Notebook a caccia di assistenza

La storia di un lettore che racconta l'avventura vissuta con un portatile Toshiba. Alcuni guasti, le difficoltà di ottenere risposte, i tempi lunghi. Ecco com'è andata


Roma – Ciao a tutti, Vi scrivo perché vi leggo da sempre e perché sono veramente disperato. Un anno fa ho comperato (per lavoro!) un Toshiba Satellite 1800 214. Dopo due mesi di funzionamento ineccepibile ha cominciato a spegnersi improvvisamente ad intervalli casuali. L’ho spedito in assistenza alla Progetto Elettronica 92 (unica assistenza Toshiba per i notebook).

Rientrato in una settimana. Dopo un mese il difetto si ripresenta.

Ulteriore spedizione. Altra settimana di attesa, poi il notebook rientra. Dopo circa tre mesi si oscura all’improvviso il display LCD. Ulteriore spedizione. L’attesa è di oltre due settimane, per via dei ricambi non a magazzino (mi viene sostituita M/B, alimentatore del display e la tastiera).

Altri tre mesi (uno agosto, di meritate ferie senza accendere il notebook) e il display si oscura improvvisamente come la volta precedente. E’ il 2 ottobre 2002. Spedisco, e chiedo per iscritto a Venditore, Produttore e Assistenza di provvedere alla sostituzione del prodotto. Mi rispondono (o meglio non mi rispondono, se non verbalmente) picche. Oggi siamo all’11 di Novembre il notebook è ancora in assistenza (hanno richiesto per ben tre volte componenti di ricambio).

L’assistenza, secondo contratto, dovrebbe risolvere in 5 gg lavorativi. Se fate i vostri conti io non ho potuto utilizzare il portatile per oltre 2 mesi su un anno di vita!
Ritengo che Toshiba, che non è proprio un’impresa artigianale e che è ritenuta una azienda leader nel campo dei portatili, non dovrebbe trattare così i propri clienti, anche se comprano un notebook consumer e non centinaia di portatili top di gamma.
L’assistenza ha un ottimo personale di interfaccia, ma oltre al rapporto umano sono importanti i risultati…

Desidero inoltre fare presente come sia tremendo il senso di impotenza di trovarsi di fronte ad un muro di gomma. Toshiba in Italia è una Virtual Company, con un numero di telefono che rimanda su una segreteria telefonica (non richiamano neanche per errore).
Spero che la mia storia serva a far capire quanto è importante nella scelta di un acquisto il parametro assistenza post vendita.

Ciao e Buon lavoro.

Roberto Bonfiglio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    FINALMENTE QUALCOSA DA FARE CON LINOOZE
    ...e per la gioia di tutti i linari, adesso linux vi farà provare l'ebrezza di stare seduti davanti al monitor e fare qualcosa di diverso da quello che avete sempre fatto:formattare, installare e ricompilare il kernel ,formattare, installare e ricompilare il kernel ,formattare, installare e ricompilare il kernel ,formattare, installare e ricompilare il kernel ,formattare, installare e ricompilare il kernel ,formattare, installare e ricompilare il kernel ,formattare, installare e ricompilare il kernel...continua
    • Anonimo scrive:
      Re: FINALMENTE QUALCOSA DA FARE CON LINOOZE
      - Scritto da: service pack 3
      ...e per la gioia di tutti i linari, adesso
      linux vi farà provare l'ebrezza di stare
      seduti davanti al monitor e fare qualcosa di
      diverso da quello che avete sempre fatto:
      formattare, installare e ricompilare il
      kernel Ti confondi... con Linux basta una volta, e' con Windows che continui a: formattare & reinstallare.
    • Anonimo scrive:
      Re: FINALMENTE QUALCOSA DA FARE CON LINOOZE
      che 'gnurante che sei! :) :)Sotto Linux non si formatta mai... e ad ogni modo la parola formattazione manco esiste, al massimo puoi dire "ricreare il filesystem"! :)p.s. certo che l'utilizzo di win deve essere davvero stressante se porta gli utonti a trollare su notizie come questa! Ma installati Linux, che almeno scleri meno!
    • Anonimo scrive:
      Re: FINALMENTE QUALCOSA DA FARE CON LINOOZE
      - Scritto da: service pack 3
      ...e per la gioia di tutti i linari, adesso
      linux vi farà provare l'ebrezza di stare
      seduti davanti al monitor e fare qualcosa di
      diverso da quello che avete sempre fatto:Pensa che poi c'è gente che sta seduta davanti al monitor a scrivere queste idiozie...
    • Anonimo scrive:
      Re: FINALMENTE QUALCOSA DA FARE CON LINOOZE
      - Scritto da: service pack 3
      ...e per la gioia di tutti i linari, adesso
      linux vi farà provare l'ebrezza di stare
      seduti davanti al monitor e fare qualcosa di
      diverso da quello che avete sempre fatto:

      formattare, installare e ricompilare il
      kernel ,formattare, installare e ricompilare
      il kernel ,formattare, installare e
      ricompilare il kernel ,formattare,
      installare e ricompilare il kernel
      ,formattare, installare e ricompilare il
      kernel ,formattare, installare e ricompilare
      il kernel ,formattare, installare e
      ricompilare il kernel

      ...continuaSi vede che non ne sai veramente mezza...Cmq ... don't feed the troll! ^^'
  • Anonimo scrive:
    Peccato...
    ...che siano in rpm e compilati con le glibc 2.1 o 2.2...chi come me ha una slack e ha deciso di installare alcuni pacchetti del kde 3.1 rc1 o 2 (in particolare kdebase, kdelib, kdepim, kdenetwork e le qt3.1), deve aggiornare anche le glibc alla versione 2.3 e i driver _binari_ di ati non funzionano per ovvie incompatibilita'.Che poi kde in generale non sia proprio necessario e' anche vero, ma in certe cose e' talmente comodo e bello da vedere che e' proprio un peccato non averlo :)CiaoAnonymous
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato...
      Se tu usassi una distribuzione LSB non avresti problemi. LSB è nato per questo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Peccato...
        - Scritto da: _JESUS_
        Se tu usassi una distribuzione LSB non
        avresti problemi. LSB è nato per questo!Allora userei quello che vuoi tu :)Della serie "Se tu usassi windows.. ecc.."Anonymous
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato...
      Su debian unstable vanno anche con le glibc 2.3devi ricompilare il modulo drm, anche se il driver poi resta lo stesso.dai uno sguardo a /lib/modules/fgl200anon.
  • Anonimo scrive:
    Perche' aspettare ATI?
    http://gatos.sourceforge.net/
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' aspettare ATI?
      Lo dico anche qui.http://dri.sourceforge.netal contrario dei gatos questi si sincronizzano periodicamente con xfree, ed offrono accelerazione 3d ( per ora non completa ), ma mancano delle funzioni video-in...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perche' aspettare ATI?
        i gatos offrono accellerazione 3D!!!!!!!!!!---------Unless specially noted (or if you are using CVS and stumbled onto a bug) 3d acceleration should work fine with ati.2.---------------
  • Anonimo scrive:
    complimenti...
    E' dall'uscita della 8500 che la ATI non considera più le ati 7500 e inferiori, e nei driver linux a quanto pare non cè neanche supporto.... mentre la nvidia continua a supportare anche i detonator vecchi e i drivers unificati per linux fanno funzionare anche le TNT... Ati, belle schede ma supporto ridicolo (anche con win ho dovuto aspettare 5 mesi per avere stabilità sotto Win2k con la mia ati7500).
    • Anonimo scrive:
      Re: complimenti...
      - Scritto da: Numero28
      anche le TNT... Ati, belle schede ma
      supporto ridicolo (anche con win ho dovuto
      aspettare 5 mesi per avere stabilità sotto
      Win2k con la mia ati7500).Restano le migliori dal punto di vista HW...La stessa Geforce FX (ancora non uscita) supera di poco in prestazioni la 9700 pro.(www.tomshardware.com)Quanto ai drivers, secondo me un punto debole per la compatibilita' linux e' che sono rilasciati in binario, se non sbaglio.Io non me ne intendo, ma con il rilascio di kernel sempre differenti e N distribuzioni qualche problemino ci sara'.Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: complimenti...
        - Scritto da: Sarge
        Restano le migliori dal punto di vista HW...
        La stessa Geforce FX (ancora non uscita)
        supera di poco in prestazioni la 9700 pro.

        (www.tomshardware.com)
        Anche se si trata di una fonte autorevole, si parla sempre di ipotesi anche se nvidia dice che la geforceFX andrà un buon 20/30 % delle 9700pro e con AA e AF abilitati al massimo il che non è poco... sicuramente a chi interessano le prestazioni OpenGL pure (CAD) la geforce FX sarà un bel po più potente rispetto ad ATI...
        Quanto ai drivers, secondo me un punto
        debole per la compatibilita' linux e' che
        sono rilasciati in binario, se non sbaglio.
        Io non me ne intendo, ma con il rilascio di
        kernel sempre differenti e N distribuzioni
        qualche problemino ci sara'.non saprei, vedremo...
      • Anonimo scrive:
        Re: complimenti...
        - Scritto da: Sarge
        Quanto ai drivers, secondo me un punto
        debole per la compatibilita' linux e' che
        sono rilasciati in binario, se non sbaglio.
        Io non me ne intendo, ma con il rilascio di
        kernel sempre differenti e N distribuzioni
        qualche problemino ci sara'.I drivers sotto Linux posso essere compilati direttamente nel kernel (avendo il sorgente) o caricati a runtime come moduli del kernel stesso. Quindi non esistono problemi di "compatibilita'" con un kernel o l'altro.
        • Anonimo scrive:
          Re: complimenti...
          - Scritto da: Logout
          I drivers sotto Linux posso essere compilati
          direttamente nel kernel (avendo il sorgente)
          o caricati a runtime come moduli del kernel
          stesso. Quindi non esistono problemi di
          "compatibilita'" con un kernel o l'altro.Dimenticavo: in questo caso, poi, si parla di driver del server XFree. La compatibilita' va quindi verificata con quest'ultimo.
  • Anonimo scrive:
    video in/out
    questi driver supporteranno anche il video in/outdelle schede ati sotto linux?. ..mah
    • Anonimo scrive:
      Re: video in/out
      veramente il tv out è già supportato su mandrake9
    • Anonimo scrive:
      Re: video in/out
      - Scritto da: Spatagnaus
      questi driver supporteranno anche il video
      in/out
      delle schede ati sotto linux?. ..mahMah, non saprei che dirti....a parte il fatto che gli utenti linux i driver se li scrivono da soli. Loro mica sono utonti, sai?
      • Anonimo scrive:
        Re: video in/out

        Mah, non saprei che dirti....a parte il
        fatto che gli utenti linux i driver se li
        scrivono da soli. Loro mica sono utonti,
        sai?Se non hai niente di intelligente da dire,non dire niente: eviti di fare figure meschine.
      • Anonimo scrive:
        Re: video in/out

        Mah, non saprei che dirti....a parte il
        fatto che gli utenti linux i driver se li
        scrivono da soli. Loro mica sono utonti,
        sai?Bella questa...... :-)))))
      • Anonimo scrive:
        Re: video in/out
        - Scritto da: alberto
        Mah, non saprei che dirti....a parte il
        fatto che gli utenti linux i driver se li
        scrivono da soli. Loro mica sono utonti,
        sai?Bello questo luogo comune secondo il quale chi usa linux è anche un programmatore e soprattutto un genio del reverse engineering :)
        • Anonimo scrive:
          Re: video in/out
          dri.sourcegorge.nete non si tratta di reverse engineering, ma di specifiche chieste ad ati e cocesse senza problemi ...
          • Anonimo scrive:
            Re: video in/out
            - Scritto da: anon
            dri.sourcegorge.net
            dri.sourceforge.netscusate.
            e non si tratta di reverse engineering, ma
            di specifiche chieste ad ati e cocesse senza
            problemi ...
Chiudi i commenti