Norvegia, Baia filtrata?

L'industria dei contenuti vuole che il maggiore provider del paese argini il fluire dei torrent

Roma – I cittadini della rete norvegesi non devono poter accedere a The Pirate Bay, i fornitori di connettività devono industriarsi per far calare dei filtri per dissuadere i netizen che attingano alla Baia: questo è quanto l’industria dei contenuti ha chiesto a una corte norvegese.

Nei mesi scorsi i detentori dei diritti si erano rivolti al principale operatore norvegese, Telenor: avevano chiesto all’ISP di non rendersi complice delle violazioni e di rendere inaccessibile The Pirate Bay. L’operatore aveva respinto la richiesta: solo un giudice avrebbe potuto diramare questo tipo di disposizione, e l’industria, a parere dell’operatore, non sarebbe riuscita a convincere l’autorità giudiziaria a emettere un’ordinanza di questo genere.

Major e studios non si sono però rassegnati: “Vogliamo sottolineare questo problema – ha spiegato una portavoce dell’industria del cinema – non vogliamo censurare Internet ma vogliamo avere la possibilità di trarre di che vivere da quello che creiamo”. Per questo motivo i detentori dei diritti hanno depositato una richiesta presso il tribunale del distretto di Asker e Bærum, hanno invitato le autorità a comunicare a Telenor la scadenza dell’ultimatum. Se entro il 29 giugno l’ISP non imporrà dei filtri DNS che complichino l’accesso a The Pirate Bay, Telenor si troverà a dover dirimere la questione di fronte a un tribunale.

Il provider sostiene da tempo l’inapplicabilità del blocco: così come in Italia , non ci sarebbero i fondamenti legali per poter costringere un fornitore di connettività a esaminare e dirottare il traffico dei suoi utenti. Ma in Danimarca la questione si è dipanata in senso opposto: filtri DNS rendono tempestose le acque della Baia. Me i provider danesi sono in attesa dell’esito del ricorso presentato alla Corte Suprema. ( G.B. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • fsdfs scrive:
    fdsf
    [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-datejust-c-2]Rolex DateJust watches[/url], Rolex DateJust watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-day-date-c-3]Rolex Day Date watches[/url], Rolex Day Date watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-daytona-c-4]olex Daytona watches[/url], Rolex Daytona watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-explorer-c-5]Rolex Explorer watches[/url], Rolex Explorer watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-gmt-c-6]Rolex GMT watches[/url], Rolex GMT watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-masterpiece-c-7]Rolex Masterpiece watches[/url], Rolex Masterpiece watches [url=http://www.inrolexwatches.com/rolex-milgauss-c-8]Rolex Milgauss watches[/url], Rolex Milgauss watches
  • MeMedesimo scrive:
    Mi ricorda un po'...
    Mi ricorda un po' il discorso assurdo che fa chi vende l'energia.Faccio un contratto con l'Enel per tot KW, peccato che d'estate quando tutti attaccano i condizionatori, l'enel non è in grado di fornire a tutti la potenza acquistata e salta la corrente.E' ora che le compagnie smettano di vendere (e far pagare) quello che non hanno o che non possono garantire.
    • fred scrive:
      Re: Mi ricorda un po'...
      non e' proprio corretta l'ultima parte che hai scirtto, paghi quello che consumi.
      • Ste scrive:
        Re: Mi ricorda un po'...
        Parzialmente corretto. In realtà si paga un "fisso", una sorta di canone, che varia in base alla potenza installata. Di fatto già per potenze non eccessive (6-10KW) si paga un fisso mostruoso. Discorso diverso per gli allacci industriali.Comunque: il sistema (elettrico come quello della banda internet) si regge sul concetto di "carico medio" e non di carico istantaneo. Ovvero: secondo un calcolo statistico si stabilisce che l'assorbimento medio collettivo in un dato intervallo di tempo tende ad un dato valore e che è inutile (costoso e inefficiente) mettere a disposizione sempre il 100% per tutti. In effetti basta pensarci: è altamente improbabile che tutta l'utenza utilizzi il 100% sempre.Gli errori di stima (se macroscopici) producono però dei mostri. Cioè se l'azienda stima un consumo istantaneo troppo distante da quello reale e si impegna a vendere tale stima sbagliata, poi si troverà per forza con la coperta corta.In sostanza un leverage troppo spinto tra stima e realtà produce il collasso del sistema. E siccome fare leverage non costa nulla...questi ci hanno preso grande gusto.
        • Nico Malapensa scrive:
          Re: Mi ricorda un po'...
          Invece l'esempio che fa dicendo che vendono cio' che hanno e' sacrosanto,infatti le aziende si nascondono dietro il paghi cio' che consumi oltre che per un presunto maggior profitto ottenuto quando il cliente supera il target fissato in questo modo sperano di sopperire alla mancanza di adeguate risorse.Infatti sono le reti di qualunque argomento si tratti che sono inadeguate o sottodimensionate che dir si voglia rispetto al bacino di utenze.
        • XYZ scrive:
          Re: Mi ricorda un po'...
          - Scritto da: Ste
          In sostanza un leverage troppo spinto tra stima e
          realtà produce il collasso del sistema. E siccome
          fare leverage non costa nulla...questi ci hanno
          preso grande
          gusto.....leverage o non leverage, visto che ci hanno preso grande gusto, allora potremmo dire che vendono ciò che non possono offrire, e il discorso non cambia. un leverage troppo spinto tra stima e realtà produce anche un entrata indebita... ed ecco svelato l'arcano!
  • Batacchio scrive:
    Autogol
    Ma cosi' non tarpano le ali anche allo streaming e/o download legale di contenuti?
  • Alessandrox scrive:
    2Mbit X TUTTI e STOP
    Gli altri facciano contratti aziendaliCi vuole tanto?Qualche giorno fa mi telefonano dal call center della TI per dirmi che avrebbero portato forzatamente la mia 2mbit a 8...(avevo SEMPRE rifiutato ogni offerta precedente) perche' le 2mbit, dice ella, Telecom non le tiene piu'...Giusto per conoscenza.Tra un po' diranno che gli utenti consumano troppa banda e quindi la neutralita' e' un utopia, servono le tariffe a consumo ecc. ecc.Evito di fare commenti perche' verrei non solo censurato ma bannato....
    • ninjaverde scrive:
      Re: 2Mbit X TUTTI e STOP
      - Scritto da: Alessandrox
      Gli altri facciano contratti aziendali

      Ci vuole tanto?

      Qualche giorno fa mi telefonano dal call center
      della TI per dirmi che avrebbero portato
      forzatamente la mia 2mbit a 8...(avevo SEMPRE
      rifiutato ogni offerta precedente) perche' le
      2mbit, dice ella, Telecom non le tiene
      piu'...Solo "fumo".Ho una linea "teoricamente" di 7 MB? Ma non sono mai arrivato oltre 250 KB.Certo non abito in una città quindi la linea non regge, ma per lo meno potrebbero anche dire che qui non può arrivare (per il momento) neanche 1 MB?Forse i 7 MB ci sono se supportati da una linea ottica, non certo con il doppino in rame (o bronzo come usano adesso). Inoltre quanti siti vi sono che consentono 7 MB?
      • Lomme scrive:
        Re: 2Mbit X TUTTI e STOP
        A dire il vero la banda è espressa in Megabit al secondo, non in megabyte al secondo. Adesso quindi hai una banda di circa due mega.
        • ninjaverde scrive:
          Re: 2Mbit X TUTTI e STOP
          - Scritto da: Lomme
          A dire il vero la banda è espressa in Megabit al
          secondo, non in megabyte al secondo. Adesso
          quindi hai una banda di circa due
          mega.Forse un pò di confusione.Mi documento meglio. :)
      • Marco scrive:
        Re: 2Mbit X TUTTI e STOP
        Ma che dici... io ho una 20mega e scarico a 2MB/s (equivalente a una 16-17 mega +/-), altro che non si sfruttano neanche i 7 mega :P
      • Lanf scrive:
        Re: 2Mbit X TUTTI e STOP
        Atari e TomTom per esempio.I download da loro sono sempre al massimo della mia banda teorica (oltre 800 KByte/sec)Lanf (con Alice 7mega, era 640K, 1.2K, 2M)
        • ninjaverde scrive:
          Re: 2Mbit X TUTTI e STOP
          - Scritto da: Lanf
          Atari e TomTom per esempio.
          I download da loro sono sempre al massimo della
          mia banda teorica (oltre 800
          KByte/sec)


          Lanf (con Alice 7mega, era 640K, 1.2K, 2M)Non so io sul mio contatore leggo (max) 250 KB/sovviamente può darsi che sbagli la valutazione tra Megabit o megabyte, visto che tutte e due le misure cominciano per M.Per questo devo documentarmi meglio.
          • manhunt scrive:
            Re: 2Mbit X TUTTI e STOP
            ad averli 2 Mbit... io ho una fastweb e da ormai diversi mesi che in download vado a 1 Megabit al secondo e in up 0.5con un contratto per 7 mb in down....vabbè che dicono che non sono garantiti ma pd datemi almeno 4-5 mb
          • ninjaverde scrive:
            Re: 2Mbit X TUTTI e STOP
            - Scritto da: manhunt
            ad averli 2 Mbit... io ho una fastweb e da ormai
            diversi mesi che in download vado a 1 Megabit al
            secondo e in up
            0.5
            con un contratto per 7 mb in down....
            vabbè che dicono che non sono garantiti ma pd
            datemi almeno 4-5
            mbHo chiarito le mie idee....In effetti talvolta arrivo ai 2MBit/s ma non è la regola.E' anche vero che Telecom pubblicizza i 7 MBit/s che però non sono affatto garantiti.
  • lol scrive:
    W il 5% che divora banda
    un plauso a loro e un esortazione a chi non lo fa ancora; burn the bandwith! visto che si vende sempre capacità di banda che non si ha, bruciamola tutta e vediamo se investono 2 soldi (dei 100 che prendono) per aggiornare le infrastrutture.
    • Carlo scrive:
      Re: W il 5% che divora banda
      - Scritto da: lol
      un plauso a loro e un esortazione a chi non lo fa
      ancora; burn the bandwith! visto che si vende
      sempre capacità di banda che non si ha,
      bruciamola tutta e vediamo se investono 2 soldi
      (dei 100 che prendono) per aggiornare le
      infrastrutture.Anche perché se il 5% è quello che ne usa di più si vede che agli altri non serve, altrimenti la userebbero anche loro a manetta e le cose si riequilibrerebbero da sole (e si scoprirebbe che gli ISP vendono banda che non hanno). Se poi usando quello per cui si paga i video non vanno vuol dire semplicemente che di banda non ce n'è a sufficienza perché gli ISP non investono in infrastrutture in proporzione a quello che promettono.Una "chiave di lettura" delle motivazioni di chi vorrebbe la banda a consumo è la seguente: siccome vendono quello che non hanno, e siccome la gente pensa di averlo comprato e lo usa, va a finire che i video che le major dell'entertainment vorrebbero mettere in vendita tramite internet non funzionerebbero bene, e quindi la poca banda realmente disponibile la vorrebbero riservare a loro, facendosela ovviamente pagare profumatamente e trasformando "finalmente" Internet in un canale di distribuzione di contenuti a pagamento, non dissimile dalla vecchia TV. Credo che il concetto di "internet a due velocità" sia tutto qui.
    • fred scrive:
      Re: W il 5% che divora banda
      E' sufficente usare il qos che non a caso e' stato inventato per nulla;i provider che hanno problemi di connettivita' lo usano e ha dimostrato di funzionare.personalmente avere molta banda disponibile mi fa comodo perche usando gli scheduler e un programma di limitazione a livello tcp/ip sposto il 90-99% del traffico fra le 1 e le 8 del mattina; e' una mia scelta ma vorrei che altri prendessero coscienza a facessero altrettanto.
  • DuDe scrive:
    Mi pare un dejavu
    Se non ricordo male ci fu qualcosa di simile anche in italia, ossia qualche isp si lamentava che i suoi utenti usavano la banda, sono rinco io di mattina presto o cosa?
    • The_GEZ scrive:
      Re: Mi pare un dejavu
      Ciao DuDe !
      Se non ricordo male ci fu qualcosa di simile
      anche in italia, ossia qualche isp si lamentava
      che i suoi utenti usavano la banda, sono rinco io
      di mattina presto o
      cosa?Era TSCALI !!!Che mandava lettere di minaccia a tutti quegli utenti che pretendevano di USARE QUELLO PER CUI AVEVANO PAGATO !!!!http://www.tlcworld.it/forum/index.php?showtopic=885&mode=threaded
    • Orsy scrive:
      Re: Mi pare un dejavu
      E' vero...Tiscali mandava mail di minaccia di interruzione di servizio tempo fa a chi scaricava troppo.Poi però hanno smentito tutto ma le prove ci sono.
      • tiscali scrive:
        Re: Mi pare un dejavu
        boh io uso tiscali da 6 anni... mi pare...mai avuto lettere di minaccia (e banda e ne uso...) (ne uso davvero tanta) e finora è l'unica compagnia che mi ha sempre dato i mb concordati. Si capita ogni tanto che vada un pochino più lento tipo invece che 8 vado a 6 mb ma di norma la banda max ce l'ho.Sarò un fortunato? mah!
  • Simone scrive:
    Sbagliatissimo
    Scusate ma se l'isp mi offre un contratto di connessione 20 mega.. io li uso, dopo che scarico in maniera legale o meno è un altro discorso, ma se mi mettessi a scaricare tutte le distribuzioni linux del mondo e occupo la banda, mi sento legittimato a farlo, se congestiono la rete, è colpa dell'isp che offre un servizio che non è in grado di fornire.. non scarichiamo la colpa sugli utenti, sono i fornitori di servizio che non investono e aggiornano i sitemi.. vergonga
  • lufo88 scrive:
    Il problema sono loro
    Non vogliono investire sulle infrastrutture e noi utenti dovremmo pagare di più per questo? Scherzano vero?
  • Enjoy with Us scrive:
    Non riesco a capire...
    ... ma di cosa si lamentano i vari ISP?Non mi risulta che in America ne in alcun altro paese occidentale qualcuno obblighi gli ISP a fornire determinati tagli di ADSL!Nessuno impone che una ADSL debba essere da 4 8 12 20 100 mb/s.... non ce la fanno ad assicurare tale banda ai loro abbonati? Pubblicizziono offerte con bande più limitate... che so 640 kb/s... in questo modo possono tagliare tutti i consumi anomali dei loro utenti!Ah ma forse i 20 mb/s gli servono per i servizi di TV digitale a pagamento che nessuno vuole.... cavoli loro!
    • n.n. scrive:
      Re: Non riesco a capire...

      Ah ma forse i 20 mb/s gli servono per i servizi
      di TV digitale a pagamento che nessuno vuole....
      cavoli
      loro!Vero. Piuttosto che uno streaming a pagamento preferirei scaricare il contenuto con DRM e che si cancella dopo un certo numero di riproduzioni.
    • Marco scrive:
      Re: Non riesco a capire...
      Il discorso sai qual è?Tutti gli ISP quasi ovunque hanno offerto/offrono adsl a prezzi "popolari" scommettendo sul fatto che una volta messa l'adsl non se ne riesce più a fare a meno (ed è vero), contando sul fatto che avrebbero incrementato i loro guadagni grazie a tutta una serie di servizi a pagamento, primo tra tutti la TV che invece è stato un fiasco.Considerate che in passato (ora non so) alcuni concorrenti di telecom hanno pure venduto le adsl sottocosto, pur di accaparrarsi clienti, contando proprio su tali guadagni futuri derivanti da prodotti aggiuntivi legati alla linea adsl.La loro sottovalutazione dell'impatto del p2p sulla rete è stato invece un errore colossale, gli ha fatto comodo usarlo per pubblicizzare le loro adsl e ora che la banda comincia a saturarsi, invece di fare nuovi investimenti (che ovviamente a loro portano solo costi e zero guadagni) cercano il modo di chiudere i rubinetti nei modi più vari per non fare collassare tutto...
      • SIAE 2029 scrive:
        Re: Non riesco a capire...
        La Tin sta stressando ogni 2 giorni per Alice Home TVio continuo a dirgli, se posso usare il mio Modem e seil costo resta uguale.Per 2 Mesi sono andati avanti a tirarsela che bisognausare il loro modem, in questi ultimi giorni si sondecisi a permettere l'utilizzo del proprio di modem,ma i 2,50 in più li vogliono lo stesso e continuo adire NO, cazzarola, ci fossero servizi in più direianche si, ma in pratica, in più hai solo i servizia pagamento, quindi continuerà ad essere un NO!
Chiudi i commenti