Nuova energia dal peso di un passo

Si moltiplicano le tecnologie pensate per la lotta all'inquinamento. E mentre in Giappone le case si riscaldano con le celle a combustibile, altrove scatta la gara ad insegnare ai giovani i rischi del riscaldamento globale

Roma – L’ecologia è il nuovo trend dell’ICT mondiale. Le aziende sono sempre più attente alle ricadute ambientali delle proprie infrastrutture e delle proprie tecnologie, ma la vera novità è che le fonti di energia alternativa si stanno facendo sempre più curiose e originali: chi avrebbe immaginato che fare la corsa per prendere il treno al volo potesse illuminare una stazione?

Victoria Station È quanto si accingono a realizzare nel Regno Unito, dove il pavimento della stazione di Victoria Station potrebbe trasformarsi presto in un generatore in grado di alimentare 6.500 lampadine. Secondo le stime dei tecnici che lavorano al progetto, il passaggio ogni ora di 34mila passeggeri dovrebbe essere in grado di garantire abbastanza energia da illuminare l’intera stazione, a patto ovviamente che si cammini con le proprie gambe senza imbambolarsi sui rulli.

L’idea è quella di utilizzare la pressione esercita dai piedi durante la rullata: il peso viene prima appoggiato sul tallone e poi scorre verso la punta, e questo movimento può essere sfruttato per far scorrere anche un liquido posto sotto il pavimento. Il flusso mette in movimento delle mini-turbine , che trasformano l’energia cinetica in energia elettrica, che a sua volta viene immagazzinata in delle batterie.

“Bisogna solo rendersi conto del fatto che tutte le strutture si muovono un po’ – spiega David Webb, uno degli ingegneri impegnato nella trasformazione di Victoria Station – Questo tipo di tecnologia serve appunto per sfruttare in modo utile l’energia prodotta da questo movimento”. Non soltanto i pavimenti possono essere sfruttati per questo scopo, ma anche le rotaie o i ponti dove transitano i treni: esperimenti in questo senso sono già stati portati a termine con successo, visto anche che la massa di locomotiva e vagoni e la velocità con la quale si spostano è decisamente superiore a quella di un passeggero.

I possibili sviluppi di questa tecnologia sono molteplici: qualsiasi oggetto in movimento, che si tratti di un elmetto calzato da un soldato o di una antenna sul tetto di un palazzo, potrebbe essere sfruttato per accumulare preziosa energia da utilizzare in seguito. Si tratta di tecnologia a portata di mano, che ha già visto alcuni prototipi funzionanti in circolazione, che probabilmente da sola non basterebbe a coprire l’intero fabbisogno di una città ma che potrebbe essere integrata con altre tecnologie per ridurre in maniera consistente la produzione di anidride carbonica causata dall’utilizzo di combustibili fossili.

È il caso, ad esempio, delle celle a combustibile . Da anni si discute di una loro sempre più imminente introduzione su larga scala, ma ora finalmente sembra che in Giappone si siano decisi a fare sul serio: sarebbero più di 3mila le famiglie di Tokyo pronte a far installare davanti alla propria abitazione un apparecchio per la cogenerazione di energia elettrica prodotto da Matsushita Electric . Un progetto che potrebbe espandersi velocemente, e che porrebbe la nazione del sol levante all’avanguardia nel cammino verso l’idrogeno.

Le celle a combustibile funzionano grazie ad una reazione chimica tra ossigeno e idrogeno, il cui risultato è elettricità e acqua calda: ciascuna abitazione potrebbe dunque sfruttare queste due risorse per tenere in funzione gli elettrodomestici e riscaldare gli ambienti . Un bel vantaggio, soprattutto per una nazione che non dispone di molte fonti di energia naturale e che, a causa dell’elevato rischio sismico che la contraddistingue, non è sempre in grado di garantire continuità ai servizi di fornitura di energia durante i disastri naturali.

Un gioco per cellulare In ogni caso queste due tecnologie descritte, da sole non possono “salvare” il pianeta dal progressivo riscaldamento globale. Per fare fronte al pericolo di una Terra sempre più rovente, saranno molte le abitudini che l’umanità dovrà cambiare: come fare dunque a sensibilizzare l’opinione pubblica in questo senso? Magari con un software per telefonino , un gioco che faccia al contempo divertire e imparare.

I cellulari, d’altronde, sono tra gli apparecchi elettronici più diffusi sul pianeta: Connect2Climate tenta di sfruttare questa popolarità, lanciando una serie di applicazioni per giocare con il proprio apparecchio e sensibilizzare sui rischi del riscaldamento globale . Che si tratti di un orso polare che pone domande sull’inquinamento o di un colorato biplano che vola in cerca di consigli sull’ecologia, lo scopo è quello di fare edutainment . E chissà che dove non è arrivato il protocollo di Kyoto arrivi invece il T9.

Luca Annunziata

( fonte immagine )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • yemaleo scrive:
    Ma non sarà che...
    Ma nessuno si è posto il problema della pubblicità che si sta facendo a questo Monteleone? Mettetevi nei suoi panni: ha un blog, come migliaia e migliaia di altri; secondo voi in che anno (o in che millennio) si sarebbe sentito parlare di lui per tutto il web (punto informatico, in primis), se non avesse ricevuto questa "scandalosa" denuncia? Io invece gli farei i complimenti per come ha saputo fare bene i conti! Per come è messa la giustizia (e soprattutto, come è messa dalle sue parti...), questa denuncia la rispolvereranno tra qualche secolo. Ma intanto se ne parla! solidarietà a palate! e abbiamo trovato il braccio destro di Grillo!E cosa avrebbe detto di tanto sconvolgente costui? una diffamazione? chissà che studi approfonditi ci saranno voluti!Tanto le questioni sono due: o stava sul c...o a qualcuno della polizia postale, oppure qualcosa di insulso l'ha scritto davvero...Spero per lui che possa riprendere a diffamare dal suo blog, che possano ridenunciarlo, e che nessuno gli dia più importanza (tranne i magistrati).
    • sten_gun scrive:
      Re: Ma non sarà che...
      si cert, come i miioni di censurati che ci sono in giro...stiamo tornando in dittaturanon parlate male del padrone che se no vai a finire come a matteotti
  • Dirk Pitt scrive:
    Mai e poi mai registrare un dominio .IT
    Poichè in Italia, gira e rigira, la libertà è un semplice e dimenticato eufemismo, i domini .it andrebbero boicottati da chiunque necessiti di registrare un dominio.Registrando un dominio .com RIGOROSAMENTE presso un'azienda di hosting americana (non italiana, altrimenti siamo daccapo), l'oscuramento del proprio sito da parte delle istituzioni italiane è cosa alquanto difficile, specie per delle minch...te come queste.Inoltre alcuni provider americani offrono la registrazione anonima dei domini; quindi qualsiasi ricerca whois di un determinato dominio, non riporterebbe i dati di chi ha registrato il dominio.E qualsiasi richiesta delle nostre autorità per stupidaggini del genere verso gli USA, tornano indietro quasi sempre senza esito, il classico muro di gomma.
  • Dain scrive:
    La postale usa MS Word 12
    che polli. quella paginetta con una scritta e 2 immagini ha sotto una quantità di html da far schifo.. tipico dell'ottimizzazione Word...
    • Get Real scrive:
      Re: La postale usa MS Word 12
      - Scritto da: Dain
      che polli. quella paginetta con una scritta e 2
      immagini ha sotto una quantità di html da far
      schifo.. tipico dell'ottimizzazione
      Word...E allora? Deve solo apparire una pagina. Pretendevi che stessero a perdere tempo con un editor HTML serio?Magari tu puoi costruirti il sito con tutti i bells & whistles usando Kompozer o Dreamweaver.Loro però posso chiuderlo, e portarti via il computer e tutti gli strumenti.Allora, chi è più forte? Eh?
      • Spectator scrive:
        Re: La postale usa MS Word 12
        - Scritto da: Get Real
        - Scritto da: Dain

        che polli. quella paginetta con una scritta e 2

        immagini ha sotto una quantità di html da far

        schifo.. tipico dell'ottimizzazione

        Word...

        E allora? Deve solo apparire una pagina.
        Pretendevi che stessero a perdere tempo con un
        editor HTML
        serio?

        Magari tu puoi costruirti il sito con tutti i
        bells & whistles usando Kompozer o
        Dreamweaver.

        Loro però posso chiuderlo, e portarti via il
        computer e tutti gli
        strumenti.

        Allora, chi è più forte? Eh?ma stiamo giocando al gioco faccio la pipi' piu' lontana della tua o stiamo parlando di cose serie?
    • Francesco scrive:
      Re: La postale usa MS Word 12
      Useranno anche MS-Word..ma se vengono a casa tua alle 5.00 di mattina, bussando e suonando alla tua porta, presentandosi come "polizia postale" o "finanza", con tutta la tua famiglia che si sveglia e con i vicini che vengono a vedere che succede.. e ti buttano giu' dal letto, e iniziano a rovistare in tutta la casa.. 6, 7, 8 persone in divisa con guanti bianchi ..e ti mostrano un documento scritto in linguaggio legale che tu non nemmeno capisci (anche perche' sei mezzo-addormentato), e nel frattempo scollegano e iniziano a portare via tutti i tuoi computer, CD, DVD, hard disk esterni, e rovistano in tutta la casa in cerca di altro materiale informatico.. e poi ti invitano a trovarti un avvocato con cui difenderti dalle accuse che ti sono state mosse..ti assicuro che non te ne frega piu' nulla se hanno scritto in MS-Word o meno..E Allora... chi e' il pollo in quella situazione??- Scritto da: Dain
      che polli. quella paginetta con una scritta e 2
      immagini ha sotto una quantità di html da far
      schifo.. tipico dell'ottimizzazione
      Word...
      • dont feed the troll scrive:
        Re: La postale usa MS Word 12
        - Scritto da: Francesco
        E Allora... chi e' il pollo in quella situazione??I fessi che come te non si preoccupano di una certa incompetenza ma si esaltano difronte a una perquisizione.
  • Pirlotto scrive:
    Che ostinazione sti blogger
    Non capisco perche sti blogger, forse avidi di fama e considerazione, continuano a firmarsi col proprio vero nome e su hosting italiano.Di esempi ce ne sono a bizzeffe. La legislazione italiana è carente e mal strutturata su web e liberta di espressione, quindi se si vuole, ed è un diritto, esprimere la propria opinione su fatti, persone, cose, è doveroso firmarsi con uno pseudonimo, lo fanno centinaia di artisti, scrittori, pensatori, ed è basilare appoggiarsi su server stranieri.Per cazzate del genere, voglio vedere quale magistrato con un briciolo di buon senso chieda una rogatoria internazionale per oscurare un sito perche scrive che le auto della F+at fanno cagare.Cmq sono dell'avviso che giudizi e commenti su fatti persone o cose vadano espressi con spirito critico, rispetto, e non con intenzioni diffamatorie.
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Che ostinazione sti blogger
      - Scritto da: Pirlotto
      se si vuole, ed è un diritto, esprimere la propria
      opinione su fatti, persone, cose, è doveroso firmarsi
      con uno pseudonimoSe la libertà di espressione è un diritto, non deve essere 'doveroso' nascondersi dietro nomi falsi. Viceversa se usare il proprio nome espone a rischi, dunque non c'è libertà di espressione; in tal caso è doveroso lottare per ottenere il rispetto dei propri diritti.Quindi usare pseudonimi non è affatto necessario.
      • Spectator scrive:
        Re: Che ostinazione sti blogger
        - Scritto da: www.aleksfalcone.org
        - Scritto da: Pirlotto

        se si vuole, ed è un diritto, esprimere la
        propria


        opinione su fatti, persone, cose, è doveroso
        firmarsi


        con uno pseudonimo

        Se la libertà di espressione è un diritto, non
        deve essere 'doveroso' nascondersi dietro nomi
        falsi. Viceversa se usare il proprio nome espone
        a rischi, dunque non c'è libertà di espressione;
        in tal caso è doveroso lottare per ottenere il
        rispetto dei propri
        diritti.
        Quindi usare pseudonimi non è affatto necessario.aspettiamo tutti imperterriti qualche tua denuncia contro qualcuno in modo similescusa ma a parlare si fa tanto facile...
  • ciano scrive:
    Siamo sicuri????
    Mah... mi risulta che è la prima volta che la Polizia Postale utilizza word 2007 per fare la pagina html...Bisognerebbe capire chi è il Danilo che ha fatto il documento, l'administrator che lo ha modificato, e la ditta "Company" che ha registrato il prodotto...Che qualche organo dello stato utilizzi una copia pirata?
  • freeeak scrive:
    fa piu notizia un blog chiuso in cina...
    fa piu notizia un blog chiuso in cina... non dovrebbe essere il contrario? visto che li è la norma e qua non dovrebbe esserlo.
  • benvenuto nel club scrive:
    la giustizia seeee una storiella OT?
    Senti qui giustizia non la hanno nemmeno quelli che hanno sancito il diritto figuriamoci:Per farti capire la giustizia e stiamo parlando di quella civile attenzione:Il mio amico gianni vive con 800 euro al mese a progetto (dopo che tre anni fa chiudendo la sua azienda era finito in mezzo ad una steet)Orbene la moglie che fancazzeggiava e nemmeno si interessava alla figlia decide la separazione/divorzio e lui che l'unica cosa che aveva di proprieta' era la casa.Risultato la madre/MOGLIE fancazzista non aveva altro posto dove andare (visto che non lavorava) e lui e' finito in mezzo ad una strada con tutto che l'avvocato aveva fatto presente le sue rimostranze.Ora se tu pensi che questo povero cristo aveva tutte le ragioni e' finito sotto un ponte vi state accorgendo che la legge viene applicata alla cieca in italia.BEN SVEGLIATI.
    • benvenuto nel club scrive:
      Re: la giustizia seeee una storiella OT?
      - Scritto da: benvenuto nel club
      Senti qui giustizia non la hanno nemmeno quelli
      che hanno sancito il diritto
      figuriamoci:
      Per farti capire la giustizia e stiamo parlando
      di quella civile
      attenzione:

      Il mio amico gianni vive con 800 euro al mese a
      progetto (dopo che tre anni fa chiudendo la sua
      azienda era finito in mezzo ad una
      steet)
      Orbene la moglie che fancazzeggiava e nemmeno si
      interessava alla figlia decide la
      separazione/divorzio e lui che l'unica cosa che
      aveva di proprieta' era la
      casa.
      Risultato la madre/MOGLIE fancazzista non aveva
      altro posto dove andare (visto che non lavorava)
      e lui e' finito in mezzo ad una strada con tutto
      che l'avvocato aveva fatto presente le sue
      rimostranze.

      Ora se tu pensi che questo povero cristo aveva
      tutte le ragioni e' finito sotto un ponte vi
      state accorgendo che la legge viene applicata
      alla cieca in
      italia.

      BEN SVEGLIATI.Peccato che gli italiani se lo ricordano solo quando il sederino per il padulo volante e' IL LORO
      • Tano scrive:
        Re: la giustizia seeee una storiella OT?
        - Scritto da: benvenuto nel club
        - Scritto da: benvenuto nel club

        Senti qui giustizia non la hanno nemmeno quelli

        che hanno sancito il diritto

        figuriamoci:

        Per farti capire la giustizia e stiamo parlando

        di quella civile

        attenzione:



        Il mio amico gianni vive con 800 euro al mese a

        progetto (dopo che tre anni fa chiudendo la sua

        azienda era finito in mezzo ad una

        steet)

        Orbene la moglie che fancazzeggiava e nemmeno si

        interessava alla figlia decide la

        separazione/divorzio e lui che l'unica cosa che

        aveva di proprieta' era la

        casa.

        Risultato la madre/MOGLIE fancazzista non aveva

        altro posto dove andare (visto che non lavorava)

        e lui e' finito in mezzo ad una strada con tutto

        che l'avvocato aveva fatto presente le sue

        rimostranze.



        Ora se tu pensi che questo povero cristo aveva

        tutte le ragioni e' finito sotto un ponte vi

        state accorgendo che la legge viene applicata

        alla cieca in

        italia.



        BEN SVEGLIATI.

        Peccato che gli italiani se lo ricordano solo
        quando il sederino per il padulo volante e' IL
        LOROTi quoto in pieno
  • Codice Rocco scrive:
    Il reato di Diffamazione
    è reato del famoso codice fascita: il codice roccohttp://www.altrodiritto.unifi.it/law-ways/musio/
  • otacon87 scrive:
    Re: La pagina di sequestro è fatta con Word!
    ma l'avranno fatta fare alla segretaria...non penso che perdano tempo a fare le paginette sciocche...
  • ilmusico scrive:
    Circa questo sequestro...
    Tempo fa, noi non si rimaneva troppo meravigliati, se in Cina , Stati Uniti ed altri 'democratici' paesi,veniva sequestrato un sito. Adesso, possiamo dire , ancora una volta di più, che:-Tutto il mondo , è Paese, specialmente l' Italia.Ho voluto mettere tra i Preferiti, il sito che è stato sequestrato.Per solidarietà al Nostro Collega di Navigazione ...Per la libertà di espressione, cui noi tutti, abbiamo diritto. Quello che ho letto, anche se non aggiornato, non mi fa pensare, alla diffamazione. Oppure, si tratta di punti di vista... " autorevoli".Sinceri Saluti a Antonino Montelone: tieni duro, Antoni'!
    • Bastard scrive:
      Re: Circa questo sequestro...
      Questo perchè finalmente le leggi si sono portate al passo con la tecnologia.Prima, ognuno poteva far quel che voleva approfittando del vuoto legislativo.Ora non più, il vuoto è stato colmato!Avete chiuso!Dura lex, sed lex!Sanzioni per chi sgarra! Sequestro del materiale, confisca dei beni, addio lavoro, addio famiglia! Accuse, pesanti e pubbliche! Gogna e ludibrio!Pestaggi, braccia torte, lussazioni e costole rotte! Sputazzamenti e defecazioni facciali. Dagli al nerd pedoterrorista! Pelle strappata, carne lacerata, castrazione pubblica!
      • e che de aho scrive:
        Re: Circa questo sequestro...
        - Scritto da: Bastard
        Questo perchè finalmente le leggi si sono portate
        al passo con la
        tecnologia.

        Prima, ognuno poteva far quel che voleva
        approfittando del vuoto
        legislativo.

        Ora non più, il vuoto è stato colmato!

        Avete chiuso!

        Dura lex, sed lex!

        Sanzioni per chi sgarra! Sequestro del materiale,
        confisca dei beni, addio lavoro, addio famiglia!
        Accuse, pesanti e pubbliche! Gogna e
        ludibrio!

        Pestaggi, braccia torte, lussazioni e costole
        rotte! Sputazzamenti e defecazioni facciali.
        Dagli al nerd pedoterrorista! Pelle strappata,
        carne lacerata, castrazione
        pubblica!sacrifici umani masse isterichecani e gatti che vivono insieme.[yt]ZlcnzVs4ejk[/yt]
  • fred scrive:
    il testo sequestrato a questo link:
    so che e' facile da trovare ma nel caso non ci siate riusciti:http://64.233.183.104/search?q=cache:26qSXQegHikJ:www.antoninomonteleone.it/2006/12/07/politica-discarica-giuseppe-galati-detto-pino/+giuseppe+galatia dimostrazione che nulla si puo nascondere:
    • dont feed the troll scrive:
      Re: il testo sequestrato a questo link:
      mah l'articolo non mi sembra diffamare nessuno riportando stralci di documenti pubblici quali quelli del gip o parti delle dichiarazioni dello stesso politico alla squadra mobile.A riprova del fatto che per tappare la bocca di chi fa un po' di giornalismo "vero", basta una querela del potente di turno.
      • Get Real scrive:
        Re: il testo sequestrato a questo link:
        - Scritto da: dont feed the troll
        A riprova del fatto che per tappare la bocca di
        chi fa un po' di giornalismo "vero", basta una
        querela del potente di
        turno.Perchè, avevi bisogno di una conferma?E' per questo che si chiamano "potenti": perchè possono. Possono fare e ottenere cose che tu non puoi sognarti. Comandano interessi enormi, al cui confronto la tua vita, la mia vita, la vita di migliaia di persone è nulla. Nulla.A chi alza la testa, gliela tagliano.
  • spectator scrive:
    SI MA SCUSATE
    Io ho letto la parte della cache del sito inerente la questione diffamante eh beh ma scusate:questo manda articoli non troppo simpatici diciamo si firma e li manda alla camera dei deputati ma che voleva che lo insignissero del premio nobel della pace.Scusate ma ha me non e' parsa una cosa proprio furba da fare.a torto o a ragione inviare quella roba per mail alla camera dei deputati indica ME LA STO ANDANDO A CERCARE...POI FATE VOBIS
    • Wolf01 scrive:
      Re: SI MA SCUSATE
      Esiste anche il diritto di far sapere a chi ti governa che secondo te non lo fa nel modo giustoSe fosse per me ad esempio farei togliere quella ridicola frase "la legge è uguale per tutti" dai tribunali, che è la più grande falsità esistente.. o almeno trasformarla in "la legge è uguale per tutti a patto che "tutti" sia ricco o una persona potente"
      • Spectator scrive:
        Re: SI MA SCUSATE
        - Scritto da: Wolf01
        Esiste anche il diritto di far sapere a chi ti
        governa che secondo te non lo fa nel modo
        giustosi scusa ammettiamo che esprimesse una cosa giustati pare intelligente inviare la cosa proprio a quelliche tu accusiMa io direi di no.Scusa ti faccio un esempio (esempio ripeto non si sa mai)allora diciamo che tu vieni a conoscenza che un tuo zio e i tuoi cugini sperperano a quattro ganasce magnano e si fanno i cavolacci loro alla faccia della tua famiglia.Secondo te e' intelligente inviargli una lettera dove dici quello che hai scoperto firmandoti?se poi questi tizi ti vengono a rompere il grugno voglio dire te la sei andata a cercare.Protestare va bene, ma in singolo non e' mai un buon consiglio, esistono enti associazioni gruppi che possono permettersi avvocati e cose del genere.Da solo vai a sbattere contro il muro, e per giunta come hai visto ti fai pure parecchio male
        Se fosse per me ad esempio farei togliere quella
        ridicola frase "la legge è uguale per tutti" dai
        tribunali, che è la più grande falsità
        esistente.. o almeno trasformarla in "la legge è
        uguale per tutti a patto che "tutti" sia ricco o
        una persona
        potente"concordo no scriverei la legge e' uguale per tutti, ma e' piu' uguale a te se hai gia' privilegi e diritti.
        • Wolf01 scrive:
          Re: SI MA SCUSATE
          bhe, mettiamo che io abbia un parente ma pure un amico, che fa il deficiente, che magari sia entrato in un giro malavitoso etc, e condiziona la mia vita perchè chiede soldi, porta in casa gentaglia...Gli si dice la prima volta con le buone "esci da quel giro" e lui "si" e continuaDai una volta, dai due, dai tre... basta, ha rotto, a sto punto cosa faccio? Purtroppo con la politica non si fa niente, con il parente o l'amico fatti un giro in Meridione e fattelo spiegareIo mi accontento di impedire qualsiasi genere di rapporto con l'individuo in questione, che continui pure per la sua strada, ma che non venga a rompere a mePurtroppo non è possibile impedire i rapporti con lo stato, a meno che non ti trasferisci all'estero, e quello continuerà sempre a starti sulla spalla come la scimmietta e romperti le balle continuamente
          • spectator scrive:
            Re: SI MA SCUSATE
            - Scritto da: Wolf01
            bhe, mettiamo che io abbia un parente ma pure un
            amico, che fa il deficiente, che magari sia
            entrato in un giro malavitoso etc, e condiziona
            la mia vita perchè chiede soldi, porta in casa
            gentaglia...

            Gli si dice la prima volta con le buone "esci da
            quel giro" e lui "si" e
            continua
            Dai una volta, dai due, dai tre... basta, ha
            rotto, a sto punto cosa faccio? Purtroppo con la
            politica non si fa niente, con il parente o
            l'amico fatti un giro in Meridione e fattelo
            spiegare
            Io mi accontento di impedire qualsiasi genere di
            rapporto con l'individuo in questione, che
            continui pure per la sua strada, ma che non venga
            a rompere a
            me
            Purtroppo non è possibile impedire i rapporti con
            lo stato, a meno che non ti trasferisci
            all'estero, e quello continuerà sempre a starti
            sulla spalla come la scimmietta e romperti le
            balle
            continuamentevabbene concordo con te ma in questo caso prima di creare questa gazzarra non era meglio che si fosse informato su i rischi che andava a incorrere?voglio dire ci sono anche modi e modi dire le coseci scriveva il signor Giggi' cosi cosi e cosi e buonanotte.Capisco quello che dici ed e' assolutamente giusto ma come dice il proverbio una noce da sola non far suonar il sacco.Faceva parte del meetup doveva con l'appoggio dello stesso grillo denunciare la cosa o il fattoo fare un sito di una associazione con a capo magari qualche bell'avvocatino che gli girano parecchiocapiscic'e' modo e modo.
          • max scrive:
            Re: SI MA SCUSATE
            secondo me non è questione di "se l'è cercata", al contrario andrebbe elogiato in quanto si è preoccupato di informare il personaggio che si parlava di lui. Questo come tutta risposta che ha fatto? lo ha denunciato e gli ha fatto chiudere il sito tramite un provvedimento-pagliacciata di "sequestro preventivo" (ricordate nel film Paycheck? Si parlava di GUERRA PREVENTIVA...)io so chi è il vigliacco con la coscienza sporca tra i due. Voi?
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: SI MA SCUSATE
            - Scritto da: spectator
            vabbene concordo con te ma in questo caso prima
            di creare questa gazzarra non era meglio che si
            fosse informato su i rischi che andava a incorrere?
            voglio dire ci sono anche modi e modi dire le cose
            ci scriveva il signor Giggi' cosi cosi e cosi e
            buonanotte.Il comportamento è stato più che corretto. I parlamentari sono personaggi pubblici le cui 'magagne' devono essere conosciute da più gente possibile. L'informazione preventiva della pubblicazione di un articolo, pur non essendo obbligatoria, è un gesto apprezzabile di buona educazione e correttezza. Non c'è errore in tutto ciò. Reagire con una denuncia appare unicamente per quello che è, ovvero il maldestro tentativo di imbavagliare chi dive la scomoda verità. Io stesso ho più volte scritto ai parlamentari per questioni che li rendevano indegni di essere definiti civili, senza risparmiare in chiarezza, pubblicando l'intero scambio di missive su un mio sito e dandone comunicazione all'interessato.
            Faceva parte del meetup doveva con l'appoggio
            dello stesso grillo denunciare la cosa o il
            fatto o fare un sito di una associazione con a capo
            magari qualche bell'avvocatino che gli girano
            parecchio capisciStai dicendo che un cittadino non è libero di esprimersi se non si nasconde dietro associazioni o avvocati? Questo è proprio il motivo per cui, invece, è necessario e doveroso lottare. A pensarla come te si resta in silenzio, si diventa complici.
        • AkiRoss scrive:
          Re: SI MA SCUSATE
          - Scritto da: Spectator
          si scusa ammettiamo che esprimesse una cosa giusta
          ti pare intelligente inviare la cosa proprio a
          quelli che tu accusiSi, e' intelligente.La cosa stupida e' usare il proprio potere per zittire chi ti da contro, anziche' ascoltarlo.
  • rabarbaro scrive:
    IL TESTO ALTERNATIVO
    Il testo alternativo è ancorahttp://www.cosilinum.it/stellone.gifmah!!
  • rabarbaro scrive:
    IL SEQUESTRO MI SEMBRA FALSO
    L'immagine che c'era prima proveniva da un altro sito sequestratohttp://www.cosilinum.it/Ora invece è questahttp://www.antoninomonteleone.it/image005.jpgC'è qualcuno che sta giocando?
    • Stefano scrive:
      Re: IL SEQUESTRO MI SEMBRA FALSO
      dal codice sorgente: Danilo Administrator 4 17 2008-01-16T09:56:00Z 2008-06-06T10:43:00Z 1 38 223 Pippo Spero vivamente che sia uno scherzo... :-)
      • Wolf01 scrive:
        Re: IL SEQUESTRO MI SEMBRA FALSO
        Dovrei avere pure io una paginetta copiata da un sito sequestrato (dall'esercito dell'impero terrestre) dove avevo scritto che il sequestro era per robe assurde e fantascientifiche, chissà dov'è andata a finire
  • Fabio scrive:
    Il blog è accessibile qui
    Se pur non aggiornato è disponibile qui:http://web.archive.org/web/20070820171909/http://www.antoninomonteleone.it/
    • fratello grande scrive:
      Re: Il blog è accessibile qui
      qui un backup di wordpress (non so quanto aggiornato)http://www.mediafire.com/?thzzzk4duj9
  • Paolo scrive:
    ma i blogger hanno sempre ragione?
    Non so nulla della faccenda.. e francamente non mi interessa poi tanto...L'unico pensiero è: perchè il blogger in questione deve per forza avere ragione??Insomma se trovo uno che scrive su di un blog infamie su di me e sul mio nome non posso farci niente? E se ci vado dai carabinieri o dalla polizia postale io confermo di essere un infame e l'altro diventa un perseguitato ? E l'Italia è un regime?Mi sembra un tantinello troppo facile cosi...
    • Nome e cognome scrive:
      Re: ma i blogger hanno sempre ragione?
      - Scritto da: Paolo
      Non so nulla della faccenda.. e francamente non
      mi interessa poi
      tanto...
      Questo denota senz'altro una maturità civica non indifferente... verso il basso.
      L'unico pensiero è: perchè il blogger in
      questione deve per forza avere
      ragione??
      Se non conosci il blog in questione come puoi avanzare certe domande?
      Insomma se trovo uno che scrive su di un blog
      infamie su di me e sul mio nome non posso farci
      niente?
      Si certo che puoi farci qualcosa.Se infama manipolando e decontestualizzando i fatti allora c'è un buon motivo di querelare, ma se espone i fatti opinionando su questi non puoi farci nulla (la costituzione direi che parla chiaro in proposito).

      E se ci vado dai carabinieri o dalla polizia
      postale io confermo di essere un infame e l'altro
      diventa un perseguitato ? E l'Italia è un
      regime?
      Si, l'italia è un regime, benvenuto a bordo!
      Mi sembra un tantinello troppo facile cosi...Mi sembra che è più facile fregarsene quando è palese la lesione dei diritti civili di un individuo (per estensione di tutti noi) abbassando la testa e continuare con le proprie vite come se nulla fosse.
    • demi scrive:
      Re: ma i blogger hanno sempre ragione?
      - Scritto da: Paolo
      Non so nulla della faccenda.. e francamente non
      mi interessa poi
      tanto...

      L'unico pensiero è: perchè il blogger in
      questione deve per forza avere
      ragione??

      Insomma se trovo uno che scrive su di un blog
      infamie su di me e sul mio nome non posso farci
      niente?

      E se ci vado dai carabinieri o dalla polizia
      postale io confermo di essere un infame e l'altro
      diventa un perseguitato ? E l'Italia è un
      regime?

      Mi sembra un tantinello troppo facile cosi...fai un ragionamento assurdo, non puoi farci niente? Qui siamo all'opposto, tutto il potere è nelle mani del querelante... su richiesta, oscurano assurdamente tutto il blog, quando togliere il post incriminato sarebbe già abbastanza.
    • Tsukishiro Yukito scrive:
      Re: ma i blogger hanno sempre ragione?
      - Scritto da: Paolo
      Non so nulla della faccenda.. e francamente non
      mi interessa poi
      tanto...

      L'unico pensiero è: perchè il blogger in
      questione deve per forza avere
      ragione??Siamo tutti innocenti sino a prova contraria.Chiudere un intero sito o un intero blog prima di un processo significa danneggiare un individuo prima ancora che sia stata stabilita la sua colpevolezza.Ci possono anche essere metodi più leggeri, in caso di contenziosi per diffamazione.Ed è questo di cui qui si sta parlando.Te capì?
  • khamsin scrive:
    Opinione e Libertà di espressione
    premetto che ciò che segue è ovviamente una mia opinione/interpretazione.A fini di chiarezza, c'è da dire che la libertà di espressione sancita dalla Costituzione è intesa come diritto generale, di principio. Nel senso che nessuno può limitare la formazione della mia opinione e la sua libera espressione. Il nodo è tutto qui.. come regolare la differenza esistente tra opinione e manipolazione della realtà (che si traduce nel reato di diffamazione.. o più blandamente nell'insulto o nell'invettiva).Credo che tutti noi abbiamo, più o meno, chiaro quando veniamo insultati, al semaforo, allo stadio, dal capufficio etc.. e forse non ci mettiamo a disquisire se siamo oggetto di libertà di opinione altrui oppure di insulto e diffamazione.E' perciò normale che una persona che si sente citata o anche solo nominata, possa risentirsene e non reputare che si stia dicendo una verità ma solo manipolando i fatti..La giustizia infondo serve poi a questo, a "cercare" di riequilibrare cio' che IO posso pensare e scrivere di quella persona con gli effetti che questo poterbbe comportare.Parliamoci chiaro, se tutte le persone sapessero formarsi un'opinione critica del mondo attingendo a tutte le fonti, elaborandole, sapendo separare la fuffa dal vero.. non esisterebbe diffamazione ne tribunali a perdere tempo con questi reati.Detto ciò, sarebbe ora di piantarla di tirare in ballo la "libertà di espressione" a ogni pie' sospinto.. è anche MIA libertà sentirmi offeso da qualsiasi cosa una persona possa dirmi.Inoltre vale sempre un detto cinese (mi pare...) "Prima di giudicare una persona passa un anno nelle sue scarpe".
    • UFFA... scrive:
      Re: Opinione e Libertà di espressione

      Detto ciò, sarebbe ora di piantarla di tirare in
      ballo la "libertà di espressione" a ogni pie'
      sospinto.. :-o Com'è caduto in basso sto forum...
      • Marco scrive:
        Re: Opinione e Libertà di espressione
        - Scritto da: UFFA...

        Detto ciò, sarebbe ora di piantarla di tirare in

        ballo la "libertà di espressione" a ogni pie'

        sospinto..

        :-o Com'è caduto in basso sto forum...Khamsin ha detto la verità.La differenza tra onorare la costituzione e strumentalizzarla sta nel rapporto tra gli articoli perennemente citati e quelli bellamente ignorati.Se per denunciare una cosa (ritenuta) sbagliata ignoriamo ogni regola perdiamo automaticamente titolo.Est modus in rebus.. modi.. e luoghi opportuni.
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Opinione e Libertà di espressione
          - Scritto da: Marco
          Est modus in rebus.. modi.. e luoghi opportuni.Per questo è assolutamente inaccettabile il sequestro di un blog per una frase, indipendentemente dalla corettezza o meno dell'accusa. Non ha alcuna giustificazione razionale.
    • Xendorf scrive:
      Re: Opinione e Libertà di espressione
      Hai ragione ma ci sono modi e modi per far valere i propri diritti e, per conto mio, la denuncia è l'ultimo.Trovo un testo che diffama la mia persona in un sito? la prima cosa che faccio (e che HO FATTO) è stata quella di chiedere la rimozione di quella frase o, comunque, darmi modo per chiarire e/o rispondere (diritto di replica?).Forse avrò trovato l'unica persona che la pensa come me e la frase offensiva è stata tolta e al suo posto inserita la mia risposta.Non viene tolta? richiedo nuovamente ... dopo qualche richiesta allora potrei pensare di passare alla denuncia.Evidentemente quando si "passa di livello" e da semplice cittadino diventi un "politico" (o comunque una persona di un certo "peso") ecco che la parola "chiedere" viene sostituita con "denunciare".
      • Marco scrive:
        Re: Opinione e Libertà di espressione
        - Scritto da: Xendorf
        Hai ragione ma ci sono modi e modi per far valere
        i propri diritti e, per conto mio, la denuncia è
        l'ultimo.

        Trovo un testo che diffama la mia persona in un
        sito? la prima cosa che faccio (e che HO FATTO) è
        stata quella di chiedere la rimozione di quella
        frase o, comunque, darmi modo per chiarire e/o
        rispondere (diritto di
        replica?).

        Forse avrò trovato l'unica persona che la pensa
        come me e la frase offensiva è stata tolta e al
        suo posto inserita la mia
        risposta.

        Non viene tolta? richiedo nuovamente ... dopo
        qualche richiesta allora potrei pensare di
        passare alla
        denuncia.

        Evidentemente quando si "passa di livello" e da
        semplice cittadino diventi un "politico" (o
        comunque una persona di un certo "peso") ecco che
        la parola "chiedere" viene sostituita con
        "denunciare".Non ci piove. Non discutevo di questo.Ero fermo un passo prima.E comunque anche la valutazioni degli step dipende dallo scenario.Ho trovato molti blog in cui avevano scritto di tutto.Se uno ti da del mafioso non ti metti ad argomentare: sai ma io non sono mafioso... cambieresti la parola mafioso con "biricchino" per favore...?Lo denunci e basta (se mafioso di fatto non sei).Diverso il discorso se gli argomenti sono diversi.Ma di blog ghigliottina ne ho visti tanti.
      • khamsin scrive:
        Re: Opinione e Libertà di espressione
        certo.. nel caso in esame sono d'accordo con te, anzi, in tutti i casi penso che sia corretto chiedere la sanzione o la rettifica per la sola parte che è oggetto di dissenso.Il mio era più un pensiero in generale.. mettere l'accento sulle difficoltà dell'esercizio della "libertà di espressione" come molti la intendono... Poi sai.. l'Italia è il paese in cui una denucia o una causa non si rifiuta a nessuno, e quindi mi aspetto anche che i giudici non stiano tanto a perdere tempo sul censurare una frase o una serie di parole e facciano prima a chiudere il sito.. forse il sacrosanto principio dell'obbligatorietà dell'azione penale non è tutta questa "conquista di civiltà".
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Opinione e Libertà di espressione
          - Scritto da: khamsin
          certo.. nel caso in esame sono d'accordo con te,
          anzi, in tutti i casi penso che sia corretto
          chiedere la sanzione o la rettifica per la sola
          parte che è oggetto di dissenso.Senz'altro è la via migliore. A volte è difficile capire quale sia il limite tra civile denuncia e offesa, per il semplice fatto che la sensibilità alla seconda è enormemente soggettiva e non misurabile, per cui non è difficile dire o scrivere qualcosa che possa suonare sgradevole a qualcuno. A chi non è capitato di offendere per una parola sbadata persone che si conoscono da una vità?Il primo passo è chiedere una spiegazione. Nel caso dei blog è buona prassi far presente la cosa, tutto qui. Dalla risposta dipende il ricorso a misure differenti. A me è capitato addirittura di fare amicizia dopo una mia e-mail di garbato reclamo. Ovviamente se scrivi una verità scomoda su un personaggio noto, l'obbiettivo è unicamente quello di difendere la pulizia di un'immagine che nasconde tutta la sporcizia: in questo caso si passa direttamente ad azioni intimidatorie ed arroganti. Piero Ricca ne sa qualcosa, per ricorrenti esperienze personali: il suo blog è illuminante.
    • Tsukishiro Yukito scrive:
      Re: Opinione e Libertà di espressione
      Bravo, bel discorsetto, clap clap.Ma ora veniamo al punto: qui non si discute se sia bene o no procedere contro la diffamazione. Ognuno ha diritto a non sentirsi diffamato.Qui si discute se abbia senso impedire l'accesso a un intero sito in via preventiva solo perché in una sua sezione c'è un passo presumibilmente diffamatorio. E tenendo conto della lentezza della giustizia italiana, questo significa che ti possono bloccare un'attività intera per mesi se non anni.Capito il problema?
      • khamsin scrive:
        Re: Opinione e Libertà di espressione
        Ho capito benissimo il problema, e infatti nel mio intervento ho detto che parlavo più in generale del rapporto opinione/diffamazione.Nello specifico ho comunque risposto ad un altro utente che sono OVVIAMENTE contrario alla chiusura di un intero sito.. ma che secondo me non è la "legge" ad essere sbagliata ma c'è solo la "pigrizia" di qualche giudice che non ha voglia di leggersi il blog per fare opera di taglia/cuci.. è piu' chiaro il mio pensiero ora ?
        • max scrive:
          Re: Opinione e Libertà di espressione
          - Scritto da: khamsin
          ...sono OVVIAMENTE contrario alla
          chiusura di un intero sito.. ma che secondo me
          non è la "legge" ad essere sbagliata ma c'è solo
          la "pigrizia" di qualche giudice che non ha
          voglia di leggersi il blog per fare opera di
          taglia/cuci.....chissà se si tratta di "pigrizia" oppure di "pressioni" e "intimidazioni" volte a dare una "punizione esemplare"?boh...
        • Tsukishiro Yukito scrive:
          Re: Opinione e Libertà di espressione
          - Scritto da: khamsin
          Ho capito benissimo il problema, e infatti nel
          mio intervento ho detto che parlavo più in
          generale del rapporto
          opinione/diffamazione.
          Nello specifico ho comunque risposto ad un altro
          utente che sono OVVIAMENTE contrario alla
          chiusura di un intero sito.. ma che secondo me
          non è la "legge" ad essere sbagliata ma c'è solo
          la "pigrizia" di qualche giudice che non ha
          voglia di leggersi il blog per fare opera di
          taglia/cuci..Se il giudice ha sufficiente arbitrio per far chiudere un intero blog, vuol dire che la legge è sbagliata perché non è sufficientemente chiara e non offre sufficienti garanzie all'indagato.
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Opinione e Libertà di espressione
      - Scritto da: khamsin
      Detto ciò, sarebbe ora di piantarla di tirare in
      ballo la "libertà di espressione" a ogni pie'
      sospinto.. è anche MIA libertà sentirmi offeso da
      qualsiasi cosa una persona possa dirmi.Nessuno mette in dubbio alcuna libertà, né la perseguibilità del reato di diffamazione. Lo scandalo è che si censuri un intero sito per una frase infelice, senza informarne l'estensore. Questo è a tutti gli effetti un attentato alla libertà d'espressione individuale, non una reazione giustificabile da qualsivoglia diffamazione, se pure c'è stata. Se scrivo (come ho fatto recentemente) di Paolo Cirino Pomicino definendolo 'criminale' e 'pregiudicato', non ho diffamato, ma citato notizie vere e documentate, così come il dichiarare che Schifani ha avuto rapporti con persone condannate per mafia. Il fatto che i succitati possano chiedere ed ottenere senza contraddittorio il sequestro di un intero blog per questo motivo è un abuso, non ha nulla a che vedere con la giustizia.
      • khamsin scrive:
        Re: Opinione e Libertà di espressione
        daccordissimo con te.. probabilmente se uno usasse la terminologia tecnica (ad esempio) : imputato condannato in primo grado per il reato..etc.. invece di usare "criminale" nemmanco Cirino Pomicino troverebbe uno straccio di giudice che gli dia retta se ti vuole denunciare per diffamazione.. che poi l'italiano, ancorchè detentore di potere, goda nell'appecorarsi a chi pensa che abbia piu' potere di lui è un dato di fatto.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Opinione e Libertà di espressione
      - Scritto da: khamsin
      Detto ciò, sarebbe ora di piantarla di tirare in
      ballo la "libertà di espressione" a ogni pie'
      sospinto.. è anche MIA libertà sentirmi offeso da
      qualsiasi cosa una persona possa dirmi.E allora fai una smentita punto su punto, non è che vai a querelare uno che, peraltro, ha detto la sua opinione basandosi tra l'altro su fonti certamente affidabili, come il sito della Camera...
      "Prima di giudicare una persona passa un anno
      nelle sue scarpe".Puzzano troppo, mi fanno schifo. Prima questa persona dovrebbe imparare a lavarsi i piedi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 giugno 2008 21.59-----------------------------------------------------------
  • dont feed the troll scrive:
    Querele per diffamazione
    Se ne fanno a carrettate, ogni giorno, in Italia.Il 90% delle quali finiscono in un nulla di fatto.Ogni deficiente, persino il trolletto di PI che si sente leso se qualcuno gli ha dato del buffone, puo' andare in questura a fare una querelacontro ignoti, la quale di solito marcisce sulle scrivanie della polpost.Beh...marcisce a meno che a farla no nsia il politico o potente di turno, allora scattano i sequestri preventivi, magistrati e pulotti pronti a "tutelare" il potente e mai il debole...Questo Paese fa veramente CAGARE.
    • Saldra scrive:
      Re: Querele per diffamazione
      Non posso che quotare, ma è semrpre stato così dopotutto.- Scritto da: dont feed the troll
      Se ne fanno a carrettate, ogni giorno, in Italia.
      Il 90% delle quali finiscono in un nulla di fatto.
      Ogni deficiente, persino il trolletto di PI che
      si sente leso se qualcuno gli ha dato del
      buffone, puo' andare in questura a fare una
      querelacontro ignoti, la quale di solito marcisce
      sulle scrivanie della
      polpost.
      Beh...marcisce a meno che a farla no nsia il
      politico o potente di turno, allora scattano i
      sequestri preventivi, magistrati e pulotti pronti
      a "tutelare" il potente e mai il
      debole...

      Questo Paese fa veramente CAGARE.
      • Nome e cognome scrive:
        Re: Querele per diffamazione
        - Scritto da: Saldra
        Non posso che quotare, ma è semrpre stato così
        dopotutto.Quindi dobbiamo stare zitti e subire?Ma si dai... l'importante è che l'italia vinca gli europei, anzi se perde è meglio così ci sarà un capro espiatorio da sacrificare su cui deviare l'attenzione dei media in maniera tale che i veri scandali passino in sordina come è sempre successo in questo paese fatto di calciatori e veline.Intanto all'estero ci ridono dietro... ma un po' di amor proprio questa nazione non ce l'ha?
        • dont feed the troll scrive:
          Re: Querele per diffamazione
          - Scritto da: Nome e cognome
          - Scritto da: Saldra

          Non posso che quotare, ma è semrpre stato così

          dopotutto.

          Quindi dobbiamo stare zitti e subire?

          Ma si dai... l'importante è che l'italia vinca
          gli europei, anzi se perde è meglio così ci sarà
          un capro espiatorio da sacrificare su cui deviare
          l'attenzione dei media in maniera tale che i veri
          scandali passino in sordina come è sempre
          successo in questo paese fatto di calciatori e
          veline.

          Intanto all'estero ci ridono dietro... ma un po'
          di amor proprio questa nazione non ce
          l'ha?E che vuoi fare, ribellarti?Se ti ribelli ti fioccano addosso querele per diffamazione, ti tacciano di essere comunista, anarchico, sovversivo, drogato e chi + ne ha + ne metta, tanto simm abituati (cit.).C'è chi tiene famiglia, o semplicemente con il precariato ha il problema di portare la cena in tavola, figuarti che voglia che ho di pagare un avvocato.
          • max scrive:
            Re: Querele per diffamazione
            - Scritto da: dont feed the troll
            - Scritto da: Nome e cognome

            - Scritto da: Saldra


            Non posso che quotare, ma è semrpre stato così


            dopotutto.



            Quindi dobbiamo stare zitti e subire?



            Ma si dai... l'importante è che l'italia vinca

            gli europei, anzi se perde è meglio così ci sarà

            un capro espiatorio da sacrificare su cui
            deviare

            l'attenzione dei media in maniera tale che i
            veri

            scandali passino in sordina come è sempre

            successo in questo paese fatto di calciatori e

            veline.



            Intanto all'estero ci ridono dietro... ma un po'

            di amor proprio questa nazione non ce

            l'ha?

            E che vuoi fare, ribellarti?
            Se ti ribelli ti fioccano addosso querele per
            diffamazione, ti tacciano di essere comunista,
            anarchico, sovversivo, drogato e chi + ne ha + ne
            metta, tanto simm abituati
            (cit.).
            C'è chi tiene famiglia, o semplicemente con il
            precariato ha il problema di portare la cena in
            tavola, figuarti che voglia che ho di pagare un
            avvocato.Quoto tristemente...Questo forse è il vero problema dell'Italia. I mezzi per far valere i diritti potrebbero anche esserci ma purtroppo sono ECONOMICAMENTE AL DI FUORI DALLA PORTATA DEL COMUNE CITTADINO (quello che le autorità dovrebbero tutelare). Senza contare che vale sempre la regola del "chi ha più potere fa pressioni e alla fine vince in ogni caso".Che vergogna...
          • www.aleksfalcone.org scrive:
            Re: Querele per diffamazione
            - Scritto da: dont feed the troll
            E che vuoi fare, ribellarti?Perché no...?
            Se ti ribelli ti fioccano addosso querele per
            diffamazione, ti tacciano di essere comunista,
            anarchico, sovversivo, drogato e chi + ne ha + ne
            mettaChe lo facciano. Resta doveroso fare il possibile per non perdere la libertà che altri hanno conquistato per noi. Non è retorica, ma un discorso esclusivamente pratico: ci sono rischi da correre necessariamente: i principi democratici vanno difesi. D'alta parte si tratta di rischi minimi rispetto alle generazioni che hanno preceduto la nostra. Accuse di diffamazione e calunnie sono appena un venticello, meglio affrontare questo oggi, piuttosto che tacere e trovarsi poi di fronte una situazione più grave.
            C'è chi tiene famiglia, o semplicemente con il
            precariato ha il problema di portare la cena in
            tavola, figuarti che voglia che ho di pagare un
            avvocato.Vero. Da parte mia però sono disposto a rischiare di persona: penso che sia un mio preciso dovere. Il costo di un dominio credo sia un prezzo miserevole di fronte al valore che è in gioco.Appena possibile pubblicherò l'intera vicenda sul mio sito, senza omettere le frasi incriminate.
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Querele per diffamazione
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            - Scritto da: dont feed the troll

            Se ti ribelli ti fioccano addosso querele per

            diffamazione, ti tacciano di essere comunista,

            anarchico, sovversivo, drogato e chi + ne ha +
            ne

            metta

            Che lo facciano. Resta doveroso fare il possibile
            per non perdere la libertà che altri hanno
            conquistato per noi. Non è retorica, ma un
            discorso esclusivamente pratico: ci sono rischi
            da correre necessariamente: i principi
            democratici vanno difesi. D'alta parte si tratta
            di rischi minimi rispetto alle generazioni che
            hanno preceduto la nostra. Accuse di diffamazione
            e calunnie sono appena un venticello, meglio
            affrontare questo oggi, piuttosto che tacere e
            trovarsi poi di fronte una situazione più
            grave.
            Guarda sono sostanzialmente d'accordo con te.Eppure i nostri nonni quando han combattutto con regimi + violenti dei nostri l'han fatto anche perchè avevano la pancia + vuota.Questo non ci giustifica è vero, ma si rischia la vita quando non si ha niente altro da perdere, mentre noi a quel poco che abbiamo facciamo fatica a rinunciare.

            C'è chi tiene famiglia, o semplicemente con il

            precariato ha il problema di portare la cena in

            tavola, figuarti che voglia che ho di pagare un

            avvocato.

            Vero. Da parte mia però sono disposto a rischiare
            di persona: penso che sia un mio preciso dovere.
            Il costo di un dominio credo sia un prezzo
            miserevole di fronte al valore che è in
            gioco.
            Fosse solo il prezzo del dominio non credo sarebbero in molti a tirarsi indietro.
          • Get Real scrive:
            Re: Querele per diffamazione
            - Scritto da: www.aleksfalcone.org
            Perché no...?
            Perchè cosa speri di ottenere? Potresti pubblicare le magagne del Paese 24/7 usando megaschermi ad ogni angolo di strada, non cambierebbe nulla. La gente si arrabierebbe un po', e poi tornerebbe alla propria vita normale.E sai perchè?Perchè sa benissimo che NON PUÒ FARE NULLA.
            Che lo facciano. Resta doveroso fare il possibile
            per non perdere la libertà che altri hanno
            conquistato per noi.Sicuro? Alla stragrande maggioranza della popolazione non sembra importare nulla. Non hai mai pensato che questo concetto di "libertà" possa essere solo il sogno di qualche visionario? L'umanità ha vissuto sotto regni e imperi tirannici per quasi tutta la sua storia. Forse il servaggio è la condizione naturale per l'uomo, che in fondo è solo una scimmia parlante.Non c'è nessuna prova scientifica che l'uomo DEBBA essere libero. Al contrario, molti esperimenti sociali dimostrano che l'umanità desidera il controllo.
            Vero. Da parte mia però sono disposto a rischiare
            di persona: penso che sia un mio preciso dovere.
            Il costo di un dominio credo sia un prezzo
            miserevole di fronte al valore che è in
            gioco.
            Non è solo il dominio ad essere a rischio, ma la tua intera vita. Una volta iscritto nei registri e nelle liste di chi conta, la tua esistenza sarà finita: niente lavoro, niente prestiti, niente di niente. La morte civile.
            Appena possibile pubblicherò l'intera vicenda sul
            mio sito, senza omettere le frasi
            incriminate.Fai pure, al massimo lo chiuderanno e ti porteranno via ogni cosa. Al meglio non cambierai nulla.A nessuno interessa. Vai per la strada, parla, domanda. Otterrai tante parole e poi un bel "e io che ci posso fare?".Questa è la realtà.
    • Wolf01 scrive:
      Re: Querele per diffamazione
      Non posso darti torto, ormai la denuncia parte per qualsiasi cosa, della serie "lasciamo che siano gli altri a difendermi"Un po' come nel caso del ragazzino che prende una nota a scuola perchè fa il coglione, ai vecchi tempi se le prendevano anche dal padre, adesso il padre denuncia il professore perchè fa il suo lavoro: insegnare a comportarsi educatamente!!!!!Si inizia fin da piccoli e si cresce con la moda di "non porto rispetto a nessuno ma tutti devono portarlo a me altrimenti mi incazzo e denuncio a destra e a manca", ed è questa moda da eliminare finchè si è in tempoAboliamo telefono azzurro e pestiamo a sangue i figli finchè non gli entra in testa un po' di buon senso quando fanno cazzate, come si faceva una volta, la buona vecchia cintura sulle gambe (ah, quanti ricordi.. e dolori)Una volta educati i figli a non fare i coglioni magari si riassesterà anche il paese, con meno deficienti che parlano per sentito dire e che non pensano prima di mettere una X in una scheda elettorale perchè la Destra è la parte da cui stava il Duce e il Duce era un figo (ma che cazzo ne sai che hai 18 anni?)Ribadisco "Questo Paese fa veramente CAGARE"e adesso siamo in due, se Paese si incazza e ci denuncia per diffamazione possiamo darci man forte :P
  • m3t4lup scrive:
    Re: La pagina di sequestro è fatta con Word!
    Vero!me ne sono accorto anche io!Scandaloso....2 immagini e 40 parole....in html puro sarebbe più semplice...senza parole.....e poi sto Danilo che sarebbe l'amministratore di word chi sarebbe?!?!?!:D
  • diffamato scrive:
    PI,ma chi è stato diffamato?
    CHI E' STATO DIFFAMATO?DATO CHE GOOGLE HA ANCORA IL TESTO DIFFAMATORIO IN CACHE, POTTE DARCI UN LINK COSI CHE POSSIAMO LEGGERE CAPIRE E VALUTARE ANCHE NOI ALTRI LIBERI CITTADINI?GRAZIE!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: PI,ma chi è stato diffamato?
      contenuto non disponibile
      • krane scrive:
        Re: PI,ma chi è stato diffamato?
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: diffamato


        DATO CHE GOOGLE HA ANCORA IL TESTO DIFFAMATORIO

        IN CACHE

        CHIUDIAMO GOOGLEHUltimamente in questi casi googleh mostra la pagina di seguestro anche nella cacche. :(
    • fratello grande scrive:
      Re: PI,ma chi è stato diffamato?
      http://209.85.135.104/search?q=cache:ROI5NrhYBG4J:www.antoninomonteleone.it/wp-content/uploads/2007/07/e-mail-galati.pdf+http://www.antoninomonteleone.it/
  • Ilpiccolo scrive:
    Re: La pagina di sequestro è fatta con Word!
    Cosa cambia ?
    • Redpill scrive:
      Re: La pagina di sequestro è fatta con Word!
      - Scritto da: Ilpiccolo
      Cosa cambia ?Beh ad esempio mostra la preparazione tecnica alla base di certe professioni. Chi, sapendo usare veramente un pc per il proprio mestiere, si metterebbe a fare una seppur banale pagina web con word anizhé con un qualsiasi altro vero editor html?
    • Akiro scrive:
      Re: La pagina di sequestro è fatta con Word!
      l'unica volta che l'ho usato (parecchio tempo fa) la pagina che word mi aveva creato pesava svariate volte (nell'ordine delle centinaia se non erro) in più di un qualsiasi altro tool... era ai limiti del ridicolo.
      • cvb scrive:
        Re: La pagina di sequestro è fatta con Word!
        E che gliene frega? tanto le mettono sui server altrui mica sui loro.
        • DMJ scrive:
          Re: La pagina di sequestro è fatta con Word!
          - Scritto da: cvb
          E che gliene frega? tanto le mettono sui server
          altrui mica sui
          loro.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Nome e cognome scrive:
    Doppia Nazionalità
    Se avete la doppia nazionalità ma vivete in italia mettete il vostro sito all'estero (possibilmente nel vostro secondo paese d'origine) e postate i vostri contenuti via Mail (possibilità prevista dalla maggior parte dei CMS per blog, vedi Wordpress). Non registratelo con dominio .it.Se dovete parlare di argomenti "a nervi scoperti", siate paranoici: niente password salvate, niente contenuti salvati se non nel server remoto.Ad ogni modo c'è qualcosa che non mi torna... ...ma il diritto di libertà di parola che fine ha fatto? Non me ne intendo, ma non c'è un vizio di forma nell'oscurare un sito senza che venga avvisato il diretto interessato?http://it.wikipedia.org/wiki/Libert%C3%A0_di_parola
    • Nome e cognome scrive:
      Re: Doppia Nazionalità
      "Articolo 10 Libertà di espressione1. Ogni persona ha diritto alla libertà despressione. Tale diritto include la libertà dopinione e la libertà di ricevere o di comunicare informazioni o idee senza inge­renza alcuna da parte delle autorità pubbliche e senza considerazione di frontiera. Il presente articolo noti impedisce che gli Stati sottopongano a un regime di autorizza­zione le imprese di radiodiffusione, di cinema o di televisione."Fonte: http://conventions.coe.int/Treaty/ita/Treaties/Html/005.htmSiamo in perfetto conflitto costituzionale... ma bene!
  • Amilcare Catuogno scrive:
    Senza parole.
    meta name=Generator content=Microsoft Word 12
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Senza parole.
      contenuto non disponibile
      • eamaxb scrive:
        Re: Senza parole.
        - Scritto da: unaDuraLezione

        sono dettagli importanti, eh...Non saranno vitali, ma la dicono lunga sul livello di alfabetizzazione informatica di certi signori
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Senza parole.
          contenuto non disponibile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Senza parole.
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: eamaxb


            Non saranno vitali


            Infatti sono del tutto irrilevanti.Mah...secondo me no.Se questi che fanno i siti con word devono scovare gli hacker stiamo messi proprio bene, vorrà dire che basta un anonimizzatore da due soldi per gabbarli.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Senza parole.
            contenuto non disponibile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Senza parole.
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dont feed the troll


            Mah...secondo me no.

            Se questi che fanno i siti con word devono

            scovare gli hacker stiamo messi proprio bene

            Tu hai la certezza che la persona che ha fatto la
            pagina di interfaccia del sequestro sia la stessa
            che dà la caccia agli
            hacker?

            Allora quelli del mediaworld che mettono le
            etichette sui lettori blu ray devono essere gli
            ingegneri che li hanno progettati (rotfl)
            (rotfl)tu dici che ci sono sezioni diverse alla polpost?Sezione A: geniSezione B: galoppini che scrivono siti in word per i sequestri?Che te devo dì, speriamo.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Senza parole.
            contenuto non disponibile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Senza parole.
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dont feed the troll


            tu dici che ci sono sezioni diverse alla
            polpost?

            Sezione A: geni

            Sezione B: galoppini che scrivono siti in word

            per i

            sequestri?

            no.
            Fa tutto uno da solo, guardah...Diciamo allora che ce ne sono di competenti e di incompetenti.Chi ti assicura, querelando qualcuno per diffamazione su un blog, che del tuo caso si occuperà quello bravo?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Senza parole.
            contenuto non disponibile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Senza parole.
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dont feed the troll


            Chi ti assicura, querelando qualcuno per

            diffamazione su un blog, che del tuo caso si

            occuperà quello

            bravo?

            LOL?al solito, sei una perdita di tempo.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Senza parole.
            contenuto non disponibile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Senza parole.
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dont feed the troll


            al solito, sei una perdita di tempo.

            Cosa vuoi che dica delle tue fregnacce?Potresti allora evitare di rispondere, trolletto da 4 soldi.
            continua a piangere per l'eternità... No faccio il benaltrista da 4 soldi come te, è meglio, no?
            Il problema, questo lo capirebbe anche un'ameba,
            non è la competenza tecnica di chi mette in atto
            un sequestro (che peraltro funziona, anche se la
            pagina è scritta in Word), ma la visione distorta
            di internet che ha il *MAGISTRATO* che ha firmato
            un sequestro di questo
            tipo.sono due cose diverse.Il problema principale di cui si discute è la facilità con cui i magistrati sequestrano i blog, poi è capitato di notare ANCHE che il poliziotto "Danilo" ha usato Word e ci si ghigna su.Se non capisci questo è un problema tuo, il punto è che non avendo capito hai continuato ad allungare il 3ead con la tua polemica inutile, la tua spocchia ingiustificata, e la tua aria di superiorità che non si capisce da dove esca essendo tu solo un poveretto.
            Il voler vedere Word come tassello di tutto ciò è
            semplicemente
            deprimente.Sei tu che hai interpretato così avendo appunto la vista offuscata dalla tua boria.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Senza parole.
            contenuto non disponibile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Senza parole.
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dont feed the troll


            Il problema principale di cui si discute è la

            facilità con cui i magistrati sequestrano i
            blog,

            poi è capitato di notare ANCHE che il poliziotto

            "Danilo" ha usato Word e ci si ghigna

            su.

            infatti tu hai scritto
            "Se questi che fanno i siti con word devono
            scovare gli hacker stiamo messi proprio bene,
            vorrà dire che basta un anonimizzatore da due
            soldi per
            gabbarli."

            il che è una cazzata pazzesca, visto che non
            c'entra
            nulla.Beh è cosa nota che chi è così competente da scovare gli hacker usa word (con il forte sospetto che sia pure crackato) per scrivere 3 righe di html.Ripeto: se non ci arrivi il limite è tutto tuo.
            Poi, te lo chiedo nuovamente, ti risulta che il
            blocco non funzioni perchè la pagina di
            interfaccia è in
            Word?Infatti nessuno lo ha detto, è solo che a + di qualcuno è venuto qualche dubbio sulla competenza di taluni agenti.Se te dubbi non ne hai, o non ti preoccupano buon per te, ma non è motivo sufficiente per spalare merda su chi ha sollevato un sopracciglio.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Senza parole.
            contenuto non disponibile
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Senza parole.
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: dont feed the troll



            Beh è cosa nota che chi è così competente da

            scovare gli hacker usa word (con il forte

            sospetto che sia pure crackato) per scrivere 3

            righe di

            html.

            Ripeto: se non ci arrivi il limite è tutto tuo.


            Se tu non arrivi a capire che chi dà la caccia
            agli hacker non è lo stesso che si occupa
            dell'interfaccia di un sito...Beato te che ti nutri di questa illusione, non c'è nessuna prova che sia come dici.
            PUNTO E ADDIO.Eh, finalmente.
          • otacon87 scrive:
            Re: Senza parole.
            no dai stavolta ha ragione...l'avranno fatto fare alla segretaria...capirai...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Senza parole.
            - Scritto da: otacon87
            no dai stavolta ha ragione...
            l'avranno fatto fare alla segretaria...
            capirai...Sinceramente io trovo inverosimile che ci siano gli agenti che fanno le indagini (diciamo di serie A) e poi ce ne siano altri di serie B che fanno gli html con word piratato per le facce dei siti sequestrati.Poi tutto puo' essere, anzi me lo auguro.
          • otacon87 scrive:
            Re: Senza parole.
            da cosa deduci che è per forza piratato?e poi si sa che le gerarchie militari sono fortemente piramidali...dai su, capisco l'ostilità verso la polizia postale ma diamo giusto al giusto...
          • dont feed the troll scrive:
            Re: Senza parole.
            - Scritto da: otacon87
            da cosa deduci che è per forza piratato?Organizzazione = Pipponon so a te pare licenziato correttamente?
            e poi si sa che le gerarchie militari sono
            fortemente
            piramidali...
            dai su, capisco l'ostilità verso la polizia
            postale ma diamo giusto al
            giusto...Ma guarda io non sono particolarmente ostile, ne conosco alcuni che sono veramente competenti, e non solo tecnicamente, certo è che certe cose lasciano un po' perprlessi.
          • otacon87 scrive:
            Re: Senza parole.
            si ma alla fine cosa cambia se la pagine è fatta con un programma invece che un altro?e poi se sono loro i primi che usano programmi piratati, bhe... bella figura di merda che ci fanno, ma d'altronde non si può impedirlo... cosa facciamo la polizia della polizia postale? e poi ne faremo un altra che vigila la seconda?
  • koog scrive:
    Diffamazione nei confronti di chi ?
    Chi avrebbe diffamato ? E in che modo ?Non mi e' chiaro perche' non viene indicato nel vostro articolo.
    • Ocram scrive:
      Re: Diffamazione nei confronti di chi ?
      - Scritto da: koog
      Chi avrebbe diffamato ? E in che modo ?
      Non mi e' chiaro perche' non viene indicato nel
      vostro
      articolo.Giuseppe Galati, deputato PdL, secondo i PM romani un consumatore di cocaina nel Luglio del 2007.Ha scritto tre libri e fatto il sottosegretario alle attività produttive.Brava gente, la nostra classe dirigente
      • koog scrive:
        Re: Diffamazione nei confronti di chi ?
        - Scritto da: Ocram
        - Scritto da: koog

        Chi avrebbe diffamato ? E in che modo ?

        Non mi e' chiaro perche' non viene indicato nel

        vostro

        articolo.

        Giuseppe Galati, deputato PdL, secondo i PM
        romani un consumatore di cocaina nel Luglio del
        2007.
        Ha scritto tre libri e fatto il sottosegretario
        alle attività
        produttive.
        Brava gente, la nostra classe dirigentebrividi .........
    • katun79 scrive:
      Re: Diffamazione nei confronti di chi ?
      - Scritto da: koog
      Chi avrebbe diffamato ? E in che modo ?
      Non mi e' chiaro perche' non viene indicato nel
      vostro
      articolo.http://www.libertadigitali.net/drupal-6.2/node/16Ho scritto qlc, e ho scritto pure al "diffamatore".trovate tutto sul mio blog: http://www.libertadigitali.net/drupal-6.2/node/16
  • unaDuraLezione scrive:
    Ennesima dimostrazione
    contenuto non disponibile
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Ennesima dimostrazione
      - Scritto da: unaDuraLezione
      Ennesima dimostrazione della tracotanza dei
      giudici.Ennesima dimostrazione della tendenza antidemocratica dei pregiudicati dell'attuale maggioranza, che utilizzano la giustizia per colpire chi si permette di diffondere informazione.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Ennesima dimostrazione
        contenuto non disponibile
        • www.aleksfalcone.org scrive:
          Re: Ennesima dimostrazione
          - Scritto da: unaDuraLezione

          Ennesima dimostrazione della tendenza

          antidemocratica dei pregiudicati dell'attuale

          maggioranza...

          Qui di certo c'è solo la firma del giudice.Di certo ci sono le tendenze non democratiche dell'attuale maggioranza. Chiunque abbia un minimo di preparazione civile lo vede. Di certo ci sono i numerosi pregiudicati in parlamento e nel governo. Chiunque abbia un minimo di informazione ne è a conoscenza.Di certo c'è l'ennesimo atto di censura di un 'potente' verso un cittadino che ha osato scrivere liberamente. Fatti un giro sul blog di Piero Ricca ed informati meglio, prima di renderti ridicolo.
          Le tue congetture sono come una scoreggia nel
          deserto.Le tue argomentazioni valgono molto meno.
          e anche se fosse come dici (senza avere alcuna
          documentazione a suffragio delle tue illazioni)Le mie non sono illazioni, e la documentazione puoi trovarla facilmente, se solo fossi disposto a cercarla ed accettare la realtà. Il fatto che io non sia documentato: questa è una tua illazione.
  • Luke scrive:
    Liberta ...
    C.'e qualcuno che ancora crede che l'Italia sia un paese libero e non uno stato corrotto del terzo mondo? All'estero si stanno preparando a spolpare la carcassa del morente stato; andate a leggere el pais o a vedere la bbc per capire veramente cosa ci sta capitando ...Tornando alla liberta' ...per il popolo si tiene traccia di quello che si fa in rete per anni, poi quando si parla di limitare le intercettazioni telefoniche ... Fate i vostri siti all'estero con nomi di dominio non .it (spendete molto meno e fate MOLTO prima e sopratutto non vi chiudono la bocca!)
  • Funz scrive:
    Col nuovo governo...
    hanno subito iniziato con la legge sulle intercettazioni (a solo vantaggio dei potenti ovviamente, così che possano fare i loro affari zozzi impunemente), a mettere il bavaglio ai giornali e a Travaglio (rima), hanno perpetuato lo scandalo Rete 4, insomma tutto il contrario di quanto è giusto e civile.Per non parlare del fatto che i picchiatori e incendiari fascistoidi hanno iniziato alla grande, prima ancora che il governo si fosse insediato.Siamo in una spirale discendente verso la barbarie, e ce la siamo voluta.
    • fred scrive:
      Re: Col nuovo governo...
      Sta andando esattamente come previsto; che avrebbero tentato di bloccare le intercettazioni lo avevo previsto mesi fa dopo l'intercettazione che ha evidenziato il caso Sacca' in Rai e un'altra indagine in corso conro mediaset (fondi neri ed evasioni);in quel momento momento dissi: la prima cosa che fanno se tornano su e' di illegalizzare le intercettazioni.....
    • www scrive:
      Re: Col nuovo governo...
      Giusto... il despotismo è alle porte... poveri noi...
  • Nilok scrive:
    Responsabilità
    Augh,così come vengono usati due termini diversi per "mela" e "pera", e pur essendo entrambi dei "frutti", così l'"informazione" e la "diffamazione" sono due cose DIVERSE.Prima di affermare pubblicamente qualcosa, se si è una persona "matura e responsabile", sarebbe meglio accertarsi PERSONALMENTE che quanto si dice possa corrispondere al vero: altrimenti se ne risponde di fronte alla Legge perchè si commette un REATO.Ecco perchè sarebbe meglio evitare "pettegolezzi" o riportare "cose dette da altri"...Ciò non toglie che l'INFORMAZIONE sia vitale:http://it.youtube.com/watch?v=3gncrUZ7yjkHo parlatoNilok
    • Marco Marcoaldi scrive:
      Re: Responsabilità
      La verità non esiste ! Nemmeno il REALE ! Esiste solamente la realtà di comodo che è quella derivata dall'interpretazione ignorantistica delle masse sui FATTI.
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: Responsabilità
      Hubbard ha mentito per tutta la vita, rovinandola a tutte le vittime della sua organizzazione a delinquere, ma non ha mai pagato per i suoi reati.
  • olah scrive:
    causa per danni
    Esistono che voi sappiate precedenti cause allo stato per danni morali e materiali, nel caso si riesca a dimostrare che non c'è stata diffamazione.
    • anonimo scrive:
      Re: causa per danni
      credo dipenda dal tipo di blog, se è un blog personale e non dimostri che riesca a fornirti ricavi è difficile far denuncia per danni. Forse per restrizioni alla libertà individuale o qualcosa del genere, ma non sono un legale
      • asvero panciatici scrive:
        Re: causa per danni
        E i danni morali? il fatto di essere passato per un delinquente davanti all'inteto paese? non sono danni? solo le attività lucrative sono rispettabili e meritano un risarcimento?
  • barra78 scrive:
    Eccessivo ma.......
    (premessa non conosco il blog ini questione e quindi non faccio riferimento a questo caso specifico) Spesso mi è capitato di leggere stupidità, volgarità e inesattezze. Chi con regolarità scrive stupidate sulla rete IHMO va cacciato gli va chiuso il blog e fine li.Ho litigato tempo fa con uno che insultava apertamente shuttleworth, canonical e dava dei buffoni a chi usa ubuntu xchè debian x lui è meglio, + stabile, + facile, + bella. Parlava di cose come "stupiti utenti che farebbero meglio a continuare ad usare windows piuttosto di venire a rompere noi linari!". Messa così sembrerebbe anche ironica ma non lo era affatto.Si può criticare tutto e tutti ma bisogna valutare con attenzione le parole e RIPORTARE CON ASSOLUTA PRECISIONE I FATTI (cosa che però spesso non fanno nemmeno i giornalisti inventando quello che serve per fare clamore). Un esempio: il clamore suscitato da Travaglio su Rai3: fa riferimento a un libro dove sono scritte certe cose, lui taglia e cuce. Risultato: il libro parla di amici ed ex soci di un uomo che anni dopo diventa presidente del senato. Questi anni dopo aver chiuso ogni rapporto con la persona in questione fanno casini con la legge (tangenti e rapporti con la mafia) e vengono arrestati. Questi sono i fatti. La versione di travaglio: amici e collaboratori del presidente del senato sono stati arrestati x rapporti con la mafia.La differenza c'è eccome. Solo che travaglio è iscritto all'albo dei giornalisti e ha Beppe Grillo che lo difende quindi chi rischia la testa è la persona che lo ha invitato a parlare in TV.Per finire: a prescindere da tutto: se devo fare un blog di protesta (sia essa politica o meno)chi cavolo me lo fa fare di scegliere un hosting in italia????
    • barra78 scrive:
      Re: Eccessivo ma.......
      non ho letto il libro in questione ma i fatti che mi sono stati riportati sono:oggi io sono socio e amico di 2 persone.passa il tempo e decido di dedicarmi ad altro. Ci perdiamo un pò di vista.Passano anni e per conto di alcuni comuni ho contatti di lavoro (commissionati dai comuni in questione) con questi 2 miei ex socidopo altri anni questi 2 sono indagati x rapporti con la mafia.Da quello che mi è stato detto il libro dice anche che 1 TRIBUNALE ha stabilito l'assoluta estraneità ai datti da parte di Schifani. Poi ti ripeto: non volevo entrare nel merito della questione ma solo dare un'esempio di come sipossa distorcere una notizia "dimenticandosi" una virgola, un se, un forse o come in quel caso dimenticandosi di dire che la società tra i 2 e Schifani si era sciolta 10 anni prima dell'accusa di associazione mafiosa. Io fino a prova contraria non non sono responsabile di eventuali legami con la mafia dei miei amici.
      • anonimo scrive:
        Re: Eccessivo ma.......
        - Scritto da: barra78
        non ho letto il libro in questione ma i fatti che
        mi sono stati riportati
        sono:

        oggi io sono socio e amico di 2 persone.
        passa il tempo e decido di dedicarmi ad altro. Ci
        perdiamo un pò di
        vista.
        Passano anni e per conto di alcuni comuni ho
        contatti di lavoro (commissionati dai comuni in
        questione) con questi 2 miei ex
        soci
        dopo altri anni questi 2 sono indagati x rapporti
        con la
        mafia.te li hanno riportati male.
        Da quello che mi è stato detto il libro dice
        anche che 1 TRIBUNALE ha stabilito l'assoluta
        estraneità ai datti da parte di Schifani.
        Poi ti ripeto: non volevo entrare nel merito
        della questione ma solo dare un'esempio di come
        sipossa distorcere una notizia "dimenticandosi"
        una virgola, un se, un forse o come in quel caso
        dimenticandosi di dire che la società tra i 2 e
        Schifani si era sciolta 10 anni prima dell'accusa
        di associazione mafiosa. Io fino a prova
        contraria non non sono responsabile di eventuali
        legami con la mafia dei miei
        amici.Travaglio non ha mai detto che bisogna buttare schifani in galera, ma semplicemente che uno che entra in società con dei mafiosi, sapendolo oltretutto, anche se non commette illeciti non è opportuno che diventi 2a carica dello stato.non vedo dove siano la diffamazione e lo scandalo.io non gli avrei fatto fare manco l'amministratore del mio condominio.comunque siamo un tantinello OT
        • barra78 scrive:
          Re: Eccessivo ma.......
          beh sinceramente dove ho letto questa cosa mi sono stati riportate date e nomi esatti. Il tuo "ti sono state riportate male" è un pò pochino x farmi cambiare idea. Cercando su internet conferme ho poi trovato questo:http://socialeanimale.wordpress.com/2008/05/12/schifani-travaglio-e-la-differenza-tra-liberta-di-stampa-e-gogna-meditatica/1979 società con i 2 loschi individuischifani lascia la società dopo 1 annoe riporto:"e che i guai giudiziari dei suoi ex soci sono sopravvenuti molto tempo dopo e non hanno nulla a che fare con la Sicula Brokers: Mandalà è stato arrestato nel 1998 ed è tuttora sotto processo per mafia; Benedetto Benny DAgostino nel 2006 è stato condannato in via definitiva a tre anni e 10 mesi per concorso esterno in associazione mafiosa"Poi come detto se ci sono inesattezze sono ben felice di avere ulteriori informazioni sulla questione.
          • Senbee scrive:
            Re: Eccessivo ma.......
            Il sito omette di citare le intercettazioni che dimostrano che Schifani sapeva benissimo, al momento di mettersi in affari coi loschi individui, dei loschi affari dei loschi individui.Dai, hai solo riportato l'esempio sbagliato. Per il resto ti seguiamo.
          • Ricky scrive:
            Re: Re: Eccessivo ma.......
            Documentarsi...Fonti...Chi te lo ha detto...Alla fine siamo sempre li,la gente parla e non si sa piu' a chi credere.Ai politici, per definizione, non si deve assolutamente credere,sopratutto ai nostri.Ai media nemmeno, sono asserviti, pero' su rai2 c'e' annozero,su LA7 c'era Luttazzi e si sa' bene che quello non ha mezze misure :)Insomma...e sui giornali?Nemmeno quelli...pero' ogni tanto qualcuno le cose le scrive, magari in piccolo e seminascoste per non risciare troppo il psoto.E come le trovi?E che ne sai che sono vere?A CHI DEVO CREDERE?Travaglio e amici riportano cose scritte e ben visibili a chiunque lo voglia, quindi parrebbero assai piu' credibili di chi PARLA senza cognizione di causa o solo per proprio tornaconto.Grillo ha messo in piedi un gran blog, riconosciuto a livello MONDIALE e se andate ad ascoltare quello che dicono FUORI DALL'ITALIA del blog scoprirete che ha piu' verita' ed informazione di tutte le emittenti tv,giornali e radio d'Italia...Mha...a chi devo credere...al cainano con quello che ha fatto e sta' facendo adesso? o a Travaglio... ai famosi "politici" che sbucano fuori ogni volta che c'e' qualche vaccata oppure a Grillo? Mha...vista la situazione italiana attuale...forse...
    • Lorenzo Rainiero scrive:
      Re: Eccessivo ma.......
      - Scritto da: barra78
      (premessa non conosco il blog ini questione e
      quindi non faccio riferimento a questo caso
      specifico)


      Spesso mi è capitato di leggere stupidità,
      volgarità e inesattezze. Chi con regolarità
      scrive stupidate sulla rete IHMO va cacciato gli
      va chiuso il blog e fine
      li.

      Ho litigato tempo fa con uno che insultava
      apertamente shuttleworth, canonical e dava dei
      buffoni a chi usa ubuntu xchè debian x lui è
      meglio, + stabile, + facile, + bella. Parlava di
      cose come "stupiti utenti che farebbero meglio a
      continuare ad usare windows piuttosto di venire a
      rompere noi linari!". Messa così sembrerebbe
      anche ironica ma non lo era
      affatto.

      Si può criticare tutto e tutti ma bisogna
      valutare con attenzione le parole e RIPORTARE CON
      ASSOLUTA PRECISIONE I FATTI (cosa che però spesso
      non fanno nemmeno i giornalisti inventando quello
      che serve per fare clamore). Un esempio: il
      clamore suscitato da Travaglio su Rai3: fa
      riferimento a un libro dove sono scritte certe
      cose, lui taglia e cuce. Risultato: il libro
      parla di amici ed ex soci di un uomo che anni
      dopo diventa presidente del senato. Questi anni
      dopo aver chiuso ogni rapporto con la persona in
      questione fanno casini con la legge (tangenti e
      rapporti con la mafia) e vengono arrestati.
      Questi sono i fatti. La versione di travaglio:
      amici e collaboratori del presidente del senato
      sono stati arrestati x rapporti con la
      mafia.

      La differenza c'è eccome. Solo che travaglio è
      iscritto all'albo dei giornalisti e ha Beppe
      Grillo che lo difende quindi chi rischia la testa
      è la persona che lo ha invitato a parlare in
      TV.


      Per finire: a prescindere da tutto: se devo fare
      un blog di protesta (sia essa politica o meno)chi
      cavolo me lo fa fare di scegliere un hosting in
      italia????Raccontare una semiverità per poi riferire parole non dette da una persona (Travaglio) è altrettanto passibili di denuncia. Fossi in te prima di raccontare la tua verità, mi leggerei il libro in questione, poi andrei a rivedermi la puntata di "Che tempo che fa". Travaglio non parla senza cognizione di causa, così come i colleghi che hanno scritto il libro dove è documentata l'amicizia di Schifani (che è diventato, l'innominabile?) con mafiosi e collusi con la mafia.Il tuo bell'esempio da solo la dice lunga.Che tu ci creda o meno, Travaglio e colleghi vengono continuamente subissati da denunce che alla fine cadono difronte alla nuda verità, e non ha certo bisogno di Grillo x difendersi: basta ricordare come ha annichilito un certo Sgarbi ad "Anno Zero".
  • vac scrive:
    Fino a prova contraria...
    Colpevole, almeno fino a prova contraria!
  • Marcello Mazzilli scrive:
    Voltaire
    Posso non condividere ciò che dici ma darò la mia vita per difendere il uo diritto di dirlo.... Per cui.. massima libertà. L'articolo però non dice nulla sui contenuti. Chi sarebbe stato diffamato? E per quali ragioni? Non è un articolo completo così.
  • sansro scrive:
    inguisto e preoccupante
    come da oggetto, provvedimento ingiusto e preoccupante ... era sufficiente boccare la pagina incriminata, perché tutto il blog?c'è poco da fare, i nostri magistrati fanno così ... probabilmente non conoscono nemmeno internet, ma questo è un aggravante, non un attenuante.soffia una brutta aria per la libertà di espressione, aria che non mi piace affatto.
  • Gaglia scrive:
    E per l'hosting "fai-da-te"?
    Non mi sono chiare alcune cose.E se io mettessi in piedi un webserver a casa mia, anche con IP dinamico, registrando un DNS dinamico di quelli offerti da varie compagnie, e il mio blog lo mettessi sul mio server?Nel senso: cosa accadrebbe nel caso? Mi vedrei arrivare gli sbirri a casa a portarmi via le macchine o mi arriverebbe una lettera in cui "ai sensi dell'art. bla bla bla" mi si ingiunge di oscurare il sito?Oppure l'oscuramento avviene solo a livello di DNS? Ma in tal caso se il mio DNS dinamico fosse offerto da una compagnia estera sarei al sicuro no?Giusto per capire
    • Spectator scrive:
      Re: E per l'hosting "fai-da-te"?
      - Scritto da: Gaglia
      Non mi sono chiare alcune cose.

      E se io mettessi in piedi un webserver a casa
      mia, anche con IP dinamico, registrando un DNS
      dinamico di quelli offerti da varie compagnie, e
      il mio blog lo mettessi sul mio
      server?

      Nel senso: cosa accadrebbe nel caso? Mi vedrei
      arrivare gli sbirri a casa a portarmi via le
      macchine o mi arriverebbe una lettera in cui "ai
      sensi dell'art. bla bla bla" mi si ingiunge di
      oscurare il
      sito?entrambi se non oscuri il sito
      Oppure l'oscuramento avviene solo a livello di
      DNS? Ma in tal caso se il mio DNS dinamico fosse
      offerto da una compagnia estera sarei al sicuro
      no?no dovresti usare una cosa dove non ci sono accordi per questo tipo di cosecuba forse....ma basta che non ti metti a parlare male di ernesto e il suo amico barbuto
      Giusto per capire la normativa (di leggi assurde in Italia ne
      abbiamo tante, purtroppo ultimamente aumentano
      quelle che sono anche
      PERICOLOSE...)molto semplicemente ti bloccano l'ip con il risultato che non solo non hai il sito cosi non navighi piu' tracciano l'utenza e ti bloccano la connessioneti gusta come risposta?
      • Sgabbio scrive:
        Re: E per l'hosting "fai-da-te"?
        se gli bloccano ip cone al sito del love boy day, bhe un proxy anonimo e via!
      • henryg scrive:
        Re: E per l'hosting "fai-da-te"?
        E si si usa un sito/blog locato in un paese straniero ?Cosa succede ?
        • pippo scrive:
          Re: E per l'hosting "fai-da-te"?

          E si si usa un sito/blog locato in un paese
          straniero
          ?
          Cosa succede ?Dovrai aggiornarlo dal telefonino, quello non possono più intercettarlo :D
      • fred scrive:
        Re: E per l'hosting "fai-da-te"?

        no dovresti usare una cosa dove non ci sono
        accordi per questo tipo di cose
        cuba forse....la librta' di espressione fuori dall'italia ha un valore maggiore per cui puoi pubblicarte tranquillamente altrove;ricordati che e' anche il primo emendamento della costituzione americana e li e' permesso persino ad una pagina come wikileaks di essitere, se fosse in italia li avrebbero gia' fatti sparire (letteralmente).
    • fred scrive:
      Re: E per l'hosting "fai-da-te"?
      Finche' sei i nterritorio italiano sei perseguibile;se tieni alla liberta' di parola non e' in Italia che puoi permetterti di parlare senza rischiare, devi andare fuori;il caso Volonte' per "operazioni pretofili" e delle vigniette sul Papa su Indimedia indicano chiaro che in italia la liberta' di espressione non esiste, entrambi hanno pubblicato e sono sopravissuti fuori infatti.Il gioco "operazione pretofilia" fu prima bloccato, poi censurato e adesso e' tornato finalmente online, e di satira si tratta.....
      • Sgabbio scrive:
        Re: E per l'hosting "fai-da-te"?
        per non parlare che il gioco era già in giro in rete, quindi la censura era inutile.
    • Wolf01 scrive:
      Re: E per l'hosting "fai-da-te"?
      Sono nella tua stessa situazione, e sinceramente la vedo esattamente come aprire la finestra di casa mia e urlare le stesse cose a voce, o appendere un cartellone al muro di casa miaA meno che non si commettano crimini contro lo stato non dovrebbero poter perseguirti se in casa tua parli male di qualcuno.. che poi possano sentirlo in tutto il mondo non so se cambia
  • Franco scrive:
    E per i giornali?
    Censurare un blog per un articolo,è come far chiudere un giornale per un articolo diffamante.Peccato che per un giornale non sia cosi....Approfitto anche per salutare Piero!faccio parte del qui milano libera e questa storia l'avevo gia discussa alcuni giorni fa!
    • nello gala scrive:
      Re: E per i giornali?
      I giornali andrebbero ritirati dall'edicola se non sbaglio...Ma è un 'impresa difficile....Ma vuoi mettere il logo di blig sottoposto a sequestro?Fa più da internet-sotto-controllo come voleva Frattini, che poi non lo è tanto meglio!
      • Pablo scrive:
        Re: E per i giornali?
        Querelare non costa niente,aggiungete i tempi per arrivare ad un giudizio.Un sistema studiato a puntino per censurare le notizie scomode.
    • mosilon scrive:
      Re: E per i giornali?
      bella la libertà di espressione e la libertà di stampa.....
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: E per i giornali?
        - Scritto da: mosilon
        libertà di espressione e la libertà di stampa.....(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)
  • Gold Partner scrive:
    HANNO FATTO BENE !
    E' ora di smetterla con questa moda dei blog sovversivi anti-governativi !-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 giugno 2008 00.11-----------------------------------------------------------
    • Franco scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      Modificato dall' autore il 10 giugno 2008 00.11
      --------------------------------------------------Gia,meglio prenderli direttamente a calci i "governativi".Le parole non bastano più....
      • Gold Partner scrive:
        Re: HANNO FATTO BENE !
        Ti consiglio di iniziare ad adeguarti al sistema.
      • Stefano scrive:
        Re: HANNO FATTO BENE !

        Gia,meglio prenderli direttamente a calci i
        "governativi".Le parole non bastano
        più....AHAHAHA 6 un mito!!!! Dimmi giorno luogo e ora che ci sarò.
        • Get Real scrive:
          Re: HANNO FATTO BENE !
          - Scritto da: Stefano

          Gia,meglio prenderli direttamente a calci i

          "governativi".Le parole non bastano

          più....

          AHAHAHA 6 un mito!!!! Dimmi giorno luogo e ora
          che ci
          sarò.Ci sarà anche la Polizia. Dopo non fare più i gradassi, vedrete. Tornerete a casa zitti zitti e con la coda tra le gambe.Ma intanto sarete stati identificati. La morte civile è dietro l'angolo.
          • krane scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: Stefano



            Gia,meglio prenderli direttamente a calci i


            "governativi".Le parole non bastano


            più....



            AHAHAHA 6 un mito!!!! Dimmi giorno luogo e ora

            che ci

            sarò.

            Ci sarà anche la Polizia. Dopo non fare più i
            gradassi, vedrete. Tornerete a casa zitti zitti e
            con la coda tra le gambe.Ma se la polizia e' tanto in gamba... Perche' non ferma la mafia ???Ha gia', son capaci a prendersela solo con i cittadini indifesi...
            Ma intanto sarete stati identificati. La morte
            civile è dietro l'angolo.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            - Scritto da: krane
            Ma se la polizia e' tanto in gamba... Perche' non
            ferma la mafia
            ???Perché non ha queste[img]http://www.bonavia.it/mario/images/1380.jpg[/img]
            Ha gia', son capaci a prendersela solo con i
            cittadini indifesi...Già, per quelli non servono.
    • simpsons did it scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      dai che noia l'hai già fatta ieri una trollata ugualehttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2313264&m=2313342#p2313342ma non puoi un po' rinnovare il repertorio?[img]http://punto-informatico.it/images/emo/noia3.gif[/img]
      • Gold Partner scrive:
        Re: HANNO FATTO BENE !
        Suggerimenti?
        • Franco scrive:
          Re: HANNO FATTO BENE !
          - Scritto da: Gold Partner
          Suggerimenti?Prendi una pistola,vera possibilmente,infilatela in bocca e premi il grilletto ;)
          • Gold Partner scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            Morto un nick se ne registra un altro-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 10 giugno 2008 00.28-----------------------------------------------------------
          • nello gala scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            Giusto ma alla fine si vien sgamati!Specie se si scrivono le stesse cose....
          • 01234 scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            ma sarà mica alias (o emulo) di G. R. ? quanto je piace a questi stare dalla parte dei forti....
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            - Scritto da: 01234
            ma sarà mica alias (o emulo) di G. R. ? quanto je
            piace a questi stare dalla parte dei
            forti....G.Y. semmai
          • gino scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            se vuoi che segua il tuo scopo devi consigliargli bene tutto, anche il fatto che deve essere carica e non ad acqua ;)
        • asdrubbale scrive:
          Re: HANNO FATTO BENE !
          Farti una vita reale?
        • Ilpiccolo scrive:
          Re: HANNO FATTO BENE !
          Guardarsi intorno puo' bastare
    • nononloso scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      - Scritto da: Gold Partner
      E' ora di smetterla con questa moda dei blog
      sovversivi anti-governativi !Giusto! Qui son tutti matti!http://www.girodivite.it/Camicia-di-forza.html
    • Lucas scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      Scusate ma esattamente cosa ha fatto per avere il sequestro?
      • Fettuccino Alfredo scrive:
        Re: HANNO FATTO BENE !
        - Scritto da: Lucas
        Scusate ma esattamente cosa ha fatto per avere il
        sequestro?http://www.pieroricca.org/2008/06/07/sequestro-preventivo/
    • Daniele scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      Modificato dall' autore il 10 giugno 2008 00.11
      --------------------------------------------------O sei un troll certificato, oppure vai in Cina a dire certe cazzate ... l'italietta rimane fedele a se stessa, un paese di pagliacci. Per fortuna con Internet i pochi italiani liberi possono trasmettere liberamente dall'estero :)
      • Get Real scrive:
        Re: HANNO FATTO BENE !
        - Scritto da: Daniele
        Per fortuna
        con Internet i pochi italiani liberi possono
        trasmettere liberamente dall'estero
        :)Ancora per poco: Internet sta per cambiare radicalmente, e avverrà improvvisamente e senza avvisaglie.Da un giorno all'altro, sarà TV 2.0.Fine dei blog, dei forum, dei siti "non approvati".Però potrete ancora votare il vostro reality preferito.
        • krane scrive:
          Re: HANNO FATTO BENE !
          - Scritto da: Get Real
          - Scritto da: Daniele


          Per fortuna

          con Internet i pochi italiani liberi possono

          trasmettere liberamente dall'estero

          :)

          Ancora per poco: Internet sta per cambiare
          radicalmente, e avverrà improvvisamente e senza
          avvisaglie.

          Da un giorno all'altro, sarà TV 2.0.

          Fine dei blog, dei forum, dei siti "non
          approvati".
          Però potrete ancora votare il vostro reality
          preferito.Ci hanno voluto dare macchine programmabili, nulla ci impedisce di riprogrammarle...
        • admiral0 scrive:
          Re: HANNO FATTO BENE !
          Questo che hai detto è un'assurda e enorme... scusate mi sono limitato al momento giusto..Internet è libero. Non può essere soggiogato, mai. E' impossibile. Credete che uno stupido sequestro può fermare un blogger? La soluzione è una:anonimato. Se si rimane anonimi, nessuno ti fa problemi... Lo so che il server sa il mio ip, perciò chi sono... Ma vediamo se metto in mezzo un paio di router tor...
          • Get Real scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            - Scritto da: admiral0
            Internet è libero. Non può essere soggiogato,
            mai. E' impossibile.Questi non sono fatti, sono dogmi della fede, di una fede cieca in un mezzo tecnologico che può essere spento come ogni mezzo tecnologico.Sappi che Internet è già controllato, dagli ISP. Non da te, che sei un semplice cliente-fruitore-consumatore. Sarebbe come dire che non si può soggiogare il telefono.Se esiste, ed esisterà perchè imposta per legge, la comunione di intenti tra ISP, grande industria e Stato, Internet verrà sovvertita totalmente e in maniera irrimediabile.Tu, come tutti gli altri clienti-fruitori-consumatori NON POTRAI FARCI NULLA. Sarebbe come pensare che il terminale può prendere il controllo del mainframe.
          • krane scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            - Scritto da: Get Real
            - Scritto da: admiral0


            Internet è libero. Non può essere soggiogato,

            mai. E' impossibile.

            Questi non sono fatti, sono dogmi della fede, di
            una fede cieca in un mezzo tecnologico che può
            essere spento come ogni mezzo
            tecnologico.

            Sappi che Internet è già controllato, dagli ISP.
            Non da te, che sei un semplice
            cliente-fruitore-consumatore. Sarebbe come dire
            che non si può soggiogare il
            telefono.

            Se esiste, ed esisterà perchè imposta per legge,
            la comunione di intenti tra ISP, grande industria
            e Stato, Internet verrà sovvertita totalmente e
            in maniera
            irrimediabile.

            Tu, come tutti gli altri
            clienti-fruitori-consumatori NON POTRAI FARCI
            NULLA. Sarebbe come pensare che il terminale può
            prendere il controllo del mainframe.E le squadre della morte dei foneros con i fucili da cecchino per tirare giu' le antenne non ce li vogliamo mettere ?
          • Get Real scrive:
            Re: HANNO FATTO BENE !
            - Scritto da: krane
            E le squadre della morte dei foneros con i fucili
            da cecchino per tirare giu' le antenne non ce li
            vogliamo mettere
            ?Non c'è bisogno di fucili da cecchino. Basterà monitorare il segnale.Poi busseranno alla tua porta a notte fonda.
    • iome scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      ma si !! basta con questi pseudo-catto-comunisti, diamoli anche un po' di legnate!
    • Star scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      WOW !Hanno riaperto le gabbie di Trollandia (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • tekk scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      Che sfigato...
    • dade scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      Tu sei amico di uno dei mafiosi di merda che ci governanao?di uno o di tutti?Guarda a caso il blog parlava di rapporti tra i politici e la mafiaSIAMO GOVERNATI DALLA MAFIA E CHI NON VUOLE CONSTATALO E' COMPLICE
    • lalla pupazza scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      sì, tutti a pecorina!
    • www.aleksfalcone.org scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      - Scritto da: Gold Partner
      E' ora di smetterla con questa moda dei blog
      sovversivi anti-governativi !Involucro di utente senza essere umano dentro.
    • Tano scrive:
      Re: HANNO FATTO BENE !
      Modificato dall' autore il 10 giugno 2008 00.11
      --------------------------------------------------Ti farei fare un po di giretti, tanto per vedere i " tuoi " governanti, come si comportano e qual'è il loro reale pensiero su cosa stanno combinando in italia e nel mondo.Poi vediamo se cambi pensiero.O sei uno di loro?
  • Rockf ckr scrive:
    Hosting all'estero...
    Ragazzi.. conosciamo tutti la situazione, è inutile lamentarsi quando ormai il sito è stato bloccato.Mettetevi nelle condizioni di poter restare online...
    • fffffffffff fff scrive:
      Re: Hosting all'estero...
      - Scritto da: Rockf ckr
      Mettetevi nelle condizioni di poter restare
      online...Cioè doveva farsi gli affari suoi?
      • nello gala scrive:
        Re: Hosting all'estero...
        Hosting all'estero, ovvero registrarsi fuori dall'italia!Internet lo permette e non lo si può oscurare...Suggerirei piattaforme russe o cinesi, che se non scrivi in cinese non vieni censurato!
        • Sgabbio scrive:
          Re: Hosting all'estero...
          basta andare negli usa.
          • Spectator scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            - Scritto da: Sgabbio
            basta andare negli usa.tu si che ne sai una piu del diavolone sei proprio sicuro?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            Bhe, il sito Molleindustria si è salvato dall'oscuramento voluto da Luca Volontè e Don Fortunato Di Noto, spostanto il sito ad un hosting statunitente. Nel caso specifico pure tale tizio che ha subito la censura, doveva andare all'estero.
          • Spectator scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            - Scritto da: Sgabbio
            Bhe, il sito Molleindustria si è salvato
            dall'oscuramento voluto da Luca Volontè e Don
            Fortunato Di Noto, spostanto il sito ad un
            hosting statunitente. Nel caso specifico pure
            tale tizio che ha subito la censura, doveva
            andare
            all'estero.fidati che non e' proprio del tutto sicurocuba non ci sono accordi in merito di questioni non rilevanti per la diffamazione.
          • www scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            In questo caso Berluska si è fregato da solo eliminando molte possibilità di fare rogatorie internazionali, quindi pubblicare all'estero di fatto mette al riparo quasi al 100% dall'essere oscurati!!!
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            - Scritto da: www
            In questo caso Berluska si è fregato da solo
            eliminando molte possibilità di fare rogatorie
            internazionaliLe rogatorie che ha eliminato sono quelle richieste dalle autorità estere a quelle italiane, non il contrario
          • Essi Mano scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            - Scritto da: Sgabbio
            basta andare negli usa.in svezia c'è un clima del piffero...pero si sta bene...la sera poi davanti al caminetto un bel Gravlax non me lo leva nessuno...
          • quoto scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            lol, preferisco la mia birra belga... :D
      • Gaglia scrive:
        Re: Hosting all'estero...
        No, intendeva l'hosting estero.
    • Paolone scrive:
      Re: Hosting all'estero...
      - Scritto da: Rockf ckr
      Ragazzi.. conosciamo tutti la situazione,
      è inutile lamentarsi quando ormai il sito è stato
      bloccato.
      Mettetevi nelle condizioni di poter restare
      online...difatti stavo proprio valutando la possibilitá di portare all' estero il mio sito per evitare problemi del genere, qui sembra proprio di essere tornati all'epoca di Don Rodrigo e dei bravacci che vanno in giro a dire "questo sito non s'ha da fare !"Il mio problema é questo:non possono intimarti di mettere tu stesso offline il tuo sito o di consegnare le credenziali d'accesso ?Una volta che il sito é sequestrato posso trasferirlo da un altro provider ?Il dominio é mio e non é un .itche fanno, me lo sequestrano presso ICANN ?
      • Gaglia scrive:
        Re: Hosting all'estero...
        Stessa mia perplessita', bisognerebbe capire a CHI e' rivolta la direttiva, cioe' chi e' che ha l'onere di oscurare materialmente il sito (gli ISP italiani modello siti di scommesse oscurati? Chi ti da' l'hosting? Il proprietario del blog?)Credo la 2) comunque.
      • Mahji scrive:
        Re: Hosting all'estero...

        Il mio problema é questo:
        non possono intimarti di mettere tu stesso
        offline il tuo sito o di consegnare le
        credenziali d'accesso ?Si e difatti e' successo proprio questo in passatoSono andati a casa dell'indiziato e hanno oscurato il sito che stava in USA attraverso il suo PC che conservava la password.
        • PeeBee scrive:
          Re: Hosting all'estero...
          - Scritto da: Mahji

          Il mio problema é questo:

          non possono intimarti di mettere tu stesso

          offline il tuo sito o di consegnare le

          credenziali d'accesso ?

          Si e difatti e' successo proprio questo in passato
          Sono andati a casa dell'indiziato e hanno
          oscurato il sito che stava in USA attraverso il
          suo PC che conservava la
          password.Mmmm... evita di conservare la password sul PC e non fornirla quando te la chiedono. Easy...
          • trollo scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            cosi ti si aggrava anche la denuncia.
          • p4bl0 scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            - Scritto da: trollo
            cosi ti si aggrava anche la denuncia.e perché?
          • Fettuccino Alfredo scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            - Scritto da: p4bl0
            - Scritto da: trollo

            cosi ti si aggrava anche la denuncia.


            e perché?Dipende dal caso. Per me se hai un sito pirata o cmq chiaramente illegale allora si aggrava.Ma se uno ha un sito di denuncia politica e ritiene di essere nel giusto, di non aver diffamato nessuno o detto falsità e che alla fine il giudice gli darà ragione, allora se non dà la password cosa dovrebbe rischiare? Al massimo toglie lui l'articolo incriminato scrivendo che c'è una denuncia e lascia in piedi il resto del sito.
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Hosting all'estero...
            - Scritto da: trollo
            cosi ti si aggrava anche la denuncia.Se uno non si ricorda la password e non l'ha salvata, vorrei proprio sapere perché. Non è un reato non ricordarsi una password.
      • saba scrive:
        Re: Hosting all'estero...

        Il mio problema é questo:
        non possono intimarti di mettere tu stesso
        offline il tuo sito o di consegnare le
        credenziali d'accesso
        ?ovviamente possono e già lo hanno fatto se cerchi qui su pi trovi cose, quella di portare il sito all'estero è la tipica cosa da forum di gente che non ne sa nulla di legge (e non intendo con questo giustificare leggi di questo tipo..)
        • krane scrive:
          Re: Hosting all'estero...
          - Scritto da: saba

          Il mio problema é questo:

          non possono intimarti di mettere tu stesso

          offline il tuo sito o di consegnare le

          credenziali d'accesso ?
          ovviamente possono e già lo hanno fatto se cerchi
          qui su pi trovi cose, quella di portare il sito
          all'estero è la tipica cosa da forum di gente che
          non ne sa nulla di legge (e non intendo con
          questo giustificare leggi di questo tipo..)Il massimo pero' sono quelli che criticano i discorsi degli altri per far vedere quanto ne sanno, ma poi senza dare consigli reali.(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Hosting all'estero...
      - Scritto da: Rockf ckr
      Ragazzi.. conosciamo tutti la situazione,
      è inutile lamentarsi quando ormai il sito è stato
      bloccato.Molti hosting, anche esteri, a prescindere se quello che dicono le autorità italiane, ti oscurano comunque per non avere grane con le autorità locali. Questo ovviamente se il fatto è previsto come reato anche nel Paese dell'hosting (ma la diffamazione è reato quasi ovunque).Piuttosto, esistono hosting esteri che non si piegano alla censura o alle minacce delle autorità: noblogs e baywords che sono quindi consigliati se non volete farvi identificare e imbavagliare.Questo fermo restante che la libertà di voi stessi ve la garantite anche e soprattutto con le massime cautele quando navigate. Ricordate: il grande fratello legge e ascolta.
Chiudi i commenti