Numeri/ Tecnologie in pillole

Più web meno carta stampata - 100 milioni di utenti Internet in Europa - Tutti litigano per il PC - La Tv si guarda per risparmiare - Chi scarica compra meno?


Più web meno carta stampata
Internet è ormai una fonte di interesse e di informazione che supera la carta stampata in Europa e in Italia. A sostenerlo è la European Interactive Advertising Association (EIAA): un suo studio su un campione di oltre 7mila persone indica come nei dieci paesi europei oggetto dell’indagine il 20% del “consumo di media” sia dedicato ad Internet, l’11% ai quotidiani e l’8% alle riviste. In testa Tv (33%) e radio (30%).
Non solo: il 42% degli europei accede alla rete tutti i giorni. Un decimo di loro passa in rete almeno 25 ore alla settimana, sottraendo tempo alla Tv in almeno il 35% dei casi.

Altri dati in percentuale sull’uso della rete secondo EIAA:
– 88 usa la posta elettronica regolarmente
– 61 considera Internet utile per informazioni
– 50 la considera la migliore fonte di informazione
– 50 la usa per organizzare investimenti e finanze
– 70 usa la rete per trovare ciò che desidera
– 80 ritiene di trovarlo così in minor tempo
– 45 usa Internet per prenotare biglietti di viaggio
– 37 per leggere le news
– 35 per chattare
– 31 per fare acquisti
– 25 ascolta musica su Internet

100 milioni di utenti Internet in Europa
Tra ottobre 2003 e ottobre 2004 è aumentato del 12% il numero di utenti europei connessi ad Internet, arrivando a quota 100 milioni, con gli aumenti più consistenti registrati in Francia, Italia, UK e Germania.
Lo sostiene un rapporto Nielsen/NetRatings secondo cui più di metà degli utenti Internet europei ora dispone di un accesso a banda larga.
Secondo la società di rilevazione, infatti, 54,5 milioni di europei navigano a banda larga contro i 34,1 milioni registrati dodici mesi fa (aumento del 60%). Gli aumenti più consistenti del broad band si sono registrati in Italia e UK.

Tutti litigano per il PC
Succede nel Regno Unito, dove una ricerca della London School of Economics ha evidenziato come il 90% delle famiglie britanniche discuta spesso e volentieri in casa su chi e per quanto tempo deve o può usare il computer.
Altri dati:
– il 43% dei genitori con prole tra i 9 e i 17 anni ha imposto regole sull’accesso al PC dei membri della famiglia – Il 33% delle famiglie di questo tipo ha comprato un secondo PC
– il 90% di chi ha tra i 15 e i 24 anni usa il PC per studiare
– il 72% lo fa per la posta elettronica
– il 70% lo usa per giocare

La Tv si guarda per risparmiare
Assediata dalla crescita di Internet secondo Harris Interactive la televisione in Italia si guarda in compagnia.
Da una ricerca condotta in 13 paesi, tra cui l’Italia, è venuto fuori che:
– il 53% degli italiani guarda la Tv insieme a qualcun altro
– il 94% in Tv guarda film (commedie al 56%)
– il 70% sogna una Tv con schermo piatto
– il 32% dei tedeschi e il 29% degli americani lo fanno per non spendere in altri divertimenti (in Italia questa è una motivazione pressoché mai presa in considerazione)
– il 25% guarda la Tv per stare libero e bello in casa propria

Chi scarica compra meno?
O almeno così potrebbe sembrare. Ecco i risultati di MusicCensus dovuti ad una lunga indagine in cui sono stati coinvolti quasi 50mila navigatori europei, italiani compresi:
– il 90% degli europei ritiene troppo costosi i CD musicali
– il 50% degli utenti europei scarica mediamente musica da Internet con grandi differenze da paese a paese (in Norvegia uno su due scarica almeno 20 pezzi al mese, l’80 per cento dei francesi lo fa regolarmente, e così il 35 per cento degli utenti britannici)
– il 18% dei francesi spende più di 29 euro al mese per la musica contro il 37% degli italiani e dei danesi e il 34 degli inglesi (la media europea è del 26%)
– il 49% dei danesi compra musica online contro il 46% degli inglesi, mentre il resto dell’Europa ricorre in grande maggioranza ai negozi tradizionali (il 21% degli italiani compra musica online).

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    magari è una cazzata
    ma io mi chiedo: chi è abbastanza potente da parlare "da paro" con i governi? intendo nell'ambito informatico, intendo il padrone dell'informazione, intendo proprio Bill Gates!penso, paradossalmente, che l'unico che potrebbe impedire ai governi di prendere decisioni contro lo sharing (che, diciamolo in italiano, è condivisione, ovvero la base di ogni sapere e di ogni cultura) è proprio quello che ha tutti gli interessi a controllare lui il traffico dell'nformazione mondiale...come andiamo?
  • Anonimo scrive:
    Re: ho un dubbio...
    immagino che non gli freghi niente di prendere tutti. colpiscine uno per educarne cento, no?
  • Anonimo scrive:
    Re: Tanto tiscali è già firewalla...
    Argomenta le tue risposte, please...dimmi cosa c'è di insensato in quello che ho scritto....
  • Anonimo scrive:
    Re: Attiviamoci!
    Chi se ne frega, cambio provider .... e quando tutti chiuderanno il p2p... venderò il computer....andrò a lavorare in nero e mi farò dare il sussidio dal Comune .....tanto ormai l'europa sta andando a rotoli. Si pensa sempre a ciò che è inutile.
  • Anonimo scrive:
    Re: Sono completamente pazzi!
    Si sono pazzi , il problema è che quando ci sono di mezzo dei grossi interessi tutto passa in cavalleria. Quindi la privacy, i diritti dei cittadini, le leggi , lo stato di diritto ecc.... tutto viene calpestato e annientato allo scopo di difendere il business di quelle mer...de delle case discografiche , del cinema, e del software.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tecnicamente


    Secondo me vogliono renderlo illegale tout
    courtUna soluzione ci sarebbe: invito tutti quelli con flat Adsl o similari a scaricare file legali (possibilmente grossi) dai siti dei promotori di simili iniziative antiP2P più volte al giorno in modo da succhiargli la banda così si accorgono a che servono realmente i software P2P e come alleggeriscano il carico sui server.Perchè allora non fanno fuori anche l'Ftp visto che ci sono? Così però come li metti su i siti (ai saputelli che mi rispondono con FrontPage e DreamWeaver, ricordo che usano l'ftp anche loro)?
  • Anonimo scrive:
    Re: Sulla Privacy ci hanno preso per il ...?
    E' ora che l'unione europera stabilisca UNA VOLTA PER TUTTE quale è il principio più importante, la privacy o il rispetto del copyright. Stabilito questo, ci adegueremo.HAI CENTRATO IN PIENO IL PROBLEMA !!!(apple)
  • Anonimo scrive:
    Re: ** DISASTRO **
    chi studia legge non lo fa per rispetto del prossimo ma solo per il proprio portafoglio, o per caso hai prove del contrario?
  • Anonimo scrive:
    Re: Sulla Privacy ci hanno preso per il
    - Scritto da: localhost
    Certe sentenze mi sembrano completamente
    ridicole.

    Il fatto che la semplice fornitura di
    "connettività" sia soggetta a
    sorveglianza del provider è
    semplicemente assurda. Per questo hanno
    inventato la Polizia.

    E' come se avessero detto ad esempio a
    Telecom: "Intercetta tutte le chiamate
    telefoniche e scopri se vengono usate per
    commettere crimini" (vedi: Echelon)

    Ma scusate: allora la privacy dove diavolo
    sta?? Per mestiere vedo tutti i giorni gente
    che si fa enormi pippe mentali su chi deve
    fare il DPS, chi deve essere Responsabile,
    chi Incaricato, leggi sulla tutela dei dati,
    leggi contro l'intercettazione, etc...

    E poi? Ti arriva la SIAE di turno che dice:
    "eh no, momento, quale privacy, qui
    c'è la tutela del copyright che
    è mooooooooooooolto più
    importante della privacy" e l'unione europea
    gli dà pure ragione!

    E' ora che l'unione europera stabilisca UNA
    VOLTA PER TUTTE quale è il principio
    più importante, la privacy o il
    rispetto del copyright. Stabilito questo, ci
    adegueremo.Anche io sono contrario a questa cosa, comunque è assurdo tirare in ballo la privacy.Non vedo come possa intaccare la privacy uniptables -A FORWARD -p TCP --dport 6699 -j DROPecc...Con questo non voglio fare l'avvocato del diavolo,anzi...
  • Anonimo scrive:
    solo in belgio poteva succedere
    e' naturale, visto che il belgio e' la fogna d'Europa.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma questi software....
    - Scritto da: Anonimo
    filesharingcenter.com
    mp3advance.com
    sharedmovies.com
    klitetk.com

    sono legali?
    a prima impressione no......
    sapete qualcosa?Se so quanto te !
  • Anonimo scrive:
    [OT] DVD e CD acquistati all'estero
    Scusate l'OT, ma visto il subject, chiedo a qualcuno piu' competente/esperto di me:sui CD acquistati in Europa con Partita Iva, oltre a pagare la giusta (!) percentuale di IVA dovuta in Italia, bisogna pagarci pure il balzello della SIAE?Grazie in anticipo a chiunque mi sappia dare una risposta.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Tanto tiscali è già firewalla...

    Non ci vedo niente di male a combattere lo
    spam...
    sai quanti relay aperti ci sono sui dialup?
    ... se ti serve un smtp a scopo studio.. non
    puoi usare la porta 26 o qualunque altra?E tu non puoi usare la bocca per dire cose piu' sensate? :@
  • Anonimo scrive:
    Re: Sulla Privacy ci hanno preso per il ...?
    - Scritto da: localhost
    Certe sentenze mi sembrano completamente
    ridicole.

    Il fatto che la semplice fornitura di
    "connettività" sia soggetta a
    sorveglianza del provider è
    semplicemente assurda. Per questo hanno
    inventato la Polizia.

    E' come se avessero detto ad esempio a
    Telecom: "Intercetta tutte le chiamate
    telefoniche e scopri se vengono usate per
    commettere crimini" (vedi: Echelon)

    Ma scusate: allora la privacy dove diavolo
    sta?? Per mestiere vedo tutti i giorni gente
    che si fa enormi pippe mentali su chi deve
    fare il DPS, chi deve essere Responsabile,
    chi Incaricato, leggi sulla tutela dei dati,
    leggi contro l'intercettazione, etc...

    E poi? Ti arriva la SIAE di turno che dice:
    "eh no, momento, quale privacy, qui
    c'è la tutela del copyright che
    è mooooooooooooolto più
    importante della privacy" e l'unione europea
    gli dà pure ragione!

    E' ora che l'unione europera stabilisca UNA
    VOLTA PER TUTTE quale è il principio
    più importante, la privacy o il
    rispetto del copyright. Stabilito questo, ci
    adegueremo.In questo momento la maggiore preoccupazione del mondo pare che sia la difesa del copyright .Che dire?? Evidentemente possiamo permetterci questo lusso visto che tutti i vecchi problemi che hanno attanagliato il mondo per secoli ora sono stati risolti.
  • Scody scrive:
    Re: Tanto tiscali è già firewalla...
    Non ci vedo niente di male a combattere lo spam...sai quanti relay aperti ci sono sui dialup?... se ti serve un smtp a scopo studio.. non puoi usare la porta 26 o qualunque altra?
  • Anonimo scrive:
    E poi dicono male degli italiani..
    Decisioni assurde in materia di relamenti da applicare alla grande Rete non si prendono solo in Italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: E poi dicono male degli italiani..
      - Scritto da: Anonimo
      Decisioni assurde in materia di relamenti da
      applicare alla grande Rete non si prendono
      solo in Italia.Aspetta , dai tempo al tempo. Quando si tratta di prendere provvedimenti liberticidi l'italia non si è mai fatta pregare.
  • Anonimo scrive:
    ** DISASTRO **
    ma con tutti i laureati in legge che ci sono, che sono sicuramente in sovrappiù, non c'è nessuno che inizia a sbattersi per difendere il paese, il continente, il mondo?di quelli che lo fanno solo per soldi ce ne sono già tanti
  • Anonimo scrive:
    Re: Attiviamoci!
    - Scritto da: Anonimo
    Questa è una provocazione, ma anche
    una proposta seria.

    Se il principio che un fornitore di un
    servizio o un produttore di un prodotto che
    può essere usato illecitamente
    è responsabile di quest'uso, allora
    le aziende produttrici di armi sono
    responsabili degli omicidi.

    Se ci fossero avvocati esperti di diritto
    internazionale vorrei proprio capire se
    è possibile usare la logica di queste
    e di altre sentenze per denunciare le
    aziende che producono armi. Se si facciamo
    saltare il principio alla base o almeno
    riduciamo la vendita delle armi :)si e adesso che ti sei nobilmente attivato vai a mangiare la pizza con la coscenza a posto
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma il provider...
    - Scritto da: JackMauro
    Se non sbaglio il provider non è una
    autorità giudiziaria, quindi non si
    deve permettere di spiarmi... è come
    se il portiere del mio palazzo mi impedisse
    di entrare perché torno sempre a casa
    tardi.... ma se non faccio rumore che
    autorità ha per fermarmi?

    --
    Jack
    jack.logicalsystems.it/homepage perchè se fai rumore può arrestarti?:
  • Anonimo scrive:
    Re: Attiviamoci!

    aziende che producono armi. Se si facciamo
    saltare il principio alla base o almeno
    riduciamo la vendita delle armi :)Ma in questo caso, che cosa compreranno i dittatori africani con i soldi del Fondo Monetario Internazionale? Medicine? Scordatelo...
  • Anonimo scrive:
    Re: Acqua calda
    Vorrà dire che oltre a perdere soldi sul mercato musicale ne perderanno anche dalle disdette dei clienti... l' ampiezza di vedute del tipico manager del nuovo millennio.
  • Anonimo scrive:
    Attiviamoci!
    Questa è una provocazione, ma anche una proposta seria.Se il principio che un fornitore di un servizio o un produttore di un prodotto che può essere usato illecitamente è responsabile di quest'uso, allora le aziende produttrici di armi sono responsabili degli omicidi.Se ci fossero avvocati esperti di diritto internazionale vorrei proprio capire se è possibile usare la logica di queste e di altre sentenze per denunciare le aziende che producono armi. Se si facciamo saltare il principio alla base o almeno riduciamo la vendita delle armi :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Rischio recessione servizi larga ban
    - Scritto da: Anonimo
    Quelli per il secondo sono praticamente
    inutili ed inefficienti.Guarda, io non sono dedito al P2P, lo uso qualche volta (raramente) più che altro per trovare manuali o libri, oppure per scaricare ISO di Linux (con BitTorrent) quindi non posso certo dirti che i sistemi P2P crittati funzionano bene o meno in quanto non ho mai sentito la necessità di usarli. Io più che altro uso GPG per le mie email e AES per la crittazione dei dischi perché sono paranoico di natura e perché si tratta di mezzi (email e HD) che uso tantissimo (non come il P2P che invece uso saltuariamente).Quello che so però è che questi sistemi P2P crittati esistono.Ora la mia domanda per te diventa questa:Se tu sai che stai commettendo un crimine facendo una determinata cosa... un crimine qualunque (ma anche semplicemente per proteggere la tua privacy perché per esempio non vuoi far sapere al tecnico di turno che lavora in Telecom che a te piace guardarti le foto di Pikatchu [o come diavolo si scrive] nudo)... non cercheresti di nascondere le tue tracce?Ora sai che esiste il P2P crittato.Mettiamo che questo P2P crittato impieghi 2 giorni per scaricare quello che con l'altro P2P impieghi 2 ore. Bene, hai fretta? In questo caso, la fretta che hai, giustifica il rischio?Ossia, sono meglio 3 anni di galera o è meglio avere pazienza per 2 giorni?Questo naturalmente lo devi decidere tu.Il fatto è che fino ad ora chi scarica musica/[inserisci qui] dal P2P si sente relativamente sicuro. Ci sono troppe persone che usano il P2P e le probabilità che proprio tu venga "beccato" sono molto basse.Ma se un provider incomincia a monitorare il traffico sul P2P e denunciare i propri clienti che venissero "beccati" da sistemi automatici o semiautomatici che aumentassero questa probabilità diciamo anche solo al 50% probabilmente la gente incomincierebbe a farsi i suoi conti e decidere che, magari, aspettare 2 giorni per una determinata cosa che si desidera sul serio non è poi tanto male se comparata con 3 anni di galera. Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Ecco cosa accade...
    - Scritto da: Anonimo
    Il legislatore si avvale di professoroni e
    consulentoni al momento di formulare le
    leggi, mentre il giudice semplicemente
    interpreta la legge e la fa rispettare. Anche il giudice deve avere un minimo di ABC sulle cose su cui deve decidere. Come esistono dentisti che sono in grado di farsi un gestionale da soli per il proprio studio così esistono anche giudici che hanno l'hobby dell'informatica e sono quindi certo più competenti di un giudice qualsiasi.
    In questo modo le competenze tecniche
    ricadono sui professoroni al momento della
    formulazione della legge.In questo caso i precedenti c'erano eccome, c'è (per esempio) il precedente Betamax, ma basta anche solo un po' di buon senso per capire che non si può ritenere un produttore di automobili responsabile se uno dei suoi clienti usa tale automobile come arma anziché come mezzo di locomozione.Se quel giudice avesse CAPITO quello che egli stesso stava affermando probabilmente le cose sarebbero andate in modo molto diverso. Purtroppo era o ignorante o corrotto e questo è palese dalla sua sentenza.
    Mandare in galera un magistrato ? Certo, se
    però si dimostra che sbagliava
    sapendo di sbagliare. Altrimenti la
    giustizia sarebbe un problema ancora
    maggiore, con uno stuolo di magistrati
    paurosi e impediti.Pensi che se un architetto ha progettato una casa che poi cade sulla testa di qualcuno al giudice poi interessi se lo ha fatto apposta o meno? Se tu prendi sotto qualcuno che poi magari muore vai quasi sicuramente in galera o comunque devi pagare una multa più o meno alta. Non importa se lo hai fatto apposta o meno. Certo, le condanne saranno giustamente diverse... ma il fatto è che se tu prendi sotto qualcuno PAGHI.Così come l'architetto che ha progettato male una casa PAGA indipendentemente dal fatto che abbia fatto apposta o meno.Non vedo proprio perché i giudici/magistrati debbano fare eccezione.Se quanto affermi tu fosse vero allora non ci sarebbero più architetti che, per paura di sbagliare, sceglierebbero un lavoro diverso.Ogni lavoro ha i suoi vantaggi e i suoi rischi, spetta a ognuno di noi stabilire quando i vantaggi sono maggiori dei rischi. Non vedo proprio perché il lavoro di magistrato/giudice dovrebbe essere esente da rischi.Bye, Luca
  • JackMauro scrive:
    Ma il provider...
    Se non sbaglio il provider non è una autorità giudiziaria, quindi non si deve permettere di spiarmi... è come se il portiere del mio palazzo mi impedisse di entrare perché torno sempre a casa tardi.... ma se non faccio rumore che autorità ha per fermarmi?--Jackhttp://jack.logicalsystems.it/homepage
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire.....
    - Scritto da: Anonimo
    Ma questi "studenti per la guerra" prendono
    almeno gli stessi soldi che prendono Bush &
    company dall'industria militare o sono solo
    fanatici bacati nella testa?
    Non hai qualche link piu' utile?
    Mi sembra che di guerra=terrorismo ne
    abbiamo gia' abbastanza.Di link utili ne ho a palate, ma per come ti funziona il cervello direi che ne puoi fare a meno e continuare con Studio Aperto.
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire.....
    Ma questi "studenti per la guerra" prendono almeno gli stessi soldi che prendono Bush & company dall'industria militare o sono solo fanatici bacati nella testa?Non hai qualche link piu' utile?Mi sembra che di guerra=terrorismo ne abbiamo gia' abbastanza.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ecco cosa accade...
    Secondo me fate un pò di confusione con chi deve promulgare le leggi e chi deve controllare che siano rispettate.Il legislatore si avvale di professoroni e consulentoni al momento di formulare le leggi, mentre il giudice semplicemente interpreta la legge e la fa rispettare. In questo modo le competenze tecniche ricadono sui professoroni al momento della formulazione della legge.Vi renderete conto che è impossibile trovare qualcuno che sia esperto giudice, esperto legislatore, esperto informatico allo stesso tempo. Infatti se io fossi esperto idraulico, elettricista, meccanico, informatico, lattoniere, spazzacamino e ciabattino probabilmente risparmierei un fracco di soldi. Ma ciò non è possibile, perchè sono solo un informatico più o meno esperto, e con quanta fatica....Forse viviamo in una società proprio per questo...Mandare in galera un magistrato ? Certo, se però si dimostra che sbagliava sapendo di sbagliare. Altrimenti la giustizia sarebbe un problema ancora maggiore, con uno stuolo di magistrati paurosi e impediti.Sono stato troppo lungo, ciao a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Ma questi software....
    filesharingcenter.commp3advance.comsharedmovies.comklitetk.comsono legali?a prima impressione no......sapete qualcosa?
  • 3p scrive:
    Re: E' questione di filosofia
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: 3p


    :| :| :| :| :|

    Che vuoi dire???

    Cerca bene, che è una bella storia...Intendi la lotta all'inflazione (buahahaha!!!) o il "signoraggio", o altro?
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tecnicamente
    - Scritto da: Anonimo
    Comunque stando a quando dice la notizia
    «Non solo, il provider dovrà bloccare
    a tutti i propri utenti l'accesso a siti che
    offrono programmi di condivisione
    peer-to-peer»
    Penso che sia una pura crociata contro il P2PBé, allora o casi sono due... o il giudice è semplicemente ignorante e/o stupido, oppure è un corrotto. In entrambi i casi dovrebbe essere rimosso.Bye, Luca
  • aristide scrive:
    Re: Sulla Privacy ci hanno preso per il
    ...Bhe allora fai presto a decidere...Chi ha più moneta sonante da porre sul piatto della bilancia è il promotore di queste sentenze, i diritti per loro sono USA E GETTA!
  • localhost scrive:
    Sulla Privacy ci hanno preso per il ...?
    Certe sentenze mi sembrano completamente ridicole.Il fatto che la semplice fornitura di "connettività" sia soggetta a sorveglianza del provider è semplicemente assurda. Per questo hanno inventato la Polizia.E' come se avessero detto ad esempio a Telecom: "Intercetta tutte le chiamate telefoniche e scopri se vengono usate per commettere crimini" (vedi: Echelon)Ma scusate: allora la privacy dove diavolo sta?? Per mestiere vedo tutti i giorni gente che si fa enormi pippe mentali su chi deve fare il DPS, chi deve essere Responsabile, chi Incaricato, leggi sulla tutela dei dati, leggi contro l'intercettazione, etc...E poi? Ti arriva la SIAE di turno che dice: "eh no, momento, quale privacy, qui c'è la tutela del copyright che è mooooooooooooolto più importante della privacy" e l'unione europea gli dà pure ragione!E' ora che l'unione europera stabilisca UNA VOLTA PER TUTTE quale è il principio più importante, la privacy o il rispetto del copyright. Stabilito questo, ci adegueremo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    O marxisti, mi sembra che calzi meglio.In mano ai nostri amici banchieri, c'è poca differenza.
  • Anonimo scrive:
    Re: Tanto tiscali è già firewalla...
    - Scritto da: Anonimo
    Si... tiscali è già pratica a
    firewallare e limitare l'accesso a servizi!Dato che il cliente ha acquistato da Tiscali la connettività ad Internet, e non l'accesso ad un numero limitato di servizi, bisognerebbe andare di corsa tutti in tribunale.
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire.....
    - Scritto da: rumenta
    ti sarei grato se volessi ampliare i vari
    punti e, se possibile, fornirmi qualche link
    utile.

    sono tutti argomenti interessanti e che
    dimostrano, se mai ce ne fosse bisogno, che
    l'europa così com'è è
    una fregatura....bonus: http://www.studentsforwar.org/forum/forum_posts.asp?TID=1017&get=last
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo


    Hai praticamente descritto l'Internet
    che

    verrà.

    Riassumendo: Europa = stato di polizia che
    garantisce il collettivismo con metodi
    legislativi fascisti.O marxisti, mi sembra che calzi meglio.
  • Anonimo scrive:
    Tanto tiscali è già firewalla...
    Si... tiscali è già pratica a firewallare e limitare l'accesso a servizi!Vedi che gli utenti tiscali adsl con ip dinamico hanno la porta 25 bloccata dall'esterno, quindi utenti che hanno la necessita di installarsi a scopo di studio un server smtp ne sono impossibilitati dall'utilizzarlo.E.
  • Anonimo scrive:
    Re: Colpa di Tiscali?
    - Scritto da: Anonimo
    Perchè ce la prendiamo con le
    Aziende? Purtroppo dietro ognuna di queste
    da grande o piccola che sia si nasconde una
    BANCA e questo perchè la famosa
    classe imprenditrice, consuma gli utili
    invece che investirli, poi quando ha bisogno
    di fare investimento chiede i soldi alla
    Banca e rimane succube della
    famelicità dei banchieri che sognano
    un mondo gestito da loro, i governi stessi
    hanno bisogno di prestiti e questo fa si che
    questi forcaioli di banchieri abbiano le
    mani su tutto comprese le nostre vite.Sì al gold standard, no al fascismo mondiale delle banche centrali.
  • Anonimo scrive:
    copyright
    violazioni del copyright ???? ma ciucciatevi il calzino .... major delle mie 00
  • Anonimo scrive:
    Re: Come se
    - Scritto da: Anonimo
    TU hai diritto di voto?Tra un po' lo avranno tutti gli immigrati del terzo mondo, perché non dovrebbe averlo anche lui?
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire.....
    - Scritto da: rumenta
    meglio in vetrina (controllate e tassate)
    che per le strade....Perché tassate? Le tasse sono illegali.
  • Anonimo scrive:
    Re: Come se
    - Scritto da: reflection
    Vabbe' figliouli, mettere il carico da 11 su
    di un congiuntivo non mi sembra il caso!
    Siete mica gli emissari dell'accademia della
    crusca! Capitera' pure a voi di scazzarne
    uno di tanto in tanto no?Mah, sara' un magistrato che sente l'obbligo di sentenziare, poverino.
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    Sciocchezze. Senza regolamentazione, arrivi
    sempre al monopolio o all'oligopolio.
    Il mercato perfettamente concorrenziale e'
    estremamente regolato...
    'libero mercato' e' uno slogan
    pubblicitario, e non ha nessun reale
    significato nella teoria economica.Dipende dalla teoria economica, c'è addirittura gente che pensa che i soldi di carta siano un'idea intelligente, insieme alla riserva frazionaria. Vedi un po'.
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione

    Hai praticamente descritto l'Internet che
    verrà.Riassumendo: Europa = stato di polizia che garantisce il collettivismo con metodi legislativi fascisti.
  • Anonimo scrive:
    Re: ho un dubbio...
    - Scritto da: 3p
    :| :| :| :| :|
    Che vuoi dire???Cerca bene, che è una bella storia...
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    8) Tu resti senza internet e ti tocca
    guardare il TG5 con i fricchettoni che
    ballanobutti via il computer, e ti colleghi ad Internet con un "comodo" decoder digitale terrestre, con una comoda risoluzione "digitale e interattiva" di 640x480, usando un "comodo" telecomando al posto del mouse, in completa sicurezza "digitale e interattiva", nel senso che i siti visitabili saranno solo quelli che pagano la tangente a Berluskaiser ( giustificazione: per proteggere i minori ), e nella casella della posta arriverà solo SPAM regolarmente autorizzato da Canale 5
  • Anonimo scrive:
    Re: Ecco cosa accade...
    Parole sante, per quanto ne so e' quello che pensa la maggioranza delle persone, ma dirlo e' blasfemo.
  • Anonimo scrive:
    Re: rete stradale
    - Scritto da: Anonimo
    dovrebbero fare lo stesso con le strade,
    se supero i 90 km e' responsabile
    anche l'anas.quarta corsia come istigazione a correre ? Società Autostrade che aumenta la sua quota di mercato istigando gli utenti a commettere infrazioni al codice ( eccesso di velocità ), realizzando autostrade sempre più ampie ?Effettivamente è un'ottima tesi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Grave
    - Scritto da: Anonimo
    Bene,allora dimmi in quali modi tu ci accusi
    di cio' combatti tutto questo a livello
    pratico.Su,dai,dimmi come stai cambiando il
    mondo,tu che sei cosi' superioreAd esempio, informandomi invece di perdere tempo con gli attaccabrighe come te.
  • reflection scrive:
    Re: Come se
    Vabbe' figliouli, mettere il carico da 11 su di un congiuntivo non mi sembra il caso! Siete mica gli emissari dell'accademia della crusca! Capitera' pure a voi di scazzarne uno di tanto in tanto no?
  • CoreDump scrive:
    Re: Rischio recessione servizi larga ban
    - Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo


    Potrebbe avere anche come effetto che

    FINALMENTE la gente incominci ad usare

    sistemi crittati sia per le
    comunicazioni

    (GPG e PGP) che per il P2P

    Quelli per il secondo sono praticamente
    inutili ed inefficienti.

    E ti dirò di più: IMHO ci sono
    ENORMI interessi economici a che restino
    così. WASTE è una mosca
    bianca; il resto è spazzatura. Se
    affermi il contrario, a regola, non li hai
    mai usati.

    A si, hai mai provato fuqid su freenet, prima di parlare?==================================Modificato dall'autore il 03/12/2004 10.44.01
  • reflection scrive:
    Re: che dire.....
    - Scritto da: Anonimo
    e delle prostitute in vetrinaMa quelle non erano ad Amsterdam? Bruxelles si e' fusa inscindibilment con Amsterdam? :O
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    Il libero mercato e la concorrenza agiscono
    anche a favore dei consumatori solo in
    assenza delle continue interferenze
    legislative dei governi.Sciocchezze. Senza regolamentazione, arrivi sempre al monopolio o all'oligopolio.Il mercato perfettamente concorrenziale e' estremamente regolato...'libero mercato' e' uno slogan pubblicitario, e non ha nessun reale significato nella teoria economica.
  • reflection scrive:
    Re: Acqua calda
    - Scritto da: fasibia
    "A suo dire, Tiscali non solo sapeva degli
    abusi degli utenti ma avrebbe persino tratto
    profitto dalle violazioni, che hanno portato
    ad aumentare la propria base-utenti dopo
    l'affermarsi dei sistemi di file sharing."

    Cito non mi ricordo chi:
    l'acqua l'hai scoperta, ma devi ambire a
    quella calda per vincere il nobel.

    Lo capisce anche un bambino che la banda
    larga tra i privati si è diffusa
    così.
    Ma proprio per questo perché non
    cercano una soluzione le due parti in
    causa? Cioè provider e SIAE?
    E' tremendamente probabile che ci siano
    grossi azionisti con i piedi in entrambe le
    scarpe. Non so come confermarlo però.
    Comunque sarebbe (secondo me è
    già così) divertente come
    cosa..L'unico essere che mi viene in mente e' Virgin, che pero' ha quote infime nel settore internet... Eppure non ho mai sentito nessuno ricevere warnings per avere scaricato materiale V2 (l'etichetta virgin)... Boh!
  • Anonimo scrive:
    Re: Grave
    Bene,allora dimmi in quali modi tu ci accusi di cio' combatti tutto questo a livello pratico.Su,dai,dimmi come stai cambiando il mondo,tu che sei cosi' superiore
  • Anonimo scrive:
    rete stradale
    "provider possono essere responsabili dei comportamenti in Internet dei propri utenti e devono quindi diventare "poliziotti della rete" dovrebbero fare lo stesso con le strade, se supero i 90 km e' responsabile anche l'anas. ma per favore !!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Grave
    [cut]
    I comunisti poi sono tutti un po' pedofili:
    gli piaciono i bambini così tanto che
    se li mangiano! :DTipo Andrei Chikatilo, l'Hannibal Lecter sovietico?:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Re: Come se
    - Scritto da: Anonimo
    pisciassi il cane senza prima andarlo a
    scendereAnche io ho andato al CEPU :D:D:D:D:D:D:D:D:D
  • 3p scrive:
    Re: ho un dubbio...
    - Scritto da: Anonimo
    Prova a chiederti perché non è
    stato possibile avere l'euro di carta, vedi
    che cosa salta fuori.:| :| :| :| :|Che vuoi dire???
  • Anonimo scrive:
    Sentenza Betamax!!!
    Si persegua chi usa un coltello da cucina per uccidere, non chi possiede un coltello da cucina!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Come se
    - Scritto da: Anonimo
    la FIAT si toglierebbe le auto a quelli che
    causano incidentiTU hai diritto di voto?
  • Anonimo scrive:
    Re: Winny
    Guarda Emilio Fido su Rete Quattro
  • Anonimo scrive:
    Re: Colpa di Tiscali?
    hei teacher leave the kids alone lalalallalalal oo yess
  • Anonimo scrive:
    Precisazioni articolo
    Vi invito a dare un'occhiata all'articolo (in francese) pubblicato nella rubrica online dedicata alla tecnologia del quotidiano belga Le Soir - http://www.laviedunet.be/VDN/Viedunet/Societe/page_5009_279357.asp
  • Anonimo scrive:
    Re: Cosa????
    Perchè non si può più fare FINGER????:|:@Posso avere un approfondimento (anche tecnico) per favore?Ciao
  • rumenta scrive:
    Re: che dire.....
    - Scritto da: Anonimo
    e delle prostitute in vetrinameglio in vetrina (controllate e tassate) che per le strade....
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    Con la pubblicità che gli hanno fatto ormai nella mente dell'italiano medio è diventato uno status simbol.... non hai il digitale terrestre allora non sei nessuno....... sai che ti dico..... sono stramega felice di non essere NESSUNO!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tecnicamente

    Bé, non credo tocchi ad un giudice
    stabilire ciò che è legale e
    ciò che non lo è. Un giudice
    dovrebbe semplicemente far rispettare la
    legge, Non nei paesi con common law. E' proprio il contrario.
  • Anonimo scrive:
    Re: Grave
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    che il p2p diventa cifrato poi sono
    cavoli

    che ogni cosa che gira in rete diventa

    cifrata



    i 128 bit sono inutili

    Ricorda che solo i terroristi usano la
    crittografia, e anche i pedofili. L'ho letto
    sul giornale, quindi è vero. Poi, chi
    non fa nulla di illegale non ha niente da
    nascondere, no?Beh, vorrà dire che se saremo costretti lo faremo anche noi. ti pare??Ormai oggi come oggi se non vuoi correre il rischio di fare qualcosa di illegale in rete , ti conviene andare solo su Virgilio e restarci. Non provare ad uscirvi altrimenti vieni messo al rogo , ai tempi di Cristoforo Colombo era proibito uscire oltre le colonne d'Ercole , oggi invece è proibito andare oltre Virgilio.
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: TPK

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: TPK




    Sicuramente le major hanno "forti


    argomenti", ma se prendi ad
    esempio


    l'Italia non penso che Telecom,
    Wind,


    Tiscali, Fastweb se messe alle
    strette

    non


    farebbero in modo di avere qualche

    "aiutino"


    per non perdere la loro
    clientela...



    A questo punto sarebbe sufficiente
    impedire

    il P2P forzando l'uso del NAT per tutti
    gli

    utenti, senza possibilità di

    configurare il redirect delle porte.
    Ognuno

    sarebbe confinato nel "portale" del
    proprio

    provider, acquistando canzonette e
    filmetti

    insignificanti, in modo da essere
    sicuri che

    non capiti sul sito sbagliato. Anche

    perché, va ricordato, i governi
    non

    lavoranto per i cittadini, ma per chi
    muove

    i soldi (quelli veri, non gli spiccioli
    del

    Berlusca o la barchetta dell'omino

    all'opposizione).

    Sarei curioso di sapere quanti utenti
    manterrebbero un'ADSL del genere...Su questo non ci conterei troppo , qualora dovessero riuscire ad imbrigliare il p2p , vedrai che un sistema per mantenere i clienti della banda larga lo trovano. Si inventeranno dei servizi fasulli , o altre amenità da quattro soldi, ed il cliente come al solito ci cascherà come un pollo.Del resto basta vedere quello che sta succedendo col digitale terrestre , prima non interessava a nessuno adesso invece sembra che tutti lo vogliano.
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: TPK

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: TPK




    Sbagliato...



    Il libero mercato e la concorrenza
    agiscono

    anche a favore dei consumatori solo in

    assenza delle continue interferenze

    legislative dei governi. Quindi, siamo
    nella

    m***a.

    Magari prima o poi i provider andranno a
    dire due paroline ai vari governi...

    Sicuramente le major hanno "forti
    argomenti", ma se prendi ad esempio
    l'Italia non penso che Telecom, Wind,
    Tiscali, Fastweb se messe alle strette non
    farebbero in modo di avere qualche "aiutino"
    per non perdere la loro clientela...Dipende da chi è economicamente più forte . I provider italiani oppure le major ??Sicuramente l'ago della bilancia tenderà a favore di queste ultime.,e i governi tutti nessuno escluso sono delle putt...ne che si attaccano a chi ha i soldi.
  • Anonimo scrive:
    Colpa di Tiscali?
    Perchè ce la prendiamo con le Aziende? Purtroppo dietro ognuna di queste da grande o piccola che sia si nasconde una BANCA e questo perchè la famosa classe imprenditrice, consuma gli utili invece che investirli, poi quando ha bisogno di fare investimento chiede i soldi alla Banca e rimane succube della famelicità dei banchieri che sognano un mondo gestito da loro, i governi stessi hanno bisogno di prestiti e questo fa si che questi forcaioli di banchieri abbiano le mani su tutto comprese le nostre vite.Se ognuno usasse la propria inventiva per esprimere le proprie idee, anzichè emettere come se fossero registrate quelle di altri, probabilmente la merda che ci sta soffocando avrebbe ben altri livelli, non era solo un cartone la marcia dei gonzi nel film The Wall dei Pink Floyd che finivano incantati nel tritacarne, ma l'ambito sogno dei uomini di potere.SVEGLIA CHE LA GUERRA E' FINITA, ED I TEDESCHI CHE GIRANO SONO SOLO TURISTI;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Rischio recessione servizi larga banda
    - Scritto da: Anonimo
    Questa nuova, ha il sapore di una crisi che
    si potrebbe estendere in poco tempo nel
    settore dei fruitori di servizi.
    La maggior parte degli utenti si vedrebbero
    tappate le porte di connessione ai server
    per il p2p ed inoltre diffidati da colui che
    pagano per ottenere questo servizio.
    Non penso che i belgi siano diversi da noi e
    che a questo punto darebbero un bel 2 di
    picche al provider, magari motivando
    una    imcompletezza di
    servizio.Alcuni provider si riservano la possibilità di bloccare delle porte a loro discrezione, tipicamente per motivi tecnici legati alla sicurezza, e lo dichiarano nelle condizioni contrattuali. Quindi puoi disdire l'abbonamento solo alla scadenza naturale del contratto.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tecnicamente
    - Scritto da: Anonimo
    improbabile (non dico impossibile) che
    abbiano le capacità e i software per
    decidere se un file scambiato è una
    copia legittima di un originale oppure no.I software forse no, la Finanza, mediante una bella perquisizione con relativo sequestro di computer e supporti di memorizzazione, sì.
  • Anonimo scrive:
    Re: Come se [STUDIA CAPRA!]
  • Anonimo scrive:
    Re: Come se
    - Scritto da: Anonimo
    la FIAT si toglierebbe le auto a quelli che
    causano incidentiTOGLIEREBBE ?????????TOGLIESSE !!!!!!!!!!! E senza il SI !!!!!!Ragazzi, ma qui chi scrive? Gente senza la licenza elementare???????
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire.....
    - Scritto da: Anonimo
    e delle prostitute in vetrinaA) sei perbenistab) sei una donna bigotta e brutta da morì
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: TPK
    Sarei curioso di sapere quanti utenti
    manterrebbero un'ADSL del genere...Gli stessi che oggi nonpossono più fare FINGER.Tanti.Eccezion fatta per coloro che vomiteranno......... :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    A questo punto sarebbe sufficiente impedire
    il P2P forzando l'uso del NAT per tutti gli
    utenti, senza possibilità di
    configurare il redirect delle porte. Ognuno
    sarebbe confinato nel "portale" del proprio
    provider, acquistando canzonette e filmetti
    insignificanti, in modo da essere sicuri che
    non capiti sul sito sbagliato. Hai praticamente descritto l'Internet che verrà.
  • Anonimo scrive:
    Re: Rischio recessione servizi larga ban
    - Scritto da: Anonimo
    Potrebbe avere anche come effetto che
    FINALMENTE la gente incominci ad usare
    sistemi crittati sia per le comunicazioni
    (GPG e PGP) che per il P2PQuelli per il secondo sono praticamente inutili ed inefficienti.E ti dirò di più: IMHO ci sono ENORMI interessi economici a che restino così. WASTE è una mosca bianca; il resto è spazzatura. Se affermi il contrario, a regola, non li hai mai usati.
  • Anonimo scrive:
    TELECOMMMMM !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Preparati !!!!Tra un po' FAI CINGHIA !!!!! :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Winny
    - Scritto da: Anonimo
    Guarda Il marito di maurizio costanzo!ROTFLMAO !!!!!!!!!!!!!!!!!!! :D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Re: Winny
    - Scritto da: Anonimo
    Guarda la Lecciso in TV.BONA ! MI GARBA !Lei e sua sorella !Me le porterei entrambe a letto !!!! :p:p:p:p:p:p
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tecnicamente
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Secondo me vogliono renderlo illegale
    tout

    court

    Bé, non credo tocchi ad un giudice
    stabilire ciò che è legale e
    ciò che non lo è. Un giudice
    dovrebbe semplicemente far rispettare la
    legge, ma dovrebbe essere scontato che per
    far rispattare la legge in un determinato
    campo, quel campo lo si deve almeno
    conoscere!
    Se io voglio mettermi a fare la pizza devo
    almeno conoscerne gli ingredienti base e la
    sequenza con cui tali ingredienti vanno
    aggiunti. Non mi basta sapere che la pizza
    è un cibo e il forno scotta!

    Bye,
    LucaComunque stando a quando dice la notizia«Non solo, il provider dovrà bloccare a tutti i propri utenti l'accesso a siti che offrono programmi di condivisione peer-to-peer»Penso che sia una pura crociata contro il P2P
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire.....
    - Scritto da: Anonimo
    e delle prostitute in vetrinaCos'hai contro le prostitute in vetrina? Io le metterei anche nei supermercati... con marchio CEE e dichiarazione di conformità naturalmente ;)Bye, Luca
  • fasibia scrive:
    Acqua calda
    "A suo dire, Tiscali non solo sapeva degli abusi degli utenti ma avrebbe persino tratto profitto dalle violazioni, che hanno portato ad aumentare la propria base-utenti dopo l'affermarsi dei sistemi di file sharing."Cito non mi ricordo chi:l'acqua l'hai scoperta, ma devi ambire a quella calda per vincere il nobel.Lo capisce anche un bambino che la banda larga tra i privati si è diffusa così.Ma proprio per questo perché non cercano una soluzione le due parti in causa? Cioè provider e SIAE?E' tremendamente probabile che ci siano grossi azionisti con i piedi in entrambe le scarpe. Non so come confermarlo però.Comunque sarebbe (secondo me è già così) divertente come cosa..
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tecnicamente
    - Scritto da: Anonimo
    Secondo me vogliono renderlo illegale tout
    courtBé, non credo tocchi ad un giudice stabilire ciò che è legale e ciò che non lo è. Un giudice dovrebbe semplicemente far rispettare la legge, ma dovrebbe essere scontato che per far rispattare la legge in un determinato campo, quel campo lo si deve almeno conoscere!Se io voglio mettermi a fare la pizza devo almeno conoscerne gli ingredienti base e la sequenza con cui tali ingredienti vanno aggiunti. Non mi basta sapere che la pizza è un cibo e il forno scotta!Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tecnicamente
    - Scritto da: Anonimo
    E tu pensi che quel giudice abbia una minima
    idea di che cosa questo significhi? O pensi
    che a quel giudice importi una benedetta
    s*ga se l'idiozia che è stato in
    grado di fare non è semplicemente
    applicabile in pratica e causi quindi la
    chiusura di Tiscali in Belgio? Secondo me
    quel giudice non solo non ha idea di che
    cosa sia il P2P, ma non ha nemmeno la minima
    idea di che cosa sia Internet, o un modem, o
    un computer, o un mouse, o ....

    Bye,
    LucaSecondo me vogliono renderlo illegale tout court
  • fasibia scrive:
    [OT] Re: Come se
    - Scritto da: Anonimo
    pisciassi il cane senza prima andarlo a
    scendere"scendi il cane che lo piscio"!!!!!Bellissima!!! :D:D:D(è ot, lo so, me lo scrivo da solo!:p)
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tecnicamente
    E tu pensi che quel giudice abbia una minima idea di che cosa questo significhi? O pensi che a quel giudice importi una benedetta s*ga se l'idiozia che è stato in grado di fare non è semplicemente applicabile in pratica e causi quindi la chiusura di Tiscali in Belgio? Secondo me quel giudice non solo non ha idea di che cosa sia il P2P, ma non ha nemmeno la minima idea di che cosa sia Internet, o un modem, o un computer, o un mouse, o ....Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire.....
    e delle prostitute in vetrina
  • Anonimo scrive:
    E' tecnicamente
    improbabile (non dico impossibile) che abbiano le capacità e i software per decidere se un file scambiato è una copia legittima di un originale oppure no.
  • Anonimo scrive:
    Re: In Italia non è possibile..
    Orsù, spegami, allora (dico sul serio) perchè per le aziende che vogliono ottenere il rimborso della tassa siae sui cddvd acquistati, al momentoi di presentare domanda alla siae stessa, devono accettare la condizone che ispettori della siae possano controllare, senza mandataavvertimento che cosa se ne faccia di quei cddvd in azienda.....stiamo scherzando.....vero....???!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Come se
    pisciassi il cane senza prima andarlo a scendere
  • Anonimo scrive:
    Re: Rischio recessione servizi larga ban
    - Scritto da: Anonimo
    La maggior parte degli utenti si vedrebbero
    tappate le porte di connessione ai server
    per il p2p ed inoltre diffidati da colui che
    pagano per ottenere questo servizio.Potrebbe avere anche come effetto che FINALMENTE la gente incominci ad usare sistemi crittati sia per le comunicazioni (GPG e PGP) che per il P2P, togliendo in questo modo potere ai governi corrotti che vogliono controllare tutto e tutti e a magistrati e giudici incompetenti che non sanno cosa stanno dicendo e facendo.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Ecco cosa accade...
    ...quando gli ignoranti fanno le leggi su materie che non conoscono e/o le fanno applicare.Non c'è da stupirsi che un giudice sicuramente ignorante in materia non abbia capito il problema su cui era chiamato a decidere. Secondo me quando qualcuno fa le leggi, oppure è chiamato a decidere su una data materia questo qualcuno deve PRIMA dimostrare di essere COMPETENTE in tale materia.Se così fosse non avremmo ministri quali ad esempio Urbani e certamente quel giudice si limiterebbe ai casi che sono di sua competenza.Siamo noi cittadini che a questo punto dobbiamo puntare i piedi i chiedere a voce alta che un giudice/magistrato/ministro che è chiamato a giudicare/legiferare in una data materia sia prima di tutto COMPETENTE in tale materia.Inoltre, bisogna anche esigere che se un giudice/magistrato sbaglia e questo causa un danno economico/morale a una o più persone o allo Stato stesso, questo giudice/magistrato sia obbligato a riparare (anche eventualmente con un periodo di tempo in galera) al danno fatto. Troppo facile dire che così i magistrati non sono liberi di agire... se un architetto sbaglia il progetto di una casa e per colpa sua una persona muore egli va in carcere... allo stesso modo un magistrato la cui leggerezza e superficialità abbia causato un danno a qualcuno deve pagare. La legge è uguale per tutti... anche per i magistrati.Questo limiterebbe di gran lunga casi quali ad esempio l'Italian Crackdown ( http://www.apogeonline.com/ebook/90017/ebook/html ) e i continui sequestri di materiale informatico a gente poi dimostratasi innocente.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: Come se
    - Scritto da: TPK

    - Scritto da: Anonimo

    la FIAT si toglierebbe le auto a quelli
    che

    causano incidenti

    ARGH!!! L'italiano!!!...Devoto e Oli portassero via il vocabolario a chi scrive male l'italiano (o forse scrive male perché il vocabolario non l'ha mai avuto?)
  • Anonimo scrive:
    Rischio recessione servizi larga banda
    Questa nuova, ha il sapore di una crisi che si potrebbe estendere in poco tempo nel settore dei fruitori di servizi.La maggior parte degli utenti si vedrebbero tappate le porte di connessione ai server per il p2p ed inoltre diffidati da colui che pagano per ottenere questo servizio.Non penso che i belgi siano diversi da noi e che a questo punto darebbero un bel 2 di picche al provider, magari motivando una imcompletezza di servizio.Se i provider vorranno continuare la loro naturale vita devono spingere più delle varie a$$ociazioni per la difesa del conto in banca.In fondo, tra compagnie telefoniche e indotto sono abbastanza.Facciano la voce grossa con i governi, paghiamo più a loro mensilmente, che non a major e company.
  • Anonimo scrive:
    In Italia non è possibile..
    La possibilità di svolgere attibità di polizia non è delegabile (ex costituzione) a soggetti privati.Per cui un ISp che svolge attività di polizia in Italia non è pensabile..Byezz8)
  • Anonimo scrive:
    Re: Winny
    - Scritto da: Anonimo
    Tracciando un parallelismo, è quasi
    come se si colpisse direttamente i creatori
    di software di scambio come Winny, primo
    caso nella storia. Penso che si dovrebbe
    impedire anche la vendita di prodotti
    potenzialmente pericolosi, come: posate,
    qualsiasi cosa in vetro, alcool alimentare,
    alcool denaturato, prodotti per la pulizia
    della casa... Ora non so + come fare a
    suicidarmi!:|Guarda Il marito di maurizio costanzo!
  • Anonimo scrive:
    Re: Winny
    - Scritto da: Anonimo
    della casa... Ora non so + come fare a
    suicidarmi!:|Guarda la Lecciso in TV.
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: TPK
    Si, ma i divx da internet li scaricano anche
    loro...Di "Vacanze di Natale". Glieli faranno pagare due euro a copia per un paio d'anni, per tenerli a cuccia.
  • TPK scrive:
    Re: Winny
    - Scritto da: Anonimo
    Ora non so + come fare a
    suicidarmi!:|Io non mi assumo responsabilita', ma se proprio vuoi farla finita ti consiglio di guardare un'intera puntata di Buona Domenica...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 23.30-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Winny
    Tracciando un parallelismo, è quasi come se si colpisse direttamente i creatori di software di scambio come Winny, primo caso nella storia. Penso che si dovrebbe impedire anche la vendita di prodotti potenzialmente pericolosi, come: posate, qualsiasi cosa in vetro, alcool alimentare, alcool denaturato, prodotti per la pulizia della casa... Ora non so + come fare a suicidarmi!:|
  • TPK scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: TPK


    Sarei curioso di sapere quanti utenti

    manterrebbero un'ADSL del genere...

    La maggior parte dei babbei che compra jeans
    a vita bassa e cellulari ogni mese, gli
    stessi che non conoscono la differenza tra
    un modem e un router. Si, ma i divx da internet li scaricano anche loro...
  • Anonimo scrive:
    Re: Grave
    - Scritto da: Anonimo
    esistono cose perfettamente legali che devi
    nascondere
    e sono:
    le idee per qualche prevetto
    i disegni dei quadri elettriciBah.
    poi i pedofinli nn usano crittografia se no
    sarebbero processi inutili dato che non ci
    sarebbero proveBah.Vedrai che politici e giornalisti saranno in grado di spiegare alla perfezione il problema alla gente, senza farsi mettere i bastoni tra le ruote dai fatti o dalle leggi della fisica.Altrimenti non si spiegherebbe com'è che stiamo a Nassirya a difendere i pozzi di quella certa società italiana e in Parlamento fanno tutti finta di niente...
  • Anonimo scrive:
    Re: Grave
    no ?esistono cose perfettamente legali che devi nasconderee sono:le idee per qualche prevettoi disegni dei quadri elettricipoi i pedofinli nn usano crittografia se no sarebbero processi inutili dato che non ci sarebbero prove
  • Anonimo scrive:
    Re: Grave
    - Scritto da: Anonimo
    che il p2p diventa cifrato poi sono cavoli
    che ogni cosa che gira in rete diventa
    cifrata

    i 128 bit sono inutiliRicorda che solo i terroristi usano la crittografia, e anche i pedofili. L'ho letto sul giornale, quindi è vero. Poi, chi non fa nulla di illegale non ha niente da nascondere, no?
  • Anonimo scrive:
    Re: ho un dubbio...
    - Scritto da: Anonimo
    quanto si intascano ?Prova a chiederti perché non è stato possibile avere l'euro di carta, vedi che cosa salta fuori.
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: TPK
    Sarei curioso di sapere quanti utenti
    manterrebbero un'ADSL del genere...La maggior parte dei babbei che compra jeans a vita bassa e cellulari ogni mese, gli stessi che non conoscono la differenza tra un modem e un router. Le varie telecom possono fare tranquillamente a meno della nostra opinione e dei nostri soldi, esattamente come è possibile spedire soldati in guerra spacciandola per "missione di pace" per non creare il panico e vedere la gente che ritira in massa i contanti dalle banche, stile Ucraina (qualcuno si è accorto del tentato golpe di Soros? figurati dell'ADSL).
  • Anonimo scrive:
    Re: Grave
    che il p2p diventa cifrato poi sono cavoliche ogni cosa che gira in rete diventa cifratai 128 bit sono inutili
  • Anonimo scrive:
    Re: ho un dubbio...
    80 ?kazaa lite usa la 80poi apache usa la 80(si installa anche quello)se c'e una porta aperta ce p2pfermare il p2p vuol dire chiudere internetin breve produce piu tasse la siae o tiscali ?quant'e il fatturato di tiscali ?quant'e il fatturato sui diritti d'autore ?quant'e il furto di iva da parte dello stato?quanto di questo finisce in cose segrete ?quanto si intascano ?
  • Anonimo scrive:
    Re: ho un dubbio...
    A sto punto stacchi i cavi e fai prima....con la 80 si scaricano i trojan e con la 25 si invia lo spam :s
  • TPK scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: TPK


    Sicuramente le major hanno "forti

    argomenti", ma se prendi ad esempio

    l'Italia non penso che Telecom, Wind,

    Tiscali, Fastweb se messe alle strette
    non

    farebbero in modo di avere qualche
    "aiutino"

    per non perdere la loro clientela...

    A questo punto sarebbe sufficiente impedire
    il P2P forzando l'uso del NAT per tutti gli
    utenti, senza possibilità di
    configurare il redirect delle porte. Ognuno
    sarebbe confinato nel "portale" del proprio
    provider, acquistando canzonette e filmetti
    insignificanti, in modo da essere sicuri che
    non capiti sul sito sbagliato. Anche
    perché, va ricordato, i governi non
    lavoranto per i cittadini, ma per chi muove
    i soldi (quelli veri, non gli spiccioli del
    Berlusca o la barchetta dell'omino
    all'opposizione).Sarei curioso di sapere quanti utenti manterrebbero un'ADSL del genere...
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: TPK
    Sicuramente le major hanno "forti
    argomenti", ma se prendi ad esempio
    l'Italia non penso che Telecom, Wind,
    Tiscali, Fastweb se messe alle strette non
    farebbero in modo di avere qualche "aiutino"
    per non perdere la loro clientela...A questo punto sarebbe sufficiente impedire il P2P forzando l'uso del NAT per tutti gli utenti, senza possibilità di configurare il redirect delle porte. Ognuno sarebbe confinato nel "portale" del proprio provider, acquistando canzonette e filmetti insignificanti, in modo da essere sicuri che non capiti sul sito sbagliato. Anche perché, va ricordato, i governi non lavoranto per i cittadini, ma per chi muove i soldi (quelli veri, non gli spiccioli del Berlusca o la barchetta dell'omino all'opposizione).
  • TPK scrive:
    Re: ho un dubbio...
    Si, pareva dovesse essere fatto con la prima versione del decreto Urbani, e gia' ai tempi si era detto che cio' era infattibile.A meno di non chiudere tutte le porte ad eccezione della 80, 25 e 110...
  • TPK scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: TPK


    Sbagliato...

    Il libero mercato e la concorrenza agiscono
    anche a favore dei consumatori solo in
    assenza delle continue interferenze
    legislative dei governi. Quindi, siamo nella
    m***a.Magari prima o poi i provider andranno a dire due paroline ai vari governi...Sicuramente le major hanno "forti argomenti", ma se prendi ad esempio l'Italia non penso che Telecom, Wind, Tiscali, Fastweb se messe alle strette non farebbero in modo di avere qualche "aiutino" per non perdere la loro clientela...
  • Anonimo scrive:
    Re: ho un dubbio...
    Verifica sulle porte utilizzate e sui pattern "tipici" di un certo tipo di dato, in pratica servirebbero degli sniffer che verificando il traffico tra due IP per determinate porte capisca se quello scambio di dati ha le carte in regola per essere legale o meno.Sta di fatto che tutto questo rallenta di molto la trasmissione (ogni piccolo pacchetto deve essere analizzato) e richiede enormi capacita' di calcolo per poter essere effettuato, dubito che sia possibile farlo per tutte le porte di tutti gli utenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: ho un dubbio...
    - Scritto da: Anonimo
    Mi piacerebbe sapere quale sono le misure
    tecniche da applicare per riconoscere in
    automatico il trafico 'lecito' da quello
    'illecito'....Semplice: uscirà una notizia in cui si afferma che Bin Laden condivide video di gente ammazzata con il P2P, proprio come i pedofili. Tutto il traffico P2P sarà illegale. La pena sarà abbastanza alta da far passare la voglia di rischiare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: TPK
    Sbagliato...Il libero mercato e la concorrenza agiscono anche a favore dei consumatori solo in assenza delle continue interferenze legislative dei governi. Quindi, siamo nella m***a.
  • Anonimo scrive:
    ho un dubbio...
    Mi piacerebbe sapere quale sono le misure tecniche da applicare per riconoscere in automatico il trafico 'lecito' da quello 'illecito'....
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    5) Gli utenti restano senza provider
    6) I provider dichiarano bancarotta e
    scappano con i soldi
    7) Gli impiegati finiscono in piazza a
    protestare
    8) Tu resti senza internet e ti tocca
    guardare il TG5 con i fricchettoni che
    ballanoMeglio la cicuta, dai retta...
  • TPK scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: TPK


    1. Le major si incazzano contro i
    provider

    2. I giudici danno ragione alle major

    3. Gli utenti p2p disdice in fretta con

    Tiscali

    4. Tiscali (e probabilmente altri
    provider)

    che fa?

    5) Gli utenti restano senza provider
    6) I provider dichiarano bancarotta e
    scappano con i soldi
    7) Gli impiegati finiscono in piazza a
    protestare
    8) Tu resti senza internet e ti tocca
    guardare il TG5 con i fricchettoni che
    ballanoSbagliato...
  • rumenta scrive:
    Re: che dire.....
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: rumenta


    ma che ci si può aspettare dal
    paese

    di dutroux.....

    Che casualmente è il paese
    dell'europa...già, bella roba :(e comunque solo per convenzione tra i fondatori della ue....
  • cico scrive:
    Re: Come se


    la FIAT si toglierebbe le auto a quelli che

    causano incidenti

    ARGH!!! L'italiano!!!ROTFL :D :D :Dmi pento per l'off-topic 8)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 13.49-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: Azione e reazione
    - Scritto da: TPK
    1. Le major si incazzano contro i provider
    2. I giudici danno ragione alle major
    3. Gli utenti p2p disdice in fretta con
    Tiscali
    4. Tiscali (e probabilmente altri provider)
    che fa?5) Gli utenti restano senza provider6) I provider dichiarano bancarotta e scappano con i soldi7) Gli impiegati finiscono in piazza a protestare8) Tu resti senza internet e ti tocca guardare il TG5 con i fricchettoni che ballano
  • TPK scrive:
    Re: Come se
    - Scritto da: Anonimo
    la FIAT si toglierebbe le auto a quelli che
    causano incidentiARGH!!! L'italiano!!!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 23.30-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: che dire.....
    - Scritto da: rumenta
    ma che ci si può aspettare dal paese
    di dutroux.....Che casualmente è il paese dell'europa...
  • TPK scrive:
    Azione e reazione
    1. Le major si incazzano contro i provider2. I giudici danno ragione alle major3. Gli utenti p2p disdice in fretta con Tiscali4. Tiscali (e probabilmente altri provider) che fa?
  • Anonimo scrive:
    Re: Come se
    Calzedonia sequestrasse le calze di quelli che se le mettono in faccia per coprirsi il volto quando fannno le rapine
  • rumenta scrive:
    che dire.....
    un perfetto esempio di civiltà giuridica :Dma che ci si può aspettare dal paese di dutroux.....
  • Anonimo scrive:
    Come se
    la FIAT si toglierebbe le auto a quelli che causano incidenti
Chiudi i commenti