NTT, Intel e IBM per i cellulari trusted

Tre grossi nomi del settore uniscono le forze per promuovere una piattaforma di sicurezza dedicata ai cellulari e ad altri dispositivi mobili. Per favorire il mobile commerce e combattere i virus dell'etere


Santa Clara (USA) – C’è la firma di NTT DoCoMo , Intel e IBM dietro ad una nuova specifica, chiamata Trusted Mobile Platform, creata con lo scopo di definire un insieme standard di funzionalità di sicurezza da integrare nella prossima generazione di dispositivi mobili, primi fra tutti i telefoni cellulari.

La specifica prende in considerazione le architetture hardware e software dei dispositivi e i protocolli di sicurezza e comunicazione, tre componenti che, secondo i big della tecnologia, devono collaborare in modo stretto per fornire all’utente un ambiente mobile capace di difenderlo da cracker e virus. Fra i meccanismi di sicurezza, un protocollo si occupa di gestire le connessioni wireless fra più dispositivi e mostrare, sulla base di alcune policy di sicurezza, quali device sono da considerarsi fidati e quali no.

Lo scopo del trio è quello di favorire il nascere del mobile commerce, ed in particolare dei servizi di e-ticket ed e-wallet, e sventare il pericolo che i device mobili possano divenire il nuovo terreno di conquista di worm e altre minacce elettroniche.

IBM, Intel e DoCoMo hanno pubblicato la propria specifica qui e l’hanno già sottoposta al vaglio di alcuni organismi di standardizzazione. Rimane ora da vedere se tale piattaforma incontrerà il favore dei produttori.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Epsonicida scrive:
    L'elettronica "regna" sovrana?
    Ho appena finito di smembrare, con somma soddisfazione, una Epson Stylus C48 riversandole sopra tutta la mia rabbia. La sua elettronica di gestione l'ha portata, dopo 6 anni di vita, a bloccarmi qualsiasi tentativo di stampa per via della presunta debordanza di inchiostro che, secondo la Casa, "avrebbe" intriso le spugnette di raccolta. Le spie rossa e verde lampeggiavano ad oltranza, ho tolto la copertura e ho notato che quelle spugnette erano poco imbevute e, quindi, non mi è rimasto altro che resettare il software di gestione per credere di risolvere la questione. Bene, la stampante era sbloccata e tornata a funzionare, così sembrava... Alla prima stampa di semplice testo, un bel foglio completamente bianco! Ho provato con tutti e quattro i colori, ho pulito gli ugelli iniettandoci dentro ammoniaca e acqua 1/3, ho smontato tutta la testina e l'ho imbevuta nel liquido, ho disinstallato il software e reinstallato pure su un altro pc, ho cambiato il proXXXXXre Winprint in opzioni disattivando lo spooling, ho provato con almeno altre 3 cartucce pure originali, ho usato un software specifico per effettuare una "pulizia" più approfondita... niente!Non aggiungo altro per non beccarmi querele.
  • cosda enzo scrive:
    antipatia
    troppo furbi quelli della lexamark ci guadagnano troppo io la mia stampante lo buttata dalla finestra costa troppo stampare 4 stupidaggini troppo manipolatori cosi e troppo facile stare sul mercato tolta l'esigenza si toglie il mercato specialmente quello fatto senza creare ricchezza pwer la collettivita' ma solo per tipi di monopolio
  • Eco Store scrive:
    detassazione cartucce
    Segnalo che la detassazione al 50% previsto dalla Tremonti-Ter è anche per i materiali consumabili, quindi valeanche per toner e cartucce per stampanti! Tutte le informazioni qui: http://www.ecostore.it/it/News/cartucce_toner_per_stampanti_acquisti_agevolati_per_privati_aziende.html
  • ANDREA scrive:
    ROMA
    :ANDREA
  • Anonimo scrive:
    come risparmiare sulle cartucce
    la stampante per molti è un binomio del computer, ma a quanti realmente serve la stampante? per quel che mi riguarda ho evaso la spesa cartucce ponendo i file su floppy portando il medesimo alla prima copisteria, eliminando cosi oltre la spesa inchiostro anche la spesa carta, che se inumidita i soffiatori della stampante non riscono a selezionare foglio per foglio.;)
    • Anonimo scrive:
      Re: sei penoso......
      - Scritto da: Anonimo
      la stampante per molti è un binomio
      del computer, ma a quanti realmente serve la
      stampante? per quel che mi riguarda ho evaso
      la spesa cartucce ponendo i file su floppy
      portando il medesimo alla prima copisteria,
      eliminando cosi oltre la spesa inchiostro
      anche la spesa carta, che se inumidita i
      soffiatori della stampante non riscono a
      selezionare foglio per foglio.;)E spendili 2 soldi per stampare (se non li hai trovati qualche lavoretto)!
  • Anonimo scrive:
    24 euro a colore? Io li ho pagati 5
  • Anonimo scrive:
    Attenzione !
    questa vicenda dimostra NEI FATTI le storture del mercato (intendo anche i monopolii e cartelli) che si possono creare all'ombra di leggi liberticide come il DMCA !Meno male che gli USA sarebbero il grande paese delle libertà di mercato !Maperfavoreeee ....Se poi la UE dovesse seguire queste orme, i poveri Consumatori saranno costretti a destreggiarsi tra chip proprietari, sw proprietari, ricambi proprietari e benzina M$ !
  • Anonimo scrive:
    Ugelli maledetti ugelli!
    Io ho buttao la mia stamapante Lexmark perchè le cartucce si seccavano a metà.Se non stampi spesso, spece d'inverno che le case sono asciutte, gli ugelli si otturano facilmente.Esistono dei prodotti solventi per sbloccarle, però tutti i rivenditori che ho contattato vicino a me ne negano spudoratamente l'esistenza.Uno ha avuto anche la faccia tosta di dirmi che va contro i loro interessi tenere quel prodotto.Come se al negozio di biciclette ti dicessero che loro le toppe non le tengono perché se non venderebbero piu camere d'aria nuove.Quello che mi fa incazzare è li fatto che questi soggetti speculano sull'ignoranza tecnologica della gente che pur di avere la cosa funzionante deve pagare.
    • Anonimo scrive:
      Stappo ogni ugello con la pazienza e con
      l' alcool denaturato!!!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Stappo ogni ugello con la pazienza e con
        Per sturare gli ugelli l'alcol non va bene perchè asciuga subito seccando l'inchiostro residuo, bisogna usare il vapore del ferro da stiro o l'acqua calda.I liquidi appositi per le testine non servono a molto.Io avevo una Le??ark che mi faceva impazzire, lo buttata nel cesso e ho comprato una Ca?on e ora non ho più alcun problema.
  • Anonimo scrive:
    Unsate i ricarica cartucce
    Un flacone di inchistro + una siringa e avrete 20 ricariche al prezzo di una cartuccia (non originale), inoltre contuinerete ad usare la cartuccia originale.Cero la qualita dellinchistro non va bene per la stampa delle foto comunque in questo caso penso che la stampa trazionale e' sicuramente piu economica e migliore in qualita'.
    • Bejelit scrive:
      Re: Unsate i ricarica cartucce
      Il problema e` che in molte ricariche delle stampanti sono presenti dei chip che rendono inutile la ricarica via siringa... la stampante continua a "credere" che la cartuccia sia vuota e non stampa. Sono quelle simpatiche stampanti che se hai finito il giallo si rifiutano cmq di stamparti una pagina di testo nero! GRRRR!!!Un mio amico piuttosto smanettone e` pero` riuscito a risolvere il problema: si e` fatto arrivare dall'estero un hardware in grado di riprogrammare i chip delle cartucce per gabbarle e settarle di nuovo come "piene". ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Unsate i ricarica cartucce
        bisogne davvere essere dei grandi smanettoni e farsi mandare gli archibugi dall'estero????www.refill.ithttp://www.kit-ricarica.ithttp://www.inchiostri.ite ce ne sono molti di più...
        • Anonimo scrive:
          Stampo molto ed uso sempre le siringhe
          per riempire le cartucce con l'inchiostro di una nota Ditta pluridecennale E SONO ANNI CHE MI TROVO MOLTO BENE!Il costo è ridicolo!!!!!!!P.S. Le cartucce a colori non si svuotano mai tutte e tre (quattro.....) assieme, per cui riempendo solo il serbatoio del colore vuoto ho un'ulteriore risparmio!
          • Anonimo scrive:
            Re: Stampo molto ed uso sempre le siring

            per riempire le cartucce con l'inchiostro di
            una nota Ditta pluridecennale E SONO ANNI
            CHE MI TROVO MOLTO BENE!scusa ma qual'è questa ditta che continui a citare nel forum ?pelikan ?
        • Bejelit scrive:
          Re: Unsate i ricarica cartucce
          - Scritto da: Anonimo
          bisogne davvere essere dei grandi smanettoni
          e farsi mandare gli archibugi
          dall'estero????

          www.refill.it
          www.kit-ricarica.it
          www.inchiostri.it

          e ce ne sono molti di più...L'ho chiamato smanettone non tanto per questo ma perche` si diverte a fare davvero tanto altro ;)..e poi dai, il riprogrammatore di chip di cartucce non lo si vede mica cosi` spesso in giro!==================================Modificato dall'autore il 28/10/2004 12.03.16
      • Anonimo scrive:
        Re: Unsate i ricarica cartucce
        - Scritto da: Bejelit
        Il problema e` che in molte ricariche delle
        stampanti sono presenti dei chip che rendono
        inutile la ricarica via siringa... la
        stampante continua a "credere" che la
        cartuccia sia vuota e non stampa. Sono
        quelle simpatiche stampanti che se hai
        finito il giallo si rifiutano cmq di
        stamparti una pagina di testo nero! GRRRR!!!

        Un mio amico piuttosto smanettone e` pero`
        riuscito a risolvere il problema: si e`
        fatto arrivare dall'estero un hardware in
        grado di riprogrammare i chip delle cartucce
        per gabbarle e settarle di nuovo come
        "piene". ;)Esiste un programma x win ke fà tutto questo, ed è gratuito!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Unsate i ricarica cartucce
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Bejelit

          Il problema e` che in molte ricariche
          delle

          stampanti sono presenti dei chip che
          rendono

          inutile la ricarica via siringa... la

          stampante continua a "credere" che la

          cartuccia sia vuota e non stampa. Sono

          quelle simpatiche stampanti che se hai

          finito il giallo si rifiutano cmq di

          stamparti una pagina di testo nero!
          GRRRR!!!



          Un mio amico piuttosto smanettone e`
          pero`

          riuscito a risolvere il problema: si e`

          fatto arrivare dall'estero un hardware
          in

          grado di riprogrammare i chip delle
          cartucce

          per gabbarle e settarle di nuovo come

          "piene". ;)

          Esiste un programma x win ke fà tutto
          questo, ed è gratuito!!!e allora di il nome, no?
          • Anonimo scrive:
            Re: Unsate i ricarica cartucce
            Seguivo il topic e ho visto che si parlava di software per resettare i chip delle cartucce, il software che conosco io funziona per le Epson e lo trovate a:http://www.ssclg.com/epsone.shtmlé freeware
  • Anonimo scrive:
    brevetti e co
    io rimango della mia idea:- quando vendo qualcosa, e quel qualcosa è uscito dal tuo negozio chi lo acquista ha diritto a farci quello che vuole: e se vuole mettere delle cartuccie non originali lo può fare,- tu puoi tentare di impedirlo (sarà poi il mercato semmai a non comprarti più le tue stampanti, se lo ritiene ingiusto) fisicamente, con chip etc- ma NON E' GIUSTO che sia impedito legalmente- se chi realizza i mod chip lo ha fatto tramite spionaggio o cose simili è giusto che venga punito, ma se lo ha fatto semplicemnte guardando una stampante, no non mi sembra giusto- sarà poi il mercato a decidere se preferisce tenere la garanzia o pagare 1/3 le ricaricheGià la situazione per cui non ci sia uno straccio di standard sulle cartuccie e ogni marca ne fa una ventina di tipi diversi non è certo l'ideale per abbassare i prezzi: pensate che bello se ogni marca di PC avesse hard-disk incompatibili, ram diverse, cdrom che non possono essere cambiati...
    • SyS64738 scrive:
      Re: brevetti e co
      osservazione intelligente.
      • NeutrinoPesante scrive:
        Re: brevetti e co
        - Scritto da: SyS64738
        osservazione intelligente.Mi associo.PS: Bello il tuo nick, sicuramente la chiamata di sistema piu' utile (ed utilizzata...) sul C= 64!!! ;-)
    • Brontoleus scrive:
      Re: brevetti e co
      - Scritto da: ishitawa
      - se chi realizza i mod chip lo ha fatto
      tramite spionaggio o cose simili è
      giusto che venga punito, ma se lo ha fatto
      semplicemnte guardando una stampante, no non
      mi sembra giustoDi solito queste cose si fanno con tecniche di reverse engineering, cercando di capire esattamente cosa fa quel chip, in modo da riprodurne uno che faccia le stesse cose.Se fosse spionaggio invece non si produrrebbero altri chip che facciano le stesse cose, ma si produrrebbero chip identici agli originali con un altro nome.Non so se la differenza è chiara.
    • Anonimo scrive:
      Re: brevetti e co
      - Scritto da: ishitawa
      pensate che bello se ogni marca di
      PC avesse hard-disk incompatibili, ram
      diverse, cdrom che non possono essere
      cambiati...Ah, si, mi ricorda qualcosa: gli anni '80
  • Anonimo scrive:
    Meglio le laser.
    Io credo che sia meglio orientarsi sulle laser a colori. La samsung clp500n costa attualmente 430 euo, certo molto di più di un economica lexmark da 50 euro, ma certamente in linea con i più blasonati modelli fotografici canon, hp e via dicendo...poi parliamo dui una laser a colori.....voglio dire.....inoltre Lexmark in fin dei conti per una cartuccia a colori per la serie X 1100 chiede nenche 30 euro, se pensiamo ad HP il cui costo supera i 50 euro....ritengo ancora che una laser sia migliori ed in termini di qualità che di costo ricariche. La Samsung di cui dicevo ha toner separati per gli inchiostri ha un volume di 7000 pagine (nero) e 5000 (colore) e risoluzione 1200 dpi e la qualità di una laser è evidente, non c'è Injet che regga......magari si spende un pò di più per la stampante, ma in rapporto volumi dui stampa-ricariche è molto più conveniente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio le laser.
      la mia laser epson quando finisce il toner si blocca e non ci sono caxxi, anche "ricaricando" con altro toner devi cambiare il "serbatoio" xche ha il chip....che palle....
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio le laser.

      Io credo che sia meglio orientarsi sulle
      laser a colori.
      La samsung clp500n costa attualmente 430
      euo, certo molto di più di un
      economica lexmark da 50 euro, ma certamente
      in linea con i più blasonati modellise per questo la Samsung ha diversi modelli sotto i 200 ?, il più economico si trova su strada addirittura a 120-130?, con un toner ci fai svariate migliaia di pagine.
      • Anonimo scrive:
        Re: Meglio le laser.
        Si infatti, ma io mi riferivo anche ad un modello a colori, non solo monocromatico. Una laser a colori a poco più di 400 euro mi sembra un buon prezzo. Poi se uno non ne ha necessità, con poco più di 100 euro si trovano laser bn.
  • Anonimo scrive:
    Una stampante 50 eur...
    ...due cartucce (nero + colori) 60 eur...Piu' o meno i prezzi sono questi per le stampantine "da casa". Posso sbagliare di +/- 15 euro.Il mercato delle cartucce compatibili e delle ricariche e' molto fiorente e se questi "alternativi" ti danno inchiostri validi a 1/3 del prezzo dell'originale, cosa puo' significare?1) l'inchiostro originale e' meglio (mah... uso cartucce compatibili dopo la prima "sventola" delle originali e non noto apprezzabili differenze per la tipologia di stampa amatoriale che faccio)2) le case produttrici dell'originale ci guadagnano il 300% sul costo reale delle cartucce all'utente finaleChi ha scelto 1? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Una stampante 50 eur...
      - Scritto da: Anonimo
      ...due cartucce (nero + colori) 60 eur...

      Piu' o meno i prezzi sono questi per le
      stampantine "da casa". Posso sbagliare di
      +/- 15 euro.

      Il mercato delle cartucce compatibili e
      delle ricariche e' molto fiorente e se
      questi "alternativi" ti danno inchiostri
      validi a 1/3 del prezzo dell'originale, cosa
      puo' significare?

      1) l'inchiostro originale e' meglio (mah...
      uso cartucce compatibili dopo la prima
      "sventola" delle originali e non noto
      apprezzabili differenze per la tipologia di
      stampa amatoriale che faccio)Ci sono tanti tipi di cartucce compatibili, alcune puzzano di acqua ragia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una stampante 50 eur...

        Ci sono tanti tipi di cartucce compatibili, alcune puzzano
        di acqua ragia.Usa solo cartucce di note Ditta di pluridecennale esperienza!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Una stampante 50 eur...
      D'altra parte, quando usi cartucce non originali stai finanziando Bin Laden e la pirateria mondiale...No, questa non l'hanno ancora detta...Mi brevetto la battuta.
  • Anonimo scrive:
    care cartucce care
    ormai costa di piu l'inchiostro che le stampanti in se....il problema e smaltire le stampanti quando te ne trovi quattro o cinque per casa.
    • Anonimo scrive:
      Re: care cartucce care
      infatti mio cugino quando finisce la cartuccia della sua lexmark va e ne compra 1 altra con 30e...con le siringhe forse s potrebbe risparmiare d + ( salvo protezioni)
      • Anonimo scrive:
        Re: care cartucce care
        Verso febbraio ho acquistato una HP a poco meno di 40?. In pratica è come se comprando le cartucce mi avessero dato in omaggio una stampante.Tornando all'articolo, mi lascia perplesso il fatto che Lexmark venga indicata come la più importante produttrice di stampanti al mondo. Io non ho mai letto un solo articolo che mi facesse pensare che Lexmark producesse stampanti migliori di HP, Canon o Epson, tanto per citare i marchi più noti.Comunque la strategia delle stampanti quasi gratis e delle cartucce a caro prezzo è una costante di questo settore.
        • Aspide scrive:
          Re: care cartucce care
          - Scritto da: Anonimo
          Comunque la strategia delle stampanti quasi
          gratis e delle cartucce a caro prezzo
          è una costante di questo settore.Beh, se avessi mai provato ad aprirne una (di stampante), vedresti con i tuoi occhi che di "roba" dentro ce n'è veramente poca. Il solito carrello con 1 motore ed una piastra elettronica che fa ridere.... ah, dimenticavo l'alimentatore switching (per quelle che ce l'hanno integrato) di 4 cm quadrati!!!!! :|Per le HP, ad esempio, la tecnologia sta tutta nella testa di stampa, che ti fanno buttare ogni volta che finisce l'inchiostro.... (sigh.. :'().Penso che siamo tutti d'accordo che produrre un tal "pezzo di plastica" oramai ha costi davvero ridotti: ed il guadagno?? Sulle cartucce, ovviamente!!! Pochi ml di inchiostro venduti a peso d'oro... Personalmente preferirei che le stampanti costassero 200 euro l'una ma poi le cartucce originali non più di 10 Euro!!Comunque per le stampe b/n son passato alla laser: velocissima e con un costo pagina alquanto ridotto. Ed ora son contento.Saluti!!(linux)
        • Anonimo scrive:
          Re: care cartucce care

          Tornando all'articolo, mi lascia perplesso
          il fatto che Lexmark venga indicata come la
          più importante produttrice di
          stampanti al mondo. Io non ho mai letto un
          solo articolo che mi facesse pensare che
          Lexmark producesse stampanti migliori di HP,
          Canon o Epson, tanto per citare i marchi
          più noti.Essere il più importante produttore di stampanti non significa necessariamente produrre le migliori stampanti al mondo. Il mercato si basa su altri parametri, quali il prezzo, il marketing, la diffusione, la compatibilità, etc. La qualità è (purtroppo) solo uno dei tanti parametri che concorrono al successo di un prodotto.
        • Anonimo scrive:
          Re: care cartucce care
          - Scritto da: Anonimo
          Verso febbraio ho acquistato una HP a poco
          meno di 40?. In pratica è come se
          comprando le cartucce mi avessero dato in
          omaggio una stampante.
          Tornando all'articolo, mi lascia perplesso
          il fatto che Lexmark venga indicata come la
          più importante produttrice di
          stampanti al mondo. Io non ho mai letto un
          solo articolo che mi facesse pensare che
          Lexmark producesse stampanti migliori di HP,
          Canon o Epson, tanto per citare i marchi
          più noti.
          Comunque la strategia delle stampanti quasi
          gratis e delle cartucce a caro prezzo
          è una costante di questo settore.non centra la qualita ma solo il fatto che lexmark (ex ibm) vende ancora piu' di tutti
        • Anonimo scrive:
          Re: care cartucce care

          stampanti al mondo. Io non ho mai letto un
          solo articolo che mi facesse pensare che
          Lexmark producesse stampanti migliori di HP,
          Canon o Epson, tanto per citare i marchi
          più noti.Forse perché non sai chi era Lexmark: una scheggia di IBM, ovvero ancora oggi il più pervasisvo fornitore di sistemi informatici completi per aziende.Loro fabbrica(va)no veramente tutto dal chip, al disco fisso alle stampanti. Dai sistema operativi, al software SOHO, al software entemprise. Dal PC alla workstation, al centro di supercalcolo.Non guardare al solo settore SOHO, dove ovviamente Lexmark non è certo la prima.Comunque per qualità di stampa Lexmark non è malvagia anzi, già 5 anni fa ti vendeva stampanti 1200x1200 a 50 ? quando tutti gli altri ti chiedevano il doppio per una 600x600.
      • Anonimo scrive:
        Re: care cartucce care
        - Scritto da: Anonimo
        infatti mio cugino quando finisce la
        cartuccia della sua lexmark va e ne compra 1
        altra con 30e...

        con le siringhe forse s potrebbe risparmiare
        d + ( salvo protezioni)...ma che protezioni!! Assieme alle siringhe compri anche il RESETTER: cazatiella di plastica con circuitino per resettare i microchip delle cartucce che così possono essere riempite.
        • Anonimo scrive:
          economica cartuccia economica

          ...ma che protezioni!! Assieme alle siringhe
          compri anche il RESETTER: cazatiella di
          plastica con circuitino per resettare i
          microchip delle cartucce che così
          possono essere riempite.10 e lode!!!Inoltre siringando le cartucce con del buon inchiostro (di nota ed esperta Ditta) RISPARMI MOLTISSIMO!!!!!
Chiudi i commenti