coglioni e andate a
        lavorare...C'e' un dettaglio, microsoft non specifica mai la data quando viene informata da ricercatori esterni di presunte vulnerabilita', ci sono casi di bug aperti per piu' di 6 o 9 mesi. Non sto' dicendo che il servizio fornito da microsoft sia inferiore, sto' solo dicendo che il sistema non e' trasparente. Si sa' solo quello che, a torto o a ragione, la societa' fa' comodo far sapere...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
      - Scritto da: Anonimo
      Per esempio prendendo un OS professionale:
      http://rhn.redhat.com/errata/rhel3es-errata.htmlUsare Redhat come esempio non mi pare molto azzeccato: ha più problemi e tempi di risoluzione più lunghi di Windows 2003!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Per esempio prendendo un OS professionale:

        http://rhn.redhat.com/errata/rhel3es-errata.html

        Usare Redhat come esempio non mi pare molto
        azzeccato: ha più problemi e tempi di risoluzione
        più lunghi di Windows 2003!!!guarda.... sui miei servers ci va solo red hat enterprise 3 o 4...(non sto parlando di red hat 8 o 9 che ormai sono legacy!!!)mai avuto un problema... e qualsiasi patch venga rilasciata da terzi viene, nel giro di pochi giorni, importanta e ricompilata per tutti gli os redhat...uptime medio del server di 6 mesi... (quando si aggiorna il kernel bisogna riavviarlo).... quanto ti fa di uptime il tuo bel 2003???ogni patch un riavvio??? quindi un riavvio al giorno???rotflcontento tu, contenti tutti!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ognuno ha propri "elevati standard"
          Qualunque professionista IT sa che l'uptime è una grandezza che dipende da una serie di variabili, prima tra tutte la competenza di chi gestisce i sistemi. Windows Server 2003 è certificato su sistemi (es. HP) per ottenere 99.99% (sono 3 gg. all'anno) su hw sotto i 20K?, senza bisogno di scomodare i five nines...
          • Anonimo scrive:
            Debiangnu Linux vs Microsoft
            Debian gnu linux stable:16000 pacchetti(tra cui ff,mzilla,openoffice,gimp,gaim,amsn,firewall,gui per firewall,evolution,thunderbirds,kmail,amarok,mplayer,2 desktoop + 7-8 w.m.,11 architetture,3 "rami"1 unpacchetd.Windows :si 3 no 4-5 programmi1 desktop + i.e.23 unpacchedfonte secunia. augh billy aspetto la pach!
  • Anonimo scrive:
    ahah!! falle gravissime aperte per mesi!
    un vero spasso per gli info-criminali !!!decine di falle che permettono ai bambini di comprometter computer e usarli per illeciti,terrorismo e spam aperte per mesi !i danni economici che ne derivano sonosemplicemente incalcolabili, ma la microsoftse ne frega !!che schifo!!
Chiudi i commenti