Non una goccia di più

Basta con gli sprechi, basta con le bollette salate!

Roma – Una bella doccia rilassante è l’ideale dopo una giornataccia in ufficio tra odiosi colleghi e il traffico beccato sul Raccordo. Una doccia lava via lo stress, è utile a sentirsi rigenerati. Sì ma, con moderazione. Spesso sotto la doccia si passano le ore, momenti solitari , o magari in ottima compagnia . Quello che è certo è che sotto la doccia passa il tempo e passa l’acqua. Per ovviare agli sprechi eccessivi un gadget più che utile: Eco Showerdrop .

il gadget

A forma di simpatica goccia blu, il dispositivo seguirà chiunque volentieri sotto la doccia: il suo compito e uno solo e lo fa dannatamente bene. Basta settare un limite massimo di acqua da utilizzare per la doccia e al resto ci pensa lui: una volta raggiunto il limite desiderato, il cosino inizierà a emettere una serie di beep, che cesseranno solo quando il rubinetto sarà chiuso. Tutto grazie ad un sistema intelligente che calcola l’acqua erogata.

Prodotto da ECO Kettle, è disponibile in alcuni negozi online, con prezzi che oscillano dagli 11 ai 15 Euro. Un prezzo irrisorio se paragonato a quanto rischiano di pagare in bolletta gli amanti della doccia in stile Niagara Falls .

ECO Kettle

(via Ubergizmo )

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ZERO scrive:
    VIGLIACCHI.
    Pietosa ipocrisia, di chi proclama di agire per gli studenti ignorando la loro voce e IMPONENDOSI su di loro. Questa è TIRANNIA, di chi vuole diffondere e difendere l'ignoranza per privatizzare un DIRITTO che è e DEVE essere nostro: degli studenti. La storia insegna che quando le parole vengono ignorate si ricorre alla violenza, perchè i BARBARI come lei capiscono solo quel linguaggio. Non basta più la PROTESTA e la MANIFESTAZIONE, ora si tratta di RIBELLARSI, perchè la storia che ci è stata insegnata sui banchi che ora vogliono fare a pezzi insegna che bisogna COMBATTERE per proteggere i propri diritti e il proprio futuro. SI TRATTA DEL NOSTRO FUTURO, E DOBBIAMO RIPRENDERCELO. PUBBLICATE QUESTO, SE TANTO CREDETE NELLA VOSTRA "GIUSTIZIA", QUESTA E' UNA SFIDA.
  • rita borrelli scrive:
    richiesta
    Sono iscritta all'Istituto "Margherita di Savoia" di Napoli, un liceo pubblico a più indirizzi (linguistico, scienze sociali) che ospita un corso serale aperto a persone maggiorenni (prevalentemente giovani adulti), che si sono ritrovate per ragioni varie (salute, lavoro, famiglia) ad abbandonare gli studi in età adolescenziale. La sua peculiarità consiste nel consentire agli studenti iscritti di poter conseguire un diploma liceale, in tutto e per tutto equipollente a quello conferito agli alunni di un regolare corso diurno (a dispetto di quanto molti erroneamente pensano), senza sostenere i costi di un corso privato, un privilegio, ahimé, di pochissimi eletti che hanno la fortuna di abitare in una delle rare città italiane in cui sorgono serali di questo genere. Stando ai dati forniti dall'Anagrafe delle scuole statali del sito del Ministero dell'Istruzione, difatti, i licei statali nostrani presso i quali sono attivi corsi serali per il conseguimento di un diploma di Liceo delle Scienze sociali SONO APPENA 10 (il "Margherita di Savoia" a Napoli; il "Rosmini" a Grosseto; il "Fabio Filzi" a Rovereto; il "Gambara" a Brescia; il "Duca degli Abruzzi" a Treviso; il "Regina Margherita" a Torino; il "Sandro Pertini" a Genova; il "Vito Fornari" a Molfetta; il "Rosmini" a Trento; il "Forlimpopoli" a Forlì), La gente è consapevole dell'esistenza di tale tipologia di corsi? MOLTO SPESSO NO! Nella mentalità comune un liceo serale è una sterile perdita di tempo, in quanto l'ipotetico iscritto è un vinto, come quelli di verghiana memoria, un essere inferiore che per mancanza di capacità cognitive (giusto per usare un eufemismo) non ha portato a compimento gli studi, e che, per tale ragione, può solo ambire ad un titolo di studio professionalizzante.Posso assicurarvi che non è così!!! Vi prego, dunque, di aiutarmi a "capire" perchè i licei serali, e, particolarmente, il "Margherita di Savoia" di Napoli, deve essere chiuso condannando noi studenti ad abbandonare ancora una volta la scuola.Capisco i tagli che devono essere fatti, ma non capisco l'accanimento verso l'unico Liceo serale di Scienze Sociali in Campania, (le scuole professionali ne sono tantissime), l'anno scorso abbiamo avuto lo stesso problema,ma ringraziando la Regione Campania siamo riusciti ad avere i fondi necessari, oggi ci ritroviamo nella stessa situazione,ma più grave, chiedo aiuto per poter continuare gli studi non solo per me che sono già iscritta, ma anche per le persone che vorrebbero farlo,ma non possono perchè non accettano più le iscrizioni, non abbandonateci, lo studio dovrebbe essere un diritto per tutti e non un privilegio di pochi. In Attesa di un Vostro RiscontroDistintamente Vi Salutorita borrelli
    • Ubunto scrive:
      Re: richiesta
      Il motivo è semplice cara Rita.Questo governo, nel campo dell'istruzione, ha come unico obbiettivo quello di distruggere il servizio pubblico.La strada è già stata tracciata per gli italiani, noi dobbiamo essere un popolo di serie B. Mentre in altri paesi la cultura, l'istruzione, l'educazione civica sono dei valori "a prescindere", in Italia questi sono dei disvalori.Il governo di centro-destra non vuole cittadini, vuole sudditi.Non persone coscienti, intellettualmente attive, in grado di osservare con occhio critico i propri governanti. Molto meglio avere masse imbelli, credenti dell'esoterismo, pronte ad accogliere un messia piuttosto che autogovernarsi.PS: viva il necroposting.
  • egidio alesi scrive:
    che se la smetta
    che se la smetta di fare la pietista a fatto bene bersani dire quello che ha detto ma non vi rendete conto..che avete dato dei XXXXXXXX a tutti gli italiani ..ed ora vi offendete .. X PIACERE CI SPIEGHI COME A PRESO LA LAUREA..
  • CADORE ANTONIO scrive:
    CROCIFISSO
    L'Europa ci "impone" di rimuovere il CROCIFISSO dalle scuole. Se questi sono i vantaggi che ci porta l'UE forse è meglio rivedere il tutto. Questa è diffusione di barbarie dalla quale quei "signori" non sono ancora usciti. Ricordiamo loro che quando qui avevamo centinaia d'anni di civiltà, splendore, e soprattutto CONOSCENZA, loro se ne andavano in giro con le corna in testa a tagliare gole. Ministro, tenga duro e faccia capire loro, con il nostro governo, che quelle sentenze non ci toccano. Abbiamo fatto delle guerre per dare al nostro Paese dignità e LIBERTA' (io sono un orfano di guerra!), vuoi vedere che un ateo "foresto" ci impone di mettere il più importante simbolo della nostra tradizione religiosa in soffitta? NON RECEDA DI UN MILLIMETRO, SIAMO SEMPRE CON LEI!!!
  • CADORE ANTONIO scrive:
    CROCIFISSO
    L'Europa ci "impone" di rimuovere il CROCIFISSO dalle scuole. Se questi sono i vantaggi che ci porta l'UE forse è meglio rivedere il tutto. Questa è diffusione di barbarie dalla quale quei "signori" non sono ancora usciti. Ricordiamo loro che quando qui avevamo centinaia d'anni di civiltà, splendore, e soprattutto CONOSCENZA, loro se ne andavano in giro con le corna in testa a tagliare gole. Ministro, tenga duro e faccia capire loro, con il nostro governo, che quelle sentenze non ci toccano. Abbiamo fatto delle guerre per dare al nostro Paese dignità e LIBERTA' (io sono un orfano di guerra!), vuoi vedere che un ateo "foresto" ci impone di mettere il più importante simbolo della nostra tradizione religiosa in soffitta? NON RECEDA DI UN MILLIMETRO, SIAMO SEMPRE CON LEI!!!
  • Francesco Gerbino scrive:
    Alla Gelmini
    Cara Gelmini ti prego di fare un favore a tutti ma soprattoto a me :mio padre ha avuto un infarto,è già anziano ha avuto i calcoli e se io dovessi andare male agli esami di terza media,potrebbe anche "andarsene" quindi ti prego cambia le tue leggi.Lei non può nè vedermi nè sentirmi ma sappia che sto piangendo tantissimo.Io sono in seconda media per ora ma in comportamento penso di avere un voto bruttino e poi ne varrà per l'ammissione agli esami di stato.Se mi farà questo favore le sarò grata per tutta la vitap.s.IL FAVORE è CAMBIARE LE LEGGI PER POTER PASSARE L'ESAME PIù FACILMENTE. Grazie Francesco Gerbino
  • Cori Teresa scrive:
    Ingiustizia
    Egregio Ministro Gelmini volevevo informarla e avere un parere da lei in merito alla situazione creatasi in classe di mio figlio.Mio figlio,un ragazzino dislessico frequentante la 3 media nell'istituto "Enrico Cocchia" di Avellino è stato escluso dalla gita di fine anno perchè aveva due insufficienze.Oltre a lui sono stati esclusi anche altri ragazzini che pur avendo nove in condotta non sono stati ritenuti idonei per partecipare.Mio figlio si è sentito umiliato perchè nonostante tutti gli sforzi che sta facendo nello studio,i sacrifici per rimediare alla sua dislessia e nonostante ha avuto sempre un comportamento egregio in classe(sottolineato in tutti i tre anni dai suoi professori)è stato escluso dalla gita ed è stato deriso dai compagni di classe.Noto in mio figlio in questi giorni un rifiuto nel voler studiare e do la colpa agli insegnanti che pur conoscendo la patologia di mio figlio e soprattutto conoscendo gli sforzi che compie quotidianamente lo hanno escluso da questo momento di gioia della classe.Vorrei sapere se questo è giusto e se può consigliarmi cosa fare.La ringrazio.
  • Veronica scrive:
    COSA DEVO FARE!
    Salve Ministro Gelmini, sono una ragazza di 15 anni, mi chiamo Veronica e frequento il secondo anno di una scuola superiore di Caltanissetta. Da sempre sono stata una ragazza che non ha mai creato disordine, si e sempre comportata bene( sempre 9 in condotta), e ha avuto sempre rispetto per i professori.A scuola non dico di essere la prima della classe ma mi sono sempre impegnata con degli ottimi risultati.Ora mi dica lei se in una classe arriva una nuova professoressa(che insegna economia delle comunità) che mette dei voti giudicando in base alla simpatia che ha verso l uno o l altro alunno, a discapito di coloro che studiano e meritano ottimi voti, distruggendo così la voglia di chi intende veramente studiare per un futuro e un mondo migliore, la stessa voglia che ho io ma che questa professoressa mi sta facendo perdere...mi aspetto un suo consiglio...la ringrazio anticipatamente
  • mah monir djelveh scrive:
    la prego mi aiuti.
    Salve Ministro Germini,io sono Mah Monir Djelveh e le volevo chiedere una cosa.Io abito ad Aprilia in provincia di Latina e come si è accorta non sono italiana.Ad Aprilia c'è una scuola che si chiama "Menotti Garibaldi" e lì c'è un corso di italiano,ma ora lo stanno chiudendo e soppratutto era l'unico corso nella mia città.Io vorrei sapere come faranno le persone che non padroneggiano l' italiano senza il corso.La prego mi risponda. Cordiali saluti:MAH MONIR DJELVEH
  • raciti giuseppe scrive:
    pensare al futuro
    secondo me caro ministro alcune cose potrebbero andare altre no quindi e giusto ascoltare eaccettare di rivedere alcune cose con l,intervento e fare sentire tutti partecipi di aiutare questo paese nel giusto
  • maria stella cadente scrive:
    ti ci sta bene
    così impari!!!!!
  • insegnante scrive:
    W la gelmini e il maestro unico
    io sono un'insegnante e ieri sera ho festeggiato!!!W il maestro unico maria stella vai avanti così e non farti fermare da nessuno!!!
    • mister simpatia scrive:
      Re: W la gelmini e il maestro unico
      ahahahahahahahahamai pensato di andare a zelig?
      • Andrea scrive:
        Re: W la gelmini e il maestro unico
        Ti assicuro che non e' una barzelletta... prova a fare un giro tra gli insegnanti e poi dimmi quanti sono veramente contro alla riforma. Al contempo prova andare da pedagogo e chiedere cosa e' meglio per un bambino. Signori qui stiamo parlando del futuro dei nostri figli e del nostro paese. Non lasciatevi influenzare da quello che scrivono i giornali o da quello che dicono politici e sindacati (ma veramente i sindacalisti non sono politici ?). Sarebbe molto piu' utile ed interessante parlare di un argomento che dovrebbe essere caro ai lettori di Punto Informatico: la riforma dell'Universita' che mi pare non abbia fatto nulla per abolire i baronati e che al contempo abbia ridotto il numero di ricercatori senza introdurre valutazioni di merito indipendenti (per cui continueremo ad avere ricercatori che non fanno ricerca ma che hanno tessere di questo o di quel partito)
        • francemont90 scrive:
          Re: W la gelmini e il maestro unico
          - Scritto da: Andrea
          Ti assicuro che non e' una barzelletta... prova a
          fare un giro tra gli insegnanti e poi dimmi
          quanti sono veramente contro alla riforma. nella nostra scuola su 80 professori, giovedì scorso sono venuti a scuola in 4... e nella maggior parte di tutte le scuole italiane è stato così
          Al
          contempo prova andare da pedagogo e chiedere cosa
          e' meglio per un bambino. è meglio passare 4 ore (perchè con i tagli della finanziaria l'orario scolastico delle elementari verrà ridotto a 4 ore al giorno) sempre con la stessa insegnante? E chi ci assicura che quell'insegnante sia competente?
          Signori qui stiamo
          parlando del futuro dei nostri figli e del nostro
          paese. senza istruzione non c'è futuro, tagliando l'istruzione si riducono le possibilità di un futuro a tutti gli italiani
          Non lasciatevi influenzare da quello che
          scrivono i giornali o da quello che dicono
          politici e sindacati (ma veramente i sindacalisti
          non sono politici ?). noi prima di fare l'autogestione abbiamo letto sia la riforma gelmini sia la parte della finanziaria che parlava dei tagli alla scuola, forse tu invece non sai quello che dici perchè ti basi solo su quello che ti dicono i tuoi compagni di azione universitaria
          Sarebbe molto piu' utile ed
          interessante parlare di un argomento che dovrebbe
          essere caro ai lettori di Punto Informatico: la
          riforma dell'Universita' che mi pare non abbia
          fatto nulla per abolire i baronati e che al
          contempo abbia ridotto il numero di ricercatori
          senza introdurre valutazioni di merito
          indipendenti (per cui continueremo ad avere
          ricercatori che non fanno ricerca ma che hanno
          tessere di questo o di quel
          partito)ma stai zitto, fascista e berluscioniano del cazz... se si sono ridotti i fondi, allora per risolvere il problema ti pare giusto diminuirli ancora di più?
    • jessica simpson scrive:
      Re: W la gelmini e il maestro unico
      si e proprio una cosa intelligente...il maestro unico forse il futuro potrà avere una cultura come si deve...e nn cm ora ke si ha un diploma o addirittura una laurea senza sapere niente "ignoranti al 100%"...su questa legge ci sto....
    • carmen scrive:
      Re: W la gelmini e il maestro unico
      scusate io nn ho capito una cosa....è obbigatorio da settembre 2009 il maestro unico?xkè io ho iscritto mia figlia alla 1° elementare ,volevo farle fare 24ore settimanali e in quella scuola mi è stato detto ke da loro nn si fa' quel tipo di modulo???.....a gennaio mi hanno fatto compilare un foglio(l'iscrizione) dove si poteva scegliere se fare 24- 30- o 40 ore settimanali.poi sn stata contattata verso meta' febbraio e mi è stato detto ke in quella scuola nn aderivano alle 30 ore.....si puo' fare????...io sn a casa e vorrei ke mia figlia frequentasse quella scuola dove va gia' suo fratello e mi sarebbe piaciuto ke frequentasse solo x 30 ore settimanali e cn maestro unico...invece mi hanno obbigata ad accettare le loro condizioni.....altrimenti devo cambiare scuola.....
  • maria mazzetti scrive:
    il maestro unico
    io sono sempre stata un'insegnante con simpatie per la destra, ma questa volta voglio dire alla ministra che non voterò più per loro perchè hanno avuto un comportamento arrogante. abbasso il maestro unico
    • Silvia Ridolfi scrive:
      Re: il maestro unico
      Io penso che la presenza di più insegnanti (modulo) era una ricchezza per i bambini, perché ognuno aveva competenze specifiche, e i bambini erano meglio tutelati, perché, se ci fosse stato un insegnante poco bravo o poco "educativo", almeno c'era un po' di compensazione con gli altri due o tre. Ora, invece, con l'insegnante prevalente, se ti capita proprio un insegnante non bravo, sei fregato! Poi, era importante il valore della corresponsabilità dell'insegnamento. Ora, con un solo insegnante di riferimento, si rischia molta più "arbitrarietà". Più figure educative di riferimento non sono un male, ma un bene: non sono forse due i genitori che educano un figlio? Non sono forse due le insegnanti di scuola materna per sezione e tre per sezione le educatrici di nido? Quando la Gelmini dice che il maestro unico è una scelta culturale e pedagogica, vorrei sapere quali sono i pedagogisti o esperti del mondo della scuola ai quali fa riferimento. Io so solo che il Consiglio Nazionale della Pubblica Istruzione (formato da 74 esperti) ha espresso all'unanimità totale contrarietà a questa scelta del maestro unico e a tutte le altre della riforma, e che grandi pedagogisti come Canevaro e Ianes sono ugualmente critici. Qualcuno mi sa dare nomi (a parte gli esponenti del governo) di esperti a favore della riforma?Grazie.Silvia Ridolfi
  • Fabrizio Cinti scrive:
    I cossighiani all'opera?
    Mah, viste le recenti dichiarazioni di Cossiga (un altro da noi stipendiato d'oro finché campa), chissà se è stato qualche "agente guastatore" che permetterà di alimentare la campagna bisogna-censurare-la-liberta-su-internet ed anche visto-quanto-sono-delinquenti-i-nostri-ragazzi-bisogna-censurarli.Dai politicanti purtroppo è questo che bisogna aspettarsi, oltre alle menzogne quotidiane. Sono loro i primi a dirlo.
  • ninjaverde scrive:
    ProblemiNonRisolti
    In questa nostra democrazia pare manchino le "comunicazioni" tra le parti. Oggi si dice "dialogo"...Che un pò c'è un pò no, e a volte si fa fatica a capire cosa sia.Ma pare che tutti siano d'accordo per una riforma della scuola e anche per eliminare sprechi.Non so se il decreto sia o no impostato nel modo giusto, non lo conosco a fondo e non voglio inoltrarmi nel tema specifico. Però una cosa appare chiara, una contestazione che non indica alternative di cambiamento.Quindi niente decreto e andiamo avanti così.O per lo meno è questo che il pubblico da casa percepisce come messaggio.Ma mi chiedo, se c'è una richiesta di cambiamento (ma c'è?) perchè governo ed opposizione non lavorano assieme per questo, sia pure con una "partenza" da idee diverse?Ciò rimane un Mistero "logico", ma non è un mistero politico ovviamente.
  • Silvio B. scrive:
    Pom**nara
    Come da intercettazione
  • korova scrive:
    gelmini non fà rima con Cretini???
    gelmini non fà rima con Cretini???(anonimo)(anonimo)(idea)(anonimo)(apple)(apple)(atari)(atari) :-o :-o :( :(
  • lufo88 scrive:
    gente stupida
    Dannazione, sono questi quelli che impediscono una sana protesta contro una riforma.VERGOGNA!
  • samurai scrive:
    ma che sito è
    sembra fatto nel 1988
    • antonio scrive:
      Re: ma che sito è
      - Scritto da: samurai
      sembra fatto nel 1988Mmm... NoScript mi sta bloccando "onlinesitedesigner.com"... Mi sa che ho capito come l'hanno fatto :-D
  • Furby scrive:
    saranno quelli dei critici?
    forse sono spariti quelli dei critici ;-)
    • asdrubale scrive:
      Re: saranno quelli dei critici?
      secondo me sono finti, oppure approvano solo quelli positivi. Non è matematicamente possibile che su 2 pagine di messaggi che ho sfogliato non ce ne fosse uno un minimo critico.
      • Giorgio scrive:
        Re: saranno quelli dei critici?
        - Scritto da: asdrubale
        secondo me sono finti, LOL:)Io ci sono andato, ed ho votato a favore così come altri due miei colleghi.Come vedi già sonoPS. Parlare è facile, il difficile è parlar bene
  • anonimo scrive:
    Criminali
    come da oggetto
    • The FoX scrive:
      Re: Criminali
      Hai ragione.E' DA CRIMINALI mettere su un sito come "ForzaGelmini"...PS: hanno sbagliato anche quelli che l'hanno danneggiato... e ora rischiano gravi conseguenze giustamente (ma non potevano fare qualcosa di meglio che pestare una deiezione sparata sul web?)
      • enigmagame scrive:
        Re: Criminali
        Concordo sulla prima parte.Sulla seconda no, sono talmente ingoranti (Gleminini & Co) che non sanno di nemmeno di cosa si stia parlando (ovviamente lo sanno altri che conoscono).
        • 123 scrive:
          Re: Criminali
          - Scritto da: enigmagame
          Concordo sulla prima parte.
          Sulla seconda no, sono talmente ingoranti
          (Gleminini & Co) che non sanno di nemmeno di cosa
          si stia parlando (ovviamente lo sanno altri che
          conoscono).Quindi secondo te dato che "non sanno di nemmeno di cosa si stia parlando", è moralmente giusto invadere la loro proprietà (perché è questo in fondo ciò che è successo)?Complimenti, bell'esempio di libertà!
      • Giorgio scrive:
        Re: Criminali
        - Scritto da: The FoX
        Hai ragione.
        E' DA CRIMINALI mettere su un sito come
        "ForzaGelmini"...

        PS: hanno sbagliato anche quelli che l'hanno
        danneggiato... e ora rischiano gravi conseguenze
        giustamente (ma non potevano fare qualcosa di
        meglio che pestare una deiezione sparata sul
        web?)QUESTA E' LA TUA DEMOCRAZIA? W LA GELMINI E LA SUA LEGGE
        • Silvio B. scrive:
          Re: Criminali

          QUESTA E' LA TUA DEMOCRAZIA? W LA GELMINI E LA
          SUA
          LEGGELeggiti cosa ne pensa Nature della "riforma"http://www.nature.com/nature/journal/v455/n7215/full/455835b.htmlPoi torna a blaterare, se ti resta fiato
          • Andrea scrive:
            Re: Criminali
            Senza entrare nel merito della riforma vorrei segnalare che non e' Nature che la pensa cosi ma un Editoriale scritto da un blogger.... Nature e' una rivista scientifica seria e non si mette di certo a fare commenti o valutazioni di natura politica
    • Lucio scrive:
      Re: Criminali
      Quoto il tono ironico!Doverbbero oscurare lei direttamente.
  • The FoX scrive:
    Tutta colpa della Carfagna...
    Del resto e' per il suo provvedimento se ora certe persone non possono piu' stare per strada...E lo Psiconano impietosito l'ha accolta in un ministero.
Chiudi i commenti