Nuova Zelanda, vietato distrarsi al volante

Una nuova legge vieta l'uso dei cellulari in auto. Una misura restrittiva già bersagliata dalle critiche
Una nuova legge vieta l'uso dei cellulari in auto. Una misura restrittiva già bersagliata dalle critiche

Da novembre in Nuova Zelanda non sarà più possibile utilizzare il cellulare in auto. Ma le nuove norme, contenute nel Road User Amendment Rule 2009 , non si limitano a vietare di intrattenersi in conversazioni telefoniche, di inviare o leggere SMS, ma anche di utilizzare i dispositivi per ascoltare la musica o per orientarsi nella ricerca di una particolare strada.

Un’indicazione curiosa contenuta nel Road User Amendment Rule 2009 specifica che l’unica cosa che gli automobilisti neozelandesi potranno concedersi alla guida sarà di rispondere e terminare la telefonata, solo se possono farlo senza prendere il cellulare in mano. In ogni caso, in base alla norma, sarà possibile mandare SMS o effettuare chiamate nel caso in cui ci si trovi fermi in macchina, ma solo se la causa della sosta è un incidente stradale.

Le misure hanno l’evidente scopo di ridurre il rischio di incidenti , che aumenterebbe di oltre quattro volte, secondo le autorità neozelandesi, nel caso in cui il guidatore sia distratto da dispositivi mobile.

Dopo le proteste di guidatori interessati all’utilizzo dei dispositivi come navigatori GPS, anch’essi vietati, il ministro dei Trasporti della Nuova Zelanda ha reso nota l’intenzione di modificare la legge.

Federica Ricca

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 09 2009
Link copiato negli appunti